Page 1

aConfronto Molinella

www.pdmolinella.it

Molinella a confronto - N° 4/2013 - Novembre 2013 - Autorizzazione del Tribunale di Bologna n. 7901 del 12 novembre 2008 - Direttore responsabile: Raffaele Donini Propr ietà: Par tito Democratico, Coordinamento di Bologna - Redazione: Via Calzolar i 12, Molinella (BO) - Stampa: Grafiche BIME s.r.l., Molinella (BO)

Segnali di cambiamento

Dal Congresso del PD locale un forte impulso verso il rinnovamento di Dario Mantovani

Nella serata di venerdì 25 ottobre, nell’ ambito dello svolgimento del Congresso del Partito Democratico provinciale, si è svolto all’Auditorium di Molinella il congresso di circolo del PD locale. In tale occasione ho avuto l’onore (e l’onere) di essere stato eletto Segretario del Circolo del Partito Democratico di Molinella. Il primo pensiero, scrivendo queste righe, è di ringraziamento verso chi mi ha preceduto in questa carica in una stagione difficile: Vincenzo Caradonna. Sono stati anni complessi, tesi, difficili anni durante i quali Vincenzo ha svolto il suo compito con equilibrio e soprattutto con il rispetto verso le persone. A maggior ragione nei confronti di chi non sempre la pensava come lui. Posso assicurarvi che non è facile. Sono stato eletto sulla base di un documento programmatico che il PD di Molinella ha proposto in maniera unitaria: un risultato sicuramente positivo, in un periodo di estrema frammentazione. Un documento dal forte sapore territoriale che rappresenta in pieno le mie personali convinzioni umane e politiche e che sarà la stella polare di tutta la mia azione nel corso del mio mandato. Cosa c’è scritto in questo documento? Alcune considerazioni sul passato e sul presente di questo Partito, alcuni intendimenti per il futuro. Ben consapevoli di muoverci in un momento di crisi, della società e della politica, in cui anche la ricchezza primaria costituita dal lavoro è messa in discussione, noi crediamo che l’unica svolta possibile per allineare questo partito alle esigenze della nostra co-

munità e, in senso più ampio, del nostro Paese, sia una serena quanto radicale svolta in senso riformista del PD di Molinella. Io credo personalmente nell’esistenza di due entità politiche distinte come sinistra e destra. Però credo anche che questa distinzione sia incompleta: ormai è diventato fondamentale il dualismo tra riformisti e conservatori. Noi siamo per un PD riformista, che non si allei con forze conservatrici (siano esse di destra o di sinistra) e che consideri suoi interlocutori naturali le forze civiche, riformiste, espressione della società molinellese e ben radicate nel territorio. Questa è l’unica strada che il centrosinistra può e deve percorrere per coniugare la sacrosanta difesa delle fascie più deboli della società con le ineludibili esigenze dell’economia del Paese, e nello specifico, del nostro Comune. Ritengo quindi prioritario che il PD torni ad esercitare una capacità attrattiva nei confronti della nostra società. Una comunità in cui spesso

abbiamo stentato ad essere punto di riferimento, in cui abbiamo a lungo avuto difficoltà nel confrontarci con ambienti in cui non ci sentivamo garantiti, siano essi associazioni di categoria, sportive, di volontariato. Intendo, per dare gambe e polmoni a questi propositi, procedere su due binari, complementari ed entrambi necessari. Il primo riguarda la cura di quello che c’è già: l’apertura della sede, trasformarla in punto di ritrovo, farla vivere di energie proprie; la comunicazione di quello che intendiamo fare, tramite gli strumenti più classici (questo giornale, ad esempio) e quelli più innovativi. E soprattutto la cura del nostro bene più prezioso: il rispetto nei confronti dei nostri militanti, della nostra tradizione. Ma poiché di sola tradizione non si vive, c’è e ci sarà un secondo binario, che guarda con insistenza al futuro di questo partito: l’esigenza di un progressivo ma radicale rinnovamento della classe dirigente del Partito Democratico di Molinella. Lo fare-

mo mettendoci tutti su un piano inclinato che ci deve portare ad un risultato pieno in un futuro prossimo. Molto vicino. Ma poiché non ha senso fare promesse demandandone la realizzazione al domani, cominciamo oggi, cominciamo subito: i nuovi organi dirigenti, sia la Segreteria di Circolo espressa dalla mia persona, sia il Comitato Comunale eletto nella serata del 25 ottobre, sono la testimonianza che non solo il rinnovamento è in arrivo, ma che è concretamente già in atto. Progresso e rinnovamento sono aspetti positivi del cambiamento che senza quest’ultimo non hanno la possibilità di realizzarsi. Questa legge vale per ogni cosa, politica compresa, compreso il PD. Occorre capirlo e accettarlo, come occorre una grande prova di modestia e di onestà intellettuale per ammettere gli errori del passato, trovando la forza per percorrere, insieme, nuove vie. POST SCRIPTUM: a conferma della cifra con cui vogliamo affrontare le sfide presenti e future, il primo atto di questa Segreteria sarà fortemente simbolico. Abbiamo iniziato l’iter per intitolare il circolo locale del PD a Walter Tinarelli, non credo ci sia il bisogno di spiegare il perché. All’interno La stagione dei Congressi. . . Segreteria e Comitato. . . . . . Le mozioni Nazionali. . . . . . . Come e dove si Vota . . . . . . . l’8 Dicembre

pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3

La Festa dei sapori e della tradizione...

... i fine settimana dell’ANGUILLA e delle RANE 16/17 novembre 23/24 novembre

Pag. 4


aConfronto Molinella

2

La stagione dei Congressi

MEMBRI DELLA SEGRETERIA DEL PD

Il Congresso Provinciale del Pd richiedeva alla platea degli iscritti di esprimersi su due consultazioni: l’elezione del Segretario Provinciale e l’elezione del Segretario di Circolo.

Dario Mantovani (Segretario)

ELEZIONE DEL SEGERETARIO PROVINCIALE, SU 68 VOTANTI

Massimo Paderni (Vicesegretario) Valentino Calori, Massimo Garelli (Organizzazione) Giulia Zoni (Comunicazione) Denny Greco (Giovani Democratici) Daniele Dolcetti (Logistica, Feste e infrastrutture) Stefano Mantovani, Marco Calcinai, Marco Tullini (Ufficio Politico) Elvio Mantovani (Volontariato)

Raffaele Donini

49 voti

75,4%

Luigi Tosiani

16 voti

24,6%

nulle

2

bianche

1

Al termine del congresso provinciale svoltosi contestualmente in tutti i circoli della provincia, è stato eletto Segretario Provinciale il 30 Ottobre 2013, Raffaele Donini. Per quanto riguarda l’elezione del Segretario di Circolo, è stato eletto Dario Mantovani. Il regolamento impone, quando vi è un solo candidato alla carica di segretario, di sottoporlo ad un referendum confermativo.

ELEZIONE DEL SEGRETARIO MANTOVANI DARIO, SU 67 VOTANTI SÌ

59

92,2%

NO

5

7,8%

bianche

3

GLI ELETTI NEL COMITATO DI CIRCOLO Bighi Giovanni Burnelli Pietro Calcinai Marco Calori Valentino Caradonna Vincenzo Casoni Aldo Cavallini Mauro Cesari Alice Dolcetti Daniele Garelli Massimo Giordani Andrea Greco Denny Gualandi Lorenzo Lazzari Enrico Maiani Daniela Mantovani Dario Mantovani Elvio Mantovani Stefano Paderni Massimo Passarini Nadia Piazzi Daniele Righetti Gianni Rolfini Libero Stegani Stefano Tullini Marco Vaccari Rita Vitali Salva Zoni Giulia

Circolo di Molinella

Mercoledì 13 Novembre 2013 alle ore 20,30

Presso la Saletta riunioni di Molinella, via Calzolari 13

ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI al Circolo del PD di Molinella con il seguente O.d.g.:

PRESENTAZIONE DELLE MOZIONI NAZIONALI VOTAZIONE DELLE MOZIONI Data l’importanza degli argomenti in discussione, raccomandiamo la massima puntualità e partecipazione La Segreteria


aConfronto Molinella

3

La stagione dei Congressi

PIPPO CIVATI Nato a Monza nel 1975, Civati ha iniziato a fare politica come consigliere comunale della sua città. Poi è stato membro della Segreteria provinciale e, nel 2005, è stato eletto Consigliere Regionale in Lombardia per la lista dell’Ulivo. Nel 2007 entra a far parte del PD e, dopo la sconfitta di Veltroni, sostiene la candidatura di Ignazio Marino. Nelle ultime elezioni è stato eletto alla Camera. Il fulcro della sua mozione è “l’ossessione del protagonismo degli elettori del Pd”: per troppo tempo il partito ha allontanato gli elettori attraverso le delusioni politiche. L’intento di Civati è ricostruire questo rapporto. Il disagio nel paese è forte e la casa nel quale questo malessere può essere risolto è il Pd che lui ha in mente. Un punto anche sull’Europa: la scelta del PSE “aperto all’alleanza dei progressisti, sull’idea dell’Ulivo”. GIANNI CUPERLO Nato nel 1961 a Trieste è stato l’ultimo segretario della Federazione Giovanile Comunista Italiana (FGCI), scioltasi nel 1990. È uno dei fondatori della sinistra giovanile e per anni è stato il responsabile della comunicazione dei DS. Nel 2006 è stato eletto alla camera nelle liste dell’ulivo. Nel 2007 entra a far parte del PD e da subito sostiene la linea del ricambio generazionale. Si candida a segretario del PD nel maggio 2013, parlando di un PD “radicato, non burocratico, con organismi più snelli, in grado di discutere e decidere, con un’ampia rappresentanza eletta nei territori”, che faccia rete con associazioni e movimenti. Il suo modello è la socialdemocrazia tedesca, ed in questa mozione si ha la visione di un PD “pronto”, che dia valore al merito e punti sulla formazione politica per iscritti, militanti e dirigenti al fine di “tornare a conoscere per tornare a capire”. Cuperlo è fortemente convinto della necessità di scissione delle cariche di Segretario e candidato Premier. GIANNI PITTELLA Nato a Lauria nel 1958, Pittella è un medico. È entrato in poltica molto giovane, come Consigliere comunale di Lauria e poi come Assessore della Regione Basilicata. Nel 1999 è stato eletto per la prima volta al Parlamento Europeo, dove è stato riconfermato nelle elezioni del 2004 e del 2009. Dal Luglio del 2009 è vicepresidente vicario del Parlamento Europeo. Il PD che ha in mente il deputato al’Europarlamento è un partito che dia “piena cittadinanza a laici, cattolici, socialisti, strettamente collegato alla famiglia del socialismo europeo che abbia azione, visione, coraggio e passione”. Il ritorno a stare tra la gente, è d’obbligo. Il PD dovrà sburocratizzarsi: si è scelto, dice, “di essere approssimativi nel seguire le priorità politiche, ed intrasigenti nell’applicazione di metodi e procedure”. Un occhio, naturalmente, è puntato al Sud: “il mezzogiorno nel mio programma è centrale”. MATTEO RENZI Nato a Firenze nel 1975, è stato Presidente di Provincia dal 2004 al 2009, oggi è il Sindaco del capoluogo toscano. Nel 2010 ha iniziato a occuparsi del partito ponendo l’attenzione sulla necessità di un forte ricambio generazionale. Nel 2012 ha partecipato alle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato premier, ottenendo il 35,5% dei voti al primo turno. “Cambiare verso al Pd”. Questa è la parola d’ordine della sua mozione: la sua idea di partito ripercorre quella che ha della società: cambiare, adesso. Il Pd di Renzi assomiglia a quello tratteggiato nella fase fondativa: aperto, che recuperi i voti dalle file grilline e del centrodestra, più orizzontale e meno piramidale. Un partito che abbia tre basi: i miltanti nei circoli (il raccordo tra partito e cittadini), gli amministratori locali (settore a cui è molto attento e dal quale proviene), i parlamentari (da dimezzare). La sua priorità: rimettere al centro dell’azione politica del PD il lavoro.

SI VOTA

A MOLINELLA

DICEMBRE 2013 per eleggere il Segretario Nazionale del PD

PD/Saletta Riunioni Via Calzolari, 13

L’8

dalle 8.30 alle 20.00

presso la Sede del

POSSONO VOTARE TUTTI, ANCHE I NON ISCRITTI


aConfronto Molinella

4

NOVEMBRE 2013

La Festa dei sapori e della tradizione...

MOLINELLA

Piazzale Eridania

... i fine settimana dell’ANGUILLA e delle RANE Sabato 16 novembre (Cena dalle 18,30) Domenica 17 novembre (Pranzo dalle 11,30) Sabato 23 novembre (Cena dalle 18,30) Domenica 24 novembre (Pranzo dalle 11,30) Primi: Risotto di rane, Risotto alla marinara, Taglioline al salmone, Taglioline al ragù • Secondi: Anguilla fritta, Anguilla ai ferri, Rane fritte, Rane al sugo, Spiedini di seppia e gamberi, Castrato ai ferri con patatine, Salsiccia ai ferri • Contorni: Patate fritte, Insalate Allevamenti Bovini propri

GAMMA • QUALITA' SERVIZIO • CORTESIA Via Nobili, 42-44-46 • MOLINELLA (BO) Tel. 051.882701 • Fax 051.882542

PRODUZIONE SALUMI TIPICI NATURALI

Produzione e lavorazione di TUTTI I TIPI DI CARNE Gastronomia con punto ristoro Via Provinciale Inferiore, 69 - Molinella (BO) Tel. 051.881211

LA FONTE

Acque Minerali ● Bibite ● Vini

S. Pietro Capofiume (Bo) Via Canale Botte 107 - Tel. 051/690.86.11 Servizio a Domicilio

LA FONTE . . . NON SOLO ACQUA! Studio e progettazione grafica Stampa offset Stampa digitale Stampa pannelli, s.r.l.banner ed espositori

grafiche BIME s.r.l.

Via S. Zavaglia, 20-24 • MOLINELLA (BO) • Tel. 051.6900278 E-mail: info@grafichebime.it • www.grafichebime.it

COBIANCHI  RENZO MOLINELLA (BO) Via Mameli, 11 - Tel. 051.881002

VENDITA AUTO NUOVE E D’ OCCASIONE ASSISTENZA FINANZIAMENTI RATEALI APERTO ANCHE IL SABATO

Caddy ti offre tutto il comfort che ti meriti.

Molinella a Confronto novembre 2013  

Il periodico del circolo PD di Molinella (BO)

Advertisement