Issuu on Google+

Nuovo studio trova che El Nino sta cambiando in modo opposto alle previsioni dei modelli climatici Un studio pubblicato la settimana scorsa sulla rivista Geophysical Research Letters, rileva che il cambiamento delle caratteristiche degli El Ninos negli ultimi 31 anni, sono l'opposto delle previsioni dei modelli climatici da "gas a effetto serra".

Conclude lo studio:"un'interpretazione plausibile di questi risultati è che le caratteristiche del El Niño negli ultimi 31 anni sono variate naturalmente" piuttosto che da maggiori forzanti da effetto serra. Un'altra previsione allarmista dai modellisti climatici si sgretola di fronte a dati reali. GEOPHYSICAL

RESEARCH

LETTERS,

VOL.

38,

L15709,

4

PP.,

2011

El Niño e la sua relazione al mutare delle condizioni di sfondo nell'Oceano Pacifico tropicale M.

j.

McPhaden

et

al

Il presente documento affronta la questione dell'aumento dell'incidenza di El Niños nel Pacifico centrale (CP) rispetto al Pacifico orientale (PE), è se questo sia coerente con i cambiamenti di gas serra nello stato di fondo del Pacifico tropicale, come si evince dai modelli del cambiamento climatico globale. La nostra analisi utilizza dati satellitari di alta qualità, e dati in loco oceanico, combinati con i dati della ventilazione ottenute da reanalisi atmosferiche degli ultimi 31 anni (1980–2010).


Troviamo i cambiamenti nelle condizioni di sfondo che sono opposti a quelli attesi dalle forzanti da gas serra inseriti nei modelli climatici, ed opposti a quello che si aspettano che alle variazioni nello stato di sfondo, si stanno interponendo avvenimenti più frequenti di CP El Niños. Un'interpretazione plausibile di questi risultati è che le caratteristiche del fenomeno El Niño negli ultimi anni 31 sono variate naturalmente, e che queste variazioni sono proiettate nei cambiamenti nello stato di sfondo dell'Oceano Pacifico tropicale, a causa delle strutture spaziali asimmetriche di CP ed EP degli eventi El Niños. Paolo Lui.


El Nino sta cambiando in modo opposto alle previsioni dei modelli climatici