PambiancoBeauty_n6_2021

Page 1

MAGAZINE

BEAUTY

SCENARI Anche al lusso piace verde FENOMENI Tutti in corsa

per gli integratori beauty

REPORTAGE

Il travel retail si riprenderà? PRODOTTI Pelle sana e forte

FATTURATI 2020

LE TOP PROFUMERIE ITALIANE

COVER BY NINA PANDOLFO

Poste Italiane S.P.A. - Sped. in A.P. 70% LO/MI - in caso di mancato recapito inviare al CMP di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi ANNO VII - N°6 DICEMBRE 2021 - GENNAIO 2022

per contrastare le rughe






EDITORIALE

Ripresa con il tonico di Borsa di David Pambianco Un importante segnale di salute del settore della bellezza arriva dalla Borsa. Nelle ultime settimane si è risvegliata la voglia di approdo sui listini, con diverse quotazioni effettuate, e altre annunciate a breve. Si tratta di casi molto differenziati per tipologia e per localizzazione geografica. Ma che, proprio nell’insieme, assumono un significato rilevante, se si pensa che era dal 2013 che non si registravano sbarchi in Borsa, quando avvenne l’ultima Ipo rilevante, quella di Coty. Una delle operazioni che più ha attirato l’attenzione in Italia è stata quella di Intercos, a inizio novembre, in quanto ha ottenuto un impressionante +28% il giorno del debutto a Milano. Una situazione anche più eclatante l’ha vissuta il beauty retailer indiano Nykaa, sempre in novembre, che è addirittura decollato del 96% nel suo esordio in Borsa. Negli ultimi mesi, si sono quotati anche Honest Beauty di Jessica Alba, Olaplex e Revolution Beauty. A questi casi, vanno poi aggiunte le quotazioni annunciate: The Hut Group ha affermato che quoterà la sua divisione di bellezza separatamente nel 2022. Mentre Shiseido è pronta a sbarcare sul listino di Tokyo probabilmente a luglio 2022. Certo, hanno giocato a favore i fattori prettamente finanziari. I listini mondiali hanno raggiunto valori che non si registravano da anni (qualche Borsa, tra cui Wall Street e Piazza Affari, viaggia anche sui massimi) per effetto di una liquidità che non trova sbocchi facili in un momento di entropia dal punto di vista industriale. E questo è un fattore che ha convinto, per esempio, società come Intercos e Honest Beauty che erano in pipeline per il listino da anni, e attendevano il momento propizio. Tuttavia, c’è anche un fattore strutturale che riguarda il settore della bellezza. Negli ultimi due anni caratterizzati dal Covid, il mondo beauty, per quanto con effetti molto differenziati al suo interno, è stato tra quelli che ha dimostrato maggiore resilienza. E oggi sembra uscire dal periodo pandemico con la convinzione di avere individuato i driver capaci di ridisegnare un’industria forse rimasta per troppo tempo ancorata ai pilastri tradizionali. Sono fattori ad alto potenziale: lo sviluppo nel mondo digitale; la crescita dimensionale per la creazione di sinergie; la spinta sulla ricerca in chiave sostenibilità. Per valorizzare questi fattori, evidentemente, serve liquidità. Quella liquidità che oggi la Borsa è in grado di garantire.

6 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio



SOMMARIO 12

NEWS DALL’ITALIA

20

NEWS DAL MONDO

27

DOSSIER Profumerie, le top del 2020

28 Catene reloaded, 2022 anno del riscatto

32 Le indipendenti verso la ripresa

col phygital 38 Alleanze beauty digital e omnichannel

42

50

54

SCENARI Anche al lusso piace verde INTERVISTA L’Italia nel mirino di Cosnova ANALISI La resilienza dell’haircare italiano

58 INTERVISTA/LUXURY LAB COSMETICS Obiettivo storytelling

27 DOSSIER PROFUMERIE, LE TOP DEL 2020

62

68

74

82

FENOMENI Tutti in corsa per gli integratori beauty REPORTAGE/ TFWA CANNES Il travel retail si riprenderà?

In base allo studio Pambianco sui fatturati 2020, le principali catene di profumeria e negozi indipendenti mostrano entrambi performance a marcia alternata sul mercato italiano. La causa è stata la chiusura degli store in lockdown. Sempre più forte il fenomeno dei consorzi.

BEAUTY & THE CITY Boots, farmacia beauty oriented NON SOLO BUSINESS

62

42

8 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

SCENARI

FENOMENI

ANCHE AL LUSSO PIACE VERDE

È BOOM DI INTEGRATORI

Il packaging diventa sempre più sostenibile anche per i brand di cosmetica di lusso.

Che siano da bere o da mangiare poco importa. Tutti sono alla ricerca degli integratori beauty.


PER UNO SGUARDO SORPRENDENTE Un rituale per il contorno occhi senza precedenti*. La nuova tecnologia Cool & Warm Eye Care offre risultati visibili con un duplice benessere sensoriale. Più disteso e compatto, il contorno occhi acquista una nuova luminosità. * In SENSAI.

Cool & Warm Eye Care sensai-cosmetics.com tel. 02/863112.1

TOTAL EYE TREATMENT


SOMMARIO

In copertina

85

WHAT’S NEW?

86

MAKE-UP

Omaggio alla natura

89 BELLEZZA

Christmas in beauty

94

SKINCARE

94 Contrastare le rughe

95 Ottimizzare la microcircolazione

96 Formule nutrienti per il corpo

97 Non il solito trattamento

98

FRAGRANZE

For Both

Nina Pandolfo “Complicity Sound”, 2019 Acrylic on fabric 150 x 109 cm Courtesy of JD Malat Gallery, London Cover story pag. 100

...ogni giorno sul web www.beauty.pambianconews.com

BEAUTYNEWS OSSERVATORIO SUL MERCATO

I dati dei consumi nelle notizie quotidiane sul sito 10 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

PARLANO LE AZIENDE

Aurino (Puig): “Nel 1°semestre 2021 ritorno a livelli pre-Covid”

SCARICA LA APP DI PAMBIANCONEWS



ITALIA

PEGORIN: “AGF88 HOLDING LANCIA IL BRAND SINESIA”

Federico Pegorin

A

gf88 Holding, gruppo industriale di riferimento nel settore dell’Hair&Skin care a livello internazionale ha presentato il nuovo brand Sinesia “Questa nostra nuova linea Premium – ha detto Federico Pegorin AD Agf88 Holding – nasce da un’idea di Afsoon Neginy, co-fondatrice del brand e COO business e sustainabilitydirector di Agf88 Holding, maturata dopo anni di esperienza e concepita come un approccio olistico composto da prodotti multifunzionali ed efficaci che, attraverso rituali dedicati, agiscono sul biosistema pelle, cuoio capelluto e capelli con l’obbiettivo di raggiungere una profonda interconnessione tra mente e testa e ritrovare così il proprio benessere”. Le 5 linee di trattamento Sinesia si dividono in due mondi, uno rituale, Slow Motion, dove il focus è la gestualità applicativa e uno più veloce, Like a Click dove il focus è sulla performance immediata. Un asset fondamentale di Sinesia perchè si tratta di un sistema flessibile in grado di adattarsi alle esigenze al momento del consumatore. Ma non solo. Agf88 Holding cresce anche nei numeri. “Abbiamo chiuso il 2020 con una crescita a doppia cifra del fatturato e con soddisfazione posso rivelare che anche il 2021 sta generando ottimi risultati double digit, non solo paragonato allo scorso anno, ma soprattutto paragonato al 2019 con una crescita di circa il 13%”, conclude.

12 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

SHAMPORA CRESCE E GUARDA ALL’ESTERO Shampora è pronta per l’internazionalizzazione con lo sbarco da oggi in Gran Bretagna online sul sito web dedicato al mercato britannico. “Vogliamo esportare all’estero il modello made in Italy – afferma Manuel Corona CEO & founder di Shampora – contraddistinto da tecnologia avanzata, alta qualità ed esclusività del prodotto. Shampora crea prodotti Hair Care totalmente personalizzati, realizzati ad hoc sulle unicità delle persone che ci scelgono”. Inoltre la previsione dell’azienda è di raddoppiare i volumi di vendita per il 2021 con una quota estero pari a circa il 20% delle revenues.

PALLADIO ENTRA IN BIOS LINE Palladio entra nel capitale in Bios Line con una partecipazione di minoranza. L’obiettivo, si legge in una nota, “è promuovere e accelerare la crescita di Bios Line nel mercato nazionale e, soprattutto, in quello internazionale”. Fondata da Paolo Tramonti nel 1986, Bios Line è un’azienda specializzata nella realizzazione e distribuzione di integratori alimentari, dispositivi medici e cosmetici naturali per il benessere e la cura della persona e nel 2020 ha registrato un fatturato di circa 35 milioni di euro, in crescita di oltre il 10% sul 2019.

ADORN LANCIA LA LINEA BEAUTY In occasione del lancio della nuova linea Adorn It’s Beauty, dedicata ai prodotti per la detersione e la cura dei capelli, il brand di proprietà di Ludovico Martelli, si affida alla Generazione Z per una campagna di comunicazione integrata su Instagram e TikTok. “L’obiettivo della campagna – riporta una nota – è presentare ai consumatori l’intera gamma Adorn, con focus sulla nuova linea It’s Beauty, e incrementare la Brand Awareness, soprattutto fra i consumatori più giovani, da sempre particolarmente recettivi alle novità nel mondo Beauty”.


ITALIA

LISAP ACQUISISCE IL 75% DI PARISIENNE ITALIA Lisap, azienda milanese specializzata nei prodotti professionali per capelli, ha chiuso un accordo per l’acquisizione di Parisienne Italia, che al settore professionale affianca la produzione di prodotti di hair e bodycare per la Gdo. Obiettivo dell’operazione, che porta Lisap al controllo del 75% di Parisienne, è la creazione di un polo industriale specializzato in prodotti ad alto valore aggiunto. La strategia industriale che vede l’aggregazione di

queste due storiche aziende italiane si prefigge, attraverso il processo avviato, di incrementare la penetrazione dei brand proprietari, tra i principali Lisap, Diapason, Allwaves, Black, NiaMh e Rebeel, in Italia e in particolare all’estero, dove attualmente la presenza delle due aziende si registra in oltre 100 mercati. Centrale sarà lo sviluppo di sinergie attraverso il supporto delle filiali che Lisap ha in Germania, Spagna, Malesia, Australia e Usa.

CHIARA FERRAGNI DEBUTTA CON IL MAKE-UP Dal fashion al beauty il passo è breve. Lo sa bene Chiara Ferragni che debutta nel settore della bellezza con la sua prima linea di make-up. “Sono molto felice per questo nuovo lancio che rende completa l’offerta del brand Chiara Ferragni – ha sottolineato l’influencer CEO e creative director Chiara Ferragni-. Il make up per me è un prezioso alleato che permette a tutti di poter esprimere la propria personalità senza limiti di età, di genere, di etnia.

Chiara Ferragni

Non vedo l’ora di svelare tutti i prodotti che abbiamo realizzato per questa prima collezione”. Tutti i prodotti saranno disponibili in esclusiva in tutti gli store e sull’e-commerce Douglas e su chiaraferragnicollection.com. “La prima collezione make-up dedicata a tutti coloro che desiderano sentirsi la versione migliore di se stessi – si legge in una dichiarazione – perché la self-confidence nasce da piccoli gesti che ci aiutano a sentirci piú belli e forti”.

Atida approda in Italia con eFarma.com

Nu Skin punta a crescere sul mercato italiano

La piattaforma Atida approda in Italia grazie all’integrazione di eFarma.com nel gruppo, muovendo così un ulteriore passo verso l’obiettivo di diventare una delle principali farmacie online d’Europa. Fondata nel 2011 a Napoli, da Francesco Zaccariello, eFarma.com è uno dei principali e-commerce farmaceutici in Italia ed è la prima piattaforma autorizzata dal Ministero della Salute italiano alla vendita online di farmaci senza obbligo di prescrizione oltre che prodotti di bellezza e cura per la pelle. Con oltre 600 mila clienti e vendite nel 2020 che hanno superato i 20 milioni di euro, in crescita del 125% rispetto all’anno precedente, l’azienda punta a chiudere il 2021 con 30 milioni di euro di fatturato. Alla guida di eFarma.com Francesco Zaccariello, in qualità di amministratore delegato, continuerà a gestire l’attività da Napoli insieme al suo team di oltre 70 dipendenti.

Nu Skin, azienda di bellezza americana quotata alla Borsa di New York, vuole crescere in Italia e per farlo con maggiore forza ha deciso di aggiungere un tassello alla linea di dispositivi viso e corpo con il lancio del nuovo ageLOC Boost, il device studiato per tonificare la pelle del viso e renderla più luminosa in soli 2 minuti al giorno. La sua efficacia si basa sulla tecnologia a microcorrente pulsata variabile, associata all’utilizzo del sieroconduttore a base di estratti vegetali e acido ialuronico ageLOC Boost Activating Serum.“L’Italia insieme alla Francia – sottolinea Mariaelena D’Agnese Emea marketing coordinator & marketingmanager Western Europe – sono i principali Paesi Europei per Nu Skin. Nu Skin da sempre si contraddistingue per la scienza e la tecnologia alla base dei suoi device, ma anche per il loro disegno e linea estetica. Anche in questo caso, il design è stato progettato perché risulti ergonomico, di semplice impugnatura e dal visual intuitivo”. Nu Skin è stata classificata, per il quarto anno consecutivo, marchio numero uno al mondo per i beauty device systems da Euromonitor International.

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 13


ITALIA

LA PERLA BEAUTY ENTRA NEL MERCATO ITALIANO La Perla Beauty sbarca nel mercato italiano ed internazionale. Nel dettaglio, in Italia i prodotti della linea sono distribuiti da Forma Italiana e sono disponibili al sito beautybylaperla.com e presso rivenditori selezionati. “Nel 2021 – sottolinea Roberto Marabese direttore commerciale di Forma Italiana – La Perla espande la sua eredità artigianale penetrando il mercato con la sua La Perla Beauty che colma il divario in modo geniale fra lusso e sostenibilità

con otto profumi di Alta Profumeria, una fragranza d’autore, quattro prodotti per il corpo e una collezione di make-up. La Perla Beauty è uno dei primi veri marchi beauty di lusso intimamente legato ad una bellezza sostenibile e alla realizzazione dell’individuo”. Tutte le fragranze e i prodotti cosmetici sono cruelty-free, formulati e prodotti in modo sostenibile. Membro di Peta, La Perla Beauty ha anche ottenuto la Medaglia di bronzo da EcoVadis.

SKÖN PUNTA A RICAVI PER 4 MILIONI NEL 2022

Cresce rapidamente la cosmetica green di Skön, brand digitale di prodotti bio ispirato al concetto di ‘Hygge’, la felicità nordica di chi sta bene con se stesso. Ad un anno dalla nascita il marchio raggiunge gli 1,5 milioni di fatturato in crescita del 42% negli ultimi 6 mesi e con una previsione di 4 milioni di euro per il 2022. A pochi mesi dall’apertura del mercato spagnolo, Skön, che oggi conta 40mila clienti attivi solo in Italia di cui oltre il 50% fidelizzati, ha già programmato una roadmap di apertura in Europa

14 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

per il 2022 con Francia, Germania e Regno Unito. Nel frattempo sono già conclusi gli accordi di distribuzione per Grecia e Romania, con apertura prevista entro il 2021. “Skön – racconta Sara Tafuri, AD di Skön – nasce dalla capacità di Idt spa di lanciare marchi nativi digitali di successo grazie al modello di business direct to consumer che abbatte i costi senza penalizzare la qualità e al nostro know-how nel digital marketing. Abbiamo già alle spalle due exit importanti nel settore beauty, SkinLabo e Salimbeni Profumi”.

A Mavive la distribuzione di Riàh Sicilia Mavive inizia a ottobre 2021 la distribuzione in esclusiva nelle profumerie italiane della linea per la cura della cute e dei capelli Riàh Sicilia, brand che utilizza il meglio della natura siciliana per formulare prodotti con ingredienti di origine e derivazione naturale, altamente performanti. Dal meglio della natura di Sicilia vengono estratti gli attivi che caratterizzano ogni linea del marchio Riàh. Genuinità, esclusività ed efficacia sono le caratteristiche trasversali dei prodotti, creati per rispondere alle comuni necessità di cura e di bellezza del capello e di salute del cuoio capelluto.

Qualimed, trend di crescita 2021 a +30% Qualimed, azienda italiana licenziataria esclusiva del marchio di lenti a contatto colorate Desio, entro la fine del 2021 si trasferirà in un nuovo headquarter dotato di avanzate tecnologie di produzione. L’investimento, del valore di oltre 3 milioni di euro nasce dall’esigenza di centralizzare il processo produttivo per favorire la crescita organica dell’azienda e il suo sviluppo sul mercato internazionale. La strategia commerciale per i prossimi anni prevede due direzioni di sviluppo: vendite online e canale wholesale. Per quanto riguarda l’e-commerce, che oggi rappresenta un importante parte del fatturato, Qualimed ha in programma l’integrazione di nuove tecnologie e servizi digitali per creare nuove opportunità e allargare i canali di vendita. Per il canale wholesale, invece, l’obiettivo è di rafforzare la posizione di leadership nel segmento delle lenti a contatto colorate (con diottrie e non) grazie a nuovi accordi commerciali e di distribuzione in Medio Oriente, Sud America e Maghreb. Qualimed punta ad aumentare il volume delle vendite di oltre il 50% entro la fine del 2025.



ITALIA

L’Atelier du Sourcil arriva in Italia

Acqua & Sapone passa a Hig Capital La Commissione europea ha approvato l’acquisizione da parte di Hig Europe, filiale europea del fondo d’investimento internazionale Hig Capital, dei principali soci di Acqua & Sapone, la più grande catena italiana di igiene personale, profumeria e pulizia della casa. La notizia di una trattativa in esclusiva da parte di Hig Capital di rilevare Acqua e Sapone era già trapelata lo scorso mese di luglio. Nel dettaglio, la Commissione europea ha approvato l’acquisizione del controllo esclusivo di Cesar di Barbarossa Enio e F.lli, gruppo Sda Servizi Distribuzione Associati e Vdm Vaccaro Distribuzione Merci, appunto tre degli otto soci di Acqua & Sapone. L’operazione sarà condotta da Hig Europe attraverso il veicolo italiano Bubbles BidCo, controllato dalla lussemburghese Bubbles TopCo e con i venditori che reinvestiranno per una minoranza in TopCo.

L’Atelier du Sourcil, il brand di Ieva Group specializzato nella cura e nella bellezza delle sopracciglia, fa il suo ingresso in Italia con Marionnaud. Già presente con 115 atelier tra Francia, Belgio, Lussemburgo, Spagna e Marocco, L’Atelier du Sourcil porta avanti la propria espansione internazionale aprendo un corner al piano terra della profumeria Marionnaud di viale Abruzzi a Milano, dove le clienti potranno conoscere i prodotti del brand per la ridefinizione ed epilazione delle sopracciglia e scoprire all’interno di una cabina riservata i trattamenti dedicati a sopracciglia, occhi e labbra, per i quali il marchio è conosciuto.

NUOVO ASSETTO SOCIETARIO PER BARBERIA PISTERZI Il brand Pisterzi Italian Grooming Art cresce attraverso un nuovo assetto societario che si rafforza grazie all’ingresso nel board di Andrea Pirlo. “Ho avuto il piacere di conoscere personalmente Gian Antonio Pisterzi a New York – sottolinea il campione del calcio – e sono rimasto colpito dalla cultura espressa dal suo saper fare e dall’attenzione unica che Barberia Pisterzioffre ai suoi clienti. Ho subito

16 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

desiderato poter essere protagonista di questa sua impresa che, oggi, evolve attraverso una gamma prodotto di alto livello e un restyling delle barberie in senso green”. Barberia Pisterzi nasce nel 2015 grazie all’esperienza di Gian Antonio Pisterzi. Gli atelier di Barberia Pisterzi si trovano a Milano in via Montenapoleone 17 e a New York, al 55 di Wall Street e a Soho al 367 di West Broadway.

L’ERBOLARIO CRESCE NEL RETAIL L’Erbolario spinge nel retail. Il brand italiano di cosmetica naturale è pronto ad inaugurare un nuovo punto vendita in Via Torino 51 nel cuore di Milano. Lo store prende il posto di quello di Origins, brand che fa capo a The Estée Lauder Companies, che aveva chiuso la saracinesca da qualche mese. Ma nei piani del marchio non c’è solo l’Italia. L’Erbolario ha infatti inaugurato il suo primo flagship store in Giappone all’interno del centro commerciale Yurakucho Marui nel quartiere di Ginza a Tokyo. “Dopo vari mesi di lavoro di preparazione in costante collaborazione con il nostro distributore e il nostro ufficio di Regulatory – ha dichiarato Andrea Gruber, export manager de L’Erbolario – siamo riusciti a inaugurare il nostro primo flagship giapponese”.

BULLFROG APRE IL SUO PRIMO FLAGSHIP In Portanuova, nel cuore di Milano in piazza Alvar Aalto, ha aperto il primo barbershop Bullfrog. “Da Bullfrog crediamo che il vero lusso sia il tempo speso per noi stessi: per questo vogliamo offrire a tutti gli uomini il piacere di prendersi cura del proprio aspetto in un ambiente che vuole essere la destinazione ideale per un servizio completo di cura dei capelli, della barba, del viso, delle mani e dei piedi”, sottolinea Romano Brida fondatore e CEO di Bullfrog.


ITALIA

ITALMOBILIARE SALE AL 100% DI OFFICINA SANTA MARIA NOVELLA È stato perfezionato l’acquisto del residuo 20% del capitale di Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella. Ad esito dell’operazione, che ha comportato un esborso pari a 40 milioni di euro, Italmobiliare detiene il 100% della società. L’acquisto consente ad Italmobiliare di operare con una maggiore flessibilità strategica nel percorso di sviluppo dell’azienda e di accelerazione dell’espansione internazionale di un brand iconico, secondo le linee

guida tracciate con l’avvio del progetto ad inizio del 2020. Officina ProfumoFarmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze è una delle più antiche officine farmaceutiche del mondo, creata dai frati domenicani nel 1221 e aperta al pubblico dal 1612 per la preparazione e vendita di rimedi medici naturali e profumi. Il negozio di via della Scala 16 a Firenze è fra i primi musei fiorentini per numero di visitatori annui ed uno dei posti più suggestivi della città.

INTERCOS CORRE A +10,7%. BOOM DELLE VENDITE IN ASIA

Dopo un brillante debutto sulla Borsa di Milano, Intercos ha pubblicato i risultati relativi ai primi nove mesi del 2021. Nel periodo, i ricavi del beauty group sono stati pari a 485,4 milioni di euro, in crescita del +10,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e, solamente nel terzo trimestre il fatturato ha toccato quota 170,8 mln in ascesa del +6,1 per cento. Analizzando le prestazioni per regione, l’Asia ha registrato un boom delle vendite, che sono quasi raddoppiate a +47,5% per 91,3 mln di euro; d’altro canto l’area Emea ha registrato il

fatturato più alto a 240,1 milioni anche se in lieve diminuzione del -1,7% principalmente imputabile ad un calo delle vendite nel primo trimestre 2021 rispetto al corrispondente trimestre del 2020. Infine i ricavi del gruppo per l’area Americas sono stati pari a 154 milioni in crescita di +16,2 per cento. Per categoria, invece, le vedite del make-up si sono attestate a 296,9 milioni in crescita del +11,6%, mentre il comparto relativo ai prodotti di skincare è stato quello che ha registrato l’incremento maggiore a +33,7% per 93,7 milioni.

Labomar, semestre a 30,5 milioni

Hippocrates, al via al rebranding di 9 farmacie

Labomar ha archiviato il primo semestre al 30 giugno 2021 con ricavi pari a 30,5 milioni di euro, con una riduzione del 7,5%, rispetto ai 33 milioni realizzati nel pari periodo 2020. La capogruppo ha chiuso il primo semestre dell’esercizio con vendite pari a 27,4 milioni di euro. L’ebitda del Gruppo Labomar al 30 giugno 2021 si è attestato 4,5 milioni di euro, con un margine del 14,6% sui ricavi. Per il secondo semestre il Gruppo prevede uno sviluppo positivo della gestione, in considerazione di un’attesa crescita del fatturato.

Hippocrates Holding, dopo aver consolidato con successo la propria presenza nelle regioni del centro e nord Italia con una rete di oltre 240 farmacie, avvia un processo di rebranding che prevederà, in futuro, la declinazione del format Lafarmaciapunto. su tutte le farmacie della rete. Inizialmente l’investimento interesserà contemporaneamente le farmacie di Casalicchio (Campolongo Maggiore), Ussia (Beregazzo con Figliaro), Del Viale (Mariano Comense), Bertelli (Bologna), Fappani (Arbizzano), Breuil Cervinia (Valtourmanche), Montesanto (Milano), Ornato (Milano) e Pedrini (Genova). A questa fase di refitting e rebranding seguiranno nei primi mesi del 2022 una serie di investimenti strategici volti alla creazione di una rete locale di Lafarmaciapunto. nell’area di Milano, che vedrà coinvolte ulteriori 15 farmacie.

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 17


Collistar Essenza Italiana di bellezza

A L E SSA N D R A M AST R O N A R D I , V I A S E R B E L LO N I – M I L A N O


N OV I T À

Attivi Puri SOLUZIONI SU MISURA PER LA PELLE RISULTATI REALI E VISIBILI Attivi Puri è una linea di trattamenti mirati ed efficaci, da abbinare tra loro secondo le tue esigenze. Nuove formule potenziate e senza siliconi: Acido Ialuronico per una pelle più piena e levigata, Collagene per rassodarla. Pochi ingredienti specifici, per dare alla pelle solo ciò di cui ha bisogno. E ti senti bella, sempre te stessa. In ogni momento. Collistar: la marca preferita e più acquistata nelle profumerie italiane*.

*N.1 MARCA BEAUTY IN ITALIA, NPD DATI A VOLUME


MONDO

LVMH, LA DIVISIONE PERFUMES & COSMETICS VOLA A +30%

I

l comparto beauty si conferma un business redditizio per Lvmh. Il colosso francese del lusso ha archiviato i nove mesi con un giro d’affari di 44,2 miliardi di euro, ben il 46% in più rispetto allo stesso periodo del 2020 e in ascesa a +11% paragonato con il 2019, anno pre-pandemia. Sempre nei tre trimestri del 2021, sono state eccellenti le performance registrate della divisione perfumes & cosmetics, che ha subito un balzo del 30%, toccando quota 4,6 miliardi di euro; anche se, su base organica, i ricavi sono diminuiti del 2% rispetto ai primi nove mesi del 2019 (anno pre-covid). “In un contesto segnato da una limitata ripresa dei viaggi internazionali e dalla chiusura di molti punti vendita, i grandi marchi hanno continuato a essere selettivi nella distribuzione, a limitare le promozioni e ad aumentare le vendite online tramite i propri siti web”, ha dichiarato Lvmh. Nel contesto di una graduale uscita dalla crisi sanitaria, il gruppo di Bernard Arnault confida nel proseguimento dell’attuale crescita. “Lvmh – si legge in una nota della società – manterrà una strategia incentrata sul rafforzamento continuo della desiderabilità dei suoi marchi, facendo affidamento sull’autenticità e sulla qualità dei suoi prodotti, sull’eccellenza della loro distribuzione e sulla reattività della sua organizzazione”. 20 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

L’NBA SI LANCIA NELLA BELLEZZA Sport e beauty, un connubio insolito, ma su cui vale la pena scommettere. Ed è così che la pensano l’Nba e ColourPop cosmetics. La lega statunitense di basket scende così in campo per la sua prima incursione nel mercato della cosmesi. Nel dettaglio, la linea di make-up ColourPop x Nba vedrà sei squadre protagoniste: Boston Celtics, Chicago Bulls, Dallas Mavericks, Golden State Warriors, Los Angeles Lakers e Miami Heat, ognuna con la propria collezione basata sui colori delle loro divise e del loro team.

MEGHAN MARKLE PRONTA AL DEBUTTO NEL BEAUTY Meghan Markle potrebbe presto lanciare il suo business beauty. Secondo il magazine The Sun, ex duchessa di Sussex sarebbe stata avvistata nella tenuta di Bill Guthy, co-fondatore dell’azienda di marketing beauty Guthy-Renkerof, che conta marchi come JLo Beauty e Meaningful Beauty di Cindy Crawford. essuna conferma di questa svolta imprenditoriale per ora dal suo staff, ma è certo che l’ex attrice è diventata per molte persone un’icona di bellezza.

Meghan Markle

AD HIGHLANDER LA MAGGIORANZA DI RMS Rms beauty passa nelle mani di Highlander partners. La società di private equity con sede a Dallas ha infatti acquisito le quote di maggioranza del marchio fondato nel 2009 dalla truccatrice Rose-Marie Swift. I termini dell’accordo non sono stati resi noti. David Olsen, ex amministratore delegato di Cos Bar, ex vicepresidente globale di Net-a-porter e attualmente managing director di Highlander, entrerà in Rms nella carica di CEO. Swift rimarrà azionista dell’azienda e l’attuale CEO Elaine Sack assumerà il ruolo di chief strategic officer. Secondo fonti del settore Rms vanta un giro d’affari di circa 30 milioni di dollari. Il brand è distrbuito da Sephora North America ed Europa.



MONDO

CHARLOTTE TILBURY BEAUTY SEMPRE PIÙ CRUELTY FREE Charlotte Tilbury Beauty ha ricevuto l’approvazione Leaping Bunny da parte di Cruelty Free International. Il programma Cruelty Free International Leaping Bunny è lo standard a livello internazionale in tema di beauty cruelty free e viene concesso a quei brand che applicano rigorosi criteri validi in tutto il mondo. Charlotte Tilbury Beauty ha mantenuto una vocazione cruelty free sin dal proprio lancio nel 2013, e l’aver ricevuto approvazione Leaping Bunny,

non fa che confermare il suo status cruelty free. “Sono incredibilmente fiera di sapere che Charlotte Tilbury Beauty abbia ottenuto l’approvazione Cruelty Free International Leaping Bunny – sottolinea Charlotte Tilbury fondatrice presidente e CCO di Charlotte Tilbury Beauty – un risultato fondamentale nel settore beauty cruelty free. Oggi siamo testimoni di un enorme passo in avanti nel nostro piano di espansione globale”.

CRESCONO LE VENDITE 2021 (+8,6%) DI WALGREENS BOOTS

Walgreens Boots Alliance, colosso statunitense attivo nella distribuzione di prodotti per la salute e il benessere, ha registrato risultati sopra le aspettative nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2021, terminato il 31 agosto. Le vendite sono aumentate del 12,8% a 34,3 miliardi di dollari, contro attese per 33,3 miliardi, mentre l’utile per azione rettificato è aumentato del 29,5% a 1,17 dollari, contro gli 1,02 dollari del consensus. Le vendite dell’anno fiscale 2021 sono aumentate dell’8,6% a 132,5 miliardi 22 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

di dollari. L’utile per azione rettificato è aumentato del 14,6% a 4,91 dollari. Il net cash da attività operative è stato di 5,6 miliardi di dollari, in crescita di 70 milioni rispetto all’anno fiscale 2020. Il free cash flow è stato di 4,2 miliardi di dollari, in crescita di 65 milioni anno su anno. “I risultati del quarto trimestre e dell’anno fiscale – dichiara Rosalind Brewer CEO di Walgreens Boots Alliance – hanno superato le aspettative, grazie ad una forte performance nel nostro core business”.

Charlotte Tilbury

Billie Eilish lancia la sua fragranza Billie Eilish è pronta a debuttare con il suo primo profumo. Sul suo account Instagram la 19enne cantautrice californiana ha presentato ai suoi fan la fragranza ‘Eilish’. Creato in collaborazione con Parlux, Billie ha avuto il pieno controllo creativo sulla creazione, incluso il design della bottiglia, il packaging, la campagna e, naturalmente, il profumo stesso. “La collaborazione con Billie – afferma Lori Singer, presidente di Parlux – è stata naturale per Parlux perché possiamo dare vita a una visione come nessuno altro, ed eravamo ugualmente entusiasti di intraprendere questo viaggio insieme”.

Billie Eilish

Priceless, le due nuove fragranze di Mastercard Mastercard si avventura nel settore delle fragranze come parte della sua strategia di marketing ‘multisensoriale’. Secondo Mastercard, le due fragranze, sviluppate dai profumieri Firmenich, esprimono passione e ottimismo, incarnando alcuni degli ingredienti più squisiti nel mondo della profumeria. “La scienza – afferma Raja Rajamannar, chief marketing and communication officer di Mastercard – ha dimostrato che la fragranza ha la capacità di evocare potenti connessioni emotive e con Priceless, speriamo di fornire un’esperienza edificante, coinvolgente e indimenticabile ai consumatori”. Realizzate da due profumiere di fama mondiale, Dora Baghriche e Marie Salamagne di Firmenich, le fragranze sono state concepite anche con la possibilità di essere sovrapposte, per esprimere anche l’identità individuale, rappresentando l’impegno di Mastercard per l’inclusività. Le fragranze mostrano anche la continua enfasi di Mastercard sulla sostenibilità con ingredienti derivanti dal programma NaturalsTogether di Firmenich.


MONDO

THE ESTÉE LAUDER COMPANIES RIPENSA ALLA DIVISIONE FRAGRANZE The Estée Lauder Companies si prepara a chiudere la sua divisione dedicata alle licenze dei profumi. Aramis Designer Fragrances infatti, che include Aramis, Tommy Hilfiger, Michael Kors, Donna Karan, Dkny ed Ermenegildo Zegna, verrebbe chiusa per poi essere trasferita in un’altra divisione all’interno del gruppo. La società trasferirà le licenze dei marchi terzi entro giugno 2023, e trasferirà la gestione di Aramis&Designer, un marchio di profumi da uomo che

ha lanciato nel 1963, a un altro ramo dell’azienda. Secondo una nota del gruppo, “questa decisione fa parte di un processo di riduzione dei costi volto ad indirizzare le risorse nelle aree con il maggior potenziale di crescita”. I profumi di Michael Kors potrebbe essere rilevati da EuroItalia, mentre Donna Karan e Dkny saranno gestiti da Interparfums che ha recentemente acquisito Salvatore Ferragamo e rileverà i marchi di New York nel luglio 2023.

LA PROFUMERIA TRAINA LE VENDITE DI GIVAUDAN (+8,4%)

Givaudan archivia i nove mesi con un perfomance solida e in crescita. Il produttore svizzero di fragranze e aromi ha chiuso il periodo al 30 settembre 2021 con un giro d’affari di 5,07 miliardi di franchi svizzeri, in salita del 5,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Su base omogenea però, quindi escludendo effetti valutari e acquisizioni, la crescita è stata del 7,7%, ha precisato la società. Su base omogenea, la divisione Fragrance & Beauty ha registrato la crescita maggiore a +8,4% per 2,35 miliardi di franchi I ricavi del gruppo con sede

a Ginevra si sono rivelati in linea con le aspettative degli analisti, in base ad un sondaggio condotto da Awp, infatti, era stato previsto un fatturato sui nove mesi di 5,064 miliardi di franchi, di cui 2,36 miliardi per le fragranze e 2,69 miliardi per gli aromi. Come ha sottolineato lo stesso gruppo “nel quadro generale internazionale, si tratta di un ottimo risultato se si pensa che il fatturato del settore della profumeria fine si è contratto del -11,3% nel 2020, a causa delle chiusure dei negozi e del calo delle vendite nei duty-free negli aeroporti”.

Crown acquisisce StriVectin Crown Laboratories, società di portafoglio di Hildred Capital Management, ha stipulato un accordo con L Catterton per l’acquisizione di StriVectin. Lanciato nel 2002, StriVectin è classificato dai consumatori come il marchio di prodotti per la cura della pelle antietà più efficace ed è supportato dalla ricerca clinica e dalla sua tecnologia proprietaria NIA-114. L Catterton ha stretto una partnership con il management per guidare una crescita significativa e la creazione di valore attraverso un piano strategico incentrato sul marketing e sui miglioramenti operativi.

Puig entra nel brand cinese Scent Library

Puig si rafforza nei profumi. Il gruppo catalano ha investito infatti in Scent Library, un’azienda cinese specializzata in fragranze. I termini dell’operazione non sono stati resi noti. “La collaborazione con Scent Library è stata un’opportunità molto interessante per partecipare allo sviluppo del mercato cinese dei profumi con un’azienda con sede in Cina e con un team cinese”, ha affermato Marc Puig, CEO di Puig. Scent Library è stata fondata a Pechino nel 2009 da Roseline Lou e John Han. L’azienda distribuisce profumi, articoli per la cura della persona e fragranze per la casa e gestisce 80 negozi in Cina e online. Grazie ai nuovi fondi, Scent Library accelererà lo sviluppo dei suoi prodotti e ottimizzerà e integrerà la sua supply chain internazionale.

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 23


MONDO

A Lvmh Officine Universelle Buly 1803

Shiseido verso l’Ipo alla Borsa di Tokyo Shiseido è pronta a sbarcare sul listino di Tokyo. Il colosso beauty giapponese perseguirà le sue ambizioni finanziarie registrandosi sul mercato principale del Paese probabilmente già a luglio 2022. L’annuncio di Shiseido, non è il primo di quest’ultimo periodo. Infatti già brand come Honest Beauty di Jessica Alba, Olaplex e Revolution Beauty si sono recentemente quotati. Nel frattempo, una prima valutazione ha confermato che Shiseido rispetta i criteri di quotazione e la società seguirà le procedure previste relative alla domanda per la selezione del nuovo segmento di mercato secondo il calendario stabilito dalla Borsa di Tokyo. Va sottolineato poi che quest’ultima sarà ristrutturata in tre nuovi segmenti, Prime, Standard e Growth, a partire dal 4 aprile 2022. Questa mossa è progettata per promuovere la crescita sostenibile delle società quotate e la creazione di valore aziendale a medio e lungo termine.

Lvmh espande il suo portafoglio beauty. Il colosso del lusso francese ha scelto l’ultimo giorno della Paris fashion week per annunciare la sua ultima acquisizione. Dopo aver accompagnato lo sviluppo di Officine Universelle Buly 1803 negli ultimi anni, il conglomerato con sede a Parigi ha ora rilevato il marchio di cosmetici francese, noto per la sua offerta di fascia alta, per una somma non divulgata. Come spiegato dal gruppo il marchio “è stato supportato e assistito per quasi quattro anni da Lvmh luxury ventures“. Buly è stato il primo investimento effettuato da Lvmh luxury ventures nell’ottobre 2017. All’epoca, la casa gestiva due boutique, contro le circa 30 di oggi.

THE HUT GROUP GUARDA A IPO SOLO BEAUTY NEL 2022 he Hut Group ha affermato che quoterà la sua divisione di bellezza separatamente nel 2022. THG Beauty, che include marchi come Espa e Lookfantastic, ha registrato vendite per 461 milioni di sterline per i sei mesi fino al 30 giugno 2021, in netta crescita rispetto ai 296 milioni di sterline dello stesso periodo di un anno fa. “Una quotazione separata per THG Beauty posizionerà l’azienda molto bene per concentrare gli investimenti nelle sue 24 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

aree di crescita chiave, inclusa l’espansione del portafoglio del proprio marchio”, ha affermato la società in una nota. Gli analisti di Barclays citati dal Financial Times hanno stimato che la divisione di bellezza potrebbe valere circa 4 miliardi di sterline, anche se hanno aggiunto che valutare l’attività “sembra un po’ difficile senza la divulgazione dei margini separati”. Complessivamente, i ricavi di THG nei sei mesi sono stati di 958 milioni di sterline.

JACQUEMUS PRONTO PER IL BEAUTY Jacquemus sarebbe pronto al debutto nel beauty. Simon Porte Jacquemus, mente creativa della griffe francese da lui fondata nel 2010, avrebbe avviato infatti, una collaborazione con Puig per portare la sua visione artistica nell’universo della bellezza. Secondo fonti, il creativo avrebbe scelto come partner la rinomata azienda spagnola per il suo particolare approccio allo storytelling e la sua abilità nella costruzione del marchio. Si pensa che il progetto possa essere lanciato sul mercato già a partire dal 2022, anche se attualmente non sono stati rilasciati nè dettagli nè conferme da parte di entrambe le parti.

BIRCHBOX PASSA A FEMTEC HEALTH Birchbox cambia proprietà. Lo specialista americano di cofanetti di bellezza in abbonamento è passato in mano a FemTec Health, una start-up specializzata nel benessere delle donne per una cifra vicina ai 45 milioni di dollari (pari a circa 38 milioni di euro). FemTec Health, che mira a creare un’azienda basata sulla scienza della salute e della bellezza, vuole in particolare utilizzare i dati raccolti sugli abbonati di Birchbox per offrire una gamma di prodotti personalizzati che vanno dallo skincare ai prodotti per il benessere in generale.



FACCIAMO

IN MODO CHE

LE DONNE NON RIMANGANO

MAI SENZA

ROSSETTO

Distribuzione farmacosmesi www.difarco.it


dossier

Profumerie LE TOP DEL 2020 IN BASE ALLO STUDIO PAMBIANCO SUI FATTURATI 2020, LE PRINCIPALI CATENE DI PROFUMERIA E NEGOZI INDIPENDENTI MOSTRANO ENTRAMBI PERFORMANCE A MARCIA ALTERNATA SUL MERCATO ITALIANO. LA CAUSA PRINCIPALE È STATA LA PANDEMIA E LA CHIUSURA DEI PUNTI VENDITA. SEMPRE PIÙ PRESENTE IL FENOMENO DEI CONSORZI.


DOSSIER

CATENE RELOADED, 2022 anno del riscatto di Giulia Sciola

È LA PANDEMIA LA RESPONSABILE DEL CALO DI FATTURATO DELLE PRINCIPALI CATENE DI PROFUMERIA IN ITALIA NEL 2020. IL 2021 REGISTRA UN SIGNIFICATIVO RECUPERO. DIGITALE E SERVIZI IN STORE SONO ALLA BASE DELLA FIDELIZZAZIONE.

28 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

I

l 2021 come anno del recupero, ma non della completa riscossa, posticipata invece al 2022. È questa la sintesi dell’andamento registrato dalle principali catene di profumeria in Italia, che si lasciano alle spalle un 2020 duramente penalizzato dalla pandemia Covid-19, ma che anche nell’anno in corso hanno scontato lockdown localizzati e la chiusura di centri e parchi commerciali nel fine settimana, fino al mese di maggio. Secondo i dati raccolti da Pambianco, nel 2020, le prime dieci realtà presenti sul territorio italiano hanno realizzato ricavi per 730 milioni di euro, in calo del 10,6% rispetto ai valori del 2019. È bene precisare che nel ranking non è inclusa Sephora, nome di spicco della distribuzione selettiva di Lvmh, di cui però il colosso del lusso non scorpora i risultati. Stando alle previsioni del Centro studi di Cosmetica Italia, in un 2021 in cui l’industria cosmetica italiana dovrebbe mettere a segno un +10,4% con un fatturato di 11,7 miliardi di euro, il canale della profumeria dovrebbe portarsi a +22,1%, con ricavi per 1,9 miliardi.


DOSSIER

FATTURATO DELLE PRINCIPALI CATENE DI PROFUMERIA IN ITALIA (mln €) Rank

Azienda

1

DOUGLAS ITALIA SPA

2

LL PINALLI INVESTMENT SRL

3

2019

2020

Var. %

425

392

-7,6

84

84

-0,3

MARIONNAUD PARFUMERIES ITALIA SRL

79

58

-26,9

4

ESSERBELLA SPA

42

34

-19,8

5

VALLESI SPA

46

33

-27,4

6

CARLOTTA SRL

24

30

25,5

7

EUROPROGETTO SRL

39

30

-23,8

8

ROSSI PROFUMI SPA

28

26

-6,9

9

BEAUTYPROF SPA

24

21

-10,6

10

(1)

G.F. RETAIL SRL TOTALE

25

21

-15,9

817

730

-10,6

A guidare la classifica delle principali catene di profumeria in Italia è Douglas Italia Spa. Pinalli conferma il secondo posto, seguita da Marionnaud Italia. (1) consolidato Fonte: Pambianco

A sostenere l’inversione di rotta rispetto al 2020 - hanno spiegato a Pambianco Beauty i protagonisti del settore – sono strategie molto diverse: dal fattore prossimità alla crescita nel digitale, dai servizi estetici in store al valore aggiunto di personale altamente formato. La consulenza esperta resta infatti parte integrante dell’esperienza d’acquisto. CATENE DI PROSSIMITÀ Pinalli è un’insegna che conta 58 punti vendita, circa 400 dipendenti e che nel 2020 ha registrato un fatturato di 84 milioni di euro, in sostanziale stabilità sull’anno precedente (-0,3 per cento). L’ebitda margin è passato dal 10,4% circa al 9,6% circa. “Il 2020 – ha spiegato Raffaele Rossetti, amministratore delegato di Pinalli – è stato ovviamente un anno molto impegnativo, ma un anno in cui l’azienda ha saputo comunque giocare la sua partita, sulla scia di una programmazione molto efficace. Sul risultato dei 12 mesi hanno inciso un’attenta strategia digital e social, ma anche il nostro essere

una catena di prossimità. La prossimità connota del resto il territorio italiano. Nel futuro della nostra rete di negozi stimiamo di poter aprire anche a Roma o Milano, ma queste sarebbero location utili più che altro a far capire la nostra offerta. Il cuore del nostro business restano i centri cittadini di medie dimensioni. La prossimità è un fattore che ha caratterizzato il piano 2018-20 e che caratterizzerà anche il periodo 2021-23. All’inizio del 2021 il nostro obiettivo di crescita era fissato a un +10 per cento. Anche quest’anno però è stato caratterizzato da momenti di chiusura. Siamo ben bilanciati come struttura di offerta tra centri storici e centri commerciali ma, soprattutto, non siamo esposti su location con alti flussi turistici: questo ci ha permesso, durante la pandemia, di non soffrire particolarmente, come invece è accaduto a tanti altri, per l’assenza di turismo. ll 2021 non dovrebbe discostarsi dal trend di crescita degli ultimi quattro anni”. Il modello di Pinalli è Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 29


DOSSIER

LA TOP 3 PER REDDITIVITÀ % 12,2%

DOUGLAS ITALIA SPA LL PINALLI INVESTMENT SRL (1) VALLESI SPA

9,6% 6,0% (1) consolidato Fonte: Pambianco

Nelle immagini, punti vendita Rossi Profumi In apertura, una profumeria Pinalli

quello di una prossimità omnicanale, con un intenso lavoro fatto nel 2020 e nel 2021 per la crescita nell’e-commerce e l’internalizzazione della struttura logistica. “Questo ha inciso sui nostri risultati e crediamo sarà un punto di forza nel futuro del retail”, ha continuato Rossetti. Il gruppo si propone come incubatore per i beauty brand indie del nostro Paese, una scelta dettata dalla richiesta dei clienti, anche consolidati, di provare nuovi prodotti. Recente, grazie alla partnership con Radicalbit e GoLive, anche il debutto nello shopping livesteram. Infine, nel 2022 di Pinalli non mancheranno nuove aperture, con quattro tagli del nastro già programmati. SERVIZI IN STORE Nata nel 2002 con il nome di Olimpia Beauté, Esserbella è oggi una catena di 44 profumerie presenti all’interno delle gallerie commerciali 30 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

Esselunga in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Toscana. L’opening più recente, la profumeria Esserbella di Genova in viale Piave, rappresenta una novità: è infatti il primo esempio con ingresso diretto su strada e vi si potrà accedere indipendentemente dal passaggio nel supermercato. Test che potrebbe indirizzare verso un approccio retail diversificato, la beauty boutique di circa 200 metri quadrati vanta assortimento di oltre 11mila referenze. Nel punto vendita, i clienti possono usufruire, prenotandoli anche online, di servizi di make-up, nail studio, brow studio, skin studio ed hair studio. Quella di Genova è una delle quattro nuove profumerie Esserbella inaugurate in un 2021 non privo di complessità, ma che conferma l’importanza strategica dell’asset dedicato al beauty per il gruppo Esselunga. Dopo un 2020 in cui i ricavi si sono assottigliati da 42 a 34 milioni di euro, accusando l’impatto della pandemia, l’insegna torna ad accelerare in positivo. “Ad oggi il 2021 cresce double digit sull’anno precedente – hanno raccontato Marco Garotta e Marco Dell’Acqua, rispettivamente coordinatore commerciale e direttore commerciale di Esserbella – e ci avviciniamo ai livelli di fatturato pre-pandemia. Tra lockdown e chiusure dei centri commerciali nei fine settimana, Esserbella nel 2021 ha registrato più giorni di chiusura rispetto al 2020. Il recupero completo sul 2019 arriverà nel 2022”. A dare man forte in questa direzione sarà lo shopping legato alle festività, da sempre periodo dell’anno con la maggiore incidenza sui ricavi. L’e-commerce di Esserbella, che nel 2020 aveva subito un’impennata fino a diventare il primo store per volume d’affari della catena, ha vissuto una normalizzazione nel 2021. L’azienda conferma come la digital transformation sia ormai consolidata nel mondo della cosmesi, nel beauty e nel retail.


DOSSIER

Una profumeria Esserbella

Il cardine della strategia di Esserbella, tuttavia, resta la presenza brick-and-mortar. “Nel 2022 – hanno confermato Garotta e Dell’Acqua – ci saranno nuovi opening, allineati con il calendario di aperture di Esselunga. Per alcune profumerie del network è inoltre in corso un profondo restyling, che in alcuni casi favorisce anche la presenza di servizi di estetica, brow bar e parrucchiere”. La scommessa su nuove opzioni dedicate al cliente è risultata vincente in chiave di fidelizzazione: aumentano infatti il tasso di ritorno e lo scontrino medio. FATTORE LUXURY Ad avere un ruolo centrale in questo senso è anche la presenza di personale di vendita altamente formato, fondamentale nella percezione di un’esperienza di shopping di lusso. Lo sa bene Rossi Profumi, insegna che punta sull’esclusività dei prodotti e sull’eccellenza del servizio, online e offline, con una consulenza personalizzata. Nata nel 1970 a Reggio Emilia, dove ancora mantiene il suo centro amministrativo e logistico, l’azienda conta oggi 34 negozi a Reggio Emilia, Torino, Parma, Modena, Bologna, Faenza, Forlì, Cesena e Rimini. Nel 2020 i ricavi di Rossi Profumi sono scesi da 28 a 26 milioni

di euro. “Nel 2021 abbiamo registrato un andamento positivo – ha dichiarato Carlo Rossi, amministratore unico di Rossi Profumi -, ad oggi le previsioni sono di superare il 2019. Dovremmo chiudere i 12 mesi in progressione del 5% rispetto a due anni fa”. Attivo da poco più di un anno, il portale e-commerce Rossiprofumi.it ha per ora un’incidenza limitata: “Il lancio dell’eshop – ha continuato Rossi - era in cantiere a prescindere dalle fasi di chiusura dettate dalla pandemia. Ad oggi non è ancora un canale strategico, ma l’importanza dell’online non si misura solo con le vendite dirette, quanto anche con il traffico che il sito è in grado di portare nei negozi fisici. Il nostro canale può acquisire nuova rilevanza se è in grado di confermare un modello di vendita di lusso, investendo sulla preparazione e la competenza di chi si interfaccia con il cliente finale”. L’insegna non esclude di aggiungere nuovi tasselli alla sua espansione su strada, ma – precisa sempre il numero uno di Rossi Profumi - “lo faremo se le nuove location individuate rappresenteranno a tutti gli effetti un’opportunità. L’azienda è solida, abbiamo risorse per investire e possiamo scegliere in un’ottica di crescita e profittabilità”. Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 31


DOSSIER

Le INDIPENDENTI verso la ripresa col phygital di Laura Bittau

LA PANDEMIA METTE IN CRISI LE INSEGNE STANDALONE DELLA BELLEZZA, FACENDO CALARE I RICAVI DELLE REALTÀ ITALIANE NEL 2020. MA EMERGONO ANCHE SEGNALI DI RIPRESA E STRATEGIE DI RESILIENZA, CON UNA FORMULA TAILOR-MADE CHE CONQUISTA E FIDELIZZA LA CLIENTELA.

32 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

L’

avanzata del Covid non ha risparmiato le profumerie indipendenti. Dall’analisi condotta da Pambianco sui fatturati 2020 emerge un quadro di critica flessione per il settore delle insegne beauty ‘stand-alone’, ma non un definitivo scacco matto. Con esempi virtuosi di resilienza nei confronti di quello che è stato a tutti gli effetti un annus horribilis per lo scenario imprenditoriale globale. Guardando la classifica delle top 10 presenti sul territorio italiano, emerge che nel corso dell’anno quasi tutte le profumerie indipendenti hanno registrato un segno negativo, con una decrescita aggregata del 10,5% sul 2019 pre-pandemia. Un risultato che patisce il confronto con il +4% conquistato l’anno precedente, a sua volta superiore al +2% del 2018. Complessivamente, il fatturato delle prime dieci aziende è ammontato a 108,3 milioni di euro, contro i 136,7 del 2019. Sul ranking stilato non ha pesato la performance di Thaler, la profumeria luxury dell’Alto Adige che aveva conquistato lo


DOSSIER

FATTURATO DELLE PRINCIPALI PROFUMERIE INDIPENDENTI IN ITALIA (mln €) Rank

Azienda

2019

2020

Var. %

1

LE VANITA' PROFUMERIE SRL

14,9

15,4

3,3

2

CALCAGNI SRL

15,8

15,1

-4,7

3

FUSCO FULVIO & C. SRL

15,6

14,3

-8,7

4

COMAR PROFUMERIE SRL

14,2

13,9

-2,5

5

LABORATORIO DEL DUOMO SRL

11,9

12,9

8,1

6

SBRACCIA E C. SRL

12,0

10,4

-12,9

7

A.M.D. SRL

14,2

10,2

-27,8

8

PROFUMERIE GD (1)

9,5

8,6

-8,6

9

BONTEMPO PROFUMI SRL

9,0

7,5

-16,8

10

THALER SRL TOTALE

19,6

n.d.

n.d.

136,7

108,3

-10,5

A guidare la classifica delle principali profumerie indipendenti in Italia è Le Vanità Profumerie. Al secondo posto si posiziona Calcagni, seguita da Fusco Fulvio & C. (1) Dato aggregato Fonte: Pambianco

scettro dei maggiori ricavi lo scorso anno e che non ha divulgato i risultati del 2020. A premiare le aziende che hanno messo a segno un, seppur contenuto, incremento anno su anno e quelle che sono riuscite a limitare il calo è stata la capacità di potenziare al meglio la natura delle realtà indipendenti del mondo della bellezza, tra sartorialità, fidelizzazione della clientela ed equilibrio tra tradizione e innovazione. UNA STRATEGIA CUSTOMER-CENTRIC Il cliente al centro. È questo il mantra delle insegne indipendenti della bellezza, che tra trattamenti tailor-made, servizi personalizzati e consulenze one-to-one conquistano i consumatori con una formula che difficilmente le grandi catene riescono a replicare. E lo fanno con un’estetica sempre più premium, che combina la familiarità con la ricercatezza studiata delle boutique. “Curiamo molto l’immagine dei nostri negozi, che si contraddistinguono sempre più per un design di lusso e un’accurata

selezione dei prodotti“, ha raccontato Benedetta Sabatini, titolare di Le Vanità Profumerie. La realtà fiorentina del beauty, che ha recentemente aperto il proprio decimo store all’indirizzo di Via Marconi, 102 nel capoluogo toscano, conquista la medaglia d’oro per fatturato con i suoi 15,4 milioni di euro e la seconda e terza posizione per, rispettivamente, crescita redditività. “L’inserimento di prodotti che provengono da altri canali, quali per esempio e-commerce e social, ci ha dato la possibilità di ampliare anche il nostro pubblico abbracciando un target di clientela più giovane. Inoltre, all’interno dei nostri punti vendita la strategia vincente è sicuramente quella di fornire un servizio altamente competitivo e qualificato. Puntiamo molto sul nostro team, che ci ha aiutato tanto in questo periodo e sta continuando a farlo. Tutte le clienti che entrano nei nostri punti vendita trovano beauty advisor specializzate e professionali, che le accompagnano nel processo di Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 33


DOSSIER

LA TOP 3 PER REDDITIVITÀ % 11%

LABORATORIO DEL DUOMO SRL FUSCO FULVIO & C. SRL LE VANITA’ PROFUMERIE SRL

9% 8%

Fonte: Pambianco

In alto il concept store Laboratorio del Duomo all’interno di Bn1 District Piacenza In apertura, la sede centrale di Fusco Fulvio & C. a Napoli

34 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

acquisto. Inoltre, grazie anche all’aiuto dei nostri partner, che ci forniscono allestimenti sempre più scenografici, siamo riusciti ad attirare l’attenzione di consumatori che ancora non ci conoscevano”. Altrettanto virtuoso l’esempio di Laboratorio del Duomo (Piacenza), al quinto posto per fatturato in termini assoluti ma in pole position per crescita e marginalità, con un incremento su base annua dell’8,1% e un ebitda cresciuto dell’11 per cento. “L’anno scorso noi, avendo un punto vendita a Codogno, siamo stati tra i primi a chiudere per via della pandemia. Da lì è iniziata la nostra avventura per reagire alla crisi”, ha raccontato l’amministratore unico Achille Marieschi. “Abbiamo scoperto nel corso dei mesi che tutto sommato la nostra clientela rispondeva bene ai nuovi input strategici: avevamo già l’e-commerce ma ci siamo attivati per contattare personalmente la nostra rete di consumatori e non far perdere loro l’abitudine di acquistare da noi”. In un contesto così eccezionale di trasformazione delle abitudini di acquisto, ciò che ha premiato è stata proprio la capacità di tessere relazioni customer-centric basate sulla fiducia e sulla competenza, consolidando l’engagement del target di riferimento. Un rapporto one-to-one che si affianca all’accelerazione del canale digitale. “Ci siamo spostati più in alto come target, e a luglio abbiamo aperto un nuovo negozio rivolto proprio al mondo della nicchia. Si tratta di uno shop-in-shop, all’interno di Bn1 District Piacenza, un concetto ibrido che vorremmo sviluppare in futuro. MODELLO PHYGITAL Da un lato il boom dell’e-commerce, che le realtà indipendenti hanno sperimentato in piccolo proprio come i colossi del retail, dall’altro l’esigenza di costruire un’esperienza fisica di acquisto che sappia offrire qualcosa in più rispetto al mero shopping. Una spinta centrifuga e una centripeta, insomma, che si equilibrano dando vita a un nuovo modo di approcciarsi agli acquisti beauty: qualora decida di recarsi in store, per la clientela deve valerne la pena in termini di customer experience. Quello che sembra delinearsi dunque, è un sistema misto, phygital, in cui la potenza del digitale non fagociti l’offline ma, al contrario, lo potenzi, facendo luce


NARCISORODRIGUEZ.COM


DOSSIER

sulle sue peculiarità insostituibili. “Il 2020 è stato un anno di colpi di scena e misure straordinarie”, ha spiegato a Pambianco Beauty Rita Fusco, titolare della Fusco Fulvio & C., a cui fanno capo, oltre alle profumerie, i negozi Charme & Beauty e Lady Nail dedicati ai brand di proprietà. L’impresa partenopea che conta tre punti vendita ha archiviato il 2020 con ricavi da 14,3 milioni di euro (-8,7% sul 2019) e la seconda posizione in termini di redditività. “Personalmente ci siamo resi conto - ha proseguito la numero uno dell’azienda - che dovevamo agire e portare avanti quello che era in corso. Abbiamo continuato a ‘parlare’ attraverso i nostri social delle profumerie, non per evitare il problema, ma per far sentire ai nostri clienti che noi c’eravamo, che eravamo pronti a fare del nostro meglio per andare avanti e per andare incontro alle loro esigenze. Questo modo di agire ci ha fatto sentire più vicini ai nostri clienti, come in una grande famiglia, ed è stato forse proprio questo a premiarci”. E sul futuro del suo business, quello delle profumerie

Uno store Mazzolari a Milano

36 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

‘stand-alone’, l’imprenditrice non ha dubbi: “Diventiamo sempre più social, sempre più ‘web addicted’, anche perché spesso il cliente, per motivi di tempo o di comfort, utilizza internet per soddisfare le sue esigenze nel più breve tempo possibile. Ritengo quindi che la strategia vincente sia essere sempre più attivi sui social e creare una piattaforma di e-commerce, con cui noi, dopo tanto lavoro, siamo quasi pronti”. Una tensione innovatrice che si combina con il valore inestimabile dell’esperienza in negozio, le fa eco Marina Mazzolari, store manager dell’omonima azienda di famiglia, che ha chiuso il 2020 pandemico con un segno negativo rispetto all’anno precedente ma “gli obiettivi prefissati raggiunti”, ha rivelato. “Le persone hanno proprio voglia del contatto umano, di confrontarsi e relazionarsi con gli altri dopo un anno in cui non è stato possibile. Per fare fronte all’eccezionalità del momento abbiamo potenziato servizi e consulenza in una direzione sempre più tailor-made e in questo 2021 siamo in crescita”.



DOSSIER

Alleanze beauty DIGITAL e OMNICHANNEL di Chiara Dainese

IN ORIGINE C’È STATO L’OBIETTIVO DI OTTIMIZZARE GLI ACQUISTI DI COSMETICI E LA GESTIONE DELLE VENDITE. POI, I RETAILER SI SONO UNITI PER AVERE PIÙ FORZA VERSO IL CONSUMATORE. E OGGI LO FANNO ANCHE ONLINE E SUI SOCIAL.

38 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

I

consorzi di profumerie in Italia continuano ad essere un plus vincente. Nell’ultimo anno e mezzo infatti l’unione tra insegne ha messo in luce quanto la forza di una squadra sia più profittevole che giocare in solitaria. Le profumerie, causa pandemia, hanno sofferto infatti, prima la chiusura dei negozi e poi del repentino cambio delle abitudini di acquisto che ha generato una serie di nuovi comportamenti e opzioni di consumo che probabilmente si ripercuoteranno anche il futuro. “Il processo d’acquisto – dichiara Alberto del Borrello presidente del Consorzio Chicca Profumerie che conta 112 punti vendita con 70 ragioni sociali - è sempre stato in evoluzione, legato ai cambiamenti storici ed economici. Oggi con la pandemia il paniere si è modificato spingendo il consumatore a scegliere delle priorità e scopi rivolti soprattutto alla qualità. L’acquisto sarà sempre più consapevole e non convulsiva dettata dai social. La tendenza, ritengo, sia verso la clean beauty. Una bellezza consapevole e sostenibile. Abbiamo l’opportunità di costruire la fiducia per i nuovi clienti e rafforzare quella dei vecchi”.


DOSSIER

Ma soprattutto queste nuove tendenze portano il consumatore a passare dall’offline all’online con una velocità sempre più alta e a cercare la shopping experience migliore che comprenda il digitale e la presenza sui social. “Il Covid prosegue del Borrello - ha accelerato l’adozione del digitale, lo smartphone è diventato il nostro miglior amico, creando nuove abitudini alle quali, come Consorzio ci si è adoperati per implementare i nostri digital ed e-commerce. Purtroppo, il lato dolente è che la maggior parte dei frequentatori cerca l’offerta migliore per quel prodotto. È una giungla alla quale va posto un freno o almeno una regola. Il romanticismo della profumeria si è un po’ perso. Lo sforzo è che dovremmo ricrearlo anche digitalmente e ci proveremo”. SEMPRE PIÙ ONLINE ORINTED Viaggia sulla stessa lunghezza d’onda con una strategia di importante crescita nel digital anche Ethos Profumerie, Società Consortile per Azioni che oggi conta 292 punti vendita con 115 ragioni sociali, che ambisce a consolidarsi come primo gruppo italiano di profumeria tradizionale organizzata in Italia. Digitalizzazione e servizi mirati e personalizzati sono le parole chiave a cui Ethos Profumerie si è ispirata per creare l’e-commerce del gruppo. Innovativo il servizio di ‘Face Workout’ fornito grazie alla collaborazione con la sua ideatrice Audrey che consentirà a tutti gli utenti di avvicinarsi anche a questo mondo intrinsecamente correlato alla bellezza. Le ultime tendenze invece sono raccolte all’interno della sezione Ethos Blog, il luogo perfetto per approfondire i più disparati temi relativi al mondo del beauty. “È un progetto in cantiere da tempo - afferma Mara Zanotto direttore generale di Ethos Profumerie - molto complesso e che coinvolge attivamente tutti i nostri imprenditori. Una formula nuova, unica nel suo genere, che diventa una case history importante quanto a modello di business. Siamo finalmente pronti ad accogliere questa nuova sfida. L’e-commerce è ormai una componente imprescindibile per il retail e noi di Ethos Profumerie siamo felici di arricchire la nostra presenza sul mercato con l’online portando anche nell’e-commerce le caratteristiche che da sempre ci contraddistinguono e che ci hanno permesso di crescere per oltre 25 anni, restando coerenti sia nell’offerta che nella modalità di porre il prodotto rispettando i valori chiave del Gruppo”. Inoltre Ethos Profumerie, vuole

In questa pagina, i punti vendita di Profumeria Pepe e Lulù Raffaeli Profumerie che fanno parte del Consorzio Chicca Profumerie In apertura, un punto vendita Naïma

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 39


DOSSIER

Un punto vendita Ethos Profumerie

crescere anche nella digitalizzazione dei punti vendita grazie allo strumento del ‘Digital Beauty Consultant’ che ha portato anche online servizi unici caratterizzati dall’expertise e dalla relazione umana con il personale instore. Il Digital Beauty Consultant parte dal dare la possibilità al cliente di prenotare la sua consulenza online grazie ad un’agenda condivisa col punto vendita, per passare allo scontrino sospeso che consente di memorizzare la lista dei prodotti consigliati, fino ad arrivare ad un codice dedicato che permette di finalizzare la vendita in qualsiasi momento, sia online che offline dando la possibilità di avere un feedback statistico sui tassi di trasformazione di ogni azione effettuata. Anche il Consorzio Unibee, che unisce e supporta le 160 profumerie a marchio Biù delle quattro insegne della cosmesi italiana Idea Bellezza, Estasi, Sensation e Mallardo, vuole essere sempre più digital. A sottolineare la leva innovativa di questo progetto è Prospero Giuliano Cannella, direttore generale del Consorzio Unibee. “Vogliamo acquisire un ruolo di influencer del mondo della bellezza – sostiene Cannella - aprirsi anche e soprattutto per creare un dialogo con i nuovi consumatori, lavorando sul divario generazionale ed economico e sulla loro compatibilità, quindi sulla contaminazione, con l’introduzione di nuovi linguaggi, anche tecnologici, all’interno di 40 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

un’unica strategia per rispondere ad un pubblico che pretende e merita di più e di meglio. Pretende e merita una profumeria più ricca e diversificata, pretende e merita qualcuno che gli parli con un linguaggio innovativo, complesso e ibrido, pretende e merita un nuovo servizio”. ESPERIENZE OMNICHANNEL “Naïma vuole portare sul mercato un modello di shopping experience unica, innovativa e omnichannel. Naïma non rappresenta un brand ma una destination della bellezza. I progetti che ci vedono coinvolti sono una sfida emozionante realizzata con un modello che coniuga fisico e digitale (PhyGital Model) e che vede al centro il nostro personale i NaïmAngels e i nostri ospiti i NaïmaLovers”, dichiara Fabio Lo Prato managing director di Naïma, marchio nato il 18 gennaio 2017 dall’unione di storiche famiglie di imprenditori della profumeria, che conta oggi oltre 200 profumerie dislocate in tutta Italia. Secondo Lo Prato, il mondo è cambiato e le nuove abitudini dei consumatori riguardo allo shopping acquisite durante il lockdown verranno mantenute. “Su questo dobbiamo fare una serie di riflessioni - prosegue - partendo dal presupposto che la maggioranza delle persone vuole tornare al punto vendita che deve essere sempre più esperienziale. Siamo ripartiti con la voglia di innovare e rinnovare questo settore.


DOSSIER

In tutti questi anni abbiamo portato avanti, insieme ai soci, un progetto unico volto a realizzare un format Naïma riconoscibile in tutta Italia sia in termini di punti vendita che di shopping experience. E dopo questo periodo difficile, offrire una shopping experience continuativa sia online che offline diventa oggi fondamentale. Noi abbiamo lavorato ad un modello ‘psp – people, store, phygital’, dove ovviamente il consumatore è al centro di tutta la nostra strategia, il negozio è sempre più interattivo e il servizio impeccabile”. Dal canto suo, il Consorzio Chicca Profumerie è formato da profumerie indipendenti e tradizionali che vendono direttamente ai consumatori finali e che vivono di consulenza e rapporto di servizio con i propri clienti. “Il consumatore - sottolinea Marco Mercanti consigliere del Consorzio Chicca Profumerie nell’ultimo ventennio non solo è cambiato ma si è trasformato in maniera globale. In negozio entra la persona che non ha più bisogno di consigli ma arriva preparato per il consumo finale. Studia e consuma le sue curiosità tramite lo smartphone. Durante l’anno nei momenti clou della profumeria, Natale e San Valentino oppure la Santa Pasqua, il cliente entra e chiede il profumo visto nei social o pubblicizzato in Tv o addirittura indossato da qualche influencer... C’è una netta differenza nel vivere il negozio durante i primi anni 2000 ed ora, la quotidianità è cambiata come è cambiato il modo di vivere”. Infatti una delle leve di crescita future sarà l’informatizzazione dei punti vendita con

un nuovo programma gestionale front end denominato Radpro che consente di elaborare quasi in tempo reale tutti i dati di sell out, le statistiche ed alcuni KPI in via di sperimentazione, necessari per avere una visione unitaria del gruppo e capire se le azioni di trading e merchandising, i momenti promozionali, i temporary e altre inziative commerciali hanno un impatto sulle vendite e in che proporzioni. “A questo si aggiungono dichiara Michelangelo Liuni direttore operativo del Consorzio Chicca Profumerie - la nuova App di Chicca Profumerie, rivisitata e rilanciata nel corso del mese di luglio e la piattaforma e-commerce di cui ogni ragione sociale è dotata. È importante sottolineare per quanto riguarda l’e-commerce ed in conformità con il regolamento di distribuzione selettiva, che ciascuna ragione sociale alimenta il proprio e-commerce, senza fare marketplace all’interno del nostro gruppo”. E poi il consumatore sempre più informato ed esigente utilizza il proprio smartphone arrivando in negozio aspettandosi ancora più professionalità dalla profumeria. “Il problema è che qualche consumatore utilizza la nostra professionalità per prendere informazioni e acquistare su internet. Dovremo essere ancora più bravi a convincere il cliente che è giusto acquistare subito il prodotto al banco. Il mondo si sta spostando sul digital,quindi dobbiamo essere per forza di cose il più possibile social catturando anche l’acquirente che non entra in negozio, conclude Marco Raffaeli Consigliere del Consorzio Chicca Profumerie.

L’interno di una profumeria Idea Bellezza, parte del Consorzio Unibee

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 41


SCENARI

IL PACKAGING DIVENTA SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE E ANCHE I BRAND DI COSMETICA DI LUSSO VANNO ALLA RICERCA DEI PRODUTTORI PIÙ GREEN PER DIMINUIRE L’USO DI PLASTICA. MA NON SOLO. VINCE ANCHE I L METODO DEL REFILL.

ANCHE AL LUSSO PIACE VERDE di Chiara Dainese

I

l beauty diventa sempre più green, sia fuori che dentro. A livello di packaging primario e secondario la tendenza è quella della sostenibilità, in tutte le sue sfaccettature: dalla riduzione dell’impatto ambientale ed energetico all’innovazione di prodotto, spesso realizzato con materiali riciclati post consumo, fibre naturali come la canapa o materiali di scarto, dallo studio di soluzioni di packaging mono-materiale, soprattutto nelle box, alla riduzione dell’uso della plastica in favore di eco-plastiche derivanti da materie prime riciclate al 100%. Dall’ultimo report sulle tendenze dell’innovazione del packaging 2020 di Research and Markets emerge che la sostenibilità è diventata un fattore di grande importanza nelle decisioni di acquisto del consumatore, ormai consapevole che il futuro dipende anche dall’utilizzo di prodotti beauty sostenibili e rispettosi dell’ambiente. Il passaggio a vasetti e flaconi che non danneggino il pianeta non è più, dunque, solo un’opzione ma diventerà presto la regola. PACKAGING VERDI Lo sa bene la Maison Chanel che in occasione del centesimo compleanno della fragranza Chanel Nº5 si rinnova passando al vetro riciclato. L’ingresso di Chanel nell’economia circola42 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio


SCENARI

re avviene con una collaborazione di lunga durata con il gruppo Pochet du Courval che ha sviluppato un processo industriale in grado di garantire qualità, purezza e trasparenza del vetro riciclato, risparmiando al tempo stesso 25 tonnellate di materia prima. “Il nostro obiettivo - spiega la Maison Pochet - era lo sviluppo di un vetro riciclato di altissima qualità che risponda ai requisiti di eccellenza e di creatività della Maison Chanel”. Il risultato di questa collaborazione è virtuoso sotto più punti di vista, perché promuove l’economia circolare, riduce l’utilizzo di risorse naturali e limita le emissioni di carbonio, pur preservando l’estetica del profumo iconico. Una prima assoluta per la casa di bellezza di lusso, il nuovo packaging è un’estensione della celebrazione del marchio dei 100 anni dal lancio della fragranza. “Per rispondere alle esigenze della Maison Chanel, ogni dettaglio è stato oggetto di lunghe riflessioni: il colore, la trasparenza, la purezza e la brillantezza di questo vetro, oltre che la sua resistenza, sono state qualità sottoposte a una valutazione rigorosa”, precisa una nota di Chanel. N°5 Eau de Parfum in edizione limitata nel formato 100 ml è il primo profumo a beneficiare di questa innovazione, che sarà progressivamente estesa agli altri profumi della Maison a partire dal 2022. Chanel, tuttavia, non è l’unico marchio di fascia alta che adotta forme di packaging sostenibili per i suoi prodotti. Carolina Herrera, di proprietà del gigante dei cosmetici Puig, ha abbracciato il packaging ricaricabile per il lancio della sua linea di cosmetici colorati da 36 prodotti nel marzo 2020. E numerosi profumi della linea di fragranze di Mugler, concessi in licenza da L’Oréal, hanno bottiglie ricaricabili da oltre due decenni. Prendendo ispirazione dalle stazioni di rifornimento del 18° secolo, il marchio infatti, ha creato una fontana di ricarica in negozio per i suoi profumi Alien, Angel e Aura Mugler. Grazie a questo sistema si possono risparmiare ogni anno nel mondo 2,3 milioni flaconi e scatole. I flaconi gioiello di Mugler sono dunque eterni e ricaricabili all’infinito. Anche Angelini Beauty con Trussardi Eau de Parfum ha posto massima attenzione della realizzazione della sua nuova fragranza femminile, uno dei must tra i profumi della scorsa estate. Oltre al ricercato jus e ai visual d’impatto, Trussardi ha curato anche l’aspetto green. Il marchio, per creare i flaconi, ha scelto

infatti una vetreria che adotta una tecnologia di produzione che riduce il consumo di acqua del 55%, le emissioni di monossido di azoto e di anidride carbonica del 30% e quella delle polveri sottili del 35 per cento. Anche il flacone e il packaging abbracciano questa filosofia: l’anima del tappo, ad esempio, è realizzata in polipropilene a base parzialmente biologica con un buon contenuto di risorse rinnovabili, mentre la parte superiore è realizzata con un’eco-pelle sostenibile, prodotta utilizzando fibre derivate da residui della lavorazione industriale di prodotti vegetali, nello specifico la mela. Infine, la scatola cilindrica della confezione è in carta FSC e tutti i decori del packaging sono stati realizzati con vernici a base d’acqua invece che a base chimica. “Quest’anno - sostiene il country manager Italia Guido Andrea Bellicini - sarà redatto il primo bilancio di sostenibilità del Gruppo Angelini, ma in Angelini Beauty abbiamo iniziato già da qualche tempo a lavorare in termini di Green Attitude, approcciando un nuovo paradigma in chiave di attenzione all’ambiente. In particolare con Trussardi abbiamo iniziato a sposare tale valore

In questa pagina, Trussardi Eau de Parfum In apertura, alcuni pack beauty di Baralan

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 43


SCENARI

già con il progetto delle Vie di Milano, la prima collezione esclusiva di fragranze della maison. Il lavoro è poi proseguito con il lancio del nuovo femminile dove l’obiettivo di eco-sostenibilità ha guidato completamente l’approccio creativo-produttivo: per cui a partire dalla selezione dei partner nello sviluppo del progetto, passando per il packaging, realizzato con componenti rinnovabili, fino alla fragranza, realizzata in collaborazione con la casa essenziera Mane, che ha messo a punto un eco-conscious tool Green Motion per valutare l’impatto degli ingredienti sulla salute, la sicurezza e l’ambiente”.

Dall’alto, alcune immagini di packaging di Pozzoli, Baralan e Lumson

44 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

BELLI FUORI BUONI DENTRO Baralan, azienda attiva nel settore del packaging primario per l’industria cosmetica, ha lanciato il nuovo packaging Biobased per prodotti skincare, fragrance e make-up. Sono tutte varianti di prodotti standard Baralan esistenti, ma prodotti con un biopolimero derivante da risorse rinnovabili e materiali naturali non legati alla catena alimentare, esemplificando l’impegno di Baralan verso la sostenibilità. “La nostra serie di packaging Biobased sostenibili - afferma Maurizio Ficcadenti global R&D manager di Baralan - rappresenta uno sviluppo stimolante e rivoluzionario per Baralan. La nostra abilità nel progettare packaging accattivanti e funzionali per i nostri clienti, che provengono anche da fonti rinnovabili, rappresenta un passo importante nel ridurre l’impatto ambientale e ottenere risultati positivi a livello sociale. In futuro lavoreremo per incorporare i biopolimeri in ulteriori sviluppi di nuovi prodotti”. Baralan può utilizzare questo biopolimero infatti, come alternativa ecologica ai polimeri sintetici e nasce dalla combinazione di fibre naturali e scarti di uno specifico processo di produzione, garantendo la piena riciclabilità. Lo sviluppo sostenibile di questi prodotti è legato a un concetto di economia circolare che tiene in considerazione qualità ed estetica, soddisfacendo sia le esigenze di design che di funzionalità assicurando allo stesso tempo migliori condizioni per il ciclo di vita dei prodotti. “Fermamente convinti che il futuro di tutti dipenda dalle scelte e dall’impegno sociale, etico e ambientale di ciascuno - dichiara Aldo Pozzoli, fondatore e presidente dell’omonima azienda di packaging su misura e di alto profilo con sede a Inzago (Milano) - ogni giorno diamo il massimo per rendere la nostra attività più responsabi-


PETTENON COSMETICS S.p.A. Società sogge a a direzione e coordinamento di AGF88 Holding s.r.l.

dal 1946 al servizio della bellezza

S O C I E TÀ D E L G R U P P O

w w w. a g f 8 8 h o l d i n g . i t EAR T H

F R I END LY


SCENARI

Da sinistra, Guerlain Abeille Royale Advanced Youth Watery Oil e Chanel N°5 Eau de Parfum

le e il nostro packaging ecosostenibile. Dall’intrattenimento, per il quale abbiamo progettato il Pozzoli GreenBox, un pack totalmente in carta e cartone con l’ambizione di eliminare la plastica dal mercato, al Food, che ci vede impegnati nel produrre vaschette in carta che, oltre a essere sostenibili, allungano la vita dell’alimento che contengono, fino alle soluzioni per un lusso sostenibile nell’ambito dei mercati Wine&Spirits e Cosmetics&Perfumery. L’impegno di Pozzoli per la salvaguardia dell’ambiente è massimo”. Questo impegno passa dalla promozione di packaging ecologici caratterizzati per il loro design, rigorosamente affidato al reparto interno di R&D, eco-friendly e sempre più frequentemente plastic free. Ma non solo. Pozzoli di recente lanciato il servizio di pack a zero emissioni di carbonio. “Pionieri nel settore del packaging secondario, siamo dotati di un software riconosciuto a livello internazionale che, applicando la metodologia Lca, Life Cycle Assessment, ci consente di calcolare l’impronta di carbonio dei nostri prodotti e, quindi, grazie a progetti di compensazione delle emissioni di catturare tutte queste emissioni. Per esempio, piantando alberi nella ‘Foresta Pozzoli’ creata nel 2020 in collaborazione con Treedom e già popolata con centinaia di alberi”, conclude Pozzoli. E non è tutto. Lumson, azienda attiva nel packaging cosmetico primario, ha lanciato Re Place, il suo primo sistema refill siglando una

46 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

nuova importante tappa sulla strada della riciclabilità e sostenibilità. “Re Place il nuovo vaso in vetro con sistema ricaricabile (inner cup) spiega Matteo Moretti presidente di Lumson - è uno dei refill studiati dal nostro centro di eccellenza per essere facilmente removibile, sostituibile e rispondere perfettamente alle richieste del mercato. Nei nuovi sistemi di progettazione circolare, i refill sono una soluzione efficace per il loro impatto estremamente positivo sull’ambiente ed inoltre suggeriscono ai consumatori più attenti nuove abitudini di consumo più etiche e virtuose”. Questo è il primo di una serie perché “per Lumson riprogettare, ripensare a nuovi sistemi di refill diventerà sempre di più una priorità ed è la testimonianza del nostro costante impegno verso la sostenibilità, senza dimenticare le funzioni tecniche, estetiche e di protezione del prodotto”, continua Moretti. NESSUNO STA A GUARDARE Il mondo beauty si è attivato da tempo e si sta organizzando, privilegiando in ogni fase produttiva l’abbandono del superfluo e rivolgendo la propria attenzione anche agli imballaggi. Negli stabilimenti di Istituto Ganassini, sotto il cui cappello spiccano marchi come Rilastil e Korff, gli investimenti per minimizzare gli impatti diretti dell’attività produttiva e utilizza plastica riciclata e riciclabile per il confezionamento sono sempre maggiori, e negli stabilimenti e uffici viene utilizzata energia rigoro-


SCENARI

samente rinnovabile azzerando le emissioni di Co2. È particolarmente attento alla sostenibilità anche il brand Guerlain del Gruppo Lvmh. La lussuosa casa di bellezza ha creato una piattaforma digitale di trasparenza e tracciabilità, Bee Respect, che consente ai consumatori di comprendere il ciclo di vita dei suoi prodotti e verificare cosa succede dietro le quinte. Nel 2019 ha messo sul mercato i barattoli per crema Abeille Royale in vetro riciclato al 90 %, di cui il 25% è post-consumo (PRC). Il marchio prevede di avere il 100% della propria produzione con il minor impatto ambientale e conta di raggiungere l’ambizioso obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2028. Obiettivi ambiziosi anche per EuroItalia che nel 2020 ha pubblicato per la prima volta il suo Bilancio di Sostenibilità. Infatti l’azienda ha importanti progetti legati alla sostenibilità fra cui, per il breve periodo, arrivare alla creazione di profumi biodegradabili al 95% e al 100% di utilizzo di carta Fsc nei propri packaging. Inoltre l’azienda ha deciso di sviluppare è un Lca (life cycle assessment) su alcuni dei propri prodotti con l’obiettivo di analizzare l’impatto ambientale lungo tutto il ciclo di vita e di sviluppare soluzioni concrete per ridurre possibili impatti negativi individuati. “Abbiamo deciso di intraprendere un percorso strutturato al fine di integrare la Sostenibilità all’interno del nostro processo decisionale – afferma il presidente Giovanni Sgariboldi – e nelle nostre attività quotidiane. EuroItalia, consapevole della grave crisi ambientale e sociale che la società sta vivendo e del ruolo che in questa è chiamata ad assumere, ha deciso di intraprendere tale progetto al fine di migliorare e ampliare i propri impatti. EuroItalia mira a contribuire a uno sviluppo sostenibile inclusivo ed equo, monitorando, rendicontando e migliorando le proprie prestazioni aziendali in materia di responsabilità tecnico-economica, sociale ed ambientale”. Anche Collistar, parte di Bolton Group, ha a cuore questa importante tematica ed è impegnata in un percorso di riprogettazione in ottica eco-design dei propri packaging, secondo criteri di utilizzo di materia plastica riciclata, di riciclabilità e di riutilizzabilità. La nuova linea Solari, presentata la scorsa estate, comprende infatti flaconi in plastica 100% riciclata ora anche più leggeri e riciclabili. Grazie a questi nuovi packaging Collistar ha evitato di aggiungere nel pianeta 3,32 tonnellate di nuova plastica, pari a

circa 270 mila bottigliette di acqua. Questo impegno coinvolge altri prodotti come i best-selling Talasso-Scrub, i cui vasi sono realizzati in plastica 100% riciclata e riciclabile, e mira ad abbracciare un numero sempre maggiore di referenze. “In generale – conclude Lorenza Battigello, general manager di Collistar – stiamo rivedendo la composizione dei nostri packaging per raggiungere i target condivisi con Bolton Group, di cui facciamo parte: packaging 100% riciclabile entro il 2025; introduzione di almeno il 25% di plastica riciclata entro il 2025; revisione del rapporto packaging/prodotto, andando a diminuire il peso delle nostre confezioni e, quindi, a generare meno rifiuti. Già nel 2019, inoltre, abbiamo raggiunto l’obiettivo di ‘zero deforestazione’, con l’impiego di carta riciclata o certificata FSC”.

Alcune referenze corpo di Collistar

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 47



Il piacere di un gesto quotidiano


INTERVISTA

L’ Italia nel mirino di COSNOVA di Tiziana Molinu

IL GRUPPO HA IN MENTE PIANI AMBIZIOSI PER IL FUTURO, MIRA A POSIZIONARSI COME LEADER NEL SEGMENTO ENTRY LEVEL PRICE DEL MAKE-UP SUL MERCATO ITALIANO ATTRAVERSO UNA PIÙ FORTE PRESENZA SU TUTTI I CANALI DISTRIBUTIVI E IN UN’OTTICA OMNICHANNEL/ SOSTENIBILE.

50 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

I

l 2021 è stato un anno positivo e di recupero per il business di Cosnova. Ne abbiamo parlato con Matteo Bagozzi, head of sales e Veronica Barbetti, senior key account. L’azienda ha alte aspettative per il futuro e conta di crescere più velocemente del mercato grazie alla risposta positiva dei consumatori e l’apprezzamento dimostrato per i suoi brand durante tutto il periodo pre e post pandemia. Come affronta cosnova lo scenario di mercato attuale e cosa chiedono i vostri clienti? Bagozzi: Perseguiamo la nostra mission “make everyone feel more beautiful”. Rispondiamo allo scenario attuale proponendo i nostri due brand che si posizionano nella fascia entry level del mercato, con caratteristiche che consentono di differenziarsi all’interno del panorama cosmetico. Da una parte Essence si configura come un brand giovane e frizzante con un prezzo medio di vendita al pubblico pari a 2,8 euro; Catrice è invece un brand più sofisticato venduto ad una tariffa media di 4,7 euro. Rispondiamo concretamente alle necessità dei nostri clienti


INTERVISTA

attraverso un modello di business che si caratterizza per standard qualitativi elevati ad un prezzo molto competitivo, alte performance, elevata innovazione di prodotto, una standardizzazione dei processi per una massima efficienza delle operations che significa un minore impatto economico su tutta la filiera. Infine sentiamo un forte senso di responsabilità nei confronti degli animali, delle persone e dell’ambiente. Come avete affrontato il periodo della pandemia? Barbetti: Il 2020 è stato un anno molto impegnativo per tutti noi, ma abbiamo lavorato duramente per rimanere vicini sia ai nostri retailer che ai nostri consumatori in quanto i nostri brand Essence e Catrice, grazie al loro posizionamento unico e strategico, si adattano perfettamente ai bisogni di entrambi anche in tempo di crisi. In un mercato ancora in fase di ripresa, i dati di mercato certificano il successo di cosnova con una crescita a doppia cifra e una quota di mercato in aumento. Abbiamo infatti adattato l’offerta alle nuove esigenze del consumatore finale legate ad esempio a trend come il self-care o alla necessità di indossare la mascherina con una maggiore attenzione all’essere trasparenti in termini di ingredienti e alla skincare; abbiamo poi ottimizzato l’esperienza di acquisto off-line con strumenti come tester digitali e virtual try-on e ampliato la possibilità di acquistare i nostri brand nei canali e-commerce lavorando in sinergia con i nostri retailer.

canali di riferimento per la categoria make-up. L’attrattività dei punti vendita del canale drugstore e il nostro posizionamento verso un target più giovane conducono ad una sinergia vincente. Standardizzazione, ottimizzazione dei processi, centralità del consumatore e un assortimento con un elevato grado di innovazione sono alla base del nostro modello di business. Anche la profumeria è un canale rilevante per i nostri marchi e proprio il particolare posizionamento di Essence

Da sopra, il sensitive moisturizing serum di Catrice e la sleeping mask Hello good suff! di Essence In apertura, Matteo Bagozzi e Veronica Barbetti

Quali sono le prospettive per il futuro? Bagozzi: I nostri piani sono ambiziosi. I nostri brand hanno un successo internazionale. Infatti, già dal 2013 Cosnova è leader in Europa nel segmento entry level price (categoria make-up). Vogliamo raggiungere lo stesso obiettivo anche nel mercato italiano diventando azienda leader nella categoria make-up attraverso una più forte presenza su tutti i canali distributivi di riferimento. Sappiamo come i consumatori siano sensibili e sempre più interessati a prodotti con il giusto rapporto qualità prezzo. Siamo convinti che i nostri brand siano l’esatta risposta a questa necessità e siamo certi che riusciremo a soddisfarli grazie a qualità, performance, sostenibilità ad un prezzo equo! Avete in mente progetti di espansione o nuove collaborazioni? Bagozzi: Vogliamo essere più presenti dove il consumatore ci vuole trovare e intensificare l’interazione con la nostra community. L’obiettivo è incrementare la nostra distribuzione in tutti i Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 51


INTERVISTA

e Catrice permette di attirare un target molto interessante per le profumerie in ottica di differenziazione. Ci saranno importanti nuove collaborazioni nel canale e-commerce in un’ottica omnichannel per rafforzare la nostra presenza online ed offline. E per quanto riguarda l’integrazione digitale? Barbetti: E-commerce e digitalizzazione fanno già parte dei nostri piani strategici e rappresentano un importante driver di crescita anche per il futuro. È importante muoversi in questa direzione per essere presenti in ottica di strategia omnicanale ed offrire la miglior shopping experience ai nostri consumatori. I consumatori sono alla ricerca non solo di prodotti ma di esperienze e in particolare apprezzano quelle multicanale. Cosnova sta perciò investendo molto nel settore e siamo infatti pronti a sostenere i nostri partner e creare nuove sinergie per essere presenti in tutti i touchpoint di vendita. Come vi approcciate al tema della sostenibilità? Barbetti: La sostenibilità è sempre stata uno dei pilastri della nostra azienda sin dalle sue origini. I consumatori prestano sempre maggiore attenzione all’origine dei prodotti, agli ingredienti, selezionando quelli con packaging più sostenibili e riciclabili. In Cosnova stiamo rispondendo con un’offerta ancora più clean attraverso approcci zero waste, la diminuzione dell’utilizzo della plastica e l’utilizzo di materiali eco e riciclabili. Ci impegniamo a farlo anche di strutture espositive nei punti vendita. L’intero gruppo vuole contribuire concretamente al fine di salvaguardare il nostro pianeta, cosnova Italia usa energia elettrica 100% rinnovabile e italiana, dal 2020 abbiamo aderito al primo progetto italiano nato per ridurre le emissioni di CO2 e limitare il cambiamento climatico, passando a un fornitore di energia pulita: Lifegate Energy. Siamo orgogliosi di dichiarare che da settembre 2021 il 100% dell’assortimento di Essence è costituito esclusivamente da ingredienti vegani e cresce velocemente anche ilsegmento della Clean beauty all’interno di Catrice cosmetics. Cosnova inoltre è cruelty free da sempre, ancor prima che diventasse obbligo di legge. 52 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

Alcuni prodotti a marchio Essence e Catrice



ANALISI

La RESILIENZA dell’HAIRCARE italiano di Tiziana Molinu

IL 2020 È STATO SICURAMENTE UN ANNO COMPLICATO PER L’INDUSTRIA DEL CAPELLO. NONOSTANTE CIÒ, IL COMPARTO HA REAGITO BENE ALL’IMPATTO DELLA PANDEMIA, ANCHE SE IN GENERALE IL FATTURATO DELLE TOP 10 AZIENDE DEL SETTORE HA REGISTRATO UNA LEGGERA FLESSIONE A 694 MILIONI DI EURO.

54 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

I

l 2020 è stato un anno di sfide per l’industria dell’haircare italiano, in prima battuta per lasciarsi alle spalle gli effetti della pandemia sul mercato e sui consumatori. Secondo la consueta analisi condotta da Pambianco sui fatturati delle principali aziende italiane di haircare (che esclude le filiali delle multinazionali), la top ten ha realizzato in media una lieve flessione del giro d’affari del 3,6% a 694 milioni di euro, rispetto al 2019. Il goal del comparto è sicuramente quello di tornare al più presto possibile ai livelli pre-pandemici per poi superarli ma, nonostante la leggera diminuzione del fatturato totale nel 2020, l’industria sembra essere sulla buona strada. Infatti, in un’ottica più ampia, l’haircare italiano ha assorbito relativamente bene l’impatto della pandemia e di tutte le misure restrittive a questa legate, contenendo il calo che in altri settori è stato molto più marcato ed evidente. Anche quest’anno Alfaparf Group guida la graduatoria, il gruppo tricolore proprietario di 11 marchi specializzati nella cura della pelle e del capello ha registrato un


ANALISI

FATTURATO DELLE PRINCIPALI AZIENDE ITALIANE DI HAIRCARE PROFESSIONALE (mln di euro) Rank

Azienda

2019

2020

Var. %

1

ALFA PARF

243

204

-16,1

2

DAVINES

163

153

-6,2

3

AGF88 HOLDING

123

160

30,1

4

KEMON

36

37

2,8

5

TOGETHAIR

27

28

3,7

6

LISAP

29

25

-15,6

7

FRAMESI

29

24

-19,6

8

FARMAVITA

25

23

-6,9

9

TRICOBIOTOS

23

20

-10,5

10

FARMEN

22

20

-7,8

TOTALE

720

694

-3,6

(1)

(1)

A guidare la classifica sui fatturati delle principali aziende italiane di haircare è Alfaparf Group: Al secondo posto Davines, seguita da AGF88 Holding. (1) Consolidato Fonte: Pambianco

turnover di 204 milioni di euro, in calo del 16,1% rispetto ai 243 milioni del 2019, con un ebitda del 20%; immediatamente seguito da Davines che ha visto un calo del fatturato più contenuto (-6,2%) a quota 153 milioni di euro e con un ebitda del 19,4%; Il Gruppo AGF88 Holding, realtà industriale del professional hair & skin care, che vanta oltre trent’anni di esperienza nel settore, chiude infine la top 3 in controtendenza con performance a segno positivo. L’azienda si posiziona infatti al primo posto della graduatoria per quanto riguarda la crescita, con un incremento del fatturato del 30,1% a 160 milioni di euro, contro i 123 milioni dello scorso anno; un trionfo anche per quanto riguarda la redditività, con un margine operativo lordo del 23,8%, AGF88 si colloca infatti al secondo posto. UN ANNO FREDDO Il 2020 è stato un anno in cui le aziende specializzate in prodotti per la cura dei capelli hanno dovuto dimostrare tutta la loro forza e resilienza, cercando di tenere il colpo delle misure di confinamento. Va ricordato infatti che il settore dei centri professionali è stato costretto a mesi e mesi di chiusura forzata, fattore che ha avuto

Un laboratorio di Alfaparf Group In apertura, alcuni prodotti Alter Ego Italy, marchio haircare professionale di Agf88 Holding

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 55


ANALISI

LA TOP 3 PER CRESCITA % 30,1%

AGF88 HOLDING TOGETHAIR

3,7%

KEMON

2,8%

LA TOP 3 PER REDDITIVITÀ % 52,2%

FARMAVITA AGF88 HOLDING DAVINES (1) Lo shampoo solido di Davines

un peso non indifferente nei conti; tuttavia durante la seconda ondata della pandemia il comparto è stato escluso dalle misure restrittive e ciò ha in parte aiutato a risollevare l’andamento finanziario. Infatti dopo il lockdown, una volta riavuto il via libera, moltissime persone hanno riscoperto il piacere dei trattamenti professionali sui loro capelli. Analizzando dati e le tabelle riusciamo a fornire un quadro più chiaro ed esplicativo della situazione e si evince come nel complesso il 2020 sia stato un anno piuttosto tiepido per il comparto dell’haircare italiano; nel periodo preso in analisi infatti, delle top 10 aziende per fatturato, solamente tre di loro non hanno registrato una frenata rispetto al 2019. Nel dettaglio, le uniche a crescere in termini di vendite sono state: la già sopra citata AGF88 Holding; Kemon, al quarto posto della chart, che è passata da 36 a 37 milioni di euro di ricavi (+2,8%) con un margine operativo lordo al 12,4 per cento e Togethair, che si posiziona al quinto gradino della graduatoria per fatturato e che nel 2020 ha visto una crescita dei ricavi del 3,7%, passando da 27 milioni di euro nel 2019 a 28 milioni nell’anno successivo, con un ebitda pari al 4,3 per cento. VERSO UN 2022 PIÙ ROSEO Se l’industria professionale del capello dovesse seguire il trend generale della cosmetica, allora ci si aspettano prospettive di crescita a breve e medio termine. Infatti, secondo le ultime previsioni di Cosmetica Italia ci sono diversi segnali incoraggianti per il mercato della bellezza tricolore (della quale fa parte anche l’haircare). L’Indagine congiunturale, presentata dal Centro 56 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

(1)

Consolidato

23,8% 19,4% Fonte: Pambianco

studi di Cosmetica Italia, ha delineato infatti il recupero dei livelli di fatturato di cui è protagonista il settore cosmetico nazionale nell’attuale scenario di riferimento e proietta nella seconda parte del 2022 il raggiungimento dei valori pre-crisi. Secondo le previsioni sul secondo semestre 2021, il fatturato complessivo dell’intera filiera cosmetica italiana supererà gli 11,7 miliardi di euro con una crescita del 10,4% rispetto al 2020 e, seppur bisognerà attendere ancora un anno per tornare ai valori globali del pre-pandemia, i dati sono incoraggianti poiché il comparto risente positivamente della stabilità ritrovata sul mercato interno e guarda con ottimismo alla riapertura degli scambi e delle manifestazioni internazionali. Tra le prossime sfide del mondo haircare, oltre al capitolo sostenibilità ben presente da tempo nel Dna delle aziende, ci sono le vendite online, modalità che ha trovato riscontri interessanti soprattutto nel periodo del lockdown e che ha, come per altri settori, assorbito in parte le perdite. Concludiamo l’analisi del 2020 con le top 3 aziende per reddittività, che sono state rispettivamente al primo, secondo e terzo posto: Farmavita, AGF88 e Davines. Da questo punto di vista, è stata particolarmente forte la performance di Farmavita che ha visto il suo margine operativo lordo toccare il picco più alto della chart a +52,2% su un fatturato di 23 milioni di euro, quest’ultimo in calo del 6,9% rispetto ai 25 milioni del 2019. L’azienda è stata fondata nel 1973 a Milano e si è sempre dedicate allo sviluppo di cosmetici per capelli. Nel 1990 è stato realizzato un cambio di ownership e, sotto questa nuova competente guida, Farmavita ha conseguito una rapida crescita, divenendo in pochi anni una realtà solida e competitiva.


FONDOTINTA BEST SELLER


INTERVISTA

Obiettivo STORYTELLING di Chiara Dainese

ADELE SCHIPANI, CEO & FOUNDER RACCONTA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI DI LUXURY LAB COSMETICS CHE DA POCO HA INSERITO NEL PORTAFOGLIO I BRAND ROC SKINCARE E GALÉNIC. MA NON È TUTTO. È GIÀ PRONTA UNA NUOVA ACQUISIZIONE.

58 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

“I

l nostro 2020 è stato un anno decisamente sopra le righe: abbiamo dovuto affrontare le criticità e le sfide imposte dalla situazione ma allo stesso tempo siamo stati in grado di trovare delle opportunità per consolidare il nostro forte legame sia con i brand sia con i nostri clienti, profumerie, farmacie, catene, drugstore e centri estetici, con progetti strutturati per sostenerli nelle loro attività anche in questo periodo difficile attraverso l’iniziativa #LLCcares, nata proprio durante il primo lockdown”. Queste sono le parole di Adele Schipani, CEO & founder Luxury Lab Cosmetics, che ha raccontato a Pambianco Beauty gli obiettivi e le strategie dell’azienda che è in continua espansione. “Inoltre, l’arrivo di un marchio che ha fatto la storia della cosmetica in farmacia, RoC Skincare, entrato ufficialmente nel nostro portfolio il 1 giugno 2020, è stata l’occasione per strutturare ulteriormente e rinforzare la nostra presenza nel canale farmacia, un canale che ha per il mondo skincare un potenziale straordinario, se non un ruolo chiave nel raggiungere un target clienti molto interessante. Tutto questo, combinato con un


INTERVISTA

team estremamente flessibile e coeso, appassionato e coinvolto in prima persona negli obiettivi di Luxury Lab Cosmetics, ci ha permesso di chiudere l’anno con un +64% di fatturato”. Quali sono gli obiettivi 2021? E quali le strategie per supportarli? Sempre parlando di numeri, puntiamo ovviamente al mantenimento di questo trend positivo di crescita con doppia cifra, anche grazie all’arrivo di nuovi brand e a un potenziamento della rete di vendita su tutti i canali, per una distribuzione più capillare per i marchi con questo obiettivo ma anche maggiormente in grado di valorizzarli e raccontarli, rappresentando davvero la filosofia Luxury Lab Cosmetics al contatto con il cliente, raccontando la nostra gestione “curatoriale” per creare e mantenere un rapporto speciale con ognuno dei nostri interlocutori, come veri alleati e partner, oltre la relazione professionale. Svilupperemo inoltre le collaborazioni e i co-marketing, iniziative che su tutti i nostri brand lo scorso anno ci hanno permesso di raggiungere ottimi risultati in termini di apprezzamento da parte dei clienti, valorizzazione dei singoli storytelling e ovviamente di vendite dei prodotti. Sempre nell’ottica di differenziarci e differenziare i marchi che rappresentiamo, e con un occhio attendo ai più recenti trend nell’ambito degli opinion leader del mondo beauty, vogliamo attivare una rete attiva con esperti e professionisti, competenti e autorevoli, quali medici e dermatologi. Prevedete un ulteriore ampliamento del vostro portafoglio? Abbiamo appena chiuso l’accordo di distribuzione con un affermato e molto ricercato marchio inglese di skincare, proseguendo quindi una nostra forma di vocazione naturale. Siamo in contatto con altre realtà internazionali e il nostro lavoro di scouting non si ferma, anche se possiamo affermare con una nota di orgoglio che riceviamo quotidianamente molte candidature di brand che ricercano distributori per il mercato italiano, ma manteniamo i nostri elevati standard prima di decidere – e intuire – con chi poter iniziare una collaborazione. Quali sono le divisioni presenti in LLC? E come stanno crescendo? L’inserimento di RoC è stata l’occasione per riorganizzare il nostro team e la nostra operatività,

In questa pagina, Cellcosmet Cellective Celllift Serum, Ren Bio Retinoid Youth Serum, Ahava pRetinol Serum, Galénic Beauté de Nuit e Natura Bissé Diamond Extreme (trai 100 migliori prodotti beauty al mondo secondo WWD) In apertura, Adele Schipani

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 59


INTERVISTA

La nuova Line Smoothing Max Hydration Cream di RoC

seguendo un processo di evoluzione che aspettava solo di essere ufficializzato. Da un lato, troviamo la Divisione Prestige, che raccoglie i nostri marchi presenti in profumeria e nei centri estetici selezionati, tra i quali Natura Bissé, con cui vantiamo ormai una storia di 11 anni, parallela al percorso di Luxury Lab Cosmetics dalla sua fondazione, ma anche CellCosmet e Cellmen, brand svizzeri con formulazioni estremamente all’avanguardia grazie all’applicazione cosmetica della celluloterapia, e REN Skincare, la nostra proposta clean per chi ricerca prodotti che rispondano a una sensibilità sia di ingredienti ma anche di attenzione all’ambiente e sostenibilità. Dall’altra parte, la Pharmacy Unit, che raccoglie uno dei nostri marchi più amati e trasversali, AHAVA, già presente in profumeria e drugstore ma che siamo sicuri nel canale farmacia potrà sviluppare tutto il suo potenziale andando a colmare una lacuna nell’offerta attuale cosmetica di questo progetto distributivo; ovviamente RoC Skincare e l’ultimo arrivato, Galénic, che rappresentiamo ufficialmente dal 1 giugno 2021. Ci parla del marchio Galenic appena entrato? Quali sono le aspettative? Galénic è un marchio molto amato sia dal pubblico finale sia dal canale farmacia, dove il marchio trova espressione di vendita privilegiata. Rappresenta l’allure e 60 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

la magia della cosmetica made in France, elegantemente vestita e rappresentata nei pack lussuosi, nei materiali di comunicazione e ovviamente nello storytelling, con formulazioni che vantano vere e proprie firme olfattive strutturate. La sua natura scientifica, già anticipata nel nome stesso del marchio, ha le sue fondamenta nella ricerca costante di principi attivi d’eccezione da parte dei maestri formulatori, inseriti in galeniche che ne massimizzano l’efficacia e contribuiscono all’esclusività di ogni singolo prodotto delle collezioni. Stiamo lavorando al lancio di una grandissima novità per i primi mesi del 2022. Quali strategie state mettendo in atto in ambito di sostenibilità? Ritengo che il tema della sostenibilità sia oggi imprescindibile in qualsiasi scelta compiuta a livello personale e professionale come individuo, ma anche a livello collettivo, anche e soprattutto dal punto di vista aziendale. Per noi, consiste in uno dei criteri più importanti per poter decidere con chi collaborare, sia per partner che fornitori, richiedendo a ogni primo contatto di condividere con noi azioni e iniziativa intraprese in questo senso. Sulla scia di un brand come REN, che rappresenta per noi l’approccio più corretto a questi valori, stiamo considerando nuovi ampliamenti del nostro portfolio brand in base alla capacità delle nuove realtà di cogliere in modo innovativo e coerente questa sensibilità.



FENOMENI

62 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio


FENOMENI

Tutti in corsa per gli INTEGRATORI BEAUTY di Chiara Dainese

CHE SIANO DA BERE O DA MANGIARE POCO IMPORTA. TUTTI SONO ALLA RICERCA DEGLI INTEGRATORI DI BELLEZZA: DAI CAMPIONI DEL CALCIO ALLE CELEBRITIES. MA NON SOLO. CRESCONO ANCHE LE AZIENDE LEADER IN ITALIA. NEGLI ULTIMI MESI C’È STATA UNA IMPORTANTE CORSA ALLE ACQUISIZIONI.

T

utti vogliono gli integratori. E il campione del calcio Zlatan Ibrahimovic è solo l’ultimo in ordine di tempo ad essersi interessato al settore. Infatti Ibra ha acquisito il 18% delle quote societarie dell’azienda Dante Medical Solutions, oltre ad essere diventato il nuovo volto di Mind The Gum, il chewing gum, che è anche un integratore alimentare con 15 componenti attive con caffeina, vitamine, amminoacidi e antiossidanti aiuta a combattere la stanchezza mentale. “Ho preteso di entrare in società senza nemmeno chiede per favore - sottolinea lo stesso Ibrahimovic - cercavo qualcosa che aumentasse la capacità di essere concentrato durante lo sforzo fisico. Volevo che non fosse una bevanda ma che riuscisse in breve tempo a fare da integratore. Ho chiesto ai miei consulenti e mi hanno detto che esisteva una startup milanese che produceva una gomma-integratore. Milano è casa mia ho pensato, a quel punto ho chiamato il fondatore Giorgio Pautrie e ho chiesto di diventare socio dell’azienda”. Ibrahimovic non è il solo ad essere entrato nel mondo degli integratori. Prima di lui Jennifer Aniston è diventata ambasciatrice e socia di Vital Protein, integratori alimentari a base di collagene. “Il collagene – dichiara Jennifer Aniston - è il collante che tiene tutto assieme. Sono sempre stata una sostenitrice del benessere che parte dall’interno del corpo, ed è per questo che ho iniziato a usare Vital Proteins”. Una strategia apprezzata anche da Gwyneth Paltrow che assume multivitamine, vitamina D3, olio di pesce e probiotici ogni giorno. La star ha il suo brand, Goop, che include integratori dai nomi peculiari come High School Genes, Balls in the Air e Why Am I So Effing Tired. Ma non solo. Anche

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 63


FENOMENI

Da sinistra, Vital Proteins Marine Collagen, Estetic Formiula di Solgar e il nuovo integratore di Lpg Acide Hyaluronique in apertura, Vital Proteins Collagen Creamer Cocco

Miamo, brand creato da due farmaciste, madre e figlia, Elena Aceto di Capriglia e Camilla D’Antonio ha lanciato il suo primo integratore. “Il nostro punto di partenza - dichiara Giovanni D’Antonio, CEO Medspa a cui fa capo il brand Miamo - è da sempre il concetto che la bellezza della pelle è semplicemente il segno inequivocabile di un organismo che ha raggiunto e mantenuto uno stato di benessere. Questo ha reso indispensabile pensare a protocolli che associassero l’azione funzionale della cosmeceutica, che rimane il nostro core business, ai benefici della nutraceutica. Semplificando al massimo, benché la parola integratori descriva solo in parte i benefici dei nostri prodotti, abbiamo da subito ideato formule ad azione specifica e messo sul mercato varie linee a marchio Nutraiuvens che coadiuvano “da dentro” la funzionalità dei prodotti per la pelle ad uso topico come creme, sieri, maschere Miamo. La formula adottata da Medspa per la cosmeceutica è la medesima per la nutraceutica: grande spazio alla ricerca, una formazione specifica ai farmacisti per l’uso corretto e i consigli giusti per l’utenza, la trasparenza nell’informazione. Abbiamo puntato inizialmente sul supporto alle terapie per le problematiche più comuni: dagli effetti sulla pellicola della menopausa, al danno da farmaco, dall’integrazione di vitamina D, al neonato Skin Glow che è il più potente alleato per una pelle idratata ed elastica a tutte le età

64 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

e nasce come Miamo. Skin Glow, appena lanciato sul mercato, come integratore firmato Miamo apre le porte ad un pensiero più evoluto di cui siamo stati antesignani: la pelle si nutre da due porte d’ingresso, ossia da fuori e dall’interno. In uno scenario che oggi è in fermento e dove abbiamo avuto il privilegio e l’intuito di arrivare prima degli altri, non ci resta che continuare su un percorso che per nostri consumatori è ormai ben consolidato e che si evolverà con lo studio e sviluppo di linee sempre più specifiche per ogni esigenza della pelle, come facciamo da sempre”. ITALIANE AL TOP Solgar Italia è il gruppo leader del mercato italiano degli integratori. Fondato a New York nel 1947, si è dedicato ininterrottamente alla ricerca e alla produzione di integratori alimentari nutraceutici e nutrienti quali vitamine, minerali, acidi grassi insaturi ed estratti vegetali di altissima qualità. Circa 200 le referenze, celebri in Italia da oltre 25 anni. Soprannominata la “compagnia degli antiossidanti”, Solgar è un portento nella produzione di antiossidanti d’avanguardia, di tutti i generi e per tutte le esigenze. Merito della costante innovazione tecnologica, e di innumerevoli brevetti. Nel 1978 è stato infatti fondato, nel Maryland, il Nutritional Research Center, che per primo ha introdotto sul mercato novità destinate ad aprire nuovi


FENOMENI

orizzonti, quali il primo multinutriente con vitamine, amminoacidi e minerali chelati secondo la procedura brevettata Albion e le prime capsule vegetali al mondo. Fondamentale per l’azienda, è la scelta di utilizzare estratti vegetali standardizzati, che garantiscono una quantità di costituenti attivi costante grazie alla speciale miscela di antiossidanti Phyto2xtm System, che assicura loro qualità e stabilità. Anche il flacone è inconfondibile, proprio per quell’etichetta dorata su vetro brunato che è emblema non solo del brand ma anche di serietà, rigore, garanzia, integrità e qualità. Un altro esempio made in Italy attivo in questo mercato è rappresentato dall’azienda Roelmi Hpc che è specializzata nella produzione di ingredienti attivi e funzionali per i mercati della cosmetica e della nutraceutica, grazie all’utilizzo di tecnologie d’avanguardia guidate dall’innovazione e ispirate da un modello di economia e di società più equo, inclusivo e sostenibile. “Ogni nuovo progetto – spiega Rosella Malachin CEO di Roelmi Hpc - vede la sostenibilità al centro. Usiamo tecnologie all’avanguardia guidate dall’innovazione della chimica verde e su tecniche di economia circolare. Per fare tutto questo investiamo il 6/7% del nostro fatturato in ricerca e sviluppo, abbiamo 10 collaboratori impegnati tutti i giorni nell’innovazione che è sempre guidata da logiche green al punto che è nato il marchio interno Nip – Natural, Innovatione e People che sintetizza questa filosofia”. PASSAGGI DI MANO Da un anno a questa parte ci sono state diverse operazioni di M&A che hanno interessato il settore. A ottobre 2021 Nestlé Health Science ha completato l’acquisizione dei marchi principali di The Bountiful Company, tra cui Nature’s Bounty, Solgar, Osteo Bi-Flex, Puritan’s Pride, Ester-C e Sundown per 5,75 miliardi di dollari. “Sempre più persone in tutto il mondo si prendono cura della propria salute - ha sottolineato Greg Behar, CEO di Nestlé Health Science - prendendo vitamine, minerali, erbe e integratori per risollevare alcuni valori o fornire un supporto extra al proprio corpo. Oggi siamo lieti di dare il benvenuto a quattromila nuovi dipendenti in Nestlé Health Science con la nostra acquisizione dei marchi chiave di The Bountiful Company”. Ma non solo. Bios Line, azienda specializzata

nella realizzazione e distribuzione di integratori alimentari per il benessere e la cura della persona, ha aperto il capitale a Palladio con una partecipazione di minoranza. “Da tempo avevo maturato l’idea di aprire il capitale ad un partner che condividesse la mia visione imprenditoriale - sottolinea Paolo Tramonti, fondatore e amministrare unico di Bios Line- e, soprattutto, i valori e i principi che hanno caratterizzato la crescita di Bios Line fino ad oggi. L’obiettivo è intraprendere assieme un nuovo percorso di sviluppo del mercato domestico e soprattutto un processo

Dall’alto in senso orario, gli integratori da bere Miamo Skin Glow e Beauty Collagen Shot di MyVitamins e i chewingum di Mind The Gum

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 65


FENOMENI

di internazionalizzazione. In questi mesi di trattative mi sono sempre di più convinto che Palladio Holding ed il suo management rappresentino il partner che stavo cercando. Per questo sono entusiasta di iniziare questa nuova avventura, che sono convinto ci porterà a raggiungere i traguardi che ci siamo posti”. E poi Labomar, azienda nutraceutica italiana attiva a livello internazionale, ha acquisito un ulteriore 17,6% del capitale di Labiotre, portando così la propria partecipazione complessiva nella società, specializzata nella produzione di estratti vegetali, dal 31,2% al 48,8 per cento. Labiotre è una società fondata nel 2011 localizzata in Toscana in località Tavarnelle Val di Pesa, nel cuore del Chianti, nata dalla fusione di pluriennali esperienze di professionisti che operano nel settore dell’estrazione di erbe officinali e della formulazione di integratori alimentari. Labiotre produce estratti vegetali con tecniche innovative, titolati in principi attivi a documentata azione fisiologicae ha un fatturato di 6,1 milioni di euro. “La qualità assoluta della materia prima – commenta Walter Bertin, fondatore e CEO di Labomar – è una componente importante per poter realizzare prodotti di eccellenza in particolar modo nel settore della nutraceutica. Rafforzare la nostra posizione in Labiotre, in un’ottica di presidio della filiera e di monitoraggio a monte della catena del valore, rappresenta quindi un’occasione utile per consolidare ulteriormente un rapporto che ci ha già riservato grosse soddisfazioni e che ci consente di realizzare dei prodotti all’avanguardia e di successo. Questa operazione è inoltre l’ennesima dimostrazione del dinamismo di Labomar, sempre attenta a cogliere ogni opportunità di crescita e di miglioramento della propria posizione competitiva all’interno del mercato”. Anche Specchiasol società veronese attiva nel mercato dei fitoderivati e dei cosmetici naturali, controllata dal luglio 2020 da White Bridge Investments, ha acquisito Phyto Garda, società attiva nella ricerca e nella distribuzione di integratori alimentari, dispositivi medici e prodotti dermocosmetici distribuiti attraverso il canale farmacia. Phyto Garda, fondata nel 2003 dal farmacista Alessandro Moglia, si occupa della ricerca e della distribuzione di integratori alimentari, dispositivi medici e prodotti dermocosmetici distribuiti attraverso

66 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

Alcuni integratori di Roelmi Hpc

il canale farmacia. Specchiasol, con questo deal, raggiunge circa 100 milioni di euro di fatturato, con circa 300 collaboratori. Inoltre Specchiasol, nelle scorse settimane, ha rilevato anche Named, produttrice di un’ampia gamma di prodotti nutraceutici, fitoterapici e dispositivi medici, dando vita al secondo polo italiano del nutraceutico. A venderla sono stati i fratelli Fabio e Stefano Canova, figli dei fondatori, che continueranno a contribuire alla crescita dell’impresa. Non si ferma neanche la corsa di Naturalia Tantum, il polo delle aziende del Naturale promosso da Assietta Private Equity insieme a Paolo Colonna che ha firmato l’accordo per acquisire la Natural Way Laboratories, specializzata nello sviluppo, produzione e vendita di integratori alimentari conto terzi in forma solida e liquida. “Natural Way Laboratories – afferma l’AD di Naturalia Tantum Francesco Iovine – si inserisce perfettamente nella nostra filosofia di Gruppo. L’obiettivo è quello di essere presenti con la nostra offerta di prodotti cosmetici naturali ed integratori funzionali in tutti i principali canali in Italia e di sviluppare una presenza importante dei nostri prodotti sui mercati esteri. Con Natural Way il nostro Gruppo potrà offrire un’offerta più ampia di prodotti di integrazione in combinazione e a supporto di quelli già offerti dalle altre aziende del gruppo”.



REPORTAGE

Il TRAVEL RETAIL si riprenderà? di Chiara Dainese

LA CHIUSUR A CAUSA DELLA PANDEMIA E LA CONSEGUENNTE DRASTICA DIMINUZIONE DEI VIAGGI HA COLPITO DURAMENTE I MARCHI DI BELLEZZA NEL CANALE TRAVEL RETAIL. MA ORA SI INTRAVEDE UNO SPIRAGLIO DI LUCE E I BRAND NON SONO DISPOSTI A LASCIARSELO SCAPPARE.

68 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

S

i è conclusa con un totale di 3.408 delegati (circa la metà dei livelli del 2019) e “con una nuova speranza per un futuro più luminoso”, la 36esima edizione di Tfwa World Exhibition & Conference, manifestazione dedicata all’industria del settore duty free e del travel retail al Palais des Festivales et des Congrès a Cannes. “Che settimana abbiamo trascorso qui a Cannes – ha sottolineato il presidente Jaya Singh – e grazie agli oltre 270 espositori che hanno sostenuto l’evento, oltre ai buyer, agli agenti e ai proprietari presenti, siamo stati finalmente in grado di tornare al lavoro. L’atmosfera è stata straordinariamente positiva ed è stato un vero piacere vedere amici e colleghi del settore riconnettersi dopo così tanto tempo. A nome di Tfwa, i nostri più sentiti ringraziamenti a tutti gli espositori e buyer presenti all’evento. È stato meraviglioso rivedervi e non vediamo l’ora di incontrarvi di nuovo a Singapore per Tfwa Asia Pacific il prossimo anno”. Gli ultimi lanci e le campagne di


REPORTAGE

alcuni dei marchi più importanti e apprezzati al mondo sono stati esposti su una superficie di 12.190 metri quadrati. I visitatori hanno avuto l’opportunità di incontrare e fare rete con 272 aziende espositrici in 262 stand, oltre a cinque barche ufficiali ormeggiate nell’Harbour Village e 35 nuovi espositori che hanno debuttato quest’anno. “Era importante presentarsi in un momento di grande bisogno per il nostro settore - ha proseguito Singh - e le persone si sono presentate. Ci chiediamo continuamente, ‘siamo rilevanti?’ Dobbiamo esserlo. Sappiamo che l’oscurità del 2020 è continuata nel primo e nel secondo trimestre di quest’anno, ma abbiamo dovuto fare un passo coraggioso e decidere di ospitare questo evento anche in mezzo all’incertezza. E nonostante l’incertezza, il prezzo per non essere qui sarebbe di gran lunga maggiore del prezzo per non prendere una decisione. Per ora, lo slancio è ricominciato. Siamo tornati. Abbiamo detto all’inizio di quest’anno che lo spettacolo andrà avanti, e così è stato. Non dimentichiamo che le persone sono in via di guarigione; ora guardiamo alla velocità di quel recupero”. Guardando al 2022, Singh ha aggiunto: “Sosterremo coloro che ci hanno sostenuto. Quelli che sono venuti quest’anno, se vogliono una presenza nel 2022, l’avranno. Vedremo come saranno gli incentivi e non abbiamo deciso su quelli, ma sosterremo coloro che sono venuti”. Le date della manifestazione a Cannes del prossimo anno sono fissate provvisoriamente per il 2/7 ottobre 2022. “Il fatto che siamo qui è una decisione e un investimento perché crediamo nel futuro a lungo termine del travel retail”, ha affermato Paolo Bevegni CEO di Teaology. Il brand di clean skincare made in Italy lanciato da Cecilia Garofano nel 2015, si è presentato alla manifestazione con un nuovo stand. “Gli spazi sono stati raddoppiati - ha proseguito il CEO - e l’allestimento è stato realizzato con materiali riciclabili, bambù, alluminio e naturalmente piante di tè”. TRAVEL MADE IN ITALY Focus speciale sull’Italia e sul marchio Salvatore Ferragamo per Interparfums che si prepara a diversi lanci importanti per il 2022. Questi includono la linea di fragranze Storie di Seta, che è stata lanciata in Italia quest’anno, e offre il booster dare ai propri consumatori fragranze

Dall’alto, alcune proposte di Teaology e Collistar. A sinistra, il nuovo profumo maschile Black Metal di John Richmond In apertura, un’immagine dell’entrata principale della fiera

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 69


REPORTAGE

Dall’alto, Furla Autentica Eau De Parfum, Sergio Tacchini I Love Italy per uomo, Tuttotondo Tiramisù Eau de Toilette e alcuni ombretti del brand Naturaverde di Sodico

70 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

sempre più personalizzate. “Fin dall’inizio - ha detto Jean Madar CEO di Interparfums - ci siamo impegnati con il Gruppo Salvatore Ferragamo a dedicare l’attenzione e le risorse necessarie per far crescere il business delle fragranze Ferragamo all’interno di un quadro di distribuzione selettiva del lusso che abbiamo stabilito all’interno della nostra rete di distribuzione globale, in particolare in Cina e Nord America. Ferragamo si posizionerà tra i cinque maggiori marchi del nostro portafoglio Inoltre, con la nostra nuova sede in Italia, che comprende tutte le fasi di sviluppo del prodotto, produzione, vendita e marketing, abbiamo rafforzato il nostro impegno a lungo termine sul mercato italiano”. Anche Desire Fragrances ha presentato il suo portafoglio di marchi in licenza che comprende Liu Jo, Sergio Tacchini, Tonino Lamborghini, Alfa Romeo e Head. “Abbiamo presentato in anteprima - ha sottolineato Alice Michalik brand marketing manager - le anticipazioni sui lanci imminenti e sulle nuove linee, e in particolare la novità delle fragranze di Head che verranno lanciate nella primavera del 2022 e Sergio Tacchini pronto a rivelare un nuovo look attraverso i suoi edts I Love Italy per uomo e donna”. Focus sui nuovi profumi anche per Italart che al Tfwa di Cannes ha presentato la nuova fragranza di John Richmond. “Abbiamo grandi ambizioni sia in Italia che a livello mondiale - ha dichiarato Alberto Tanzi managing director di Italart - perchè John Richmond è un marchio che sentiamo molto e con il quale abbiamo instaurato fin da subito un ottimo rapporto sinergico. È in uscita, sul mercato italiano, proprio in questi giorni e le prime risposte dei nostri clienti profumieri sono molto molto incoraggianti. Siamo partiti rilanciando le 2 linee classiche di maggior successo ereditate dal precedente licenziatario e una linea nuova, Black Metal, che abbiamo presentato proprio qui a Cannes”. E non è il solo. Anche Mavive ha presentato in fiera la nuova fragranza del marchio Furla con Autentica Eau De Parfum. “Furla - ha dichiarato Marco Vidal, direttore generale Mavive - sta continuando a crescere e ad affermare la stessa forte identità della casa di moda anche nei profumi. Oggi il brand è presente in circa 600 porte e puntiamo a raggiungere a breve quota 1000-1200”. Vidal, ha anche raccontato il debutto nel grooming di The Merchant of Venice che ha creato una nuova linea dedicata all’uomo che ama prendersi cura di sé con prodotti specifici per la rasatura e di skincare. “La linea Nobil Homo Care – ha continuato Vidal, CEO del brand di profumeria


REPORTAGE

Da sinistra, alcuni dettagli delle fragranze presentatae in fiera da La Perla Beauty, Aquolina Pink Sugar (Selectiva) e The Merchant of Venice

di nicchia – nasce con l’intento di esprimere in chiave innovativa il fascino dell’antica nobiltà veneziana, offrendo al Nobil Homo moderno i prodotti ideali per completare la sua routine giornaliera accompagnato da alcune delle fragranze più iconiche di The Merchant of Venice: il carisma elegante di Venetian Blue, in cui note legnose incontrano la freschezza degli agrumi, la frizzantezza gioiosa di Colonia Veneziana, con energetici tocchi agrumati e l’incantevole sontuosità di Byzantium Saffron, con una fusione di zafferano e cuoio che abbraccia la pelle”. Anche La Perla Beauty ha debuttato a Cannes, con le sue nuove fragranze di alta profumeria e prodotti sia make-up sia bodycare. La Perla Beauty comprende otto profumi esclusivi nella Fragrance Collection, per i quali è prevista una distribuzione iperslettiva. “Si tratta di jus caratterizzati dall’utilizzo di ingredienti naturali preziosi raccolti in modo sostenibile - ha sottolineato Valerie Bucek, head of sales Europe and the Middle East di La Perla Beauty - e di ingredienti sintetici attentamente selezionati e sicuri”. A questa collezione si aggiunge La Perla Signature che incarna i diversi aspetti della donna La Perla ed è stata creata da Louise Turner. Il brand propone, inoltre, la Collezione Make-up, composta da rossetti, mascara ed

eyeliner, tutti in pack riciclabile e per i rossetti anche ricaricabile e la Collezione Body Care, che comprende due prodotti di detersione due di skincare, tutti racchiusi in confezioni refillable. SPINTA DALL’ESTERO Il gruppo Sodico, con la divisione profumi e fragranze Diamond International, ha partecipato anche quest’anno al Tfwa World Exhibition & Conference, presentando le novità del suo portafoglio con lo scopo di potenziare il business del canale duty free. “La fiera di Cannes è una vetrina importante per l’intero universo di bellezza Sodico - ha sottolineato il commercial director Matteo Bonzagni - che espone la linea biologica Bava di Lumaca Naturaverde, le linee Vitalcare dedicate alla cura e alla bellezza dei capelli ed i prodotti pensati per i bambini delle linee Naturaverde Baby e Kids”. Con Diamond International ha presentato invece le più importanti novità di Ducati, Jeep, Fiat 500, Romeo Gigli insieme a molte altre novità del mondo del fashion e del lifestyle come l’ultima fragranza nata in casa Diamond, Bellagio, l’eau de toilette ispirato al paesaggio iconico del lago di Como. “Per Sodico - ha continuato il manager - l’estero è in crescita e vale oggi il Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 71


REPORTAGE

A sinistra, lo stand di Interparfums e Suit of Lights, il nuovo progetto olfattivo di Jusbox perfumes

20% del fatturato che ha raggiunto i 70 milioni di euro. Nei prossimi tre anni punteremo a raggiungere quota 30-35%, grazie agli Stati Uniti dove da gennaio 2022 estenderemo la licenza Disney, al Medio Oriente e alla Cina dove abbiamo stretto diversi progetti di partnership e dove abbiamo sul mercato anche la licenza Disney e Marvel”. Lo sviluppo internazionale è una sfida centrale anche per Collistar che, nell’ultimo anno ha vissuto una vera e propria evoluzione. “Stiamo portando avanti un lavoro importante a livello internazionale - ha dichiarato Luigi Rivetti international business development director di Collistar – puntando al consolidamento dell’Europa e della Russia, mercati dove continuiamo a crescere a doppia cifra e allo sviluppo dell’Estremo Oriente e della Cina. “L’intera divisione International - ha proseguito Rivetti - è cresciuta quest’anno di oltre il 30%, tornando oltre i livelli del 2019. Abbiamo anche rivisto il budget a rialzo e siamo pronti per fare un salto importante a livello mondiale. Oggi infatti l’estero conta per Collistar il 35% del fatturato con l’obiettivo a 5 anni di portare il peso dell’internazionale al 60%”. La Fiera di Cannes è sempre un momento di grande interesse commerciale anche per EuroItalia, sia per i mercati domestici, sia per quelli internazionali. “Nonostante il periodo difficile - ha affermato il presidente Giovanni Sgariboldi - abbiamo portato avanti tantissime

72 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

attività. In Cina siamo cresciuti molto bene e abbiamo generato un aumento a doppia cifra delle vendite. Inoltre stiamo lavorando su Atkinsons, un marchio storico che ha più di 200 anni e sulla famiglia del brand I Coloniali che ci offrono importanti opportunità di crescita internazionale”. Le vendite internazionali sono in continuo miglioramento anche per Beauty San, azienda specializzata nella produzione e distribuzione selettiva di prodotti di profumeria e di cosmetica, che ha presentato in fiera le novità del suo brand di toiletries di proprietà Tuttotondo e di Jusbox marchio di profumi lusso lanciato nel 2017. “Stiamo ottimizzando le collaborazioni con alcuni distributori e aprendo dei nuovi mercati con le dovute differenze rispetto ai diversi prodotti che offriamo - ha sottolineato Chiara Valdo CEO di Beauty San-. In particolare per Tuttotondo abbiamo lanciato la nuova linea di prodotti igienizzanti Sciò Sciò e le due nuove collezioni Gourmand, Tiramisù e Spritz Veneziano che ci stanno dando ottimi riscontri non solo in Italia, ma anche a livello internazionale”. Per quanto riguarda il nuovo progetto olfattivo di Jusbox perfumes, la novità è Suit of Lights, il nuovo extrait de parfum dedicato al disco di diamante. “Suit of Lights è l’interpretazione olfattiva delle rifrazioni di luce del diamante e oltre ad essere apprezzato per la fragranza creata dal maestro profumiere Julien Rasquinet è stato gradito con entusiasmo il pack fluorescente del flacone essendo un’innovazione nel mondo della profumeria”, ha concluso Valdo.



BEAUTY AND THE CITY

IL RETAILER INGLESE BOOTS CRESCE IN ITALIA CON L’APERTURA DI NUOVA FARMACIA IN PIAZZA SAN BABILA NEL CUORE DI MILANO. BELLEZZA E BENESSERE SONO AL CENTRO DEL CONCEPT DAL DESIGN INNOVATIVO.

FARMACIA BEAUTY ORIENTED di Chiara Dainese

D

a oltre 170 anni, le farmacie Boots si prendono cura della salute delle comunità in cui sono presenti. Il primo negozio nasce nel 1849 a Nottingham, nel Regno Unito, dall’iniziativa di John Boot, che voleva offrire soluzioni pratiche per la salute dei meno abbienti. Dal 1885, Boots inizia a crescere e si sviluppa grazie al figlio Jesse Boot e sua moglie Florence: vengono introdotte attività manufatturiere, nuove linee di prodotti per la cura del corpo, e pratiche di welfare aziendale innovative per l’epoca, per migliorare le condizioni dei dipendenti e delle loro famiglie. Le farmacie Boots si trovano oggi in diversi Paesi del mondo, dall’Europa all’Asia. “Oggi Boots – sottolinea Diego Ami head of retail – è un attore primario nel campo della farmacia, grazie alla sua presenza diffusa e al costante impegno per migliorare la propria offerta e rispondere a vecchi e nuovi bisogni di clienti e pazienti”. L’ARRIVO IN ITALIA Nell’agosto 2018 Boots arriva in Italia con l’apertura della prima farmacia a Milano, in viale Fulvio Testi. Da allora, nell’area di Milano, sono state inaugurate diverse altre farmacie Boots, tra cui la storica Carlo Erba in piazza Duomo, nonché le farmacie di piazzale Corvetto, via Ranzoni e, da settembre 2021, Piazza San Babila. Anche a Roma Boots è presente con diversi punti vendita, come la farmacia Spinaceto a sud della città e la farmacia Boots di via Cipro vicino al Vaticano.“Siamo inoltre presenti in alcune note località turistiche, Cortina d’Ampezzo e Porto Cervo,

74 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio


BEAUTY AND THE CITY

amate dal pubblico italiano ed internazionale”, prosegue Ami. Le farmacie Boots propongono un assortimento completo di brand e prodotti per la salute e la cura della persona e garantiscono un servizio molto attento ai clienti, grazie a personale altamente qualificato. “Nell’area bellezza e benessere - continua Ami - insieme a un’offerta molto ampia dei brand beauty e skincare più conosciuti e ricercati, spiccano i marchi del gruppo, tra cui No7, Soap & Glory, Botanics, YourGoodSkin e Soltan. Sono prodotti per la bellezza e la cura del corpo molto noti e apprezzati, nel Regno Unito dove sono nati e in sempre più Paesi del mondo, per la loro capacità di coniugare elevata qualità e prezzi convenienti”. NEW OPENING Situata al numero 1 della Galleria Passarella, con affaccio diretto su una delle piazze più vive e animate di Milano, la farmacia Boots San Babila è l’ultima inaugurata dal gruppo in Italia. Suddivisa su due livelli, il piano terra è dedicato alla salute e alla cura della persona, con sezioni totalmente dedicate al benessere e un’ampia offerta di integratori, suddivisi per categorie e caratteristiche. Il primo piano ospita il mondo della bellezza, con una selezione dei brand per la cura del corpo e del viso, oltre ai prodotti esclusivi come No7, Soap & Glory, YourGoodskin e Botanics. “Questa

nuova farmacia - sostiene Ami - rappresenta appieno la nostra dedizione e il nostro impegno per il cliente con farmacisti esperti e consulenti beauty specializzati a disposizione in ogni momento, spazi dedicati a servizi di monitoraggio e prevenzione, con l’utilizzo di tecnologie avanzate, un design degli interni intuitivo e armonico e un intero piano dedicato alla bellezza, perché crediamo sia importante sentirsi bene con sé stessi a 360 gradi”. Caratterizzata da un ambiente ampio e luminoso, la farmacia presenta un design interno progettato in maniera innovativa. L’utilizzo diffuso di materiali di ispirazione naturale effetto legno per gli arredi rende gli spazi ancora più caldi e accoglienti, così come la parete verde a tema natura, che si sviluppa in verticale tra i due piani e si presta per essere immortalata nei “selfie” e sui social media. “Oggi stiamo gradualmente tornando ad appropriarci delle nostre abitudini, fatte di incontri e di attenzioni verso noi stessi che per troppo tempo abbiamo dovuto mettere da parte. Aprendo le porte di questo nuovo punto vendita nel cuore di Milano, vogliamo offrire alle persone un luogo che, nella routine delle giornate lavorative o nei momenti di svago per le vie del centro, possa essere un punto di riferimento per prendersi cura di sé, della propria salute, del proprio benessere”, conclude il manager.

In questa pagina e in apertura alcune immagini della farmacia Boots in Piazza San Babila a Milano

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 75


STORYTELLING

Il brand yoUBe #privateskin ha debuttato lo scorso settembre, presentando i primi tre prodotti della linea di skincare. L’obiettivo è quello di rispondere a esigenze di inclusività e di sostenibilità, con ingredienti di origine naturale e certificati . L’efficacia è garantita da ricerche accurate. Il nuovo progetto, guidato da Daniela Maffoni, prevede la vendita diretta tramite sito internet dedicato youbecosmetics.com.

yoUBe, l’alleato anti age declinato in tre prodotti #pivateskin. Un hashtag che è un vero e proprio mantra per yoUBe, il nuovo brand di skincare, nato da un’idea di Daniela Maffoni, nota imprenditrice del settore cosmetico, che si fa portavoce di body positivity. In un mondo di grande esposizione sui social, yoUBe promuove un modo di vivere la pelle, e il proprio corpo, come fatto privato, mettendo al centro l’altissima qualità dei prodotti. La linea di cosmetici made in Italy è ambassador di chi si sente donna, con un DNA beauty addicted. Il punto di forza dei prodotti anti age yoUBe è VEG-BOTOX COMPLEX, un insieme di ingredienti vegani attivi con efficacia dimostrata, tutti di origine naturale per un effetto BOTOX-like non invasivo. La carica innovativa delle proposte è declinata in tre prodotti che contrastano l’invecchiamento cutaneo: una crema idratante viso, un siero e una crema per il contorno occhi e labbra. YoUBe HYDRATING FACE CREAM è un prodotto cosmetico vellutato, pensato per combattere le rughe e rinforzare la barriera cutanea. Rassoda conferendo compattezza ed elasticità ai tessuti. Dona piacevolezza sensoriale e benessere per una idratazione profonda ed è, ovviamente, dermatologicamente testato. In quattro settimane di

76 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

trattamento le clienti potranno rilevare un -23,7% di rughe periorbitali e un -25,1% di rughe frontali. Il FACE SERUM è un’emulsione fluida e leggera, facile da applicare, ideata per rassodare la pelle conferendo compattezza ed elasticità ai tessuti e rinforzando la barriera cutanea. Il nuovo siero è un alleato di bellezza ricco di attivi funzionali (POLYSIPHONIA ELONGATA EXTRACT, ACMELLA OLERACEA EXTRACT, ACIDO IALURONICO, ECTOIN), gradito da tutte le volontarie in trattamento (100%), che lo hanno ritenuto efficace nelle sue performance. Infine, la EYE E LIP CONTOUR CREAM ha una delicata e piacevole texture formulata per la zona del contorno occhi e labbra, ideata per combattere i segni di espressione. Anche in questo caso non manca un pool di attivi efficaci (POLYSIPHONIA ELONGATA EXTRACT, ACMELLA OLERACEA EXTRACT, ACIDO IALURONICO) per risultati evidenti già dopo quattro settimane: -13,6% di rughe sul contorno occhi e -11,7% di rughe sul contorno labbra. Gli ingredienti attivi dei prodotti yoUBe garantiscono ottimi risultati. Per descriverne alcuni, l’acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali del tessuto connettivo. Questo stato è alla base della sua funzione principale, quella di


STORYTELLING

conferire idratazione, turgidità e plasticità ai tessuti. La sua concentrazione nei tessuti tende a diminuire con l’avanzare dell’età e la sua mancanza provoca un indebolimento della pelle e favorisce la formazione di rughe e inestetismi. L’estratto di Polysiphonia Elongata, di origine naturale marina, è conforme a COSMOS e NaTrue, ed è ottenuto mediante processo di produzione sostenibile, preservando la naturale diversità delle alghe in Bretagna. Il Pullulan è un polimero che grazie alla configurazione tridimensionale e all’alto peso molecolare si adatta perfettamente al microrilievo cutaneo, fornendo un’immediata levigatura e un effetto lifting visibile sulla superficie della pelle. Degna di nota è anche la piramide olfattiva dei prodotti yoUBe: la vivacità del rabarbaro sorprende per i suoi accenti aciduli, che si fondono in quelli del pompelmo, ancora più energizzanti. I caldi legni di cedro si innalzano verso la luce, il loro profumo, robusto e in forte contrasto con il delicato odore di muschio, inebria la pelle. Il progetto prevede la vendita diretta tramite sito internet dedicato youbecosmetics.com. I social media saranno la finestra di dialogo e una community con il consumatore finale. Il mercato e-commerce sarà supportato da una strategia di comunicazione digitale molto intensa, che già include l’endorsement dell’influencer Francesca Ferragni. YoUBe parla a un pubblico trasversale per età, individuabile tra i 30 e i 50 anni, orientato a una bellezza naturale, senza

tempo, e aperto a nuove esperienze con orientamento ecofriendly. La nuova linea cosmetica è infatti consapevole e responsabile dell’impatto che i prodotti cosmetici possono avere sull’ambiente. Il progetto è stato pensato seguendo un criterio di eco-sostenibilità sia per gli ingredienti preziosi e di origine naturale, che per il packaging. I materiali selezionati per il pack primario sono vetro e plastica scomponibile, totalmente riciclabili. I flaconi in vetro che impiegano la tecnologia airless adottano un sistema all’avanguardia di prelievo del prodotto attraverso una sacca interna che viene estratta a consumo del prodotto ultimato. Questa nuova tecnologia brevettata, denominata TAG-SYSTEM, consente lo smaltimento per il riciclo dei materiali senza dispersione e contaminazione. Inoltre il sistema airless garantisce massima protezione del prodotto, in quanto il sacchetto interno riduce le proprie dimensioni man mano che il prodotto viene erogato. Questo fa sì che non ci sia esposizione all’aria e ai contaminanti in essa contenuti. Il prodotto viene prelevato dal beccuccio e il contenuto interno non entra in contatto con le dita. La carta impiegata per realizzare gli astucci è certificata FSC. La certificazione FSC è una certificazione internazionale specifica per il settore forestale e i prodotti - legnosi e non legnosi - derivati dalle foreste; garantisce che il prodotto con etichetta FSC proviene da una foresta e da una filiera di approvvigionamento gestita in modo responsabile.

Un ritratto di Daniela Maffoni, anima del progetto yoUBe In apertura e in questa pagina, prodotti yoUBe

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 77


FORMAZIONE

PAMBIANCO ACADEMY un Master sul wine&food di Alessia Perrino

“V

ogliamo diventare il punto di riferimento nella formazione professionale dei settori fashion, design, beauty e wine&food. La necessità di orientarsi nei nuovi scenari del consumo rende necessario per i professionisti un aggiornamento costante, verticale e dal forte orientamento digital e sostenibile”, ha commentato David Pambianco, a proposito di Pambianco Academy, la piattaforma di formazione realizzata da Pambianco. Fresco di realizzazione e appena lanciato, il Master online in “Nuove strategie di comunicazione nel Wine&Food” ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti necessari per poter creare una strategia di comunicazione e marketing efficace nel settore del wine&food. Il Master online in “Social Media Management e New Media” ha l’obiettivo di insegnare tutte le tecniche necessarie per poter creare un percorso di strategie social nella propria azienda, o per iniziare una carriera come libero/a professionista. Il Master online “Aprire e gestire un e-commerce: come sviluppare una strategia di vendita efficace” ha l’obiettivo di far comprendere ai partecipanti come 78 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

poter avviare e utilizzare in maniera efficace questo canale di vendita, sia attraverso canali proprietari che marketplace. Affronta un tema quanto mai attuale il Master online “Sostenibilità nel Fashion, Design e Beauty”, che si propone di fornire ai partecipanti gli strumenti per avviare e gestire un percorso di sostenibilità all’interno della propria azienda. Il Master più venduto continua a essere “Digital marketing and online strategy”, anch’esso online, in cui parliamo di: rivoluzione digitale, come scegliere la piattaforma e-commerce e come gestire il CRM, fondamenti di base della SEO, Content Marketing, luxury Brand Storytelling, Social Media e Community Marketing, e ancora Email Marketing, Influencer marketing, marketing automation e molto altro. La proposta si avvale di un sistema di formazione con video-lezioni in HD sempre disponibili, docenze di professionisti qualificati e numerose testimonianze di manager delle più importanti aziende di settore. Per informazioni dettagliate e costi, potete visitare il sito academy.pambianconews.com o scrivere alla nostra Sales Manager Chiara Gentilini c.gentilini@pambianco.com.


EXCLUSIVE TEACHERS DOCENTI CON UN IMPORTANTE KNOW HOW IN AMBITO DIGITAL E GESTIONALE

ONLINE LESSONS LEZIONI DISPONIBILI ONLINE E FRUIBILI EVERYTIME & EVERYWHERE

PAMBIANCO ACADEMY

è l’innovativa piattaforma di formazione online per i professionisti del fashion, design e beauty

CASE HISTORY TESTIMONIANZE DI MANAGER E IMPRENDITORI DI SUCCESSO

SCOPRI I MASTER ONLINE SOCIAL MEDIA MANAGEMENT & NEW MEDIA APRIRE E GESTIRE UN E-COMMERCE: COME SVILUPPARE UNA STRATEGIA DI VENDITA ONLINE EFFICACE DIGITAL MARKETING AND ONLINE STRATEGY PAID ADVERTISING: LE PRINCIPALI PIATTAFORME DI SPONSORIZZAZIONE SOSTENIBILITÀ NEL FASHION, DESIGN E BEAUTY LINKEDIN PER LE RISORSE UMANE START-UP E GROWTH HACKING NUOVE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE NEL WINE&FOOD Tutti i master sono fruibili in modalità self: inizi quando vuoi e finisci quando vuoi! I contenuti saranno visualizzabili per un anno a partire dalla data di acquisto.

INFO E ISCRIZIONI Chiara Gentilini

tel. 02.76388640 - c.gentilini@pambianco.com

academy.pambianconews.com

Pambianco srl - Corso Matteotti, 11 - 20121 Milano


GIRO POLTRONE

CRISTINA SCOCCHIA LASCIA LA GUIDA DI KIKO (A FINE 2021) Cristina Scocchia, dopo quattro anni e mezzo, alla fine del 2021 lascerà il suo ruolo di amministratore delegato di Kiko, la società cosmetica che fa parte del gruppo Percassi. Scocchia ha deciso di intraprendere una nuova avventura professionale. “Sono orgogliosa degli obiettivi raggiunti – commenta Cristina Scocchia – e ringrazio la mia squadra senza la quale non sarebbe stato possibile realizzarli” . La società comunicherà a breve il nome del successore e anche Scocchia non ha ancora rivelato la sua nuova destinazione. Si sa solo che si tratta di un importante gruppo italiano che fa parte di un settore diverso da quello della bellezza, che punta a una futura quotazione e ha chiamato Cristina Scocchia per sbarcare in Borsa.

DIOR, FRANCIS KURKDJIAN ALLA GUIDA DEI PROFUMI

Francis Kurkdjian

Iff-International Flavours & Fragrances, la company americana specializzata nella creazione di profumi e aromi, ha nominato Christophe de Villeplée presidente della sua divisione fragranze, che prende il posto di Nicolas Mirzayantz che a sua volta passa alla guida della divisione Nourish. Christophe de Villeplée, che contestualmente diventa anche membro del comitato esecutivo del gruppo, lavora da una ventina d’anni all’interno di Iff, dove ha svolto funzioni manageriali in Europa e negli Stati Uniti. Da due anni era Presidente della divisione Global consumer fragrances. “Christophe de Villeplée – ha dichiarato il gruppo – si concentrerà su quattro assi principali: trasformazione della creazione; approfondimento della comprensione scientifica dei benefici emotivi del profumo; accelerazione della strategia di sviluppo sostenibile integrando le biotecnologie e digitalizzazione del profumo”. 80 PAMBIANCO MAGAZINE Dicembre/Gennaio

Cristina Scocchia

OLTOLINI NUOVO COUNTRY GM DI LVMH P&C ITALIA Giuseppe Matteo Oltolini è stato nominato country general manager di Lvmh P&C Italia. Oltolini oltre al nuovo incarico, manterrà la responsabilità come brand general manager di Parfums Christian Dior Italia. Ha iniziato la sua carriera in L’Oréal come product manager, per poi ricoprire posizioni nel marketing e nel commerciale. Nel 2007, entra in Parfums Christian Dior Italia come direttore commerciale. Nel 2013 viene nominato country general manager di Parfums Christian Dior Svizzera e Austria prima di assumere, nel 2018, il ruolo di brand general manager di Parfums Christian Dior Italia.

AURINO A CAPO DEL GRUPPO COSMETICI IN PROFUMERIA Fulvia Aurino è stata nominata presidente del Gruppo Cosmetici in Profumeria di Cosmetica Italia. La manager, direttore generale di Puig Italia, è stata nominata il 28 settembre dall’assemblea delle 70 imprese che costituiscono la compagine associativa specializzata nel canale della profumeria. Aurino raccoglie il testimone da Luca Catalano. “È mia intenzione - dichiara Fulvia Aurino- proseguire il percorso intrapreso in questi ultimi anni di individuazione e promozione di temi rilevanti per la ripresa e la costruzione del futuro del canale profumeria, favorendo lo scambio e incoraggiando il contributo dei partecipanti al Gruppo.

Fulvia Aurino

Giuseppe Matteo Oltolini

L’OCCITANE NOMINA HOFFMANN NUOVO CEO. ESCE GEIGER L’Occitane International ha nominato di André J. Hoffmann nuovo CEO del gruppo. Hoffmann prenderà il posto del proprietario della società Reinold Geiger, che si è dimesso dal suo ruolo dopo 26 anni, ma continuerà a ricoprire la carica di presidente del consiglio di amministrazione e direttore esecutivo. Oltre alla sua nuova posizione, Hoffman continuerà a ricoprire il ruolo di vicepresidente del consiglio di amministrazione e direttore esecutivo. Il nuovo CEO, entrato in L’Occitane nel 1995, si occuperà principalmente della pianificazione strategica del gruppo per promuovere l’innovazione e creare nuove attività su larga scala, continuando a costruire l’identità di ciascun marchio.


IN COLLABORAZIONE CON CANTABRIA LABS DIFA COOPER

Sostenere il lavoro e l’occupazione significa anche premiare chi ripone passione e fiducia in progetti di ricerca e approfondimento. Per questo Cantabria Labs Difa Cooper, azienda italo-spagnola leader nel mondo della dermatologia, ha voluto lanciare un bando per ricercare idee innovative e all’avanguardia, con la volontà di incentivare a sviluppare soluzioni in ambito dermatologico.

CANTABRIA LABS DIFA COOPER L’innovazione per scrivere il futuro Con il motto ‘Celebrate life in medical science for skin health’, Cantabria Labs Difa Cooper lancia Celebrate Innovation Italy 2021, il bando finalizzato a incentivare aziende, start up, istituzioni, organizzazioni, ricercatori e imprenditori nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia in ambito dermatologico per migliorare la salute e la qualità della vita delle persone. “Questo bando è un passo in avanti molto significativo per la nostra azienda - sottolinea Stefano Fatelli AD di Cantabria Labs Difa Cooper - soprattutto dopo il periodo molto complesso che ha rivoluzionato tutti i settori, compreso il nostro. Lo scopo di Celebrate Innovation Italy 2021 è quello di scrivere il futuro della dermatologia in un’ottica di innovazione e sostenibilità, cercando di sfruttare e valorizzare idee brillanti e premiare chi ripone passione e fiducia in progetti di ricerca. Abbiamo suddiviso il bando in 4 categorie per noi cruciali: acne, fotobiologia, tricologia e dermatologia in generale, nella speranza di poter vagliare progetti interessanti che non riguardino solo nuove formulazioni o l’utilizzo di particolari materie prime, ma anche tecnologie, app e strumenti all’avanguardia che possano migliorare la prevenzione e il benessere della pelle”. Sarà possibile registrare le candidature al concorso entro il 31 gennaio 2022 direttamente nell’area dedicata a Celebrate Innovation Italy 2021 sul sito ufficiale di Cantabria Labs Difa

Cooper. Una volta completata la fase di raccolta, il comitato selezionerà, in linea con i criteri sopra esposti, un massimo di dieci candidati per ognuna delle 4 categorie dermatologiche del bando, affinchè presentino il proprio progetto ai valutatori. Le 4 idee vincitrici, 1 per categoria, saranno premiate con un contributo di 15.000 euro. “Questo progetto - prosegue Fatelli - vuole essere estremamente inclusivo ed è stato pensato per coinvolgere chiunque abbia idee innovative in ambito dermatologico e non solo. Cantabria Labs Difa Cooper crede fortemente nella capacità di ricercatori e aziende italiane di intuire e realizzare innovazioni dermatologiche significative”. Con questo bando, infatti, il Gruppo, pone ancora una volta la scienza e l’innovazione al centro delle sue attività. “L’innovazione e la ricerca sono valori fondanti di Cantabria Labs Difa Cooper: un gruppo internazionale leader in dermatologia sempre aperto a nuove opportunità e che sa riconoscere e concedere la massima fiducia al potenziale creativo delle progettualità italiane. Ogni nostro prodotto e ogni nostra iniziativa sono frutto di un importante lavoro di ricerca dermatologica, che punta costantemente a migliorare il benessere delle persone e della loro pelle. Per noi, il futuro della dermatologia parte soprattutto dalla ricerca di idee all’avanguardia e di soluzioni innovative”, conclude l’AD.

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 81


NON SOLO BUSINESS

YVES ROCHER TRA LE PRIME 100 IMPRESE DELLA SOSTENIBILITÀ La filiale italiana di Yves Rocher, marchio francese di cosmetica nato nel cuore della Bretagna e fondatore della Cosmétique Végétale si posiziona tra le 100 imprese eccellenti della sostenibilità italiana con il premio Sustanaibility Award. Credit Suisse, una delle principali banche mondiali che promuove investimenti sostenibili, e Kon Group, primario operatore italiano nella consulenza aziendale e finanziaria alle imprese, attraverso rigorosi criteri di giudizio e questionari di autovalutazione hanno stilato una classifica delle imprese che più di tutte stanno cercando di trovare soluzioni per i grandi problemi sociali ed ambientali. Yves Rocher Italia, che si posiziona tra le 100, è stata infatti valutata da Credit Suisse e Kon Group attraverso la misurazione del rating ESG elaborato da Altis Università Cattolica, che certifica la solidità di un’azienda dal punto di vista del suo impegno in ambito ambientale, sociale e di governance.

ISTITUTO GANASSINI PRONTO PER DIVENTARE SOCIETÀ BENEFIT Istituto Ganassini ha modificato il proprio statuto per diventare Società Benefit . Un p ass ag g i o f or m a le importante e fondamentale che sancisce a livello legale quello che è da sempre l’impegno dell’azienda italiana: perseguire un modello di business più sostenibile e in grado di generare un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. “Ci impegniamo da sempre a essere un’impresa sostenibile ed etica, consapevoli della responsabilità delle nostre azioni nel contesto in cui operiamo – dichiara Vittoria Ganassini, Responsabile CSR di Istituto Ganassini – Per la nostra azienda diventare Società Benefit è stata un’evoluzione naturale, un modo per riaffermare gli obiettivi ambiziosi che ci siamo posti negli ultimi anni per la riduzione dell’impatto dei processi produttivi sia sulle persone che sull’ambiente e sul territorio. Siamo convinti che un’impresa non possa essere fine a se stessa, ma debba generare un impatto positivo su tutto ciò che la circonda. Da questa riflessione sono nati il codice etico, il bilancio di sostenibilità e la volontà di diventare una Società Benefit”. L’ impegno per Istituto Ganassini si concretizza in tre aree di azione: Ricerca e Sviluppo, tutela dell’ambiente e della biodiversità e responsabilità sociale. 82 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

HAIRMED SOSTIENE LA FONDAZIONE VERONESI

Hairmed si schiera al fianco di Fondazione Umberto Veronesi a sostegno del progetto Pink is good per dare un contributo concreto alla ricerca scientifica per la prevenzione e la cura dei tumori femminili. L’iconico fiocco rosa diventa il simbolo di un progetto benefico che unisce Hairmed e Fondazione Umberto Veronesi. Con questa collaborazione Hairmed, linea di trattamenti e cura dei capelli - prodotto e distribuito da SIC Srl – che rappresenta una nuova dimensione di bellezza dei capelli, ispirata all’unicità dell’individuo, nel rispetto della natura e dell’ambiente, promuove la scelta di “volersi bene” e di “fare del bene” agli altri e al mondo che ci circonda come stile di vita, volontà etica e azioni concrete. La collaborazione prevede una campagna digital Hairmed per Pink is good con un video istituzionale che porta il messaggio sull’importanza della prevenzione, con il coinvolgimento di influencer.

Beauty Gives Back registra il tutto esaurito Tornato sul web la mattina del 25 ottobre, l’evento di raccolta fondi a favore de La forza e il sorriso Onlus ha registrato il tutto esaurito in poco più di un giorno. Grazie alle donazioni di oltre 860 partecipanti, che si sono aggiudicati le 1.000 Surprise Bag omaggio composte con i prodotti donati dai brand cosmetici sostenitori, la Digital Edition 2021 di Beauty Gives Back ha permesso di raccogliere 34.000 euro. I proventi verranno utilizzati per portare avanti ed espandere ulteriormente il programma di laboratori di bellezza gratuiti per donne in trattamento oncologico organizzato da La forza e il sorriso Onlus con il patrocinio di Cosmetica Italia. “Anche quest’anno – commenta Anna Segatti, presidente de La forza e il sorriso Onlus – siamo colpiti dalla vicinanza e dalla generosità delle persone che hanno scelto di sostenerci”.


NUOVA SEDE

Nuova Strategia Aziendale Qualimed Srl, azienda italiana licenziataria esclusiva del marchio di lenti a contatto colorate Desio, entro la fine del 2021 si trasferirà in un nuovo headquarter dotato di avanzate tecnologie di produzione. L’investimento, del valore di oltre 3 Mio di Euro, nasce dall’esigenza di centralizzare il processo produttivo per favorire la crescita organica dell’azienda e il suo sviluppo sul mercato internazionale. La sede, nella zona industriale di Gallarate, si svilupperà su una superficie di oltre 3.000 mq, di cui 1.000 destinati alla produzione. Nella nuova area produttiva sarà realizzata una camera sterile di 70 mq, che permetterà di produrre e controllare le lenti a contatto in un ambiente sicuro. L ’investimento prevede anche l’acquisto di diversi macchinari per l’automazione industriale per ottimizzare la produzione del packaging in camera sterile e nella fase di confezionamento. Gli importanti investimenti nell’area produttiva e negli strumenti di controllo del potere ottico e delle geometrie delle lenti permetteranno a Qualimed di garantire un elevato controllo sulla qualità del prodotto finale. Gli obiettivi aziendali sono mirati anche a certificare tutti i prodotti secondo il nuovo regolamento europeo MDR entro il 2023.

Le lenti a contatto colorate Desìo sono in vendita esclusivamente presso ottici e optometristi autorizzati e sul sito www.desiolens.eu Qualimed srl, Corso Sempione 176, 21052 Busto Arsizio (VA) Italy - Tel. + 39 0331 162 99 10 - info@desioeyes.it



WHAT’S NEW? Spunti di bellezza

di Anna Gilde

Si veste a festa il make-up, con pack dorati, rossi e festosi, omaggiando la natura, con i suoi colori, il foliage e i fiori, le tonalità sono calde e speziate, con bagliori diffusi e riflessi madreperlati. Le fragranze, intense e ricche, o delicate e discrete, intrecciano il maschile e il femminile, mescolando note contrastanti, senza più distinzione di genere. I trattamenti skincare per la stagione più fredda, sieri, oli, maschere e soluzioni su misura, idratano, illuminano e rinforzano per anche le pelli più stressate e sensibilizzate, per riequilibrare e rigenerare.


MAKE-UP

OMAGGIO

ALLA NATURA Le nuove palette contengono le sfumature dell’autunno, con i colori caldi e speziati delle foglie, che vanno dal rosso al marrone. Ci accompagneranno anche per la stagione invernale, nelle tonalità avvolgenti del cioccolato o del caramello, con tocchi brillanti, senza rinunciare a qualche bocciolo della primavera e ai colori della natura e dei fiori. SISLEY. Phyto-Eye Twist, matita jumbo che disegna, modula e veste lo sguardo, si può usare anche come ombretto o eye-liner, in due nuove tonalità: taupe e rose bronze. (€ 39) GIVENCHY. Ha un nuovo scrigno in velluto nero e oro l’iconico rossetto Le Rouge, in edizione limitata e inedita per la Collezione Holiday 202; la tonalità N°501 Copper Nude è un nude rosato satinato, con riflessi ramati, che riporta le incisioni dei loghi delle 4G. CHANEL. Les 4 Ombres N°5 fa parte della collezione Holiday 2021 ispirata ai 100 anni di celebrità di N°5; racchiude un bianco madreperlato dai riflessi dorati, un oro antico glitterato, un nero opaco e un bianco avorio; ognuno è impreziosito da un rilievo che fa riferimento a N°5. (€ 57)

SISLEY

MAX FACTOR. Caratterizzata da 8 shade con finish matte, perlati e glitterati, la Peacock Nudes Palette abbina bianco, oro, sabbia e bronzo all’energico blu della piuma di pavone. (€ 19,50) GIVENCHY

CHANEL MAX FACTOR

86 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio


MAKE-UP

ESSENCE GIORGIO ARMANI

GIORGIO ARMANI. Eyes to Kill Eccentrico Palette racchiude, in un astuccio rosso intenso, 10 sfumature per accendere lo sguardo e creare un incarnato dall’aspetto radioso. (€ 120)

ESSENCE. Dai toni malva e rosa, con finish matt e metallizzati, Rapunzel fa parte delle palette Disney Princess, che celebrano i personaggi Disney più amati, per un piacevole ritorno all’infanzia. (€ 11,99) RIMMEL. Brow This Way Professional Pencil definisce e intensifica le sopracciglia con una formula ultra-scorrevole e altamente pigmentata, (€ 8,90), mentre Wonder’Full Brow Gel, oltre a modellare e strutturare, le nutre grazie alla formula a base di olio d’Argan. (€ 10,90) GUCCI. Custodita in un delizioso astuccio nero di RIMMEL

ispirazione vintage, la Palette Beauté Des Yeux Floral è ricaricabile e, grazie alle sue 12 tonalità, permette di creare innumerevoli accostamenti. (€ 168)

PUPA. Vamp! Palette Black ha un’anima rock e ribelle, colori intensi e contrasti audaci, ed è profumata con le note di Vamp! Eau de Parfum di cannella, rosa, gelsomino e vaniglia. (€ 24,90)

PUPA

GUCCI

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 87


MAKE-UP

LANCÔME

LANCÔME. È super-intenso e volumizzante Hypnôse L’absolu de Noir mascara, che separa e incurva, per uno sguardo intenso (€ 35,75), mentre Hypnose Palette Drama Denim è ideale per uno smokey eye di grande impatto (€ 61,30).

TARTE

TARTE. Festive Must-Haves Set è un’idea regalo già pronta, che racchiude la palette di ombretti Amazonian Clay, con sei nuovi colori esotici, e il mascara deluxe vegan surfer curl in edizione limitata. (€ 25,90) VALENTINO. Racchiuso in un packaging “Rosso Valentino” Eye Shadow Color-Flip fa parte della nuova collezione Valentino Beauty; è una palette multistrato con due livelli di ombretti e una varietà di sfumature e texture da indossare separatamente o mischiate. (€ 89) CATRICE. Matita occhi, con una punta retrattile morbida e sottile, 20h Ultra Precision, consente un’applicazione super accurata e una texture in gel resistente all’acqua, per un colore intenso. (€ 2,99) WAKEUP COSMETICS. Eye Feel Spicy Eyeshadow Palette è un inno ai colori caldi e speziati dell’autunno, in formule iper-pigmentate, brillanti e altamente sfumabili, arricchite con burro di karitè e olio di jojoba. (€ 21,90)

VALENTINO

WAKEUP COSMETICS

88 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

CATRICE


Ch r istmas in Beauty

BELLEZZA/FOR HER

NARCISO RODRIGUEZ For Her Pure Musc Eau de Parfum Absolue è una nuova, sublime edizione limitata, arricchita da una sintesi di vivaci e intense note floreali, con ylang ylang e gelsomino, e un tocco vellutato di legno di cedro. (100ml, € 135)

LA PERLA Racchiusa in una confezione ricaricabile dal design scultoreo, Firming Body Lotion Serum è la nuova lozione rassodante per il corpo, leggera ma idratante; ha un’efficace formula antietà con olio di rosa canina e vitamine A ed E dall’azione anti-ossidante e un’alta concentrazione di acido linoleico. (200ml, € 120) BENEFIT Il cofanetto in latta Merry’N Precise contiene una matita sopracciglia full size e una mini size. (€ 29)

VALENTINO Voce Viva Intensa EDP ha un’apertura fresca e luminosa con note di bergamotto e mandarino, ravvivate da un accordo di pera, un cuore femminile e sensuale di fiori bianchi di arancio e gelsomino e una scia calda e potente di muschio, legno di cedro e vaniglia. (100ml, € 144)

JOHN RICHMOND Black Metal riflette l’anima rock e romantica del brand, con l’incontro tra l’irriverenza del bergamotto e del limone, la freschezza verde delicatamente speziata dell’elemi e la sensualità della rosa nera, su una base di cuoio, fava tonka, patchouli e ambra. (100ml, € 79)

CLINIQUE Il Set Idratazione 100H Moisture Surge include una pochette con 3 prodotti: Autoreplenishing Hydrator 50ml, Overnight Mask 30ml, Eye 96 hour Hydro filler concentrate 5ml. (€ 37,50)

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 89


BELLEZZA/FOR HER

CAROLINA HERRERA Good Girl ha un nuovo look da rockstar con un’accecante finitura glitterata, in una edizione da collezione che racchiude note combinate di ingredienti luccicanti come l’argento. (80ml, € 120)

CHLOÉ

SEPHORA Holiday Vibes, un set iconico con 8 maschere, per prendersi cura di sè dalla testa ai piedi: maschera viso al melograno, maschera occhi alla caffeina, maschera occhi al melograno, maschera frizzante, maschera al carbone, maschera piedi al cactus, maschera mani al mango e maschera capelli all’aloe vera. (€ 26,50)

Eau De Parfum Naturelle, fragranza al 100% di origine naturale, esprime il ritorno a una forma di purezza e semplicità, sviluppata con ingredienti di provenienza etica e packaging a basso impatto ambientale; una moderna rosa legnosa in piena fioritura. (100ml, € 135)

GHD TIFFANY & CO. Rose Gold Eau de Parfum è luminoso e accattivante, coglie lo spirito ottimista della Maison con note frizzanti e vivaci in apertura: ribes nero, pepe rosa e litchi, un cuore floreale e un fondo intenso e avvolgente con semi di ambretta, iris e muschio. (75ml, € 119)

90 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

Flight Travel Hairdryer, asciugacapelli leggero e compatto, è il perfetto compagno di viaggio per uno stile da salone, on the go. (€ 74)


BELLEZZA/FOR HER

FILORGA Il Christmas Set include 3 trattamenti della linea Global-Repair per una routine completa che agisce su tutti i segni della pelle devitalizzata: Essence, la lozione preparatrice nutri-idratante, il siero Intensive, e la Crema ad azione ricostituente e multi-rivitalizzante. (€ 110)

SISLEY Eau Du Soir, nell’edizione limitata pop&wild, ha un flacone rosa bubble gum in una nuova veste fresca, vivace e ultra femminile; ha note ambrate e muschiate e una scia fiorita e cypre. (100ml, € 218)

JO MALONE Christmas Ornament ha il tocco gioioso di una decorazione natalizia, che racchiude Lime Basil & Mandarin Cologne 9ml e Blackberry & Bay Body Crème.(15ml, € 32)

L’OCCITANE EN PROVENCE Racchiude la dolcezza della succosa polpa del fico, esaltata dagli accenti agrumati del mandarino, la Crema mani Légère Promenade d’hiver, arricchita con burro di Karitè, per nutrire e proteggere. (150ml, € 23)

ARVAL Cofanetto Aquapure Hyaluronic combina la crema Hyaluronic Comfort 50ml con il detergente best seller di linea Hydra Water 100ml in una pochette bianca firmata Cruciani (€ 41)

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 91


BELLEZZA/FOR HIM

ROCCO BAROCCO Fragranza legnosa muschiata, Last King si apre con note fresche ed agrumate, un cuore di legni preziosi e note di fondo calde e sensuali. (110ml, € 38)

FLOÏD The Genuine since 1932, una formula esclusiva, ricca di ingredienti benefici per la pelle appena rasata e dal profumo inconfondibile, oggi è arricchita con un mix di erbe officinali e rinnovata con una esplosione di spezie, agrumi e menta. (400ml, € 19,90)

THE MERCHANT OF VENICE La linea Nobil Homo Care offre i prodotti per la routine giornaliera maschile, con formulazioni ricche di oli essenziali e principi attivi, per un rituale completo per preparare, radere e lenire. (da € 24 a € 45)

PRORASO Il Metal kit vintage Gino è composto da sapone da barba, crema liquida e pre-barba. (€ 28)

MARVIS

ACQUA DI PARMA La collezione Holiday Season veste per la prima volta lo stile gioioso di Emilio Pucci, per sostenere il progetto “Riscriviamo il futuro” di Save the Children; la cappelliera include l’Eau de Cologne 100ml, il Gel Bagno Doccia 75ml e il Deodorante spray 50ml.

68 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

L’holder by Giulio Iacchetti, un oggetto giocoso e colorato in grado di allargare la base di appoggio del tubetto dell’iconico dentifricio, che diventa così self standing. (€ 11,50)


BELLEZZA/FOR HIM

GUERLAIN Il Christmas Set L’Homme Ideal include una fragranza da 100ml, una travel size da 10ml, e Ideal Bath & Shower Gel. (da Sephora e Guerlain.com, € 98)

MEDITERRANEA Fa parte della Home Fragrance, per creare un’atmosfera festosa e accogliente, questa fragranza speziata e legnosa con note di pepe rosa, zenzero, cannella, chiodi di garofano e limone, mescolate a note di tabacco, cisto labdano, sandalo e lavanda. (€ 18,80)

COLLISTAR

ROGER & GALLET

Il capiente beauty-case The Bridge color cuoio, ispirato alle classiche pochette artigianali fiorentine, include un dopobarba pelli sensibili 100ml e un docciashampoo 3in1 100ml. (€ 41,50)

L’homme Cèdre, esperidato legnoso, ha note di agrumi fresche e leggere, sublimate da una fusione di spezie e legno di cedro. (100ml, € 41)

LIERAC HOMME EMPORIO ARMANI Il coffret Stronger With You include la fragranza EdT 50ml e Shower Gel 75ml, un’essenza sensuale e magnetica, con note eleganti e decise. (€ 75,50)

Trattamenti essenziali, con sei formule fresche, efficaci e veloci da utilizzare, dai sentori di mandarino, lavanda ed erbe aromatiche; al cuore un estratto di tulipano nero, che svolge una triplice azione rigenerante, fortificante e protettiva. (da € 9 a € 29,90)

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 69


SKINCARE/SIERI ANTI-AGE

CARATTERISTICHE Ultimune Power Infusing Concentrate e’: • Iconico, con una formula potenziata, dagli effetti altamente idratanti e ristrutturanti. • Rivoluzionario perché, ottimizzando la microcircolazione, migliora il flusso di ingredienti di bellezza essenziali e attiva le difese interne sotto pelle per farne risplendere la bellezza dall’interno. • Sostenibile, utilizza plastiche di origine vegetale, cartone prodotto da foreste gestite in maniera sostenibile e ha un pack riutilizzabile. • Universale, perché adatto a qualsiasi età, etnia e tipologia di pelle; può restituire a una pelle giovane e stressata la capacità di reagire agli stimoli ambientali e ad una cute matura la resistenza di una pelle giovane. UTILIZZO Mattina e sera dopo il detergente e la lozione riequilibrante e prima dei trattamenti abituali, per ottimizzarne l’efficacia. INGREDIENTI Contiene una doppia tecnologia anti-età chiamata ImuGenerationRED, che: 1 potenzia la capacità della pelle di difendersi anche in condizioni di stress grazie ad Estratto fermentato di Rosella e a potenti ingredienti botanici, combattendo i fattori che accelerano l’invecchiamento. 2 migliora la microcircolazione cutanea, per una pelle sana e vitale, grazie all’Estratto di Houttuynia Cordata, per promuovere l’apporto di nutrienti essenziali e cellule difensive, preservando luminosità, levigatezza ed elasticità. PREZZO 50ml, € 130

94 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

OTTIMIZZARE LA MICROCIRCOLAZIONE PER UNA PELLE PIU’ FORTE


SKINCARE/SIERI ANTI-AGE

CONTRASTARE TUTTE LE RUGHE SU PIU’ FRONTI, ANZI SU 3

CARATTERISTICHE Smart Clinical Repair Wrinkle Correcting Serum e’: • Potente perché agisce visibilmente su 3 diverse angolature, lasciando la pelle idratata, rimpolpata e compatta. • Innovativo perché progettato per agire su diversi tipi di rughe con assoluta precisione. • Efficace perché ha una formula che vanta una concentrazione di ingredienti anti-età in grado di riparare visibilmente anche le rughe più profonde. • Clean perché ha un packaging realizzato con materiali eco-sostenibili, riciclabili e riciclati. UTILIZZO Dopo la detersione e l’esfoliazione applicare 1-2 gocce di siero e seguire con l’idratante; è delicato e si può usare due volte al giorno, su tutti i tipi di pelle. INGREDIENTI 1 CL1870 Laser Focus Complex, una selezione di peptidi che ripara, favorendo la naturale produzione di collagene, e lenisce la pelle, attenuando le linee d’espressione. 2 Idrossinacolone Retinoato, un derivato del retinolo che rinnova e ricompatta la superficie della pelle, per un aspetto più levigato e uniforme. 3 Acido Ialuronico, che idrata e rimpolpa all’istante sin dalla prima applicazione, per una pelle più elastica, attenuando l’aspetto di rughe e linee d’espressione. PREZZO 50ml, € 122

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 95


SKINCARE/CORPO

FORMULE NUTRIENTI PER IL CORPO Consistenze ricche che proteggono, leniscono e riparano durante la stagione invernale.

YVES ROCHER. Il Latte Corpo Nutriente Intenso Karité Extraordinaire nutre e ripara intensamente la pelle, apportando i benefici straordinari del burro di Karité e proteggendola dalla disidratazione durante i mesi invernali. (200ml, € 7,95) RILASTIL. Svolge un’intensa azione idratante, nutriente e lenitiva, migliorando l’elasticità ed il turgore della cute l’Olio Dermatologico, che al tempo stesso previene e tratta attivamente le smagliature; contiene ingredienti 100% di origine naturale, con olio di mandorle dolci, rosa mosqueta e crusca di riso. (100ml, € 18,90) PUPA. Formulata con attivi di frutta biologica, la Crema Corpo Fruit Lovers, nella deliziosa confezione in metallo, è un concentrato di energia e benessere per la pelle, dalla consistenza ricca ma a rapido assorbimento, nelle quattro fragranze: papaya, avocado, melograno, bergamotto. (150ml, € 9,50)

96 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio


SKINCARE/VISO

NON IL SOLITO TRATTAMENTO Oli, maschere e soluzioni su misura per illuminare e rinforzare anche le pelli più stressate e sensibilizzate.

REN. Basandosi su una cosmetica ad elevate performance, che utilizza esclusivamente Bio-attivi naturali, Bio Retinoid Youth Concentrate Oil è un olio notte nutriente da tamponare delicatamente su viso, collo e décolleté, dopo averne scaldate poche gocce tra le mani. Riduce linee sottili e rughe in poche settimane, sfruttando gli estratti di Bidens Pilos, pianta alternativa al Retinolo, che tonifica e rimpolpa, mentre l’Olio di Rosa Mosqueta, ricco di Omega 3 & 6, rinforza la naturale barriera di idratazione della pelle. (30ml, € 67) COLLISTAR. Fa parte di Attivi Puri, una linea completa di trattamenti viso essenziali ed efficaci, per la massima tollerabilità, composti da principi attivi in forma pura e concentrazione ottimale, che racchiudono solo il necessario per la pelle e sono perfetti da soli o combinabili fra loro. Acido Ialuronico + Poliglutammico è un trattamento idratante liftante in gocce, che idrata in profondità e leviga in superficie, per una pelle più morbida e liscia, più tonica ed elastica. (30ml, 45) YUZEN. Purifica e affina la trama cutanea la morbida Maschera Multi Attiva in mousse di argilla bianca, che illumina l’incarnato e regala un effetto rigenerante grazie alle proprietà assorbenti e detox dell’argilla, potenziate dall’esclusivo complesso antiossidante Tanesankai, infuso di camelie e rose Tsubaki, in grado di rinforzare le naturali difese della pelle. (100ml, € 45)

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 97


FRAGRANZE/FOR BOTH

Both f o r

(Her & Him)

PENHALIGON’S Costantinople

POLICE. To Be Green Agrumata Floreale, è una sferzata di energia che guarda verso il futuro, in un flacone che vuole esprimere autenticità e naturalezza, ed è completamente riciclabile; si apre con note fresche di bergamotto, cardamomo e mandarino, il cuore racchiude violetta, gelsomino e peonia, mentre il fondo è legnoso e cremoso, per una profonda immersione nella natura. (125ml, € 44)

BYREDO. Mumbai Noise È un profumo affollato di contrasti: legni caldi e ambra si mescolano a note luminose, il caffè amaro si intreccia con la dolcezza della fava tonka, su un fondo di labdano, agarwood, sandalo, per riflettere una città dal potere travolgente. (100ml, € 190)

98 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio

Una fragranza orientale legnosa, ispirata ad una città ricca di cultura e contraddizioni, in cui si intrecciano mondi diversi; abete, pepe rosa e lavanda creano un aroma fresco e leggero, che ricorda il sapore dei cieli mattutini, mentre l’eleganza eterna dell’iris e del geranio è arricchita da patchouli, muschio e vaniglia. (100ml, € 204)

L’ARTISAN PARFUMEUR Crepusculum Mirabile Fa parte della collezione La Botanique, che svela i segreti della flora che si risveglia al calare della notte, investigando sul profumo carnale e voluttuoso del gelsomino al crepuscolo, amplificata dalla fava tonka e dal sandalo. (75ml, € 195)


FRAGRANZE/FOR BOTH

LE LABO. Thé Matcha 26 Fragranza leggera e discreta, rappresenta un momento di introspezione e di intimità, in cui riconnetterci al nostro “io” più profondo; l’accordo di tè matcha è avvolto da cremose note di fico, su una delicata base di vetiver e legni di cedro, esaltato da un’invitante arancia amara. (100ml, € 241)

FREDERIC MALLE. Synthetic Jungle Trae ispirazione dalla natura, reinventando una vibrante giungla surrealista attraverso l’uso di elementi sintetici, per replicare in modo più esatto la natura stessa; creato da Anne Flipo, è un profumo caldo e contemporaneo, che unisce basilico e ribes nero a un bouquet di giacinto, mughetto, gelsomino e ylang ylang, su note di cuoio, muschio e patchouli. (100ml, € 230)

CHRISTIAN LOUBOUTIN. Loubiworld Edp Intense Ispirate ai sogni e ai viaggi lontani, le nuove Eau de Parfum sono intense e ricche di simboli affascinanti, chiuse da tre sofisticati tappi gioiello; sono Loubicharme, un fougere chypre, Loubiprince, orientale ambrato, Loubiluna, orientale legnoso. (90ml, € 290)

JUSBOX. Suit of Lights

MOLTON BROWN. Neon Amber EdT Ha un cuore cremoso e complesso, in un’overdose di assoluta di fava tonka; l’apertura è un risveglio improvviso, con note di mandarino frizzante e pepe rosa, preludio a un’enigmatica scia di cisto resinoso e ambroxan fresca e minerale. (100ml, € 98)

Interpreta la trasparenza e la purezza del diamante, con un preludio vivace e frizzante di mandarino, violetta, pera e caprifoglio; il cuore è un bouquet di gelsomino, fiori d’arancio, fresia e geranio, su un fondo avvolgente di legno di cedro, muschi e sandalo. (78ml, € 310)

Dicembre/Gennaio PAMBIANCO BEAUTY 99


Cover STORY

OCCHI SPECCHIO DELL’ANIMA. L’INGRESSO NEL COLORATO MONDO DI

NINA PANDOLFO

Un mondo intimo e giocoso abitato da fanciulle dai tratti delicati, con occhi grandi ed espressivi, tavolta ritratte in compagnia di piccoli animali, gatti, api, pesci e uccelli, partecipi dell’atmosfera colorata e naif che li circonda. Così li dipinge Nina Pandolfo, nata nel 1977 e cresciuta a San Paolo, dove studia Comunicazione Visiva e, negli anni novanta, prende parte al gruppo dei graffitisti brasiliani. Nel 1999 espone per la prima volta alla mostra intitolata ‘Um Minuto de Silêncio’, tenutasi presso la Funarte-National Arts Foundation di San Paolo. Il 2002 è l’anno del debutto a livello internazionale attraverso la partecipazione alla collettiva ‘I Don’t Know’, allestita alla galleria tedesca Die Farberie, a Monaco di Baviera. Da quel momento, l’artista espone in musei e gallerie in Brasile e all’estero, realizzando anche monumentali progetti urbani. Degna di nota è la collaborazione, nel 2007, con gli artisti Os Gemeos e Nunca per dipingere la facciata del castello di Kelburn a Glasgow, in Scozia. Un’opera concepita come intervento temporaneo e in seguito resa permanente. Nel 2011, l’artista ha pubblicato con Editora Master Books il suo primo libro, ‘Nina’, una raccolta di immagini che raccontano il suo percorso artistico, iniziato nel 1993. Tra le occasioni espositive più recenti, si ricorda la mostra ‘Gratitude’ ospitata nel 2019 dalla JD Malat Gallery di Londra.

Courtesy of JD Malat Gallery, London

100 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio



COLOPHON

MAGAZINE

BEAUT Y NUMERI,

FAT T I

E

P R OTAG O N I S T I

DELLA

COSMETICA

Direttore Responsabile David Pambianco Redazione e Collaboratori Chiara Dainese, Anna Gilde, Laura Bittau, Giulia Mauri, Tiziana Molinu, Giulia Sciola, Alessia Perrino Grafica e Impaginazione Mai Esteve, Lucrezia Alfieri Cover Project Anna Gilde Coordinamento e Pubblicità Cristina Tana Contatti beauty@pambianco.com adv@pambianco.com abbonamenti@pambianco.com Telefono 02.763.886.00 Tipografia Starprint Srl - Bergamo Registrazione Tribunale di Milano n. 136 del 7/05/2015 Proprietario ed Editore Pambianco Srl Corso Matteotti 11 - 20121 Milano Costo dell’abbonamento annuale: 69 euro Abbonamento (spedizione con corriere espresso) Per abbonarti alla rivista cartacea vai su: magazine.pambianconews.com

Gli altri magazine

102 PAMBIANCO BEAUTY Dicembre/Gennaio


*Il 100% dell‘assortimento essence è stato sviluppato interamente con ingredienti vegan. Per assicurarti che il tuo prodotto contenga esclusivamente ingredienti vegani, controlla il logo

sul retro del prodotto.

Per informazioni scrivere a info.cosnovaitalia@cosnova.com