Issuu on Google+

Il più bel bivacco delle Dolomiti: Casera Campestrin – Sasso di Bosconero (BL) Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2013 Weekend itinerante

Ritrovo: sabato ore 7.30 a Bologna via Barozzi, 5 entrata Piazzale Est FS con auto proprie. VIAGGIO: km 260, 3 ore - autostrade A13 (dir Padova); A4 (dir Venezia); A27 (dir Belluno), ultima uscita, Ponte nelle Alpi (secondo ritrovo stazione FS Ponte nelle Alpi ore 9.30); SS 51 (dir Cortina) fino a Ospitale di Cadore (m 537); Val Bona, Festin. Rientro domenica sera ore 21 circa. Sabato: Festin (m 800), sentiero CAI 483, Casera Valbona (m 1241), Bivacco Casera Campestrin (m 1649) Ore di cammino 3 – medio – dislivello in salita m 850 Parcheggiate le auto in località Festin, sopra il paese di Ospitale di Cadore, si prosegue a piedi su una stradina in leggera salita. Ben presto, sullo sfondo della Val Bona, possiamo ammirare gli Sfornioi e il Sasso del Bosconero. Oltrepassati il Rui Nero e il Rui Bianco, si arriva a un bivio e si prosegue per la mulattiera a destra che porta alla Casera di Valbona. Un ripido sentiero ora ci porta in Val Campestrin e, quando la pendenza diminuisce e il bosco si fa più rado, troviamo il bivacco. Il bivacco ha solo 12 posti di cui 4 riservati alla popolazione locale. Se (caso poco probabile) non ci fossero posti per dormire in bivacco, torneremo a Bologna in giornata e verranno restituite le quote. Dopo il pranzo al sacco, di comune accordo, decideremo l’eventuale salita alla Forcella Bella di Sfornioi (m 2110) con splendido panorama sulle Dolomiti del Cadore. Ore di cammino 2.30 – dislivello m 500 Alla sera cena montanara in bivacco a base di zuppa di orzo, polenta, formaggio e vino rosso. Domenica: sempre di comune accordo, viene proposta l’impegnativa salita alla Forcella dal Matt (m 2063), anche qui con straordinario panorama. Nel primo pomeriggio, dopo il pranzo al sacco, riscenderemo alla Casera di Valbona (m 1241) per poi portarci alla Casera Girolda (m 1306) e ritornare a Festin scendendo per una mulattiera. Ore di cammino 2.30 – medio - dislivello in salita m 100, in discesa m 950

QUOTA: € 45,00 compresa la cena di sabato. Viaggio e altri pasti esclusi. Max 7 partecipanti. EQUIPAGGIAMENTO: scarponi, sacco lenzuolo, asciugamani, maglia in pile, giacca per la pioggia, guanti, berretto, lampada frontale, cibo, borraccia da almeno 1 litro. Chi fosse sprovvisto di scarponi, del sacco lenzuolo o del necessario per ripararsi dalla pioggia e dal freddo verrà escluso. Il cibo per la cena verrà distribuito ai partecipanti alla partenza. Prevedere un po’ di spazio libero nello zaino. Socio accompagnatore: Carlo Benucci 329 379 0358 (ore 14,30/22); carlo.benu@gmail.com CARTOGRAFIA: IGM 1:25.000 n. 12 III Kompass 1:50.000 n. 77 Tabacco 1:25.000 n. 25 Iscrizione: è possibile iscriversi telefonando in sede o mandando una mail, l'iscrizione è valida al momento del versamento di una caparra di € 15,00. I pagamenti possono essere effettuati in sede o utilizzando: - Conto Corrente Postale n° 35759521 - Conto Corrente Bancario Banca Nazionale del Lavoro IBAN IT35 F 01005 02400 000000053718 intestati a Trekking Italia, indicando nella causale il nome del trek scelto e mandando copia del versamento per fax o per mail. Si prega di versare il saldo prima della partenza. Per contattarci: tel 051-222788 fax 051-2965990 via dell’Inferno, 20/B 401216 Bologna bologna@trekkingitalia.org www.trekkingitalia.org/bologna


Al bivacco Casera Campestrin (BL)