Page 1

MR Perforazioni s.R.L. Sondaggi

Micropali Pozzi geotermici

Pozzi per acqua Sondaggi ambientali

Sede legale: MR Perforazioni - Via Tancredi Dotta Rosso 24 12100 CUNEO – P.I.: 03304470044 e-mail: mrperforazioni@libero.it

Studio di Geologia Botto: Via Fiume, 11 – 15100 Alessandria Tel.: +39 (0)131 264491– Cell.: +39 393 3139866 - +39 335 7857904 e-mail: bgermana@libero.it


CHI SIAMO La MR Perforazioni Srl, costituita da un team di geologi e ingegneri, si affianca allo Studio di Geologia Botto: progettazione, realizzazione delle indagini, interpretazione dei risultati, prescrizioni geologiche in fase di progetto esecutivo, il tutto supportato dalla presenza di apparecchiature informatiche, di stampa e strumenti di misura all’avanguardia.

INDAGINI GEOTECNICHE L’esperienza acquisita in anni di indagini geologiche su diverse tipologie di terreno, unita alla strumentazione in nostro possesso, ci consente di adattare facilmente il tipo di indagine relativamente alla natura geologica del terreno, alle richieste del progettista e fornire la caratterizzazione completa di terreni e rocce. La MR Perforazioni Srl, grazie al proprio parco macchine ed ai suoi operatori altamente qualificati, è in grado di realizzare: - prove penetrometriche dinamiche; - sondaggi a carotaggio continuo e a distruzione; - installazione di piezometri e in clinometri;

- prove di permeabilità; - prelievo di campioni per prove di laboratorio.

INDAGINI SISMICHE IN FORO La SISMICA IN FORO viene comunemente impiegata nel campo della progettazione delle gallerie e delle fondazioni e negli studi per la valutazione del rischio sismico. Sostanzialmente esistono due varianti, denominate downhole e crosshole. Il metodo downhole consente di ottenere buoni risultati, e ha il vantaggio di una maggiore economicità di esecuzione della prova rispetto ad altri metodi. Per le misurazioni downhole utilizziamo un solo foro di sondaggio, alle cui pareti viene ancorato un geofono tridimensionale.

Il metodo crosshole, più sofisticato del precedente, impiega coppie o terne di fori, generalmente distanziati pochi metri tra loro, in modo da poter ottenere un’indagine tridimensionale del sottosuolo.

downhole

crosshole


INDAGINI AMBIENTALI In questi ultimi anni si assiste sempre più all’emergere di danni causati all’ambiente dalle innumerevoli attività antropiche (non solo industriali). MR Perforazioni Srl si affianca alle imprese specializzate nella bonifica dei siti contaminati, offrendo un vasto pacchetto di servizi relativi alla caratterizzazione ambientale del sottosuolo. I sondaggi ed i campionamenti sono mirati alla definizione dell’assetto geologico-stratigrafico dei terreni esaminati e delle caratteristiche qualitative del sottosuolo saturo (falde acquifere) ed insaturo: Indagini speditive (Prove Soil Gas Survey) Sondaggi a carotaggio continuo (a secco). Installazione di piezometri Installazione di inclinometri Campionamento di gas interstiziali

Campionamento e conservazione di terreno dalle cassette catalogatrici per le prove di laboratorio Campionamento di acque sotterranee all’interno dei piezometri e spurgo Rilievi topografici georeferenziati relativi ai punti di indagine e all’area del sito in esame.

ESEMPI DI LAVORI EFFETTUATI DA MR PERFORAZIONI Srl Roncaglia (AL): Prove penetrometriche dinamiche per la costruzione di una villetta unifamigliare

Belgioioso (PV): Sondaggi a scopo esplorativo commissionato da SNAM Rete Gas per variante metanodotto

Vaprio d’Adda (BG): Sondaggi a scopo esplorativo commissionato da SNAM Rete Gas per variante metanodotto da eseguire con metodologia T.O.C.


ESEMPI DI LAVORI EFFETTUATI DA MR Perforazioni Srl Bosco Marengo (AL): Realizzazione di piezometri per monitoraggio falda

SanthiĂ  (AL): Realizzazione di piezometri per monitoraggio falda

Serravalle Scrivia (AL): Tiranti di ancoraggio per realizzazione nuovo tratto di fognatura pubblica


GEOTERMIA

RISCALDAMENTO A CO S T O Z E R O VANTAGGI Energia pulita, rinnovabile e usufruibile da tutti Sistema sicuro: nessun combustibile e fiamme aperte Nessuna emissione nell’atmosfera

Nessuna manutenzione e durata dell’impianto geotermico maggiore di 100 anni Indipendenza dal prezzo di gas e petrolio e risparmio fino all’80 % sui costi energetici Riscaldamento e raffrescamento 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno

Riduce notevolmente le emissioni sonore ed è adattabile per qualunque edificio, senza alcun impatto ambientale Applicabile anche nelle ristrutturazioni


MA COS’È LA GEOTERMIA? La geotermia studia l’insieme dei fenomeni naturali coinvolti nella produzione e nel trasferimento di calore sulla terra. L’energia geotermica contenuta nel sottosuolo è pulita e rinnovabile, poiché proviene dal nucleo della Terra che irradia continuamente verso l’esterno. Solo la parte superficiale del terreno risente dell’influenza della temperatura esterna, ma se si scende a profondità superiori a 10 m, la temperatura cresce di circa 3,3 °C ogni 100 m. Questa fonte di energia può essere sfruttata per riscaldare l’ambiente d’inverno e per raffrescarlo d’estate. Per estrarre il calore dal terreno si utilizzano sonde geotermiche e pompe di calore.

COME FUNZIONA? Le sonde geotermiche e la pompa di calore sono i due strumenti che costituiscono un sistema geotermico a bassa entalpia. La sonda geotermica “estrae” il calore dal terreno e la pompa di calore, ad alimentazione elettrica, lo trasferisce, dopo averne aumentata la temperatura, all’impianto di riscaldamento.

L’impianto nel suo complesso è formato essenzialmente da: - 2 o 4 sonde per lo scambio termico con il terreno, da collocare nel cosiddetto pozzo geotermico; pompa di calore che ha lo scopo di comprimere l’aria pre-riscaldata dallo scambio termico innalzandone così la temperatura; - impianto finale radiante dell’unità abitativa. La pompa di calore a sua volta è costituita dai seguenti componenti: - evaporatore ⇒ è uno scambiatore, che assorbe il calore dal terreno e lo usa per l’evaporazione del fluido refrigerante; - compressore ⇒ comprime il gas presente nel circuito che, per la legge di Boyle aumenta la sua pressione e la sua temperatura; - condensatore ⇒ riporta il vapore surriscaldato allo stato fluido, con un passaggio di stato esotermico, cedendo calore verso la sorgente calda; - valvola di espansione ⇒ riporta i valori di pressione e temperatura del fluido ai valori iniziali, chiudendo così il ciclo.


DUE MODI PER SFRUTTARE LA GEOTERMIA Geotermia: nel senso stretto è quella relativa allo sfruttamento di anomalie geologiche o vulcanologiche. Bassa entalpia: è la geotermia relativa allo sfruttamento della differenza di temperatura che esiste tra superficie e sottosuolo, variabile da punto a punto del pianeta, ma comunque sempre attuabile.

La pompa di calore: trasferisce il calore tra le sonde e l’ambiente interno all’edificio. La quantità di energia pompata gratuita è superiore a quella elettrica consumata.

UN ESEMPIO DI GEOTERMIA REALIZZATO DA MR PERFORAZIONISRL Rione Cristo di Alessandria: realizzazione di 30 pozzi geotermici per impianti di riscaldamento con PDC in edifici condominiali di nuova realizzazione. CARATTERISTICHE DEL SOTTOSUOLO L’area è situata nella pianura alluvionale di Alessandria; formata da una successione di sedimenti fluviali e lacustri Quaternari posti al di sopra del substrato marino Pliocenico, i sedimenti raggiungono nell’area di Alessandria la loro massima potenza. Le sonde geotermiche che raggiungono la profondità di 100 m si trovano interamente comprese nei depositi alluvionali. Litologicamente si tratta di un’alternanza di depositi sabbiosi, ghiaiosi ed argillosi che ospitano a partire dai 8 / 10 m di profondità diverse falde, libere in superficie e confinate dagli orizzonti più argillosi in profondità. Questa stratigrafia e la presenza di falda ed orizzonti saturi permette di averi valori di conducibilità termica medio-buoni e di ottenere 4050 W/m di potenza.

CARATTERISTICHE DELLE SONDE GEOTERMICHE Per questo tipo di lavoro sono state concordate n. 2 sonde geotermiche per ogni pozzo. Per l’installazione di tali sonde si è proceduto a realizzare perforazioni verticali con diametro di 152 mm e profondità 100 m. Successivamente sono state inserite le sonde costituite da un doppio tubo (un tubo di andata ed uno di risalita del fluido) in polietilene raccordato ad U a fondo foro dal diametro di 40 mm. Una volta inserite le sonde si procede alla chiusura dello spazio residuo del foro di sondaggio tramite bentonite con particolari capacità termiche che facilita lo scambio di calore terreno/sonda.


ALCUNE FASI DI LAVORO Perforazione dei pozzi fino alla profondità di 100 m

Le sonde vengono calate nel pozzo con opportuno argano Cassetta campionatrice con la stratigrafia prelevata dal pozzo “0”

Le sonde sono posate ed il foro può essere riempito di bentonite

INFO E CONTATTI

MR Perforazioni Srl Via Tancredi Dotta Rosso 24 – 12100 CUNEO Tel. 377 2833606 – Email: mrperforazioni@libero.it CONTATTI:

Studio di Geologia Dr. Geol. BOTTO Germana Via Fiume 11, 15100 Alessandria - Tel.: +39 (0)131 264491 Cell.: +39 393 3139866 - +39 335 7851904 e-mail: bgermana@libero.it


mrperforazioni  

forage and dril

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you