Page 107

SONIA E RICCARDO

PARLIAMO DELLA BAND A... TI VVA? A? BANDA Sai, mi capita spesso, parlando con le persone, di raccontare di questo mio hobby: la musica, la Banda. Quasi sempre ottengo sorrisi, attenzione verso quello che racconto e anche molta sorpresa. Non so se è più per la scoperta che questo tipo di passione esiste ancora tra noi giovani, oppure perché sembra un impegno troppo difficile da sostenere e perciò non di tutti. Io credo che sia molto di più di una passione ed è forse per questo che, dopo molti anni, sono ancora qui impegnata come all’inizio……anzi di più. ….tu cosa dici??!! Capita anche a te? Si si… capita anche a me, mi dicono “nella Banda? Ma dai? Come il coro coi fiati?” sembra che si parli di qualcosa di marziano, del tipo: “ma perché, esistono?”. È si che esistono! Le bande. Ti dico come ho iniziato io: beh, anni fa mi sono trovata a dover scegliere quale attività fare come dopo scuola e così, tanto per fare qualcosa di diverso, ho provato a prendere lezioni di musica; …mi ricordo che mi hanno detto: “qui si impara a suonare nella Banda”…. E’ stato complicato, sicuramente difficile e a volte scoraggiante, ma cosa è facile? Ci vuole impegno e serietà per tutto….dallo sport a qualsiasi altro hobby e perciò ho cercato di superare ogni ostacolo e di andare avanti…. non immaginavo proprio quante soddisfazioni mi avrebbe dato. Pensa, ho iniziato a prendere lezioni che avevo undici anni e tu? Ah!! Io me lo ricorderò per sempre, credo fossi in prima o seconda media, uno dei miei compagni di classe mi dice, un mercoledì pomeriggio dalla finestra di casa sua: “oggi che fai? Io vado a provare nella banda” quel giorno è un giorno di quasi 15 anni fa e alcuni dei ragazzini che conobbi allora sono ancora adesso cari amici. Che valan-

ga di ricordi, le prime note con il Genis, le prime uscite con il maestro che ci diceva di non suonare…. Comunque l’importante era essere li in quel rettangolo che scandiva la sua musica e che con il suo passo mi ha aiutato tante volte a superare anche momenti difficili. Senti, non so se è capitato anche a te, ma a dire la verità c’è stato anche il momento che avrei voluto lasciare tutto; insomma quanti sforzi, quanto studio…..era più divertente giocare a basket, ma no, non sono mai riuscita a dire basta. Ho sempre pensato che il segreto sta nella “magia della musica”, ma anche sicuramente da tutto quello che è stata in grado di creare: un bel gruppo di amici. Si, si…..siamo stati fortunati, prima ed anche ora qui a Novate a trovare due realtà fantastiche. Per me la Banda è come un gioco di squadra: ognuno deve dare il meglio di se, ma tutto viene fatto affinché il gruppo ottenga un buon risultato …. Perciò la riuscita di ogni pezzo è proprio merito di ognuno, ma con l’aiuto degli altri…… …..correggimi se sbaglio, ma credo che in fondo questo sia il vero senso… E si, ……e comunque, tornando a quello che dicevi prima, è vero: chi non ha pensato di smettere magari anche solo per un minuto. Però quando decidevi “ok smetto!” mentre stavi per dirlo a tutti, ti ritrovavi seduto al tuo posto con un bel sorriso pronto per iniziare una nuova prova. Se adottavi invece il piano: “non vado più alle prove, si dimenticheranno di me…..”, a ogni volta che la sentivi passare ti ritrovavi a dire…… anche io suono nella… “Bah… ” In fondo non siamo l’orchestra filarmonica della Scala e qualche volta qualche nota non è proprio al posto giusto, è che noi, prima siamo amici e poi ….forse….musicisti (ma non dirlo al maestro). E poi qualche volta, anche se al posto di

contare le battute di aspetto, ci mettiamo d’accordo su dove andare a bere dopo……non siamo poi così tanto male. Hai ragione! E ci danno ragione anche tutte le persone che ogni volta, numerose, ci vengono a sentire. Aver creato una solida amicizia tra di noi ci ha permesso di andare avanti tanti anni aiutandoci reciprocamente anche quando imprevisti hanno turbato la tranquillità della nostra vecchia Banda. Ripensando all’ultimo anno, al nostro arrivo ufficiale nella Banda di Novate, penso ancora di più che, se siamo qui, nonostante tutti i nostri impegni personali, è perché ci divertiamo ! Vero! Le difficoltà non finiscono mai, ma assieme le affrontiamo e …..quanta soddisfazione dopo un applauso. Cosa ne dici? Io credo che questa della “Banda” sia un’esperienza da provare ….. …… impegno, serietà, sacrificio, altruismo, unione, soddisfazione e tanto divertimento….credo che siano abbastanza come motivazioni! E poi Sonia chiedessero a Marta, a Franco ….… quando saranno grandi, quanto è stata importante per loro “Quella specie di Orchestra un po’ fuori moda che è LA BANDA”. Sonia (clarinetto) do (tromba) Riccardo Riccar

107

Profile for Nazzareno Pampado

60 anni di Banda Santa Cecilia di Novate Milanese  

1948 - 2008 Una passione per la musica. Storia del Corpo Musicale Santa Cecilia di Novate Milanese

60 anni di Banda Santa Cecilia di Novate Milanese  

1948 - 2008 Una passione per la musica. Storia del Corpo Musicale Santa Cecilia di Novate Milanese

Profile for pampado