Page 1

Proposta di delibera per il Consiglio Comunale richiesto in data 19 settembre 2013

Viste le novità del piano tariffario e la modifica degli accordi con la COPRA, si ridefinisce una nuova proposta di delibera in sostituzione dei quella inviata precedentemente.

PROPOSTA DI DELIBERA N°1 PIANO PER RIDUZIONE TARIFFE MENSA SCOLASTICA

Premessa. L’obbiettivo di questa proposta è quello di trovare una via di uscita ad una situazione divenuta complicata ed insostenibile; infatti, agli errori del 23 agosto – occasione nella quale si è deliberata la prima mensa “tre stelle michelin” (così è stata infatti definita dalla stampa) - sono seguiti comportamenti poco coerenti, confusi e contradditori. Dobbiamo quindi fare ogni sforzo affinché ritorni la serenità nelle famiglie e nella nostre scuole, mettendo in campo tutta la buona volontà e tutto il buonsenso che, fino ad ora, sono mancati.

PROPOSTA Questa proposta si basa su due principi e si sviluppa in due fasi. I principi sono quelli di responsabilità e di equità. Principio di equità e responsabilità, fase1 2013 Il reperimento dei fondi si basa sulla sospensione, per il periodo ottobre-dicembre 2013, dei gettoni di presenza dei Consiglieri e delle indennità degli Amministratori. Prevede, poi, riduzioni sugli incarichi professionali e sullo sviluppo economico.

1 di 4


Proposta di delibera per il Consiglio Comunale richiesto in data 19 settembre 2013

Ipotesi di recupero Indennità Sindaco Indennità fine mandato Sindaco Indennità Amministratori Consiglieri e pubbliche relazioni Incarichi professionali servizi generali Sviluppo economico Totale

€ 4.950,00 € 450,00 € 2.000,00 € 650,00 € 2.000,00 € 2.000,00 € 12.050,00

Le risorse necessarie da qui a fine anno, sono stimate in circa 3.800€, potranno essere ricavate scegliendo fra le voci riportate sulla tabella sopra. Da parte nostra proponiamo una riduzione del 30% delle indennità, dal mese di ottobre a dicembre 2013. Il recupero dei gettoni di presenza di tutto 2013 dei consiglieri Odelli Fabio, Tiziana Cantoni, Sandro Bontempi, Fabrizio Molteni e Omar Bertelli. A copertura della rimanenza necessaria, la riduzione delle spese relative agli incarichi professionali e sviluppo economico. Indennità Sindaco

€ 4.950,00

€ 1.485

Indennità Amministratori

€ 2.000,00

€ 600

Consiglieri e pubbliche relazioni

€ 650,00

€ 650

Incarichi professionali servizi generali

€ 2.000,00

€ 400

Sviluppo economico

€ 2.000,00

€ 400

Gettoni presenza consiglieri 2013

€ 300

€ 3.835 Le cifre esatte potranno essere determinate solo quando sarà terminata la raccolta di tutte le dichiarazioni ISEE, e si potranno determinare così fra i frequentanti alla mensa su due, tre e cinque giorni, gli importi da recuperare rispetto alla soluzione prospettata dalla Giunta. La cifra di 3.835€, resta comunque sufficiente, dato che è stata calcolata ipotizzando che tutti e 127 i frequentanti la mensa lo facciano su cinque giorni. In realtà essendo solo 98 i bambini ad oggi posti in questa situazione, mentre 6 lo fanno per tre giorni e 23 su due, i fondi a copertura della proposta saranno sicuramente inferiori indipendentemente dalle fasce ISEE in cui saranno collocati.

2 di 4


Proposta di delibera per il Consiglio Comunale richiesto in data 19 settembre 2013

TABELLE COMPARATIVE TARIFFE SCOLASTICHE MENSA SCOLASTICA FASCIA INDICATORI ISEE ISEE 1 2 3 4 5 6 7

fino a 6.5000 da 6.501 a 8.000 da 8.001 a 10.000 da 10.001 a 12.000 da 12.001 a 20.000 da 20.000 a 30.000 Oltre 30.000 non residenti

PASTO 2012

PASTO 2013 bis

1,5 2 3 4 4,3 4,5 4,5 4,5

1,6 2,30 3,50 4,80 5,20 6,00 6,00 6,25

PROPOSTA Odelli Bertelli 1,5 2 3 4,30 4,80 5,20 5,80 6,25

Nei casi in cui ci siano due o più fratelli frequentanti la mensa, la tariffa corrispondente sarà ridotta del 30% per ogni fascia ISEE. Principio di equità e responsabilità, fase2 2014 Contestualmente, è necessario agire prontamente per l’estinzione dei mutui tramite l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione, ed ottenere in questo modo più risorse per il bilancio 2014, da destinare, in parte, a finanziare le nuove tariffe. Operazione che doveva essere fatta nel 2012, così da evitare l' attuale aggravarsi dei tagli ed i rincari della mensa. Sempre nel bilancio 2014, bisogna considerare l’ipotesi di ridistribuire i sacrifici su tutti, compresi i possessori di terreni edificabili ed il settore immobiliare.

3 di 4


Proposta di delibera per il Consiglio Comunale richiesto in data 19 settembre 2013

PROPOSTA DI DELIBERA N°2 COSTITUZIONE COMMISSIONE PARITETICA PER VALUTAZIONE DEL SERVIZIO MENSA Negli incontri avuti con i genitori è emersa da parte loro la necessità di poter valutare le modalità delle procedure dell’appalto e la definizione del costo pasto. Si è altresì richiesto di valutare possibili altre soluzioni rispetto alla attuale situazione che vedrà la durata dell’appalto per altri sette anni. Al fine di garantire la necessaria trasparenza e di recuperare un rapporto di fiducia fra le famiglie e l’Amministrazione Comunale, venuto meno per la confusione che ha caratterizzato questa vicenda, SI PROPONE l’istituzione di una commissione paritetica composta da un rappresentante della maggioranza, un rappresentante dell’opposizione e un rappresentante dei genitori. Alla commissione potrà affiancarsi con compiti di coordinamento e consulenza il Segretario comunale o un suo delegato I compiti di questa commissione saranno: verifica del capitolato dell’appalto, verifica delle voci che hanno determinato del costo pasto. Sulla base di queste risultanze, potranno essere avanzate proposte migliorative o alternative all’attuale gestione del servizio di refezione. La commissione potrà svolgere anche funzioni di controllo sulla corretta attuazione di quanto stabilito dall’attuale convenzione.

4 di 4

"San Zeno è di tutti" & "San Zeno nel cuore" seconda proposta di delibera  
"San Zeno è di tutti" & "San Zeno nel cuore" seconda proposta di delibera  

La seconda proposta di delibera presentata dai gruppi consiliari "San Zeno nel cuore" e "San Zeno è di tutti" che verrà presentata al consig...

Advertisement