Issuu on Google+

MAGGIO 2012

SI CAMBIA!!! SOMMARIO

BILANCIO

pag 2

LEGALITA’’

pag 3

Il Bilancio secondo noi

LAVORO

pag 4

Contro l’usura: gruppo legalità in piazza

ELEZIONI

pag 5

#UNDER29: Giovani senza futuro? Dopo la bicifestazione: TredicinBici

FORUM DELLE DONNE

pag 6

DEMOCRATICHE BUONE NOTIZIE IDEE CREATIVE

pag 7

SOLUZIONI I NOSTRI CIRCOLI APPUNTAMENTI

pag 8

PDROMATREDICI.IT


I L

B I L A N C I O

Bilancio 2012 del XIII Municipio: le proposte del PD e i no della maggioranza di centrodestra

pag 2

Il Forum Territoriale si riunisce ogni martedì alle 18.30 presso i locali posti al II piano della torretta di Piazza Capelvenere ad Acilia

Il Circolo PD Acilia ha analizzato con il Consigliere Marco Belmonte durante una riunione del Forum Territoriale (vd box), la manovra di bilancio recentemente approvata e approfondito soprattutto le questioni legate agli ordini del giorno presentati dal PD e bocciati dall'attuale maggioranza di centrodestra guidata da Vizzani. Ci vogliamo soffermare su tre Ordini del Giorno che, nell'ambito territoriale di nostra competenza, ci sono sembrati particolarmente rilevanti: 1) Sicurezza Stradale, Decoro Urbano, Striscioni e Cartelloni Pubblicitari abusivi. Il PD chiedeva di impegnare risorse per la rimozione di striscioni e manifesti, soprattutto in quelle situazioni in cui creano ostacolo alla visibilità, in prossimità di incroci e cavalcavia, nonché la loro rimozione da alberi e pali della luce, per l'indubbia percezione di degrado che contribuiscono a determinare sulle nostre strade, soprattutto nell'entroterra; 2) Residence Valle Porcina. Dopo quattro anni dall’apertura del residence, il parco pubblico è ancora chiuso e le famiglie ospitate non vedono prospettive per un alloggio definitivo. Il PD, che ha ricevuto risposte evasive alle interrogazioni presentate è ritornato sull’argomento chiedendo al Consiglio di approvare un ordine del giorno che prevedesse la delocalizzazione dei nuclei familiari attualmente presenti in via provvisoria e temporanea nella struttura, dando loro una sistemazione più consona, e sicuramente meno onerosa per le Casse Comunali; 3) Potenziamento Polizia Roma Capitale XIII Gruppo. Rilevato che l'attuale organico di 269 unità è del tutto carente rispetto alle effettive necessità del nostro territorio, il PD chiedeva che venissero reperite risorse per incrementare il numero di unità del personale, già a partire dall'imminente Piano Triennale di fabbisogno del personale del Comune 2013-2015.

Il PD ha lanciato proposte concrete, volte a migliorare alcuni aspetti della nostra vita quotidiana, che chi governa oggi il Municipio non ha ritenuto di dover accogliere. Eppure la lotta al degrado ci sembra una delle priorità per un quartiere più vivibile, vivibilità che passa anche da una maggiore attenzione all'ambiente, ai muri di abitazioni e uffici sempre imbrattati e alle nostre strade (per non parlare della situazione di assoluto degrado in cui versa Piazza Capelvenere, abbandonata alla sporcizia e al disfacimento). Altrettanto prioritario per questo Circolo è il parco prospiciente i residence di Valle Porcina e i progetti che si potrebbero avviare con i maggiori risparmi ottenuti dalla delocalizzazione degli attuali nuclei familiari. Noi vediamo in quell'area verde, infatti, servizi e attrezzature sportive, luoghi di svago e di ristoro e non una distesa incolta, un verde abbandonato come in tanti punti dell'entroterra: Acilia merita un verde di qualità! Lo abbiamo affermato con i fatti quando, insieme al locale comitato di quartiere, abbiamo simbolicamente pulito Piazza dei Sicani, porta d'accesso alla commerciale via di Acilia, il nostro biglietto da visita insieme a Piazza Capelvenere, da tempo ridotta in condizione di forte degrado. Tutto ciò, ovviamente, richiede anche una presenza più diffusa e capillare delle forze dell'ordine, la cui presenza oggi è limitata all'ingresso della Stazione della Roma-Lido. Una maggiore presenza di forze di contatto, più vicine, come i Vigili Urbani contribuirebbe a creare una città più ordinata e a ripristinare un’immagine positiva e gradevole del nostro territorio. Occuparci delle piccole cose che rendono vivibile una città non vuol dire trascurare i grandi temi come la mobilità, il sociale, il lavoro, la legalità, la cultura, di cui , come noto, il Circolo si fa costantemente carico. Vuol dire però comprendere che Acilia ha bisogno, innanzi tutto, di essere rappresentata nella sua problematica dimensione di città in espansione, di città in divenire, di città ancora acerba e nella quale gli abitanti non sempre si riconoscono. pdacilia@gmail.com

PDROMATREDICI.IT


L E G A L I T A ’

NO ALL’USURA pag 3

PDROMATREDICI.IT


I L

L A V O R O

P R I M A

Incontro organizzato dal Circolo PD Casalpalocco Axa con l’Associazione Informazione@futuro, Destinazione Roma e Tribù Attiva Hanno partecipato: - i Sen. Tiziano Treu e Roberto Di Giovan Paolo, i  r a p p r e s e n t a n t i d e l P D Francesco D’Ausilio e Andrea Storri; - la Preside del Liceo Democrito Prof.ssa Paola Bisegna; - tanti giovani realmente under29 fra i quali Andrea Zezza, Flavio De Santis, Beatrice Iorio, Giovanni Seddaiu, Virginia Mantoan, Simone Sonnino e Valerio

D I

T U T T O

Tema del dibattito

Istruzione, Formazione, Politiche del lavoro, welfare

Un incontro interessante perché centrato soprattutto sui giovani, sulle loro aspettative purtroppo spesso deluse, su quello che pensano della scuola  e del loro  rapporto con il mondo del lavoro. Molto stimolante l’intervento del giovane Andrea Zezza (21 anni) dell’Associazione Informazione@futuro, che, definitosi all’inizio dell’incontro, spaventato del mondo in cui è chiamato a vivere, ha infine pag 4 concluso la sua relazione con una frase che manifestava tutta la sua speranza in un cambiamento: “vorrei ricordare che finché ho fiato in corpo e l’ultimo muscolo gira, non smetterò di inseguire il mio sogno” Nella sua relazione ha illustrato l’indagine svolta su un campione di 150 ragazzi di età compresa fra i 17 e i 25 anni.  Ha messo in luce le difficoltà di una generazione in cui la maggior parte dei ragazzi sceglie un percorso di studi senza motivazione, cercando di conseguire una laurea che serva a fare qualcosa, ma non si sa bene cosa dal momento che di lavoro ce ne è poco e sono molti i laureati che si ritrovano -a fine percorso- costretti a lavorare nei call center. Si è parlato quindi molto, moltissimo di scuola, risultando un tema cardine per affrontare il mondo del lavoro. Si è sottolineato come andrebbe rivista la consuetudine diffusa secondo la quale vengono privilegiati i licei ed ignorati gli istituti Tecnici che potrebbero invece fornire, con un percorso  di formazione e di apprendistato, quelle capacità spendibili  più facilmente nel mondo del lavoro Che cosa quindi chiedere  alla scuola? Una attenzione maggiore rivolta  alle  giovani generazioni le cui potenzialità potrebbero essere incrementate attraverso percorsi di orientamento mirati, un’azione di formazione più specifica e di qualità da parte  degli Istituti Tecnici da cui potrebbe uscire personale qualificato (come Il Partito Democratico ha avviene nelle fachschoolen tedesche) più facilmente spendibile a livello lavorativo, d e c i s o d i s o s t e n e r e e una formazione più aggiornata degli insegnanti per adeguarsi ad una società in promuovere la costituzione di continua evoluzione. Facile soluzione, come ha sottolineato il Senatore Treu, che u n t a v o l o d e l l a v o r o ha sottolineato come nel nostro Paese non sia sufficiente l’innalzamento del livello organizzato dai lavoratori in cassaintegrazione della di istruzione, se non vengono attivate politiche industriali  che aumentino la Regione Lazio. Il 27 Aprile ha crescita e la qualità del sistema produttivo e quindi la domanda di lavoro avuto luogo il primo incontro alla presenza di Cesare qualificato da parte delle imprese.  Ludovica Bertelli e Anna Lucia Nicosia Damiano, Tonino D’Annibale e Esterino Montino. Anima del gruppo Rori Puleo (ex-Alitalia) intervenuta anche ad #under29.


E L E Z I O N I

2 0 1 2

elezioni 2012 Il PD ha vinto le elezioni amministrative del 2012, lo ha detto chiaramente il segretario Bersani. Lo dicono chiaramente i numeri: i rapporti di forza sono completamente invertiti,

il centrosinistra raddoppia i comuni amministrati, il centrodestra li dimezza. PROVINCIE I capoluoghi di provincia amministrati dal centrosinistra passano da 8 a 18, quelli del centrodestra da 18 a 8.

pag 5

PICCOLI COMUNI Nei comuni più piccoli il centrosinistra governava 54 comuni, oggi ne governa esattamente il doppio: 108. Il PDL e la Lega sono in rotta, il progetto del Terzo Polo è finito per dichiarazione degli stessi protagonisti e il voto di protesta è finito nell’astensione e nel movimento 5 stelle. Nulla sarà più come prima? Che scenario ci aspetta in vista del prossimo anno? E’ presto per comprenderlo, comunque nella crisi che investe i partiti, una cosa è chiara

il Partito Democratico, unico ad avere nel nome ancora il sostantivo partito, si rafforza. Tra popoli, leghe, movimenti e sostantivi vari gli italiani dovrebbero aver capito due cose: la prima è che è ora di finirla con gli uomini soli al comando. Un paese si cambia e si governa nell’interesse generale se c’è un gruppo dirigente largo,  radicato e disinteressato che riesce a comprendere i vari stati d’animo che si respirano nel paese. La seconda è che i partiti radicati e i gruppi dirigenti larghi, quelli dove le regole della partecipazione e delle decisioni sono chiare, sono l’unica difesa all’assalto delle corporazioni e delle lobby. L’epoca del leader carismatico è fortunatamente giunta al tramonto, è ora di nuovo tutti di rimboccarsi le maniche perché ci aspetta un anno lungo e faticoso e nulla può essere dato per scontato. Il contributo e la partecipazione più diretta e larga possibile dei cittadini sarà la vera chiave che consentirà alla politica vera e sana di riappropriarsi del suo ruolo. Da non trascurare il successo di Hollande in Francia. Inutile sottolineare quanto sia importante che un paese come la Francia dia un segnale così deciso di cambiamento. Questo aggiunge entusiasmo ed energia al nostro lavoro e ci spinge ad essere ottimisti e pieni di speranze in un cambiamento anche nel nostro paese in linea con il nuovo vento che spira in Europa.

PDROMATREDICI.IT


F O R U M

D E L L E

FEMMINICIDIO

Siamo a 54. Alcuni dicono 52, altri 48.... chi si è miracolosamente salvata non è nell’elenco, l’ultima è dell’altro ieri. Sono giovani, spesso belle, innamorate e impaurite. Combattute fra il perdonare e il denunciare. Vo r r e b b e r o s c a p p a r e , vorrebbero lavorare, avere successo, andare al cinema con le amiche, studiare, vorrebbero cambiare, andare lontano, tutte, tutte quante volevano VIVERE. Ma questo 2012 è spietato con loro. Un giorno sì e uno no, una donna muore uccisa dal pag 6 suo compagno, amante, marito, ex marito, spasimante. Queste violenze sono crimini, omicidi, anzi FEMMINICIDI. E’ tempo che i media cambino il segno dei racconti e restituiscano tutti interi i volti, le parole e le storie di queste donne e soprattutto la responsabilità di chi le uccide perché incapace di accettare la loro libertà. FIRMA LA PETIZIONE: Mai più complici..... h t t p : / / www.petizionepubblica.it/? pi=P2012N24060

D O N N E

# SALVACICLISTI: noi c’eravamo... Sono diversi i motivi che hanno spinto un gruppo molto animoso di donne a partecipare al sit in, o più precisamente alla bicifestazione, #Salvaciclisti. Città a misura di bicicletta che si è svolta con grande entusiasmo per l’intero pomeriggio del 28 aprile in via dei Fori Imperiali, a Roma, in contemporanea alla città di Londra.Se, poi, si tratta non di un gruppo qualsiasi ma del Forum delle Donne Democratiche del XIII Municipio se ne comprendono senso e significato in modo più semplice e diretto. Un’onda allegra e coloratissima composta da giovani, anziani, bambini, persone di diversa estrazione e con alcuna intenzione di rappresentare un preciso riferimento politico, ha preso parte alla manifestazione che in primo luogo ha inteso denunciare i gravi rischi che incorre chi, per passione, ideologia o animo sportivo, predilige muoversi sulle due ruote.La strage dei ciclisti rimanda ogni anno a dati nefasti di centinaia di vittime, esattamente il doppio di quanto non accada nel Regno Unito, paese che, tuttavia, risulta molto più sensibile ed attento al problema. Le proposte dei manifestanti non si concentrano solo nell’invito accorato a cambiare strada, mettendo da parte l’ incapacità, l’apatia , i ritardi finora espressi ma si riferiscono anche alle misure urgenti per la riduzione del traffico nel centro storico, o meglio, la messa al bando di quello privato nel tratto dal Colosseo a piazza Venezia. La bicicletta è, sicuramente in questa giornata, il simbolo indiscutibile di qualcosa per cui difendere un grande ideale, che rimanda ad un diverso pensiero di città e di spazi da vivere. Insomma, una città con meno auto e smog e più biciclette, in cui si concretizzi finalmente il concetto di una mobilità

sostenibile. Queste idee e questi sogni si incontrano, a questo punto, con altre idee e altri sogni che rappresentano una città compatibile, a misura di persona, i cui i tempi del privato non siano completamente separati da quelli del pubblico. Concetto per noi donne drammaticamente familiare. In fondo, siamo in piazza anche per questo, per non ridurre i discorsi, non rendere piccole o invisibili tutte le battaglie che ci riguardano. Ci accompagna, forse, un altro sogno poetico. Quello del buon, vecchio Gianni Rodari, fantastico e visionario, ecologista ante litteram, amico delle mamme e dei ragazzi, che amava raccontare di bizzarre persone che vanno avanti negli anni facendo, naturalmente, trasparire i segni del tempo. In tutto meno che nell’orecchio che rimane acerbo perché ascolta e interpreta le cose con i pensieri di un adulto mai cresciuto, sbalordito dalle meraviglie del mondo. Come un bambino. Paola Pau FORUM Donne democratiche PD Tredici


B U O N E N O T I Z I E , I D E E C R E AT I V E , S O L U Z I O N I

TREDICI in BICI

Sarà tredicinbici lo slogan che accompagnerà la manifestazione pubblica in favore della mobilità ciclabile nel XIII° Municipio di Roma che si terrà il 16 giugno 2012. Il Partito Democratico del XIII° Municipio, oltre ad aver aderito alla bicifestazione indetta da #salvaciclisti il 28 aprile in Via dei Fori Imperiali, intende impegnarsi per trovare soluzioni utili alla mobilità su due ruote in sicurezza lungo tutto il territorio municipale e la manifestazione del 16 giugno non sarà che l’inizio di un lavoro che, grazie anche al confronto con le associazioni di cicloamatori e il contributo di semplici cittadini, proseguirà con la redazione di un progetto dettagliato per una successiva realizzazione. Il nostro Municipio è tutto pianeggiante, il più verde di Roma e la sfida sarà quella di portare questa porzione di territorio cittadino ad eccellere anche in questo campo. Crediamo infatti che l’uso della bicicletta non debba essere confinato al solo tempo libero, ma, come in molte capitali europee e città italiane virtuose, possa costituire il mezzo abituale per gli spostamenti quotidiani: salutare, ecologico ed economico! A favore di questo progetto giunge anche la deliberazione dell’Assemblea capitolina che all’unanimità ha approvato il 24 aprile scorso (quattro giorni prima dell’importante appuntamento nazionale di #salvaciclisti) il Piano Quadro della ciclabilità che prevede per Roma la costruzione di oltre 1000 chilometri di piste entro il 2020, con un investimento di 170 milioni di euro. La delibera che dà il via al piano prevede inoltre l'obbligo di destinare una quota (circa il 20%) del ricavato delle multe alla realizzazione delle nuove piste ciclabili e alla manutenzione di quelle esistenti. Insomma, anche Roma ha voglia di diventare più europea, perché le due ruote, unite ad un efficiente sistema d trasporto pubblico sono già il presente in molte città e crediamo che possano e debbano essere ottime soluzioni per pag 7 il nostro futuro. Certo, oggi dobbiamo fare i conti con un’amministrazione municipale arretrata che sul tema ha questo tipo di idee: "Noi non abbiamo una cultura delle biciclette. Le associazioni di ciclisti? So’ dieci persone. Parliamoci chiaro, gli unici che usano la bicicletta nella nostra città sono solo i rumeni". Se vi eravate persi questa “perla” sappiate che trattasi di dichiarazione espressa in Consiglio municipale giovedì 10 maggio da un autorevole esponente di governo del PdL di Ostia e ci fa capire bene l’urgenza di un cambiamento alla guida del nostro Municipio. Torniamo però a pensieri più positivi e costruttivi: vi consiglio la visione di questo video che racconta molto bene quale sia stato il processo che ha portato Amsterdam a diventare una delle capitali più ciclabili d’Europa. Sembra una banalità lo so, ma forse è proprio vero che VOLERE è POTERE! http://youtu.be/dpgc8czh-cs Ulteriori informazioni e dettagli sul percorso della manifestazione del 16 giugno, sul prossimo numero di pdtredicimagazine tredicinbici è anche su facebook: seguici e porta il tuo contributo!! Claudio Borzi PD Casalpalocco Axa

La Festa del Circolo di Casalpalocco E’ stata una esperienza particolare, ma che lascerà il segno nel nostro piccolo circolo. Oltre ai classici saluti ci siamo cimentati in un “gioco” guidato dal nostro amico Claudio Borzi. Abbiamo voluto condividere fra noi quali sono le cose che ci spingono a fare parte del Partito Democratico, quali i valori positivi che vogliamo perseguire. Ma se inizialmente dirlo con le parole è stato semplice e spontaneo, nella seconda fase abbiamo dovuto esprimerlo con le immagini il che non è esattamente la stessa cosa... trapela qualcosa di molto più emozionante nei disegni, un'intensità diversa. .. Abbiamo fatto lavorare la nostra mente con tutti e due gli emisferi destro e sinistro, ci abbiamo messo ragione, intelletto e creatività. E da questo è nato il nostro “manifesto”. Questo è il nostro circolo, questo è il PD. Grazie a tutti!!!!!!

PDROMATREDICI.IT


I

N O S T R I

C I R C O L I

circoli

APPUNTAMENTI

ACILIA  Coordinatore: Fabio Boccuni  L.Go Del Capelvenere 00126 Roma pdacilia@gmail.com http://pdacilia.it/ CASALPALOCCO AXA: Coordinatore: Maria Rita Moro via di Macchia Saponara, 119 Axa pdpalocco.axa@gmail.com pdcasalpaloccoaxa.blogspot.com DRAGONA  Coordinatore: Giuseppe Lelli  Via Di Dragona, 349/351, ROMA circolo.pd.dragona@live.it INFERNETTO  Coordinatore: Carlo Serraglia Telefono: 348 8761729 pd.circoloinfernetto@gmail.com OSTIA ANTICA  Coordinatore: Giovanni Zannola GD Ostia Antica: Virginia Mantoan Via Gesualdo, 2 00119 Ostia Antica telefono: 065651843 pd.ostiaantica@gmail.com OSTIA CENTRO  Coordinatore: Giovanni Seddaiu  GD Ostia centro: Gianluca de Rubeis  Piazza Della Stazione, 11, Ostia telefono: 065673384 OSTIA LEVANTE  Coordinatore: Giuseppe Sesa  Via Ammiraglio Del Bono, 41 Ostia, telefono: 065673384 info@pdostialevante.com www.pdostialevante.com

Venerdì 1 Giugno ore 18:00 Assemblea: Crisi politica e sociale del paese con On. Tocci e Francesco D’Ausilio PD Lazio

OSTIA PONENTE   Coordinatore: Sabrina Giacobbi Via Antonio Forni, 16, Roma telefono: 0656340277 SAN GIORGIO Coordinatore: Francesco Spano'  Via Cosimo Roselli, 14, 00125, ROMA telefono: 0652362067 STAGNI MADONNETTA Coordinatore: Zega Maurizio  Via Viola, 71/79 00124 ROMA telefono: 065218932

PD ROMATREDICI MAGAZINE PDROMATREDICI.IT pdromatredici@gmail.com

Collaboratori per questo numero Alessandra Colonnese, Andrea Storri, Anna Lucia Nicosia Claudio Borzi, Fabio Boccuni e Claudia Monesi, Ludovica Bertelli Aggiornamenti quotidiani su Facebook e Twitter Numero lettori 2500

PDROMATREDICI.IT


PD ROMA TREDICI MAGAZINE MAgGIO 2012