Page 1

Parrocchia S. Paolo Apostolo

Anno 2012 – 2013

Nuova Immagine di Parrocchia

Anno XXVI


A TUTTI I PARROCCHIANI

Carissimi, il programma del Nuovo Anno Pastorale 2012-2013, frutto di un lungo lavoro di alcuni parrocchiani, intende seguire il progetto pastorale diocesano sulla famiglia e l’anno sulla fede che il Papa ha indetto nella ricorrenza dei 50 anni dall’apertura del Concilio Vaticano II e dei 20 anni della promulgazione del Catechismo della Chiesa Cattolica. 1.

2.

3.

La famiglia è il dono che Dio ha fatto all’umanità come fondamento della vita sociale e cristiana. Abbiamo bisogno di riscoprire questo dono alla luce della fede e dell’impegno cristiano. Il Progetto Pastorale di questo anno, che avrà come meta generale:”LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE”, ci aiuterà a vivere ogni momento della vita parrocchiale alla riscoperta del dono di Dio che è la Famiglia alla luce della fede secondo i vari momenti di incontro moltitudinari che il progetto ci presenterà. Questo cammino richiede partecipazione, attenzione, riflessione personale e comunitaria con la lettura della Parola di Dio, l’Eucarestia, la riconciliazione, e seguendo i vari incontri che propone la diocesi e la parrocchia (i lunedì di Coriano, i Piccoli Gruppi, la Lectio Divina, ecc…). Faccio un invito pressante perché questo programma pastorale sia letto, meditato e seguito per vivere con gioia il dono della Fede e della Famiglia. Vi benedico. Don Mino

2


ANNO PASTORALE 2012-2013 Orizzonti e sfide da considerare nell’anno pastorale 2012-13 - La Chiesa universale chiama ad approfondire il tema della fede e della sua trasmissione: o moto proprio di Benedetto XVI “Porta fidei” e Nota relativa della Congregazione della Dottrina della Fede o prossima Assemblea generale ordinaria dei Vescovi (7-28 ottobre) verterà sul tema “La nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana” o per i giovani, quest’anno, l’incontro organizzato dalla comunità di Taizè si tiene a Roma dal 28/12/12 al 02/01/13 - La Chiesa diocesana  accoglie il tema proposto dal papa e nelle 4 serate di Coriano si tratteranno le 4 Costituzioni “dogmatiche” del Vaticano II. Si elaborerà poi un sussidio relativo alla storia dell’evangelizzazione nelle nostre terre da distribuire durante le Benedizioni  volge la sua attenzione per 2 anni sul tema della famiglia  ci sono state consegnate le sintesi relative alla verifica dello scorso anno (a partire dal rapporto tra Eucarestia e ambiti fondamentali della vita): vanno consegnate ai vari gruppi al primo incontro

- L’Unità Pastorale con i Cappuccinini si deve sempre più consolidare a partire dal confronto e da alcune prassi congiunte (alcune già avviate, altre da promuovere): periodici incontri di segreteria e un incontro annuale del consiglio pastorale all’inizio dell’anno “scambio” di preti relativi alla Santa Messa principale ogni prima domenica del Mese continuare alcuni momenti comuni nelle pratiche di pietà (Via Crucis in Quaresima e Rosario in Maggio) il cammino dei cresimandi potrà avere momenti comuni in vista della celebrazione comune del Sacramento in Cattedrale è stata chiesta collaborazione per costituire un gruppo stabile di ministranti anche a San Paolo nei tempi forti di Avvento e Quaresima l’Adorazione notturna sarà condivisa si promuovono due eventi comuni coi Cappuccinini relativi al coinvolgimento coppiefamiglie nel mese di Aprile

- Il Vicariato :   

il Vescovo chiede un momento solenne celebrativo – giovedì 11 ottobre 2012 - in cui richiamare i 50 anni del Concilio e i 20 anni del Catechismo Chiesa Cattolica i preti si incontrano una volta al mese come occasione di confronto e fraternità l’azione pastorale comune riguarda percorsi per cresimandi adulti (10 incontri da gennaio a maggio, in vista della Pentecoste) e per fidanzati in preparazione al matrimonio (febbraio-marzo)

3


META GENERALE 2012-13 :

LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE OBIETTIVO : entro giugno 2013, in linea con l’Anno della Fede indetto da Benedetto XVI e con il Progetto Pastorale diocesano che verte sulla famiglia, si vuole approfondire il tema del credere e della fede nella famiglia

ASPETTO PASTORALE : PUNTI CRITICI e SFIDE avvertite all’interno della parrocchia: Ambito pastorale generale    

curare maggiormente l’accoglienza, le relazioni e il dialogo a tutti i livelli valorizzare presenza delle Associazioni giovanili nell’EPAP individuare una persona che comunichi eventi e appuntamenti della Chiesa universale e diocesana istituire un coordinamento della Pastorale Familiare

Ambito Liturgia      

stimolare e valorizzare l’equipe liturgica individuare responsabile ministranti curare l’animazione dell’assemblea in alcune liturgie importanti (Messa domenicale delle 9.30 e Messa delle Esequie) grazie a un calendario curare soprattutto accoglienza nelle assemblee festive: a turno, membri dei gruppi alle porte fanno accoglienza, anche il presbitero al momento del congedo va alle porte a salutare favorire che la Messa feriale delle 8.30 venga soppressa, quando c’è un funerale in mattinata affidare l’animazione dei vari momenti delle Messe alle famiglie

Ambito Annuncio e Trasmissione Fede 

   

esigenza maggior formazione adulti (ciò riguarda soprattutto gli operatori pastorali, a partire dei catechisti): o cogliere maggiormente occasioni a livello diocesano (es. oltre a Coriano, anche Scuola di Formazione all’Impegno Sociale e Politico, e la formazione dei catechisti..) o cogliere momenti già avviati a livello parrocchiale : ritiri d’inizio anno e in Quaresima, lectio del martedì sera, cammino degli Esercizi nella Vita Ordinaria, scuola di preghiera durante giornata di adorazione, rinforzare momento formativo nell’incontro dei catechisti problema vasto generale dell’iniziazione cristiana oggi: curare di più relazione adulti e dare continuità accompagnamento dopo Cresima valorizzare il ruolo educativo delle Associazioni in aiuto alle famiglie favorire la partecipazione degli adolescenti delle Associazioni al Laboratorio della fede diocesano valorizzare la presenza dei piccoli gruppi del Vangelo e favorire la nascita di altri

Ambito Caritas / assistenza materiale e morale  

la distribuzione dei generi alimentari e del mercatino è grande occasione di contatto con gli stranieri del territorio: valorizzarla come tale proporre cammino di solidarietà alle famiglie della parrocchia in favore delle famiglie in difficoltà

4


PERCHE’ ASPETTO SOCIALE Difficoltà: - la fede è vissuta e pensata in maniera individualistica - la trasmissione della fede da parte delle famiglie rischia di essere delegata alla parrocchia - i ritmi intensi della vita contemporanea non aiutano a dare le giuste priorità (quasi manca il tempo della riflessione) - la famiglia tradizionale è in crisi

Potenzialità: - molti adulti sono in sincera ricerca - tra le persone impegnate in parrocchia c’è una maggior domanda di formazione - molte famiglie conducono ancora i bambini in parrocchia per l’iniziazione cristiana - alcune famiglie hanno un ruolo importante nelle attività pastorali (accompagnamento fidanzati, accompagnamento coppie che chiedono il battesimo dei figli) - esiste una disponibilità a mettersi in gioco di tante famiglie ora non ancora coinvolte

ASPETTO TEOLOGICO “Ascolta, Israele: Il SIGNORE, il nostro Dio, è l'unico SIGNORE. Tu amerai dunque il SIGNORE, il tuo Dio, con tutto il cuore, con tutta l'anima tua e con tutte le tue forze. “ (Dt. 6,4-5)

ASPETTO PASTORALE TUTTE LE ATTIVITA’ MOLTITUDINARIE DEVONO RICHIAMARE LA META GENERALE.

COME A) Pastorale Moltitudinaria 1)

APERTURA ANNO PASTORALE : “Credenti o creduloni?”

2)

COMMERAZIONE DEFUNTI : “Dalla fede la vita eterna”

3)

FESTA MESSAGGERI E MINISTRI DELLA COMUNIONE E BENEDIZIONI come VISITA ALLE FAMIGLIE distesa lungo tutto il corso dell’Anno (un pomeriggio o due pomeriggi alla settimana): “Incontra le famiglie!”

4)

AVVENTO E NATALE : “Nazareth modello di famiglia”

5)

CONVERSIONE DI SAN PAOLO : “Famiglia: delegare o collaborare?”

6)

QUARESIMA : “Sotto la Croce con Gesù”

7)

PASQUA : “Ricevi la Luce di Cristo”

8)

INCONTRO DELLE FAMIGLIE – APRILE : “Famiglie solidali”

9)

FESTA DELL’ACCOGLIENZA : “Dalla fede l’accoglienza”

10) CHIUSURA: “Grati per la famiglia”

5


B) Pastorale dei Piccoli Gruppi Preparare i moderatori degli eventuali nuovi gruppi. Individuare e preparare i visitatori delle famiglie in vista delle Benedizioni. Le schede mensili per la riflessione dei Piccoli Gruppi sono quelle diocesane.

C) Pastorale familiare Gruppo dei Battesimi Gruppo per la preparazione dei fidanzati

D) Pastorale settoriale Giovani: Centro Giovanile, Associazioni, Coro, Centro Educativo Permanente Gruppo Missionario Pastorale anziani e domiciliare Gruppo di Pastorale sociale

E) Servizi pastorali Parola: Catechesi dei bambini e lectio divina per adulti Liturgia: l’Equipe Liturgica e lettori Carità : Centro di Ascolto e operatori Caritas parrocchiali Ministri Straordinari della Comunione

F) Strutture di partecipazione Assemblea Parrocchiale.

G) Strutture di elaborazione Consiglio Pastorale Parrocchiale (C.P.P.) Equipe Parrocchiale di Animazione Pastorale (E.P.A.P.)

H) Strutture di Comunicazione Equipe Lettera di Famiglia Messaggeri Equipe Notiziario Parrocchiale

I) Economia e Finanze Equipe Amministrativa

L) Servizi Tecnici Equipe Tecnica DOVE: Diocesi, vicariato, parrocchia, e i vari ambienti (le 6 zone o i 4 rioni, condomini, vicinato).

QUANDO: Nei tempi stabiliti per la pastorale moltitudinaria, Nelle attivitĂ fissate per ogni settore.

6


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

APERTURA DELL’ANNO PASTORALE sabato 29 sett. 2012 TEMA: “CREDERE IN FAMIGLIA” OBIETTIVO: annuncio di un anno speciale che vedrà tutti coinvolti a riscoprire il significato del credere in famiglia.

PERCHÉ: ASPETTO SOCIALE: Difficoltà: al nostro tempo non si è sempre aiutati a riflettere sui motivi del credere e sui valori da trasmettere la famiglia si presenta a volte confusa e incerta Potenzialità: i tanti momenti di incontro dei vari gruppi possono diventare formativi riscoprendo o approfondendo i motivi del credere.

ASPETTO TEOLOGICO: “

In quel tempo, è vero, non avendo conoscenza di Dio, avete servito quelli che per natura non sono dèi; ma ora che avete conosciuto Dio, o piuttosto che siete stati conosciuti da Dio, come mai vi rivolgete di nuovo ai deboli e poveri elementi, di cui volete rendervi schiavi di nuovo? Voi osservate giorni, mesi, stagioni e anni! Io temo di essermi affaticato invano per voi. (Gal 4,8-11)

ASPETTO PASTORALE: la celebrazione d’inizio anno diventa occasione per prendere consapevolezza delle sfide della Chiesa nel nostro tempo circa la fede e la famiglia.

COME: N.

Slogan: “CREDENTI O CREDULONI?”

QUANDO

1)

GESTI:- In Chiesa Cartellone del cammino dell’anno pastorale - In Chiesa cartellone della preghiera del Credo - Durante la S. Messa di apertura si consegna immagine Trinità di Rubliov con preghiera. - Notiziario: nel Notiziario di apertura anno pastorale comunicare nuova modalità e i termini delle visite alle famiglie (sarà consegnato un piccolo questionario) Apertura Anno Pastorale Sabato 29 Settembre a. ore 16,00 Apertura Anno Catechistico b. ore 17,30 S. Messa presieduta da d.Mino c. ore 18,30 Assemblea comunitaria. d. ore 20,00 Buffet. Durante l’assemblea : - si presenta brevemente il tema dell’anno pastorale e si offrono dati sulla situazione religiosa contemporanea - si annunciano: 1) esordio Musical post-Cresima: sabato 6 ottobre, ore 21.00 Salone parrocchiale 2) giovedì 11 ottobre momento solenne celebrativo a livello vicariale dei 50 anni del Concilio e dei 20 del Catechismo della Chiesa Cattolica 3) la nuova modalità delle benedizioni-visite alle famiglie 4) le occasioni celebrative nel mese di aprile 5) la proposta di solidarietà alle famiglie Incontro con Ministri Comunione ed operatori pastorali per spiegare le nuove Benedizioni-Visita alle famiglie Verifica e programmazione Ricorrenza dei Defunti

29/09/12

CHI DEVE FARLO - Silvia - don Gabri - Alboni

entro il 15/09/12

- Eq. Notiziario - don Gabriele

29/09/12

a. Catechisti b. Eq. Liturgica e. Sacerdoti c. Tutti d. Antonietta

2)

3)

4)

5) 6)

7

29/09/12 - Sacerdoti

- Tugna

17/10/12 10/10/12

- EPAP


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

RICORRENZA DEI DEFUNTI 2 novembre 2012 TEMA: “LA FEDE GENERA LA SPERANZA” OBIETTIVO: la fede nel Cristo Risorto è la porta che apre alla speranza e alla pienezza della vita. PERCHÉ: ASPETTO SOCIALE Difficoltà: non è così chiaro neppure tra i battezzati che la speranza cristiana si fonda sulla resurrezione di Cristo. Potenzialità: l’affetto per i propri defunti è molto sentito e occasione per la comunità di rinnovare l’annuncio cristiano.

ASPETTO TEOLOGICO: “ Egli mi replicò: «Profetizza su queste ossa e annunzia loro: Ossa inaridite, udite la parola del Signore. Dice il Signore Dio a queste ossa: Ecco, io faccio entrare in voi lo spirito e rivivrete. Metterò su di voi i nervi e farò crescere su di voi la carne, su di voi stenderò la pelle e infonderò in voi lo spirito e rivivrete: Saprete che io sono il Signore». Io profetizzai come mi era stato ordinato; mentre io profetizzavo, sentii un rumore e vidi un movimento fra le ossa, che si accostavano l'uno all'altro, ciascuno al suo corrispondente. Guardai ed ecco sopra di esse i nervi, la carne cresceva e la pelle le ricopriva, ma non c'era spirito in loro. Egli aggiunse: «Profetizza allo spirito, profetizza figlio dell'uomo e annunzia allo spirito: Dice il Signore Dio: Spirito, vieni dai quattro venti e soffia su questi morti, perché rivivano». (Ez 37,4-9)

ASPETTO PASTORALE: Tramite ottavario e celebrazione liturgica approfondire la fede cristiana in merito la vita oltre la morte

COME: N.

Slogan: “DALLA FEDE LA VITA ETERNA”

QUANDO

1)

GESTI: (insieme alla lettera alle famiglie) - Lumino rosso in tutte le case. - Inviare alle famiglie un cartoncino in cui scrivere i nomi dei defunti per i quali si vuole pregare durante la S. Messa la sera del 2 Novembre Coinvolgere le associazioni e i bambini del catechismo. - Durante la Messa del 1 novembre, ricordare la ricorrenza del compleanno di don Amedeo - Lasciare l’orario della Messa feriale dell’ottavario alle 18,30. - Visita da parte dei sacerdoti ai parenti colpiti da lutti recenti

entro il 15/10/12

01/11/12

- Sacerdote

- Lettera alle Famiglie: pag. 1 - Slogan e disegno; pag. 2 – Brano tratto dalle confessioni di S. Agostino. pag. 3 - motivare il gesto del lumino e del cartoncino dove scrivere i nomi dei propri defunti da portare in chiesa. pag. 4 – Programma dell’ottavario. (Avviso festa Messaggeri)

entro il 15/10/12

- Eq. Lettera - Messaggeri

2)

8

CHI DEVE FARLO - Segreteria - Messaggeri


3)

Mercoledì 2 ore 21,15 Catechesi su articolo credo “credo la resurrezione della carne e la vita del mondo che verrà”

02/11/12

4)

Mercoledì 2: ore 8,30 e 20.30 S. Messa per tutti i defunti. a. Prima di recarsi alla Messa della sera, accendere un lumino sulla finestra o balcone di ogni casa e portare in chiesa il cartoncino con i nomi dei propri defunti b. all’entrata della Messa distribuire preghiera per i defunti da recitare poi insieme dopo l’omelia. c. All’inizio della Messa portare in processione il Cero Pasquale e deporre i cartoncini con il nome dei propri defunti. d. Verranno ricordati tutti i defunti dell’anno. e. Invitare a recitare il Rosario (almeno uno per zona) nelle case degli ammalati e presso le famiglie colpite da un lutto recente..

02/11/11

5)

6)

a. Sacerdoti e Parrochiani b. Segreteria c. Eq. Liturgica d. Segreteria e. Sacerdoti

OTTAVARIO DEI MORTI (dal 3 al 9 Novembre) a. Per tutti: ogni sera, alle ore 18.30, Santa Messa in Parrocchia: per le singole Zone (secondo il calendario) animata dalle Associazioni e Gruppi parrocchiali. b. Preparare una lettera da inviare alle famiglie che hanno avuto un defunto nell’anno, per invitarle alla Messa in chiesa a suffragio dei defunti della zona. Durante la Messa i rappresentanti della Zona interessata ricorderanno con intenzioni e preghiere i propri defunti. c. Per i ragazzi: un momento di preghiera per i defunti durante l'ora di catechismo d. Calendario delle messe celebrate in parrocchia per i defunti delle Zone alle ore 18,30: Via Via Via Zona Via Via Ugolino Vesi Baldoni Chiesa Brighi Mascagni. (03/11) (05/11) (06/11) (07/11) (08/11) (09/11/) Verifica e preparazione Festa dei Messaggeri e Ministri della Comunione, e inizio Benedizioni alle Famiglie

9

- Sacerdoti

a. Sacerdoti - Resp di zona b. Sacerdoti - segreteria

c. Eq. Catechismo

12/11/12

- EPAP


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

FESTA dei MESSAGGERI e dei MINISTRI della COMUNIONE 25 novembre 2012 TEMA: “L’INCONTRO CI FA CRESCERE COME GRANDE FAMIGLIA DI DIO NEL MONDO” OBIETTIVO: le visite dei messaggeri, dei ministri straordinari e dei preti sono un’occasione di incontro, nel senso di ascolto e di crescita nella conoscenza reciproca.

PERCHÉ: ASPETTO SOCIALE Difficoltà: molte famiglie restano isolate, comunque non raggiunte dall’annuncio cristiano Potenzialità: non poche famiglie o nuclei sono disponibili all’incontro e al coinvolgimento

ASPETTO TEOLOGICO: “Vi era in Cesarea un uomo di nome Cornelio, centurione della coorte detta «Italica». Quest'uomo era pio e timorato di Dio con tutta la sua famiglia, faceva molte elemosine al popolo e pregava Dio assiduamente.Egli vide chiaramente in visione, verso l'ora nona del giorno, un angelo di Dio che entrò da lui e gli disse: «Cornelio!» Egli, guardandolo fisso e preso da spavento, rispose: «Che c'è, Signore?» E l'angelo gli disse: «Le tue preghiere e le tue elemosine sono salite davanti a Dio ed egli si è ricordato di te».” (At 10,1-4)

ASPETTO PASTORALE: progettare attraverso il coinvolgimento di messaggeri e di altri operatori laici una modalità più condivisa di incontro con le famiglie e di nuova evangelizzazione

COME: N°

Slogan: " INCONTRA LE FAMIGLIE”

1)

GESTO: il giorno della Festa dei Messaggeri sarà donata ai messaggeri una bottiglietta d’acqua che sarà lì benedetta, come segno della nuova modalità di visita alle famiglie che li vedrà coinvolti

25 novem- - Sacerdoti bre 2012 - segreteria - Alboni

2)

Presentazione Messaggeri e Ministri Comunione a tutta la comunità, ed in particolare fare una “campagna acquisti” per nuovi messaggeri durante le Sante Messe del 11 e 18 novembre. Dare indicazioni sulle vie senza messaggeri .

11 e 18 novembre ‘12 - segreteria

5)

In preparazione alla festa dei messaggeri prevedere due incontri in giorni e ad orari diversi rivedendo i nominativi e le loro motivazioni ed eventuali difficoltà.

- Sacerdoti - segreteria

3)

6)

7)

QUANDO

14/11/12 ore 20,30 e 16/11/12 ore 18.30 I Capi Messaggeri distribuiscono la lettera di invito ai propri messagentro il 10-11-12 geri Domenica 18 novembre, Ss Messe delle 9,30 e 11: testimonianza di un operatore della parrocchia della Resurrezione di Rimini in merito alla loro visita annuale alle famiglie Celebrazione Eucaristica ore 11 Dopo la preghiera di comunione dare una benedizione particolare ai

10

CHI DEVE FARLO

18/11/12

- segreteria - Resp Messaggeri - Alboni

25/11/12

- Eq. Liturgica


Messaggeri e Ministri della Comunione, e consegnare le bottigliette. 3) 8)

9)

10)

Preparare cartello per adorazione notturna sabati di avvento VISITA ALLE FAMIGLIE alla Festa dei Messaggeri si annuncia, anche tramite distribuzione di uno scritto, la particolarità delle benedizioni annuali come visita alle famiglie condotta da preti e laici a partire dalla festa dei Messaggeri lungo tutto l’anno pastorale (la proposta viene fatta a tutti, non solo ai ministri comunione e ai messaggeri) consegna piccolo questionario durante le stesse visite (che dovrà ritornare), si avvisano le famiglie, soprattutto quelle straniere, della data della Festa dell’Accoglienza (invito scritto con principali appuntamenti della parrocchia?) Pranzo di fraternità Offrire il pranzo in parrocchia ed invitare i messaggeri e i Ministri della Comunione a portare i dolci. Verifica e Preparazione del Natale

21/11/12 26/11/12

- Sacerdoti - Messaggeri - Ministri Comunione - Volontari - don Gabriele

25/11/12 - Eq. cucina

27/11/12

11

- segreteria

- EPAP


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

SANTO NATALE: 25 dicembre 2012 TEMA: “CREDERE NELLA BELLEZZA DELLA FAMIGLIA” OBIETTIVO: portare all’attenzione di tutto il popolo di Dio la bellezza della famiglia di Nazareth. PERCHÉ: ASPETTO SOCIALE: Difficoltà: non sempre è colta la ferialità e quotidianità della fede della famiglia di Nazareth

Potenzialità: il Natale resta per eccellenza la festa annuale dell’incontro in famiglia. Resta poi molto frequentata la Messa di Natale di mezzanotte

ASPETTO TEOLOGICO: “Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.” (Lc 2,51-529

ASPETTO PASTORALE: attraverso gli appuntamenti liturgici e i momenti di ritiro approfondire la bellezza della famiglia di Nazareth nel suo essere orientata dalla fede

COME: 1)

Slogan: “Nazaret modello di famiglia”.

QUANDO

2)

GESTO: * il regalo della casa d’accoglienza dovrebbe essere mirato a quest’idea * Predisporre presepi di polistirolo da distribuire per i condomini e le case * in AVVENTO viene disposta sull’altare una candela per ciascuna domenica con una frase che indichi il cammino di quest’anno

Entro novembre - Casa Acco2012 glienza

1)

CHI DEVE FARLO

- Segreteria - d.Grabriele

4)

Nelle 4 domeniche di Avvento affidare il servizio a messa ai bambini 4 e 5 elementare e 1 e 2 media.

5)

Adorazione Notturna nei Sabato d’Avvento organizzata insieme ai Cappuccinini (chiedere presenza di AC e AGESCI)

dal 01/12/12

6)

Realizzazione dello slogan scritto su fogli grandi a mano da mettere nelle bacheche all’esterno della chiesa.

entro il 06/12/12

- Segreteria

entro il 06/12/12

- Eq. Lettera - Messaggeri - d.Gabriele

02/12/12

- Eq. Tecnica - Eq. Liturgica e sacerdoti.

7)

8)

Lettere alle famiglie: 1° pag. - Slogan 2° pag. – Discorso di Papa Paolo VI in Terra Santa 3° pag. - Presentare elenco per Adozioni a distanza (con n° di telefono) e gruppo “Famiglie solidali” 4° pag. – Programma del Natale 1^ Domenica d’Avvento – 2 dicembre: Ritiro d’Avvento x adulti: presso i Missionari dell’Immacolata di Vecchiazzano A Messa si annuncia la raccolta di solidarietà per la Casa

12

- Flavia


d’Accoglienza tramite buoni spesa che saranno distribuiti le domeniche successive 9)

1° Lunedì dicembre – 3 dic.: Alle ore 7.15, preghiera all’ospedale Pierantoni per le mamme che intendono abortire e per coloro che procurano l’aborto.

03/12/12

- Sacerdoti e Comunità parrocchiale

10)

2^ Domenica d’Avvento – 9 dic.: Inizia distribuzione buoni spesa la casa di Accoglienza.

09/12/12

- Eq. Caritas

11)

3^ Domenica d’Avvento – 16 dic.: Giornata per il sostegno Missioni della diocesi: informazione capillare a tutti i parrocchiani delle necessità delle Missioni, e aiuti possibili (offerte, adozioni a distanza) per i bambini. e Pranzo per tutti i nonni presso la Casa di Accoglienza.

16/12/12

- Eq. Missioni - Eq. Caritas

19/12/12

13)

4^ domenica – 23 dic.: * Ritiro di Unità Pastorale dei giovani assieme ai Cappuccinini. * Durante le Messa benedizione statuine di Gesù bambino per i presepi

23/12/12

-Eq. Casa Accoglienza - Sacerdoti

14)

Mostra di presepi artistici da parte di un parrocchiano a partire da ultima Domenica d’Avvento

dal 23/12/12

15)

TRIDUO DI NATALE: Fare tre serate in parrocchia alle ore 20,30 animate da: Lunedì 17: piccoli gruppi e Gruppi Famiglia; (Livia) Martedì 18: Gruppo battesimi (Monica e Francesco); Mercoledì 19: AGESCI E AC.

12)

- d. Gabriele

- Sacerdoti - Eq.Liturgica - Coro

16)

24 Dicembre: a. I Sacerdoti confessano dalle 8,30 alle 12 e dalle 14,30 alle 23. b. alle 23,30 Santa Messa di Natale preparata da tutti i gruppi c. All’uscita cioccolata calda e brulé d. Regalo della Casa d’Accoglienza ai parrocchiani

24/12/12

17)

25 Dicembre orario S. Messe: a. ore 10.30 – (ore 16.00 a Villa Igea) b - ore 10.30 Santa Messa (animata dal presepio vivente della terza elementare).

25/12/12

18)

26 Dicembre: Ss. Messe: 9,30 e 11. In mattinata Comunione a casa agli ammalati

26/12/12

- Ministri Str. Eucarestia

19)

VERIFICA del natale e preparazione Festa di S.Paolo con la partecipazione dei responsabili di tutti gruppi parrocchiali

07/01/13

- Eq. interessate

13

a. Sacerdoti b. Liturgica Coro c. Mugnai G. d. Eq. Casa Acc a. Sacerdoti b. Coro c. Eq. Catechisti


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

FESTA CONVERSIONE DI S.PAOLO 27 gennaio 2013 TEMA: “FAMIGLIA PRIMO LUOGO DI ANNUNCIO E TRASMISSIONE DELLA FEDE “ OBIETTIVO: La comunità riflette su come collaborare insieme alla famiglia a trasmettere il valore irrinunciabile della fede alle nuove generazioni.

PERCHÉ: ASPETTO SOCIALE Difficoltà: da parte della maggioranza delle famiglie resta una tendenza a delegare alla comunità parrocchiale l’iniziazione cristiana. Potenzialità: i ragazzi sono condotti in parrocchia per l’iniziazione, resta sempre un segno di fiducia in ciò che si trasmette.

ASPETTO TEOLOGICO: “Figliuoli, ubbidite nel Signore ai vostri genitori, poiché ciò è giusto. Onora tuo padre e tua madre (è questo il primo comandamento con promessa) affinché tu sia felice e tu abbia lunga vita sulla terra. E voi, padri, non provocate ad ira i vostri figliuoli, ma allevateli in disciplina e in ammonizione del Signore.” (Ef.6,1-4)

ASPETTO PASTORALE: Attraverso la celebrazione eucaristica , la lettera alle famiglie, l’iniziativa del “Catekism Family Show”, le visite in atto, si vuole offrire un’occasione alle famiglie per riflettere su come scoprire e trasmettere le ragioni del credere.

COME: 1) 2) °°

SLOGAN : “FAMIGLIE: DELEGARE O COLLABORARE”. * Riunione dei responsabili dei vari gruppi per preparare la Festa della Conversione di S.Paolo * in tale occasione sia pronto l’elenco delle famiglie nuove

QUANDO (data) 07/01/13

CHI DEVE FARLO - Responsabili - segreteria

3)

GESTO: Cena comunitaria con il “Catekism family show”

26/01/13

4)

Lettera alle famiglie: non si stampa, ma si inseriscono le notizie all’interno del Notiziario. * Inserire testimonianza di genitore classe IV di catechismo di anno scorso (Raffaella). * Avvisare del pellegrinaggio delle Croci nelle famiglie ultima settimana di quaresima

entro il 11/01/13

- Messaggeri - Eq. Tecnica

5)

Far stampare manifesto da esporre nelle vie della parrocchia una settimana prima(n.35) presso tipografia Valbonesi (aspetto più vivace)

10/01/13

- Beppe

6)

Invito alle coppie sposate nel 2012 sia alla Messa che al pranzo e possibilmente pure le famiglie nuove

Entro il 09-01-13

- segreteria - Eq. Fidanzati

14


7)

Dal 10 gen. ogni Giovedì.: ore 21.00 Rassegna commedie dialettali (5 serate).

26/01/13

- Eq. Commedie

8)

Incontro dei giovani: ore 21 Testimonianza di fede di una famiglia significativa.

18/01/13

- Veronica P. e Francesco N.

Lunedì 21: ore 20.00, insieme a preparare i caplet. Invitare espressamente i giovani Confessione dei ragazzi lungo la settimana nell’ora di catechismo.

21/01/13

- Tutti

10)

Martedì 22: ore 20.30 Lectio Divina e confessioni.

22/01/13

- sacerdoti

11)

Mercoledì 23 ore 20.00, insieme a preparare i caplet

23/01/13

- Tutti

12)

Sabato 26: a. Ore 18.30: Santa Messa b. Ore 19,45: Cena Comunitaria con animazioni dei bambini e genitori del catechismo (Family Show).

26/01/13

Domenica 27: a. ore 11.00: Santa Messa con il servizio affidato ad alcune famiglie e con la presenza degli sposi del 2012 e famiglie nuove; b. ore 12,30: Pranzo coppie sposate nel 2012 (della parrocchia e del corso fidanzati) e famiglie nuove c. ore 14.30: Gara di Marafone e Tombola.

27/01/13

Verifica festa S.Paolo e preparazione Quaresima e Pasqua

06/02/13

9)

13)

14)

- Sacerdoti - Catechisti

a. Sacerdoti b. E. Tecnica - Stefania Valenti a. Sacerdoti - Eq. Liturgica b. Eq. Cucina - Eq. Fidanzati c. Terzino e Valentina - Eq. interessate

__________________________________________________________________________

Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

QUARESIMA: dal 13 febbraio 2013 TEMA: “FEDE COME CONVERSIONE E PURIFICAZIONE DEL CUORE” OBIETTIVO: La comunità intende vivere il cammino di Quaresima sperimentando che la fede nasce dall’ascolto e dal silenzio.

PERCHÉ: ASPETTO SOCIALE Difficoltà: la quaresima non è sentita in tutto il suo significato di appello forte alla conversione, così rischia sempre più di svuotarsi il suo aspetto penitenziale, sia singolarmente che nei gruppi.

Potenzialità: ai nostri tempi la penitenza si coglie particolarmente nella linea della condivisione, della rinuncia per solidarietà; 15


non manca, in una società ricca di stimoli e frenetica, il grande bisogno di silenzio e di essere aiutati a fermarsi per andare all’essenziale.

ASPETTO TEOLOGICO: “ Or presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria moglie di Cleopa, e Maria Maddalena. Gesù dunque, vedendo sua madre e presso a lei il discepolo ch’egli amava, disse a sua madre: Donna, ecco il tuo figlio! Poi disse al discepolo: Ecco tua madre! E da quel momento, il discepolo la prese in casa sua. Dopo questo, Gesù, sapendo che ogni cosa era già compiuta, affinché la Scrittura fosse adempiuta, disse: Ho sete. V’era quivi un vaso pieno d’aceto; i soldati dunque, posta in cima a un ramo d’issopo una spugna piena d’aceto, gliel’accostarono alla bocca. E quando Gesù ebbe preso l’aceto, disse: E’ compiuto! E chinato il capo, rese lo spirito.” (Gv. 19,25-30)

ASPETTO PASTORALE: Attraverso la cura dei momenti liturgici, delle pratiche di pietà, dei ritiri, si cercherà di coinvolgere tutta la comunità all’appello alla conversione che risuona nel Vangelo.

COME: QUANDO (data)

SLOGAN : “SOTTO LA CROCE CON GESÙ” 1)

2)

3)

GESTO: Adorazione notturna nei sabati notte di quaresima (insieme ai Cappuccinini) invitare espressamente i giovani Dare importanza al giorno delle ceneri: L’adorazione di martedì 12 si sposta a mercoledì 13 febbraio a. Astinenza e digiuno b. Pomeriggio: durante il catechismo imposizione delle ceneri ai bambini e consegna della guida quaresimale: un calendario con una lettura quotidiana e un impegno. (Libreria del Duomo) c. Ore 20,30: Celebrazione della Santa Messa. d. Dopo la S. Messa: Adorazione e confessioni

5)

- Sacerdoti

13/02/13 a. Tutti b. -Sacerdoti - Eq.Catechi c. Sacerdoti d. Sacerdoti

Partecipare come operatori pastorali alla Lectio di Quaresima delle da sabato 23/02 Clarisse di S.Biagio. 17 feb. Prima domenica di quaresima ritiro per tutti presso le Agostiniane di Forlimpopoli assieme ai Cappuccinini. Preparare per tempo il babysiteraggio

4)

dal 16/02/13

CHI DEVE FARLO

Nell’ ultima settimana di quaresima pellegrinaggio delle Croci nelle sei zone e in particolare nelle case degli ammalati, da consegnare poi in maniera solenne durante la Messa della domenica delle Palme in anfiteatro. (comunicare questa notizia nel notiziario di gennaio)

17/02/13

- d.Gabriele

dal 17/02/13

- Eq. Liturgica - Ministri Comunione

Via Crucis nei 4 rioni: - segreteria - Resp. di zona - Resp. dei Gruppi

22/02/13 Rione Blù (Mascagni e fuori parrocchia) 01/03/13 Rione Rosso (Chiesa) 08/03/13 Unità Pastorale (coi Cappuccinini) 15/03/13 Rione Giallo (Brighi) 22/03/13 Rione Verde (Ugolino, Vesi e Baldoni) 6)

Verifica Quaresima e preparazione Pasqua

14/03/12

16

- EPAP


<

Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

SANTA PASQUA: 31 marzo 2013 TEMA: “ IL SIGNORE È VIVO IN OGNI FAMIGLIA A PARTIRE DAL BATTESIMO” OBIETTIVO: La celebrazione di Pasqua deve diventare per la comunità grande occasione per riscoprire la fede battesimale.

PERCHÉ ASPETTO SOCIALE Difficoltà: : La Pasqua è vissuta come momento di festa e di vacanza e il triduo pasquale non è molto partecipato. Potenzialità: La S. Messa delle Palme e la Via Crucis vivente sono molto partecipati Alta la percentuale delle famiglie che chiedono il Battesimo.

ASPETTO TEOLOGICO: “ Per mezzo del battesimo siamo dunque stati sepolti insieme a lui nella morte, perché come Cristo fu risuscitato dai morti per mezzo della gloria del Padre, così anche noi possiamo camminare in una vita nuova. Se infatti siamo stati completamente uniti a lui con una morte simile alla sua, lo saremo anche con la sua risurrezione. Sappiamo bene che il nostro uomo vecchio è stato crocifisso con lui, perché fosse distrutto il corpo del peccato, e noi non fossimo più schiavi del peccato. Infatti chi è morto, è ormai libero dal peccato.” (Rm 6, 4-7)

ASPETTO PASTORALE: Attraverso i principali momenti liturgici richiamare, con gesti particolari, il fondamento della nostra comunità cristiana e la realtà di Gesù vivo in mezzo a noi e in noi.

COME: 1) 2)°

3)

SLOGAN : “Ricevi la luce di Cristo”

QUANDO

GESTO: Portare con la lettera alle famiglie la palma come segno di pace e unità assieme a un biglietto che richiami il Battesimo. Realizzazione scritta dello slogan sulle bacheche attorno alla parrocchia

4)

Lettera alle famiglie: pag. 1 - Slogan e disegno pag. 2 - testimonianza di un battesimo ( adulto o bambino) pag. 3 - invito a portare alla processione della domenica delle Palme rami d’ulivo della propria zona e il Crocifisso che è stato accolto nelle famiglie della zona. Pag. 4 - Programma.

5)

DOMENICA DELLE PALME: a) Orari Sante Messe: 7.30 - 10.30 e 16.00 (a Villa Igea) b) ore 10,00: ritrovo nelle zone ore 10,15 partenza per l’anfiteatro: 1. da Via Spontoni (rioni Giallo e Rosso) 2. da Via Ugolino (rioni Blu e Verde) Stendardi visibili e inizio con canti e preghiere. c) ore 10.30 S. Messa in Anfiteatro Dopo l’omelia testimonianza di una famiglia che ha tenuto il crocifisso, Preghiera dei fedeli: una per ogni rione

17

entro 06/03/13

CHI DEVE FARLO - segreteria - Messaggeri

mattina di - segreteria pasqua entro il -Eq. Lettera 06/03/13 -Messaggeri

24/03/13 a.-Sacerdoti - Rioni

c. Gruppi della parrocchia Coro d. Eq Via Cru-


All’offertorio si riconsegnano i Crocifissi d) ore 20,30: Via Crucis nell’area verde.

cis

6)

Martedì: ore 20.30 adorazione e liturgia penitenziale

26/03/13

7) 8)

Mercoledì 27: Pranzo coi nonni Giovedì Santo: a. ore 20.30: S. Messa dell’Ultima Cena con sacra rappresentazione fatta dai ragazzi di IV° elementare b. Confessione e preghiera.

27/03/13 28/03/13

9)

Venerdì Santo: a. Giorno dedicato alle confessioni b. ore 17.30: adorazione della Croce animata dai ragazzi di V° elementare

29/03/13

10)

Sabato Santo: a. Confessioni per tutti, dalle ore 08.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 22.45. b. ore 23: Solenne Veglia Pasquale - Liturgia della luce e possibilmente un battesimo (nel servizio della Veglia coinvolgere tutti i gruppi). c. Dopo la Santa Messa di mezzanotte offrire le uova benedette (sode) portate in precedenza all’offertorio assieme al dono preparato dalla Casa di Accoglienza

30/03/13

11)

DOMENICA DI PASQUA, orari S. Messe: 9.30 - 11.00 - 16.00 (Villa Igea)

31/03/13

12)

LUNEDÌ DELL’ANGELO S. Messe: 9.30 e 11.00 In mattinata verrà portata la Comunione agli ammalati

01/04/13

13)

VERIFICA di Pasqua

04/04/13

18

Sacerdoti Eq.Liturgica a. Sacerdoti e Ragazzi di IV°Elem. b. Tutti a. Sacerdoti b. Sacerdoti e ragazzi V° elementare

a. Sacerdoti b. tutte le Eq. - Antonietta c. Casa di Accoglienza

-Sacerdoti - Coro - Eq.Liturgica - Sacerdoti - Ministr. Euc. - EPAP


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

INCONTRO DELLE FAMIGLIE: Aprile 2013 TEMA: “ La fede ci aiuta a portare i pesi gli uni degli altri”. OBIETTIVO: Nel cammino di ricerca della fede le famiglie e i giovani affermano Il loro impegno nel testimoniare la propria fede.

PERCHE’: ASPETTO SOCIALE Difficoltà: Spesso la fede, nella mentalità comune, rimane un fatto intimistico e privato “Capita ormai non di rado che i cristiani si diano maggior preoccupazione per le conseguenze sociali, culturali e politiche del loro impegno, continuando a pensare alla fede come un presupposto ovvio del vivere comune. In effetti, questo presupposto non solo non è più tale, ma spesso viene perfino negato” (Benedetto XVI°-Porta fidei)

Potenzialità: Di fronte ai “testimoni” nasce un desiderio di imitazione e di ricerca di Dio:

ASPETTO TEOLOGICO: “Per questo anche oggi è necessario un più convinto impegno ecclesiale a favore di una nuova evangelizzazione per riscoprire la gioia nel credere e ritrovare l’entusiasmo nel comunicare la fede. Nella quotidiana riscoperta del suo amore attinge forza e vigore l’impegno missionario dei credenti che non può mai venire meno. La fede, infatti, cresce quando è vissuta come esperienza di un amore ricevuto e quando viene comunicata come esperienza di grazia e di gioia. Essa rende fecondi, perché allarga il cuore nella speranza e consente di offrire una testimonianza capace di generare: apre, infatti, il cuore e la mente di quanti ascoltano ad accogliere l’invito del Signore di aderire alla sua Parola per diventare suoi discepoli. I credenti, attesta sant’Agostino, “si fortificano credendo” .“ (Porta fidei, 7)

ASPETTO PASTORALE: Nel mese di aprile vivere l’Unità Pastorale con la professione di fede di giovani e delle famiglie.

COME: 1)

SLOGAN : “Famiglie solidali”

QUANDO

2)°

GESTO: Ritorno del questionario ed elaborazione

3)

7 aprile Domenica della Professione di Fede con invito particolare a famiglie che hanno avuto un bambino battezzato nel 2012, cresimandi 2012, ragazzi del Laboratorio della fede diocesano.

4)

Sabato 20 Incontro di unità pastorale con un personaggio significativo sul tema: Vivere la fede in famiglia oggi: possibilità e pericoli. (Aldo Bonaiuto) Organizzare servizio di babysitteraggio

19

07/04/13

CHI DEVE FARLO

- Sacerdoti - Segreteria


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

FESTA DELL’ACCOGLIENZA: 26 maggio 2013 TEMA: “NELLA “GRANDE FAMIGLIA” LA FEDE APRE ALL’ACCOGLIENZA” OBIETTIVO: La forza della Festa dell’Accoglienza è la fede che nasce dal battesimo e ci rende popolo di Dio.

PERCHÉ: Aspetto sociale: Difficoltà: E’ sempre difficile coinvolgere le famiglie nuove e gli stranieri, soprattutto perché non si cura un rapporto continuativo durante l’anno. Potenzialità: Con l’iniziativa dei Rioni c’è sempre maggior partecipazione di gente Nel 2012 anche la famiglia Rom ha partecipato al pranzo insieme ai parrocchiani.

Aspetto teologico: “Fratelli, vi esorto io, il prigioniero nel Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, con ogni umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, cercando di conservare l'unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace. Un solo corpo, un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. Un solo Dio Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti.” (Ef. 4, 1-6)

Aspetto Pastorale: Coinvolgimento di tutti fondato sulla fede, con proposte continuative durante l’anno.con attenzione particolare agli anziani, famiglie nuove, stranieri e zingari, le persone che ricevono i pacchi alimentari, persone sole

COME: QUANDO CHI DEVE FARLO 29-04-13 - CPP - Responsabili

1)

SLOGAN : “DALLA FEDE L’ACCOGLIENZA”

2)

Dedicare un C.P.P. assieme all’EPAP, di verifica sull’andamento della feste moltitudinarie - Inserire nella riflessioni il mese di maggio come aiuto indispensabile di Maria per il nostro cammino di fede e la celebrazione della I° Comunione.

3)

1° INCONTRO DI PREPARAZIONE: Eq. ACCOGLIENZA: allargare l’équipe ad un rappresentante di ogni rione PESCA: “Sfida la fortuna”. ALBERO DELLA CUCCAGNA per adulti e per bambini

17-04-13

4)

2° INCONTRO Ridefinire tutte le attività Incontro con i giovani e le persone che si sono rese disponibili per il servizio agli ospiti durante la giornata (almeno 2 persone per ospite)

06-05-13

Invito agli sposi che festeggiano gli Anniversari di Matrimonio Preparare elenco, pergamene, inviti e regalo.

15/04/13

5)

20

- Eq. Accoglienza - Valentina - EPAP - Sacerdoti

-Tutti i Gruppi ed Equipes

- Segreteria - Franca


6)

Notiziario Parrocchiale (Niente lettera alle famiglie) con invito alla festa, al pranzo e per chi vuole, a collaborare per la preparazione del pranzo. Allegare foglio per iscriversi.

30/04/13

-- Eq Notiziario

7)

Far preparare i manifesti in tipografia (n.35) ed esporli in tutte le vie la settimana prima.

10/05/13

- Segreteria -Eq.Tecnica

8)

Palio dei Rioni della parrocchia maggiore visibilità dei Rioni: all’uscita della Messa distribuzione di coccarde colorate da appendere ai cancelli/balconi, i fuori parrocchia le metteranno alle auto quando verranno alla festa.

5-05-13 e 12-05-13

- Segreteria - Veronica, Antonietta, Matteo, Alessandro

9)

10)

Distribuzione delle teglie all’uscita della Messa

Invito personale alle famiglie nuove e a quelle straniere residenti in parrocchia e alla famiglia Rom. Invitare anche anziani, persone sole e chi riceve i pacchi alimentari. Invitare anche le famiglie straniere a preparare le teglie.

05/05/13 e 12/05/13 entro 10/05/13

11) Anniversario don Amedeo

08/05/13

12) Lettera di invito agli ospiti diversamente abili

08/05/13

- Silvia - Segreteria - Altamura - Valentina

13) PROGRAMMA DELLA SETTIMANA: Domenica 19: Festa della Prima Comunione Martedì 21: Confessioni per tutti Venerdì 24: ore 11,00 S. Messa con unzione degli infermi Sabato 25 ore 19,30: per gli Anniversari dei matrimoni e poi rinfresco (più abbondante degli anni scorsi) rallegrato dalla Banda “G.Verdi”.

- Eq. Anniversari

- EPAP - Eq. Giovani - Tutti i Gruppi - Eq. Ospiti - Eq. Liturgica - Rioni -Eq.Fidanzati - Matteo

Domenica 26: 10,30 Accoglienza ospiti 11,00 S. Messa solenne 12,30 Pranzo in parrocchia, 14,30 inizio pomeriggio di festa con stands, Finale Gara dei rioni con la partecipazione degli ospiti Animazione per bambini, per giovani e per gli ospiti. Invito alla cena per le coppie del corso fidanzati 2013 Albero della cuccagna per adulti e bambini Sabato 1 giugno: Torneo Giovani coi Cappuccinini di calcetto saponato Domenica 2 giugno Festa Parrocchiale dei Cappuccinini 14) Verifica festa e chiusura Anno Pastorale

08/06/13

21


Meta Generale: LA FAMIGLIA RISCOPRE COSA SIGNIFICA CREDERE

CHIUSURA ANNO PASTORALE 8 giugno 2013 TEMA: “Siamo famiglia: rendiamo grazie a Dio.” OBIETTIVO: La comunità rende lode per il suo cammino annuale e verifica quanto la meta sia stata raggiunta

PERCHE’ ASPETTO SOCIALE: Difficoltà: Non si è sempre capaci di scoprire e gioire per i doni che Dio elargisce quotidianamente ad ogni famiglia e ad ogni persona. Non è facile verificare il cammino di fede svolto durante l’anno. Potenzialità: Quando ci si ritrova c’è la gioia di rivedere il cammino fatto. ASPETTO TEOLOGICO: “Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio; è questo il vostro culto spirituale. Non conformatevi a questo mondo, ma lasciatevi trasformare rinnovando il vostro modo di pensare, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto. La carità non sia ipocrita: detestate il male, attaccatevi al bene; amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda. Non siate pigri nel fare il bene, siate invece ferventi nello spirito; servite il Signore. Siate lieti nella speranza, costanti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera. Condividete le necessità dei santi; siate premurosi nell’ospitalità. Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite. Rallegratevi con quelli che sono nella gioia; piangete con quelli che sono nel pianto. Abbiate i medesimi sentimenti gli uni verso gli altri; non nutrite desideri di grandezza; volgetevi piuttosto a ciò che è umile. Non stimatevi sapienti da voi stessi. Non rendete a nessuno male per male. Cercate di compiere il bene davanti a tutti gli uomini. Se possibile, per quanto dipende da voi, vivete in pace con tutti.” (Rm. 12) ASPETTO PASTORALE: Verificare degli aspetti positivi e negativi di questo cammino e suscitare una grande riconoscenza verso Dio.

COME: Slogan: Grati per la famiglia Preparare per iscritto le revisioni delle feste moltitudinarie e dei singoli gruppi. Partecipazione alla settimana con Suor Antonella a Regina Pacis e tre sere in parrocchia

QUANDO: Entro il mese di maggio preparare le revisioni scritte. Dal 3 –7 giugno a Regina Pacis. Lunedì, Martedì, Mercoledì sera in parrocchia

CHI Tutti i gruppi della parrocchia

22


ORGANIGRAMMA 2012-2013 1) Consiglio (C.P.P.): 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) 11) 12) 13) 14) 15) 16) 17) 18) 19) 20) 21) 22) 23) 24) 25) 26) 27) 28) 29) 30) 31) 32) 33) 34) 35) 36) 37) 38) 39)

Pastorale

3) ÉQUIPE DI COORDINAMENTO ZONALE:

Parrocchiale

- (TRE RAPPRESENTANTI PER OGNI ZONA)

FLAMIGNI DON MINO AKA DON CARLO PIRINI DON GABRIELE ALBERTINI FRANCESCO ALBERTINI NICOLA ALBONETTI FRANCA ALBONI SANDRO ALTAMURA FRANCESCO AMADORI RENZO BARTOLI FLAVIA BEVILACQUA MARIO BOATTINI BENEDETTA BONFIGLIOLI ANDREA BRESCIA GIUSEPPE CASADIO MARTA CONTI MARCO CRIVETO ANTONELLA DERNI STEFANIA DI CAMILLO GIORGIO DRADI CARMEN FIORI STEFANO GAMBELLA GIANFRANCO GHETTI ELENA GNECH BERTACCINI LENI GORI FRANCESCA GOZZI MATTEO MANNI PAOLA MUGNAI GIULIANO NADDEI LORENZO NADIANI ANDREA NAVONI SILVIA ORIOLI ANTONIETTA POLLINI ENRICO PREDA GIULIANO PROSCIA NICOLA RAFELLI GIANCARLO RAFELLI LUCA SINTONI FLAVIA TEDALDI ALESSANDRO

(ZONA Via UGOLINO) 1) CRESCENTINI Gabriella 2) FIORI Stefano 3) MASCARETTI Massimo 4) PANTIERI Gaia (ZONA Via VESI) 1) DRADI Carmen 2) MANNI Alfredo 3) MAESTRI Lia (ZONA Via BALDONI) 1) ALBONI Sandro 2) CATTEDRA Rita (ZONA CHIESA) 1) ENSINI Luigi 2) MARCHI Ornella 3) SANDRI Chiara (ZONA Via BRIGHI) 1) BEVILACQUA Isabella 2) MONTANARI Mirna 3) MUGNAI Giuliano (ZONA Via MASCAGNI) 1) BIONDI Fabio ed Elisa 2) FORNASARI Annamaria 3) ROSSI Vera

4) ÉQUIPE PASTORALE ANZIANI: 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10)

2) ÉQUIPE PARROCCHIALE DI ANIMAZIONE PASTORALE: (E.P.A.P.) 01) 02) 03) 04) 05) 06) 07) 08) 09) 10) 11) 12) 13) 14) 15)

Don Mino FLAMIGNI Don Carlo Aka Don Gabriele Pirini ALBONI Sandro ALTAMURA Francesco BOATTINI Flavia DRADI Carmen DI CAMILLO Giorgio LIVERANI Antonietta MUGNAI Giuliano NAVONI Silvia ORIOLI Antonietta DI CAMILLO Anita NADIANI Francesco PANTIERI Veronica

ALTAMURA Francesco BALLARDINI Fausta CALANDRINI Milena CATTEDRA Rita DI MURO Emma GRAZIANO Annamaria MAESTRI Lia PALLOTTA Elide RIVI Leda SPIGHETTI Patrizia

5) ÉQUIPE MERCATINO: 1) 2) 3) 4) 5) 6)

ALBONETTI Franca COMANDINI Ede DETTI Grazia MENGOZZI Rita NADDEI Rosetta TOGNI Maria.

6) ÉQUIPE CARITAS: 1) 2) 3) 4)

PREDA Giuliano GARZANITI Irene GUIDUZZI Valentina BEVILACQUA Mario

7) MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE: 1) 2)

23

ALBONETTI Franca ALTAMURA Francesco


3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10)

BALLARDINI Fausta CASTELLANI Valentina FIORI Stefano MAGNI Wanda ROSETTI Anna SANDRI Chiara SIBONI Marco SIBONI M.Teresa

10)

12) RESPONSABILI AGESCI: 1) 2)

1) 2) 3) 4)

BIAGI Ornella CRESCENTINI Grabriella DI CAMILLO Anita GHETTI Elena GRAZIANO Annamaria MONTANARI Mirna

1) 2) 3) 4) 5) 6)

ALBERTINI Francesco BIONDI Fabio BIONDI Elisa GIORGIONI Monica NANNI Giancarlo CRIVETO Antonella NADIANI Andrea DERNI Stefania

1) 2) 3) 4) 5) 6) 7)

ALBERTINI Maddalena ALBERTINI Virginia ALTAMURA Rosangela BOATTINI Benedetta BRANDINELLI Irene CAMPORESI Loretta CASADEI Martina CASADIO Marta CASADIO Simona CASADIO Simona CORTINI Federica DELLA LUCIA Anna EMILIANI Cristina FATTORI Silvia FOSCHI Catia GAGLIANO Maria Paola GHERARDI Claudio GIORGIONI Francesca MAZZOLINI Giovanna MILANESI Laura MONTANARI Mirna NANNI Eleonora PRESTIFILIPPO Sebastiano SINTONI Flavia ZACCHERONI Raffaella ZATTONI Alessandra

BARTOLI Flavia (Resp.) CEREDI Carmen FANTI Marta SOVERINI MARIA TADONIO Maddalena TIGNANI Giovanna TURONI Irma

16) CENTRO EDUCATIVO PERMANENTE 1) 2)

MONTI Ilaria BIANCHI Francesca

17) ÉQUIPE AMMINISTRATIVA 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8)

BOATTINI Daniele Don Girolamo FLAMIGNI BRESCIA Giuseppe ENSINI Luigi GENTILI Franco RAVAIOLI Giuliana RAGAZZINI Eleonora TEDALDI Fausto

18) ÉQUIPE CASA DI ACCOGLIENZA 1) 2) 3) 4) 5) 6)

Don MINO ALTAMURA Francesco AMADORI Renzo DI CAMILLO Giorgio TASSINARI Enrico TEDALDI Fausto

19) GRUPPO GESTIONE CASA DI ACCOGLIENZA

1) 2) 3) 4)

11) ÉQUIPE GIOVANI: (E.G.) 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9)

CASTELLANI Terzino MANNI Alfredo MUGNAI Giuliano Resp. PETRONICI Luciano RAFELLI Giancarlo ZACCHERONI Saverio

15) GRUPPO MISSIONARIO

10) ÉQUIPE CATECHISMO: (E.CT.) 01) 02) 03) 04) 05) 06) 07) 08) 09) 10) 11) 12) 13) 14) 15) 16) 17) 18) 19) 20) 21) 22) 23) 24) 25) 26)

BERTELLI Tatiana FIORI Elisabetta GHETTI Barbara NADIANI Francesco (Pres.)

14) ÉQUIPE PASTORALE LAVORO

9) ÉQUIPE FAMIGLIA: 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8)

PANTIERI Veronica CAMPRI Andrea

13) RESPONSABILI AZIONE CATTOLICA:

8) ÉQUIPE LITURGICA E LETTORI: 1) 2) 3) 4) 5) 6)

VASUMINI Andrea (Resp.)

ALTAMURA Rosangela BANDINI Benedetta (Resp.) BRANDINELLI Sara CASADIO Simona FIORI Francesca GOZZI Matteo MATTARELLI Giacomo TEDALDI Alessandro TEDALDI Francesco

ALTAMURA Francesco GAROFANELLI Stefania TURCI Matteo ZINI Anna

20) ÉQUIPE CORO: (E.C.) 1) 2) 3)

24

GIORGI Isabella GIORGIONI Lucia POLLINI Enrico (Resp.)


6) 7) 8) 9) 10) 11) 12) 13) 14) 15)

21) ÉQUIPE TECNICA: (E.T.) 01) 02) 03) 04) 05) 06) 07) 08) 09) 10) 11) 12) 13) 14)

ALBONI Sandro ALTAMURA Francesco AMADORI Renzo BIAGI Gabriele BRESCIA Giuseppe CASTELLANI Terzino CERVI Antonio GIUNTI Barbara (Segret) MANNI Alfredo MUGNAI Giuliano PETRONICI Luciano PIAZZI Alberto SPADA Franco ZACCHERONI Saverio

DI MURO Emma DRADI Carmen FERRARO Annamaria FERRI Gabriella MARGOTTI Franco MONTI Angela MUGNAI Giuliano ROSETTI Anna SIBONI Mariateresa TOGNI Maria

27) ÉQUIPE GITE E COMMEDIE DIALETTALI 1) 2)

ALBONI Sandro CASTELLANI Terzino

28) ÉQUIPE CASA SAN FRANCESCO: 22) ÉQUIPE CUCINA: (E.CU.) 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) 11)

1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9)

ALBONI Sandro BERNARDINI Mario COMANDINI Ede DETTI Grazia Franca MONTI Angela RAGAZZINI Nora RICCI Antonietta ROSSI Vera SINTONI Flavia TOGNI Maria

29) GRUPPO CUOIO "MAZZOLI MAURO" 1) 2)

23) ÉQUIPE REDAZIONE LETTERA ALLE FAMIGLIE: 1) 2) 3)

ALBONI Sandro AMADORI Renzo BIAGI Gabriele GENTILI Franco LORUSSO Donato NADIANI Andrea PIRINI Dante RAGAZZINI Eleonora SPADA Franco

CASADEI Franco PROSCIA Nicola

30) PICCOLI GRUPPI 2011-2012

DRADI Carmen PREDA Margherita Don MINO

1) Don GABRIELE 2) GIUNTI Barbara

1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8)

25) ÉQUIPE FESTA ACCOGLIENZA:

30) GRUPPO E.V.O.

1) 2)

31) REFERENTI RIONI

24) ÉQUIPE REDAZIONE NOTIZIARIO PARROCCHIALE:

GHETTI Elena RIGUZZI Sara

1) 2) 3) 4)

26) CAPI MESSAGGERI 1) 2) 3) 4) 5)

ALBONETTI Franca BATTAGLIA Giada BEVILACQUA Isabella BONSANGUE Felicetta CATTEDRA Rita

25

Gruppo Pastorale Sociale + Alboni Gruppo Dradi Gruppo Bevilacqua Gruppo Giorgioni Gruppo Famiglia Casadei Gruppo Ferraro Gruppo Mascaretti Gruppo Pastorale anziani

Rione Rosso: Liverani Antonietta Rione Giallo: Gozzi Matteo Rione Verde: Pantieri Veronica Rione Blù: Tedaldi Alessandro


<

Calendario Appuntamenti Parrocchiali anno pastorale 2012-2013

SETTEMBRE 2012

OTTOBRE 2012

1

s Preparazione Notiziario per Apertura Anno 1

2 3 4

D l Incontro di tutti i catechisti m

2 3 4

m m g Lettera famiglie Ottavario con lumini e car-

5 6 7

m g Inizio ritiro cresimandi v

5 6 7

v s D

Pastorale

l Dedicazione della Chiesa Cattedrale Inaugurazione dell’Anno Pastorale Adorazione

8 s 9 D Fine ritiro cresimandi 10 l

8 l 9 m 10 m

11 m

11 g

12 13 14 15 16 17

m g v s D l

18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29

DESERTO COMUNITARIO DESERTO COMUNITARIO DESERTO COMUNITARIO DESERTO COMUNITARIO Ore 12: fine DESERTO COMUNITARIO

toncini 9° anniversario morte di Annalena Tonelli Ore 21 Musical PostCresima Festa della S.Cresima in Duomo Assemblea diocesana Caritas parrocchiali Incontro di Coriano Adorazione Verifica Apertura EPAP e preparazione ottavario defunti Inaugurazione dell’anno della fede nei vicariati ore 20,30 Messa educatori

12 13 14 15 16 17

v s D l Incontro di Coriano m Adorazione m Incontro ministri comunione e operatori pa-

m Preparazione bacheche per apertura m g v s D Giornata Diocesana Della Scuola

18 19 20 21 22 23

g v s D Giornata Mondiale Missionaria l Incontro di Coriano m Adorazione

l m m g v s Apertura Anno Pastorale e

24 25 26 27 28 29

m g v S.Mercuriale Patrono della Diocesi s PoParty D l Incontro di Coriano

Festa del Centro di Ascolto diocesano

30 D

apertura del Catechismo

storali per spiegare nuove Benedizioni Bacheche per ottavario defunti Veglia Missionaria Diocesana

30 m Cercare bottigliette per festa messaggeri 31 m 26


Calendario Appuntamenti Parrocchiali anno pastorale 2012-2013

NOVEMBRE 2012

1 2

DICEMBRE 2012

g Festa di tutti i Santi v Adorazione Ricorrenza dei defunti

lumini alle finestre S.Messe 8,30 e 20,30

Inizio ottavario defunti ore 18,30 zona Ugolino in chiesa

3

s

4 5 6

D Invito ai Messaggeri per incontri l ore 18,30 zona Vesi in chiesa m Adorazione

7 8 9 10 11

m g v ore 18,30 zona Mascagni in chiesa s D Presentazione festa Messaggeri e Ministri

ore 18,30 zona Baldoni in chiesa ore 18,30 zona Chiesa ore 18,30 Messa zona Brighi in chiesa

Comunione e ricerca nuovi messaggeri Festa di Sappada

12 l

Verifica Ottavario e preparazione festa Messaggeri -

13 14 15 16

Adorazione Incontro messaggeri ore 20,30 Preparazione Notiziario Natale Incontro messaggeri ore 18,30 ore 20,30 Messa educatori

m m g v

l m Adorazione m Cartello Adorazione Avvento g v Incontro diocesano “La famiglia risorsa

26 l 27 m 28 29

3 4 5 6 7 8

l m m g v s Festa dell’Immacolata

9

D

10 11 12 13 14 15 16

l m m g v s D

Ritiro a Missionari di Vecchiazzano Preghiera Ospedale Pierantoni ore 7,30 Adorazione Distribuzione presepi di polistirolo Bacheche e preparazione Lettera di Natale

18 m 19 m

ve Benedizioni

24 s 25 D

s Lectio Divina in Avvento D 1° Domenica di Avvento

17 l

17 s 18 D ore 11 Presentazione-Testimonianza nuo19 20 21 22 23

1 2

Adesione A.C.I. - Lectio Divina in Avvento 2° Domenica di Avvento Raccolta generi alimentari Adorazione

ore 20,30 Messa educatori Lectio Divina in Avvento 3° Domenica di Avvento Giornata sostegno Missioni e adozioni a distanza ore 20,30: Triduo Natale piccoli gruppi e gruppi famiglia ore 20,30: Triduo Natale Gruppo Battesimi Pranzo Casa d’Accoglienza Ore 20,30: Triduo Natale AGESCI e AC

20 g 21 v

22 s Lectio Divina in Avvento 23 D 4° Domenica di Avvento

della società” relatore P.Donati Poparty Festa dei Messaggeri e Ministri straordinari Eucaristia Verifica festa Messaggeri e Preparazione Natale ( EPAP) Adorazione

24 l 25 m 26 m 27 28 29 30

m g

g v s D

31 l

30 v candela su altare ogni domenica di avvento 27

Ritiro dei giovani Benedizione statuine Banbin Gesù Notte di Natale 23.30 S.NATALE Santo Stefano

S. Messa di Ringraziamento ore 17 ore 19: Poparty di Capodanno a S.Paolo


Calendario Appuntamenti Parrocchiali anno pastorale 2012-2013 GENNAIO 2013

1 2 3 4 5 6

m Marcia per Giornata mondiale della pace m Adorazione g Preparazione Notiziario Festa S.Paolo v s D Epifania

7 8 9 10

l m m g

11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23

FEBBRAIO 2013 ore 20,30 Messa educatori

1 2 3 4 5 6

v s D l m m

7 8 9 10

g v s D

v s D Festa Diocesana dei Popoli l m Adorazione m g Giornata del dialogo fra cattolici ed ebrei

11 12 13 14 15 16 17

l m m Mercoledì delle Ceneri e Adorazione g v Preparazione Notiziario per S. Pasqua s D 1° Domenica quaresima

v s D l m m

18 19 20 21 22 23

l m Adorazione m g v Via Crucis rione Mascagni e fuori parrocchia s Lectio Divina in Quaresima

Verifica Natale e prep. Festa S.Paolo Adorazione Invito sposi e battezzati del 2012 Ore 21 Commedia dialettale Tipografia Manifesti per Festa S.Paolo (35) ore 20,30 Messa educatori

Ore 21 Commedia dialettale

Annuncio Festa di S.Paolo alla comunità Preparazione cappelletti per la festa Lectio Divina e Confessioni Preparazione cappelletti per la festa

Giornata per la Vita invito battezzati 2012 Solennità della Madonna del Fuoco Adorazione Verifica Festa S.Paolo preparazione quaresima e Pasqua Ore 21 Commedia dialettale ore 20,30 Messa educatori Carnevale Giornata diocesana del malato

Ritiro presso Agostiniane di Forlimpopoli

PoParty 2° Domenica quaresima

24 g ore 21 Commedia dialettale

24 D

25 v 26 s Ore 18,30 e Cena Comunitaria

25 l 26 m Adorazione

27 28 29 30 31

27 m 28 g

PoParty (luogo da definire) Festa Conversione S.Paolo

D l m Adorazione m g Ore 21 Commedia dialettale


Calendario Appuntamenti Parrocchiali anno pastorale 2012-2013 MARZO 2013

APRILE 2013

Via Crucis Rione Chiesa Lectio Divina in Quaresima 3° Domenica quaresima

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

v s D l m m g v s D

11 12 13 14

l m Adorazione m g Verifica Quaresima e preparazione Pasqua

Adorazione Lettera famiglie per Pasqua e Bacheche Via Crucis Unità Pastorale Lectio Divina in Quaresima 4° Domenica Quaresima Giornata diocesana della carità

Lunedì dell’Angelo Adorazione

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

l m m g v s D l m m

11 12 13 14

g v ore 20,30 Messa educatori s D Prima Riconciliazione S.Pietro in Vincoli

Verifica di Pasqua

Adorazione

Giornata diocesana per l’università cattolica

15 v Via Crucis Rione Brighi 16 s 17 D 5°Domenica Quaresima

15 l 16 m Adorazione 17 m 1° Incontro prep. festa Accoglienza

18 19 20 21 22 23 24

l m m g v s D

18 19 20 21 22 23 24

g v s D Giornata di preghiera per le vocazioni l m Adorazione m

25 26 27 28

l m Adorazione e confessioni m Pranzo coi nonni Casa di Accoglienza g Rappr. ultima cena IV Elem. - Confessioni

25 26 27 28

g v s Poparty D

Settimana pellegrinaggio delle Croci

29 v 30 s

Adorazione

Via Crucis rione Ugolino, Vesi, Baldoni XXVII GMG Diocesana Domenica Delle Palme ore 21:Via Crucis vivente

Cena Ebraica Confessioni tutto il giorno ore 17,30 Adorazione della croce Confessioni tutto il giorno Veglia Pasquale ore 23

29 l Cons.Pastorale Parr. per verifica anno Past. 30 m Preparazione Notiziario Accoglienza

31 D S.PASQUA

29


Calendario Appuntamenti Parrocchiali anno pastorale 2012-2013 MAGGIO 2013

1

m Festa di San Pellegrino

2

g

3

v

4

s

5

D Ritiro comunicandi S.Pietro in V.

6

l

7 8 9

m m g

GIUGNO 2013

Inizio Mese di Maggio 2° incontro preparazione festa Accoglienza e Incontro accompagnatori Tipografia per Manifesti nelle vie per festa Accoglienza (35)

10 v

Giornata Nazionale dell’8 x 1000 Distribuzione Teglie e coccarde x festa 2° Incontro preparazione festa Accoglienza ed Incontro equipe Cucina Adorazione Lettera invito ospiti per Festa Accoglienza Invito personale famiglie nuove, straniere, rom, anziani, persone sole o bisognose ore 20,30 Messa educatori

11 s 12 D

Distribuzione Teglie e coccarde x festa

13 l 14 m Adorazione 15 m 16 g 17 v

18 19 20 21 22 23 24

s D l m m g v

25 s 26 27 28 29 30 31

Veglia di Pentecoste diocesena 1° Comunione e Pentecoste Adorazione e confessioni

ore 11,00 S. Messa con Unzione degli ammalati Festa Anniversari di matrimonio ore 19,30 Festa dell’Accoglienza

D l m Adorazione m g Corpus Domini: e processione cittadina v Chiusura Catechismo Processione Chiusura Mese di Maggio

30

1 2 3 4

s D l m

Torneo dei Giovani Festa Parrocchiale Cappuccinini ore 20,30 Incontro con suor Antonella ore 20,30 Incontro con sour Antonella

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

m g v s D l m m g v s D l m m g v s D l m m g v s D

ore 20,30 Incontro con sour Antonella

Festa di primavera degli anziani S. Messa di chiusura anno pastorale

Giornata per la carità del Papa


Calendario Appuntamenti Parrocchiali anno pastorale 2012-2013 LUGLIO 2013

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

l m m g v s D Casa d’accoglienza in vacanza l m m g v s D l m m g v s D l m m DESERTO A CUNEO g v s D l m m

AGOSTO 2013

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

g v s D l m m g v s D l m m g Festa S.Maria Assunta a Fornò v s D l m m g v s D l m m g v s

Programma pastorale 2012/2013 - Parrocchia di San Paolo  

Programma pastorale 2012/2013 - Parrocchia di San Paolo