Issuu on Google+

Parrocchia San Paolo Apostolo

Lettera alle Famiglie


Cerchiamo di arrivare alla sapienza eterna Dalle «Confessioni» di sant'Agostino Era ormai vicino il giorno in cui ella sarebbe uscita da questa vita. Parlavamo soli con grande dolcezza e, dimentichi del passato, ci protendevamo verso il futuro, cercando di conoscere alla luce della Verità presente, che sei Tu, la condizione eterna dei santi, quella vita cioè che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrò in cuore d'uomo (cfr. 1 Cor 2, 9). … Tuttavia, Signore, tu sai che in quel giorno, mentre così parlavamo, questo mondo con tutti i suoi piaceri perdeva ai nostri occhi ogni suo richiamo, mia madre mi disse: «Figlio, quanto a me non trovo ormai più alcuna attrattiva per questa vita. Non so che cosa io stia a fare ancora quaggiù e perché mi trovi qui. Questo mondo non è più oggetto di desideri per me. C'era un solo motivo per cui desideravo rimanere ancora un poco in questa vita: vederti cristiano cattolico, prima di morire. Dio mi ha esaudito oltre ogni mia aspettativa, mi ha concesso di vederti al suo servizio e affrancato dalle aspirazioni di felicità terrene. Che sto a fare qui?». Durante la malattia un giorno ebbe uno svenimento, ma essa riprese prontamente la conoscenza, guardò me e mio fratello in piedi presso di lei, e, vedendoci sconvolti per il dolore, disse: «Seppellire qui vostra madre». Io tacevo con un nodo alla gola e cercavo di trattenere le lacrime. Mio fratello, invece, disse qualche parola per esprimere che desiderava vederla chiudere gli occhi in patria e non in terra straniera. Al sentirlo fece un cenno di disapprovazione per ciò che aveva detto. Quindi rivolgendosi a me disse: «Senti che cosa dice?». E poco dopo a tutti e due: «Seppellirete questo corpo, disse, dove meglio vi piacerà; non voglio che ve ne diate pena. Soltanto di questo vi prego, che dovunque vi troverete, vi ricordiate di me all'altare del Signore». Quando ebbe espresso, come poté, questo desiderio, tacque. In capo a nove giorni della sua malattia, quell'anima benedetta e santa se ne partì da questa terra.


COME

RICORDARE

I NOSTRI DEFUNTI 1. Accendere il lumino la sera del 1 novembre nel balcone o nella finestra di casa come segno di preghiera per i defunti e per manifestare la fede nella vita eterna: essi vivono sempre. 2. Portare in chiesa alla Messa del 2 novembre delle 20,30 il cartoncino con l’elenco delle persone defunte per le quali si vuole pregare. Il dialogo più grande che possiamo avere con i nostri cari defunti si ha attraverso la preghiera e soprattutto nella Messa che si celebrerà ogni sera per tutto l’Ottavario alle 18,30. Si propone in ogni zona la recita del Rosario presso gli ammalati e le famiglie che hanno avuto un lutto recente. ✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠✠

IMPORTANTE: In preparazione alla festa dei Messaggeri, ministri della Comunione e Lettori, si terranno due incontri (nei giorni 14 novembre ore 18,30 e 16 novembre ore 20,30) per riscoprire le motivazioni del loro mandato.


APPUNTAMENTI MESE DI NOVEMBRE GIOVEDI’ 1 Novembre FESTA DI TUTTI I SANTI Ss. Messe ore 9,30 e 11,00 (si ricorda il compleanno di d. Amedeo) VENERDI’ 2 Novembre RICORRENZA DEI DEFUNTI S. Messa ore 8,30 e 20,30 La sera del 1 novembre, invitiamo tutti ad accendere il lumino rosso alla finestra di casa e la sera del 2 alla Messa delle 20,30 portare all’altare il cartoncino allegato alla lettera delle famiglie con il nome dei defunti per cui si vuole pregare .

Appuntamenti durante l’OTTAVARIO: Per i ragazzi: un momento di preghiera per i defunti durante l’ora di catechismo Per tutti: ogni sera alle ore 18,30 sarà celebrata la S.Messa in Chiesa per ricordare i defunti animata dalle Associazioni e Gruppi appartenenti alla zona (in questo ordine): Sabato 3 nov. ore 18,30 zona di via Ugolino Domenica 4 nov. S.Messe ore 9,30 e 11 Lunedì 5 nov. ore 18,30 zona di via Vesi ore 18,30 zona di via Baldoni Martedì 6 nov. Mercoledì 7 nov. ore 18,30 zona Chiesa Giovedì 8 nov. ore 18,30 zona di via Brighi Venerdì 9 nov. ore 18,30 zona via Mascagni Si invitano le famiglie a recitare ogni sera il Rosario per i defunti della zona. ************************************************

Festa dei Messaggeri e dei Ministri della Comunione Domenica 25 novembre alla S. Messa delle ore 11,00 festeggiamo e ringraziamo i MESSAGGERI, i LETTORI E i MINISTRI della COMUNIONE della parrocchia, a seguire pranzo insieme e tombola.


Lettera alle famiglie Novembre 2012 - Parrocchia di San Paolo