Issuu on Google+

SISTEMA BIBLIOTECARIO INTERCOMUNALE LAGORAI PROPOSTE DI LETTURA 11 MAGGIO 2012

IN BIBLIOTECA BIBLIOTECA ALBANO TOMASELLI DI STRIGNO BIBLIOTECA DI CASTELLO TESINO BIBLIOTECA DI PIEVE TESINO

SUPPLEMENTO A “IL FOGLIO DI STRIGNO“ 2/2011 REG. STAMPA TRIBUNALE TRENTO 1016 DD 25/11/98

TUAREG Barbara Fiore (Quodlibet)

Cosa ne è oggi dei Tuareg? degli spiriti che abitavano attorno a loro nel deserto? della vita nomade attraverso l’immenso Sahara, come è raccontata già nella letteratura araba? Oggi i Tuareg, per via delle siccità, delle carestie e delle guerre locali, si sono trasferiti dagli attendamenti nel deserto alle periferie delle grandi città, dove provano bene o male a trasformarsi in sedentari. Ma il legame col loro passato riemerge spesso ancora integro. Il libro è frutto di una appassionata, accurata e complessa ricerca svolta dall’autrice che ha vissuto per alcuni anni presso una grande famiglia dei Kel Antsar del Mali.

LA MIA ISOLA È LAS VEGAS Vincenzo Consolo (Mondadori)

Come i suoi maestri Vittorini e Sciascia, Consolo si è dedicato a un’instancabile attività militante, su quotidiani e periodici. Questo volume raccoglie cinquantadue brevi scritti, tra cui alcuni preziosi inediti, racconti - come li definiva l’autore - che coprono un arco di più di cinquant’anni, ripercorrendo il suo itinerario di scrittore e toccando tutti i temi a lui più cari. In un’intensa galleria sfilano davanti ai nostri occhi vividi quadri dell’infanzia in Sicilia e della giovinezza a Milano, ritratti ironici o feroci della società e del mondo culturale italiano.

GIARDINI DI PIETRA

I Sassi di Matera e la civiltà mediterranea

Pietro Laureano (Bollati Boringhieri)

Da vergogna nazionale a patrimonio dell’umanità. Questo il percorso, unico al mondo, dei Sassi di Matera. La città di pietra, che ancora in cronache cinquecentesche era descritta come “dotata di aria salubre e abitata da uomini ingegnosi”, nell’impatto distruttivo con la modernità si è poi trasformata nel simbolo del degrado meridionale. Il fragile ecosistema delle case grotta non sembrava poter sopravvivere a miseria, fatiscenza e spopolamento, e lo attendeva un destino di rovina. Ma anche grazie alla competenza tenace e all’impegno civile di Pietro Laureano negli anni novanta i Sassi sono tornati a vivere, e l’iscrizione nel Patrimonio mondiale dell’UNESCO (1993) ha restituito ad essi lo stesso rango di altre meraviglie delle zone aride, come Petra o Sana’a.

ECLISSE DEL DIO UNICO Ferruccio Parazzoli (Il Saggiatore)

“Non avrai altri dei di fronte a me” (Esodo 20,3). Oggi quell’Unico Dio si è disciolto come una montagna di ghiaccio. Con questa immagine sconcertante si apre l’inconsueto saggio di Ferruccio Parazzoli, dove il sublime e l’abisso si incrociano. Con l’eclisse del Dio Unico è crollato il pilastro a cui, in obbedienza e in rivolta, stava abbarbicata la cultura occidentale. Muore la rivolta metafisica, muore la tragedia cristiana, la grande creazione artistica nata dopo il Golgotha.

WIERA GRAN. L’ACCUSATA

Agata Tuszynska (Einaudi)

Varsavia, 1941. Anche durante l’occupazione, gli ebrei del ghetto tentano di tenere in piedi una parvenza di vita, qualcosa che renda meno insopportabile lo spettro incombente dello sterminio. Alcuni caffè sono rimasti aperti e tra questi lo Sztuka è il più elegante. Allo Sztuka suona Wladyslaw Szpilman, il “pianista” protagonista del film di Polanski: ma all’epoca Szpilman era un semplice accompagnatore, una spalla. La vera stella, l’artista che faceva riempire il locale, era lei, Wiera Gran. Entrambi, a differenza delle loro famiglie, dei loro parenti e amici, sopravvivranno alla guerra e alla Shoa. Eppure il destino che li attende è molto diverso: la memoria di Wiera verrà letteralmente rimossa dalla storia e lei accusata di essere stata una collaborazionista.

PROIBITO CAPIRE La Chiesa e il volgare nella prima età moderna Gigliola Fragnito (Il Mulino)

Il libro di Gigliola Fragnito - docente di Storia moderna nella facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Parma - indaga la politica messa in atto dalla Chiesa della Controriforma contro l’uso religioso della lingua volgare. L’imposizione del latino, incomprensibile ai più, accompagnata dall’eliminazione di testi che dal tardo medioevo nutrivano la pietà degli uomini e donne di ogni ceto, finì con l’allontanare gli italiani da un’esperienza consapevole di fede e da un approccio individuale alla conoscenza di Dio, con conseguenza ancora da valutare sul processo di alfabetizzazione.

DENTRO IL LABIRINTO Andrea Camilleri (Skira)

Edoardo Persico fu uno dei massimi critici dell’architettura razionalista. Nato a Napoli nel 1900, si trasferì giovanissimo a Torino dove ebbe alterne vicende: operaio alla FIAT, direttore editoriale di una piccola casa editrice, nume tutelare del Gruppo dei Sei. Arrivato a Milano, divenne condirettore dell’emblematica rivista di architettura “Casabella” e pur avendo scritto pochi articoli fu un vero e proprio faro nella vita artistica e intellettuale italiana. L’11 gennaio 1936, in pieno fascismo, fu trovato morto nel bagno della sua abitazione. Era stato stroncato da un infarto o era stato ucciso? E in questo caso, era un assassinio politico o un delitto passionale?

IL CANTO DI BERNADETTE Franz Werfel (Gallucci)

Il classico di tutti i tempi sulle apparizioni di Lourdes. La storia eccezionale della figlia analfabeta di un povero mugnaio, Bernadette Soubirous, dapprima accusata di pazzia, isolata e minacciata per aver raccontato le sue visioni della Vergine Maria in una misera grotta, poi seguita da schiere di fedeli, infine proclamata santa. Concepito dall’ebreo Franz Werfel mentre si nascondeva nella cittadina dei Pirenei per sfuggire al nazismo, questo coraggioso racconto di eventi miracolosi è - per le circostanze in cui è stato scritto - un miracolo esso stesso.

LA SCULTURA FUNERARIA DALL’ANTICO EGITTO A BERNINI Erwin Panofsky (Einaudi)

L’uomo ha sempre dovuto far fronte all’enigma e al timore della morte, ponendosi ovunque la stessa, eterna domanda: “Che ne sarà di noi dopo?”. Ed è specialmente attraverso la scultura funeraria che ogni cultura esprime le diverse e innumerevoli risposte che associa alla morte. Secondo Panofsky sono due le tendenze principali: quella “retrospettiva” (che mira a perpetuare la memoria del defunto e a renderlo immortale celebrandone gesta e virtú) e quella “prospettiva” (che si rivolge piú al futuro che al passato, cercando di immaginare e soddisfare tutti i bisogni e i desideri che caratterizzeranno la vita nell’aldilà).

FOTOGRAFIA DIGITALE IN BIANCO E NERO John Batdorff (Pearson)

Partendo dalle basi – composizione, luce, contrasto, esposizione e soprattutto quando scegliere la conversione in bianco e nero – l’autore si sofferma sulle caratteristiche principali della macchina fotografica che influenzano la resa dell’immagine, prescindere dal tipo di reflex che possedete, come la capacità del tempo di otturazione di catturare e trasmettere il movimento o la correlazione diretta tra apertura di diaframma e profondità di campo.

COSTRUIRE LIBRI E STORIE CON LA CCA

Gli IN-book per l’intervento precoce e l’inclusione

Antonella Costantino (Centro studi Erickson)

Gli IN-Books sono libri illustrati con testo integralmente scritto in simboli, che supportano l’attenzione condivisa e l’ascolto da parte del bambino dell’adulto che legge. Sono nati da un’esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA), con il contributo di genitori, insegnanti e operatori, e sono diventati rapidamente strumenti per l’inclusione di tutti i bambini, in particolare nella scuola dell’infanzia.

IL PROFANATORE DI BIBLIOTECHE PROIBITE

Davide Mosca (Newton Compton)

Qual è il vero nome di Roma e perché è stato sempre tenuto nascosto? Da chi fu fondata? E cosa si nasconde sotto il Palatino? Al passato di Roma è legato uno sconvolgente mistero, e molti hanno perso la vita per scoprirlo. Eppure c’è qualcuno che custodisce il segreto ancora oggi. Un uomo che si fa chiamare il colonnello, ed è al servizio di una misteriosa fondazione, incarica il professor Lazzari, uno tra i massimi esperti delle origini di Roma, di rintracciare l’autentico nome della città e di ritrovare il Lituo, il bastone sacro con cui Romolo la fondò.

E TI HO SPOSATO

Lily Tuck (Bollati Boringhieri)

“La mano è ormai fredda, ma lei continua a stringerla”. È una sera qualunque, quando Nina, dalla cucina, chiama Philip per dirgli che la cena è pronta. Il marito non risponde, è appena tornato da una riunione all’università dove insegna matematica, si è sdraiato in camera da letto, per poco, si sente stanco. Quando Nina sale a chiamarlo credendolo addormentato, capisce subito che è morto. Decide allora di posticipare ogni triste burocrazia al mattino successivo, vuole trascorrere un’ultima notte sola con il marito.

IL DIO DEL MASSACRO Yasmina Reza (Adelphi)

Fin dalle primissime battute di questa commedia appare chiaro perché Roman Polanski abbia deciso di portarla sullo schermo - e perché attori come Isabelle Huppert, Ralph Fiennes e James Gandolfini abbiano voluto interpretarla a teatro. Nel lindo, assennato salotto borghese in cui due coppie di genitori si incontrano per cercare di risolvere, da persone adulte e civili quali essi ritengono di essere, una questione in fondo di poco conto (una lite scoppiata ai giardinetti tra i rispettivi figli), vediamo sgretolarsi a poco a poco le maschere di benevolenza, tolleranza, buona creanza, e di correttezza politica, apertura mentale, dirittura morale.

NOCEDICOCCO E IL VAMPIRO Ingo Siegner (Einaudi)

Sull’Isola dei Draghi succedono cose strane... Pare che un giovane vampiro sia stato avvistato nei dintorni e che tutti, ma proprio tutti, i draghi siano stati morsi! E adesso che cosa succederà? Gli abitanti dell’isola si trasformeranno in vampiri? Per fortuna il draghetto Nocedicocco e i suoi amici, coraggiosi come non mai, decidono di indagare a fondo sulla faccenda. D’altronde lo sanno tutti che i vampiri esistono solamente nelle storie di fantasia! Età di lettura: da 5 anni.


INTERNET IN BIBLIOTECA Da qualche settimana è stato attivato il servizio di connessione Internet WIFI gratuita attraverso il sistema WiFiBiblio nella biblioteca comunale Albano Tomaselli di Strigno. La Biblioteca mette a disposizione degli utenti che dispongono della tessera del Sistema bibliotecario trentino il collegamento a Internet via WIFI. In questo modo ci si potrà collegare alla rete attraverso computer portatili, tablet e smartphone. ll servizio è fornito dalla Provincia Autonoma di Trento nell’ambito dei servizi al Sistema Bibliotecario Trentino. Per accedere è necessario registrarsi in una delle biblioteche del Sistema Bibliotecario Trentino, presentando un documento di identità. Per l’abilitazione di utenti minorenni è necessaria la presenza di un adulto (legale rappresentante). Vengono forniti nome utente e password e l’abilitazione è immediata. Effettuata l’abilitazione in una delle Biblioteche del Sistema Bibliotecario Trentino, essa è poi utilizzabile in tutte le biblioteche che forniscono il servizio WiFiBiblio. Ogni biblioteca che ha attivato il servizio può procedere alla ristampa delle credenziali, nel caso di dimenticanza del nome utente e/o della password. Il servizio è gratuito e non ha limiti di tempo.

SISTEMA BIBLIOTECARIO INTERCOMUNALE LAGORAI ORARI DI APERTURA BIBLIOTECA ALBANO TOMASELLI DI STRIGNO

martedì dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 mercoledì dalle 14.30 alle 18.30 giovedì dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 venerdì dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 sabato dalle 9.30 alle 12

BIBLIOTECA ALBANO TOMASELLI DI STRIGNO PUNTO DI LETTURA DI SAMONE lunedì dalle 10 alle 12.30 mercoledì dalle 14 alle 17 venerdì dalle 14 alle 17

BIBLIOTECA DI CASTELLO TESINO

lunedì dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 martedì dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 giovedì dalle 10 alle 12, dalle 14.30 alle 18.30 e dalle 20 alle 21.30 venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30 sabato dalle 10 alle 12

BIBLIOTECA DI PIEVE TESINO

martedì dalle 15 alle 19 mercoledì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 sabato dalle 15 alle 19

IL PRESTITO

La biblioteca sono centri di informazione. Si possono richiedere bibliografie e libri su qualsiasi argomento e ne verrà fornita l’indicazione e la disponibilità. Il periodo di prestito è di un mese ed è prorogabile di un altro mese purché il libro non sia stato nel frattempo prenotato da un altro lettore. Non ci sono limiti al numero di libri che si possono richiedere, a condizione che, se in numero superiore a due, siano restituiti entro il primo mese. È ammessa la proroga del prestito solo per due libri alla volta. Qualora il libro richiesto non fosse disponibile presso la propria biblioteca o le altre biblioteche del sistema, il bibliotecario cercherà di reperirlo in una delle biblioteche trentine e si potrà ottenerne il prestito gratuito per un mese, salvo particolari limitazioni poste dalla biblioteca prestante. Dizionari, vocabolari, enciclopedie, repertori e altre opere di consultazione sono disponibili solo per la lettura in sede. Per i CD musicali, i DVD e le riviste è previsto il prestito breve di tre giorni feriali. Per i corsi di lingue il prestito è di un mese ed è prorogabile. Eventuali richieste di informazioni sulla disponibilità dei libri e di proroga del prestito possono essere formulate anche telefonicamente.

ISCRIVERSI

Per ottenere la tessera di iscrizione sarà sufficiente recarsi presso la biblioteca più vicina con un documento di identità e richiedere di essere iscritto al Servizio Bibliotecario Trentino (SBT). Per l’iscrizione i minori dovranno essere accompagnati da uno dei genitori. L’iscrizione richiede pochi minuti ed è gratuita. La tessera di iscrizione dà diritto al prestito gratuito di libri, CD musicali, DVD. Ha una durata illimitata e, oltre al prestito, dà accesso agli altri servizi della biblioteca come, ad esempio, Internet. Viene richiesto solo di comunicare tempestivamente ogni variazione anagrafica per l’aggiornamento dei dati.

IN BIBLIOTECA

Circolare informativa del Sistema Bibliotecario Lagorai Biblioteca Albano Tomaselli di Strigno, Biblioteca di Castello Tesino, Biblioteca di Pieve Tesino SEDE Biblioteca Albano Tomaselli Piazzetta Luigi Carbonari - 38059 Strigno Tel. 0461 762620 - fax 0461 763511 strigno@biblio.infotn.it - www.sistemalagorai.net

INTERNET

La biblioteca offre l’accesso a Internet. L’accesso a Internet è consentito esclusivamente agli utenti che risultino iscritti al servizio, per aver compilato l’apposito modulo di iscrizione e aver presentato un documento di identità valido. Di norma, gli iscritti potranno usufruire del servizio per un massimo di tre ore alla settimana e per non più di un ora al giorno. Le ore prenotate non usufruite non sono recuperabili. L’uso di Internet è gratuito. Sono disponibili la consultazione, lo scarico dei dati (download) e l’accesso alla propria casella di posta elettronica. Lo scarico dei dati può avvenire solo su supporti forniti a pagamento dalla biblioteca. Chi usa Internet è direttamente responsabile, civilmente e penalmente, a norma delle vigenti leggi, per l’uso fatto del servizio. I minori di 18 anni dovranno ottenere l’autorizzazione dei genitori, sottoscritta presso ogni singola biblioteca del sistema, previa presa visione del regolamento e delle raccomandazioni per la sicurezza dei minori in rete. Il personale della biblioteca non è tenuto a esercitare la supervisione sull’uso di Internet da parte dei minori, che è demandata ai genitori o a chi ne fa le veci. Il personale della biblioteca garantisce l’assistenza di base agli utenti, compatibilmente con le altre esigenze di servizio. Per saperne di più leggi in biblioteca il regolamento completo.


In biblioteca