Page 8

L’ANCIEN YEMEN Ali Abdullah Saleh, un nome che alle orecchie di noi occidentali ricorda poco o niente, evocando l’immaginario dell’arabia felix,

fatto di scimitarre e turbanti...

Al potere da decenni, lo sceicco ha saputo uscire indenne da una guerra d’indipendenza e una guerra civile.

E ora?

ALASDAIR SOUSSI è nato nel 1979 a Glasgow, in Scozia. Dopo aver completato con successo gli studi di Politica dei media, Sociologia dei Media, Politica del comunismo e Sociologia della razza ed etnia, ha intrapreso l’attività di giornalista freelance e scrittore, specializzato in Medio Oriente e degli affari islamici, e sono base tra il Libano, l’Egitto e la sua casa in Scozia.

di ALASDAIR SOUSSI

Al

fine di comprendere Saleh - e il paese fragile, che ha guidato dal 1978 - si deve capire il suo passato. Nato in una famiglia di contadini piccoli tribali nel 1940 Bayt al Ahmar, vicino alla capitale Sana’a, Saleh si arruolò nell’esercito quando aveva 16 anni e rapidamente compiuto un cammino di successo come un militare di carriera, alla fine raggiungendo il grado di maresciallo di campo distinto. Secondo il suo sito ufficiale, Saleh ha condotto una eroica esistenza quasi sotto le armi, che unisce “tutte le battaglie prima della rivoluzione in diverse aree dello Yemen”, dove “è stato uno degli eroi della guerra giorni 70 quando Sana’a era sotto assedio. L’uomo giusto al momento giusto

«Mi sono preparato al viaggio nello Yemen con una sola cosa in testa: Lawrence d’Arabia, il film che fin da piccolo mi aveva più affascinato, e che mi ha spinto a concentrare tutta la mia attività professionale al Medio Oriente.

Tale era la sua ascesa nei ranghi che è stato, forse, piccola sorpresa che ascese al ruolo di presidente dello Yemen del Nord nel 1978. Per allora, il paese era già tormentato da due decenni di guerra civile e di disordini, e, avendo assunto ufficio sulla scia dei suoi due predecessori ucciso, Saleh

1monic1 RT @Jnoubiyeh: Even in #Sanhan, the

vargasgirlred RT @streamsWL: Anyone know of

3.26 AM FEB 11th

16.26 AM FEB 28th

hometown of #Saleh, protesters wrote this message across the village: “The people want the regime to step down.” #Yemen

EFFETTUALE

anything 1st aid 4 nerve gas attacks on civilians? Everything Ive found so far assumes u have antidote. #1staid #yemen #Libya

8

UnaRuca RT @paulocoelho: Lybia, Bahrain, #Yemen, etc. but the most read article in CNN: Kate Middleton’s wedding dress. #FAIL 3.26 AM JAN 11th

Mese di MARZO 2011

Effettuale  

Effettuale - Political Magazine created for a school project (Ied - European Institute of Design) - Topic: the Arab Spring in Tunisia, Egypt...

Advertisement