Page 34

IL NUOVO ALBUM DEI C+C=MAXIGROSS

UN DESERTO DOVE FIORIRE

Foto di Stefano Bellamoli

Più di dieci anni di musica alle spalle, e a maggio il debutto di un progetto che nasce dal bisogno di fare ritorno: Deserto, il nuovo album, è per Verona. Ed è questa l’ultima meravigliosa creatura dei C+C=Maxigross.

U

A CURA DI GIULIA ZAMPIERI

N NUOVO DISCO, E CON LUI IL RITORNO A CASA. La musica portata nei luoghi che si battono per dare a questa nostra città un’identità più bella e accogliente, tracciando così i tratti della Verona che abbiamo bisogno di vivere, tutti insieme. Deserto per Verona, è questo l’evocativo nome con cui i C+C=Maxigross vogliono riallacciare i rapporti con la loro città natale, e con la comunità che la abita, dopo anni di tour in giro per l’Italia e il mondo. Il collettivo musicale nato in Lessinia, ritorna così a Verona, inaugurando agli inizi di maggio un tour che ci accompagnerà per tutta l’estate. «Dopo anni in cui la musica ci ha portati lontani da casa» ci racconta Filippo Brugnoli, uno dei componenti della band «e in un momento storico, oggi, in cui la cultura ci sembra non godere di ottima salute, abbiamo sentito il bisogno forte di creare delle occasioni di condi34

visione artistica, gratuite e a misura di essere umano, per portare la musica al centro di luoghi pubblici, che ci fanno sentire parte di un’unica grande comunità. Per fare questo, siamo anche andati contro le regole di un sistema imposto: non si è mai sentito di un singolo uscito alla fine di maggio, e di un tour estivo, e che per di più copre solo un’unica città». Ecco quindi il fitto calendario di date, inaugurato a inizio maggio, che animerà Verona e la sua provincia per tutta l’estate: minuscole botteghe nel quartiere di Veronetta, Rocket Radio, «una realtà che è a Verona ma che a Berlino non sfigurerebbe», giardini e festival. Un progetto, quello di Deserto, che è composito e complesso, perché coinvolge non solo suoni, ma anche immagini, parole, grafica, e video, grazie al coordinamento dell’art director Anita Poltronieri, alle suggestive fotografie e ai video di Stefano Bellamoli e alle grafiche di Mat-

Profile for Pantheon Verona Network

Pantheon 101 - Ragazzi spaziali  

In copertina l'invenzione spaziale di otto studenti veronesi: con una lavatrice per astronauti hanno vinto i Mondiali di Robotica, ora li as...

Pantheon 101 - Ragazzi spaziali  

In copertina l'invenzione spaziale di otto studenti veronesi: con una lavatrice per astronauti hanno vinto i Mondiali di Robotica, ora li as...

Advertisement