Page 1

“Il Modello D.I.S.C. e la descrizione dei comportamenti” Business PLUS – HR Solutions & Services Servizi e Soluzioni per la gestione delle Risorse Umane

http://www.bplus.it/

Business PLUS s.n.c.

www.bplus.it

v i a p a l e r m o 3 6 - 35142 P a d o v a t e l 049.87.62.666 f a x 049.69.97.681

C.F. e P.IVA: 3552890281 Registro Imprese di PD N.318388

info@bplus.it


DISC PERSONAL PROFILE SYSTEM LE ORIGINI Il D.I.S.C. (DISC) è un modello descrittivo dei comportamenti che fonda le sue origini negli studi di William Moulton Marston, psicologo contemporaneo di Carl Jung, non interessato ad osservare e studiare comportamenti patologici, ma piuttosto il comportamento delle persone normali nell’interazione con gli altri nei diversi contesti o ambienti. Nel suo libro “Emotions of Normal People, 1928” teorizza che le reazioni/risposte delle persone in una particolare situazione dipendono dalla combinazione di due tipi di percezione: •

la percezione dell’ambiente (favorevole vs non favorevole)

la percezione del Sé (più forte dell’ambiente, risposta assertiva vs meno forte)

e sottolinea che le persone efficaci si comportano in maniera compatibile con le richieste e aspettative dell’ambiente. Marston delinea un modello descrittivo dei comportamenti, il DISC, basato sulla percezione dei comportamenti osservabili che differenzia chiaramente 4 emozioni nelle persone:

Percezione dell’Ambiente

Emozioni • D= dominance • I= inducement • S= submission • C= compliance

Tale modello non è stato poi trasformato in uno strumento applicativo in grado anche di fornire una misurazione. John G.Geier, all’interno delle sue ricerche sull’apprendimento e sulle competenze comportamentali (Energetics of Personality, 1989) ha ripreso e sviluppato le teorie di Marston, ha contribuito a spiegare e ad approfondire gli studi sulla personalità umana mediante l’uso del modello DISC, traducendole progressivamente in sistemi e strumenti applicativi con adeguate scale di misurazione. Geier ha realizzato il DISC Personal Profile System, sviluppato per la prima volta nel 1958.

Bplus – HR Solutions & Services

2/6


IL MODELLO DISC Il modello DISC, sviluppato nel corso di oltre 40 anni da John G.Geier, descrive come le percezioni di una persona (di Sè, degli Altri, dell’Ambiente) possano contribuire a caratterizzare differenti strategie di comportamento.

Il modello DISC aiuta a descrivere il comportamento attraverso la dinamica dei quattro fattori che ne compongono l’acronimo: D = Dominanza, I = Influenza, S = Stabilità, C = Cautela.

condizioni di contesto "non favorevoli" e risposte all'ambiente di tipo “assertivo”

Dominanza caratterizza i comportamenti rivolti all’azione, alla decisionalità rapida, al problem solving e al risk taking

condizioni di contesto “favorevoli” e risposte all'ambiente di tipo “assertivo”

Influenza

caratterizza i comportamenti orientati alle persone, alla proattività e alla dimensione emozionale nelle relazioni interpersonali condizioni di contesto “favorevoli”, protetti e risposte di tipo “non assertivo”

Stabilità

caratterizza i comportamenti rivolti ad assicurare equilibrio, continuità a garantire supporto agli altri condizioni di contesto anche “non favorevoli” e con risposte di tipo “non assertivo”.

Cautela

caratterizza i comportamenti rivolti a far le cose bene sulla base di conoscenze acquisite e affinate nel tempo, comportamenti tesi ad assicurare qualità

Il modello DISC e gli strumenti basati su questo modello, come il Persolog® Personal Profile aiutano a formare e accrescere la consapevolezza del sé, dei propri comportamenti innati e agiti, delle proprie emozioni, nonché a comprendere quali mettere in atto perché più vantaggiosi nei diversi contesti.

Bplus – HR Solutions & Services

3/6


La conoscenza del proprio stile comportamentale, dei propri punti di forza e dei propri limiti permette di fronteggiare situazioni difficili o di conflitto sia nella vita privata che lavorativa, imparando ad orchestrarli al meglio, attivando quelli più favorevoli in un contesto organizzativo o in un determinato ruolo. Non solo, la consapevolezza del sé e l’abitudine a riconoscere lo stile comportamentale dell’altro agevola l’adozione di comportamenti più adeguati per un’interazione efficace.

COS’È IL PERSOLOG® PERSONAL PROFILE? Il Persolog® Personal Profile a base DISC è sistema di self-assessment è utilizzato per descrivere e riconoscere lo

stile

comportamentale

delle

persone

in

specifiche

situazioni

ed

è

uno strumento diagnostico che consente di:

conoscere e gestire i diversi stili comportamentali

gestire con più efficacia se stessi e gli altri

identificare i propri e altrui punti di forza e le aree di miglioramento

riconoscere i diversi bisogni, le differenti motivazioni

sviluppare strategie di relazione efficaci

favorire il team working e il team building

ridurre le situazioni di conflitto e di tensione personale e interpersonale

migliorare il clima aziendale

valorizzare gli stili comportamentali di ogni singola risorsa in funzione del ruolo che andrà a svolgere.

Il Persolog® Personal Profile consente di attivare efficaci strategie comunicative e comportamentali, a supporto dei processi di selezione, sviluppo personale e manageriale, di coaching, di change management, di vendita, di orientamento al servizio, ecc.

Bplus – HR Solutions & Services

4/6


Non è un test di etero-valutazione delle competenze e/o del potenziale, ma può essere predittivo delle possibilità che determinate competenze o conoscenze vengano o meno agite in un determinato contesto.

RUOLO E DISC Per mezzo dello strumento analogo, DISC Job Perception Inventory è possibile andare ad individuare le attese relativamente ai comportamenti necessari a presidiare efficacemente un ruolo, confrontarli con la percezione del titolare del ruolo o dell’aspirante allo stesso, non ultimo confrontare il profilo comportamentale della persona con quello richiesto per l’adeguatezza al ruolo. Utile per la fase di selezione, diventa ancora più strategico in un momento di riorganizzazione aziendale, di passaggio di carriera o di creazione di un ruolo nuovo. Come per il Personal Profile, l’identificazione del Job diventa fin dalla primissima fase un momento di apprendimento e riflessione guidata non più e non solo sulle competenze tecniche richieste dalla posizione, ma sui comportamenti che l’azienda in quel momento e con la sua mission desidera e ritiene necessario vengano attivati. Dal profilo che ne risulta si potranno così più facilmente identificare le risorse più adeguate a ricoprire il ruolo, o nel caso si potrà operare in modo più mirato sull’orchestrazione di quei comportamenti che potrebbe risultare da potenziare per coprire il gap tra il posseduto e quanto richiesto.

Per Informazioni: dott.ssa Patrizia Castelli Certificazione Internazionale Persolog n. 220.523

Bplus – HR Solutions & Services

5/6


Per ogni azienda ricevere cura è la condizione necessaria per dischiudere le stesse possibilità concesse alle altre ed allo stesso tempo avere cura, della propria organizzazione e delle sue persone, è il modo per riempire di significato, valore e competenze la propria attività.

Per ulteriori approfondimenti sulle Soluzioni Bplus: http://www.bplus.it/ Gestione HR: http://www.bplus.it/servizi-hr-bplus/gestione-hr/ Valutazioni HR: http://www.bplus.it/servizi-hr-bplus/valutazioni-hr/ Assistenza HR: http://www.bplus.it/servizi-hr-bplus/assistenza-hr/ Consulenza HR: http://www.bplus.it/servizi-hr-bplus/consulenza-hr/ Business Intelligence HR: http://www.bplus.it/servizi-hr-bplus/business-intelligence-hr/ Servizi HR SaaS: http://www.bplus.it/servizi-hr-bplus/servizi-hr-saas/

Per informazioni:

Bplus – HR Solutions & Services

6/6

Modello DISC e descrizione Comportamenti  

Il modello DISC, sviluppato nel corso di oltre 40 anni da John G.Geier, descrive come le percezioni di una persona (di Sé, degli Altri, dell...