Page 1

Lo “stare insieme” che ci salva Letture per il 22 aprile 2018

4 domenica di pasQuA a

“Nel nome di Gesù abbiate salvezza!” Nell’offerta della sua vita Gesù si rivela come il “pastore buono”, che guida e non abbandona coloro che il Padre gli ha affidato. Anche a noi è rivolto l’invito a collaborare con lui nel prenderci responsabilità per coloro che Dio pone sulla nostra strada Ce lo ricorda con forza la Parola di Dio di questa 4a domenica di Pasqua, che ci invita a riflettere su 2 modi di vivere il nostro rapporto con l’altro, contrapponendo una sequenza di immagini: mercenario o pastore (van-gelo); oppressore o pietra scartata (1° lettura); mondo o figlio di Dio (2° lettura). Da una parte sta il desiderio di possesso, di conquista, di potere; dall’altra l’essere per la logica del dono, della gratuità. È importante compiere una scelta: che cosa voglio essere e chi voglio seguire?. “Essere per” è scegliere di vivere l’esistenza come vocazione, come offerta della vita, del tempo, delle proprie energie perché l’amore di Dio continui ad essere incontrabile.

PRIMA LETTURA (At 4, 8-12)

Dagli Atti degli Apostoli In quei giorni, Pietro, colmato di Spirito Santo, disse loro: «Capi del popolo e anziani, visto che oggi veniamo interrogati sul beneficio recato a un uomo infermo, e cioè per mezzo di chi egli sia stato salvato, sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d’Israele: nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che voi avete crocifisso e che Dio ha risuscitato dai morti, costui vi sta innanzi risanato.


Questo Gesù è la pietra, che è stata scartata da voi, costruttori, e che è diventata la pietra d’angolo. In nessun altro c’è salvezza: non vi è infatti, sotto il cielo, altro nome dato agli uomini, nel quale è stabilito che noi siamo salvati». Parola di Dio

SALMO RESPONSORIALE - Dal Salmo 117 (118) Rit.

La pietra scartata dai costruttori è divenuta la pietra d’angolo. Rendete grazie al Signore perché è buono, perché il suo amore è per sempre. È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell’uomo. È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nei potenti. Rit. Ti rendo grazie, perché mi hai risposto, perché sei stato la mia salvezza. La pietra scartata dai costruttori è divenuta la pietra d’angolo. Questo è stato fatto dal Signore: una meraviglia ai nostri occhi.

Rit.

Benedetto colui che viene nel nome del Signore. Vi benediciamo dalla casa del Signore. Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie, sei il mio Dio e ti esalto. Rendete grazie al Signore, perché è buono, perché il suo amore è per sempre. Rit. SECONDA LETTURA (1 Gv 3, 1-2)

Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo Carissimi, vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci conosce: perché non ha conosciuto lui. Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è. Parola di Dio

2


ACCLAMAZIONE AL VANGELO (Gv 10, 14) Alleluia, alleluia ! Io sono il buon pastore, dice il Signore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me. Alleluia ! VANGELO (Gv 10, 11-18)

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario –che non è pastore e al quale le pecore non appartengono - vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio ». Parola del Signore Ai tuoi occhi, Signore Gesù, io non sono uno dei tenti: tu mi conosci nel profondo, sai quali sono le mie ferite nascoste, i desideri ed i sogni che mi abitano, e non ignori le zone oscure della mia anima, del mio cuore. Ai tuoi occhi, Signore Gesù, io sono prezioso: per me tu hai versato il tuo sangue, tu hai offerto la tua vita, Per me tu hai affrontato la morte e l’hai sconfitta una volta per tutte. Tu sei il buon pastore, colui che si prende cura di me e della mia fragilità. Tu sei il buon pastore che mi cerca se mi allontano o mi sono perduto. Tu sei il buon pastore e per me la tua voce è inconfondibile.

3


“Volete farmi contento? Leggete la Bibbia! ” (Papa Francesco) UNA PROPOSTA PER L’ANNO LITURGICO 2017-2018 Nella 3a settimana di Pasqua leggiamo i libri di Esdra e Neemia: Lunedì 16 aprile: Esdra 1-4 Martedì 17: Esdra 5-7 Mercoledì 18: Esdra 8-10 Giovedì 19: Neemia 1-3 Venerdì 20: Neemia 4-7 - Sabato 21: Neemia 8-10 Domenica 22: Neemia 11-13

Buona lettura!

Dal 16 al 22 aprile 2018 la comunità ti propone: ** ** ** ** **

Lunedì 16 aprile, ore 20,45: incontro dei Catechisti Comunione Martedì 17 aprile, ore 17: Sportello Pratiche ACLI Martedì 17 aprile, ore 20,45: Gruppo Fede (Esodo-fr. Ferruccio) Giovedì 19 aprile, ore 21: Adorazione Eucaristica ( fr. Fabio) Sabato 21 aprile, ore 17,30: prova canti per messa ore 10

orario SS. Messe: giorni feriali: ore 7,30 - 18 giorni festivi: ore 8 - 10 - 11,30 - 18 Ricorda: sii puntuale alle celebrazioni!

Trovarsi in chiesa qualche minuto prima delle celebrazioni aiuta all’incontro con Gesù e con i fratelli e a creare il clima di raccoglimento e di preghiera. Aiuta a creare il clima di raccoglimento e di preghiera! Teatro Cardinal Massaia, via Sospello 32/c (tel. 011.221.61.28) Segreteria: martedì-venerdì, ore 16-19

Sabato 21 ore 21 - Domenica 22 aprile ore 16: : la Compagnia La Funicolare in Tesoro non è come credi di Paolo Caiazzo – Regia di Salvatore Consiglio Ulteriori informazioni sul sito: www.teatromassaia.it

Orario ufficio parrocchiale (tel. - 011.25.20.69) Lunedì chiuso - martedì ore 9,30-12 e 17-19 mercoledì-giovedì-venerdì-sabato: 17-19;

4

http://www.madonnadicampagna.com parr.madonna.campagna@diocesi.torino.it

Letture per il 22 Aprile 2018 - IV Domenica di Pasqua  
Letture per il 22 Aprile 2018 - IV Domenica di Pasqua  
Advertisement