Issuu on Google+

Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

PROPOSTA DI DELIBERA N.1 Fondo straordinario per distribuzione generi di prima necessità alle persone in difficoltà e contestuale variazione di bilancio Obiettivi: dare un sostegno alle persone ed alle famiglie che hanno difficoltà a reperire i generi di prima necessità (come alimentari e medicinali). Promuovere ed incentivare l’azione delle associazioni di volontariato impegnate in questa tipo di assistenza alle fasce più deboli. Fondo previsto per il 2010: 5.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Soggetti a cui assegnare il finanziamento: Caritas Parrocchiale - nell’ambito del progetto previsto dalla Caritas Diocesana di Brescia: “Mano Fraterna” - altre associazioni operanti con le medesime finalità. Requisiti: progetti di distribuzione aiuti generi di prima necessità alle persone in difficoltà. Obblighi: rendicontazione degli interventi effettuati, solo dati anonimi. Ambito di intervento: solo per i residenti nel Comune di San Zeno, con particolare attenzione alle situazioni di disagio sociale. L’intervento intende favorire una prassi di buona collaborazione fra l’amministrazione pubblica e il terzo settore impegnato nel sociale. Le associazioni coinvolte agiranno in piena autonomia nel perseguimento delle loro finalità.

Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

1


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

PROPOSTA DI DELIBERA N.2 Fondo straordinario per riduzione costi rette Scuola Materna e contestuale variazione di bilancio Obiettivo: un concreto sostegno alle famiglie; il target è rappresentato da : 1. le famiglie in cui uno dei componenti, nel corso del 2010, ha perso il lavoro, ha avuto una riduzione oraria superiore al 30% od è entrato in cassa integrazione; 2. le giovani coppie con lavoro precario; 3. le famiglie numerose; 4. le famiglie monoreddito. Fondo previsto per il 2010: 20.000€, prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Soggetti a cui assegnare il finanziamento: Fondazione Scuola Materna Regina Margherita, che si deve attenere alle seguenti linee guida: 1. Il beneficio minimo alle famiglie deve corrispondere almeno ad una riduzione della retta pari al 10% a partire dal 1 settembre 2010 fino al 30 giugno 2011. 2. La rimodulazione delle rette andrà fatta proporzionandola al reddito ISEE ed alla situazione lavorativa in atto al momento della domanda. I requisiti di riferimento sono: • essere residenti a San Zeno; • reddito familiare ISEE uguale od inferiore ai 20.000€ • avere almeno un componente del nucleo familiare, nel periodo intercorrente tra l’1 gennaio 2010 e la data di presentazione della domanda, che ha subito una riduzione del reddito da lavoro dipendente pari o superiore al 30% dello stipendio o salario lordo mensile per almeno tre mesi a seguito di: a) cassa integrazione, messa in mobilità, riduzione dell’orario di lavoro od altri provvedimenti adottati a seguito di crisi aziendale non dovuti alla volontà del lavoratore; b) licenziamento o perdita del posto di lavoro non dovuti alla volontà del lavoratore (escluso il licenziamento per giusta causa) o mancato rinnovo di contratto di lavoro a tempo determinato od interinale, a condizione che tale situazione sia perdurata per almeno tre mesi o sussista alla data della domanda e che l’interessato abbia svolto attività lavorativa, anche presso datori di lavoro diversi, per un totale di almeno 180 giorni nell’anno 2009. Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

2


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

PROPOSTA DI DELIBERA N.3 Fondo straordinario per riduzione costi mensa, trasporti, pre-scuola e contestuale variazione di bilancio Fondo previsto per il 2010: 18.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Obiettivi: ridurre i costi delle tariffe a carico dei seguenti utenti: 1. le famiglie in cui uno dei genitori, nel corso del 2010, ha perso il lavoro, ha avuto una riduzione oraria superiore al 30% od è entrato in cassa integrazione; 2. le giovani coppie con lavoro precario; 3. le famiglie numerose; 4. le famiglie monoreddito. Soggetti a cui assegnare il finanziamento: Assessore alla Pubblica Istruzione, fondi per il diritto allo studio. Si dà mandato all’Assessore alla Pubblica Istruzione, sentita la commissione competente, di effettuare, entro il 31 dicembre 2010, una rimodulazione delle tariffe per gli utenti rientranti nei criteri sopraccitati. Il beneficio minimo alle famiglie deve corrispondere almeno ad una riduzione dei costi pari al 10% a partire dal 1 settembre 2010 fino al 30 giugno 2011. La rimodulazione delle tariffe andrà fatta proporzionandola al reddito ISEE ed alla situazione lavorativa in atto al momento della domanda. I requisiti di riferimento sono: • essere residenti a San Zeno; • avere un reddito familiare ISEE uguale od inferiore a 20.000€ • avere almeno un componente del nucleo familiare, nel periodo intercorrente tra l’1 gennaio 2010 e la data di presentazione della domanda, che ha subito una riduzione del reddito da lavoro dipendente pari o superiore al 30% dello stipendio o salario lordo mensile per almeno tre mesi a seguito di: a) cassa integrazione, messa in mobilità, riduzione dell’orario di lavoro od altri provvedimenti adottati a seguito di crisi aziendale non dovuti alla volontà del lavoratore; b) licenziamento o perdita del posto di lavoro non dovuti alla volontà del lavoratore (escluso il licenziamento per giusta causa) o mancato rinnovo di contratto di lavoro a tempo determinato o interinale, a condizione che tale situazione sia perdurata per almeno tre mesi o sussista alla data della domanda e che l’interessato abbia svolto attività lavorativa, anche presso datori di lavoro diversi, per un totale di almeno 180 giorni nell’anno 2009. Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

3


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

PROPOSTA DI DELIBERA N.4 Fondo straordinario per riduzione costi asilo nido e contestuale variazione di bilancio Fondo previsto per il 2010: 8.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Integrazione alla delibera di Giunta N. 94 del 16/09/2010, avente come oggetto: “Approvazione avviso pubblico per l'erogazione dei voucher nel sistema convenzionamento dei nidi "Albero blu" e "Biancaneve" anno di gestione 2010/2011.” Si propone di integrare il fondo previsto di 15.000€ con altri 8.000€ e di rimodulare i contributi con la seguente proporzione: a) l’importo mensile dei voucher avrà uno sconto che va da un massimo del 60% del costo della retta applicata ad un minimo del 20% del costo della retta applicata; b) l'importo da riconoscere per ciascun utente, secondo i criteri attualmente in uso per il calcolo della retta per la frequenza del servizio di asilo nido sulla base della situazione economica calcolata con il criterio dell’ISEE e cioè: FASCE ISEE utenti con ISEE fino a 9.000 Euro utenti con ISEE da 9.001 a 18.000 Euro utenti con ISEE da 18.001 fino a 22.000 Euro utenti con ISEE da 22.001 fino a 30.000 Euro

CONTRIBUTO contributo pari al 40% del costo contributo pari al 35% del costo contributo pari al 30% del costo contributo pari al 10% del costo

PROPOSTA contributo pari al 60% del costo contributo pari al 50% del costo contributo pari al 40% del costo contributo pari al 20% del costo

Suscettibili di decurtazione in proporzione tra tutti gli aventi diritto non segnalati dal Servizio Sociale, per rispettare l’importo massimo stanziato nell’anno scolastico 2010/2011 di Euro 23.000 da suddividere tra i due nidi convenzionati; suscettibili di aumento in proporzione tra tutti gli aventi diritto nel caso le richieste presentate non esauriscano il fondo previsto. Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

4


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

PROPOSTA DI DELIBERA N.5 Fondo straordinario per aiuti ai pensionati a basso reddito e contestuale variazione di bilancio Sessanta buoni straordinari da 400,00€ destinati ai pensionati a basso reddito non inseriti in strutture residenziali (R.A. o R.S.A.). Obiettivi: dare un sostegno economico ai pensionati a basso reddito Fondo previsto per il 2010: 24.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Modalità di assegnazione dei fondi: I requisiti necessari a poter usufruire del contributo sono: • essere residenti a San Zeno; • non avere diritti reali su beni immobili che producano un reddito, escluso l’alloggio di residenza o quello dato in uso gratuito ai parenti. La graduatoria degli aventi diritto si compila sulla base dei seguenti criteri: PUNTEGGIO

Punti

A. Una persona con a carico figli/o/a, o una persona con inabile a carico B. Persona senza casa di proprietà che vive in affitto C. Persona che vive sola

30 10 5

REDDITO FAMILIARE A. Reddito 2009 minore o uguale a 8.000 Euro B. Reddito 2009 maggiore a 8.000 Euro e minore o uguale a 12.000 Euro C. Reddito 2009 maggiore a 12.000 Euro e minore o uguale a 15.000 Euro

30 15 5

INVALIDITA’ Invalidità al 100%

10

Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

5


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

PROPOSTA DI DELIBERA N.6 Fondo straordinario promozione attività in Viale Europa, Viale Pertini e vie limitrofe e contestuale variazione di bilancio

Fondo previsto per il 2010: 5.000€ prelevamento dall’avanzo di amministrazione. Premessa: la zona denominata CIS1 che fa sostanzialmente capo a Viale Europa e Viale Pertini è stata oggetto in questi anni di scarsa attenzione: buona parte del verde pubblico previsto in fase di progetto è stato venduto mentre quello rimanente è stato spesso abbandonato a sé stesso. Le principali manifestazioni organizzate dall’Amministrazione Comunale non l’hanno mai presa in considerazione, se non per farla utilizzare come parcheggio. Obiettivi: rivalutare la zona denominata CIS1 da Viale Europa a Viale Pertini e vie limitrofe. Fornire opportunità di lavoro anche ai commercianti operanti a San Zeno. Progetto: organizzare in Viale Pertini per i sabati 11 e 18 dicembre, in collaborazione con i commercianti della zona eventi musicali natalizi, con zampognari e artisti di piazza.

Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

6


Proposte di delibera del Consiglio richiesto in data 3 Novembre 2010

Gruppo Consiliare

RIASSUNTO INTERVENTI TIPO DI CONTRIBUTO COSTO Fondo straordinario per distribuzione generi di prima necessitĂ  5.000 Fondo straordinario. per riduzione costi rette Scuola Materna 20.000 Fondo straordinario per riduzione costi tariffe scolastiche 18.000 Fondo straordinario per riduzione tariffe asili nido 8.000 Fondo straordinario per aiuti ai pensionati a basso reddito 24.000 Fondo straordinario rivalutazione zona CIS1 5.000 TOTALE 80.000 Avanzo di amministrazione 244.781,15 Rimanenza 164.781,15

Allegato alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale del 3 novembre 2010

7


San Zeno è di tutti - Le proposte di delibera per il consiglio straordinario di novembre 2010