Page 1

PD San Zeno Naviglio Email PDsanzenonaviglio@libero.it Cellulare 345 3588 688. Portavoce Fabio Odelli Consiglio di Circolo: Bruna Ballini, Carlotta Coccoli, Sara Mantovani, Fabrizio Molteni, Stefano Montini

Al Sindaco Presidente Consiglio Comunale Consiglio Comunale Comune di San Zeno Ai Cittadini di San Zeno

Il Consiglio Comunale del 20 giugno ha deliberato l’adesione del nostro comune all’AATO, affidando di fatto la gestione dell’acqua alla società A2A. L’acqua, una risorsa fondamentale per la vita dell’uomo, preziosa, irrinunciabile, un diritto per tutti, ricchi e poveri. L’acqua a San Zeno non ha mai rappresentato un problema, sempre potabile, sempre disponibile e con tariffe economiche, molto più economiche di quelle cittadine, quelle gestite dalla ex ASM ora società A2A. Acquedotto e impianti in ordine, tariffe economiche perché cambiare? Apprendiamo dalla lettura del verbale del Consiglio Comunale, che siamo stati obbligati dalla legge, altrimenti finivamo commissariati come certi comuni della Valle Camonica, questo almeno è quanto ha affermato il Sindaco : “ .. Il Sindaco interviene nella discussione evidenziando l'obbligo per tutti i Comuni di entrare a far parte dell'ATO, ed informa che alcuni Comuni della Valle Camonica che non si sono attivati ad aderire all'ATO, sono stati commissariati…” Dunque siamo entrati nell’ATO per imposizione e non per una nostra scelta. Le sue dichiarazioni sig. Sindaco ci lasciano molto perplessi, avremo tempo per verificarne la fondatezza, mentre oggi vogliamo porre alla sua attenzione e a quella di tutto il Consiglio un aspetto di questa vicenda, per noi molto importante: l’informazione ai cittadini. Purtroppo dobbiamo rilevare ancora una volta, che così come fatto con il Piano di Governo del Territorio, anche per la vicenda dell’acqua, questa amministrazione tratta i cittadini come se fossero sudditi e non persone con il diritto di sapere cosa succede nel loro paese almeno per temi così importanti come l’acqua e l’uso del territorio. Scarse informazioni, nessun coinvolgimento sui problemi più importanti, non si spiega, ci si limita a comunicare decisioni già prese. Il volantino recapitato a luglio nelle nostre case è un esempio concreto di questo comportamento: si parla di AATO, di A2A , ci si trova dalla mattina alla sera in caso di problemi con l’acqua o per semplici informazioni, a doversi rivolgere ad un ufficio a Brescia. Non più quindi al nostro comune, non più al nostro paese, ma dobbiamo andare in città. In questi casi dal primo cittadino ci si aspettavano anche solo due righe poche parole che dicessero chi ha preso questa decisione, perché, quali vantaggi avremo da questa operazione e soprattutto quali saranno le prossime tariffe dell’acqua, della fognatura e della depurazione. Signor Sindaco, egregi Consiglieri, il circolo del Partito Democratico di San Zeno, nell’interesse di tutti i cittadini, vi richiede un impegno immediato e preciso sul tema dell’acqua,


Riteniamo in primo luogo che i nostri concittadini siano subito informati sulle nuove tariffe. Chiediamo inoltre che il Sindaco non si limiti a presenziare alle riunioni dell’AATO, come fatto fino ad oggi, ma che si impegni con forza, così come fatto anche da altri amministratori, a tutela dei propri cittadini per ottenere: 1. Tariffe agevolate dell’acqua per le famiglie e gli anziani a basso reddito 2. La gratuità dell’acqua ad uso pubblico (altrimenti la pagheremmo con le nostre tasse) 3. Un riconoscimento economico per il buono stato del nostro acquedotto (che almeno fino a quattro anni fa era efficiente e funzionale) 4. Un riconoscimento economico per l’acqua in eccedenza al nostro consumo che cederemo a terzi. Il nostro paese continua a pagare già un forte prezzo per la sua sfortunata collocazione geografica: abbiamo ceduto terreno per autostrade, tangenziali, per la ferrovia e la metropolitana provinciale ci sono richiesti altri sacrifici. Ora cediamo anche l’acqua. Ora basta, ora basta sacrifici, partendo dall’acqua e proseguendo con le infrastrutture di servizio alla provincia e alla regione, dobbiamo impegnarci tutti per far ottenere a San Zeno ciò che gli spetta. Speriamo signor Sindaco che Lei nelle sedi opportune e non solo, per il problema dell’acqua si faccia finalmente portatore degli interessi di tutta la nostra comunità con maggior decisione ed efficacia. A tutti i Consiglieri, in particolare quelli di maggioranza, vogliamo ricordare che questa è una battaglia per il nostro paese. Noi del circolo del Partito Democratico di San Zeno la porteremo avanti con determinazione anche da soli, ma potremmo farlo assieme: a voi la scelta. Signor Sindaco, egregi Consiglieri, vi auguriamo buon lavoro nell’interesse di tutta la nostra comunità San Zeno Naviglio 21 agosto 2008 IL PORTAVOCE DEL PD DI SAN ZENO Fabio Odelli

PD San Zeno Naviglio - Lettera del 2008 al comune di San Zeno sullacqua pubblica  

Lettera del portavoce di circolo Fabio Odelli, scritta nel 2008, al comune di San Zeno sulla necessità di avere l'acqua pubblica

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you