Issuu on Google+

REGISTRO DEI DECRETI DEL PRESIDENTE DECRETO DEL PRESIDENTE n. 10 del 30 dicembre 2013 OGGETTO: Rinnovo per un ulteriore anno del Protocollo d’Intesa stipulato con il Comune di Zambrone per prestazioni in collaborazione tra Enti Pubblici al fine di garantire l’ordinario funzionamento dell’Ente Parco e la realizzazione dei progetti in corso. L'anno 2013 il giorno 30 del mese di dicembre, alle ore 15,00, in Vibo Valentia Marina, in apposita sala della sede provvisoria del Parco Marino Regionale, IL PRESIDENTE DELL’ENTE PARCO VISTA la legge n. 394 del 06/12/1991 "Legge quadro sulle aree protette" e s.m.i.; VISTA la L.R. n. 10 del 14/07/2003 "Norme in materia di aree protette" e s.m.i.; VISTA la L.R. n. 13 del 21/04/2008 "Istituzione del Parco Marino Regionale Fondali di Capocozzo-S.Irene-Vibo Marina-Pizzo-Capo Vaticano-Tropea” VISTA la L.R. n. 24 del 16/05/2013 “Riordino enti, aziende regionali, fonda-zioni, agenzie regionali, società e consorzi comunque denominati, con esclu-sione del settore sanità”; VISTO il D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000; VISTO il D.P.C.R. n. 14 del 04/08/2011 con il quale è stato nominato Presidente di questo Parco Marino Regionale l'Avv. Vincenzo Graziano. PREMESSO - che, ai sensi dell’art. 3 della L.R. n. 24 del 16 maggio 2013, gli organi dell’Ente Parco, nelle more dell’avvio del procedimento di riordino ed accorpamento degli enti regionali previsto da tale legge, rimangono in carica


per garantire l’ordinaria amministrazione e lo svolgimento delle attività istituzionali sino alla data di notifica del decreto di nomina del commissario straordinario. CONSIDERATO - che il Parco Marino Regionale “Fondali di Capocozzo-S.Irene-Vibo Marina-Pizzo-Capo Vaticano-Tropea” è stato istituito con L.R. n. 13 del 21 aprile 2008 per perseguire le finalità di tutela e salvaguardia dell’area marina individuata nella planimetria generale allegata a tale legge; - che l’Ente Parco, in quanto avente scarse risorse finanziarie ed essendo privo di una propria dotazione organica, avendo necessità di avvalersi di una efficiente struttura burocratica amministrativa onde garantire il proprio normale funzionamento ed il raggiungimento degli obiettivi di tutela e salva-guardia dell’area marina protetta e del suo ecosistema, ha stipulato in data 13 novembre 2012 con il Comune di Zambrone apposito Protocollo d’intesa, mediante il quale il Comune di Zambrone si impegna a collaborare con l’Ente Parco tramite la propria struttura amministrativa - ed in particolare attraverso il proprio servizio economico-finanziario ed il proprio servizio tecnico - al fine di consentirne l’ordinario funzionamento e di contribuire alla realizza-zione dei progetti in corso, risultando compatibili dette attività con i fini istituzionali del Comune di Zambrone in quanto facente parte della Comunità del Parco; PRESO ATTO - che tale protocollo d’intesa scadrà il 31 dicembre 2013; - che l’art. 3 del predetto Protocollo d’Intesa prevede che la convenzione può essere rinnovata previo accordo scritto tra le parti; - che permangono immutate le esigenze amministrative che hanno determinato la stipula del predetto Protocollo d’Intesa per cui appare indispensabile ed urgente rinnovare tale convenzione per un ulteriore anno, alle stesse condizioni pattuite. Tutto ciò premesso, DECRETA 1) di chiedere al Comune di Zambrone il rinnovo per un ulteriore anno, e così fino al 31 dicembre 2014, della predetta convenzione; 2) di sottoscrivere il conseguente accordo; 2) di fare fronte alla relativa spesa di € 6.000,00 con apposito stanziamento in sede di approvazione del bilancio di previsione 2014; 3) di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile. Il presente decreto verrà affisso all’Albo pretorio dell’Ente Parco per quindici giorni consecutivi con decorrenza dalla data odierna (30/12/2013). Il Presidente dell’Ente Parco Avv. Vincenzo Graziano



Decreto del presidente n 10 2013