Issuu on Google+

SCUOLANEWS: DI TUTTO UN PO’...

CATENANUOVA,10/06/2014

INIZIATIVE PARTICOLARI

A N N O

I

N . 1

M A G G I O

2 0 1 4

COME COSTRUIRE UN FUTURO MIGLIORE

REDAZIONE

CLASSE VB

S O M M A R I O :

La Sagra del grano e del pane

2

I “Virgineddi tra passato e presente”

2

Unicef...Una catena Umana di solidarietà

2

Partecipazione concorsi

3

Curiosità

4

A proposito di...

5

Reportage fotografico Pittori in erba Responsabili redazione Bibliografia Siti utili

6-7

8

Il Ten.Col.Baldassare Daidone, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Enna, accompagnato dal Cap. Michele Cannizzaro, comandante del Nucleo Investigativo, ha incontrato martedì 28 marzo i ragazzi del Fermi in una conferenza presso la Sala Convegni dell'Istituto. Ad accoglierlo c’era presente il D.S. Dott.ssa Agata Rainieri e le insegnanti referenti del Progetto. La giornata è iniziata con un discorso di benvenuto da parte della Dirigente che si è rivolta ai ragazzi coinvolgendoli in riflessioni sul rispetto delle regole per essere civili,mantenere e rispettare l'ambiente un cui si vive. Con grande emozione tutti hanno ascoltato il comandante che ha spiegato il motivo della sua presenza "Sono qui con voi per edu-

carvi"ribadisce"in modo tale che possiate crescere correttamente riflettendo su come il rispetto delle regole possa trasformare noi tutti in cittadini responsabili e solidali”. “Che cos'è la legalità?”aggiunge “Molte le associazioni che si spendono per raggiungere questo scopo. Legalità è speranza. E la speranza siamo"noi".".La speranza è avere più coraggio soprattutto nel rispondere alla propria coscienza. Il crimine o l'illegalità non portano da nessuna parte e non sono il presupposto di una vita agiata o felice;a certi livelli,infatti,si rischia di finire uccisi che è criminalmente più spietato o,ben vada,si finisce comunque per essere arrestati". Il Comandante ha poi proposto a tutti i ragazzi di essere i veri costruttori della propria vita assumendo comportamenti adeguati, rispettando la scuola in cui trascorriamo la maggior parte della nostra giornata, rispettando gli al-

tri,frequentando le giuste amicizie, consigliando chi sta sbagliando,dicendo no alla cocaina,alla droga e facendo capire che anche in famiglia si deve collaborare con la giustizia e aiutare le forze dell'ordine:questi sono i presupposti per cercare di costruire un futuro più certo e contribuire a riscattare la storia del proprio paese. Educarsi alla legalità è,dunque, il passaporto per la vera cittadinanza, nutrito dalla necessità di dare qualcosa di sé per collaborare al bene cui tutti dobbiamo aspirare. Le regole sono condivise quando comprese

nel loro significato più assoluto, quello,cioè, del rispetto per la dignità di tutti. Tranchita M..

I L V E S C O V O T R A N O I “ S I E T E L A C A R E Z Z A D I D I O ” Il 28/01/2014 l'Istituto ha vissuto un'esperienza profonda di spiritualità e di fede,ricevendo la visita del Vescovo della Diocesi Mons. Muratore S. Accolto dal D.S., dott.ssa A. Rainieri, da tutto il personale della scuola e dagli alunni, S.E si è dimostrato una persona simpatica e gioviale, sedendo insieme agli alunni e salutandoli "battendo il cinque".I

ragazzi hanno dedicato al Vescovo canti e poesie e gli hanno rivolto alcune domande sulle funzioni che ricopre nella comunità cristiana."Siete la carezza di Dio...Dio è un amico che vi vuole sempre bene".Con queste semplici parole si è congedato dai presenti regalando ad ognuno l'immagine della Sacra Famiglia. Grasso R.- Scaffidi E.

Intervista al Vescovo


P a g i n a

2 I N I Z I A T I V E

PA R T IC O L A R I

LA SAGRA DEL GRANO E DEL PANE

Catenanuova Piazza Marconi Il 20/21/22 settembre 2013 si è svolta in P.za Marconi e per la Via Principe Umberto di Catenanuova l’VIII edizione della “Sagra del grano e del pane”. L’evento è stato reso possibile grazie al contributo dei fratelli Miritello, imprendi-

“ O salve di Giuseppe, e la santa pura pia, di li matri di Dio, di la matri di Dio, casto sposo. Custode amoroso e custode di pietati, o puro giglio, pregate vostro figlio che ci dessi l’assistenza, aiutu e provvidenza, e provvidenza sinu alla morti; avissimu la sorti di aviri a lu latu, in quello estremo stato di mia agonia e poi quest’alma mia venissi comu giuliva gridannu sempre viva, gridannu sempre viva o San Giuseppe. (Canto religioso popolare)

tori nel campo delle grandi costruzioni, che hanno messo a disposizione oggetti del passato appartenenti alle masserie di quei tempi. Tutto ciò è diventato curiosità anche negli studenti del comprensivo «Fermi» in visita alla rassegna, con la richiesta dei nomi e dell’utilità di quegli oggetti a loro sconosciuti. conduttore Il Rag. Nino Pinerolo, promotore della Sagra, in una breve intervista sostiene che nonostante la trasformazione culturale odier-

na, l’origine della gioventù del nostro secolo appartiene ai «viddani»e alla “viddania”, radici che indissolubilmente legano il presente al passato. “La crisi di lavoro del nostro tempo – sostiene l’imprenditore Prospero Miritello – spesso ci porta a riflettere che dare valore all’agricoltura, anche se modernizzata,potrebbe dare delle risposte ai tanti giovani

In cerca di lavoro. E’ importante tenere un legame vivo con quel mondo che ancora ci appartiene”. Calandrino D.

Esposizione in Via Principe Umberto

I “VIRGINEDDI” TRA PASSATO E PRESENTE

Si è svolta venerdì 14 marzo 2014 la tradizionale “Tavolata di San Giuseppe”organizzata dalla Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “E.Fermi” di Catenanuova in collaborazio-

U N A

In occasione della “Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, mercoledì 20 novembre 2013, si sono organizzati in Italia diversi incontri e attività per promuovere, attraverso la campagna “Io come Tu” un’iniziativa volta a sensibilizzare tutte le istituzioni nazionali al fine di migliorare la Legge 91/92 che disciplina l’acquisizione della cittadinanza italiana.

ne con il Comitato di “San Giuseppe”.Presenti all’incontro gli alunni della classi quinte, il Dirigente Scolastico Dott.ssa Agata Rainieri, i docenti, il parroco Natalino Bellone e i genitori degli alunni. E’ stata una magnifica occasione per condividere cibi di ogni genere e tradizionali preparati dalle mamme. Come sempre sono state imbandite le tavole con tutti i tipi di pasta, verdure e cereali e con i

“panuzzi di promisione” rotonda e altri tipi di pane che rappresentavano forme diverse che sono stati benedetti dal Parroco. Suggestivi i momenti di preghiera, di unione e di amore che hanno caratterizzato l'evento . Girasole G. .

U N I C E F … C A T E N A U M A N A S O L I D A R I E T A ’

L'UNICEF ha, così, invitato tutti i cittadini a partecipare alla mobilitazione, per comporre una “catena umana” e per richiedere il diritto di cittadinanza per i minori di origine straniera nati e residenti in Italia. Per celebrare la Giornata, anche quest’anno nelL’Istituto Fermi sono state promosse delle iniziative che hanno coinvolto gli alunni in percorsi di riflessione sui diritti inalienabili dell'infanzia e dell'adolescenza.

D I

.La manifestazione si è svolta presso la Sala Convegni dell'Istituto Comprensivo "E.Fermi" alla presenza del Dirigente Scolastico Dott.ssa Agata Rainieri, del Presidente Regionale UNICEF Umberto Palma, del Sindaco di Catenanuova Dott. Aldo Biondi e di tutti gli alunni di Scuola Primaria. Graziano I. Di Liberto C


S C U O L A N E W S :

D I

T U T T O

U N

P O ’ . . .

P a g i n a

3

PARTECIPAZIONE CONCORSI O L I M P I A D I C O O P E R A T I V E ” A S S O D E L L A G R A M M A T I C A 4 ° E D I Z I O N E 2 0 1 3 / 1 4 ” nali Asso nella Grammatica che ha visto coinvolte le scuole d’Italia dopo la selezione nelle fasi d’istituto, provinciali e regionali. Un gruppo di alunni delle classi quinte dell’I.C Fermi ha partecipato alla fase finale qualificandosi al terzo posto .

“Chi è l’asso? Gioco da tavolo

Lunedì 12 maggio 2014 si sono disputate a Catania nella Sala prove Concerti dell’ERSU, presso i locali della Cittadella Universitaria, le semifinali e le finali delle Olimpiadi nazio-

Le semifinali si sono svolte in mattinata , le finali e la premiazione è avvenuta nel po-

meriggio. Per l’abbinamento delle squadre e l’assegnazione degli arbitri ad ogni tavolo è stato fatto con un sorteggio gestito dal comitato scientifico. Gli alunni che rappresentavano l’I. C. Fermi hanno affrontato la gara con impegno, coraggio ,lealtà e determinazione. Secondo le impressioni dei partecipanti la prova è stata impegnativa, ma ha avuto lo scopo di rafforzare lo studio della grammatica attraverso il gioco. Inoltre, è stata una vera opportunità per condividere con gli altri un’esperienza nel rispetto delle regole, vivendo una vittoria “rispettosa” e una sconfitta “serena”. Bianco P. Passalacqua G.

“ C o l t i v a

i l t u o S o g n o ” v i e d . p r o g e t t o i n g d i r e c t

“Coltiva il tuo sogno”è un Progetto di educazione all’utilizzo consapevole e responsabile delle risorse che l’uomo ha a disposizione : finanziarie, ambientali, di tempo. La classe quinta B ha affrontato questo percorso

utilizzando i kit didattici ricevuti per realizzare prodotti di creatività efficaci sul“Risparmio”. L’insegnante che ha curato il Progetto ha introdotto l’argomento utilizzando sia i poster-racconto per narrare le vicende dei personaggi che i creative-book distribuiti alla classe .

“ P L A Y

Anche quest’anno PlayEnergy ha coinvolto docenti e studenti in un progetto dedicato alla scoperta dell’energia, motore della nostra vita e del nostro Pianeta. Sono stati affrontati in classe temi scientifici di grande attualità attraverso materiali del nuovo kit didattico

Gli alunni hanno, così, realizzato individualmente o in gruppo, rappresentazioni grafico pittoriche su temi vari . La classe, inoltre, ha partecipato attivamente alla realizzazione dei propri disegni soprattutto per aiutare i bambini di Paesi svantaggiati (Etiopia, Nepal, Zambia). Infatti, “Coltiva il tuo sogno”è stata anche un’iniziativa solidale a fianco dell’UNICEF .

E N E R G Y

Bua M.

Di Leo S.

Il Programma ING CHANCES FOR CHILDREN ha previsto di versare 30 euro, per l’invio degli elaborati delle classi partecipanti, proprio per finanziare la frequenza di un anno di scuola primaria di una bambina o di un bambino di questi Paesi. Fantasia, spirito di collaborazione e umanità hanno sostenuto la classe quinta B nella realizzazione di questo Progetto. Di Liberto C.- Grolica M. Privitera G.

2 0 1 4 ”

predisposto, non solo per la Scuola Secondaria, ma anche per la Scuola Primaria. Il concorso ha sfidato le classi a mostrare il loro percorso energetico e a mettersi in gioco. Durante le attività suggerite dal kit didattico, gli alunni della quinta B hanno prodotto elaborati grafico pittorici sui consumi responsabili dell’energia nelle strade, in città, nella natura e in un possibile futuro .

Passalacqua Gaetano

Lavoro di gruppo


S C U O L A N E W S :

D I

T U T T O

U N

P O ’ . . .

2 7 G E N N A I O “ S H O A H ” : G I O R N A T A D E L L A M E M O R I A L'Istituto Comprens i v o E.Fermi ha organizzato anche quest'anno dei momenti specifici di riflessione per non dimenticare che in passato sono state sterminate tante vite importanti come le nostre. Le classi quinte di scuola Primaria hanno assistito alla

proiezione del film "La chia- figlia si stiano trasferendo in ve di Sara" un appartamento al 36 di rue .Si racconta la storia di Sa- de Saintonge, dove i nonni di rah Starzynski, una bambina Bertrand hanno abitato fin di dieci anni che ha nasco- dall'agosto 1942. Al Mémosto il fratellino Michel in un rial sulla Shoah Julia apprenarmadio. Sessant'anni dopo de che in quella casa viveva la giornalista Julia Jarmond, la famiglia Starzynski. I geniamericana, ma da tempo tori sono morti nel campo di residente in Francia dove ha concentramento di Ausposato l'architetto Bertrand schwitz, ma nulla si sa dei Tezac, deve realizzare un figli Sara e Michel, rimasto servizio proprio su quel ra- chiuso nell'armadio. Convinta strellamento. Coincidenza che Sarah sia sopravvissuta vuole che Julia, il marito e la allo sterminio,

Julia ne insegue le tracce consultando archivi, intervistando i testimoni e cercando i sopravvissuti. Julia scopre via via la storia di Sarah fino a rintracciarne il figlio, William, all'oscuro del suo passato che poi scoprirà. Nonostante i ragazzi vivano una vita così lontana dagli eventi che vogliamo ricordare, sono stati certamente in grado di capire che "la memoria è la base del futuro che scegli di vivere" Calndrino D., Di Liberto C.

F r u t t a n e l l a s c u o l a ll Progetto, coordinato dal Ministero della Salute,è giunto alla sua quarta edizione. Nel corso dell'anno scolastico2013/2014ha promosso ed incentivato il consumo di frutta e verdura fin dalla Scuola Primaria, avvicinando, così, le famiglie e soprattutto i bambini al mondo dell'agricoltura e ai suoi valori tradizionali. Compito specifico

della scuola è stato quello di rendere possibile tale iniziativa ,coinvolgendo i ragazzi in un percorso di educazione alla salute, un'occasione unica per aiutarli a conoscere i prodotti ortofrutticoli del nostro territorio , confrontarli tra loro e sviluppare una capacità di scelta consapevole. E'stata prevista la distribuzione gratuita di frutta e verdure fresche a oltre

1.300.000 bambini della Scuola Primaria, iscritti a oltre 10.000 plessi scolastici su tutto il territorio nazionale. Finocchiaro L. D’Onzì Aldo

A l l a s c o p e r t a d i . . . c a t a n i a Le classi quinte hanno effettuato quest’anno un viaggio di istruzione a Catania. L’itinerario è iniziato acon la visita al Centro fieristico “Le Ciminiere” un complesso ricavato dal recupero di alcune parti delle costruzioni ormai abbandonate dal dopoguerra che costituivano

il grande complesso industriale di raffinazione dello zolfo . Gli alunni hanno potuto visitare i padiglioni che ospitavano reperti storici appartenenti allo Sbarco in Sicilia nel 1943 durante la II Guerra Mondiale. Presenti effetti scenografici di grande emozione e ben documentati. È stato visitato anche il

padiglione dedicato al Museo del Cinema che raccoglie documenti riguardanti l’arte cinematografica. E’ stata anche visitata la Cattedrale di Sant’Agata , sede principale del culto religioso di Catania.. La visita si è conclusa con un giro turistico per la vie del centro storico utilizzando il “Tourist

Road Train”. Un hostess di bordo ha illustrato e descritto tutti i monumenti che si incontravano nel percorso .questo viaggio è stato molto interessante perché ha arricchito la cultura di tutti gli alunni, sviluppando un atteggiamento di rispetto ambientale. Di Liberto C.,Tranchita M.


S C U O L A N E W S :

D I

T U T T O

U N

P O ’ . . .

P a g i n a

5

A PROPOSITO DI... N e w s p a p e r g a m e

Anche quest’anno le classi quinte di Scuola Primaria hanno partecipato con grande entusiasmo all’iniziativa del quotidiano “La Sicilia” che è ritornata con molte novità. Gli alunni, infatti, potevano partecipare liberamente all’elaborazione di una pagina , o alla realizzazione di un servizio TV o potevano raccontare il proprio territorio descrivendo quello che di più amano o detestano. Gli alunni hanno lavorato in gruppo all’interno dl quale tutti avevano un ruolo ben

specifico. È stata scelta la realizzazione di una pagina all’interno della quale sono state illustrate tutte le attività più significative alle quali l’Istituto Fermi ha partecipato. La pagina è stata pubblicata dalla redazione del giornale “La Sicilia” in data 30/04/2014 ed ha riscosso molto successo . Sono state acquistate numerose copie da distribuire nell’Istituto e in paese. Per realizzare la pagina è stato letto il giornale in classe per capire cosa succede nel mondo, per imparare le

2 0 1 4

regole della scrittura giornalistica, per abituarsi alla lettura del quotidiano. Si sono, poi, scritti e scelti gli articoli , scattate ed inserite foto per il quotidiano “La Sicilia” che sono stati pubblicati nelle pagine dalla redazione accanto alle firme del giornale. Per la realizzazione della pagina gli alunni hanno utilizzato,come sempre, grazie al software In pagina. Tranchita M. Scaletta A.

P o n f s e 2 0 0 7 / 2 0 1 3 “ g r e e n e n g l i s h ” Quest’anno l’Istituto Comprensivo “E.Fermi” di Catenanuova, per la prima volta , ha organizzato un Progetto PON FSE, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, attraverso attività didattiche per migliorare la professionalità dei docenti e le competenze degli alunni.

ni pomeridiane, curate da un docente esperto e da un tutor,per approfondire la lingua inglese. Il modulo dal titolo “Green English” ha previsto come certificazione finale il

rilascio di un attestato del Trinity London livello A1 Grade 2 conseguito attraverso esami sostenuti alla presenza di un esperto di lingua madre. Gli esami e le qualifiche sono state create per aiutare gli studenti a migliorare lo studio della lingua, per realizzare i loro talenti e le capacità individuali.

Le classi quinte di Scuola Primaria hanno seguito lezio-

Foto di gruppo Docenti e alunni

Pro.ssa Caminiti Annalisa Docente esperto sez B

Bianco P. Camarda A.

L u c a Lo scorso dicembre Luca Parmitano,originario di Catenanuova, ha reso omaggio alla sua città natale, ricevendo la cittadinanza onoraria. Ad un convegno organizzato in suo onore, davanti a una folla di cittadini orgogliosi e alle autorità locali, la Dirigente Scolastica Agata Rainieri, in rappresentanza dell'istituzione scolastica, ha porto i suoi omaggi al giovane astronauta. Parmitano, partito dalla Stazione spaziale internazio-

I n e v i d e n z a … r a c c o n t a l o s p a z i o nale del Kazakistan il 28 maggio 2013 è ritornato sulla Terra a novembre, dopo essere rimasto sospeso nello spazio per ben sei mesi. A tutti i concittadini, Luca ha raccontato di aver vissuto momenti ed emozioni indimenticabili. E' uscito fuori dalla I.s.s. per ben due volte: nella prima è riuscito a lavorare al di fuori della sta-

zione orbitante per circa sei ore in tutta tranquillità, mentre nella seconda è dovuto rientrare per problemi tecnici. Luca è il primo astronauta italiano ad aver svolto attività extraveicolari. Fin dalla sua partenza ha reso partecipe tutti del suo viaggio,scattando foto della Terra e dello Spazio visti in tutta la loro bellezza, inviando continuamente commenti su

Parmitano si è rivolto ai giovani invitandoli a porsi sempre delle domande, a non sottovalutarsi e ad impegnarsi al massimo per soddisfare tutte le loro curiosità anche quelle che sembrano più assurde. Nel mese di maggio anche l’I..C.Fermi ha avuto l'opportunità di ascoltare la sua magica e spaziale esperienza. Scaletta A. Di Liberto C.


R E P O R T A G E F O T O G R A F I C O C l a s s e q u i n t a

Visita Vescovo Tavolata San Giuseppe

Benedizione Tavolata San Giuseppe

P.za Duomo Catania Gita Scolastica 2014

Sagra del grano e del pane 2013 Classi quinte

Sagra del grano e del pane 2013 Giornata UNICEF Mostra Pigotte

Sagra del grano e del pane 2013

Visita alle Ciminiere Proiezione filmato II Guerra Mondiale

Giornata UNICEF 2013 Conferimento cittadinanza italiana bambini stranieri Istituto Comprensivo “E.Fermi� Catenanuova


S C U O L A N E W S :

D I

T U T T O

U N

P O ’ . . .

P I T T O R I

P a g i n a

I N

E R B A . . .

Di Liberto Carla Concorso “Coltiva il tuo sogno” Di Leo Salvatore Concorso “Play Energy 2014”

Tranchita Melissa Concorso “Chi è l’asso?” 2014 VI Edizione

Ilaria Graziano Tranchita Melissa Concorso “Coltiva il tuo sogno”

Elezioni Baby Consiglio 2013/14 Lavoro di gruppo

7

Concorso “Coltiva il tuo sogno”

Bianco Paolo Concorso “Play Energy 2014”

Concorso “Coltiva il tuo sogno” Tranchita Melissa-Girasole Jada


“DAMMI IL CINQUE” ANNO I N. 1 Istituto Comprensivo “E.Fermi” Catenanuova ° Scuola Primaria

C L A S S E

V

S E Z .

B

BIANCO P. BUA M. CALANDRINO D. CAMARDA A. COLICA M. DI LEO S. DI LIBERTO C. D’ONZI’ A. FINOCCHIARO L. GIRASOLE J. GRASSO R. GRAZIANO I. PASSALACQUA G. PRIVITERA G. SANTORO K. SCAFFIDI E. SCALETTA A. TRANCHITA M.

Docenti e alunni della classe VB

P E R

R E S P O N S A B I L I R E D A Z I O N E S I T I U T I L I Z Z A T I L A R E A L I Z Z A Z I O N E D E L L ’ E Z I N E

La classe VB della Scuola Primaria Sono stati consultati i dell’I.C. Fermi di Catenanuova ringrazia seguenti siti: tutti coloro che hanno permesso la www.fermicatenanuova.it realizzazione del seguente giornalino. www.google.it Redazione www.lasicilia.it Caporedattore: Tranchita M. www.vivienna.it Redattori:Scaletta A.,Passalacqua G., Bianco P. Grafici :Camarda A., Colica M.,Di Leo S., Di Liberto C., Girasole J., Graziano I.

Si ringrazia, inoltre, la Biblioteca Inviati : Bua M., Calandrino D., FinocC o m u n a l e chiaro L.,, Privitera G., Santoro K., “Fortunato Gatto Rotondo” (centro Collaboratori: D’Onzì A., Di Liberto C.,, polivalente)di Catenanuova per la Scaffidi E. disponibilità e la preziosa collaborazione.

COORDINAMENTO ED IMPAGINAZIONE. INS. SCRAVAGLIERI PATRIZIA

Questo giornalino elettronico è fruibile da ogni utente che si colleghi ad Internet. Ogni singola pagina del giornale on line può essere stampata .

Scravaglieri Patrizia


Dammi il cinque