Issuu on Google+

Fabio Formenti e Pietro Pedroni

SPIZZICHI E BOTTONI

CIRCONLOCUZIONI VERBALI DA INCORNICIARE


Fabio Formenti e Pietro Pedroni

SPIZZICHI E BOTTONI

STRAFALCIONI, AMENITA’ E SPROLOQUI QUOTIDIANI


INDICE Introduzione Natura e animali Mondo del lavoro

pag. 9 pag. 15

Salute e medicina

pag. 27

Culinaria Tecnologia

pag. 33 pag. 39

Vacanze e sport Politica, religione e dintorni

pag. 43 pag. 48

I classici

pag. 51

Spik inglisc?! Proverbi, miti e modi di dire Legale e illegale Varie (e ventuali) Ringraziamenti

pag. pag. pag. pag.

57 63 75 81


Fabio Formenti non esordì mai professionalmente, nel senso che nacque già imprenditore. Abbandonate le velleità di studioso, dopo la laurea, si dedicò all'azienda di famiglia che produce materassi, letti ed accessori per dormire; Lui che soffre d'insonnia... si impegnò a migliorare il riposo degli altri, e ci riuscì bene visto che la sua azienda ora è riconosciuta come la migliore in materia di qualità. Ciò gli permise di dormire sonni tranquilli e di risolvere anche il suo problema d'insonnia. Il sogno di Formenti era forse quello di fare l'avvocato o meglio il notaio: si accontenterà di cavillare fra i meandri degli strafalcioni raccolti e di condividere con Pietro il divertimento di veder pubblicato questo libercolo.

Pietro Pedroni esordì professionalmente come insegnante di lettere in un'oscura scuola media della provincia di Milano; dopo soli due anni decise che insegnare non era la sua vocazione. Divenne professionista della comunicazione; dapprima con uno studio specializzato nella progettazione e realizzazione di cataloghi commerciali, successivamente fondò un'agenzia di pubblicità nella quale continua a prestare la propria opera come tuttologo. Tra i clienti dell'agenzia Simmons - Gruppo Industriale Formenti, da qui il rapporto con Fabio: la passione comune per le belle e storpiate lettere e l'amicizia.


Circa tre lustri or sono, scoprimmo una comune passione: quella per le cose inutili che, una volta catalogate e collezionate, si trasformano da pure banalità in oggetti di culto, rarità e modi d'essere. Esasperando il concetto, ci siamo dedicati alla più vacua e fumosa raccolta che si possa immaginare: la raccolta delle frasi storpiate. L'illuminazione che venne a squarciare le tenebre fu una frase pronunciata da un venditore di spazi: "nelle nostre pubblicazioni c'è spazio solo per il crem caramel delle aziende". Non riuscivamo a credere ai nostri occhi, pardon, orecchie. Ci inventammo entrambi collezionisti della vacuità che provocano le circonlocuzioni verbali; o meglio, prendemmo coscienza che ci attiravano con forza magnetica gli atteggiamenti (verbali e non solo) di chi voleva sembrare ciò che non era. La nostra passione divenne ben presto mania e decidemmo così di raccogliere, classificare e studiare a fondo le "gaffe". Siamo convinti che ognuno di noi sia libero di scegliere il linguaggio che più gli è consono per esprimersi, a patto però che quello stile lessicale gli appartenga e che all'interno di quello specifico linguaggio, il soggetto che lo utilizza ci stia comodo, ergo sia a proprio agio e possa parlare con... parole sue senza prenderle a prestito da nessuno. I guai, le stonature e la goffaggine iniziano quando qualcuno si appropria del linguaggio di un altro per apparire ciò che non è. E' in questo territorio che facciamo man bassa di citazioni; osserviamo coloro che vogliono apparire dotti ma non lo sono e... colpiamo a fondo, registrando ed annotando, talora persino davanti all’ignaro autore.


Siamo convinti che consegnando quest'opera alle stampe stiamo per rendere un favore, se non all'intera umanità, almeno alla lingua italiana; offrendo così un contributo a chi crede che la semplicità e la spontaneità di linguaggio siano elementi indispensabili alla chiarezza di comunicazione. Il terreno di coltura (o meglio di cultura) sul quale sono attecchite le perle raccolte è soprattutto l'ambiente di lavoro (l'industria per Formenti, i servizi per Pedroni); pertanto alcune citazioni hanno necessitato di chiose, al fine di renderle più comprensibili. Anni dedicati alla raccolta dell'effimero ci hanno resi capaci di profonderci in discorsi pieni di vuoto e di utilizzare noi stessi le terminologie raccolte con cotanta fatica. Per cui caro lettore ci auguriamo che tu non sia mai contagiato, come purtroppo lo siamo stati noi due, da quello che ti stai accingendo a gustare. Sarebbe un dramma per te se un giorno ti trovassi a travasare il discorso (specie se per lavoro devi parlare in pubblico). Vedrai, ti sembrerà strano quando sentirai dire: ...spizzichi e bocconi... e ti chiederai “ma si diceva a spizzichi e mozziconi, oppure spizzichi e bottoni?"... Comincerai a guardarti intorno ad aguzzare le orecchie (oltre che la vista e l'ingegno) per scoprire che il popolo dei gaffisti è talmente vasto che al suo interno non si distingue più chi ci fa da chi ci è... Inoltre scoprirai, come abbiamo scoperto noi, che di quel popolo ne fai indissolubilmente parte; insomma ti stiamo avvertendo che la lettura nella quale ti stai immergendo è veramente contagiosa e che questo libro rischia di diventare un ricettario di virus! Gli strafalcioni sono un patrimonio dell'umanità, gli autori siamo tutti noi parlanti e scriventi, nessuno è veramente immune dallo sproloquio! Fabio & Pietro


NOTE Essendo questa nostra opera di carattere divulgativo e non specialistico, abbiamo deciso di stendere un velo peloso sulle citazioni latine per evitare di sparare, come si suol dire, sulla Croce Rossa, e poi... anche perché Pedroni da solo sarebbe stato un ottimo fornitore. Ciò nonostante qualche citazione è stata raccolta lo stesso; non potevamo infatti privare l'umanità della par condition (pronunciata all'inglese!); quindi le perle in lingua arcaica più plateali sono catalogate sotto la sezione dei classici. Formenti, fine latinista oltre che industriale, ha un sogno nel cassetto: pubblicare lo strafalciones classico, e non è detto che prima o poi non si cimenti con l'opera... Spizzichi e bottoni continuerà imperituro anche nel futuro, quindi stimato lettore se vuoi potrai contribuire alla seconda edizione dell’opera, inviando le tue segnalazioni a: fabio@spizzichiebottoni.it pietro@spizzichiebottoni.it


NATURA E ANIMALI

1.

Teneva il cavallo allo stato ebraico. (brado)

nove


NATURA E ANIMALI 2.

Abbiamo attraversato la foresta fluviale (pluviale)

3.

Faremo un escursion storica sulle scalate ai picchi patagonici (excursus)

4.

Se lo allacciamo alla nostra rete idrica quello apre un villaggio agriturismico (agrituristico)

5.

Ha tanti vigneti di ulivi (contradditio terminorum)

6.

Che brutte le cime delle montagne con tutte le antenne eoliche (non sono antenne ma eliche)

7.

Che bello qui, è proprio una località armena (amena)

8.

In Sardegna, nei terreni boschivi, hanno creato le strisce infrangifuoco (...cosĂŹ le fiamme non si rompono)

dieci


NATURA E ANIMALI 9.

Le rose con il manico lungo (gambo)

10.

E' stato morso dal serpente velenoso che aveva in casa... per fortuna che aveva la flebo antivipera (siero)

11.

Oggi mi ha morsicato una medusa, ma non preoccuparti, era piccola (quanti denti ha una medusa?)

12.

Devo stare attenta alle morsicature delle zanzare (...e quanti una zanzara?)

13.

I pesci di allevamento mangiano solo la pastoia (pastura)

14.

I tuoi gatti non fanno i loro bisogni nella lattiera? (no, nella zuccheriera!)

undici


NATURA E ANIMALI 15.

I migliori sono i branzini di terra (... e i tacchini di mare)

16.

Oh che bel cane, di che razza è? E' un bulldozer? (no, è un Caterpillar)

17.

La tartaruga non va presa per la testuggine (testa)

18.

Non dobbiamo necessariamente fare tutto insieme. Non siamo gatte siamesi (gemelle siamesi)

19.

Anche in Florida si devono preoccupare della falda che prima o poi farĂ  un disastro.... (Florida=California; falda=faglia di San Andreas)

20.

Vorrei le uova allevate a terra (biologiche)

dodici


MONDO DEL LAVORO

21.

Ăˆ un magnete del petrolio. (magnate)

quindici


MONDO DEL LAVORO 22.

Caro Fabio sei proprio uno stakanovista che lavora sempre (repetita juvant)

23.

La nostra societĂ  produce aghi per trapungere (trapuntare)

24.

Mettiamo delle stampe oleografiche (olografiche)

25.

La vostra è un'azienda che prende gli ordini e poi li evacua quando gli pare (evade)

26.

Non ci sta, smezziamo il disegno (dimezziamo, spezziamo)

27.

Sotto quei tendoni si boccheava dal caldo (boccheggiava)

28.

Questa è nera speculazione (mera) sedici


MONDO DEL LAVORO 29.

Questi guanciali hanno bisogno di un parckage differente (packaging)

30.

Facciamo il business plane (plan)

31

Oggi ho dimenticato il badget (badge)

32.

Il materasso non ha sex appeal (e allora?)

33.

Sono d'accordo, avete la mia totale aderenza (adesione)

34.

35.

36.

In un negozio di materassi: "buongiorno, avete i lattici?" - "sĂŹ, con i fermenti!" Dal mobiliere: "avete i letti a castelletto?" Il cliente chiede un pagamento piĂš diciassette


MONDO DEL LAVORO

lungo per riassorbimento di magazzino (riassortimento) 37.

Dal mobiliere: “un letto con la testata e la pedata” (pediera)

38.

Sono testiere dimesse dall'albergo (dismesse)

39.

Stiamo vendendo i puffi (pouff)

40.

Ma a lei, le danno le provvigioni per essere così accalorata? (in una fiera, ad una hostess che spiegava le qualità del prodotto esposto)

41.

Certo, non è che i clienti arrivino a flotte (solo una barca ogni tanto)

42.

Ritengo che sia un prodotto appetitoso (appetibile)

diciotto


MONDO DEL LAVORO 43.

Mettilo nel tuo carniè degli appuntamenti (francesismo: carnet?)

44.

Al Macef ho visto un appiattismo totale (piattume, appiattimento)

45.

Strafiletto pubblicitario sul giornale (trafiletto, ma di quelli che si vedono)

46.

47.

Nessun problema per la consegna: è una strada in cui si può veicolare con un mezzo piccolo Sostituire 7 doghe (perché) sono eccessivamente imberlate (neologismo)

48.

Vi invito a vedere la tabella che è abbastanza luminosa (illuminante)

49.

Questo gruppo editoriale ha appena diciannove


MONDO DEL LAVORO

preso questa radio e cerca di renderla piĂš papabile con le sue testate (affine, abbinabile)

50.

La merce va consegnata a Vibo Valencia (olè!)

51.

Ăˆ difficile che un rivenditore possa assemblare questi concetti (assimilare)

52.

Lei sa se gli impiegati contabili sono assemblati a quelli tecnici? (assimilati)

53.

Bocche di lupo per il carico dei prodotti finiti (buche di carico)

54.

Baie di carico (variante marinara)

55.

Era prevista una consegna non prevista (contradditio terminorum) venti


MONDO DEL LAVORO 56.

Diaframma delle vendite (e preservativo degli acquisti)

57.

Per favore, imballare il prodotto con un celophante resistente (cellophane non faceva rima)

58.

Si deve adottare il funzionario di una vettura aziendale (dotare)

59.

Tizio è molto conosciuto, quindi ha una clientela piÚ espansiva della mia (estesa)

60.

61.

Non riesco a squadrare il bilancio Consiglio di effettuare la consegna in due tranci (tranches)

62.

Non diamoci del Lei, questa è una riunione informatica (informale) ventuno


MONDO DEL LAVORO 63.

Per aumentare i volumi basta imbutare le vendite verso lo stesso prodotto (indirizzare, far convergere)

64.

Vede, nelle fiere è molto importante la quadratura dello stand (metri quadri)

65.

Mercato di minchia (nicchia)

66.

Azienda sulla breccia dell'onda (cresta)

67.

Sono operato di lavoro (oberato)

68.

Finalizzando la riunione (finendo, ponendo fine)

69.

Si prega di rispondere al presente ufficio staccato (ufficio distaccato) ventidue


MONDO DEL LAVORO 70.

Se un'azienda desidera intromettersi in un settore nuovo, deve fare un bell'investimento (inserirsi)

71.

72.

L'agente deve avere la capacità di secernere il cliente che ha di fronte È venuto a controllare anche il capostipite della catena alberghiera (il Direttore Generale)

73.

74.

Questo programma lo può usare chiunque: basta avere domestichezza con la tastiera Immobilismo è un verbo che non si può più usare (verbo non lo è mai stato)

75.

Perché anche l'agente ha la sua importanza nel promulgare il marchio (promulgare = promuovere + divulgare)

ventitre


MONDO DEL LAVORO 76.

Modificare cosĂŹ il prodotto vorrebbe dire snaturalizzarlo (snaturarlo)

77.

XY era solo un prestanome, in pratica la controombra di qualcun altro (controfigura)

78.

Ăˆ il nuovo lobo della azienda (logo)

79.

Conferenza stampa a mani congiunte (congiunta)

ventiquattro


SALUTE E MEDICINA

80.

Gli hanno trovato il verme sanitario (solitario)

ventisette


SALUTE E MEDICINA 81.

82.

L'influenza che hanno i polli ha fatto crollare le uova. L'ospedale è un ricettario di virus. (ricettacolo)

83.

84.

85.

86.

All'ospedale si entra sani ma si esce malati. È ferito, ci vuole la lettiera Poverino aveva un calcinoma alla testa Nonostante sia nato immaturo ha già preso un bel peso (prematuro)

87.

88.

L'ambulanza è arrivata a sirene spietate Ruote gemellari (omozigoti?)

89.

Si è rotto i legamenti incrociati ventotto


SALUTE E MEDICINA 90.

91.

92.

Ăˆ andato in farmacia a comprare un test anti-gravidanza La gente è diventata omeopatica: con il bel tempo si muove, con il brutto sta a casa Andiamo alla sma a fare i massaggi (spa, centro estetico)

93.

94.

95.

La cintura del dott. Zivago è ottima per i reumatismi Il lombo dell'orecchio Fuoco di Sant'Andrea (e croce di Sant'Antonio)

96.

I coni e bastoncini dell'occhio (bastoncelli)

97.

Cotone idrofobo (idrofilo) ventinove


SALUTE E MEDICINA 98.

99.

Non può fare sforzi è un cardiotonico Avevo la retinella nelle urine (renella)

100.

101.

Ăˆ morto di tumore al retro Villi coriacei (coriali)

102.

Dopo mezzanotte la pupilla gustativa viaggia (e dove va?)

103.

104.

La controparte produce lettera del Prof. XY dell'Ente Ospedaliero di Genova, servizio radio-agnostica Ho la piorrea sulle mani (psoriasi)

105.

106.

La sogliola del dolore La mattina mi alzo con gli arti formicolati trenta


CULINARIA

107.

Scusi, mi può portare del citroen per il tè? (citron)

trentatre


CULINARIA 108.

E' inutile che spansi lo zucchero a vela se la torta sotto è bruciata (spansi = presente di spargere; a vela = a velo)

109.

La tagliata di salumi (tagliere)

110.

Avete il sommellier apribile? (sommier, base del letto)

111.

I nostri tortellini sono fatti a mano con questa macchina (contradditio terminorum)

112.

Mi sembra un vino innaffiato (e giardino annacquato)

113.

Scusa ho finito il burro, passami la margherina (margarina)

114.

In fondo non è una cifra gastronomica (astronomica) trentaquattro


CULINARIA 115.

Caro Piero, fare tanta strada vale la pena per mangiare in un modo idillico (idilliaco?)

116.

Hanno curato i particolari delle tavole abbandite (imbandite)

117.

Metto una bella mezza formaggiera (mezza forma di formaggio)

118.

Per cuocerla devi raggirarla sopra e sotto (girarla)

119.

Abbiamo la cucina mangiabile (abitabile)

120.

Oggi mangio un pollo allo sbiego (spiedo)

121.

Buttavano le refrattaglie della cucina (frattaglie, avanzi)

trentacinque


CULINARIA 122.

Perchè non metti il tuo orologio panaché? (panerai)

123.

Ottimo questo vino turco, sembra un po' uno Chevignon (Sauvignon)

124.

Il Nero d'Asola è un vino eccezionale (Nero d'Avola)

125.

La bottiglia si era squartata a metà (squarciata)

126.

Coffee bric (break)

trentasei


TECNOLOGIA

127.

Lo farei stampare in rotowash (rotocalco)

trentanove


TECNOLOGIA 128.

Ho dovuto riassettare il computer (resettare)

129.

130.

Ho assettato il video Passami un cd trascrivibile (rescrivibile)

131.

132.

133.

Usa il battatappeto Datemi un respirapolvere Bisogna bloccare i cancelli con la fotocamera (fotocellula)

134.

Ho preso un video al quarzo (video al plasma)

135.

Allora hai deciso di comprare il palmer? (palmare)

quaranta


TECNOLOGIA 136.

137.

Vado alla motocopiatrice La televisione via satellitare (via satellite)

138.

BisognerĂ  usare il filtro particolareggiato (antiparticolato)

139.

Passami il mandrillo del trapano (mandrino)

quarantuno


VACANZE E SPORT

140.

Pensate... questo bambino è cintura nera di karaoke

quarantatre


VACANZE E SPORT 141.

Prima di andare in piazza facciamo una visita alla basilicata (basilica)

142.

143.

Gabina e sdraia a Finale Ligure costano come mangiare sull'albergo Il parco di divertimenti che c'è a Epson (Epcot)

144.

Volevo portarlo come bagagliaio a mano (bagaglio)

145.

Il mare è così calmo, perché non ci facciamo un giro in cayenne? (kayak)

146.

Belli questi sandali caprini! (capresi, di Capri)

147.

Andiamo a sciare con lo skate-ball (snow board)

quarantaquattro


VACANZE E SPORT 148.

149.

150.

Scusi, quando parte l'escursione termica? Viene dall'Australia ma si è europacizzato È partita con la sua nuova troller blu (trolley)

151.

Barca da virata (non solo vira ma stramba anche! Era regata)

152.

Gli apolli delle maldive (atolli)

153.

Lo conosciamo bene, perché giocava a scotch con mio figlio (squash)

154.

Che partita! Un vero scontro fra gitani (titani)

quarantacinque


VACANZE E SPORT 155.

La pool position (pole)

156.

Attorno al calciatore si era radunato un campanello di persone (capannello)

quarantasei


POLITICA, RELIGIONE E DINTORNI

157.

Madam Hussein, il dittatore iracheno

quarantotto


POLITICA, RELIGIONE E DINTORNI 158.

159.

160.

161.

In campagna elettorale si assiste sempre alla affissione selvatica Le crude immagini in cui si vede il tagliamento della testa dell'ostaggio... Il Papa ha lanciato un pesante monitor sulla guerra Chi occuperĂ  la soglia di Pietro (il soglio)

162.

163.

Non so piĂš a che Santo rivoltarmi Il suo santimbanco (scherza con i fanti!)

164.

C'erano disegnate un sacco di svaste (svastiche)

165.

Come sei duro! Sei peggio di un nazista, peggio di Eisenhower

quarantanove


CLASSICI

166.

Lupus in fabbrica (Lupus in fabula)

cinquantuno


CLASSICI 167.

Barista: veda Lei, non mi permetto... de gustibus... Cliente: no, no me lo dia liscio! (de gustibus non disputandum est)

168.

169.

Lupus in fibula

(Lupus in fabula)

De us des (do ut des)

170.

In camera caritas (camera caritatis)

171.

Dan Brown ha scritto un altro libro sul generis de Il codice da Vinci (sul genere)

172.

I guelfi portafortuna (e ghibellini portasfiga)

173.

E' una ballerina del teatro Tolstoj di Mosca (Bolscioi) cinquantadue


CLASSICI 174.

Il Santa Santoro dell'arredo non è in Assomobili (santa sanctorum)

175.

Mutatis mutandae (mutatis mutandis)

176.

Nella mia scuderia esiste la par condition (par condicio)

177.

Così il rumore è condensato in par condition fra tutti i cittadini (da volantino elettorale)

178.

Paga quel quibus in più (quid)

179.

Pino della miranda (Pico della Mirandola)

180.

Poi entrava in scena Eolo con tutti suoi fulmini (Eolo era quello dei venti) cinquantatre


CLASSICI 181.

Qui quo qua (qui pro quo e zio Paperino)

182.

Pri quo qua (e Nonna Papera)

183.

Questo fax l'ho già mandato da illo memore tempo (da tempo immemore/illo tempore)

184.

Che parole difficili, come sei furbito

185.

È uno sprono a fare di più 186.

Tornando a Filippi (non si torna a Filippi ma ci si rivede)

187.

Archimede ha inventato gli specchi untori (ustori)

188.

E' stato un abuso eccessivo (repetita juvant) cinquantaquattro


CLASSICI 189.

In dulce sinfundis i miei clienti si recano alla cassa con lamentele e discussioni (dulcis in fundo)

190.

CosĂŹ si arriva alle candele greche (calende greche)

cinquantacinque


SPIK INGLISC?!

191.

Abbiamo preso un double fax

cinquantasette


SPIK INGLISC?! 192.

È arrivato uno con il troller (trolley)

193.

Per fortuna c'era il nuovo guarda rail in cemento (guard rail)

194.

Occorre inserire il CD room (rom)

195.

Così puoi avere un reflesh (...)

196.

Eravamo su un volo charleston (charter)

197.

198.

E' di toupè, un legno nuovo Sì, un attimo le passo l'Ingegnere che è appena tornato dall'America: sarà un po' stanco a causa del jet set (sempre a far tardi la sera! era jetlag)

cinquantotto


SPIK INGLISC?! 199.

Non mi piace viaggiare perchĂŠ poi mi sento addosso tutto il jet set (che fatica portarlo in giro)

200.

La mia amica ha preso una dog sister per i suoi cani (serve una cat brother?)

201.

Sono stato in una bread and breakfast (mangiamoci sopra!)

202.

Volevo dire in una break and breakfast (ritenta, sarai piĂš fortunato)

203.

Gli ulet ci stanno rovinando (outlet)

204.

Cash flu (cash flow)

205.

E' un film romantico, ho visto il triller in tv (trailer) cinquantanove


SPIK INGLISC?! 206.

Joint invention (joint venture)

207.

Fisunderstanding (misunderstanding)

208.

Ha un problema cardiaco porta il play maker (pace maker)

209.

Ero in un tim di persone (era team; su una lettera)

210.

Il trekking autogeno è utile al rilassamento (training)

211.

Porta qui il trespalle (transpallet)

212.

A mio parere Simmons è un marchio lider in materassi a livello mondiale (su un fax) sessanta


SPIK INGLISC?! 213.

Che bel rosa shopping (shocking)

214.

Bella questa escalation dei colori (scala cromatica)

215.

Come d'accordo ti trasmetto versione clean dell'access agreement inviatoti ieri in versione mark-up (no comment)

sessantuno


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE

216.

Non diamo alito a pettegolezzi (adito)

sessantatre


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 217.

...Entri nella tana delle tigri e quando esci ti puoi solo sgraffignare (e fine della favola)

218.

219.

Mi fa strabigliare gli occhi Dobbiamo lottare a 450° (per questo personaggio, imprenditore focoso, 360° non bastavano )

220.

Raggirare l'ostacolo (aggirare)

221.

È un tipo che si butta a bonsai (si lancia urlando banzai!)

222.

È una questione etilica (etica)

223.

Come Golia e il Gigante (Davide e Golia)

224.

Odiava le donne: era un vero e proprio sessantaquattro


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE

licantropo (misogino?) 225.

Morale della fiera (e fine della favola)

226.

227.

Tutto sommato, nei primi tre posti arrivano solo in tre Mattanza dei buoi (poveri tonni)

228.

Non mi dilungo altro (meno male)

229.

Epatemi d'animo

230.

Sulla scorza di questo ragionamento

231.

Lei non capisce, sta travasando il discorso

232.

MetĂ  uomo, metĂ  cavallo: un minotauro (centauro) sessantacinque


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 233.

234.

Quando la vedo mi sento ai settimi cieli Sono stata approdata da un uomo (approcciata)

235.

Orfeo il dio del sonno (Morfeo)

236.

La muta di gomme (muta di cani, treno di gomme)

237.

Non bisogna dare alito a voci infondate

238.

Sono scremato dalla fatica

239.

Siamo allo sbandolo

240.

Quando mi arrabbio io vado a vangare indietro (tecnicamente corretto: rivangare)

241.

Devi accettare volente o dolente (nolente) sessantasei


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 242.

È una situazione fioriera di cattivi presagi (foriera)

243.

È chiaramente una firma ipocrita (apocrifa)

244.

Che splendida notte di pediluvio (plenilunio)

245.

Non ne posso più ho le zampate di calore (vampate)

246.

247.

Sputacaso ti venisse un'idea Stiamo rattrappendo i buchi (rattoppando)

248.

In questi casi trovano sempre un capo espiatorio (capro)

249.

Mi è uscito di senno (nel senso: mi è uscito di mente)

sessantasette


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 250.

251.

Mi ha fatto uscire dal senno di poi Nessun genio è profeta in patria (nemo profeta in patriam)

252.

253.

Occorre sempre guardare i due lati del bicchiere Diamo a Pietro quel che è di Pietro (e a Cesare mai nulla?)

254.

È ora di rendergli pan per pan, focaccia per focaccia (sperando che non voglia la pizza)

255.

Rideva a bruciapelle (crepapelle)

256.

257.

Non mi convince, qui gatta ci scova La signora ha come portafortuna un chiodo di cavallo (il ferro pesava troppo) sessantotto


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 258.

Non sono mica la scienza infusa (no, sei solo fusa)

259.

È un lavoro fatto in pressa e furia (fretta)

260.

Fanno tanto i grandi ma poi mangiano acqua e patate per un mese (pane e acqua)

261.

262.

È stato fatto tutto all'occhio del sole Ottimo, così siamo in due botti di ferro (siamo più sicuri)

263.

264.

Tu però usi un metro e due misure Dobbiamo andare prima che arrivi la massa e porti via tutto a mani pulite (faccia man bassa)

265.

Nelle nostre pubblicazioni c’é spazio solo per il crem caramel delle aziende sessantanove


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 266.

Gliel'ho proprio detto nei denti (di solito è fuori dai denti)

267.

Abbiamo la pistola puntata alla gola (e il coltello alla tempia?)

268.

269.

Tutti i noduli vengono al pettine Stendiamo un velo peloso (pietoso)

270.

271.

272.

273.

Tagliare la testa al topo Non è né pane né pesce Sono sempre l'ultima ruota di scorta Te lo dico con il cuore aperto (sì, squarciato)

274.

Glielo dico senza problemi perché stiamo giocando a carte piane settanta


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 275.

276.

Dio li fa e poi li assembla Cielo a pecorina, la pioggia si avvicina (anche cosĂŹ fa rima)

277.

Io spero che anche i ns. agenti davanti ai clienti tirino i remi verso l'azienda (e la barca va...)

278.

Lei vive di ombra riflessa (contradditio terminorum)

279.

Poi è il cane che morsica la coda (di chi?)

280.

281.

Si fa prima a girarci sopra che a girarci intorno Spizzichi e bottoni (spizzichi e bocconi)

282.

Spizzichi e mozziconi (variante) settantuno


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 283.

284.

Prendere la palla a sbalzo Siamo amici di vecchio stampo (data)

285.

286.

Non ha battuto ciglia Capisco che tu non voglia entrare nel seminato (infatti, di solito si esce)

287.

Abbiamo un sacco di fuoco in pentola (abbiamo molti progetti in corso)

288.

Piovono le tegole sui tetti (significato? ...un mistero!)

289.

Guarda che sei nell'occhio del mirino! (deciditi: nel mirino o nell'occhio del ciclone)

290.

291.

Ai postumi l'ardua sentenza Faceva il diavolo a cinque settantadue


PROVERBI, MITI E MODI DI DIRE 292.

Tagliamo le gambe al toro (povero toro, oltre alla testa anche le gambe!)

293.

294.

295.

Non mettere il dito nella piega Stanno rischiando il fondo del barile Che tempo da culi (lupi)

settantatre


LEGALE E ILLEGALE

296.

Questo è un reato depennellato (depenalizzato)

settantacinque


LEGALE E ILLEGALE 297.

Avvocato, il Comune non ci rilascia il nulla aosta, (nulla osta, nihil obstat)

298.

Aderire le vie legali (adire vie legali)

299.

La toga del letto (e la doga dell'avvocato)

300.

L'Antitrust ha commutato una pena (comminato)

301.

Merce in accomodato gratuito (comodato)

302.

Occorre attendere che i membri della commisione siano insidiati (insediati)

303.

La sottoscritta forma la presente (formula)

settantasei


LEGALE E ILLEGALE 304.

305.

Ha rilevato postumamente A sfregio della buona fede del mio cliente (in spregio)

306.

Prova tangente (tangibile)

307.

Quest'anno non ho problemi di fisco, ho fatto il condono termale (cosĂŹ sto meglio)

308.

Dobbiamo fare una visione camerale (visura)

309.

Senza interrompere l'inter della causa finalizzata al risarcimento danni (iter)

310.

Me lo ha concesso in delega alla legge (deroga)

311.

La mia cliente è subingredita di diritto settantasette


LEGALE E ILLEGALE

in tutti i rapporti giuridici facenti capo all'incorporata (subentrata) 312.

Trasmetto il qui allegato foliario (fascicolo, raccolta di fogli)

313.

Il nostro legale ritiene di poter transarre la posizione debitoria (transare)

314.

Ăˆ stata irrorata una sanzione sproporzionata al reato (erogata)

315.

All'assemblea del Villaggio La Baita litigavano per l'acqua. Allora L'amministratore ha dovuto tirar fuori il codice fiscale (codice civile)

settantotto


VARI (E VENTUALI)

316.

Meriterebbe la sedia a gas

ottantuno


VARI (E VENTUALI) 317.

318.

In aereo continuava a sbattere il portellone del sedile Le torri gemelle erano costruite per essere inaffondabili (indistruttibili)

319.

Per pulirlo bisogna usare la plancia ad alta pressione (lancia)

320.

Purtroppo il bioadesivo ha questo colore (biadesivo)

321.

La testata (del letto) con il tessuto pitonato (capitonnĂŠe)

322.

323.

324.

Andiamo a comprare le viti in vitineria Che carattere intraverso che hai Il 31 ottobre in Usa si festeggia la festa ottantadue


VARI (E VENTUALI)

delle streghe di Hollywood (Halloween)

325.

Che macchina sporca, sembra un lettamaro (letamaio)

326.

327.

Mia figlia si sposa ha le bombonere d'argento Stai attenta! E' un ergumeno (energumeno)

328.

Il vestito era tutto intrinseco di sudore (intriso)

329.

Che brutta festa, era un mortaio (mortorio)

330.

331.

Guarda che altura quel ragazzo Vorrei informazioni su un materasso che mantenga diritta la curvatura ottantatre


VARI (E VENTUALI)

naturale della schiena (contradditio terminorum)

332.

Perchè non usi quel bel tessuto tutto puntellato ? (puntinato)

333.

334.

Sei vestito in maniera in decende Tutta gente sulla cresta dell'onta (dell'onda)

335.

336.

337.

Ho infumicato una cinghia L'intestamento della casa Non abbiamo più toccato l'argomento perchè l'ultima volta che ci siamo incontrati eravamo tutti e due trafilati (trafelati)

338.

Non è una persona di terzo piano (infatti, di solito è di secondo) ottantaquattro


VARI (E VENTUALI) 339.

Mi sono svegliato di sonno naturale (contradditio terminorum)

340.

341.

Non c'è la minima possibilità di errori di sbaglio Ha rallentato i rapporti (allentato)

342.

Entità pubbliche (enti)

343.

Era un bravo ragazzo ma non abbastanza efferato con le persone (affabile)

344.

Non volendo profondersi oltre, in una vana e defatigante descrizione (affaticante)

345.

Ho dovuto raggirare tutto il centro (aggirare)

346.

Dopo il divorzio era così conciato ottantacinque


VARI (E VENTUALI)

psicologicamente che ha dovuto andare in dialisi (aveva i reni al posto del cervello?)

347.

Una cosa a cui tutti anellano (anelano)

348.

Innesti a marionetta (baionetta)

349.

Perizia ebanistica sul proiettile (balistica)

350.

Dopo l'incendio sono rimaste in piedi solo due navate del capannone (la cattedrale nel deserto)

351.

Hanno aderito tutti o c'è stata qualche defecazione? (questa è incredibile!)

352.

Farò la mia esamina della situazione (disamina) ottantasei


VARI (E VENTUALI) 353.

354.

Oggi sei troppo fiscalista Bandiere a mezz'asta in Germania per i funerali di Ranieri di Monaco (Montecarlo di Baviera?)

355.

E' un tipo stereofilo (esterofilo)

356.

Il piedino dello spot radiofonico (era un codino)

357.

Doghe in faggio semivaporato (evaporato)

358.

Sforzando la leva

359.

Il difetto dei francesi è che sono troppo francofoni

360.

Se dico una bugia mi scoprono subito: non sono mica una mentore io ottantasette


VARI (E VENTUALI) 361.

Non lo sapevo, ho avuto un'induzione (intuizione)

362.

Stamattina c'è un silenzio insurreale (irreale, surreale)

363.

Il pro-bagno non va arredato (antibagno)

364.

Dall'alto della sua posizione istruttiva (di persona istruita)

365.

Matrice del rimorchio (motrice)

366.

L'uomo di Nederland (Neanderthal)

367.

Il rubinetto si è inossidato (ossidato)

368.

Ero tutto compreso nel discorso che ottantotto


VARI (E VENTUALI)

non mi sono accorto (preso dal discorso) 369.

Il formato stampa sarĂ  grande come un foglio bruttocollo? (protocollo)

370.

Bisogna entrare nella psicosi dell'ospite (psiche, psicologia)

371.

Scusate il ritardo, ho trovato una ristrettezza sulla strada (strettoia)

372.

La porta a scrizio (scrigno)

373.

374.

Ăˆ stato in carcere per due omicidi e gli danno pure la buona uscita Non prendiamo decisioni affrettate, sindacalizziamo bene la vicenda (sindachiamo)

ottantanove


VARI (E VENTUALI) 375.

Mi sento sminuzzata nel mio ruolo (sminuita)

376.

I carabinieri stanno setacciando i sottosuoli della clinica (sotterranei)

377.

Costipato in un ripostiglio (stipato)

378.

Cantina con i vortici a botte (volte a botte)

379.

380.

Anch'io ho avuto i miei sogni nel sacchetto Pur avendo 82 anni non ha la mentalitĂ  anticata (antica)

381.

Un giorno la pensa in un modo il giorno seguente in un altro: ha un carattere troppo vulnerabile (volubile)

novanta


VARI (E VENTUALI) 382.

C'era il soffitto increspato (intrecciato)

383.

In questo modello l'aggancio del piede è ben incastonato nel legno (incastrato)

384.

Aveva gli orecchini con brillanti e zafferano (zaffiro)

385.

È inutile che tu faccia tutte le tue supposte (supposizioni... credeteci: anche questa è vera!!)

novantuno


RINGRAZIAMENTI

I nostri ringraziamenti più sentiti vanno ai venditori; alla sterminata categoria dei professionisti della vendita i quali si sa utilizzano come ferri del mestiere le parole, e proprio come ferri accumulati (o acuminati?) diventano taglienti e provocano le ferite che neppure il crem caramel dei clienti riuscirà a digerire. Dalla categoria mamme e suocere abbiamo attinto poco, non perché non ci fosse materiale, ma piuttosto per un nostro senso di fair play: sarebbe stato infatti come sparare sulla croce di ferro. I colleghi di lavoro, moltissimi imprenditori, sono stati i nostri più importanti fornitori ma anche i liberi professionisti, molti dei quali laureati, hanno dato importanti contributi, e soprattutto ci hanno fornito documenti e scritti; approfittiamo quindi per ringraziare tutti i dotti che sono riusciti a dimostrarci, come se ce ne fosse bisogno, che il libero accesso all'istruzione potrebbe configurarsi come una calamità nazionale. Ringraziamo gli autori (spesso inconsapevoli): Alberto C. - Aldo D. - Alessandra P. - Antonio T. - Augusto G. - Dorella M. - Elisabetta T. Enrico C. - Enrico T. - Fabio C. - Fabio F. Fausto M. - Federico F. - Felice A. - Flaviana G. - Flavio B. - Francesca B. - Gaetano G. Gerry S. - Gianfranco M. - Giorgio C. - Giorgio P. - Giovanni C. - Giuseppe S. - Ivo B. - Lucio C. - Manuel B. - Marco F. - Marco V. - Marialuisa T. - Mariangela S. - Marina P. - Martino P. Maurizio F. - Maurizio L. - Mauro G. - Michele G. - Michele P. - Mike B. - Nadia M. - Paolo B. - Patrizia D. - Pietro C. - Pietro P. - Pietro Paolo


B. - Pinuccio V. - Raffaele M. - Roberto B. Rosa S. - Rosario M. - Rosy B. - Salvatore M. Secondo M. - Silvia M. - Simonetta P. - Sonia P. - Sonia P.(2) - Stefania C. - Stefano P. Susanna C. I cognomi non sono citati per una questione di privacy, ma sono a noi noti e se ci corrisponderanno adeguata pecunia non verranno divulgati; in fondo per poter guadagnare quattro soldi siamo disposti anche noi a rispettare le leggi. Vogliamo ringraziare anche gli altri coautori, dei quali abbiamo solamente “ferrato al volo" lo sproloquio ma dimenticato, per la frenesia della trascrizione, il nome.

Un particolare ringraziamento va a Simmons Gruppo Industriale Formenti - che ha consentito la pubblicazione di quest'opera, la cui diffusione (gratuita) contribuirà a migliorare l’umore di chi ha già il piacere ed il privilegio di possedere un prodotto Simmons. Ora capirete che la pagina che segue è una vera e propria marchetta alla quale non potevamo sottrarci.


Simmons. Nient’altro.

La scienza migliora il riposo

www.simmons.it


Edizione speciale per SIMMONS Progetto grafico: Temantica Disegni: Federica Parravicini Foto copertina: Maurizio Brera

Stampato in Italia nel mese di dicembre 2006 per il Gruppo Industriale Formenti.

ProprietĂ  letteraria e artistica riservata. Riproduzione, anche parziale, vietata. Prodotto non in vendita


spizzichi e bottoni