Page 1

Registro dei decreti del Presidente DECRETO n. 7 del 12 novembre 2013 OGGETTO:-Conferimento Servizio di Tesoreria dell’Ente Parco L'anno 2013 il giorno 12 del mese di novembre, alle ore 15,00, in Vibo Valentia Marina, in apposita sala della sede provvisoria del Parco Marino Regionale,

IL PRESIDENTE DELLʼENTE PARCO VISTA la legge n. 394 del 06/12/1991 ”Legge quadro sulle aree protette” e s.m.i.,; VISTA la L.R. n. 10 del 14/07/2003 “Norme in materia di aree protette” e s.m.i”; VISTA la L.R. n. 13 del 21/04/2008 “Istituzione del Parco Marino Regionale Fon-dali di Capocozzo-S.Irene-Vibo Marina-Pizzo-Capo Vaticano-Tropea”; VISTO il D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, T.U.E.L.; VISTO il D.P.C.R. n. 14 del 04/08/2011 con il quale è stato nominato Presidente di questo Ente Parco lʼavv. Vincenzo Graziano. PREMESSO - che, con deliberazione n. 4 del 03/05/2010, il Comitato di Gestione Provvisorio del Parco aveva affidato il servizio di cassa alla Banca Popolare del Mezzogiorno - Filiale di Vibo Valentia; - che, a seguito di tale deliberazione veniva dapprima aperto un mero conto corrente bancario ordinario e successivamente un servizio di cassa, ma non un vero servizio di tesoreria, ritenendosi all’epoca non necessario tale conto per le esigenze finanziarie e contabili del Parco; - che i Parchi Marini Regionali sono inclusi nella tabella A annessa alla Legge n. 720/1984 e sono pertanto sottoposti al regime di “Tesoreria Unica Mista” di cui all’art. 7 del D. Lgs. n. 279 del 7 agosto 1997, così come modificato dall’art. 77 quater della Legge n. 133 del 6 agosto 2008; - che, ai sensi della normativa richiamata, le entrate costituite da assegnazioni, contributi e quanto altro proveniente direttamente dal bilancio dello Stato debbono essere versate nella contabilità speciale infruttifera accesa a nome dell’Ente presso la competente sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato, mentre sul conto di tesoreria sono depositate le altre entrate dell’Ente; - che, ai sensi dei commi 3 e 4 del D. lgs. n. 279 del 7.8.1997, il Tesoriere deve prioritariamente utilizzare le entrate affluite sul conto di tesoreria per l’effettuazione dei pagamenti disposti dall’Ente. CONSIDERATO


- che, per le motivazioni riportate in premessa, l’Ente Parco deve dotarsi con estrema urgenza di un servizio di tesoreria al fine di poter correttamente operare e movimentare telematicamente il conto speciale da aprire presso la Banca d’Italia, sede provinciale di Catanzaro; - che l’Ente Parco presenta attualmente un “deficit” di cassa dovuto al mancato accreditamento del contributo ordinario regionale relativo agli anni 2011 e 2012. - che, con decreto presidenziale n. 2/2013, si è provveduto all’indizione di gara per l’affidamento del servizio di tesoreria mediante invito indirizzato a vari istituti di credito operanti con proprie filiali in comuni facenti parte della Comunità del Parco ed utilizzando la procedura negoziata senza pubblicazione di bando, ricorrendo i presupposti di cui all’art. 57, comma 2, lettera c, del D.Lgs. n. 163/2006 - codice dei contratti pubblici; - che l'articolo 125 del D.Lgs. n. 163/2006, al comma 11, prevede per servizi e forniture di importo inferiore a 40.000,00 euro l'affidamento diretto e da ciò si desume l'intendimento del legislatore di contemperare il principio di trasparenza con quello di proporzionalità e non aggravamento del procedimento per procedure di modesto valore economico. DATO ATTO - che l’unica offerta per l’affidamento del servizio di tesoreria pervenuta nei termini fissati dalla lettera di invito è quella spedita da BANCA NUOVA SpA con lettera raccomandata AR del 9 luglio 2013, protocollata agli atti dell’Ente Parco in data 12 luglio 2013 al n. 33/E: - che BANCA NUOVA SpA offre il servizio di tesoreria per il compenso annuo di € 1.000,00 (mille/00) e che tale offerta appare congrua; RITENUTO opportuno conferire il predetto servizio di tesoreria fino al 31/12/2014 alla predetta banca, avente filiale in Vibo Valentia. Per quanto in premessa, DECRETA - di prendere atto che l’unica offerta per l’affidamento del servizio di tesoreria pervenuta nei termini fissati dalla lettera di invito è quella spedita da BANCA NUOVA SpA con lettera raccomandata AR del 9 luglio 2013, protocollata agli atti dell’Ente Parco in data 12 luglio 2013 al n. 33/E; che BANCA NUOVA SpA offre il servizio di tesoreria per il compenso annuo di € 1.000,00 (mille/00) e che tale offerta appare congrua; - di conferire il predetto servizio di tesoreria fino al 31/12/2014 alla predetta banca avente filiale in Vibo Valentia e sede legale in Palermo in via Cusmano, 56 alle condizioni e modalità di cui all’offerta; - di prendere atto che lo schema di convenzione, quale atto di indirizzo, è costituito dal testo allegato al citato decreto presidenziale n. 2/2013; - di precisare che tutte le eventuali spese inerenti la registrazione della conenzione saranno a carico di BANCA NUOVA SpA; - di dichiarare il presente provvedimento, vista l’urgenza, immediatamente esecutivo. Il presente decreto verrà affisso all’Albo pretorio dell’Ente Parco con decorrenza dalla data odierna (12 novembre 2013) per 15 giorni consecutivi. Il Presidente dell’Ente Parco Avv. Vincenzo Graziano


Profile for Parco  Marino

Decreto n 7 13  

Decreto n 7 13  

Advertisement