Page 1

Foglio Parrocchiale

n. 194 - Ottobre 2018

Foglio Parrocchiale Ottobre 2018

Parrocchia di Santa Maria Maggiore - Monteforte d’Alpone

Piazza Silvio Venturi, 23 - tel. 045.6107379 - fax 045.7612978 - fogliomonteforte@gmail.com - www.parrocchiamonteforte.it

Si svolgerà a Roma dal 3 al 28 ottobre

Vogliamo, come credenti, accompagnare il lavoro sinodale con la preghiera e con la presa di coscienza dell’importanza che il Sinodo stesso ha per la vita e il futuro della Chiesa. Non si tratta di una delle tante analisi della realtà giovanile, non si tratta di analizzare il “problema dei giovani” (come purtroppo qualche volta sentiamo dire), non si tratta nemmeno di indagare solo e soltanto le “sfide” che i giovani si trovano ad affrontare nella società di oggi, come ad esempio la ricerca di un lavoro sicuro, la casa, ecc ecc… queste tematiche che saranno pur presenti nei lavori sinodali non sono il fine del sinodo stesso. Nell’Istrumentum laboris troviamo un paragrafo che ci dice il perché del Sinodo: Prendersi cura dei giovani non è un compito facoltativo per la Chiesa, ma parte sostanziale della sua vocazione e della sua missione nella storia. È questo in radice l’ambito specifico del prossimo Sinodo: come il Signore Gesù ha camminato con i discepoli di Emmaus (cfr. Lc 24,13-35), anche la Chiesa è invitata ad accompagnare tutti i giovani, nessuno escluso, verso la gioia dell’amore. Direi che il sinodo si propone di guadare al futuro. La Chiesa si interroga su come accompagnare i giovani verso la maturità della vita cristiana, verso la gioia che solo una vita vissuta in modo “non casuale” può dare. Obbiettivo del Sinodo e della Chiesa, non è allora solo quello di capire la realtà giovanile e nemmeno di soddisfare le esigenze di tante famiglie dove talvolta ci si accontenta di dire e pensare: - mio figlio finchè è in parrocchia almeno so dov’è; - in parrocchia o nella scuola cattolica speriamo che qualche valore lo apprenda; - se non altro non trova cattiva compagnia. Forse alla Chiesa e alle nostre parrocchie sul territorio si chiede più o meno questo. Il titolo del sinodo direi che ben riassume il difficile compito che lo stesso si prefigge: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Da questo si evince che i giovani sono una risorsa, la fede non è qualcosa da extra terrestri, il discernimento vocazionale non è solo cosa da preti e suore. La Chiesa e quanti sono a contatto con i giovani sanno bene quanto sia arduo un tale cammino. Richiede pazienza, generosità, attesa che il seme cresca, dialogo e conversione. A tale proposito trovo azzeccato il n° 142 dell’istrumentum laboris dove si annota: Di conseguenza, la Chiesa “si fa” con i giovani, permettendo loro un reale protagonismo e non mettendoli di fronte a un “si è sempre fatto così”. Questa prospettiva, che determina uno stile pastorale e anche un modo di organizzarsi e di essere istitu1


Foglio Parrocchiale Ottobre 2018 zionale, è in grande consonanza con la richiesta di autenticità che i giovani rivolgono alla Chiesa. Il sinodo allora è ancora una volta un momento di grazia da vivere nel solco della Tradizione (con la lettera maiuscola, dal latino tradere: trasmettere, consegnare, tramandare). San Paolo dirà “Vi ho trasmesso dunque, anzitutto, quello che anch'io ho ricevuto” (1 Cor 15,3). La Chiesa tutta si interroga sul come trasmettere il Vangelo alle nuove generazioni. Il Vangelo rimane sempre attuale e sempre lo stesso, il modo di dirlo va sempre re-inventato, il modo di viverlo sempre attualizzato nell’oggi. Solo così saremo nel “tradere” della Tradizione, altrimenti sarebbe un “tradire” il messaggio stesso. Chiediamo allo Spirito Santo, che soffi forte sulle vele della Chiesa e la spinga verso un futuro, non di rassegnazione ma di Evangelizzazione. Don Zeno, vostro parroco

Al via l’Anno Pastorale

Le parrocchie sono ormai in fermento da alcune settimane per l’inizio dell’anno pastorale e anche nella nostra comunità Consiglio Pastorale, Animatori, Catechisti, Volontari del Centro Parrocchiale… ecc. sono già al lavoro per far ripartire il catechismo, gli incontri formativi, di preghiera e tutto quanto la parrocchia ci offrirà. Invochiamo sulla nostra comunità cristiana una rinnovata effusione dello Spirito Santo che sempre ci chiama a fare esperienza dell’amore del Signore, ci raccoglie in unità e ci spinge alla missione”. Di seguito alcuni appuntamenti già fissati.

Appuntamenti vari >>Mercoledì 10 primo incontro dei genitori catechisti in oratorio ore 20.30 >>Lunedì 15 primo incontro scuola di evangelizzazione per animatori – 4° sup. Inizio del catechismo per i ragazzi nelle famiglie >>Domenica 21 “Mandato” a catechisti e animatori alla S. Messa delle ore 11.00 >>Martedì 23 incontro dei genitori di 1° e 2° media in oratorio ore 20.30 >>Mercoledì 24 incontro dei genitori di 3° / 4° e 5° elementare in oratorio ore 20.30 Iscrizioni al Corso Fidanzati in preparazione al Matrimonio in segreteria entro il 15 ottobre

ATTENZIONE ATTENZIONE !!! RICORDIAMO CHE SABATO POMERIGGIO 20 OTTOBRE 2018 VERRA’ EFFETTUATA PER LE VIE DEL NOSTRO PAESE LA RACCOLTA DELLA BORSA CARITAS.

Aspettiamo l’aiuto di numerosi volontari. Punto base... il cortile delle Scuola Materna. 2


Foglio Parrocchiale

Ottobre 2018

PARROCCHIA SANTA MARIA MAGGIORE MONTEFORTE D’ALPONE

ORARI SANTE MESSE Parrocchia: Lunedì, Mercoledì, Venerdì ore 19.00 Giovedì ore 20.30 Sabato ore 19.00 (prefestiva) Domenica ore 8.00 / 9,30 / 11.00 / 18.30 S. Giuseppe: Martedì, Giovedì ore 8.30 Casa di Riposo: Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì ore 7.30; Sabato ore 16.00 (prefestiva)

CONFESSIONI

Sabato dalle 18.00 alle 19 e Domenica durante le SS. Messe

ADORAZIONE via Matteotti Chiesa di S. Giuseppe, nore? “Tu, io, adoriamo il Sig i, marci a dialogare con Lu fer i, e: stare con Lu dir ol a vita, vu str e no nor la e Sig il ent re am Adora solo guida ver Lui e ch re de cre re, deve ave il Dio della nostra vita, dare a Lui il posto che a Lui che è il solo Dio, essere convinti davanti ” (Papa Francesco). il Dio della nostra storia

ni giovedì dalle 9 alle 19 og ; 22 le al 9 lle da dì te Ogni mar a partire dal 16 ottobre NTI DUE PERSONE DAVA I D ZA EN ES PR LA A OGNI OR A GESU’ degli orari all’entrata lla be ta lla su e m no o tu Metti il e della Chiesa S. Giusepp

ORARI SEGRETERIA per documenti, iscrizioni, richieste… Da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 19 Sabato dalle 9 alle 12 / Domenica dalle 9 alle 11 IL PARROCO RICEVE senza appuntamento il venerdì mattina (tranne il primo venerdì del mese) In altri giorni è possibile sempre chiedere appuntamento. 3


Foglio Parrocchiale

Ottobre 2018

VIAGGIO MISSIONARIO IN SRI LANKA Il 21 luglio, io con altri 18 ragazzi della Diocesi di Verona, siamo partiti per una missione in Sri Lanka. Il viaggio consisteva nella conclusione della costruzione di una chiesetta nel piccolo villaggio di Kempitiya Estate, desiderata da molto tempo dagli abitanti che non avevano un luogo dove pregare ed esprimere insieme la loro fede. Il villaggio è molto povero, immerso nella piantagioni di tè e di gomma. Nel cuore nutrivo il desiderio di compiere un viaggio tra i popoli meno fortunati di me e Dio, che conosce il nostro cuore, ha atteso da me una risposta a questa missione invitandomi all’annuncio attraverso la mia piccola testimonianza di fede per imparare il suo stile: incontrare i poveri, gli umili, gli ultimi. Nonostante qualche difficoltà dovuta alla mancanza delle nostre comode abitudini, ci siamo subito inseriti in questo nuovo mondo ricco di accoglienza, ospitalità, semplicità che ti fa sentire attesa e amata. Nel tempo trascorso con loro abbiamo condiviso ogni momento della giornata aiutando nella costruzione della chiesa, giocando con i bambini, pregando, restando in famiglia come ospiti, vivendo insieme la loro povertà. Il loro modo di vivere in baracche di un’unica stanza, le persone magre a piedi scalzi, gli anziani stanchi e le donne sole, ci hanno toccato il cuore. Siamo partiti con l’intenzione di compiere il bene, ma noi siamo stati ricompensati con sorrisi che scaldano il cuore, abbracci calorosi, sguardi carichi di amicizia. Il viaggio ci ha fatto percepire la presenza di Dio nei piccoli, comprendendo il motivo per cui li preferisce. Abbiamo vissuto la ricchezza dei poveri. La vera bellezza del messaggio del Signore non è nelle cose che possediamo, ma nella qualità delle nostre relazioni, ed è questo l’insegnamento che ognuno di noi, tornato nel quotidiano conserva come impegno e responsabilità di annuncio. Le offerte ricavate dalla vendita effettuata nella nostra parrocchia hanno contribuito alla realizzazione di questo loro sogno: la costruzione della chiesetta dedicata a Sant’Antonio, benedetta dal vescovo della Diocesi di Ratnapura l’ultimo giorno della nostra permanenza e conclusa poche settimane fa. Vi ringrazio di cuore a nome degli abitanti, di Padre Roshan e del vescovo Cletus per la vostra generosità. Francesca “Tutti voi avete una cassa, una scatola e dentro c’è un tesoro. Il vostro impegno è quello di aprire la scatola, togliere il tesoro, farlo crescere, darlo agli altri e accogliere il tesoro degli altri. Ognuno di noi ha in sé un tesoro. Se lo teniamo chiuso, rimane chiuso lì; se lo condividiamo con gli altri, il tesoro si moltiplica.” (Papa Francesco) 4


Foglio Parrocchiale

Ottobre 2018

INIZIO ANNO SCOLASTICO 2018/19 Abbiamo ricevuto una lettera di ringraziamento da parte di Suor Paula e Fra Gianfranco della Missione Cattolica di CUMURA BISSAU. Il materiale scolastico offerto dai bambini e ragazzi della nostra parrocchia durante la Messa di inizio d’anno saranno utilizzati dai circa 1200 allievi (primaria, secondaria e liceo), che frequentano la scuola cattolica gestita dai francescani minori. Ci hanno assicurato la loro preghiera con grande gratitudine.

SE QUALCUNO VOLESSE AGGIUNGERE IL SUO DONO (QUADERNONI, PENNE, COLORI) LO PUO’ ANCORA FARE PERCHE’ LA NAVE CON GLI AIUTI PARTIRA’ NEL MESE DI NOVEMBRE. TROVERETE UNO SCATOLONE IN SACRESTIA, VICINO ALLE “CARAMELLE DI DON ZENO”. GRAZIE PER LA VOSTRA GENEROSITA’ Il Consiglio Pastorale

Nel mese di Ottobre ci sarà una

VENDITA PROMOZIONALE di alcuni libri.

Gli orari : Prima e dopo le Messe.

Troverete sempre testi di vario genere, sia per bambini, giovani e adulti …

Piccoli “regalini” per i Sacramenti e Biglietti Augurali.

… à it

Si prenotano anche libri su ordinazione personale Vi Aspettiamo!!! I VOLONTARI

v o N

Il reportage, finora inedito, sulla storia avvincente e sui segreti del Dipinto che, nella concezione comune, insieme con la Sacra Sindone di Torino, dà una fisionomia certa a Gesù di Nazaret. Il Volto miracoloso che ha dato vita a un culto praticato da milioni di persone. Parliamo dell'autentica immagine della Divina Misericordia, che Gesù ha chiesto alla santa mistica polacca Faustina Kowalska di far realizzare. Dalla Polonia alla Lituania, passando per la Bielorussia, le vicende del Quadro si snodano in una vera e propria spy-story che - sullo sfondo dell'avanzata nazista e dell'invasione sovietica racconta il viaggio straordinario di questa sacra Immagine miracolosamente salvata da alcuni sacerdoti e, soprattutto, da un manipolo di donne coraggiose che l'hanno nascosta, rubata, comprata e riscattata a beneficio dell'umanità intera. 5


Foglio Parrocchiale

È sbagliato festeggiare Halloween?

Ottobre 2018

Dolcetto o scherzetto?”, un simpatico ritornello per una festa commerciale del tutto innocua? 1) La festa di Halloween non ha un'origine pagana, ma cristiana. Alcune correnti neopagane vogliono collegarla alla festa celtica di Samhain, che in realtà si celebrava in una data variabile legata ai movimenti lunari e non il 1° novembre. La festa era in origine cristiana. Halloween è una parola che appare per la prima volta nel XVI secolo, nella fattispecie nel 1556, ed è una variante scozzese di “All-Hallows-Evening”, ovvero la notte che precede il giorno di “All Hallows”, che significa “Tutti i Santi”. I movimenti neopagani affermano che Halloween deriva dalla festa pagana di Samhain, festa gaelico-celtica menzionata per la prima volta nel X secolo d.C. e che si celebrava seguendo i movimenti lunari. Le nostre feste cristiane seguono i calendari provenienti dall’Impero romano, che sono quelli che utilizziamo, come il calendario giuliano o quello attuale, il gregoriano, usato in molti Paesi europei dal 1582. In esso si inseriscono la festa del 1° novembre (Tutti i Santi) e quella del 2 novembre (i Fedeli defunti). Poiché i celti celebravano le proprie festività in date lunari, però, ogni anno dovrebbero cercare il giorno di luna piena successivo a quello a metà tra l’equinozio d’autunno e il solstizio d’inverno. I seguaci del neopaganesimo non dovrebbero dunque usare la data solare del 1° novembre o la notte del 31 ottobre che la precede per celebrare le proprie feste, perché negano i propri calendari usando feste di origine cristiana. 2) La festa di “All Hallows”, che si può tradurre come “Tutti i Santi”, è una festa cristiana con origine nel VII secolo, quando l'antico Pantheon romano divenne una chiesa cristiana dedicata alla Vergine e a tutti i Martiri. È nata intorno al 609 d.C. in occasione della dedicazione, da parte di papa Bonifacio IV, dell’antico Pantheon romano a chiesa cristiana dedicata alla Vergine Maria e a tutti i Martiri. All’inizio, nel VII secolo, la festa si celebrava il 13 maggio. Nell’VIII secolo, papa Gregorio III spostò dal 13 maggio al 1° novembre la memoria liturgica legata a tutti gli Apostoli, tutti i Martiri e i Confessori e tutti i Santi o Giusti della Chiesa, dedicando loro un oratorio sul sito in cui sorge attualmente la Basilica di San Pietro, secondo alcuni proprio il 1° novembre. Il riconoscimento finale e completo nella sua estensione, non solo nella diocesi di Roma, giunse con papa Gregorio IV nell’835, quando quest’ultimo chiese al re-imperatore Ludovico il Pio, figlio di Carlo Magno, che fissasse la festa del 1° novembre per tutto il Sacro Romano Impero, forse per l’influenza delle zone britanniche che già lo festeggiavano in quel giorno. 3) Attualmente, la festa di Halloween viene vissuta paganamente e come una sorta di moda sociale, ma bisogna essere consapevoli di ciò che si festeggia (e i genitori devono sapere cosa festeggiano i propri figli), evitando di cadere nella paura. Oggi Halloween è diventata una festa del paganesimo, celebra il mutare della stagione, l’ingresso nell’oscurità dopo essere passati attraverso la metà luminosa dell’anno; è una festa che unisce aspetti di magia, fertilità, cambio di ciclo, ringraziamento per i mesi luminosi dell’anno e richiesta di protezione in vista dei mesi di oscurità. Quanti praticano il neopaganesimo sono tornati a una festa e a una religiosità che pone di nuovo l’uomo in una posizione di dipendenza dalla natura creata. Allontanandosi dalla religione cristiana che mostra Dio come Signore della Creazione e suo Figlio Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, come colui davanti al quale tutto si assoggetta, non fanno altro che tornare all’oscurità e alle paure delle antiche religioni. Noi cristiani dobbiamo portare loro con le nostre parole e le nostre azioni la Buona Novella per cui Cristo, la vera Luce, illumina tutto ciò che esiste, incluso il senso dell’uomo, e Dio è Provvidenza e nostro Padre. Nonostante questo, la maggior parte di coloro che vivono questa festa lo fa per seguire la massa o perché influenzata dai media… in definitiva, per la cultura del momento, incoraggiata dal consumismo e dai suoi metodi di marketing. Dobbiamo però essere consapevoli di ciò che festeggiamo e a cui partecipiamo, perché ogni atto che compiamo è denso di significato. Per quanto riguarda i bambini, molti si travestono perché lo fanno tutti a scuola, nel quartiere o durante le festicciole. Un bimbo piccolo che si lascia trascinare da ciò che vede e che gli viene detto, a scuola o nell’ambiente in cui vive, non ha colpa. Gli adulti sì, e soprattutto i genitori, che dovrebbero vigilare sulle feste a cui partecipano i propri figli, e far caso se esse contengono elementi di orrore, paura, sangue, mostri o aspetti che attingono all’immaginario satanico. Tutto ciò modellerà la personalità del bambino.

WEEK-END ANIMATORI 22-23 SETTEMBRE Il week-end del 22-23 settembre, su proposta di Don Zeno, noi animatori adolescenti abbiamo trascorso due giorni di formazione nella nostra casa in montagna a Dosso di Sella. Accompagnati da Don Zeno, da Don Piero (un caro amico del don) e dalla bellezza delle montagne che ci circondavano, abbiamo vissuto due giorni intensi di formazione ma soprattutto di condivisione e amicizia. Oltre a fermarci un attimo per riflettere sul ruolo dell’animatore, abbiamo avuto l’opportunità di stare insieme e di condividere la nostra Fede. Sono stati due giorni davvero speciali che ci hanno dato la giusta carica per iniziare questo nuovo anno come animatori del gruppo adolescenti. Abbiamo capito quanto sia importante la figura dell’animatore, che può essere tradotta con la parola apostolo, in quanto è sottintesa la missione che ci è affidata: trasmettere la Parola di Dio, non solo con le parole ma anche con i gesti, con le nostre azioni del vivere quotidiano. Vogliamo ringraziare Don Zeno per averci dato questa opportunità, Don Piero per le sue catechesi e i cuochi Gabriella, Teresa e il Beppo per averci accompagnati con la loro impeccabile cucina. Gli animatori adolescenti 6


Ottobre 2018

Foglio Parrocchiale

IL SANTURARIO DI BACCADIRIO E ROCCHETTA MATTEI

Martedi 23 Ottobre 2018 PROGRAMMA

Ore 06.30 partenza da Monteforte d’Alpone – Piazzale delle Poste - direzione autostrada Modena - Bologna – Boccadirio con arrivo in mattinata. Santa Messa. Visita al Santuario della Beata Vergine delle Grazie di Boccadirio dove il 16 luglio 1480,, due pastorelli nativi del luogo ebbero una visione della Madonna, apparsa in corrispondenza del rio Davena che predisse loro una vita consacrata nella religiosità. Verso mezzogiorno pranzo in ristorante. Pomeriggio trasferimento a Grizzana Morandi e visita guidata al complesso Rocchetta Mattei, “Vero gioiello incastonato nell'Appennino bolognese”. bolognese” Un edificio ricco di labirinti, torri e ambienti dai variopinti stili, dal medievale al moresco. Sosta alla Chiesa Santa Maria Assunta di Alvar Aalto a Riola. Tardo pomeriggio ritrovo al pullman pull e rientro in serata ai luoghi di partenza.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 55,°°

Comprende  Viaggio in pullman  Pranzo in ristorante  Biglietto d’ingresso al complesso di Rocchetta Mattei

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI entro mercoledì 17 IN SEGRETERIA ore 9-12 12 / 17-19 17 045 6107379

ALL’ISCRIZIONE SI RICHIEDE IL VERSAMENTO DELL’INTERA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

MATRIMONI 8 Settembre 2018 Fabiani Paolo e Nucca Valeria

BATTESIMI

Micol Santoro nata il 28/02/2018 Giovanni Bogoni nato il 19/06/2018 Letizia Alessandri nata il 18/03/2018 Giada Battistella nata il 30/04/2018 Anna Bellone nata il 25/10/2017 Linda Rodighiero nata il 16/04/2018 Gabriele Toffanin nato il 10/01/2018 Manuel Schiavo nato il 02/06/2018 7


Foglio Parrocchiale

DEFUNTI

Sante Messe di Suffragio 1 LUN Ambrosi Rosetta e Ginepro Plinio; Emma e Diego

Ottobre 2018

31/01/1938 Ambrosi Rosetta ved. Ginepro 01/09/2018 22/09/1941 Bolla Giannino 05/09/2018 27/12/1933 Tolo (Natalino) Domenico 12/09/2018

Pelosato

2 MAR Valeriano e Flaviano; Burti Vincenzo e famiglia 3 MER Bernardi Angelino; Zambellan Noemi e Gazzetta

4 GIO 5 VEN 8 LUN

9 MAR

10 MER

11 GIO 12 VEN 15 LUN

17 MER

18 GIO 19 VEN 22 LUN

24 MER

25 GIO 26 VEN

29 LUN

31 MER

Fabrizio; Pelosato Maria (classe 1931); Gini Alfonsina e Costante; Avogaro Natale e Saorin Gina; Dal Cero Guerrino (anniv.). Fam. Dal Cero Francesco; Fam. Bernardi Luigi; Fam. Doro Antonio; Fam. Doro Natale; Canterle Tigelio e Pasqua Classe 1954; Marcazzani Giuseppe e Matilde; Gurnari Giuseppe; Bonomi Giuseppe Fam. Verzè Francesco; Trezzolani Maria e Concato Roberto Martignon Luana; Costante e Alfonsina; Fam. Bogoni; Deatrini Gino e genitori; Bolla Fabio; Zoppi Luigi; Fongaro Gianluca e Mario; Bogoni Giorgio e Giordano; Soriato Graziella e Rizzotto Valentino; Murari Bruno (anniv.) e Rina Pasetto Elda e Teresa Marsilli Edmondo ed Elide; Boscolo Adelino; Grigato Marco (9° anniv.); Fam. Grigato Umberto ed Augusta (anniv.); Murari Giobattista e Rizzotto Pierina; Luigi Preto Palazzin Bruna e Bolla Romeo Fontana Flavia e Giuseppe; Tegazzini Diego; Moro Luigia e Giuseppe Gini Domenico (14° anniv.) e Luigi; Almari Giuseppe; Perazzolo Gino e Caterina; Faltracco Wilma; Faltracco Domenico ed Antonio; Gariggio Giuseppe e Anime del Purgatorio; Verzè Vittorio e Preto Maria; Pellegrini Francesco (1° anniv); Valente Giuseppe; Almari Luigi e Carolina; Meneghello Norma Prà Gina e Giuseppe; Bernardi Angelino e Gino; Speri Giovanni e Silvia; Racconto Rino; Veneziani Gabriella; Fam. Tobin; Soriato Gaetano e Pia; Burti Guido e Tonin Giselda; Boscolo Adelino; Tolo Natalino e Classe 1933; Albiero Luigi e Famiglia Santarosa Preto; Nardello Beatrice ed Ottavio Don Piero e Maria; Prà Rina; Federico e Maria; Angelo e Guglielmo; Luigino Tonin; Montini Roberto e Fam. (8° anniv.) Rodighiero Marco; Dal Cero Renato e Maria; Lecetti Andrea (20° anniv.); Corradini Giuseppina ed Angelo; Alfonsina e Costante; Motterle Celeste ed Amelia; Tolo Alfonso e Ramazzin Maria; Meibo e Leone Battistella; Fongaro Gianluca e Mario Masconale Massimo (†); Pellegrini Antonietta (†); Prà Maria (†); Boscolo Adelino; Freda Dora; Tolo Domenico (†); Boscolo Adelino (†); Ambrosi Rosetta (†); Saorin Vittorino e Matteo; Mastella Giulio e Oliva; Lorenzoni Manuela Todeschi Thomas e Gavioli Giannino Prà Sandro (†); Leonia e Igino Zanatello; Fam. Giuriato; Fam. Zanatello; Fam. Meneghello; Bolla Giannino (†); Tessari Anna (†) Venturi Romeo (†); Murari Mario e Todesco Adelina; Fam. Adami e Annamaria; Pace Albino e Domenica; Zoppi Giacomino; Pelosato Antonio (10° anniv.); Lareschi Stefano e Regina; Mastella Olinto e Mariella De Megni Paolo; Dal Cerè Dino e Bertuzzi Livia; Dal Cerè Pietro e Soso Elisa; Bertuzzi Angelo e Mastella Geltrude 8

Calendario appuntamenti Giovedì 4:

> 20.30 S. Messa + Adorazione guidata

Venerdì 5:

> Comunione ammalati > Adolescenti unità pastorale a Cazzano di Tramigna > ore 20.00 Animatori Friend 3

Domenica 7:

> ore 12.00 Battesimi

Mercoledì 10:

> ore 20.30 Incontro catechisti

Venerdì 12:

> ore 20.45 Inizio adolescenti

Lunedì 15:

> Inizio catechismo > Inizio scuola evangeliz. 4° superiore

Venerdì 19:

> 20.45 Festa adolescenti

Sabato 20:

> Raccolta alimenti Caritas > ore 17.00 Confessioni 1° media

Domenica 21:

> ore 11.00 Mandato catechisti/animatori

Lunedì 22:

> ore 20.30 Genitori 3° media

Martedì 23:

> Gita parrocchiale

Mercoledì 24:

> ore 20.30 Genitori 3-4-5 elementare

Sabato 27:

> ore 17.00 Confessioni 2° media

Domenica 28:

> Catechismo 3° elementare Impaginazione a cura di Cristiano Melis

n 194 - Foglio Parrocchiale Ottobre 2018  

Foglio parrocchiale della parrocchia di Santa Maria Maggiore in Monteforte d'Alpone (VR)

n 194 - Foglio Parrocchiale Ottobre 2018  

Foglio parrocchiale della parrocchia di Santa Maria Maggiore in Monteforte d'Alpone (VR)

Advertisement