Page 124

Marco Paolantonio

124

Sono gli aspetti posti in luce dal superiore generale della Congregazione dei Fratelli Charles Henry Buttimer nel marzo 19692. Precisato che i suoi contributi nascono sulla scorta di elementi appurati in un decennale lavoro condotto in stretta collaborazione, prima come pari-grado (Assistente eletto nel Capitolo del 1956), e dal 1961 come suo superiore, fr. Charles Henry tratteggia per sommi capi la biografia ‘professionale’ di fr.Leone. Inevitabili, ma comprensibili, i toni della celebrazione, sotto i quali non è però difficile individuare gli autentici valori che tutti coloro che hanno frequentato fr. Leone gli riconobbero e gli riconoscono. Fratel Leone è stato un religioso profondamente devoto al Fondatore della sua famiglia religiosa, un appassionato studioso del pensiero e del carisma di s. Giovanni Battista de La Salle (...). E’ stato un educatore eminente. Conosceva molto bene le fasi dell’apostolato educativo. Professore ben preparato dagli studi universitari a educare i giovani e dotato di talenti non comuni per affascinare i suoi uditori e rendere chiaro ciò che spiegava, ha esteso il suo apostolato educativo, scrivendo testi ed articoli, e servendosi della radio e della televisione. Ha preparato gli studenti universitari e i sacerdoti di molte diocesi ad esercitare l’apostolato catechistico con metodo e profondità di dottrina. E’ stato apprezzatissimo dirigente dell’attività dell’Associazione Educatrice Italiana e Ispettore stimato degli insegnanti di Religione nelle scuole d’Italia. (...) Nel suo ambiente religioso è stato il principale esponente dei migliori metodi e il dinamicissimo leader del movimento catechistico fra tutti i Fratelli italiani, certamente i Fratelli più capaci dell’Istituto in questo apostolato. Pochi educatori hanno vissuto una vita professionale e apostolica così intensa. Esimio educatore, è stato molto fiero della sua professione e del suo apostolato che ha esercitato con straordinaria dignità.

‘Fratello’ per autentica vocazione Per Jean-Baptiste de La Salle il Fratello delle Scuole cristiane è un religioso laico che guarda alla realtà con l’ottica del Vangelo (spirito di fede) ed è mosso da vera passione educativa (spirito di zelo). Fr. Leone sotto quest’aspetto fu un lasalliano esemplare, seguendo un cammino che lo portò prima a essere allievo dei Fratelli del Collegio S. Giuseppe di Torino (1898-1904), poi ‘piccolo novizio’ (alunno del seminario minore), in seguito novizio (1907-1908) e studente dell’istituto magistrale. Diplomato maestro elementare ebbe come prima destinazione professionale l’Istituto Gonzaga di Milano. In questi anni di formazione, fondamentale fu l’incontro con persone di spiccata personalità. Per fr. Leone si trattò innanzitutto di due zii - fr. Leone e fr. Luigi Gonzaga, - che avevano abbracciato la vita del Fratello - e. fra gli altri, fr Candido Chiorra, educatore e catecheta eminente, fr. Amedeo Frascaroli, di una spiritualità profonda e serena, fr. Benedetto Colongo dirigente scolastico di rara competenza professionale

2

Intervista concessa a fr. Manlio Bernardini per l’annuario Piazza di Spagna del Collegio S.Giuseppe-Istituto De Merode di Roma, 1969.

Rivista lasalliana 1-2009  

Rivista lasalliana. Trimestrale di cultura e formazione pedagogica

Advertisement