Page 1

LE NOSTRE IDEE

PER LA CITTÀ Circolo di Voghera


Il Piano di Governo del Territorio (PGT) è lo strumento di pianificazione comunale che ha sostituito il Piano Regolatore Generale. Ha come obiettivo l’individuazione, a partire da una analisi conoscitiva del territorio comunale, degli obiettivi strategici di sviluppo della città, definendo le politiche di intervento per la residenza e per le attività produttive. Il PD di Voghera è critico rispetto alla proposta presentata dall’Amministrazione Comunale; in questo documento presentiamo le nostra idee sull’argomento. Il Segretario cittadino

Circolo di Voghera

Partito Democratico Circolo di Voghera via Garibaldi, 96 www.pdvoghera.it coordinatore@pdvoghera.it


perchĂŠ questa guida Abbiamo voluto creare questa piccola guida al PGT per far conoscere alla cittadinanza vogherese le nostre proposte riguardo il Piano di Governo del Territorio. Crediamo fortemente in una Voghera che punti sullo svluppo sostenibile, sul ridotto consumo di suolo e su un assetto urbanistico a misura del cittadino e dei servizi a lui dedicato.


IL

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Il Piano di Governo del Territorio (PGT) sostituisce il vecchio Piano Regolatore Generale (PRG) e costituisce un documento che delinea l’assetto urbanistico del territorio comunale. Il PGT è composto da tre atti. Il Documento di piano deve individuare in generale gli obiettivi strategici di politica territoriale, inoltre definisce e pianifica lo sviluppo della popolazione residente. Il Piano dei servizi definisce le necessità del comune sul piano dei servizi forniti da strutture pubbliche o da strutture di interesse pubblico compatibilmente alle risorse economiche che l’Amministrazione può stanziare. Il Piano delle regole, definisce le modalità di intervento sia sugli edifici esistenti sia sugli edifici di nuova costruzione. Stabilisce quanto costruire, come costruire e quali sono le destinazioni non ammissibili.


LA

VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA La Valutazione Ambientale Strategica (VAS) valuta i potenziali impatti abientali della proposta di sviluppo del territorio comunale presente nel Piano di Governo del Territorio. I principi ispiratori della VAS sono lo sviluppo sostenibile del piano, in concreto definisce azioni di compensazione e mitigazione necessari per minimizzare l’impatto ambientale della porposta presente nel PGT. L’obiettivo della VAS è quindi garantire un elevato livello di protezione dell’ambiente e di contribuire all’integrazione di considerazioni ambientali per promuovere lo sviluppo sostenibile. La VAS deve essere redatta anche in forma non tecnica in modo che sia accessibile ai cittadini.


COSA

NON CI CONVINCE NELL’ATTUALE PGT NON È PREVISTO L’AUMENTO DELLA POPOLAZIONE VOGHERESE MA SI DESTINANO ULTERIORI AREE AD EDILIZIA RESIDENZIALE La popolazione residente a Voghera negli ultimi anni risulta in calo, di conseguenza crediamo che non esistano le condizioni per individuare altre aree di espansione per l’edilizia privata. Le aree di edilizia residenziale già presenti nell’attuale PRG risultano per il 70% ancora libere, crediamo quindi che siano sufficienti 1981 a evadere la richiesta dovuta ad un 1991 eventuale aumento demografico. Le previsioni di crescita presenti nel PGT sono pari ad un aumento di 18.000 abitanti e ci sembrano esagerate nell’ottica della costante diminuzione degli ultimi anni.

2001 2010

42.672 40.483 38.183 39.868

È PREVISTO UN ENORME CONSUMO DI SUOLO Noi crediamo che il Documento di Piano debba avere un’idirizzo chiaro: il miglioramento e la conservazione dell’ambiente. Questo si raggiunge puntando ad uno sviluppo sostenibile del Comune di Voghera. Ci chiediamo inoltre come sarà possibile avere una valutazione positiva dato che è previsto un enorme consumo di suolo sul territorio comunale a fronte di bassi bisogni.


COSA

PROPONIAMO PER LA CITTÀ DI VOGHERA PROMUOVERE LA RIQUALIFICAZIONE URBANA Riqualificazione urbana attraverso incentivi, anche economici, per la riqualificazione urbana. Si punti a demolizione e ricostruzione degli edifici esistenti.

DA UNA CULTURA DI ESPANSIONE AD UNA CULTURA DI RIQUALIFICAZIONE Il suolo attorno alla città di Voghera è molto apprezzato per le qualità agricole, per questo crediamo sia molto importante che il PGT sia a consumo di suolo nullo, per preservare la ricchezza del tessuto agricolo.


LE NOSTRE

PROPOSTE IN AMBITO

RESIDENZIALE RICONVERSIONE AREE PRODUTTIVE CHE SONO DISOMOGENEE CON IL TESSUTO URBANO CIRCOSTANTE Le zone con aree produttive che non sono ben amalgamate con l’area residenziale circostante dovranno essere riconvertite in aree residenziali. Di queste aree il 20% dovrà essere vincolata a edilizia convenzionata e un 5% a edilizia a canone sociale.

RECUPERO EDILIZIO E NESSUN CONSUMO DI ULTERIORE SUOLO VERGINE Per far fronte ad una domanda di alloggi crediamo si debbano utilizzare le aree edificabili previste dall’attuale Piano Regolatore Generale. Eventuali nuove edificazioni dovranno essere concentrate dentro il perimetro consolidato del tessuto urbano.

RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO Sono necessarie proposte dettagliate per l’intervento nel centro storico per una migliore riqualificazione architettonica. Gli interventi nel centro storico non devono limitarsi ad un recupero dei volumi esistenti.


UNA

NUOVA POLITICA PER LA CASA PROMUOVERE L’HOUSING SOCIALE Voghera ha necessità di una nuova politica per la casa. Proponiamo un “mercato dell’affitto calmierato”, con il 20% della nuova residenza costruita nei diversi ambiti destinata all’affitto sociale. Per favorire questa politica sarà necessario individuare meccanismi che diano premi ed incentivi ad interventi volti al raggiungimento di questo scopo.

IN ALTERNATIVA SI PREDILIGANO OPERE DI INTERESSE PUBBLICO In alternativa alle opere di housing sociale si possono consierare interventi di interesse pubblico, da realizzarsi anche all’esterno dell’area destinata all’edilizia residenziale purché ad essa collegati.


PROPOSTE PER IL VERDE PUBBLICO LE

RISPARMIARE SUOLO PER AUMENTARE IL VERDE Si promuovano tutti gli interventi volti a risparmiare il consumo di suolo a favore di maggiori aree verdi. In particolare proponiamo di aumentare le altezze degli edifici, a paritĂ di volume concesso, in modo da favorire anche le aree verdi private attorno alle abitazioni.

UN NUOVO GRANDE PARCO CITTADINO Si rivedano le scelte fatte sul Piano Baratta: si aumenti la cessione delle aree con un aumento delle aree di verde naturale, si definiscano metodi di compensazione che portino ad una drastica diruzione di utilizzo di suolo rispetto al previsto.

SI VALORIZZINO LE CASCINE Si valorizzi il sistema delle Cascine, riconoscendone la storia e il loro valore storico e culturale.


PROPONIAMO UN

PIANO DI PIANTUMAZIONE PREVENTIVA COSA PREVEDE IL PIANO Proponiamo un Piano di Piantumazione Preventiva: ogni area destinata ad edilizia deve essere preventivamente piantumata con vegetazione legnosa. L’obiettivo è creare una prima sistemazione ecologica dell’area che verrà poi completata in relazione al progetto previsto dal piano urbanistico.

I VANTAGGI DEL PIANO Il costo iniziale modesto permette di ottenere consistenti vantaggi sia per tutta la città che in particolare per l’area interessata. L’utilizzo di alberi “a bosco” migliorerà anche l’aspetto del paesaggio e la qualità del sistema urbano generando ricadute positive sugli immobili adiacenti.


PUNTIAMO SU

EFFICIENZA ENERGETICA E

QUALITÀ COSTRUTTIVA EFFICIENZA ENERGETICA E QUALITÀ COSTRUTTIVA Crediamo non si debba premiare tutti, compreso le case inefficienti dal punto di vista energetico. Devono essere premiate le case in “Classe A” la più elevata, riducendo al contempo le volumetrie per le classi energetiche inferiori.

MAGGIORI CONTROLLI Proponiamo meccanismi di controllo della perequazione e della compensazione per evitare che i privati scambino volumi al di fuori di una verifica puntuale dell’interesse pubblico. Il tutto attraverso il protagonismo di un ente pubblico che svolga questa funzione di controllo e verifica.

LE FERROVIE PER LA CITTÀ Si vincoli Ferrovie dello Stato a destinare tutte le risorse derivanti dalla trasformazione degli scali ferroviari in interventi infrastrutturali di riqualificazione delle aree abbandonate vogheresi e non per ripianare i loro bilanci.


PUNTIAMO SULLE

DUE RUOTE. PIANO MOBILITÀ PER I PENDOLARI COMPLETAMENTO DELLE PISTE CICLABILI Crediamo fortemente nella mobilità ciclistica: si devono completare i brandelli e i moncherini di percorsi ciclabili interni alla città, unendoli fra loro e creando una rete utile alla mobilità urbana quotidiana.

SISTEMA DI SCAMBIO PER I PENDOLARI Molti di noi sono pendolari: bisogna prevedere un sistema di mobilità e scambio che comprenda inoltre parcheggi pubblici per favorire gli spostamenti.

NO A NUOVE STRADE A NORD DI VOGHERA La proposta della Giunta prevede numerose nuove strade a nord della città. Siamo fortemente contrari a questa scelta che porta ad ulteriore consumo di suolo, scelta non supportata da dati sull’aumento di traffico su quelle tratte. Non vorremmo che queste strade siano pensate solo per favorire il traffico pesante in previsione di ulteriori cave a nord della città.


LE NOSTRE

PROPOSTE PER I SERVIZI AL CITTADINO L’EX CASERMA COME POLO DI SERVIZI Si qualifichi la dotazione complessiva di servizi essenziali per garantire sviluppo economico, culturale e sociale di Voghera utilizzando a questo scopo la parte pregiata del patrimonio comunale, come ad esempio l’ex Caserma di Cavalleria.

UNA NUOVA SCUOLA DELL’INFANZIA La zona a sud della città ha necessità di una nuova scuola dell’infanzia, volta a soddisfare la domanda esistente proveniente dalle zone di ultima edificazione.

MICRO-INTERVENTI PER METTERE IN RETE Sono sufficienti una serie di micro-interventi su spazi verdi, strade, parcheggi ed edifici per ottimizzare e completarele reti esistenti. Si individuino aree adatte a parcheggio pubblico per progressiva pedonalizzazione del centro storico.

una


MENO AREE

COMMERCIALI AREE INDUSTRIALI A INDIRIZZO SPECIFICO PREVISIONI ATTUALI SUFFICIENTI È ampiamente dimostrato che avere sulla carta un’ampia dotazione di aree industriali non attrae automaticamente nuovi insediamenti. Le previsioni contenute nel PRG sono ampiamente sufficienti e sottoutilizzate, infatti ad oggi 500mila metri destinati all’industria nella zona di Medassino risultano inutilizzati.

INCENTIVI PER IL MANIFATTURIERO Proponiamo un sistema di incentivazione per le industrie manifatturiere, concentrando e riqualificando le aree industriali e favorendo il collegamento con la struttura agricola del territorio.

DIMINUZIONE DELLE AREE COMMERCIALI Si limiti drasticamente la destinazione commerciale, settore ampiamente saturo e privo di supporto economico-produttivo. Il Pgt deve operare scelte coerenti con questi principi ispiratori: nessuna grande struttura commerciale e regolazione delle medie e piccole strutture esistenti.


E-Book PGT Voghera - Proposte PD  

Le proposte del PD Voghera sul PGT della nostra città

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you