Page 5

Nello stesso anno si eseguono importanti lavori sul campanile. Di fondamentale importanza anche la ristrutturazione del Cine-Teatro Nuovo. Suor Ornella Bianchi, nativa di Rebbio, emette, nel settembre 1985, la sua Professione solenne quale Suora Adoratrice del SS. Sacramento , nelle mani del vescovo di Cremona. Suor Maria Fiorenza Vittori è consacrata nel Monastero delle Romite Ambrosiane al Sacro Monte di Varese e Giusy Carboni diventerà Suora. A partire dagli anni Ottanta, l'attività estiva si fa più intensa, con i campi in montagna per ragazzi e giovani e con il Grest, che vede una partecipazione numerosissima. Inizia in questi anni una collaborazione tra sacerdoti amici e parrocchie tra loro vicine per elaborare materiale per l'estate: dalla città e dalla periferia, l'esperienza, attraverso la Commissione Giovanile Diocesana, istituita all'indomani del Convegno Giovanile del 1985, si estenderà a tutta la diocesi e, successivamente, ad una collaborazione tra le Diocesi Lombarde. Nel maggio 1987, don Tullio lascia Rebbio per Tirano, dove eserciterà il suo ministero sacerdotale fino alla sua scomparsa, avvenuta l'8 febbraio 2006. Gli succede don Renato Pini, nato a Lenno (Co) nel 1944. Resterà a Rebbio fino ai 2010, quando sarà nominato Canonico della Cattedrale e rettore della Basilica di S. Abbondio. Durante gli anni del ministero di don Renato a Rebbio si succedono quattro ordinazioni sacerdotali. • L'11 giugno 1988, viene ordinato sacerdote Sergio Bianchi. Dopo esperienze pastorali a Tirano e Cernobbio, sarà nominato arciprete di Nesso e poi parroco di Drezzo e Parè. • Don Aurelio Pagani diventa sacerdote il 13 giugno 1992, Vicario a Sondrio Collegiata prima, segretario del vescovo Maggiolini poi, sarà direttore dell'Ufficio delle Comunicazioni Sociali della Diocesi e Parroco di Brunate. • Roberto Bartesaghi è ordinato il 13 giugno 1998. Dopo esperienze pastorali a Mandello (Lc) e Olgiate Comasco, diventerà responsabile del Centro Diocesano Vocazioni, sarà "segretario" del vescovo Coletti, si occuperà del giovani preti e curerà i monasteri delle Benedettine di Grandate e della Visitazione a Como. Nominato parroco di Nesso, Veleso e Zelbio, lascerà l'incarico dopo due anni, chiamato a diventare Assistente del Settore Adulti dell'Azione Cattolica. • Don Gianpaolo Romano celebra la sua prima S. Messa l'11 giugno 2006. Vicario a Cermenate, sarà inviato al Seminario Lombardo a Roma per proseguire gli studi. Tornato in diocesi, presterà servizio in Valle Intelvi e nelle Valli Varesine. Domenica 16 gennaio 2011, fa il suo ingresso come parroco don Giusto Della Valle. Nato nel 1961 a Grosio e cresciuto a Le Prese, una frazione di Sondalo, don Giusto è ordinato prete nel 1985 dal vescovo Teresio Ferrarroni, che lo designa, poi, vicario di Albate. Nel 1989, don Giusto è nominato vicario di Livigno. Per mandato del vescovo Alessandro Maggiolini, nel 1997, parte, quale sacerdote fidei donum per la missione diocesana in Cameroun, dove, in collaborazione con sacerdoti, consacrate e laici della nostra diocesi, svolge il suo ministero per tredici anni, dedicandosi all'evangelizzazione e alla promozione umana. Nei primi mesi della sua permanenza, mentre proseguono le attività della parrocchia già programmate all'inizio dell'anno pastorale 2010 - 2011, don Giusto si fa promotore di un'assemblea parrocchiale, alla quale partecipano un centinaio di persone. E' un momento di confronto importante, che si ripeterà in forme numericamente più limitate nel corso di tutto il 2011. Viene rimandato all'inizio del 2012 il rinnovo del Consiglio Pastorale Parrocchiale e una eventuale nuova impostazione del Consiglio degli Affari Economici. Nel frattempo, per quanto riguarda la situazione economica della parrocchia, si dà resoconto puntuale di ogni singola attività, dalle entrate dei canestri alle offerte per i profughi alle buste raccolte per Natale per l'adeguamento dei serramenti dell'oratorio per un risparmio energetico.

Rebbio - breve storia del quartiere di Como  
Advertisement