Issuu on Google+

COMUNITA' di CREOLA Tel. Parrocchia 0498015077- e-mail emiliomoro@tiscali.it www. parrocch iaereo la .i t T el. Se. Infanzia 0498015128 e-mail smgoretti@alice.it

ANNO 8°

n. 23 - 2 GIUGNO 2013

laPregh iera di ROBERTO lAURITA

La proposta dei Dodici è semplice: lasciare ad ognuno il compito di trovarsi il cibo necessario. Del resto il/oro ragionamento appare del tutto sensato: la folla è troppo numerosa ed il luogo è deserto. L'onere di dare nutrimento a così tante persone chi se lo può permettere? Tanto più che le risorse a disposizione sono veramente esigue: cinque pani e due pesci! La logica umana, in effetti, non fa neppure una grinza: peccato che abbandoni tutti ai loro problemi e li induca a cercarsi una soluzione ciascuno per conto suo. Ma tu sei venuto proprio a mostrare che il contrario è possibile: che Dio prende la vita di ognuno nelle sue mani forti e sicure e apre ad una speranza inaspettata. Tu vuoi che la folla abbia un segno della compassione e della bontà di Dio e scopra che c'è un pane che non si guadagna con il sudore della fronte. Sei tu quel Pane offerto e spezzato, donato e condiviso, che nutre e sostiene nel nostro pellegrinaggio.

Egli prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo... Luca 9,16


CALENDARIO LITURGICO: Le S. Messe festive in Parrocchia di Saccolongo: sabato ore 18,30 e domenica ore 9,30 e 11,00. Frati ore 7,00 e 10,00; ore 17,00 vespri. 1° GIUGNO SABATO 16,00 CONFESSIONI 19,00 S. Messa festiva + Toniolo Rosanna; + Sabbion Rino e Bettio Maria; + Sandon Ferruccio; + Pelizza Armando; + Zotto Cristiano - ann. e Gisella; + Napoleone Maddalena (trigesimo). 2 DOMENICA SANTISSIMO CORPO E SANGUE DI CRISTO - Solennità 8,00 S. Messa per la Comunità; + Sinigaglia Graziano e Danilo; + di fam. Forte; + di fam. Marsili e Dola. 10,30 S. Messa e S. Battesimo di GIORGIA GERALTINI e MATTIA GARON PROCESSIONE con il SANTISSO i fanciulli della l" Comunione sono invitati a partecipare con la tunica. I bambini della Scuola Infanzia e tutti i fanciulli sono invitati a portare i petali di fiori per spargerli in onore del Signore. + Graziano, Maria, Ennio, Beniamino e Quinto; + Bonaldi Vittorina. 17,00 ORA DI ADORAZIONE EUCARISTICA IN CONTEMPORANEA MONDIALE proposta da PAPA FRANCESCO, nell'anno della FEDE 18,00 S. Messa + Trevisan Antonio, Maria Rosa e Paolo; + Fontana Adele- ann. + Ernesto, Gemma ed Enrichetta. 3 LUNEDI' 5. Carlo Lwanga e comp. Martiri

16,30 S. Messa

4 MARTEDI' Al mattino incontro Sacerdoti del Vicariato 19,30 S. Messa 20,30 s. Messa e Adorazione Gruppo di preghiera S MERCOLEDI 5. Bonifacio vescovo e martire

7,25 S. Messa

6 GIOVEDI' 1° del mese Giornata di preghiera per le vocazioni Al mattino incontro Sacerdoti di Ordinazione 20,00 S. Messa e Adorazione per le Vocazioni + Merenda Mirella 7 VENERDI' 1° del mese SACRA TISSIMO CUORE DI GESU' Solennità Giornata mondiale di Santificazione Sacerdotale. Al mattino Comunione Infermi. 15,30 S. Messa Sono invitati gli Adultissimi che poi si fermeranno in patronato. 8 SABATO Cuore Immacolato della B. V. Maria 16,00 CONFESSIONI 19,00 S. Messa festiva 9 DOMENICA X del Tempo Ordinario 8,00 S. Messa per la Comunità; + di fam. Mozzato; + Mozzato leonardo e fam. def. 10,30 S. Messa 18,00 s. Messa

APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA: • •

Oratorio ogni lunedì e mercoledì dalle 17,30 alle 19,00. Coro Ragazzi venerdì ore 19,45- 21,15


Coro Jubilate Deo giovedì alle ore 21.00

BENEDIZIONE FAMIGUE: via Ca' Faretti, Caboto e Vallona. Viene portato un awiso

Sabato 8 giugno alle ore 17,45 presso il capannone del patronato ci sarà la festa di fine anno scolastico e la consegna dei diplomi ai bambini che lasciano la scuola dell1nfanzia per entrare nella scuola primaria. Aspettiamo tutti i bambini e le loro famiglie.

GITA A GARDALAND per tutti i ragazzi delle parrocchie di Creola e Saccolongo il 13 giugno. Costo complessivo € 32,00 (acconto € 10,00 al momento dell1scrizione). Prenotazioni c/o Bar patronato la domenica mattina, Bar Capriccio, Cartoleria Nuove Idee o tel. Zanon Nerino 3474800449.

Con gli Adultissimi e simpatizzanti si sta pensando di visitare il santuario Madonna delle Grazie a Piove di Sacco attorno al 20 giugno

ORDINAZIONI PRESBITERIAU: Sabato 8 giugno ore 21,00 in Seminario Maggiore veglia di preghiera per i tre Diaconi che saranno consacrati presbiteri domenica 9 alle ore 17,00 in Cattedrale

Raccolta viveri: il gruppo giovanissimi di Creola e Saccolongo, in collaborazione con il Mato Grosso, propone una raccolta viveri per le popolazioni povere dell'America Latina. i ragazzi porteranno gli scatoloni casa per casa nei giorni 1 e 2 giugno e li ritireranno 1'8 e il 9 giugno. grazie!

SETTIMANA LITURGICA a Villa Immacolata 26-29 giugno, tema: "Il gruppo liturgico parrocchiale".

Anche quest'anno il gruppo ricreativo parrocchiale sta organizzando "Creola in FestaH, che si terrà dal 21 al 30 giugno 2013 negli spazi parrocchiali. Chiunque volesse dare la propria disponibilità per aggregarsi al gruppo dei volontari, che si occupa anche della manutenzione degli spazi della parrocchia, sarà ben accetto. Stiamo cercando freezer (soprattutto) e frigoriferi usatj, ma in buono stato, per le esigenze delle feste patronali e delle iniziative ricreative periodiche. Chi potesse cedere tali elettrodomestici, è pregato di comunicarlo quanto prima al referente del gruppo, Luigi RIZZI (celi. 347/4924133).

Pellegrinaggio internazionale CATECHISTI A Roma dal 27 al 29 settembre (per iscrizioni vedi Difesa del Popolo).

In fondo alla chiesa sono disponibili diverse copie della Difesa del Popolo con un bel poster di Pa~ Francesco _ ~ ,. • 1

.t

k-1:.}

P~o-~ROf{~ A.(-.Ct~-'v-lSD.~.~~r .. -·

SANT'ISIDORO, IL CONTADINO CHE AVEVA CAPITO COME VINCERE LA CRISI ECONOMICA BIOGRAFIA: Isidoro nasce intorno all070 da una poverissima famiglia di contadini. Orfano del padre fin da piccolo, va a lavorare la terra nelle campagne intorno a Madrid. A causa della guerra, cerca rifugio e lavoro a nord, a Torre laguna. Qui conosce la sua futura sposa, Maria


Toribia, anch'ella contadina. lsidoro ha una grande fede. È analfabeta ma conosce le cose di Dio e sa pregare. Ogni mattina, all'alba. va alla Messa. Ma soprattutto durante la giornata. mentre è al lavoro, spesso si apparta per raccogliersi in preghiera. l suo compagni di lavoro lo accusano di essere una scansafatiche. Anche il padrone, Juan de Vargas, inizia a sospettare di lui, ma poi si accorge che alla sera il lavoro di lsidoro è bello che compiuto. Alla fine si convince che qualcosa di misterioso aiuta lsidoro nel suo lavoro. Iniziano ad avvenire anche miracoli nelle sue proprietà. Ben presto lsidoro diventa il suo uomo di fiducia e inizia a guadagnare di più, ma lui e la moglie (dichiarata beata nel XVIII secolo) decidono di continuare a vivere come sempre e il di più lo donano ai poveri. lsidoro muore nel 1130. Alla sua morte la sua fama era pari a quella di El C id Campeador. Fu canonizzato da Papa Gregorio XV il 25 maggio del 1622. IL SEGRETO DEL "BENESSERE" Torniamo ai nostri ragionamenti. Cosa colpisce di ciò che abbiamo letto? Ovviamente il fatto che sant'lsidoro ogni tanto interrompeva il lavoro per raccogliersi in preghiera. Veniva accusato perché, secondo una logica tipicamente umana, per raccogliersi in preghiera occorre del tempo e questo tempo ovviamente veniva tolto al lavoro, con la preoccupazione che quello che non fosse riuscito a fare lui sarebbe stato sulle spalle di altri. E invece, a fine giornata, ciò che riusciva a mietere sant'lsidoro era molto più abbondante di ciò che erano riusciti a mietere gli altri. Mi viene da pensare all'attuale crisi economica, reale o sedicente (a volte mi viene la tentazione di pensarlo, ma adesso questa questione non ci interessa): da quando gli uomini hanno iniziato a pensare che i soldi sono tutto, non ci sono più soldi. Tutti si lamentano. Lamenti che molto spesso sono un'offesa all'intelligenza. lo che ho da poco passato i cinquant'anni mi ricordo molto bene (se non altro perché ne parlavano sempre) i sacrifici che hanno dovuto fare i miei nonni e i mie genitori in tempi in cui sperare a pranzo di avere la cena qualche ora dopo e a cena di avere la colazione la mattina seguente era preoccupazione tutt'altro che rara. Qui non si tratta di demonizzare pauperisticamente il denaro né di negare ingenuamente che anche in passato ci fosse chi avidamente rincorreva, costi quel che costi, ricchezze e patrimoni. No, non si tratta di questo. Piuttosto nella nostra epoca in cui è stato fatto fuori Dio con un diffuso ateismo pratico per cui, anche se non si afferma teoricamente che Dio non esiste, si vive come se Dio non esistesse, giocoforza il denaro diventa tutto perché la vita terrena diventa il tutto. Il non potersi permettere le vacanze ai tropici o il cellulare di ultima generazione, diventa il segno di una vita che perderebbe di dignità. Non a caso molte persone che oggi si lamentano della crisi economica parlano del fatto che è una situazione che "toglie la dignità". O disgraziati che si suicidano per questi motivi lasciano biglietti con su scritto: "non si può vivere senza dignità". Come se non avere soldi o essere perfino costretti a mendicare fossero cose che tolgano la dignità. Ecco il paradosso. L'uomo contemporaneo può anche trovarsi nelle condizioni di non avere soldi, ma considera i soldi come il tutto della vita. Da qui il castigo. Sì: il castigo! Avete capito bene, cari lettori. Anche la crisi economica può essere un castigo. Un castigo per far capire all'uomo che non può ridurre se stesso a consumatore o a accumulatore, che non può farsi prendere dall'ansia di produrre senza pensare a se stesso e raccogliersi in Dio per capire il mistero di se stesso. Finanche la Domenica ci hanno tolto. l centri commerciali hanno sostituito le parrocchie. Anche qui una riflessione: centri commerciali aperti sette giorni su sette, ma vendite in crisi. Prima: sei giorni su sette e vendite non in crisi. Sant'lsidoro non la pensava così. Non era laureato alla Bocconi. Non aveva frequentato la London School ofEconomics. Non frequentava i salotti buoni dell'economia... Ma aveva capito bene quale fosse la vera legge del lavoro: farsi aiutare da Dio, mettere Dio al primo posto, dare credito non a un consulente finanziario ma solo a Colui che ha detto: «Cercate prima di tutto il regno di Dio, il resto vi sarà dato in aggiunta». Corrado Gnerre


23 2013