{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

anno XVI - n° 1/2020

Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in Abbonamento Postale – D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004) art. 1, comma 2, DCB-Milano

gennaio - febbraio - marzo

Carissimi, Il nuovo anno 2020 porta con sé molte ed interessanti novità per Apm! Il nostro desiderio di avere nuovi collaboratori è stato esaudito e Luca, Anila e Ginevra “lavorano“ da noi come Volontari. Finalmente avremo un incontro a gennaio completamente dedicato ai caregivers. Insieme alla Dottoressa Norma Aimo potremo configurare un progetto su misura. In febbraio, andando incontro alla richiesta di molti soci, abbiamo invitato Michela De Ponti, istruttrice di Nordic Walking oltre a presentarci questo sport (che sta avendo molto successo) ci omaggerà di una lezione gratuita al Parco Sempione.

E’ ormai convinzione di tutti i neurologi di suggerire, alle persone con malattia di Parkinson e come terapia complementare, il movimento in tutte le sue espressioni. Parteciperemo pertanto alla Stramilano. Già dall’anno scorso un piccolo gruppo di nostri soci si sta già allenando. Infine novità interessante, proposta da Roberta Alampi: ci sarà la possibilità di accedere per i soci a trattamenti osteopatici. Converrete con me che l’inizio dell’anno nuovo si presenta spumeggiante. Allora tutti pronti...... Un grande abbraccio e ..... si parte! Francesca Saporiti

Benvenuti a Luca, Anila e Ginevra, nuovi Volontari per Apm I trattamenti osteopatici Attraverso trattamenti specifici regolano il normale funzionamento dell’organismo, riducendo rigidità e dolore aumentando il benessere generale L’Osteopatia è una professione sanitaria basata su un approccio integrato e complementare alle medicine tradizionale. E’ un sistema consolidato di assistenza alla salute che si basa sul contatto manuale per il trattamento di diverse patologie. Si tratta di una forma di assistenza incentrata sulla salute della persona piuttosto che sulla malattia ; si avvale di un approccio causale e non sintomatico (spesso infatti la causa del dolore trova la sua locazione lontano dalla zona dolorosa), ricercando le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi che possono poi sfociare in dolori di vario genere. C’é la possibilità, per i nostri Soci, di effettuare una seduta di 45’, presso la nostra sede. Contattare Roberta Alampi - tel.333.4104601


Appuntamenti Gennaio

Febbraio

Marzo

1

S

1

D

2

D

2

L

3

L

3

M

4

M

4

M

D

5

M

5

G

6

L

6

G

6

V

7

M

7

V

7

S

8

M

8

S

8

D

9

G

9

D

9

L

1

M

2

G

3

V

4

S

5

Chiusura per vacanze di Natale

AFA Attività Fisica Adattata QiGong

10 V

10 L

11

S

11

M

12

D

12

M

13

L

13

G

14

M

14

V

15

M

15

16

G

17

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong + Gruppo lettura Nordic Walking

10 M 11

M

12

G

13

V

14

S

S

15

D

16

D

16

L

V

17

L

17

M

18

S

18

M

18

M

19

D

19

M

19

G

20 L 21

M

Tono sperimentazione vocale QiGong+ Gruppo lettura E chi aiuta noi caregivers?

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong

20 G 21

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong Nordic Walking in Parco Sempione

QiGong

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong + Gruppo lettura

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong + Gruppo lettura

20 V 21

V

Tono sperimentazione vocale

S

22 S

22 D

Stramilano

23 G

23 D

23 L

24 V

24 L

25 S

25 M

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong

26 D

26 M

22 M

27 L 28 M 29 M

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata QiGong

24 M 25 M 26 G

27 G

27 V

28 V

28 S

29 S

29 D

30 G

30 L

31

31

V

Dove e quando AFA Attività Fisica Adattata Residence La Cordata, Via S. Vittore 49 16 - 17 e 17 - 18 Roberta Alampi

M

Tono sperimentazione vocale AFA Attività Fisica Adattata

Incontri Qi Gong Principessa Jolanda, Via G. A. Sassi 4 dalle 15:30 alle 17 Emanuele Oliva

Tono e sperimentazione vocale Sede APM dalle 16:30 alle 17:45 Fulvio Clementi

Orari segreteria

Gruppo lettura Sede APM - dalle 10 alle 12

Lunedì 15:00 - 17:00 Mercoledì 10:00 - 12:00 Giovedì 10:00 - 12:00

16 gennaio, ore 17,00 in Sede E chi aiuta noi caregivers? Norma Aimo Counsellor e Mediatrice familiare 13 febbraio, ore 16,00 in Sede Nordic Walking - presentazione Michela De Ponti istruttrice di Nordic Walking 20 febbraio, ore 16,00 in Sede Nordic Walking - esercitazione in Parco Sempione 22 marzo: Stramilano


A colloquio con lo Specialista La Dott.ssa Daniela Calandrella si è laureata nel 2000 e ha conseguito la specializzazione in neurologia presso l’università dell’Insubria, formandosi all’Istituto Mondino sotto la guida della Prof.ssa Evelina Martignoni. Ha iniziato a lavorare nel 2004 all’Istituto Besta con il Prof. Albanese e lo ha poi seguito all’Istituto Clinico Humanitas nel 2016. Un importante obbiettivo della medicina moderna è quello di migliorare la qualità di vita delle persone affette da malattie croniche. Come è possibile? E’ possibile facendo una corretta diagnosi della malattia, dando terapie adeguate sia farmacologiche che non. Importante è personalizzare le terapie e lavorare insieme con i pazienti, familiari e Associazioni dando informazioni precise. E’ fondamentale essere sempre disponibili per qualsiasi esigenza. La Neurologia I° dell’istituto Humanitas, presso il quale lavoro, offre anche due ambulatori differenti, il primo per i giovani parkinsoniani e l’altro per persone in età avanzata, in quanto l’approccio terapeutico – per i due ruppi di utenti - è differente. La malattia di Parkinson non determina solo sintomi neurologici, ma spesso intervengono anche sintomi non motori come disturbi gastrointestinali (nausea, stitichezza) quelli cardiovascolari (ipotensione) o quelli urologici (incontinenza urinaria, impotenza) tanto per fare alcuni esempi. Come avete affrontato questo tema? Si è pensato di istituire un Servizio multidisciplinare, ossia una rete di medici specialisti esperti delle problematiche proprie della malattia e conoscitori della malattia di Parkinson. Con questo obbiettivo lavoriamo nel nostro gruppo: mettere il paziente e la sua qualità di vita al centro del nostro lavoro non solo curare la malattia ma anche incidere su una “vita di qualità”. Un consiglio ai nostri Soci su come affrontare la “convivenza” con questa patologia bizzarra e imprevedibile sotto l’aspetto della sua manifestazione, per cui non esistono due pazienti con analoghi disturbi, ma spesso ogni caso fa storia a se’. Fondamentale non navigare in Internet cercando terapie “magiche”, senza controllare le fonti da cui provengono le informazioni, ma affidarsi alle Associazioni o al proprio neurologo. Il disturbo nella malattia di Parkinson è prevalentemente motorio e oggi sulla base delle conoscenze mediche si riesce a controllare i sintomi della malattia somministrando le terapie a disposizione. Ciò permette di favorire una vita migliore rispetto al passato.


Insieme si può: questo è il leitmotiv che ha accompagnato la no-

stra associazione APM Parkinson Lombardia nei suoi venti anni di attività. Fondata il 26 maggio 1999 da un piccolo gruppo di persone, nel corso di questi anni APM è cresciuta non solo numericamente – oggi conta trecento soci – ma soprattutto credendo e sperimentando terapie, da affiancare a quelle farmacologiche, che solamente da pochi anni sono riconosciute aiuti preziosi per migliorare la qualità di vita delle persone colpite da malattia di Parkinson. Il 18 maggio abbiamo festeggiato il ventennale, insieme ai soci, ai neurologi, ai fisioterapisti e a tutti coloro che hanno collaborato con noi. Ed è stata anche l’occasione per gettare uno sguardo sul futuro. Dai medici specialisti che hanno partecipato alla tavola rotonda organizzata per questa occasione è emersa con sempre maggiore forza la necessità di collaborare, di fare rete con le Associazioni. La convention “Parkinson Corpo e Anima” promossa dall’accademia Limpe-Dismov, per una piccola associazione come la nostra ha voluto dire molto. Finalmente, forse per la prima volta, si sono affrontate le molte problematiche relative alla malattia di Parkinson. Si sono organizzati workshop dedicati a temi che, come Associazione, ci troviamo spesso a dover affrontare. Oggi si afferma il principio che nella Sanità al centro del problema si trova la persona, non la sua patologia. E’ attraverso la propria Associazione che il paziente può e vuole far sentire la sua voce. In questi venti anni APM si è sempre fatta portavoce dei bisogni e delle necessità dei soci presso neurologi sensibili e attenti a queste problematiche e - secondo noi- -questa è la strada giusta da percorrere. Francesca Saporiti

Rinnova l’adesione La quota associativa è di Euro 50,00 all’anno. Il tuo contributo offrirà il sostegno economico ad APM per tutte le iniziative messe a disposizione gratuitamente per gli ammalati di Parkinson e loro familiari. Bollettino postale: CC 136 222 12, intestato a APM Parkinson Lombardia (ONLUS) Via V. Monti 25 - Milano Bonifico bancario: Intesa San Paolo - conto corrente 124546 Nuovo Iban IT33V0306909 6061 0000 0124 546 intestato APM Parkinson Lombardia (ONLUS) Via Vincenzo Monti 25 - 20123 Milano

APM Parkinson Lombardia fa parte della Confederazione Parkinson Italia Onlus

APM Parkinson Lombardia Onlus

Via Vincenzo Monti 25 20123 Milano Tel. / Fax 02 284 78 92 con segreteria Cellulare 346 695 14 89 E-mail: info@parkinson-lombardia.it Sito: www.parkinson-lombardia.it APM iscritta con provvedimento n° 39627 del 14.9.1999 al n° 2590 Registro Generale Volontariato della Regione Lombardia Codice Fiscale 97240160156

Orari segreteria

Lunedì 15:00 - 17:00 Mercoledì e Giovedì 10:00 - 12:00

In Forma

notiziario dell’associazione APM Parkinson Lombardia ONLUS Autorizzazione Tribunale di Milano n. 236 del 10/04/2006 Direttore Responsabile: Mario Devetag Progetto e impaginazione: Monica Mantegazza Tipografia: Arti Grafiche Fimognari srl

Profile for APM Parkinson Lombardia

InForma 1/2020  

Pubblicazione a cura di APM Parkinson Lombardia Onlus

InForma 1/2020  

Pubblicazione a cura di APM Parkinson Lombardia Onlus

Advertisement