Page 1


raduni R

I

V

A

T

R

O

P

H

Y

2

0

1

4

Snow-boating Da Montecarlo a Courchevel la distanza è tanta, ma le barche Riva riescono a stupirci percorrendo le tortuose strade di montagna fino a raggiungere le nevi francesi per essere ammirate in tutta la loro eleganza di/by Mat ilde Sal a - foto/photos Archiv io MBS, Archiv io YCM, Francesco Rastrelli, Rober t a Roccat i

5


V

edere un motoscafo Riva alzarsi in volo verso il tetto innevato di uno dei più begli alberghi di Courchevel, nota località sciistica delle Alpi francesi, è di per sé un’emozione particolare. Vederlo circondato dalle più belle e famose signore del jet set, donne abituate a frequentare gli yacht più ammirati al mondo, è davvero un’esperienza indimenticabile. Anche se siamo abituati a incontrare in ogni luogo del mondo questi splendidi gioielli nati per navigare fra le onde del mare, una volta superato lo stupore iniziale abbiamo subito capito che non c’è nulla di stravagante nel vedere, in una località così esclusiva, barche altrettanto esclusive. D’altronde la creatività di Lia Riva, titolare della Monaco Boat Service di Montecarlo, non ha limiti e fatica a restare nei confini dell’organizzazione di eventi classici come gli imperdibili Riva Trophy, appuntamenti fissi per i fortunati possessori di uno dei motoscafi più

6


T

o see a Riva powerboat rise under the snow covered roof of one of the most beautiful hotels in Courchevel, a well known ski resort in the French alps, in itself is a special sight. To see it surrounded by famous and beautiful ladies from the jetset, ladies who are used to being around the most admired yachts in the world, is an unforgettable experience. Even if we are used to seeing these splendid jewels, born to sail across the seas the world over, once we have gotten over the surprise we immediately understand that there is nothing extravagant in seeing, in such an exclusive locale, such exclusive boats. On the other hand, the creativity of Lia Riva, owner of Monaco Boat Service, has no limits, and struggles to remain inside the borders of classic events like the essential Riva Trophy, events created for the lucky owners of the most sought after motorboats in the world. Lia always pushes the envelope, measuring up to situations that are apparently in contrast with one another.

In apertura, la bandiera Riva sventola sui pontili della Monaco Boat Service di Montecarlo, storica concessionaria fondata da Carlo Riva negli anni Cinquanta e oggi gestita dalla figlia Lia. Nella terrazza dell’Hotel Les Horelles di Courchevel era stato “ormeggiato” un Riva Iseo, l’imbarcazione più piccola della gamma. La mostra “Riva e le donne”, ripercorreva, con le immagini delle tante celebrities a bordo delle imbarcazioni di Sarnico, cinquant’anni di storia Riva.

7

Previous page: The Riva pennant flies over the Monaco Boat Service docks in Monaco, the historic dealership founded by Carlo Riva in the 1950’s, managed today by his daughter Lia. Fifty years of Riva history. On the Hotel Les Horelles di Courchevel terrace, a Riva Iseo (the smallest Riva) was “moored”. The “Riva and Women” exhibition kept it company with images of celebrities aboard the boats from Sarnico.

7


invidiati del mondo. Lia si spinge sempre più lontano, cercando di misurarsi con situazioni apparentemente in contrasto fra loro, ossimori organizzativi potremmo dire. Ed ecco, allora, le splendide linee di un motoscafo Riva approdare sulla neve per portare tutto il fascino del made in Italy nautico in luoghi dove, di motoscafi, se ne vedono molto pochi. La stagione estiva 2014 ha avuto così il suo prologo fra le nevi francesi, là dove tanti armatori internazionali passano le vacanze invernali prima di tornare a cavalcare le onde quando le temperature diventano meno rigide. L’occasione è stata favorevole per far ammirare, ai numerosissimi ospiti presenti nella stazione sciistica francese spesso tappa del circuito di Coppa del Mondo di sci alpino, il modello in scala

8

So here then, we have the splendid lines of a Riva surrounded by snow, with all the fascination inherent to the Italian nautical scene in places where we usually see very few powerboats. The prologue to the 2014 summer season took place in the snow, where many international owners spend their winter vacation to then return to the sea when the climate is a bit less rigid. To the numerous visitors of the French resort town (which also hosts a heat of World Cup skiing), it was a perfect occasion to show off the scale model of Mythos 122, the new forty meter long Riva, presented at the end of June in real life at the inauguration of the new Monaco Yacht Club. The new home for one of the worlds most exclusive Yacht Clubs, designed and furnished by Norman Foster, is the most imposing and evocative structure exist-


Le acque della Costa Azzurra hanno ospitato, anche quest’anno, il Riva Trophy; all’ingresso del porto di St. Tropez (in alto a sinistra) il Rivarama allestito per Veuve Clicquot, la maison del gruppo LVMH da anni partner delle manifestazioni Riva. In basso a sinistra, il mitico tunnel della MBS ha ospitato il briefing di apertura del Riva Trophy. The waters of the French Riviera hosted the Riva Trophy once again this year. At the mouth of SaintTropez Port (top left) the Rivarama in Veuve Clicquot livery. The LVMH Group Maison has been a partner of the Trophy for years. Bottom left: the mythical MBS tunnel hosted the opening briefing for the Trophy.

9


del nuovo 40 metri Riva, il Mythos 122, presentato poi alla fine di giugno in occasione dell’inaugurazione del nuovo Yacht Club di Monaco. La nuova sede di uno dei circoli più esclusivi del mondo, progettata e arredata da Norman Foster, rappresenta quanto di più imponente e suggestivo possa esistere oggi nel mondo dello yachting. Del resto non poteva essere diversamente, da quando Montecarlo è diventata la capitale internazionale dello yachting,

10

Ormeggiati ai pontili del nuovissimo Yacht Club di Monaco (da sinistra) il Mythos 122, il Virtus 63 e il Rivale 52. In basso a destra Lia Riva e Cristophe Navarre presidente del Gruppo Moet Hennessy. The Mythos 122, the Virtus 63 and the Rivale 52 moored on the new Yacht Club Monaco docks. Bottom right: Lia Riva with Cristophe Navarre, president of the Moet Hennessy Group.

ing today in the yachting world. It couldn’t have been otherwise: since Monaco became the international capital of yachting, there is a continuous series of events promoting every kind of nautical activity – from winter yacht racing and the Classic Week, to regattas for solar energy powered vessels (Arte Navale N°84) and the super-yacht boat show. Everything that happens in the Principality of Monaco is always perfectly organized. In the avant-garde yacht club,


11


12


In alto a sinistra, una ballerina brasiliana durante la festa sulla spiaggia di Pampelonne. In basso, un Virtus sulla linea di partenza della gara di regolarità davanti al Museo Oceanografico. Qui sopra, un Domino e sotto, il Mythos 122 durante la presentazione allo YCM.

Top left: a Brazilian dancer during the party on Pampelonne Beach. Bottom left: a Virtus on the start line in front of the Oceanographic Museum for the regularity tests. Above: a Domino. Below: the Mythos 122 presented at the YCM.

nel Principato si susseguono iniziative volte a valorizzare ogni genere di attività nautica: dalle regate veliche invernali, alla Classic Week, dalle regate per barche a energia solare (Arte Navale 84), al Boat Show dei superyacht. Tutto, all’interno del Principato di Monaco, si realizza sempre e comunque nel migliore dei modi. In uno yacht club così straordinariamente moderno, ma allo stesso tempo custode delle più antiche attività marinaresche, non poteva mancare un omaggio all’imbarcazione più ammirata e desiderata di tutti i tempi: l’Aquarama. Così all’ultimo piano dell’edificio, ma sarebbe meglio dire sul ponte più alto della nave (perché Foster si è ispirato, per la sua architettura,

custodian of maritime activity over the ages, there had to be a tribute to the most sought after boat of all time – the Aquarama. On the building’s top floor, or rather on the top deck of the ship (as Foster was inspired by the the structure of a ship for his creation), there is a special lounge dedicated to Riva and the universe that orbits around the mythical brand. Furnishings were made by companies and artisans, all long standing suppliers of the Ferretti Group, which Riva also belongs to. Nothing is missing: the bar shaped like the bow of a ship with the Riva pennant flown from the flagstaff, seats that are made in materials and shapes reminiscent of Riva’s boats, the life size photograph of Carlo Riva at the helm of one of his jewels;

13


14


Nella pagina a fianco, il “ponte” più alto dello Yacht Club di Monaco ha ospitato la festa per la presentazione del Mythos 122; in alto a sinistra, Rob Thielen, Giordano Pellacani Sales and Marketing Director di Riva, Lia Riva e Stefano de Vivo Chief Commercial Officer del Gruppo Ferretti. In alto a destra: Alberto Galassi CEO della Ferretti Group, Lia Riva, la Principessa Martine Orsini Bernheim vincitrice del Premio di eleganza, Giò Repossi e Antonella Ferrari Galassi. In questa pagina, le sedie Aquarama nella lounge Riva. Left: the highest “deck” of the Yacht Club hosted the presentation party for the Mythos 122. Insert on the left: Rob Thielen, Giordano Pellacani, Riva Sales and Marketing Director; Lia Riva; Stefano de Vivo, Ferretti Group Chief Commercial Officer. Insert on the right: Alberto Galassi CEO of Ferretti Group, Lia Riva, Princess Martine Orsini Bernheim Prize winner of elegance, Giò Repossi and Antonella Ferrari Galassi. Above: the Aquarama chairs in the Riva lounge.

proprio alla struttura di una nave) è stata realizzata una lounge dedicata a Riva e allo straordinario universo che nel tempo si è creato attorno a un marchio diventato, ormai, mitico. Tutti gli arredi sono stati prodotti da aziende e da artigiani consolidati fornitori del gruppo Ferretti, alla quale anche Riva appartiene. Non manca proprio nulla: il bancone bar a forma di prua sul cui musone sventola la bandierina Riva, le seggiole a riprendere i materiali e le forme delle barche Riva, la gigantografia di Carlo Riva al volante del suo gioiello, i tavolini, le sedute del bar. Addirittura

even the tables, the barstools and the lights. The latter, on the market for a few months now, use the typical Riva spotlight from the end of the ‘ fifties mahogany boats - and it can still be found aboard some of todays models. The Riva lounge was requested by the royal family, in memory of the ‘seventies powerboat that was often used for family outings with Grace and Prince Ranieri. The first was a Tritone, then an Aquarama Super. The Riva season, which began on the snow, had its crowning moment in the Riva Trophy, the classic gathering of all the owners fortunate enough to own such splendid

15


16


Nella pagina a fianco, una ampia veduta della lounge Riva Aquarama dedicata alla mitica imbarcazione, icona del brand. In primo piano, la nuova lampada Aquariva in vendita alla Monaco Boat Service. Qui sopra, il Mythos 122 a fianco della flagship dello YCM Tuiga storico 15 metri stazza internazionale.

le lampade. Queste ultime, già da alcuni mesi in commercio, utilizzano il tipico e caratteristico faro orientabile montato fin dagli anni Cinquanta sui motoscafi Riva in mogano e ancora oggi installato su alcuni modelli in produzione. La lounge è stata un desiderio della famiglia regnante, voluta per ricordare quel motoscafo degli anni Settanta sul quale, spesso, i

membri della Famiglia navigavano tutti insieme, con la madre Grace e il Principe Ranieri; si trattava appunto prima di un Tritone e poi di un Aquarama Super. La stagione dei Riva, iniziata sulle nevi, ha poi raggiunto il punto più alto durante il Riva Trophy l’ormai classico raduno di tutti gli armatori fortunati possessori degli splendidi yacht. Ancora un volta, sono state moltissime le aziende del lusso che hanno scelto di affiancare il brand Riva, come Veuve Clicquot, presente con un bellissimo Rivarama personalizzato dai colori della maison. Giornate dedicate alla crociera e al divertimento, per godere appieno di sensazioni uniche, su quei motoscafi da sogno, simbolo di uno stile di vita elegante, esclusivo e soprattutto… intramontabile!

Left: a wide angle view of the Riva lounge, dedicated to the legendary boat, the icon of the Riva brand. Inserts: the new Aquariva lamp, for sale at the Monaco Boat Service. Above: the Mythos 122 moored next to the 15mR Class Tuiga, the YCM flagship.

yachts. Once again, many luxury companies have decided to be present alongside the Riva brand, like Veuve Clicquot with their beautiful Rivarama in the company livery. These were days dedicated to cruising and enjoyment, to fully enjoy unique sensations aboard these dream boats, symbols of an elegant lifestyle, exclusive, and above all, never ending!

17

Articolo an85 riva trophy  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you