Page 4

IV Pegaso

Venerdì 12 aprile 2013

Personaggi

Giuseppe Dossetti, un profeta del Novecento Nel centenario della nascita, ripercorriamo le scelte di un uomo vissuto di fede e di politica Ricorre quest’anno il centenario attorno a due esperienze, quella della nascita di Giuseppe Dossetti politica e quella religiosa. Sul pri(Genova, 13 febbraio 1913) e la mo versante Giuseppe Dossetti, sua personalità va ricordata, spe- membro dell’Assemblea costituencialmente per raccoglierne una ere- te (25 giugno1946 - 22 dicembre dita ancora in parte da valorizzare. 1947), non considerò la politica in Studioso e professore di diritto, una logica di “cristianizzazione” dopo aver partecidella società o di pato alla Resistenza una ideologia catcontro l’occupaziotolica; è questo Fede ne nazista dell’Ital’impegno che miSi adoperò affinché lia, fu membro delse nella stesura la Chiesa recuperasse l’Assemblea costidegli articoli 2 e 3 tuente e depurato della Costituzioun’essenzialità e una povertà nelle file della Dene, che recepiscoche ne rendesse più mocrazia Cristiana, no un’idea pluraaccessibile il messaggio listica della sociedi cui rimase vicesetà, totalmente rigretario fino al spettosa dei diritti 1951, in contrapposizione dialettica con De Gasperi. originari della persona, singola o In quell’anno scelse di ritirarsi dal- associata. Questi diritti sono collela vita politica e accademica e a gati a un corrispettivo di solidarieMonteveglio (Bologna) fondò la tà, con l’obiettivo di raggiungere comunità monastica della Piccola un’uguaglianza sostanziale non soFamiglia dell’Annunziata; nel 1959 lo formale, tra i cittadini-persone. fu ordinato sacerdote dal card. A Dossetti, interlocutore privilegiaGiacomo Lercaro, to della Segreteria arcivescovo di Bodi Stato vaticana, logna, di cui fu si deve poi l’impoPolitica collaboratore dustazione dell’articorante il Concilio lo 7 che regola i A Giuseppe Dossetti, Vaticano II. Dalla rapporti tra lo Stal’Italia deve l’articolo 7 fine degli anni ’60 to e la Chiesa catche regola i rapporti tolica, con il richiasi dedicò alla vita tra lo Stato e la Chiesa mo ai Patti lateramonastica, fino a cattolica nensi del 1929. La quando, nel 1994, sua azione politica la sua voce tornò a farsi sentire in disi dedicò anche alfesa della Costituzione italiana, mi- la ricerca di risposta alla grande crinacciata di stravolgimento per una si dell’Occidente originatasi negli riforma promossa dal Governo Ber- anni ’30, che comportò un ripensalusconi. Morì a Monteveglio il 15 mento integrale della politica. Per dicembre 1996. Dossetti, questo impegno si espliciIl suo profilo può essere ricostruito tò nella ricerca di una sintesi pro-

pulsiva tra Stato e mercato, o nell’individuazione di posizioni innovative sulla scena internazionale, privilegiando in politica estera la prospettiva europea, rispetto a quella genericamente occidentale, e le dimensioni politiche su quelle militari: ad esempio nel 1949 si oppose all’ingresso dell’Italia nella Nato. Sul versante dell’impegno ecclesiale, Dossetti partecipò al Concilio Vaticano II in qualità di teologo di Lercaro. Durante i lavori si comportò come un “partigiano”, come lui stesso si definì. I nodi tematici sui quali il suo contributo è stato particolarmente significativo vanno dal rilievo determinante del battesimo come fonte dell’appartenenza alla Chiesa, alla collegialità episcopale. Dossetti si adoperò perché, attraverso la riforma liturgica e alla sua riorganizzazione interna, la Chiesa

recuperasse un’essenzialità e una povertà che ne rendesse più accessibile il messaggio da parte degli uomini di allora (e di oggi). In quegli anni attinse all’esperienza dell’Assemblea costituente, per proporre innovative e funzionali modifiche regolamentari nello svolgimento dei lavori conciliari. Per Dossetti il Concilio “finì troppo presto”; nell’ultimo trentennio della sua vita fu la Piccola Famiglia dell’Annunziata il luogo in cui visse più compiutamente la riforma conciliare. (da un testo di Chiata Tintori, della redazione di AGGIORNAMENTI SOCIALI, Milano, febbraio 2013. Una biografia di Dossetti è stata pubblicata in PEGASO del 2 aprile 2010, a cura di Lorenzo Planzi).

130412 - Aprile  

Inserto mensile di Popolo e Libertà

130412 - Aprile  

Inserto mensile di Popolo e Libertà

Advertisement