__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

COVER BY JAMES WOLANIN

Poste Italiane S.P.A. - Sped. in A.P. 70% LO/MI - in caso di mancato recapito inviare al CMP di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi ANNO VII - N°3 GIUGNO - LUGLIO 2021

MAGAZINE

BEAUTY

TERZISTI

LA PARTITA È IL 2021

ATTUALITÀ Bellezza da vendere, o no? SCENARI Le mode passano,

TikTok resta FENOMENI Solari amici

per la pelle e per il mare

PRODOTTI Alleati estivi:

proteggere e sublimare


EDITORIALE

Cruelty-free, nuovo pass per la Cina di David Pambianco

E

ra attesa da tempo, e i francesi l’avevano già anticipata a gennaio. Ma, lo scorso primo maggio, la notizia è diventata ufficiale. È caduta per tutti una delle barriere più anomale e discusse per i prodotti di cosmetica verso la Cina. L’agenzia cinese per la sicurezza dei consumatori ha eliminato l’obbligo di test sugli animali dei prodotti entranti in quello che è il mercato della bellezza con il maggior tasso di crescita al mondo. I marchi del beauty, sempre più attenti alle questioni di responsabilità sociale e che temevano di alienare i clienti esistenti altrove o di accendere le rivendicazioni sul prodotto, finora hanno dovuto scegliere una delle due strade: affermare di essere al 100% cruelty-free ed evitare un mercato che vale 57 miliardi di dollari, o specificare che il marchio è cruelty free - tranne che in Cina. È vero che, già da qualche anno, la barriera si era ‘smussata’. I prodotti di bellezza di alcune categorie, quelli definiti non special-use, in Cina erano già in grado di evitare in gran parte i test sugli animali prima della commercializzazione dal 2015. Ma si trattava di una classificazione duale non troppo trasparente. Lo prova il fatto che anche un marchio dalla potenza comunicativa, e caratterizzato cruelty-free, come Fenty Beauty, ancora alla fine dello scorso anno aveva accettato di entrare in Cina, senza fare troppa chiarezza su come avrebbe convissuto con il problema etico dei test. Adesso, gli osservatori ritengono che il mercato si aprirà in modo completo ai marchi stranieri in un momento di crescita. Per i marchi indipendenti ed emergenti (visto che i marchi di proprietà di conglomerati sono già presenti in Cina) dovrebbe essere più facile assicurarsi l’approvazione all’ingresso. Occorre però fare attenzione a due aspetti. Il primo aspetto è il tempo, poiché si prevede un complicato processo di approvazione che richiederà probabilmente da sei a otto mesi. E questo non è certo un incentivo per aziende di piccola e media dimensione. Il secondo aspetto è tecnico. La Cina sta lavorando da tempo su metodi di verifica alternativa ai test sugli animali. Il fatto di aver voltato pagina sul tema potrebbe significare che il Paese ha alzato l’asticella qualitativa nelle valutazioni dei prodotti cosmetici. Da questo punto di vista, il made in Italy può giocarsi uno degli apparati produttivi più all’avanguardia nel mondo. Perciò, la svolta del primo maggio potrebbe rivelarsi un pass per recuperare spazio nell’export oltre Grande Muraglia.

4 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


SOMMARIO 10

NEWS DALL’ITALIA

16

NEWS DAL MONDO

20

ATTUALITÀ Bellezza da vendere, o no?

27

DOSSIER Terzisti, la partita è il 2021

28 Il Covid-19 rallenta la crescita

32 La qualità per crescere in Asia

36

INTERVISTA/ANGELINI BEAUTY

La green attitude di Angelini Beauty

40

SCENARI Le mode passano, TikTok resta

44

INTERVISTA/ETHOS PROFUMERIE Profumerie (luxury) della porta accanto

46

FENOMENI

Amici per la pelle e per il mare

52 INTERVISTA/MIAMO La cura della pelle che guarda all’estero

56

60

INTERVISTA/YUZEN La filosofia Zen incontra la skincare

27 DOSSIER TERZISTI, LA PARTITA È IL 2021

La pandemia ha pesato sui conti dei principali terzisti italiani del beauty che però restano ottimisti sul 2021. Segnali positivi arrivano dai mercati consolidati del settore, ma anche dalla Cina. Tra le sfide c’è lo sviluppo sostenibile, leva di crescita per il made in Italy.

INTERVISTA/YVES ROCHER Quando la bellezza diventa B Corp.

40

6 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

46

SCENARI

FENOMENI

LE MODE PASSANO, TIKTOK RESTA

SOLARI AMICI PER LA PELLE

Il social media cinese si conferma il più seguito del momento, decretando il successo di alcuni beauty trend.

Protezioni solari attente a non danneggiare il mare e packaging sempre più sostenibili.


SOMMARIO

69

In copertina

WHAT’S NEW?

70 SKINCARE

Pro-aging

72

MAKE-UP

Sun-kissed

75

CORPO

Sos corpo

76

SOLARI

Alleati estivi

78

FRAGRANZE

78 For Her

82 For Him

James Wolanin In the shadow Acrylic and Resin on Panel Courtesy of Caldwell Snyder Gallery San Francisco CA www.caldwellsnyder.com Cover story pag. 84 Questa rivista è stampata con inchiostri cobal free e priva di oli minerali

...ogni giorno sul web www.beauty.pambianconews.com

BEAUTYNEWS OSSERVATORIO SUL MERCATO

I dati dei consumi nelle notizie quotidiane sul sito 8 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

PARLANO LE AZIENDE

Pirillo(Rougj): “Il nostro successo è il make-up”

SCARICA LA APP DI PAMBIANCONEWS


ITALIA

NUOVO PROGETTO CLIENT ORIENTED PER HSA COSMETICS

Stefano Zanzi

U

n progetto rivoluzionario e globale, che parte da una filosofia orientata al cliente per creare prodotti private label unici e distintivi. È questa la prima novità 2021 firmata Hsa Cosmetics. “Hsa è al fianco dei suoi clienti, in ogni occasione. Fornendo una consulenza a 360° su come sviluppare un prodotto, non ci limitiamo più a confezionare ciò che il cliente desidera, ma stimoliamo il brand a seguire e anticipare le tendenze del futuro”, dichiara Stefano Zanzi, presidente e CEO di Hsa Cosmetics. L’azienda cosmetica varesina è nata con il core business fondato su prodotti professionali haircare, skincare e make-up, rappresenta oggi un vero partner marketing con un approccio completo al mondo della cosmesi. “Ed è proprio da questo know how solido e consolidato che è nato il progetto evolutivo Pdd”, riporta una nota. Investendo sui tre asset che rappresentano il cuore dell’azienda, Hsa Cosmetics ha dato vita ad un programma all’avanguardia che unisce e ripensa il prodotto, la distribuzione e la digitalizzazione. Un nuovo approccio formulativo tecnologico e clean ha portato, infatti, alla possibilità di allargare la distribuzione da meramente professionale hair care a omnicanale, il tutto corroborato e supportato da importanti investimenti nel mondo digitale.

10 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

GUCCI SI TRUCCA CON SNAPCHAT Gucci Beauty ha presentato la sua lente Snapchat, Rouge De Beauté Brillant Snapchat, che consente di sperimentare virtualmente il nuovo rossetto ibrido di Gucci Beauty. Ispirata alla campagna del brand ‘colazione a letto’, la lente è sviluppata con una serie di funzioni coinvolgenti, concretizzando e sostenendo il concetto di self-expression del direttore artistico Alessandro Michele. Disponibile tramite il carosello di lenti Snapchat e Snapcode.

THE BEAUTYAHOLIC’S SHOP CRESCE CON TATA HARPER

Il retailer online The Beautyaholic’s Shop cresce in Italia con Tata Harper Skincare che ha deciso di lanciare in esclusiva sul portale di e-commerce la nuovissima SuperKind line. “Il nuovo lancio della SuperKind line di Tata Harper Skincare – afferma Paola Malaspina CEO e founder di The Beautyaholic’s Shop – ci conferma come partner di eccellenza per i premium green brand che vogliono sbarcare in Italia. Inoltre abbiamo anche lanciato da poco l’haircare di Virtue Labs, e a fine mese arriverà l’esclusivo Noble Panacea”. Ma non solo. Le strategie del brand si sono focalizzate sulla presenza online. “Il 2020 – prosegue Malaspina – è stato un anno molto intenso, durante il quale abbiamo dovuto prendere decisioni importanti come la chiusura dei nostri due corner in Coin e Rinascente. Ci siamo focalizzate sul flagship di Roma e soprattutto sull’e-commerce che è cresciuto in maniera molto significativa, in alcuni mesi con punte superiori al 110%. Crescita che continua anche in questi primi mesi del 2021, molto forte anche nel nostro negozio fisico. Lo spazio ristretto del flagship, la cura e l’attenzione alla sicurezza, sono elementi molto apprezzati dalle nostre clienti, tornate ad acquistare con piacere anche in presenza”.


ITALIA

ALCEDO CEDE LA COSMESI NATURALE DI SWISSCARE A NAHRIN Alcedo, società di private equity italiana ha ceduto per conto del fondo Alcedo IV, il 100% della società Swisscare a Nahrin AG, operatore svizzero licenziante dell’omonimo brand, attivo nell’integrazione alimentare naturale, oltre che in altre linee di prodotto e in diversi mercati internazionali. Swisscare, operatore nell’ambito della vendita diretta, attraverso i due marchi, Swisscare e Nahrin, distribuisce in Italia cosmetici ed integratori alimenta-

ri, prodotti con ingredienti completamente naturali e venduti direttamente attraverso un network di più di 9.000 persone incaricate alla vendita su tutto il territorio italiano. Nel 2020 Swisscare ha realizzato un fatturato complessivo di oltre 26 milioni di euro e un ebitda pari a circa 5 milioni, registrando una significativa crescita in termini di fatturato nell’ultimo esercizio (+ 7%), accompagnata da un’ottima generazione di cassa nel corso degli ultimi anni.

WAKEUP COSMETICS PARLA TEDESCO SU DOUGLAS.DE

Gianluca De Nicola

Wakeup Cosmetics Milano non si ferma e spinge sull’acceleratore per aumentare la propria presenza anche nel digitale. “Wakeup Cosmetics Milano – dichiara il DG Gianluca De Nicola – è un brand che da sempre ha tra i suoi punti di forza la qualità e l’innovazione del made in Italy, una selezione mirata di prodotti che si inseriscono perfettamente nei trend più attuali, racchiusi in packaging accattivanti, formule di bellezza efficaci e facili da usare. E da ultimo, ma non ultimo, ad un prezzo assolutamente accessibile”. Forte di una

sempre più attenta sinergia tra shopping fisico e digital, oggi Wakeup Cosmetics Milano entra nell’e-commerce del sito tedesco Douglas.de. La collaborazione con l’ambito player era già iniziata nel 2020 con la presenza sulla piattaforma italiana Douglas.it, ora, con l’ingresso in Germania, la partnership si consolida e apre nuove prospettive, considerando anche il fatto che, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia,per la prima volta in assoluto, durante l’anno solare 2020, Douglas ha generato oltre 1 miliardo di euro di vendite con l’e-commerce.

VeraLab inaugura nella Capitale

PiùMe sbarca con il terzo store a Roma

VeraLab raddoppia con l’apertura di un secondo monomarca. Dopo quello di Milano, il beauty-brand ideato da Cristina Fogazzi inaugura un nuovo store a Roma e riconferma il proprio ruolo di protagonista nel mercato italiano. “Ogni progetto VeraLab – racconta Cristina Fogazzi, founder di VeraLab – è un’occasione per sostenere il made in Italy, dalla filiera dei prodotti alla realizzazione degli store”. Il nuovo store VeraLab è progettato dallo studio 23bassi e si affaccia su via Tomacelli.

Cristina Fogazzi

PiùMe apre le porte del suo terzo punto vendita a Roma, dopo i due punti vendita di Via degli Ammiragli e via Tiburtina. Il negozio è ubicato in Via Gadames 25 e si sviluppa su una superficie di 130 metri quadrati con circa 10.800 referenze. Questa nuova apertura nella capitale segue solo di alcune settimane quella di Via Tiburtina, dando così ulteriore spinta al progetto di sviluppo dell’insegna.

Dyson apre il secondo Beauty Lab in Toscana

Prosegue l’espansione retail di Dyson, con l’inaugurazione del settimo Dyson Demo Store in Italia. Il 7 maggio ha ufficialmente aperto presso il centro commerciale I Gigli di Campi Bisenzio (Firenze), il primo negozio Dyson in Toscana, il secondo nel nostro Paese con un Beauty Lab dedicato all’esperienza dei prodotti Personal Care.

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 11


ITALIA

CHARLOTTE TILBURY È PRONTA AD APRIRE IN ITALIA Charlotte Tilbury, dopo l’accordo con il Gruppo Puig che ha valutato l’azienda “più di un miliardo di sterline” è pronta ad aprire negozi in Italia. Infatti la make-up artist e imprenditrice inglese ha dichiarato alla stampa che nel deal con Puig al quale ha ceduto parte dell’azienda fondata otto anni fa, “ha mantenuto comunque una quota secondaria significativa”. Per quanto riguarda i piani di sviluppo sul mercato italiano Tilbury ha le idee

molto chiare. “Dopo il recente approdo nel canale dei negozi Sephora d’Italia, come già altrove nel mondo, siamo in trattative con il più grande department store... E poi c’è il piano di aprire dei monomarca in Italia”, ha sottolineato Tilbury. Il brand oggi è presente in 76 Paesi con CharlotteTilbury.com, con 770 punti vendita globali e 12 flagship store . “In Italia l’idea è di aprire a Milano”, ha concluso Tilbury.

LA COSMETICA RIPARTE CON ONBEAUTY BY COSMOPROF

L’industria cosmetica si ritrova a Bologna per un primo rilancio delle attività: in attesa di poter riprendere le consuete abitudini di business ed accogliere gli stakeholder da tutto il mondo il prossimo marzo a Cosmoprof Worldwide Bologna 2022, dal 9 al 13 settembre OnBeauty by Cosmoprof Worldwide Bologna presenterà un format innovativo ed essenziale, per adattarsi al meglio alle esigenze degli addetti ai lavori. La suddivisione di ingressi e aree espositive per ciascun settore e la concentrazione delle iniziative in un arco di tempo più

ristretto permetteranno ad aziende e operatori di abbreviare il tempo di permanenza in fiera. “A settembre – sottolinea Gianpiero Calzolari, presidente di BolognaFiere – Bologna sarà il cuore della sinergia tra gli eventi più importanti del nostro portfolio dedicati al benessere, alla salute e alla cura della persona, temi che la pandemia dei mesi scorsi ha posto come non mai al centro dell’attenzione. Siamo di fronte a uno scenario profondamente rinnovato, e dobbiamo essere pronti a sviluppare maggiori sinergie per affrontare il cambiamento”.

12 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

Charlotte Tilbury

Valentino debutta con il trucco La prima collezione di make-up di Valentino verrà lanciata in Italia a settembre. Valentino Beauty debutterà come una linea completa sin dall’inizio. “La bellezza - sostiene Pierpaolo Piccioli, direttore creativo Maison Valentino - è una complessità risolta attraverso l’amore. La bellezza è democratica. Guardo l’identità di ogni individuo, l’unicità che abbraccia diversità e inclusività. La bellezza riguarda la grazia. La grazia non si può descrivere, è una percezione. La bellezza è qualcosa che mi regala emozioni. È una connessione. La mia visione del make-up è Rosso Valentino 22, attraverso una composizione di 16persone”.

Zara lancia il make-up con Diane Kendal

Debutta la prima collezione Beauty completa di Zara con l’ambizione di creare una collezione inclusiva che chiunque – indipendentemente dal colore della pelle, genere, età o stile personale – vorrà usare, abbracciando l’individualità e una nuova interpretazione alla nozione di bellezza. La collezione di prodotti per occhi, labbra, viso e unghie è stata sviluppata con la direzione creativa della make-up artist britannica Diane Kendal, che ha creato alcuni dei look più memorabili delle passerelle di New York, Parigi e Milano, oltre ad aver collaborato ad alcune delle fotografie di moda più iconiche del mondo. Zara Beauty è stata lanciata il 12 maggio in tutte le piattaforme in Europa, Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Giappone, Australia e Nuova Zelanda, e successivamente in Medio Oriente da giugno 2021.


La Linea di CHANEL - Numero con addebito ripartito 840.000.210 (0,08€ al minuto).

IL NUOVO RITUALE LEVIGANTE E RASSODANTE COMBINA NATURALEZZA ED EFFICACIA. LA SUA FORMULA CONTIENE UN INEDITO CONCENTRATO BOTANICO DI ALFALFA, UN INGREDIENTE MILLENARIO COLTIVATO SECONDO I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA BIOLOGICA NEL SUD DELLA FRANCIA, EFFICACE QUANTO IL RETINOLO** E DELICATO SULLA PELLE. RISULTATI ALTAMENTE PERFORMANTI: RUGHE E RUGHETTE LEVIGATE, PELLE PIÙ COMPATTA, PIÙ LUMINOSA E GRANA DELLA PELLE AFFINATA. *AFFERMATE LA VOSTRA BELLEZZA ** COMPARAZIONE DELLA PROLIFERAZIONE DEI FIBROBLASTI, DELLA DIFFERENZIAZIONE E PROLIFERAZIONE DEI CHERATINOCITI, DELLA SINTESI DI COLLAGENE I, DELL’AUMENTO DELLO SPESSORE EPIDERMICO - TEST IN VITRO. COMPARAZIONE DEGLI EFFETTI ANTIRUGHE E LEVIGANTE - MISURAZIONE STRUMENTALE SU 21 DONNE DOPO 1 MESE DI UTILIZZO.

disponibile su chanel.com


ITALIA

Barberino’s sbarca a CityLife

Naïma continua a crescere e apre a Napoli Ha inaugurato lo scorso 22 aprile un nuovo Naïma Beauty Store a Napoli. Il nuovo punto vendita, di oltre 200 metri quadrati, è il 31Esimo in pochissimo tempo della famiglia Annunziata e si trova nel cuore della città, in piazza Carità. “Stiamo accelerando nella realizzazione e implementazione del Naïma Retail Store Format – dichiara Enzo Annunziata, AD Naïma AllScent – perché è stato concepito per offrire, attraverso touchpoint fisici, sensoriali e digitali, una shopping experience che unica, moderna ed esclusiva per il nostro OmniCustomer”. All’interno dello store il servizio al consumatore è completato dall’Open Spa Clarins. “L’ennesimo segnale della forza del Naïma Group – sottolinea Fabio Lo Prato, managing director Naïma – che avanza con una vision strategica chiara. Così come gli investimenti: le aperture dall’inizio della crisi non si sono mai fermate, abbiamo inaugurato, tra restyling e nuove aperture, 8 beauty stores”.

Nonostante il periodo di incertezze e difficoltà dovuto alla pandemia, Barberino’s continua ad investire. La catena di barbershop ha infatti aperto a CityLife il suo sesto punto vendita milanese. Con la nuova apertura, i barbershop raggiungono così quota dodici, di cui undici in Italia, divisi tra Milano, Roma, Torino, Monza, Brescia e Padova, e uno, nuovissimo, a Seoul, in Corea del Sud, che ha permesso a Barberino’s di fare il suo esordio a livello internazionale e lanciare il franchising. “L’apertura di CityLife – afferma Michele Callegari, co-fondatore di Barberino’s – conferma Barberino’s come la prima catena di grooming maschile a Milano".

MUSTELA DIVENTA SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE Mustela, marchio dell’azienda familiare francese Laboratoires Expanscience, continua a crescere e punta sulla sostenibilità con la certificazione B Corp. “Con le nostre gamme di prodotto Mustela e Mustela Family bio – sottolinea il DG di Mustela Italia Roberta Bonacina – portiamo avanti una filosofia di business sostenibile, nel pieno rispetto dell’uomo e dell’ambiente, realizzando prodotti efficaci, sicuri e naturali”. Con B Corp, si consolida 14 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

l’impegno per contribuire al miglioramento della vita delle comunità attraverso il ‘Better Living Program’. “L’expertise pluriennale in dermatologia di Mustela ha dato vita ad una gamma di prodotti certificati Bio da enti riconosciuti a livello mondiale. Con il lancio della nostra nuova linea Mustela Family Bio, vogliamo essere sempre più vicini alle famiglie, con prodotti dalle formulazioni attente e rigorose, ma soprattutto adatti a tutte le età”, conclude.

QUALIMED FESTEGGIA I SUOI PRIMI 10 ANNI Qualimed, che con il brand Desìo ha innovato il mondo delle lenti a contatto colorate, festeggia quest’anno i primi 10 anni di attività. Un anniversario importante che vede il lancio del cofanetto delle lenti Desìo in limited edition Sale & Pepe 10° Anniversary contenente lenti a contatto colorate mensili in due nuovi imperdibili colori Salty White e Pepper Grey. Il cofanetto, sui toni del bianco e dell’argento, sarà disponibile nei migliori negozi di ottica e sul sito desiolens.eu a partire da luglio 2021. Desìo è distribuito in Europa, Sud America, Middle East e USA e registrato in oltre 150 Paesi.

NASCE IL BRAND MADE IN ITALY REZET 360° “Rezet 360° è il nuovo brand made in Italy di cosmetica attiva che rivoluziona l’approccio alla bellezza e riscrive le dinamiche del mercato contemporaneo”. Queste le parole del fondatore Franz Serrano che ha lanciato questo marchio di skincare come risultato di un progetto durato 25 anni che l’imprenditore ha seguito e curato in ogni dettaglio “con l’obiettivo di presentare una linea di prodotti onesta ed efficace, inedita e all’avanguardia”.


MONDO

CINA E PRESTIGE TRAINANO IL TRIMESTRE DI COTY

C

oty ha registrato un fatturato di 1,027 miliardi di dollari nel trimestre concluso il 31 marzo, in calo del 3,3% anno su anno. L’ebitda rettificato si è attestato a 183,2 milioni di dollari, con un margine del 17,8 per cento. L’utile netto rettificato è stato di 2,3 milioni, rispetto a una perdita netta di 104,7 milioni di dollari nello stesso periodo dell’anno scorso. “Abbiamo assistito a un forte slancio in molti dei nostri mercati chiave – ha commentato Sue Y. Nabi, CEO di Coty – con vendite in Cina che crescono da due a tre cifre rispetto al FY20 e FY19 e le vendite di marchi prestige negli Stati Uniti sono aumentate a una cifra elevata nel trimestre e quasi piatte nell’anno fiscale fino ad oggi. Sebbene le vendite in Europa rimangano sotto pressione, siamo fiduciosi che l’imminente revoca delle restrizioni Covid attiverà un miglioramento in questa regione chiave”. Nel dettaglio, le vendite della divisione Prestige dell’azienda che produce anche il make-up di Gucci sono aumentate del 6,5% a 600,6 milioni di dollari, il primo aumento in oltre un anno. Coty prevede di concludere l’anno con ricavi netti da 4,5 miliardi a 4,6 miliardi di dollari. “Con una redditività rafforzata – prosegue la nota – la società prevede di aumentare gli investimenti commerciali nel quarto trimestre per supportare le sue priorità strategiche e il miglioramento del sell-out, grazie alla ripresa del mercato della bellezza”.

16 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

AUMENTA L’UTILE DI INTERPARFUMS (+175%) nterparfums ha chiuso il primo trimestre al 31 marzo 2021, con un utile netto di 22,7 milioni di euro in crescita del 175% rispetto ai 10 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente. “I confronti con il primo trimestre dello scorso anno non sono particolarmente significativi”, ha sottolineato il presidente e CEO di Interparfums Jean Madar. Il gruppo ha quindi fornito anche dati che confrontano i suoi ultimi risultati trimestrali con il periodo equivalente nel 2019. Rispetto al totale di circa 18 milioni di euro del primo trimestre 2019, l’utile netto dell’azienda nel primo trimestre 2021 è quindi aumentato del 47 per cento.

TFWA SLITTA A FINE OTTOBRE L’edizione 2021 della Tfwa World Exhibition & Conference si svolgerà al Palais des Festivals a Cannes dal 24 al 28 ottobre. La decisione, presa dall’associazione Tfwa, “concederà altro tempo a marchi e visitatori per preparare al meglio la loro partecipazione e consentirà ai delegati di sfruttare appieno gli sviluppi positivi della situazione sanitaria e dei viaggi in Europa e altrove”. Il settore del travel retail e duty free shop è stato infatti, uno dei più penalizzati dalla Pandemia.

MAËLYS, RICEVE 30 MILIONI $ DA NORWEST Maëlys ha un nuovo investitore. Il marchio prestige per la cura del corpo ha ricevuto infatti, un investimento di circa 30 milioni di dollari dalla società di investimenti Norwest, che ora ne detiene una quota di minoranza e si unisce all’azionista di controllo Barinboim Group. Sonya Brown, socio accomandatario di Norwest, entra a far parte del consiglio di amministrazione della società. Brown ha dichiarato in una nota che l’investimento andrebbe principalmente a ridimensionare il business per soddisfare la conseguente domanda che è cresciuta a tre cifre.


MONDO

NATURA CRESCE A DOPPIA CIFRA (+26%) GRAZIE ALL’E-COMMERCE Natura continua a crescere. Il gruppo brasiliano, proprietario di Natura, The Body Shop, Avon e Aesop tra gli altri marchi, ha chiuso il primo trimestre 2021 con un fatturato di 9.455 milioni di real brasiliani (pari a circa 1,496 miliardi di euro), in crescita del 26% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “La crescita a doppia cifra – riporta una nota – sperimentata dal gruppo cosmetico brasiliano è in gran parte dovuta al forte slancio del busi-

ness digitale e alla crescita dei suoi tre marchi principali in quasi tutti i mercati”. Le vendite online del gruppo sono aumentate del 166% nel primo trimestre da gennaio a marzo 2021. Nel dettaglio, Natura ha incrementato le sue vendite e-commerce del 253%, mentre quella di Avon, anch’essa a tre cifre, è stata del 132% e quella di Aesop del 102 per cento. Anche le vendite online di The Body Shop sono cresciute del 119 per cento.

REVLON MIGLIORA I CONTI NEL Q1. RICAVI A -1,8%

Revlon inizia a riprendersi dalla pandemia di Covid-19 che ha affossato i conti nel 2020. Il colosso della bellezza con sede negli Stati Uniti ha registrato infatti, un fatturato netto di 445 milioni di dollari (pari a circa 366,4 milioni di euro) nel primo trimestre del 2021, in calo dell’1,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tuttavia, le vendite di e-commerce sono aumentate del 5% in tutte le regioni, mentre la società ha anche registrato una crescita a due cifre delle vendite delle divisioni Elizabeth Arden e fragranze. Nel dettaglio,

Elizabeth Arden ha registrato un aumento delle vendite nette di quasi il 18% rispetto all’anno precedente raggiungendo 112 milioni di dollari (pari a circa 92,2 milioni di euro). Anche la divisione fragranze dell’azienda ha registrato un aumento del 13% a 74,8 milioni di dollari (pari a circa 61,6 milioni di euro), guidata principalmente dalle forti vendite dei profumi Juicy Couture, Curve e John Varvatos in gli Stati Uniti. Per contro il marchio Revlon ha generato un calo di quasi l’11% a 162 milioni di dollari (pari a circa 133,3 milioni di euro).

Thg acquisisce Bentley Laboratories The Hut Group acquisirà Bentley Laboratories, società statunitense che produce prodotti per la cura della pelle e dei capelli. L’accordo, del valore di 255 milioni di dollari, dovrebbe essere completato entro i prossimi 30 giorni. The Hut Group è attualmente un cliente di Bentley che produce il suo marchio Perricone MD. L’acquisizione consentirà a Thg di portare internamente la produzione di Perricone e di altri marchi e aiuterà l’azienda ad accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti. Bentley contribuirà con un fatturato di circa 77 milioni di dollari nell’anno finanziario 2022.

La tennista Naomi Osaka lancia lo skincare La tennista Naomi Osaka dopo aver conquistato il mondo del tennis, ora sta cercando di fare lo stesso nel mondo della bellezza e in particolare della cura della pelle per le persone di colore. Osaka entrerà nell’arena beauty con la sua linea, Kinlò, unione di ‘Kin’ che significa oro in giapponese e ‘lò’ che significa oro in creolo haitiano. Osaka si è rivolta a Instagram per annunciare ufficialmente il lancio della linea.

Naomi Osaka @Instagram

Lvmh apre un hub per l’e-commerce beauty Lvmh aprirà il suo più grande hub per l’e-commerce nella regione Asia-Pacifico. Il nuovo hub costituirà una base industriale per lo stoccaggio e la spedizione dell’e-commerce per i cosmetici e i profumi del gruppo. L’investimento di Lvmh si avvicina ai 154 milioni di dollari. L’hub si estende su 9 ettari e l’apertura è prevista a Shanghai alla fine del prossimo anno.

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 17


MONDO

PUIG CHIUDE L’ESERCIZIO 2020 A 1,53 MILIARDI EURO Puig ha chiuso l’esercizio 2020 con un fatturato netto di 1,537 miliardi di euro, in calo del 32% su base omogenea rispetto al 2019. Una percentuale che è stata parzialmente compensata dall’incorporazione di Charlotte Tilbury nel giugno 2020, riducendo il calo al 24 per cento. “Per la prima volta nella storia recente dell’azienda – riporta una nota – Puig ha chiuso l’anno in perdita. Le misure di blocco e allontanamento sociale hanno ridotto

i consumi di profumi e moda, mentre i nostri clienti aziendali in tutto il mondo hanno iniziato a chiudere: profumerie, grandi magazzini, negozi duty free e centri commerciali”. L’impatto nel 2020 sul mercato globale delle fragranze selettive ha portato a un decremento del 29%, calo che è aumentato al 71% nel travel retail. Questo canale ha risentito di una diminuzione del traffico passeggeri che ha raggiunto il 90% nei mesi di aprile e maggio.

LO SKINCARE (+31%) TRAINA IL QUARTER DI ESTÉE LAUDER

The Estée Lauder Companies cresce grazie alla cura della pelle. Il Gruppo americano ha chiuso infatti il primo trimestre al 31 marzo 2021 con una crescita dei ricavi del 16% a 3,86 miliardi di dollari (pari a circa 3,2 miliardi di euro). L’utile netto è stato pari a 456 milioni di dollari (pari a circa 380 milioni di euro), in aumento rispetto alla perdita di 6 milioni di dollari registrata nello stesso periodo del 2020. A trainare le vendite è stato il segmento skincare, con una crescita del 31% a oltre di 2,25 miliardi di dollari. In particolare, hanno generato performance bril18 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

lanti i brand Estée Lauder, La Mer e Clinique in Cina e nel settore travel. Bene le fragranze in aumento del 30% a 454 milioni di dollari. In negativo invece, l’andamento del make-up, che chiude il trimestre in calo dell’11% a 1 miliardo di dollari. “I nostri prodotti per la cura della pelle e le nostre fragranze sono stati incredibili motori di crescita”, ha affermato Fabrizio Freda, CEO di Estée Lauder. Per l’intero esercizio 2021, il gruppo prevede che il suo fatturato aumenterà dal 9 al 10 per cento.

Walgreens Boots ripensa al business beauty Walgreens Boots Alliance sta riposizionando i suoi marchi di bellezza. Infatti i marchi No7, Liz Earle Beauty Co., Botanics, Soap and Glory, Sleek MakeUP e YourGoodSkin saranno tutti riuniti sotto il nome di No7 Beauty Company, con l’obiettivo di guidare l’efficacia e l’espansione del marketing digitale. La nuova strategia di bellezza mira a guidare la crescita e ad ampliare l’appeal dei suoi marchi a livello internazionale, in particolare nel mercato statunitense. “Il lancio di No7 Beauty Company ci consentirà di rendere i nostri marchi accessibili a un numero ancora maggiore di clienti in tutto il mondo – ha dichiarato Mark Winter CEO di No7 Beauty Company – e con la nostra nuova identità, siamo in una posizione migliore per creare nuove relazioni con i retail partner e allineare la nostra strategia a tutti i team del nostro marchio in ogni area geografica”.

Amazon si fa i capelli con la realtà aumentata Amazon ha annunciato l’apertura del suo primo salone da parrucchiere a Londra. Lo spazio di quasi 150 metri quadrati si trovanella zona est di Londra e fungerà da banco di test per le ultime novità tecnologiche del settore, come la consultazione sui tagli sfruttando tutte le potenzialità della realtà aumentata. Infatti, seduti sulle poltrone del negozio i clienti avranno la possibilità di provare nuovi colori per le proprie acconciature attraverso la realtà aumentata. Il salone, ospitato nel quartiere londinese di Spitalfields, sarà gestito da Elena Lavagni, già proprietaria del salone indipendente Neville Hair & Beauty Salon di Londra. Si tratta di un’esperienza completamente nuova per Amazon che, finora, ha già lanciato altre tipologie di negozi in giro per il mondo senza toccare però mai il mondo del beauty.


ATTUALITÀ

DIVERSE SONO LE STRATEGIE DEI GRANDI GRUPPI DEL BEAUTY PER SUPERARE LE DIFFICOLTÀ DEL MOMENTO. CEDERE UN BRAND OPPURE CHIUDERLO. O ANCORA CONCENTRARE LA PRESENZA SOLO IN ALCUNI MERCATI.

MARCHI IN VENDITA, O NO? di Chiara Dainese

C

ambiare il marchio, vendere o chiudere? Queste sono le opzioni che devono affrontare un numero crescente di aziende di bellezza in difficoltà, le cui sfide sono state pesantemente penalizzate da oltre un anno di chiusure e limitazioni, eliminando la speranza per quel rapido cambiamento che l’industria della bellezza (e non solo) stimava potesse già arrivare a fine 2020. Alla fine di febbraio, The Estée Lauder Companies ha infatti annunciato che avrebbe chiuso il marchio di make-up Becca Cosmetics acquisito solo cinque anni fa. Poi, ha reso noto che avrebbe chiuso anche Rodin Olio Lusso acquisito nel 2014. Ma non solo. È di poche settimane fa la notizia di che proprio la stessa Estée Lauder Companies ha aumentato la sua quota di partecipazione in Deciem Beauty Group, l’azienda canadese multibrand integrata verticalmente e a cui fanno capo i marchi The Ordinary e Niod. La partecipazione di Estée Lauder Companies è ora pari a circa il 76% delle azioni di Deciem e questo significa che il gruppo crede ancora nella crescita per linee esterne, ma con un portafoglio di marchi ben diverso da qualche anno fa. Forse più orientato allo skincare e meno al make-up, che sembra essere ancora il segmento che ha patito e lo sta facendo ancora le limitazioni della pandemia.

20 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


ATTUALITÀ

LA CRISI DEL MAKE-UP Proprio il make-up è stato uno degli assi a soffrire maggiormanete la crisi da Coronavirus, a causa sia dell’uso della mascheina che delle minori opportunità di socializzazione. Questo sembra proprio il motivo della decisione da parte di The Estée Lauder Companies di chiudere il brand Becca. Tuttavia, il fatto che un colosso della bellezza multimiliardario sia disposto a chiudere qualcosa che è stato recentemente ‘prezioso’ è la prova che un’azienda ha bisogno di più di una lista di collaborazioni con top influencer per costruire un marchio di lunga durata. Becca infatti era molto ‘cool’ quando Lauder l’ha acquistato per circa 200 milioni di dollari nel 2016. Una serie di best-seller, creati in collaborazione con Jaclyn Hill, uno dei primi vlogger di bellezza, ha trasformato Becca in un marchio ‘top’ dall’oggi al domani. Ma le collaborazioni con Chrissy Teigen, Khloé Kardashian e, più recentemente, con la star di Euphoria Barbie Ferreira, non hanno potuto sopperire ad una mancanza di direzione e una poco chiara visione di marca. Tra l’altro il gruppo americano possiede un altro brand molto simile,Too Faced, meglio conosciuto per il suo mascara ‘Better than Sex’, che ha saputo fare quello in cui Becca non è riuscito: coinvolgere sui social media la Gen Z e i Millennials in un modo molto credibile. Un altro dei motivi della chiusura, potrebbero essere state le dimensioni del marchio che rispetto ad altre etichette di make-up come Bobbi Brown e Mac è molto più piccolo. The Estée Lauder Companies ha deciso di chiudere anche il marchio premium per la cura della pelle Rodin Olio Lusso, seguendo però una strategia diversa. Infatti in questo caso, chiudere invece di vendere segnala un certo valore nel marchio oltre al fatto che non vendere elimina ovviamente la potenziale concorrenza. Fondato nel 2007 dalla modella e stilista Linda Russo, Estée Lauder lo aveva acquisito nel 2014. In seguito alla fusione, Rodin si è espanso nel segmento del trucco e in altre categorie di prodotti per la cura della pelle. The Estée Lauder Companies ha reso noto che Rodin riapparirà già il prossimo ottobre con una capsule collection per un altro suo marchio, Jo Malone London. Diversa la strategia di Shiseido che starebbe prendendo in considerazione la cessione di alcuni dei marchi di make-up nordamericani.

In alto, alcuni prodotti make-up di Becca Cosmetics e un olio viso di Rodin Olio Lusso In apertura, Good Apple Skin-Perfecting Foundation Balm di Kvd Vegan Beauty

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 21


ATTUALITÀ

Secondo diverse fonti del settore, il gruppo di bellezza giapponese sta valutando la possibilità di vendere Bare Minerals, Laura Mercier e Buxom. Alcuni dei marchi di trucco di Shiseido hanno faticato, in particolare Bare Minerals, che Shiseido ha acquisito nel 2010 per 1,7 miliardi di dollari. Le vendite di Shiseido sono diminuite a livello globale a causa della pandemia Covid-19, e quelle nelle Americhe sono diminuite del 25,7% nel 2020, nonostante la società abbia chiuso i negozi Bare Minerals non redditizi. Questo disinvestire sui marchi di make-up consentirebbe a Shiseido di concentrarsi maggiormente sulla cura della pelle, che è una priorità del Gruppo dichiarata pubblicamente dal presidente e amministratore delegato di Shiseido Masahiko Uotani. Entro il 2023, Uotani ha affermato che l’80% di tutte le vendite dovrebbe provenire da prodotti per la cura della pelle. In questo momento, circa il 60% delle vendite di Shiseido proviene dalla categoria.

Dall’alto, alcuni prodotti della linea Waso e Innisfree

22 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

PAESE CHE VAI... L’adeguatezza del mercato dove vendere potrebbe anche essere un indicatore importante. Lo scorso marzo, infatti, proprio Shiseido ha dichiarato che avrebbe chiuso l’attività del marchio di prodotti per la cura della pelle Waso in Giappone, dove ha sede il gruppo, quattro anni dopo un lancio sbalorditivo. Creata per attirare i consumatori della Gen-Z, la linea di prodotti per la cura della pelle di prestigio entry-level ha già interrotto la distribuzione in Giappone e le operazioni di e-commerce nel Paese si concluderanno entro la fine del 2021. Un portavoce di Shiseido ha detto che mentre Waso “è stato molto ben accolto con un successo significativo in Europa, Medio Oriente, Africa e Stati Uniti, non è riuscito a ottenere la stessa trazione nel mercato giapponese. A causa del successo che ha avuto al di fuori del Giappone, Shiseido sta concentrando la sua attenzione su Waso lì, con l’intenzione di debuttare un aggiornamento entro la fine dell’anno per allinearsi ancora meglio con i valori di bellezza occidentali, sottolineando la coscienza ambientale e la “piena trasparenza”. Anche AmorePacific è pronta a ritirare il suo marchio Innisfree dal mercato nordamericano. Dopo aver chiuso 140 negozi in Cina nel 2019 e nel 2020, Innisfree ha annunciato l’intenzione


ATTUALITÀ

Da sinistra, alcune referenze della linea Pure Canvas di Laura Mercier e Good Apple Skin-Perfecting Foundation Balm di Kvd Vegan Beauty

di chiudere altri 170 negozi entro la fine del 2021. Lanciato in Nord America nel 2017, Innisfree, chiuderà tutti i negozi, citando la pandemia come causa principale di questa mossa strategica. Ma non solo. Infatti il colosso K-beauty ha già chiuso quattro negozi in Canada. I consumatori nordamericani possono ancora acquistare il marchio tramite il negozio online di Sephora. Innisfree ha chiuso il 2020 con vendite in calo del 37 per cento. Non è l’unico marchio sotto l’ombrello Amorepacific che sta faticando a superare la pendemia. Infatti anche Etude House, un altro dei marchi principali del gruppo, sta affrontando un periodo di cali di fatturato e ha iniziato a chiudere i suoi negozi. Questa strategia è coerente con l’intenzione dichiarata a Amorepacific “di concentrarsi sui canali digitali rispetto alla sua presenza fisica”. La scorsa settimana, il gruppo ha riferito che gli utili del primo trimestre 2021 sono aumentati di quasi il 90% su base annua grazie alla forte crescita delle vendite online e all’estero in mercati come la Cina. MEGLIO PREVENIRE Il valore del marchio gioca un ruolo importante. Ad esempio, dopo che le vendite di Kvd Vegan Beauty (ex Kat Von D Beauty) sono crollate negli ultimi anni, l’incubatore di 24 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

bellezza di Lvmh Kendo Brands ha investito molto nel dare un lifting alla gamma di makeup creato con la famosa tatuatrice Katherine Von Drachenberg. Lo scorso marzo, infatti, Kendo ha svelato una nuova Kvd Beauty. “Kvd Beauty ha una storia di quasi 13 anni nella creazione di prodotti incredibili – afferma Tara Loftis, global VP of marketing and public relations di Kendo Brands – pluripremiati e best-seller e oggi è semplicemente giunto il momento di rivitalizzare il brand e riconnetterci con i nostri consumatori in modo autentico. Questo è l’inizio di un capitolo importante ed è stato fondamentale per noi progettare un piano marketing dirompente, allineato a talenti artistici di livello elevato che possano riflettere e rispettare la nostra eredità di brand, sia nei tatuaggi che nel make-up”. Il nuovo nome Kvd Beauty mantiene le iniziali originali ma assume un significato diverso visto che il brand si muove verso questa nuova fase. “Kvd ora starà per Kara, Veritas, Decora, dal latino Value, Truth, Beauty”, riporta una nota. “Come i nostri consumatori – prosegue Sarah Koch senior VP e general manager di Kendo Brands – e l’industria beauty sono in continua evoluzione, così anche Kvd Beauty. Il nuovo logo e le immagini della campagna riflettono questa nuova fase del brand in cui difendiamo tutte le forme di arte senza limiti, celebriamo l’individuo e ci prendiamo cura del pianeta”.


ANGELINI BEAUTY PRESENTA LA SUA LINEA SOLARI PROTEZIONE SOLARE MULTIFUNZIONALE PER LA MIGLIORE DIFESA DELLA PELLE Protezione UVA-UVB-IR-VL Photoaging Macchie Inquinamento


GRAZIE DIFARCO DIFARCO, dal 1979 distribuisce emozioni

Distribuzione farmacosmesi www.difarco.it


dossier

TERZISTI, la partita è il 2021 LA PANDEMIA HA PESATO SUI CONTI DELLE PRINCIPALI AZIENDE CONTO TERZI ITALIANE DEL BEAUTY CHE PERÒ RESTANO OTTIMISTE SU QUESTO ESERCIZIO. SEGNALI POSITIVI ARRIVANO DAI MERCATI CONSOLIDATI, MA ANCHE DALLA CINA, META IMPRESCINDIBILE PER IL FUTURO. TRA LE SFIDE C’È LO SVILUPPO SOSTENIBILE, LEVA DI CRESCITA PER IL MADE IN ITALY.


DOSSIER

Il Covid-19 rallenta la crescita dei TERZISTI di Giorgia Ferrais

LA PANDEMIA PESA SUI CONTI DELLE PRINCIPALI AZIENDE CONTO TERZI ITALIANE. A PRESCINDERE DAL RISULTATO PERÒ, E NONOSTANTE L’INCERTEZZA, C’È GRANDE OTTIMISMO PER IL 2021.

N

onostante il 2020, anno duramente penalizzato dalla pandemia di Covid-19, abbia influito negativamente sul bilancio dei terzisti cosmetici italiani, alcuni sono comunque riusciti a contenere la perdita. L’analisi di Pambianco Beauty sui fatturati 2020 delle principali aziende conto terzi che realizzano creme, make-up, profumi, toiletries e prodotti per capelli, mostra, ovviamente, per i primi cinque player in Italia un calo complessivo dei ricavi che varia dallo 0,9% al 37%. A guidare la classifica in prima posizione c’è Intercos (636,9 milioni di fatturato nel 2020 contro i 712,7 del 2019), cui fa seguito Nfh - Farmol (113,6 milioni di euro contro i 114,7 dell’anno precedente) e in terza posizione Chromavis (85 milioni di euro rispetto ai 135 del 2019). Chiudono il ranking Ancorotti Cosmetics in quarta posizione, con un fatturato di 71,6 milioni di euro (nel 2019 era di 104,5) e B. Kolormakeup & Skincare (68 milioni di euro nel 2019 e si stima 55 milioni nel 2020). PROSPETTIVE 2021 “Nel corso del 2020 Intercos ha conseguito risultati migliori rispetto all’andamento del mercato a dimostrazione della solidità e della resilienza del

28 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


DOSSIER

proprio modello di business unitamente alla propria strategia di rafforzamento in Asia con l’acquisizione, a luglio 2020, del restante 50% della joint venture Shinsegae Intercos Korea Inc. da Shinsegae International Inc.”, ha commentato l’azienda. “A seguito dell’operazione, Intercos detiene il 100% di Intercos Korea. L’acquisizione è in linea con la strategia di Intercos di investire ulteriormente in Corea, facendo leva su questo hub strategico per l’Asia e sfruttando al meglio le importanti sinergie con il resto del Gruppo. In particolare, Intercos Korea diventerà il centro R&D di riferimento per l’Asia e il centro di eccellenza a livello globale per Foundations, Hybrids e Skincare”. E per quanto riguarda il 2021, il colosso della cosmetica ha l’obiettivo di ritornare il più velocemente possibile ai risultati del 2019, puntando su 5 priorità strategiche: perseguire la crescita accelerata in Asia ed in particolare in Cina; mantenere il forte ritmo di crescita dello skincare; ritornare alla crescita nel segmento colour cosmetics, grazie all’acquisizione di nuovi importanti clienti (principalmente negli Usa) e grazie alla prospettata risoluzione dell’emergenza sanitaria nella seconda metà dell’anno; continuare nella strategia di ottimizzazione nell’utilizzo delle capacità industriali del Gruppo nell’Hair & Body Care che già ha portato importanti risultati nel 2020; e infine proseguire nella ricerca di soluzioni per l’ampliamento della nostra presenza in Asia anche attraverso una possibile crescita per linee esterne. Nonostante l’incertezza del periodo, pur con qualche slittamento e previsioni di lancio più conservative che in passato, Chromavis non ha mai fermato la progettualità. “Questo - spiega Cecilia Schena, Senior Vice President Marketing & Business Development di Chromavis - è un indicatore positivo della volontà del comparto di restare dinamico e non rinunciare all’innovazione e con un preciso valore: la sostenibilità e la ricerca di una cosmetica più naturale, clean e performante”. E ancora, “come Chromavis abbiamo un obiettivo 2021 sfidante e che segna un’inversione rispetto al 2020: a conferma è stato recentemente inaugurato, nel nuovo headquarter di Offanengo, l’innovativo servizio Atelier, una ‘boutique

FATTURATO DEI TOP 5 TERZISTI COSMETICI ITALIANI (mln €) Rank 1 2 3 4 5

Azienda INTERCOS1 NFH - FARMOL CHROMAVIS ANCOROTTI COSMETICS B. KOLORMAKEUP & SKINCARE

2019

2020

%

712,7

636,9

-10,7

114,7

113,6

- 0,9

135,0

85,0

-37,0

104,5

71,6

-31,7

68,0

2

55,0

-18,0

1 Fatturato proforma con Intercos Korea su base 12 mesi a fronte di acquisizione

quota 100%

2 Stima

Fonte: Pambianco

Dall’alto, alcuni prodotti di Intercos e l’headquarter di Chromavis a Offanengo, in provincia di Cremona In apertura, l’headquarter di Intercos ad Agrate Brianza

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 29


DOSSIER A sinistra, il complesso industriale di Ancorotti a Crema, sotto, l’headquarter di Farmol a Comun Nuovo, in provincia di Bergamo

sartoriale del make up’, un luogo esclusivo in Chromavis e rivoluzionario del settore, dove il cliente può creare e personalizzare il prodotto in piccoli quantitativi e in tempi velocissimi con obiettivi di eccezionale velocità di immissione sul mercato o di rapida esecuzione di market test”. Qui, digital brand, celebrities, indie brands, global brands e retailer possono avvalersi di un servizio “tailor made”, con tempistiche esclusive e uniche, per una nuova linea in piccoli quantitativi e la sicurezza del supporto di una azienda leader del mercato del make up a livello globale. L’obiettivo per il 2021 è di “lavorare in modo sempre più mirato sui clienti anche in termini di proposizione dei nostri nuovi sviluppi”, 30 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

continua Schena. “Il modello delle fiere, che permetteva una ‘linea di fuoco’ importante e ricorsiva sul mercato, è saltato: i clienti sono in gran parte in smart working e hanno richieste crescenti in termini di black list e bisogno di proposte customizzate. Questa è la nostra direzione: massima personalizzazione e flessibilità, mente creativa, approccio da start-up”. Si registra una ripresa del mercato cosmetico anche per quanto riguarda le destinazioni estere, penalizzate nel 2020. “Abbiamo riscontrato una generale tenuta del trucco occhi, mascara in particolare, e un aumento della domanda di prodotti skincare”, ha raccontato Ancorotti Cosmetics. “Come prevedibile, il trucco labbra ha invece rilevato un calo significativo. Il mercato cosmetico dà comunque incoraggianti segni di ripresa, e per quest’anno siamo fiduciosi. Le imprese si dovranno però adattare a un nuovo modello di business: l’emergenza sanitaria ha accelerato dinamiche già in atto che permarranno anche post-pandemia, soprattutto per quando concerne modalità di vendita e promozione”. Per Nfh - Farmol, invece, le strategie per affrontare il periodo sono la capacità produttiva e tecnologia industriale e la protezione e valorizzazione del capitale umano. Con riferimento alla prima, un’adeguata diversificazione di tecnologie produttive nei settori cosmetica e detergenza ha permesso di canalizzare tempestivamente la fluttuazione della domanda dei clienti all’interno dei diversi segmenti di mercato.


DOSSIER

La carta della QUALITÀ per crescere in ASIA di Giulia Sciola

I TERZISTI ITALIANI DEL BEAUTY GUARDANO CON OTTIMISMO AL 2021. SEGNALI POSITIVI ARRIVANO DAI MERCATI CONSOLIDATI DEL SETTORE, MA ANCHE DALLA CINA. TRA LE PRINCIPALI SFIDE C’È LA NECESSITÀ DI ESSERE PIÙ GREEN.

32 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

I

l made in Italy di cosmetici in conto terzi archivia un 2020 come anno ricco di complessità, legate ovviamente alla crisi innescata dal Covid-19, ma soprattutto come anno dell’accelerazione rispetto a nuovi driver di sviluppo, quali l’espansione nel Far East o l’attenzione alla sostenibilità. I dati globali di settore riportano un segno meno, eppure non mancano realtà che hanno visto crescere il proprio giro d’affari e che ora guardano con ottimismo ai prossimi mesi. Tra le strategie delle aziende intervistate da Pambianco Beauty, anche la maggiore integrazione tra canale fisico e digitale. Secondo i dati del Centro Studi di Cosmetica Italia, nel 2020 il terzismo cosmetico ha registrato un fatturato di 1,37 miliardi di euro, in calo del 17,5% rispetto al 2019, interrompendo tre anni consecutivi di espansione (2017 a +7,4% per 1,50 miliardi, 2018 a +7% per 1,61 miliardi e, appunto, 2019 a +3,5% per 1,66 miliardi). Il primo semestre del 2021 inverte però la rotta, evidenziando un +11 per cento.


DOSSIER

IL 2021 PARTE IN POSITIVO Il 2020 è stato un anno molto importante per Euro Cosmetic, caratterizzato dallo sbarco in borsa, sul mercato AIM Italia. Un’operazione intrapresa per rafforzare la posizione dell’azienda in settori e mercati chiave. “Da un punto di vista numerico – ha spiegato Daniela Maffoni, AD di Euro Cosmetic Spa - il 2020 è stato un anno ricco di soddisfazioni, visto che il fatturato è cresciuto del 23% rispetto al 2019, attestandosi a quasi 28 milioni di euro. L’utile è cresciuto a tripla cifra, sorpassando i 2,5 milioni di euro, e l’ebitda del 74,8% attestandosi a 4,9 milioni. Risultati importanti ottenuti grazie ad un’organizzazione agile, flessibile ed efficace che è risuscita a fronteggiare un periodo di crisi che ha duramente colpito anche il settore cosmetico. Le prospettive per il 2021 riteniamo siano positive, perché abbiamo posto le basi per un’ulteriore crescita e l’avvio di progetti strategici”. La roadmap di Euro Cosmetic toccherà altre tappe importanti già nell’anno in corso: “Nel 2021 – continuato l’AD - sono previsti investimenti pari a circa 2 milioni di euro per l’ampliamento dello stabilimento produttivo che porterà la superficie coperta a 17mila metri quadri nel 2022, con un investimento complessivo di 4,6 milioni di euro”. Il 2020 ha visto crescere anche H.S.A, azienda nata nel 1982 a Varese, specializzata nella produzione e commercializzazione di cosmetici in private label nei settori haircare e skincare, per i brand di tutto il mondo. Il fatturato 2020 si aggira attorno ai 40 milioni di euro, a +6% rispetto al 2019. Nei primi 4 mesi del 2021 H.S.A registra un 20% in più rispetto al 2020 e conta di “mantenere la crescita a doppia cifra” anche nella seconda metà dell’anno. “Con la nostra attività di private label manufacturing – ha dichiarato Paolo Delle Piane, strategic marketing director di H.S.A -, lavoriamo praticamente in tutto il mondo con performance sicuramente in crescita negli Stati Uniti ed in Europa. Stiamo avviando anche progetti ad hoc per il mercato asiatico, che vede un aumento dell’interesse verso i produttori italiani. A

seconda dei canali, abbiamo riscontrato lo scorso anno degli ottimi risultati: online soprattutto in UK e Stati Uniti, professionale soprattutto sud e centro Europa, retail in Asia. Le performance sono ovviamente state intaccate dalle varie chiusure imposte dal Covid-19, per cui non abbiamo assistito a una situazione lineare di crescita o decrescita costante, ma piuttosto abbiamo visto una curva degli acquisti molto altalenante con continui picchi che corrispondevano ai vari lockdown. Anche alcuni paesi come l’India stanno dimostrando un nuovo interesse in produzioni italiane, sinonimo di qualità”.

La sede di Euro Cosmetic e proposte H.S.A

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 33


DOSSIER

Ed è proprio la carta della qualità e dell’expertise in termini di innovazione di prodotto il vantaggio competitivo delle aziende italiane nel mondo, dove a creare nuove opportunità sono la capacità di miglioramento costante e gli investimenti in ricerca e sviluppo. Lo dimostra, tra gli altri, Art Cosmetics, che nel 2020 ha saputo pianificare le attività produttive in base alle nuove necessità di mercato. Alle soglie della chiusura del primo semestre 2021 gli sforzi compiuti dall’azienda bergamasca durante il 2020 stanno dando segnali positivi, permettendo ad Art Cosmetics non solo di intercettare la ripresa, ma di attestarsi a valori di fatturato vicini a quelli registrati nel 2019. “Il primo focus – ha raccontato Francesco Geuna, CEO di Art Cosmetics, entrando nel merito delle strategie - sarà rappresentato dal rafforzamento dell’area skincare. Da sempre siamo riconosciuti per la nostra expertise nelle emulsioni: più del 50% del nostro fatturato è rappresentato da fondotinta, concealer, primer e prodotti per la cura della pelle. Stiamo lavorando inoltre ad offerte prodotti Ready to Go, per rispondere a clienti che necessitano di sviluppi in tempi rapidi. Continueremo a lavorare sulla sostenibilità che rappresenta 34 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

Proposte Lumson Sopra, la sede di Art Cosmetics

per noi un valore aziendale; il nuovo headquarter, infatti, inaugurato nel 2019, ne è la dimostrazione. Da anni ormai le nostre formule sono sempre più sostenibili sia dal punto di vista delle materie prime che del processo”.


DOSSIER

GLI SPECIALISTI DEL PACKAGING A confermare un trend di ripresa nel 2021 è anche Baralan, player del settore del packaging primario per l’industria cosmetica. Ad oggi i mercati di riferimento di Baralan sono quelli “più consolidati nel settore beauty”, come Usa ed Europa (in particolare Francia e Italia), dove sono presenti i principali brand del settore. Nella strategia del gruppo rientrano però anche nuove piazze, come il Gigante Asiatico. “Ad oggi – ha commentato Giovanni Ciliento, corporate sales executive di Baralan - si vede una ripresa nella maggior parte dei mercati, soprattutto quelli consolidati che negli ultimi mesi hanno registrato una crescita nel segmento skincare e una ripresa anche del segmento make-up. Anche il segmento nail polish, per il quale abbiamo appena presentato nuove linee di packaging, sta registrando un andamento in positivo. Quello che emerge è quanto sia importante affiancare ai metodi di vendita tradizionali, strategie di marketing orientate all’online e quindi un connubio sempre integrato tra fisico e digitale”. Il Gruppo Lumson, società cremonese tra le più note in Europa nella progettazione, sviluppo, produzione e decorazione di sistemi di packaging primario per il mercato cosmetico, inquadra la sostenibilità come driver importante di sviluppo, facendo del “design for recycling” un suo core value. “Lavoriamo

per ridurre il consumo di energia e delle emissioni e impieghiamo materiali sostenibili, riciclabili e riciclati – ha precisato Matteo Moretti, presidente di Lumson. Le soluzioni per rendere sostenibili i packaging infatti sono quelle che permettono di gestirli in cicli virtuosi di economia circolare. Quando pensiamo al futuro non possiamo che aggiungere questi ingredienti alle grandi sfide che ci attendono, ed è per questo motivo che nel recente passato abbiamo sviluppato Ecompact, un compact completamente smontabile dal consumatore, utilizzando materiali facilmente separabili e riciclabili. La prossima frontiera per le aziende operanti nel nostro settore sarà quella di utilizzare materiali innovativi e biodegradabili e aumentare la percentuale di plastica riciclata. Entrambi i progetti sono in fase di costante sviluppo nel Gruppo Lumson”. Quanto a un’overview di settore, secondo un report del Transparency Marketing Research, il mercato globale del packaging cosmetico toccherà i 33 miliardi di dollari entro il 2024. “Finora - ha concluso Moretti - l’Europa ha giocato un ruolo da protagonista sullo scenario globale, grazie a nazioni come Francia (presenza dei principali brand della cosmetica di lusso) e Germania. Nei prossimi anni ritengo che la crescita interesserà soprattutto gli Usa, uno dei mercati più interessanti per i prodotti Made in Italy”.

Proposte Baralan

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 35


INTERVISTA

La green attitude di ANGELINI BEAUTY di Chiara Dainese

ANGELINI BEAUTY, LA BUSINESS UNIT DEL GRUPPO ANGELINI, PUNTA SEMPRE DI PIÙ SULLA SOSTENIBILITÀ SIA PER L’APPROCCIO CREATIVO CHE PRODUTTIVO DELLE SUE FRAGRANZE. IL COUNTRY MANAGER ITALIA GUIDO ANDREA BELLICINI RACCONTA TUTTE LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI FUTURI.

36 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

A

ngelini Beauty continua a crescere con nuovi marchi e lanci importanti. Angelini Beauty è la business unit del Gruppo Angelini, con sede a Milano, operativa nei settori della profumeria selettiva e della dermocosmesi (skincare & suncare), sia attraverso contratti di licenza con aziende del settore moda che con marchi di proprietà. Angelini Beauty, nel rispetto costante dell’identità e unicità di ciascun brand, crea fragranze e prodotti per la cura e la protezione della pelle, riservando grande attenzione anche al design e alla comunicazione, e collabora con i maggiori talenti internazionali del settore. La business unit è presente direttamente in mercati strategici quali Italia, Germania, Spagna, Portogallo, Austria e Svizzera ed è gestita da professionisti del settore con un’equipe formata da 200 dipendenti, che respira e trasmette eccellenza ‘made in Italy’. I prodotti vengono distribuiti in più di 80 Paesi tra Europa, Medio Oriente, Estremo Oriente e Asia, Stati Uniti e America Latina. Guido Andrea Bellicini, country manager Italia di Angelini Beauty racconta a Pambianco Beauty le strategie della divisione sul mercato italiano che


INTERVISTA

sta vivendo un momento di fermento con i nuovi lanci di fragrannze per Laura Biagiotti e Trussardi e l’inserimento del nuovo brand di solari Anne Möller... senza dimenticare un focus importante sulla sostenibilità.

Dall’alto, Trussardi Eau de Parfum e la linea di solari di Anne Möller In apertura, Guido Andrea Bellicini

Qual è la filosofia alla base di Angelini Beauty? In uno scenario competitivo di “grandi corazzate”, in Angelini Beauty lavoriamo con un approccio decisamente flessibile e dinamico, orientato al miglioramento continuo, non mancando di guardare con consapevolezza ai nostri limiti, con la volontà di superarli, e alla sostenibilità futura. Parlando di numeri, come si è chiuso il mercato italiano 2020, anno sicuramente penalizzato dalla pandemia Covid-19? Il mercato fragranze selettive ha chiuso con una contrazione di circa il 25% dopo un bel giro di montagne russe. Più che sufficiente per mettere sotto pressione l’intero sistema. Quali sono gli obiettivi del mercato italiano 2021? Se mi chiede quanto stimiamo chiuderà il mercato delle fragranze mi verrebbe voglia di rispondere “bella domanda”. Con marzo aprile maggio e Natale 2020 disastrosi dovremmo avere le controcifre per un sostenuto ritorno in positivo. E qui siamo bravi tutti. Preferisco confrontarmi con il 2019 verso il quale vedremo una contrazione non banale a mio parere. Anche se la voglia di tornare a vivere è imponderabile. Si parla molto di sostenibilità, come gestite questa esigenza all’interno dell’azienda? Quest’anno sarà redatto il primo bilancio di sostenibilità del Gruppo Angelini, ma in Angelini Beauty abbiamo iniziato già da qualche tempo a lavorare in termini di “Green Attitude”, approcciando un nuovo paradigma in chiave di attenzione all’ambiente. In particolare con Trussardi abbiamo iniziato a sposare tale valore già con il progetto delle Vie di Milano, la prima collezione esclusiva di fragranze della maison. Il lavoro è poi proseguito con il lancio del nuovo femminile dove l’obiettivo di eco-sostenibilità ha guidato completamente l’approccio creativo - produttivo: per cui a partire dalla selezione dei partner nello sviluppo del progetto, passando per il packaging, realizzato con componenti rinnovabili, fino alla fragranza, realizzata in collaborazione con la casa essenziera MANE, che ha messo a punto un eco-conscious tool - Green Motion - per valutare l’impatto degli ingredienti sulla salute, la sicurezza e l’ambiente. Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 37


INTERVISTA

Laura Biagiotti Uomo Green Swing

Quanto è importante trasferire l’esperienza instore anche online, considerata anche la situazione odierna? Prescinderei dalla situazione odierna che semplicemente ha anticipato di qualche anno la realtà online del nostro mercato e non parlerei di trasferimento perché oggi fanno parte di un unico sistema con utilizzatori ed utilizzi diversi. È sì vero che le rivoluzioni tecnologiche avranno il potere di cambiare lo status quo con ritmi impensabili, ma oggi, fino a nuova magnitudo, lo store vede ancora il 93% degli acquisti totali. Con il contributo del click & pick-up.   Avete da poco lanciato la nuova fragranza femminile Trussardi, qual è la strategia alla base di questo lancio? Convincere il trade di scommettere insieme su un sogno straordinariamente concreto.   Ci parla del marchio Anne Möller appena entrato sul mercato italiano? Quali sono le aspettative? Il brand ha tutte le carte in regole per giocare una partita in un mercato decisamente affollato:

38 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

abbiamo lavorato due anni alla riformulazione e al repackaging, facendo diAnne Möller un brand assolutamente competitivo anche per il nostro mercato, in termini di formulazione e price positioning. E soprattutto value for money per una consumatrice sempre più esigente. L’arrivo del suncare non è che il primo step di una strategia che vedrà il lancio del facecare nel 2022. I primi dati giunti da due dei partner regionali sembrano troppo belli per essere veri. Scherzi a parte, speranze no, la formula di lancio al momento ha convinto. Ci saranno novità anche per Laura Biagiotti? Innanzitutto vogliamo continuare il percorso intrapreso di valorizzazione di Forever e Roma nei punti vendita, con piani trade e merchandising ad hoc per cliente. A livello portafoglio Angelini Beauty non pensiamo ci siano le condizioni corrette per un secondo grande lancio, tuttavia Roma Uomo godrà di una nuova declinazione olfattiva legata al mondo del Golf, sport molto vicino alla Fashion House. Il nome, Green Swing è già di per sè indicativo!


PETTENON COSMETICS S.p.A. Società soggea a direzione e coordinamento di AGF88 Holding s.r.l.

dal 1946 al servizio della bellezza

S O C I E TÀ D E L G R U P P O

w w w. a g f 8 8 h o l d i n g . i t EAR T H

F R I END LY


SCENARI

IL SOCIAL MEDIA CINESE CONTINUA A DETENERE LO SCETTRO DI FRONTIERA DEL BEAUTY MARKETING. NEL CORSO DEL 2020, DOVE SOLO IN ITALIA È CRESCIUTO DEL 377%, HA DECRETATO IL SUCCESSO DI ALCUNI BEAUTY TREND DIVENTATI ORAMAI VIRALI.

LE MODE PASSANO, TIKTOK RESTA di Giorgia Ferrais

N

o, non è stata una moda passeggera. È trascorso più di un anno da quando il monopolio di Instagram ha iniziato a scricchiolare e sempre più beauty brand hanno cominciato ad investire in TikTok ed elaborare strategie di marketing ad hoc. E tuttora la piattaforma social creata dall’azienda cinese ByteDance nel 2017 - e lanciata in Europa nell’agosto del 2019 -, si conferma come il social media più seguito del momento, imponendosi sul mercato come una tra le piattaforme più promettenti ad uso commerciale. Merito dei suoi contenuti autentici - i brevi clip appaiono molto meno studiati rispetto alle immagini patinate e ultrafiltrate di Instagram -, ma complice anche la pandemia e il maggior tempo trascorso in casa. Negli ultimi mesi è emersa infatti sempre di più una nuova generazione di TikTokers che, tramite le recensioni ai prodotti di bellezza sul social, hanno visto crescere il numero di follower in modo esponenziale in pochissimi mesi. Tra i trend più popolari sulla piattaforma, #TikTokMadeMeBuyIt ha raccolto oltre 2,3 miliardi di view e molteplici video che mostrano gli acquisti degli utenti fatti dopo essere stati consigliati dalla community. Un impatto positivo anche sulla diffusione di tanti brand poco noti e la dimostrazione di quanto la piattaforma sia diventata un luogo in

40 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


SCENARI

cui i trend prendono vita, nascono e si evolvono influenzando la cultura contemporanea e le abitudini dei consumatori. Altro trend, sviluppatosi particolarmente nell’ultimo anno, è quello dei cosiddetti ‘skinfluencers’ - ovvero gli influencer della pelle, simbolo di una nuova generazione di consumatori di prodotti per la cura della pelle - particolarmente apprezzati dai brand per creare contenuti educativi, raggiungere nuove audience e aggiungere valore alla marca. I NUMERI AUMENTANO Secondo i dati di misurazione dell’Audience digitale di Comscore dello scorso marzo, in Italia TikTok ha raggiunto i 10 milioni di visitatori unici (+59% anno su anno), e si attesta come quarto social per utenti unici. Crescendo del 377%, nel 2020 ha subito un vero e proprio boom diventando la piattaforma preferita della Gen Z. Secondo i dati emersi dalla TikTok Audience Understanding Research, condotta da Clear Strategy, che ha analizzato la community europea dell’app, l’83% degli utenti è predisposto a rispondere al branded content contro il 59% della media. Proprio in Europa, infatti, la piattaforma è utilizzata ogni mese da 100 milioni di utenti. Lo studio ha evidenziato la necessità di ripensare le strategie di marketing, che non dovranno più essere incentrate sulle caratteristiche socio-demografiche del target, ma più sui vari tipi di mindset dei consumatori. Il social media ha infatti individuato quattro distinte tipologie: entertain me, participate, uplift e discover. Il motivo più diffuso che porta la community su TikTok è l’intrattenimento, rappresentato dalla prima mentalità con il 75% degli utenti che lo utilizzano per divertirsi. Il secondo gruppo è portato alla condivisione, il terzo vuole distaccarsi dalla vita reale, mentre l’ultimo è entusiasta di scoprire qualcosa di nuovo e interessante. ...E ANCHE I BRAND Ne è passato di tempo da quando gli unici brauty brand sulla piattaforma erano Mac Cosmetics, Sephora e Fenty Beauty. Secondo un’analisi condotta dalla piattaforma di ricerca di moda, beauty e design Stylight, tra i brand che sono diventati virali figurano The Ordinary, che ha sùbito un incremento del 407% dei click, CeraVe, che grazie allo skinfluencer Hyram Yasbro è diventata una

Dall’alto, un TikTok di @skincarealisha con un prodotto di The Ordinary e uno di @yasminex0x con il Baccarat Rouge 540 di Maison Francis Kurkdijan In apertura, un’immagine della detersione

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 41


SCENARI

A sinistra il profilo TikTok di @skincare byhyram e il Live Shopping di Facebook

vera e propria case history di successo con un aumento di interesse e di ricerche online pari al 1000%, e infine Paula’s Choice che ha visto un incremento del 100% rispetto all’anno precedente. Ma il social media cinese è riuscito perfino a fare decollare le vendite dei profumi, notoriamente difficili da commercializzare online. È il caso del Baccarat Rouge 540 di Maison Francis Kurkdjian, che ha visto un aumento delle ricerche su Google del 100% durante il corso del mese di novembre. Un altro marchio di profumi che sembra spopolare su TikTok è Jo Malone, che ha segnato un incremento dei clic del 305% rispetto all’anno precedente. Secondo un report della società di influencer marketing Traackr, che ha analizzato le menzioni e l’engagement di oltre 41mila influencer dal 2019 al 2020, le fragranze hanno suscitato l’interesse degli influencer, con post su TikTok in crescita del 449%. I consumatori lo stanno abbinando a un maggiore coinvolgimento, che è cresciuto del 1.065%. 42 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

ARRIVA IL LIVE SHOPPING DI FACEBOOK A maggio il social media cinese ha iniziato a muovere i suoi primi passi nel mondo dell’ecommerce, avviando i test europei delle vendite in-app. Facebook, che oramai da tempo ha lanciato sui vari social network, tra cui Instagram, dei prodotti che consentono agli utenti di effettuare acquisti direttamente nell’app, ha introdotto Live Shopping Fridays, e alcuni marchi di bellezza stanno accettando la sfida online. A partire dal 21 maggio, e ogni venerdì fino al 16 luglio, negli Stati Uniti gli acquirenti potranno acquistare i loro prodotti di bellezza preferiti. Bobbi Brown, Alleypop, Clinique e Dermalogica sono i primi marchi di bellezza a collegarsi alla piattaforma di social selling, mentre gli esperti di bellezza di Sephora saranno a disposizione per condividere gli ultimi lanci sul mercato. L’idea è quella di proporre, in collaborazione con marchi famosi e con eventuali esperti o influencer, dei video live in cui vengono presentati prodotti offrendo l’opportunità agli spettatori di porre domande a riguardo. Per Facebook, i Live Shopping combinano “il divertimento dei video in diretta con la convenienza dello shopping online”. I flussi di acquisto verranno eseguiti sulla pagina Facebook di ciascun brand e gli acquirenti potranno sintonizzarsi tramite la scheda del negozio sul dispositivo mobile. Gli articoli possono quindi essere acquistati durante il live streaming toccando i prodotti in primo piano, senza uscire dall’app. L’ascesa del social selling è partita da Instagram nel 2019 quando ha introdotto la sua prima funzione di checkout.


INTERVISTA

PROFUMERIE (luxury) della PORTA ACCANTO di Giulia Sciola

È IL FATTORE PROSSIMITÀ A SOSTENERE IL BILANCIO 2020 DI ETHOS PROFUMERIE, CHE HA RISPOSTO ALLA CRISI INNESCATA DALLA PANDEMIA CON INIZIATIVE VOLTE A TENERE ALTA LA CURIOSITÀ DEL CONSUMATORE E A SODDISFARNE LE ESIGENZE. IN ESTATE IL GRUPPO LANCERÀ IL SUO E-COMMERCE, DOVE APPRODERANNO ANCHE LE NUOVE PROPOSTE DELLE PRIVATE LABEL.

44 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

E

thos Profumerie, società consortile per azioni nata in Veneto, oggi conta più di 290 profumerie, rappresentanti di una realtà in cui ogni affiliato si fa portavoce di obiettivi condivisi. Dopo un 2019 chiuso oltre le aspettative, il gruppo è riuscito a contenere il calo del fatturato nel 2020, confermando l’alta efficienza dei servizi al cliente e la sua capacità di stimolarli con iniziative personalizzate, online e offline. Tra gli strumenti cardine del processo di fidelizzazione c’è invece un Crm all’avanguardia, con soluzioni integrate a un database di 1 milione di nominativi di clienti. Le profumerie Ethos sono per lo più presenti al di fuori dei centri commerciali, privilegiando centri storici piccoli e medi: la prossimità ha contribuito a sostenere i conti dell’azienda, al pari dell’efficienza delle nuove opzioni di delivery. In estate il gruppo debutterà nell’ecommerce, ma senza perdere di vista l’espansione brick and mortar, candidandosi a primo player italiano per estensione e capillarità del suo network. A entrare nel dettaglio della performance del gruppo e del successo delle sue private label con Pambianco Beauty è Mara Zanotto, direttore generale di Ethos Profumerie.


INTERVISTA

Quale è stato l’andamento del 2020? Quali sono gli obiettivi per il 2021? Il 2020 ci ha dimostrato che le fasi di difficoltà possono in realtà accelerare il cambiamento e presentare delle opportunità. Abbiamo capito quanto la situazione fosse critica già a marzo 2020, ma implementando i servizi al cliente e stimolandone l’attenzione abbiamo chiuso l’anno con un -12% sia dal punto di vista degli acquisti dalle aziende che nelle vendite al cliente. Il nostro calo è un risultato eccezionale se pensiamo alla flessione di oltre il 30% registrata dal settore. Un dato che ci ha aiutati è l’avere dei punti vendita per lo più al di fuori dei centri commerciali. Anzi, siamo presenti soprattutto nei centri storici piccoli e medi. L’essere un punto vendita di prossimità ci ha dato una mano. Inoltre, non siamo rimasti a guardare: abbiamo attivato un servizio di delivery; abbiamo utilizzato strumenti di Crm avanzati, come Salesforce, che ci permettono di raggiungere in maniera capillare 1 milione di clienti. Abbiamo sovrainvestito nel marketing e nella comunicazione. I social hanno avuto un ruolo fondamentale: le nostre rubriche su Instagram, spesso su temi molto diversi dalla bellezza, ci hanno consentito di restare top of mind. Per il 2021 stimiamo un fatturato sell in di 165 milioni di euro, in calo del 5-7% rispetto al 2019, ma a +10% sul 2020.

Quale è la percezione del tema della sostenibilità nei consumatori? In tutta sincerità, nel mondo della profumeria, il sentiment nei confronti del green arriva dalla comunicazione più che dal cliente. I grandi gruppi lavorano da anni per portare sul mercato prodotti sostenibili e per ridurre il loro impatto. Da qualche tempo questo viene raccontato anche al consumatore. Tuttavia, la sensazione è quella che la profumeria non sia il luogo in cui si cerca un prodotto bio. I luoghi deputati sono piuttosto le erboristerie e le farmacie. Da noi si cercano prodotti ed esperienze luxury. Questo non vuiol dire che da parte nostra non ci sia attenzione, anzi. Privilegeremo aziende che siano attente alla sostenibilità, ma non è ancora un prodotto che il cliente di profumeria si aspetta. Per il nostro canale sarà forse un processo di consapevolezza più lungo.

Prevedete un ulteriore ampliamento del vostro network? Nell’anno in corso il gruppo registra dei nuovi ingressi, con l’apertura di 38 nuovi punti vendita. Questo ci poterà a essere il primo gruppo italiano per numero di store. Tra le novità ci sono anche l’acquisizione di una nuova sede a Verona e, in estate, il lancio del nostro e-commerce. Quale è stata la performance delle vostre label? Siamo molto soddisfatti dell’andamento delle private label. Con Note d’Autore abbiamo puntato sulla profumeria artistica, ma a prezzi democratici. Le nostre proposte sono già tra le 15 referenze di profumeria più vendute. Nel campo della detergenza e della cura per il viso, con la label Aria, abbiamo lanciato bagnoschiuma, latte detergente, lozione tonica, acqua micellare e struccante bifasico. Quest’ultimo è già il più venduto tra gli struccanti bifasici occhi. A ottobre amplieremo l’offerta skincare con due texture di crema idratante, antietà, contorno occhi e maschera in tessuto non tessuto.

Sopra alcune referenze di Aria, la private label di Ethos Profumerie In apertura, Mara Zanotto, direttore generale Ethos Profumerie

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 45


FENOMENI

46 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


FENOMENI

AMICI PER LA PELLE e per il mare di Chiara Dainese

PROTEZIONI SOLARI CON FORMULE SEMPRE PIÙ HI-TECH, MA ANCHE ATTENTE A NON DANNEGGIARE IL MARE E LE SPECIE VIVENTI CHE LO ABITANO, COME PESCI E CORALLI. MA NON SOLO. ANCHE IL PACKAGING SI TRASFORMA E DIVENTA SOSTENIBILE.

L

a classica crema solare non basta più. Tutto è cambiato sia all’interno che all’esterno, grazie a fattori di protezione sempre più potenti e a packaging e formulazioni orientati alla sostenibilità. Anno dopo anno infatti, il consumatore ha acquisito sempre maggiore sensibilità nei confronti dell’ambiente e dunque del mare, consapevole che il comportamento del singolo ha un’impronta ben precisa su tutto il Pianeta. Così i principali brand della cosmetica per rispondere a questa nuova e crescente richiesta hanno ideato nuovi solari con protezione hitech, frutto di una evidente spinta innovativa, idonei per il grande caldo, per il mare, la montagna e per le metropoli inquinate. Si tratta di prodotti multifunzione che hanno anche maggiore rispetto per l’ambiente e sono amici del mare e reef friendly. Nuovo, anche, l’impiego di ingredienti green e di confezioni biodegradabili o riciclate. I trend globali prevedono infatti un uso maggiore di ingredienti organici, green, biodegradabili e da fonti rinnovabili che limitano l’impatto che molte sostanze chimiche potrebbero avere sull’ambiente, in particolare mari e coralli: ogni anno oltre 14mila tonnellate di crema solare finiscono negli oceani, distruggendo preziose barriere coralline e inquinando i mari. E questo sta diventando un problema impossibile da sottovalutare. PROTEZIONE TOTALE La tendenza verso texture leggere dalle performance hi-tech e orientate alla sostenibilità fa parte del mondo dei solari Rougj. La nuova formulazione bifasica infatti, si presenta come una lozione oleosa in acqua che permette di

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 47


FENOMENI

Da sinistra, alcune referenze solari di Darling e i nuovi spray solari bifasici di Rougj In apertura, Clear Suncare Stick di Shiseido

una protezione ad ampio spettro unita ad una facilità e comodità di utilizzo unica. “Rougj racconta il CEO Antonio Pirillo - crede molto nell’innovazione e nella sostenibilità. I nostri nuovi solari della linea Suntech rappresentano il connubio di queste due caratteristiche: innovazione per la formulazione bifasica che garantisce una elevata protezione e al contempo un’azione cosmetica che si traduce in un effetto antiage testato oppure un’attivazione della melanina per un’abbronzatura rapida e sicura, in base alle esigenze della consumatrice”. I solari bifasici sono Sea Friendly. Tutti i filtri solari scelti garantiscono la massima protezione Uvb+Uva e sicurezza per la pelle e l’ambiente in quanto sono sprovvisti di quei filtri solari dannosi per i mari. “La caratteristica della sostenibilità trova la sua massima espressione invece, nella formula Sea Friendly (conforme al ‘Trattato coralli Hawaii’) che non contiene ingredienti dannosi per l’ecosistema come Oxybenzone e Octinoxate, che disperdendosi nell’ambiente provocherebbero danni per la barriera corallina”, prosegue Pirillo. Anche Clinique Sun con SolarSmart offre una difesa completa dai raggi UV con tecnologia 3:1, il che significa che la protezione Uvb è tre volte superiore alla protezione Uva. La tecnologia SolarSmartbrevettata da Clinique, che caratterizza la formula di tutti i solari, è un’originale miscela di filtri solari fotostabili che aiutano la pelle a difendersi dagli assalti dei 48 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

raggi ultravioletti. “Per la pelle - sostiene David Orentreich, dermatologo Clinique - non esiste una quantità innocua di raggi UV. Anche la più piccola dose quotidiana di raggi ultravioletti contribuisce al foto-invecchiamento, ad alterazioni del sistema immunitario e all’incremento del rischio di tumore della pelle. Di fatto, adesso sappiamo che circa l’80% dei mutamenti della pelle che percepiamo come ‘invecchiamento’ sono causati dall’esposizione solare. Per questa ragione è cruciale proteggersi dai raggi solari tutto l’anno, indipendentemente dalla stagione”. BUONI DENTRO E FUORI Lancaster, brand che fa capo a Coty, è diventato il primo marchio di solari a ricevere il C2C Certified Material Health Certificate livello Silver dal Cradle to Cradle. Il premio indica che il 100% degli ingredienti della collezione Lancaster Sun Sensitive, la prima gamma pulita e vegana di Lancaster e la sua più ecologica finora, soddisfa i rigorosi criteri dell’Istituto. Oltre a riconoscere l’innovazione sostenibile dietro la collezione, la certificazione serve come base per migliorare ulteriormente la sostenibilità e la sicurezza dei prodotti solari nel tempo. “La sostenibilità - dichiara Sue Y. Nabi, CEO di Coty - è il motore ultimo dell’innovazione e marchi come Lancaster stanno creando prodotti eccezionali che sono veramente puliti e verdi. Il consumatore di


FENOMENI

oggi si aspetta giustamente che i suoi prodotti preferiti siano all’altezza anche per quanto riguarda la performance ambientale. È il nostro approccio all’innovazione dei prodotti che contraddistingue Coty e queste prime industrie riflettono la competenza dei nostri team e dei nostri marchi”. Anche i solari Filorga, così come tutti i prodotti del marchio, impiegano inchiostro di origine vegetale su tutti i pack. “Stiamo lavorando per abbattere ulteriormente l’impatto ambientale dei nostri prodotti”, dicono da Filorga. Ma non solo, i trattamenti Uv Bronze di Filorga non sono semplici solari ma dei veri e propri prodotti anti-età. Matrichine, polisaccaridi, attivi rassodanti, attivi melano-regolatori e Ncef, il cocktail esclusivo di Filorga composto da oltre 50 attivi e acido ialuronico, apportano alle formule un’efficacia anti-età visibile su rughe, macchie, rilassamento e disidratazione. Per Darling la sostenibilità è uno degli aspetti più importanti e in costante evoluzione. “Per noi la sostenibilità – sottolinea Alberto Giacobazzi, co-founder Darling - è una grande ambizione che però non deve essere ‘sbanderiata’, crediamo infatti che debba fare parte del Dna stesso di brand e aziende. Inoltre, siamo sempre alla ricerca di soluzioni che oltre a essere sostenibili ci permettano di mantenere un design unico e riconoscibile. Per noi la sostenibilità non è mai un compromesso, ma anzi una grandissima sfida”. Tutti i prodotti Darling, brand che fa capo ad AG Cosmetics, hanno un packaging al 100% riciclabile e l’ultimo prodotto lanciato dal brand, la crema viso Glowy Face Cream Spf50+, è composto in PE Green, un materiale ecologico e riciclabile al 100%. “A partire da maggio 2021, inoltre, abbiamo sostituito tutte le capsule dei flaconi dei prodotti signature (Darling After-Sun, Darling Tan Activator e le protezioni media e alta) con capsule in PE Green, che fino ad ora erano in plastica 100% riciclabile. Inoltre, per le nostre referenze iconiche abbiamo scelto di non avere un packaging secondario, così da tutelare l’ambiente prevenendo la produzione di rifiuti superflui. Mentre Darling Glowy Face Cream, unico prodotto nel quale non era possibile evitare il pack secondario, ha un astuccio realizzato in carta di altissima qualità, al 100% riciclata e biodegradabile, certificata Fsc”, conclude Giacobazzi. Anche Bakel ha lanciato i nuovi solari con packaging sostenibile. Il packaging infatti si avvale del

Dall’alto in senso orario, Lancaster Sun Sensitive, Collistar Latte spray abbronzante idratante, Filorga UV Bronze e Bakel Suncare for Kids

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 49


FENOMENI

Alcune referenze solari di Clinique

sistema Spray Airless Bag-on-Valve costituito da una valvola aerosol dotata di un sacchettino in alluminio saldato, che permette la fuoriuscita del contenuto senza alcun contatto con agenti esterni. A beneficiare della scelta del sistema di erogazione “eco” sono la pelle e l’ambiente: il propellente utilizzato con spray airless Bag-onValve è la semplice aria compressa, che permette una diffusione del prodotto omogenea, limitando gli sprechi e il rispetto dell’ambiente. Rinnova il packaging anche Collistar. Materiali 100% riciclati per alcuni contenitori e astucci 100% in carta Fsc, e rivisitate alcune forme dei flaconi ora ancor più maneggevoli e moderni. “Il 2021 - sottolinea Alessandro Palmitano, R&D manager Collistar - è un anno importante per i solari Collistar. Abbiamo adottato un nuovo approccio alla protezione, Smart Sun Protection, con l’obiettivo di garantire un’efficace difesa della pelle massimizzando allo stesso tempo gli effetti benefici del sole e favorendo anche la produzione di vitamina D, fondamentale per la salute e il benessere dell’organismo”. E sempre in linea con la filosofia del brand attenta al benessere del pianeta, completato l’adeguamento di tutte le formule della Linea Solari per renderle sostenibili e rispettose dei coralli. Vari studi scientifici hanno infatti evidenziato come 50 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

determinati agenti filtranti abbiano effetti potenzialmente nocivi sulla delicata barriera corallina e il suo habitat.“Inoltre – prosegue il manager - sono stati fatti alcuni passi importanti per il benessere del nostro pianeta che consistono in una scelta di packaging più sostenibile come i flaconi in Pet 100% riciclato e riciclabili per i prodotti spray della linea e di filtri più ecocompatibili. A tal proposito abbiamo eliminato alcuni agenti filtranti potenzialmente nocivi per l’ecosistema marino, già vietati nello stato delle Hawaii e da altri paradisi naturali (Palau, Virgin Island)”. PROTEZIONI PER IL MARE La linea Shiseido Suncare è formulata con SynchroShield che reagisce al calore, all’acqua e alla traspirazione rafforzando lo scudo di protezione UV sulla pelle. Shiseido Suncare contiene oltre il 50% di ingredienti ad azione skincare per proteggere e nutrire la pelle. La difende dagli effetti del foto-invecchiamento come rughe, macchie brune e aspetto spento. “La formula ‘Very Water Resistant’ assicura una minore eluizione nei mari, perché la natura ci sta a cuore tanto quanto la nostra pelle”, racconta Shiseido in una nota. All’insegna del ‘Rispetto per i nostri mari’ nel 2019 Shiseido ha introdotto Shiseido Blue Project, che mira a proteggere i mari e la pelle. Shiseido Blue Project è un progetto congiunto tra Shiseido, la World Surf League e Wsl Pure (progetto non profit di Wsl per gli oceani). “Shiseido continuerà a sponsorizzare le competizioni della Wsl e a promuovere attività eco-sostenibili come la pulizia delle spiagge. Con il forte supporto della World Surf League e delle organizzazioni ambientali locali, facciamo il possibile per esercitare un impatto positivo sulla salute e sulla bellezza delle spiagge e dei mari del mondo” prosegue la nota. Anche per Acqualaï, proteggere gli oceani è un progetto comune. “Abbiamo lanciato una capsule collection in affiliazione con Plastic Free - afferma Giuditta Rossetti founder & CEO di Acqualaï impegnandoci a donare parte del ricavato per sostenere i progetti della Onlus, quali la raccolta di plastica dalle spiagge o l’offerta di cure alle tartarughe marine del Mediterraneo”. Tutte le formule sono reef-safe, ovvero prive di ingredienti nocivi per l’ambiente marino. I solari contengono inoltre come solo ingrediente attivo l’Ossido di Zinco, ovvero il più sicuro filtro minerale presente sul mercato.


INTERVISTA

La cura della PELLE che guarda all’ESTERO di Giulia Sciola

MIAMO CRESCE IN ITALIA GRAZIE A PROTOCOLLI DI SKINCARE PER OGNI TIPO DI PELLE. TRA I PUNTI FORTI DELL’AZIENDA, CI SONO I SERVIZI DI CONSULENZA PERSONALIZZATA AI CLIENTI. DOPO UN 2020 CHIUSO IN CRESCITA DEL 20%, IL BRAND STIMA UNA PROGRESSIONE DOUBLE DIGIT PER IL 2021. PARTIRÀ INVECE DAL 2022 LA FASE DI ESPANSIONE IN NUOVI MERCATI.

52 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

G

arantire a chiunque gli strumenti necessari per ottenere una pelle in salute a tutte le età, anche in presenza di particolari inestetismi e ipersensibilità. È la mission dell’Healthy Skin System di Miamo, brand di Medspa, nato nel 2012 dall’idea di due farmaciste italiane, madre e figlia, Elena Aceto di Capriglia e Camilla D’Antonio, e basato su protocolli specializzati. Nel 2018 Miamo brevetta Epigenage, un pool di attivi che ha permesso al brand di entrare nel futuro della cosmetica con la linea Age Reverse. I prodotti sono disponibili in numerose farmacie su tutto il territorio nazionale. Inoltre, con la sua linea Skin Professional, Miamo è presente nei centri estetici e nelle spa delle farmacie, dove, a disposizione dei clienti, c’è anche un servizio di consulenza personalizzata. Dal 2022 potrebbe prendere il via l’espansione all’estero. Tutti i prodotti delle linee Miamo sono poi disponibili anche online, sul sito ufficiale. A guidare la crescita del brand sono i cardini dell’inclusività, dell’importanza della community e della sostenibilità, come spiega a Pambianco Beauty Tiziana Iazzetta, general manager di Medspa.


INTERVISTA

Quale è la mission di Miamo? Come si articola l’offerta? Ci piace definire Miamo non come un brand di prodotti, ma di progetti. Miamo ha un protocollo per ogni tipo di pelle, da quella dei neonati ai trattamenti antiaging, passando per problematiche come la dermatite o l’acne. La nostra mission è portare la pelle ad uno stato di salute e di conseguente bellezza. L’inclusività è un core value per Miamo. Epigenage costituisce l’esempio perfetto del processo di sviluppo targato Miamo: si parte dall’individuazione di un problema e si studiano combinazioni di attivi capaci di interagire direttamente con il target per realizzare cambiamenti misurabili in termini di salute. L’offerta di Miamo si articola in sette linee: Age Reverse, Acnever, Total Care, Skin Concerns, Body Renew e Skin Defense in ambito bodycare, e infine Skin Professional per il trattamento estetico professionale. Come si articola la distribuzione? Quali sono le tappe dell’espansione? Il nostro canale privilegiato sono le farmacie, soprattutto quelle con cabina estetica, cui affianchiamo l’e-commerce. Attualmente una parte dei nostri investimenti si rivolge al mondo digitale, grazie anche a Camilla D’Antonio, co-founder e direttrice scientifica di Miamo, nonché ambassador del brand. L’ecommerce ha ancora un’incidenza limitata sul nostro giro d’affari, ma è fondamentale per creare awareness. Al momento non pensiamo a un monomarca Miamo, anzi rinnoviamo la fiducia a farmacie e partner retail, pronti a diventare ancor più capillari. Privilegeremo sempre l’Italia come mercato, ma ci sono buoni presupposti per approdare all’estero già nel 2022.

Quale è stato l’andamento del 2020? Quali sono le stime per il 2021? Abbiamo chiuso il 2020 in crescita del 20%, grazie anche a un efficientamento del business model e agli importanti investimenti in piani media e di brand awareness. Il sell-out a year-to-date aprile segna per Miamo un +56,6% su un mercato viso a +8 per cento. Abbiamo inoltre raggiunto, nel 2021, l’ottava posizione nella top ten delle marche più vendute in Italia in farmacia nel settore trattamento antietà segmento viso, scalando due posizioni. Prevediamo di chiudere il 2021 in crescita double digit, con il sostegno dato e ricevuto dai nostri partner. Come declinate il tema della sostenibilità? La sostenibilità è per Miamo e Medspa Srl un driver di sviluppo nelle formulazioni, nei processi di produzione e nei packaging. Portiamo avanti un’analisi continua della catena di produzione, con l’obiettivo di individuare possibili punti critici da migliorare: tra gli esempi più recenti il lavoro fatto per il re-design delle nostre scatole in modo da ridurre la quantità di carta utilizzata. Puntiamo ad abbandonare l’utilizzo di etichette per sostituirle con stampe serigrafiche, in modo da ridurre l’utilizzo di plastica in maniera diretta ed efficiente. Per quanto riguarda i packaging, la scelta si orienta verso materiali riciclabili e biobased. Quanto alla produzione, i bioprocessi sostenibili consentono di ottenere molecole naturali con efficacia cosmetica dai microrganismi viventi preservando l’ambiente.

Nelle immagini, i prodotti Miamo Save Your Skin Kit e Multi-Peptide 20% Lifting Serum In apertura, Elena Aceto di Capriglia e Camilla D’Antonio

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 53


STORYTELLING

The Longevity Suite, il network di centri Antiage, riconferma il suo posizionamento luxury con un importante piano di sviluppo e di investimenti. Il primo centro ha quasi 10 anni di storia ma è solo negli ultimi 2 anni che l’azienda ha deciso di intraprendere un entusiasmante piano di crescita.

LONGEVITY, l’experience del freddo vola all’estero “Il Covid ha notevolmente spostato il focus delle persone su un concept di bellezza non più scollegata dalla salute. Ecco perché nonostante il periodo di incertezza per il retail noi abbiamo deciso di accelerare il piano di aperture con l’obiettivo di consolidare la nostra leadership italiana sia in termini di distribuzione (24 centri entro fine anno e 45 centri previsti entro il 2023) che in termini di experience per il cliente intensificando la cura dei dettagli e il posizionamento lusso”. Queste le parole di Luigi Caterino CEO di The Longevity Suite, l’innovativo network di centri antiage e il più grande network europeo di Crioterapia, riconferma il suo posizionamento luxury con un importante piano di sviluppo e di investimenti. “Nonostante la terapia del freddo sia solo una piccola parte del business dei nostri centri, già oggi siamo il network più grande di crioterapia in Europa - prosegue Caterino - ma abbiamo l’obiettivo di diventare il più importante brand italiano retail dell’antiage con posizionamento lusso. Un format unico nel mercato grazie all’unione di background medicale, tecnologie estetiche d’avanguardia, prodotti nutrizionali detox e cosmeceutici high-tech

54 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

affiancati per la prima volta all’italianità, la moda, e la cura dei dettagli che sono i valori e i capisaldi della nostra crescita”. Il metodo Longevity nasce dal lavoro di oltre 20 anni di ricerca del team del dottor Massimo Gualerzi, cardiologo antiage di fama nazionale e autore di numerosi libri sulla salute e la longevità tra cui i più recenti Longevity e The Longevity Kitchen. Freddo e detox sono il cuore dei programmi antiage dei centri The Longevity Suite dove le più innovative tecnologie del mondo del wellness e della salute si integrano in protocolli d’avanguardia per ottenere un perfetto equilibrio tra bellezza esteriore e benessere mentale. Ma non solo. “Grazie al grande appeal che i settori dell’antiage e della longevità hanno acquisito sugli investitori - sottolinea il CEO di Longevity - il nostro fund raising ha raccolto nuove adesioni (tra crowdfunding e investitori privati) per un totale di 1,65 milioni di euro ed un ulteriore 1,2 milioni di euro è stato deliberato entro la fine dell’anno. I fondi saranno principalmente destinati a rafforzare le aperture di centri diretti in location strategiche di grande visibilità”. A partire dalla più recenti


STORYTELLING

Milano in zona Brera (via Cusani), Porto Rotondo in apertura a giugno, Bologna (via Farini) a settembre e Verona (piazza delle Erbe) ad ottobre. “Questo - continua - permetterà non solo di incrementare l’ebitda previsto nel nostro piano triennale grazie alla maggiore reddittività e marginalità creata dai centri diretti rispetto alle aperture in franchising ma anche di equilibrare il rapporto DOS/Franchisee, che intendiamo mantenere intorno al 50% per tutta la durata nel nostro piano di sviluppo”. Novità anche per il Longevity Advisory Board. “Il comitato di indirizzo per lo sviluppo strategico della società - prosegue Caterino - vede l’ingresso di nuovi soci che diventano anche membri del board. Marco Bizzarri (presidente e CEO di Gucci), Luca Poggi (board member di IMA), Sabatino Cennamo (ex CEO di Disney Italia e Apple Computer Italia) si aggiungono ai soci fondatori della società”. Il primo centro di The Longevity Suite ha quasi 10 anni di storia ma è solo negli ultimi 2 anni che l’azienda ha deciso di intraprendere un entusiasmante piano di crescita che conta 7 centri di proprietà a Milano Porta Nuova, Milano Brera, Milano Harbour Club, Milano Castello di Tolcinasco, Roma Ponte Milvio, Porto Cervo e Cortina d’Ampezzo e 7 centri in franchising a Forte Dei Marmi, Parma, Roma EUR, Prato, Monza, Treviso e Conegliano. “Ci aspettano 6 mesi piuttosto densi di aperture – dichiara Caterino – e dopo aver appena inaugurato

il nostro centro di Brera, a maggio verranno inaugurati i centri di Monza e Treviso, ad inizio giugno Capri, Torino e Porto Rotondo, a settembre Modena, Bologna e Verona. Inoltre a settembre è prevista l’apertura della prima The Longevity Suite & Spa sul lago d’Orta, il nostro primo format di Spa d’hotel di lusso, con cui intendiamo prenderci una fetta di mercato importante nel segmento spa d’hotel di lusso”. Dopo l’estate partirà invece la roadmap per l’internazionalizzazione del brand. “A settembre apriremo un importante centro di quasi 300mq a Lugano, a Palazzo Mantegazza, una delle location più lussuose, eleganti e moderne del Ticino, perfetta quindi per il nostro primo punto vendita estero. La società neo-costituita The Longevity Suite Switzerland, in joint venture con un importante imprenditore svizzero, sarà il veicolo per le future aperture di Ginevra, Berna e Zurigo. E’ prevista inoltre entro la fine del 2021 l’apertura di Marbella (punto di ingresso per la Spagna). Il 2022 sarà ufficialmente l’anno dell’internazionalizzazione grazie alle discussioni che attualmente stiamo portando avanti in UK, Russia, Qatar, Dubai e Korea del Sud”, conclude Caterino.

Da destra in senso orario un Kit Detox e alcuni prodotti della linea skincare di The Longevity Suite e il CEO Luigi Caterino Nella pagina accanto, una criocamera The Longevity Suite

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 55


INTERVISTA

La FILOSOFIA ZEN incontra la SKINCARE di Giorgia Ferrais

FILOSOFIA E INGREDIENTI GIAPPONESI PER UNA PELLE OCCIDENTALE. QUESTO È YUZEN, BRAND FONDATO DA VANESSA TERRY CHE HA SCELTO COME DISTRIBUTORE UFFICIALE FORMA ITALIANA. CLAUDIO GABBAI, ROBERTO MARABESE E LARA LORENZINI RACCONTANO A PAMBIANCO BEAUTY LA STORIA, LE STRATEGIE E I PIANI DI DISTRIBUZIONE.

56 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

C

ombinando la passione e l’esperienza della fondatrice Vanessa Terry in materia di cura della pelle, botanica e medicina tradizionale giapponese, è nato Yuzen, brand prodotto in Italia ma con una filosofia di gestualità, applicazione e ingredienti del tutto orientale. Forma Italiana, società di distribuzione che opera sul mercato da 50 anni, è stata scelta come distributore ufficiale del marchio. “Nonostante il periodo complicato, crediamo molto in Yuzen”, dichiara Claudio Gabbai, CEO di Forma Italiana. “È l’unico marchio al mondo che ha due creme occhi, una da giorno e una da notte”, commenta Roberto Marabese, direttore commerciale Yuzen. “Questo mi ha fatto capire che c’era molta tecnologia all’interno e di conseguenza ho accettato quest’avventura”. Dal punto di vista della sostenibilità, il brand è molto attento a questo aspetto, nonostante ci siano dei limiti dovuti al packaging o alla produzione. “Gli ingredienti racconta Lara Lorenzini, direttrice marketing e web di Forma Italiana - sono tutti naturali, inoltre abbiamo l’uso della plastica ridotta al minimo indispensabile. Il cellophane del prodotto è tutto


INTERVISTA

riciclabile, mentre il vetro arriva da una produzione artigianale italiana, anche questo riciclato. La scatola invece è fatta con una carta con fibre di cotone che prevengono da una gestione responsabile delle risorse delle aziende con cui lavoriamo”. Inoltre, sul sito yuzen.com è possibile fare un test che permette di scoprire i prodotti più adatti per la propria tipologia di pelle. Yuzen è un nuovo brand che applica la filosofia zen alla skincare, ce ne parla? LL: La fondatrice è una donna australiana che da 20 anni vive in Giappone. Durante le varie fasi della vita si è accorta che aveva dei problemi alla pelle, si è messa quindi a studiare i rituali giapponesi molto antichi, gli ingredienti utilizzati, e da li è nata l’idea di Yuzen. Il brand unisce la filosofia di cura della pelle giapponese - applicata ad una pelle occidentale - e la produzione in Italia. Quali sono i prodotti che avete lanciato? LL: Al momento le referenze sono 14, dalla fase di pulizia e detergenza fino al nutrimento e miglioramento di alcune piccole problematiche, ad esempio la questione anti-aging. La pelle del viso verrà curata da tutti i prodotti classici della skincare, ma stiamo anche sviluppando dei prodotti che aiuteranno dall’interno. È previsto infatti un integratore, trattandosi però di un prodotto un po’ particolare, preferiamo farlo uscire prossimamente.

Quali sono i principali mercati per l’azienda? LL: Siamo un’azienda che lavora con 60 paesi, non a caso siamo stati scelti come distributore mondiale per questo marchio. Chiaramente stiamo partendo con la distribuzione in Italia, senza però trascurare lo sviluppo estero. Partiremo dall’Europa, per andare poi negli altri paesi dove riterremo opportuno e adatto il prodotto. Ci sarà un’estensione di linea una volta che saremo riusciti ad affermare il marchio. CG: Un passo per volta, vogliamo fare le cose per bene, studiare le realtà giuste dove inserire i prodotti, e di conseguenza paesi e canali. In questo momento in Europa abbiamo moltissimi contatti, stiamo valutando dei distributori locali o delle catene dirette. In Germania sarebbe interessante entrare in Douglas. Come è organizzata la distribuzione in Italia? RM: Oggi come oggi non si può sbagliare la distribuzione. Stiamo conoscendo il territorio, cercheremo di aprire 100 punti vendita entro Natale - pandemia permettendo. Vogliamo entrare nei punti vendita in cui c’è una grande professionalità, che riescano a vedere la problematica della pelle e vendere la soluzione, non lo sconto. Abbiamo deciso di essere “diversi” e mettere un kimono per attrarre la curiosità, fare una cosa completamente diversa. La filosofia di Yuzen va protetta e raccontata con grande formazione, anche nella gestualità.

Sopra, Claudio Gabbai e Lara Lorenzini In apertura, la linea di prodotti Yuzen

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 57


FORMAZIONE

PAMBIANCO ACADEMY punta su social e paid adv di Alessia Perrino

“S

ocial media management & New media” e “Paid advertising: le principali piattaforme di sponsorizzazione” sono i due nuovi Master online freschi di realizzazione che vanno ad arricchire la proposta di Pambianco Academy, la piattaforma di formazione realizzata da Pambianco. Nel primo dei due Master, protagonisti sono i principali social network tra cui Instagram, Tik Tok, Facebook, Linkedin, Telegram, YouTube, e l’analisi delle strategie efficaci per costruire la propria presenza online su ogni canale, ma anche temi come Google Analytics, l’Inbound Marketing e l’Influencer Marketing. Nel secondo Master invece le stesse piattaforme sono analizzate in ottica paid, con l’obiettivo di comprendere come fare investimenti mirati sponsorizzando in modo efficace i contenuti per incrementare la visibilità e le vendite della propria azienda. Il programma formativo online è ricco e, oltre ai due nuovi percorsi appena lanciati, propone Master in “Aprire e gestire un e-commerce: come sviluppare una strategia di vendita online”, ma anche “Sostenibilità nel Fashion, Design e Beauty”, che ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti necessari per poter creare un percorso di sostenibilità nella propria azienda. Recentemente aggiornato e arricchito, e sempre acquistabile 58 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

online, è anche l’ultima edizione del Master in assoluto più venduto in “Digital Marketing and online strategy”, che affronta i temi necessari per creare una strategia digitale efficace e di successo. “Vogliamo diventare il punto di riferimento nella formazione professionale dei settori fashion, design e beauty. La necessità di orientarsi nei nuovi scenari del consumo rende necessario per i professionisti un aggiornamento costante, verticale e dal forte orientamento digital e sostenibile”, ha commentato David Pambianco. Le tematiche scelte per i Master online sono infatti in linea con le ultime tendenze in materia di gestione aziendale, con una netta caratterizzazione legata alla richiesta di nuovi punti di riferimento per ripensare i modelli di business nell’ottica della digital transformation. La piattaforma di fruizione si avvale di un sistema di formazione con video-lezioni in alta definizione sempre disponibili, docenze di professionisti qualificati e testimonianze di manager delle più importanti aziende di settore. Previsto prima dell’estate il lancio di due nuovi Master: “Linkedin per le risorse umane” e “Start-up e Growth Hacking”. Per i programmi completi, le informazioni di dettaglio e i costi, potete visitare il sito academy. pambianconews.com oppure scrivere alla nostra Sales manager Chiara Gentilini all’indirizzo c.gentilini@pambianco.com.


EXCLUSIVE TEACHERS DOCENTI CON UN IMPORTANTE KNOW HOW IN AMBITO DIGITAL E GESTIONALE

ONLINE LESSONS LEZIONI DISPONIBILI ONLINE E FRUIBILI EVERYTIME & EVERYWHERE

CASE HISTORY TESTIMONIANZE DI MANAGER E IMPRENDITORI DI SUCCESSO

PAMBIANCO ACADEMY

è l’innovativa piattaforma di formazione online per i professionisti del fashion, design e beauty

SCOPRI I MASTER ONLINE SOCIAL MEDIA MANAGEMENT & NEW MEDIA APRIRE E GESTIRE UN E-COMMERCE: COME SVILUPPARE UNA STRATEGIA DI VENDITA ONLINE EFFICACE PROGETTARE E COSTRUIRE UNA STRATEGIA DIGITALE INTEGRATA PAID ADVERTISING: LE PRINCIPALI PIATTAFORME DI SPONSORIZZAZIONE SOSTENIBILITÀ NEL FASHION, DESIGN E BEAUTY Tutti i master sono fruibili in modalità self: inizi quando vuoi e finisci quando vuoi! I contenuti saranno visualizzabili per un anno a partire dalla data di acquisto.

INFO E ISCRIZIONI Chiara Gentilini

tel. 02.76388640 - c.gentilini@pambianco.com

academy.pambianconews.com

Pambianco srl - Corso Matteotti, 11 - 20121 Milano


INTERVISTA

Clelia Delahalle, direttrice marketing e comunicazione di Yves Rocher Italia

Quando la bellezza diventa B CORP di Giulia Sciola

YVES ROCHER DIVENTA SOCIETÀ BENEFIT, ALLINEANDO I SUOI OBIETTIVI A QUELLI DEI TERRITORI IN CUI È PRESENTE. LA ROADMAP GUARDA SIA ALL’AMBIENTE CHE ALL’AFFERMAZIONE SOCIALE ED ECONOMICA. UN ESEMPIO? LE OPPORTUNITÀ DI LAVORO NATE DAL SOCIAL SELLING. PER IL GRUPPO È UN’EVOLUZIONE NATURALE, CHE SI AFFIANCA ALL’INNOVAZIONE SOSTENIBILE. 60 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

D

a oltre 60 anni Yves Rocher combina passione per la natura e ricerca scientifica per offrire una bellezza senza compromessi. Fondatore della Cosmétique Végétale, il marchio è portavoce di pratiche aziendali innovative, di una cosmesi efficace, rispettosa e sempre più orientata all’inclusività. La filiale italiana di Yves Rocher è diventata Società Benefit il 13 aprile 2021, cambiando la sua denominazione sociale: da questo momento lo scopo dell’azienda non sarà solo quello di perseguire una crescita economica, ma anche delle finalità che generino un impatto benefico su persone, comunità, territori e ambiente e a tutti i suoi portatori di interesse. Il termine Società Benefit identifica una forma giuridica di impresa, introdotta a partire dal 2010 come Benefit Corporation negli Stati Uniti e oggi presente in numerosi Paesi del mondo. L’Italia, con più di 800 Società Benefit, è il primo paese in Europa ad avere legalizzato ufficialmente questo status dal 2016: la trasformazione è un impegno a 360°, poiché ogni anno questi player sono tenuti a rendicontare il loro impatto positivo e a certificare il raggiungimento di precisi


INTERVISTA

obiettivi. A tracciare il nuovo orizzonte dell’azienda con Pambianco Beauty è Clelia Delahalle, direttrice marketing e comunicazione di Yves Rocher Italia. Cosa ha spinto l’azienda a diventare una Società Benefit? Il Gruppo Rocher, che conta 10 marchi, tra cui Yves Rocher, condivide un messaggio importante a livello globale: il bene comune è la nostra priorità e pertanto il nostro obiettivo non è quello di essere l’azienda migliore del pianeta, ma l’azienda migliore ‘per’ il pianeta. Nel 2019 il Gruppo Rocher è stato il primo gruppo internazionale ad avere adottato lo status di mission-driven company introdotto dalla legge francese, nota come Loi Pacte, ponendosi come obiettivo il bene comune. La nuova raison d’être del gruppo è ricollegare le sue comunità alla natura. Yves Rocher Italia segue le orme della casa madre e ufficializza il proprio passaggio a Società Benefit dal 13 aprile scorso. Una Società Benefit porta in sé la finalità di generare un impatto positivo non solo per gli azionisti, ma anche per tutti gli stakeholders. Che tipo di impegno assume Yves Rocher Italia? Quali sono i vostri obiettivi? La trasformazione non è solo sulla carta, ma autentica e concreta, in quanto ogni anno le Società Benefit sono chiamate per legge a rendicontare sugli impatti generati e sugli obiettivi che si erano poste l’anno precedente. Noi, come Yves Rocher Italia, abbiamo individuato 4 finalità di beneficio comune da inserire nel nostro statuto aziendale, cui seguiranno delle azioni concrete, inserite in una roadmap che sarà la guida degli impegni aziendali nel corso del 2021: dimostrare il nostro impegno sul territorio; proporre e offrire una bellezza naturale e responsabile; allineare gli impegni delle nostre comunità; favorire l’affermazione sociale ed economica, l’imprenditorialità, l’accesso al mercato del lavoro, la conciliazione tra impegni professionali e personali. In questa quarta finalità, particolare attenzione viene dedicata al canale social selling, che offre opportunità di lavoro. Quali sono le iniziative in cantiere per dimostrare l’impegno nei confronti del territorio? Una delle iniziative che segnano la roadmap 2021 e che ci permette di focalizzarci sull’ambiente e sul territorio italiano è Plant For Life, un progetto di piantumazione mondiale promosso dalla Fondazione Yves Rocher e nato con l’obiettivo di rigenerare il suolo, rallentare la desertificazione e riconnettere le persone all’energia positiva della natura, che ci vede protagonisti con la piantumazione di 10mila

alberi in Italia. A fine 2020 hanno preso il via attività di piantumazione attraverso il progetto Agricoltura per la Biodiversità e la Sostenibilità Ambientale con agricoltori di Lazio e Veneto. I territori selezionati sono regioni convenzionalmente adibite ad uso agricolo e caratterizzate da processi agricoli intensivi. Quali sono le strategie adottate per essere più sostenibili? Per quanto riguarda gli impatti legati al prodotto, l’impegno è diffuso nella ricerca e studio dei principi attivi vegetali, ma anche nella scelta del packaging, in relazione a cui i risultati ottenuti fino ad ora e gli obiettivi futuri sono molto ambiziosi. Per quanto riguarda invece i processi legati specificatamente alla filiale italiana, la funzione acquisti è impegnata da tempo nel ridurre l’uso dei materiali utilizzati nei processi aziendali e nel sostituirli con materiali che abbiano un minore impatto ambientale. I fornitori di logistica, che costituiscono uno degli impatti ambientali indiretti più significativi, sono ora un centro d’interesse del nuovo percorso Benefit. Nel corso del 2021 sono in programma iniziative del dipartimento acquisti per ridurre l’impatto del processo distributivo, con analisi di fattibilità per la creazione di PUDO (Punti Unici di Distribuzione Organizzata) e unificazione di pallet per hub logistici. Che opportunità può offrire il social selling? Con l’avvento dei social network, la vendita diretta si è evoluta in chiave digitale, in quanto i consulenti di bellezza hanno potuto avvalersi dei social media per contattare e costruire rapporti di fiducia con clienti potenziali e attuali. Uno dei punti di forza principali del social selling di Yves Rocher è che rappresenta un sistema di vendita inclusivo, autonomo e senza vincoli, che offre un’opportunità lavorativa e personale davvero a tutti. Non ci sono selezioni né prerequisiti da rispettare in termini di età, genere, professione o formazione scolastica: tutti possono lanciarsi in quest’esperienza e viverla al meglio. Il sistema del social selling ha a disposizione un planning continuo e ricco di formazione, dove i consulenti più esperti (Capogruppo, Responsabili di Zona e Direttori Regionali) sono continuamente a disposizione per fornire a tutti gli altri consiglio e aiuto. Il social media in sé è l’agevolazione vera e propria che permette di avvicinarsi ai clienti finali, di rimanere sempre in costante rapporto con loro e di far conoscere i prodotti. Anche in un momento in cui il contatto umano e il consiglio personale diretto non è stato possibile, come nel 2020, questo strumento si è dimostrato estremamente resiliente ed efficace. Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 61


GIRO POLTRONE

FRÜH DG DI LABORATOIRES BIOLOGIQUES ARVAL Thomas Früh entra in Laboratoires Biologiques Arval in qualità di direttore generale, succedendo in questo ruolo a Bruna Dodic, che rimane come membro del consiglio di amministrazione. I Laboratoires Biologiques Arval sono i laboratori di ricerca e sviluppo e di produzione di Arval e hanno sede a Sion in Svizzera e sono guidati dal presidente Luca Mazzoleni. A Früh è affidato il compito di guidare l’azienda verso obiettivi di crescita ambiziosi in contesto in rapida evoluzione. Früh, lavora nel settore da 30 anni, dove ha sviluppato una piccola azienda familiare (Intracosmed AG), terzista nella produzione per circa 30 marchi.

TACELLI È SALES DIRECTOR DI LLC

Luigi Tacelli

New entry nel team di Luxury Lab Cosmetics. Luigi Tacelli è il nuovo sales director della realtà milanese attiva nella distribuzione di brand skincare internazionali. Tacelli ha ricoperto negli anni cariche nell’ambito sales all’interno del Gruppo L’Oréal sia per il canale farmacia che per quello della profumeria. Nel dettaglio ha passato 15 anni nel marchio Vichy e 12 anni nella Luxe Division, per Giorgio Armani ed Helena Rubinstein. In seguito ha passato 2 anni in Naima Group. “Un significativo ampliamento dell’organico – commenta Adele Schipani, CEO & founder di Luxury Lab Cosmetics – e definizione del nuovo organigramma hanno reso necessaria la ricerca di figure in grado di contribuire in modo concreto a questa nuova era, con una preparazione professionale e un approccio umano coerenti con la nostra visione”. 62 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

Luca Mazzoleni, Bruna Dodic,Thomas Fruh e Peter Gladel

GROSDIDIER GM DI LA PRAIRIE ITALIA La Prairie Group ha nominato JeanBaptiste Grosdidier general manager La Prairie Italia e Spagna dal primo aprile 2021. Come sottolineato da Laurent Marteau (VP Emea & Americas), questa scelta rappresenta un forte segnale di continuità e una decisa speranza di stabilità per le due filiali. Grosdidier fa parte del gruppo da 6 anni, essendo entrato in La Prairie nel 2015 come general manager Francia. Alla guida della filiale francese ha avuto un ruolo fondamentale nel gettare le basi per la crescita del mercato, implementando l’immagine di lusso del brand, supportandone l’evoluzione in linea con gli obiettivi strategici, dirigendo i piani per una ridistribuzione esclusiva e retail oriented sul territorio.

Jean-Baptiste Grosdidier

BEAUTYNOVA NOMINA DE LEÓN DEPUTY CEO Alfonso Emanuele de León è stato nominato deputy CEO del Gruppo Beautynova, nuova realtà di proprietà del fondo europeo Bluegem, e che integra PoolService, MedaVita e Panzeri Diffusion aziende che operano nel settore della cosmetica professionale per capelli e che rappresenterà il terzo gruppo più grande nel settore in Italia, con brands come Z.One, Milk Shake, Depot e Medavita. Il manager nel precedente incarico è stato tra il 2014 e il 2019 vice president Asia-Pacific e Oceania per diversi brand del gruppo Estée Lauder, vivendo a Hong Kong. “Nel gruppo Beautynova – riporta una nota – Alfonso Emanuele de León porterà con successo il contributo delle sue competenze professionali e doti personali di comunicazione e relazione, contribuendo significativamente a creare con Beautynova il terzo più grande gruppo italiano del settore haircare”.

Alfonso Emanuele de León

LARRAIN NUOVO CEO DI NUFACE NuFace, il marchio statunitense per la cura della pelle, ha nominato Michael Larrain come nuovo amministratore delegato, succedendo al co-fondatore ed ex CEO Tera Peterson. Larrain prima di entrare in NuFace, è stato CEO di Pca Skin e ha anche ricoperto diverse posizioni esecutive presso L’Oréal. Peterson rimarrà con l’azienda come presidente del consiglio di amministrazione e direttore creativo e sarà responsabile della visione globale del marchio, incluso il marketing e la direzione del prodotto.


COMUNICAZIONE

2 WOOD la nuova fragranza by DSQUARED2

2 WOOD BY DSQUARED2 È UN PROGETTO CHE SI SVILUPPA INTORNO ALLE CARATTERISTICHE DEL LEGNO CHE SI FONDONO PER UNA CREAZIONE OLFATTIVA NUOVA E UNISEX.

Il flacone di 2 Wood e alcune immagini del backstage e della campagna pubblicitaria

64 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

2 Wood, è la nuova fragranza di Dsquared2 creata dai direttori creativi Dean e Dan Caten unita all’expertise di EuroItalia. È un progetto che si sviluppa intorno alle caratteristiche del legno, forte e resistente, con una struttura complessa che lo rende unico e inimitabile, per una creazione olfattiva decisamente nuova. 2 Wood racconta contemporaneamente l’uomo e la donna Dsquared2: sensuali, sicuri di sé e della propria personalità, i giovani protagonisti di questa fragranza vivono di passioni, good vibes e slancio verso il nuovo. “Cercano un’essenza sofisticata - riporta una nota - che sappia darne però anche l’autenticità, la profondità e il retrogusto passionale che li caratterizza”. È un sottile gioco tra potere e seduzione anche quello messo in scena dalla campagna di comunicazione di 2 Wood. Un utilizzo strutturato di elementi propri della maison permette ai protagonisti di questa rinnovata immagine, firmata Mert & Marcus con la direzione artistica di Dean e Dan Caten, di intrecciarsi idealmente in un vortice di movimenti caratterizzati da corpi passionali, energici e dinamici. Anna Ewers e Julian Schneider si incontrano e si scontrano in un gioco di sguardi e complicità sensuali e intensi. In 2 Wood, l’irresistibile freschezza dagli accenti frizzanti e luminosi di un duo di agrumi pregiati, cedro e limone, esalta le note vibranti del pepe rosa, ottenuto tramite le più avanzate tecnologie di estrazione a basso impatto ambientale. Si susseguono note di legno moderne e carismatiche e nel fondo note Musk e ambrate, tra cui emerge la Vulcanolide, un’esclusiva molecola Captive e l’ambra vegetale. Ma non solo. 2 Wood è un profumo dallo spirito libero, intenso e vigoroso con una formula 100% vegana, con il 75% di utilizzo di chimica verde e 100% alcol sostenibile. Anche il packaging è 100% da filiera made in Italy, con un uso del 100% di legno e carta certificati FSC.


NON SOLO BUSINESS

YVES ROCHER, RECUP VINCE IL PREMIO TERRE DE FEMMES Il premio Terre de Femmes approda in Italia nel 2016. Da allora, ha continuato ad incrementare le opportunità e a riconoscere l’impegno e il valore delle donne che sempre di più si adoperano per il bene della Natura e del Pianeta. Quest’anno a fronte della situazione complessa che ha colpito tutti, la Fondazione Yves Rocher, supportata da Yves Rocher Italia, ha deciso di continuare a supportare la sua comunità di vincitrici, aprendo per la prima volta le candidature anche a tutte quelle donne che ha premiato nel corso degli anni precedenti. Ha vinto questa edizione Rebecca Zaccarini con il progetto “Recup”, un’associazione di promozione sociale che contrasta lo spreco alimentare attraverso un’azione partecipata e inclusiva. Dal 2016 l’associazione è riuscita a recuperare quasi 100 tonnellate di prodotti ortofrutticoli ancora edibili che diversamente sarebbero stati buttati via e ogni settimana svolge la propria azione in oltre 10 mercati scoperti. In seconda posizione Jessica Alessi con il progetto sulla conservazione dei giganti del canale di Sicilia, mentre terza classificata è Daniela De Donno con il progetto orti di famiglia per Sanganiwa. «Sanganigwa Children’s Home» una realtà sempre più autosufficiente e sostenibile.

LIERAC FINANZIA LA RICERCA SUI TUMORI

LUSH SUPPORTA BUONO APS

Da sempre attenta non soltanto alla bellezza, ma anche alla salute e al benessere delle Donne e memore della sua vocazione medicale, Lierac dal 2014 sostiene Fondazione Umberto Veronesi finanziando la ricerca scientifica per i tumori femminili. Nel mese di maggio questo sostegno si rinnova con una nuova campagna di fundraising. La ricerca scientifica ha cambiato la vita di milioni di donne ed è per questo che è importante continuare a lavorare per individuare soluzioni innovative e mirate per anticipare il più possibile la diagnosi, trovare nuove terapie e farmaci sempre più efficaci.

Dal 20 al 26 maggio, i proventi delle vendita della crema viso e corpo Charity Pot di tutti i negozi Lush e su it.lush.com saranno interamente devoluti a Buono APS per la realizzazione di un Beehotel che si propone di accogliere tutti gli impollinatori selvatici dell’area del Bosco di Manziana. Come un vero e proprio centro benessere, il Beehotel accoglierà le api in un’ambiente favorevole, dove potranno trovare risorse come cibo, acqua grazie alla Beewatering area, e un sito di nidificazione. Il progetto si propone di creare anche un’area di foraggiamento con piante officinali perenni, per garantire agli impollinatori cibo durante tutto il loro periodo di attività.

66 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

Cosmoprof, La forza e il sorriso e Reuse With Love Attenzione alla comunità e responsabilità sociale sono i valori alla base di una nuova iniziativa benefica che coinvolge Cosmoprof Worldwide Bologna, La forza e il sorriso Onlus e Re-use With Love OdV. Oltre 9.000 prodotti cosmetici di selezionate aziende, espositrici di Cosmoprof e sostenitrici de La forza e il sorriso Onlus, hanno arricchito l’offerta dell’evento di raccolta fondi organizzato dall'associazione di volontariato bolognese Re-use With Love. Cosmoprof e La forza e il sorriso, insieme, hanno coinvolto Astra Make Up, Atar, Bottega Verde, Equilibra, L’Erbolario, Eva Garden, Framesi, N&B, Rokua Skincare e Sisma. I fondi raccolti sono andati a sostegno de La forza e il sorriso e del laboratorio per la disabilità visiva di bambini e ragazzi dell' Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna.


IN COLLABORAZIONE CON SKIN FIRST

IN COLLABORAZIONE CON

Skin First è un’azienda cosmetica completamente digitale, che deve la sua notorietà in Italia alla pagina instagram della sua fondatrice la Farmacista e Cosmetologa Dott.ssa Maria Pia Priore che oggi conta oltre 230 mila follower che aggiunti agli oltre 130 mila di quelli del brand formano una community davvero importante. Maria Pia Priore

SKIN FIRST, quando la vera bellezza nasce digitale “L’idea del marchio Skin First – racconta la fondatrice Maria Pia Priore – è nata ai tempi dell’università mentre frequentavo il master in Scienza e Tecnologia Cosmetiche presso l’Università di Ferrara. Nell’aprile 2018 ho iniziato a tenere la rubrica su Instagram chiamata Skin First Project perché sentivo la necessità di scrivere di cosmetologia per dare consigli skincare in ambito scientifico. Da questa rubrica, e dal contatto diretto con la community che stava crescendo nel giugno 2019 è nato il marchio Skin First puntando sul canale Instagram e sullo store online con le prime 4 referenze”. Oggi le referenze sono 19 e Skin First è diventata una vera e propria azienda cosmetica completamente digitale, presente sul canale Instagram @skinfirstcosmetics.it e su quello della sua fondatrice @ dott.ssa_mariapiapriore con una community che supera i 360 mila follower. L’azienda ha un business model snello e una strategia ben definita che le hanno consentito di crescere molto velocemente. “Skin First è completamente digitale – continua la fondatrice – innanzitutto perché è nata online, su Instagram, e la vendita dei nostri prodotti avviene esclusivamente attraverso il nostro shop online (www.skinfirstcosmetics.it). Non si trovano i prodotti Skin First su altri siti o negozi fisici e penso di proseguire con questa strategia anche per il prossimo futuro”. Ma non solo. Una delle carte vincenti del marchio è proprio l’attento ascolto degli utenti su Instagram. Infatti Skin First è in grado così di comprendere in

anticipo le loro esigenze e desideri, crescendo in sintonia con loro. “La crescita di Skin First che oggi conta 19 referenze – prosegue Priore – è stata organica, dovuta soprattutto al passaparola social dove la clientela rappresenta il vero cuore dell’azienda e con la quale si è costruito un grande rapporto di fiducia. Molto spesso le idee e sui nuovi prodotti partono proprio da qui”. Come nel caso del Perfezionatore Cutaneo, uno dei best seller del brand. “E’ un tonico esfoliante che contiene il 2% di acido salicilico a pH=4. Per renderlo più funzionale e delicato ho inserito nella formula ingredienti idratanti ma anche lenitivi”, ricorda la fondatrice. L’azienda è impegnata nel finalizzare la linea skincare, migliorare i servizi offerti alla propria clientela oltre che nello sviluppo di un piano di crescita anche all’estero “dove stiamo ricevendo richieste in modo importante. Sicuramente continuerò a concentrarmi sulla ricerca e sviluppo dei prodotti skincare sia cercando le sostanze più funzionali da aggiornare nelle formule esistenti, che per lanciare nuovi prodotti. Tra le ultime novità ci sono due solari spf 30 e spf 50. Infine abbiamo lanciato Face Decoder che grazie all’intelligenza artificiale attraverso la telecamera dello smartphone o del PC determaina le caratteristiche della pelle e definisce in pochi passaggi quali sono le esigenze e quindi i prodotti più adatti alle necessità specifiche”, conclude Priore.

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 67


L’ ULTIMA IMPERDIBILE NOVITÀ FIRMATA DESÌO Per celebrare i suoi primi 10 anni, il brand lancia un Cofanetto Limited Edition con due paia di lenti a contatto colorate in due nuovi colori: l’iconico Salty White (mensile a 1 tono) e l’elegante Pepper Grey (mensile a 2 toni).

Il Cofanetto Sale & Pepe è davvero l’ingrediente perfetto di ogni look! (disponibile da luglio 2021)

Salty White, così sexy e intrigante, è l’ideale per un look da sera e per rendere chiari anche gli occhi più scuri. Il design total white della lente, costruito per fondersi con l’iride naturale, regala un risultato unico. Il massimo per chi desidera occhi chiari!

Pepper Grey, intrigante e raffinato, è il colore perfetto per accompagnare il look da ufficio ed esaltare lo sguardo. Il grigio, uno dei colori più venduti e più amati di sempre di Desìo, è proposto in una versione ancora più intensa e sfaccettata. Un must per illuminare gli occhi scuri.

Qualimed srl - Corso Sempione 176, 21052 Busto Arsizio (VA) Italy - Tel. + 39 0331 162 99 10 - www.desioeyes.it - info@desioeyes.it


WHAT’S NEW? Spunti di bellezza

di Anna Gilde

Se è la filosofia del “pro-aging” ad ispirarci, cioè vivere con serenità i segni del tempo, i nostri migliori alleati dovranno essere i trattamenti dalle formule lussuose, ricche dei migliori attivi, in grado di risvegliare la vitalità della pelle, idratare e rigenerare in profondità. Alleati saranno anche i prodotti solari, che sempre più uniscono alla protezione della pelle anche il rispetto dell’ambiente, con formule attente alle acque dei nostri mari.


SKINCARE

Pro- aging ...ossia “invecchiare bene”, vivendo serenamente i segni del tempo, con l’aiuto di trattamenti dalle formule prodigiose, ricche dei migliori attivi.

MIAMO. Collagen Boost Intense Serum è un siero filler antirughe, rimpolpante e rassodante, con un’alta concentrazione di attivi, che aiuta la pelle a mantenere intatte le proprie riserve di collagene, restituendo tono al viso e riducendo i segni dell’età. (30ml, € 79)

SENSAI. Essence Day Veil avvolge la pelle con un velo morbido e setoso: è una formula anti-età che protegge e contrasta i raggi UV e la perdita di idratazione, mantenendo la pelle luminosa e splendente per tutta la giornata. (40ml, € 160) CLINIQUE. Moisture Surge 100-Hour Auto-Replenishing Hydrator è formulato con l’esclusivo fermento bio di aloe vera e arricchito di acido ialuronico, per un’idratazione che penetra in oltre 10 strati di profondità e rilascia 100 ore di idratazione, rafforzando la barriera della pelle e riequilibrando il microbioma cutaneo. (50ml, € 36,50)

DIEGO DALLA PALMA. Ampolle Trattamento Urto Antirughe contengono attivi concentrati e rigeneranti per rafforzare il trattamento; si utilizzano durante i cambi di stagione, in caso di periodi particolarmente stressanti o quando la pelle lo richiede. Le fiale Hydration Passion hanno azione riempitiva per contrastare le rughe, la disidratazione e la perdita di tono della pelle. (7 fiale, € 32,90)

70 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

CLÉ DE PEAU. Precious Gold Vitality Mask è una lussuosa maschera anti-età, che risveglia la vitalità della pelle; nella formula, oltre all’esclusiva 24K Gold Infusion, dalle proprietà antiossidanti, c’è l’estratto di gardenia, che riduce l’aspetto spento e migliora l’elasticità della pelle, e un potente cocktail di aminoacidi ed estratti botanici per dare energia. (75ml, € 300)


LA PRAIRIE. Pure Gold Radiance Concentrate è un siero prodigioso, dalla formula iridescente, che trae ispirazione dalla Golden Hour, per offrire alla pelle una luminosità senza precedenti, grazie ad un ingrediente nobile come l’oro, le cui particelle si legano agli ingredienti attivi, per una pelle rivitalizzata e nutrita. Della Pure Gold Collection fanno parte anche Radiance Cream e Eye Cream. (30ml, € 768)

PHILOSOPHY. Skin Reset Serum fa parte della collezione Nature in a Jar, per la pelle affaticata, sensibile e secca; migliora l’aspetto delle rughe e uniforma la pelle grazie ai suoi ingredienti di derivazione naturale: il bakuchiol, un’antiossidante naturale alternativo al retinolo, e l’estratto di foglie di olivo, dalle proprietà energizzanti. (30ml, € 75)

SKINCARE

CHANEL. Hydra Beauty Camellia Glow Concentrate svolge una doppia azione, perché è un idratante concentrato, che dona freschezza e luminosità al colorito, grazie all’estratto di lievito di camelia, e al tempo stesso è un micro-esfoliante, che affina la grana della pelle, grazie ad un complesso a base di acido alfaidrossido. (15ml, € 80)

RILASTIL. Intense C Gel Serum con High Tech Vitamin C al 15% è un concentrato energizzante, illuminante, antiossidante e idratante, che contrasta la comparsa di rughe, la grana irregolare e i segni di stanchezza, grazie all’unione di una forma stabilizzata di vitamina C, con acido ialuronico, che contribuisce all’idratazione cutanea. (30ml, € 39,90)

AHAVA. pRetinol Cream è formulata per ridurre le rughe e levigare la superficie della pelle, donando idratazione e accelerando il turnover cellulare. Racchiude il complesso pRetinol, che sfrutta le proprietà del beta-carotene, contenuto in un’alga del Mar Morto, che si converte in retinolo una volta a contatto con gli enzimi presenti sulla pelle; è ad altissima tollerabilità e non causa i comuni effetti collaterali del retinolo quali secchezza, irritazioni, ipersensibilità. (50ml, € 93,50)

DARPHIN. Stimulskin Plus Absolute Renewal Serum riunisce i migliori attivi per un ringiovanimento assoluto della pelle: rigenera in profondità, solleva i contorni del viso, rimpolpa, riduce visibilmente le rughe e illumina l’incarnato. (30ml, € 245)

BIOLINE JATÒ. La preziosa Maschera Notte Effetto Memory è un vero booster di energia, che agisce durante il sonno rigenerando la pelle, perché nutre e ricarica i tessuti cutanei, stimolandone i naturali bioritmi. A base di olio di canapa, cellule staminali di olivo selvatico e vitamina C, crea uno strato compatto sul viso, che rilascia gradualmente gli attivi per il massimo assorbimento. (50ml, € 89)

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 71


MAKE-UP

CHANEL

CHANEL

SISLEY

CHANEL. Per sublimare il colorito con un effetto naturalmente abbronzato, la collezione Les Beiges Summer Light include Crème Belle Mine Ensoleillée (€ 44), una crema gel delicata da applicare col pennello sulle zone naturalmente illuminate dal sole, ed Eau de Tint, una formula idratante che si fonde sulla pelle donando luminosità grazie ai pigmenti incapsulati (€ 60).

GIVENCHY

SISLEY. Per un effetto “bonne mine”, Le Phyto-Blush ha una formula ultra-delicata a base di olio di camelia e olio di semi di cotone, che dona morbidezza e confort alla pelle, per un finish setoso e impercettibile. (€ 59) GIVENCHY. Rose Perfecto svela una nuova formula dalla texture marmorizzata, che unisce make-up e trattamento, per un immediato effetto idratante e rimpolpante e una gamma di tonalità vivaci e ultra-luminose. RIMMEL. Natural Bronzer si rinnova, con una formula altamente pigmentata e una texture ultra-leggera effetto seta, che si fonde uniformemente con l’incarnato senza lasciare macchie, e naturalmente wateproof. (€ 12,90) GUCCI. Sono un invito alla sperimentazione le nuove matite Stylo Contour des Yeux, un arcobaleno di colori resistenti all’acqua per un kohl eyeliner versatile, da utilizzare per delineare la rima interna o per realizzare un cat-eye d’effetto, ma anche come ombretto se sfumato su tutta la palpebra. (€ 28) GUCCI RIMMEL

72 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


MAKE-UP

SHISEIDO

ESSENCE

ESSENCE. Out In The Wild Palette Ombretti è ispirata alla foresta, con colorazioni naturali, dal crema al sofisticato tortora, fino a sfumature bronzee e verdi; include dodici ombretti altamente pigmentati, con tonalità dall’effetto mat e metallizzato. (€ 8,99) SHISEIDO. Ha colori intensi la Pop Eye Makeup Collection, con pigmenti audaci dalla precisione grafica. PowderGel Eye Shadow, disponibile in 18 tonalità, ha una formula leggerissima e si stende come una crema (€ 24); Microliner Ink è una leggera matita a inchiostro che passa da solida a liquida a contatto con la pelle (€ 24,50). GUERLAIN. Kiss Kiss Shine Bloom è il nuovo rossetto brillante con il 95% di ingredienti naturali; abbina l’azione riparatrice del Burro di Karité al potere riflettente di cere naturali e all’azione emolliente dell’estratto d’olio di Winter Rose, per regalare alle labbra una luminosità tridimensionale. (€ 38,4)

GUERLAIN

CATRICE. Ha una formula vegana True Skin Fondotinta Viso Effetto Idratante, con acido ialuronico, che dona un’idratazione intensa (€ 7,99), e More Than Glow Illuminante Viso In Polvere, dalla texture ultra soffice e setosa, che uniforma e illumina l’incarnato. (€ 4,59) DIEGO DALLA PALMA. Bronzing Powder fa parte della Cruise Collection ed è una terra abbronzante in polvere compatta, con sfumature dorate, che regalano al viso un effetto pelle “baciata dal sole”. (€ 37,90)

HUNTER SCHAFER, ATTRICE E ARTISTA, È GLOBAL BRAND AMBASSADOR DI SHISEIDO MAKE-UP.

CATRICE

DIEGO DALLA PALMA

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 73


CLARINS

MAKE-UP

CLARINS

CLARINS. Everlasting assicura un colorito impeccabile per 24 ore, grazie ad una formula in grado di aumentare l’aderenza dei pigmenti sulla pelle; polvere di bambù e silice di origine naturale hanno un’azione opacizzante, perle rosate e polveri soft-focus regalano un colorito omogeneo e luminoso, e l’estratto di quinoa bio idrata e rafforza la barriera cutanea. (30ml, € 43)

CHARLOTTE TILBURY

CHARLOTTE TILBURY. New! Instant Look of Love in a Palette, permette di creare un total look in pochi minuti; ha delicate nuance rosate per illuminare ed enfatizzare lo sguardo o per creare smokey eyes, per scolpire e illuminare il viso, rosa pop per guance come baciate dal sole e un tocco finale di cipria in polvere che leviga e dissimula i pori. (€ 69) PUPA. Sun Days Face&Eyes Waterproof è una palette all in one che include terra abbronzante, blush, illuminante e ombretti declinati in tre finish, con formule waterproof. (€ 25) COLLISTAR. Cipria Compatta costituisce uno schermo impalpabile: ha proprietà opacizzanti e vellutanti, e veicola attivi dalle proprietà idratanti, anti-secchezza, anti-pollution e protettive dalle radiazioni dei dispositivi elettronici, che emanano una luce blu, accelerando il processo di invecchiamento cutaneo. (€ 34)

PUPA

NAJ OLEARI. Sweet Bouquet Eyeshadow Palette racchiude quattro ombretti dai toni naturali, con un tocco audace di magenta, facili da sfumare e dal rilascio colore immediato (€ 28). Water Love Lip Tint & Lip Oil è un duo per le labbra: la tinta satinata, per un effetto tatuaggio, e l’olio emolliente per un effetto ultra-lucido e cristallino (€ 21).

COLLISTAR

74 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

NAJ OLEARI


CORPO

SISLEY Émulsion Exquise à la Rose Noire Un’emulsione per il corpo altamente dissetante, confortevole come un balsamo e setosa come un olio, che dona elasticità alla pelle; al cuore del trattamento sono concentrati gli estratti acquosi e oleosi della rosa nera, per dissetare e rimpolpare la pelle. (200 ml, € 133)

SOS CORPO

CHANEL Coco Mademoiselle l’Eau Una brume de parfum delicata, dalle note agrumate e fiorite e dalla freschezza persistente, da vaporizzare su corpo e capelli. (100ml, € 82)

PICCOLE PAUSE RIGENERANTI PER PRENDERSI CURA DI SÉ L’ERBOLARIO Cocco Crema Corpo Vellutante Riunisce una selezione di ingredienti vegetali come il burro di cacao e l’olio di cocco, dall’efficace azione nutriente e vellutante, l’estratto e il distillato di cocco, che lasciano idratate anche le pelli più delicate, e la vitamina E, dalle proprietà antiossidanti. (100ml € 8,90)

NATURA BISSÉ The Dry Oil Detox È un olio corpo secco, a rapido assorbimento, purificante, con alghe e chia, che rende la pelle incredibilmente idratata, elastica, morbida e luminosa; contiene oltre il 90% di ingredienti di origine naturale e fornisce alla pelle antiossidanti per aumentarne la luminosità. (100ml, € 64)

DRUNK ELEPHANT Sugared Koffie Almond Milk Scrub È formulato con una miscela di nutriente latte di mandorla e oli idratanti botanici, che nutrono e ammorbidiscono, mentre chicchi di caffè macinati e cristalli di zucchero di canna esfoliano delicatamente. (270ml, € 27)

SOMATOLINE COSMETIC Snellente Zone Ribelli Sculpt-Serum Trattamento per un’azione urto intensiva, ispirato alla medicina estetica, ha una formula concentrata che racchiude attivi in grado di solubilizzare i grassi, stimolare la lipolisi, attivare la microcircolazione e combattere la ritenzione idrica. (100ml, € 29,90)

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 75


SOLARI

ALLEATI ESTIVI

Proteggono la pelle rispettando gli oceani AVÈNE. Intense Protect 50+ ha un’efficacia solare ad amplissimo spettro, con una tollerabilità molto elevata per proteggere al meglio le pelli sensibili, fragili o danneggiate. (150ml, € 22,90) URIAGE. Bariésun Fluido Ultraleggero SPF50+ è uno Spray Viso & Corpo senza Profumo, con una formulazione che rispetta i coralli; contiene acqua termale di Uriage, Vitamina E e Vitamina C, che aiutano la prevenzione dal foto-invecchiamento e garantiscono la protezione cellulare. (200ml, € 25,90) ANNE MÖLLER. Acqua Non Stop SPF50+ è un solare perfetto per la città, da utilizzare anche per chi pratica sport all’aperto: protegge dall’inquinamento atmosferico, dai raggi UVA e UVB, dalla luce blu e dagli infrarossi; è water resistant e oil free. (75ml, € 20) L’ERBOLARIO. Crema Solare con estratto di Papavero della California ha una protezione solare SPF50+ adatta a viso e corpo, è resistente all’acqua ed adatta per pelli delicate e sensibili; è anche un trattamento di bellezza grazie alla formula, ricca di preziosi derivati vegetali che difendono dal fotoinvecchiamento. (125ml, € 15,90) ROC. Soleil Protect Fluido Viso Levigante Anti Rughe SPF50+ svolge una duplice azione: protegge dal sole e allo stesso tempo aiuta a prevenire e ridurre le rughe, grazie alla formula ricca di acido ialuronico. (50ml, € 19,90) MUSTELA. Per la pelle fragile di neonati e bambini, il Latte Solare Viso, resistente al cloro, all’acqua e alla sabbia, assicura una protezione molto alta contro i raggi UVB e UVA, grazie ad un mix di principi attivi vegetali derivanti dall’avocado, associati alle proprietà antiossidanti della vitamina E. (100ml, € 18,50)

76 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


SOLARI

GROWN ALCHEMIST. Natural Hydrating Sunscreen SPF30 ha una formula vegana, leggera e invisibile, a base di ossido di zinco naturale, che fornisce un’alta protezione dai dannosi raggi UVA/UVB e dalle aggressioni ambientali; l’olio di rosa canina contiene Omega 3, 6 e 9 che rassodano la pelle, mentre un complesso di arrivi garantisce idratazione intensa. (50ml, € 36) LIERAC. La Maschera Sos Lenitiva Dopo-Sole Sunissime allevia immediatamente la sensazione di calore dopo l’esposizione, grazie alla Cryo Effect Technology; è ricca di acido ialuronico, per un’idratazione intensa; contiene olio di avocado che lenisce e nutre la pelle e grazie all’estratto di mimosa, ha un effetto riparatore. (€ 6,90) COLLISTAR. Latte Spray Abbronzante Idratante SPF 30 ha una texture leggera, svolge un’azione anti-età e antiradicali liberi, ed è “Coral Friendly” perché ha eliminato tutte le sostanze potenzialmente nocive per la barriera corallina e l’habitat marino. (200ml, € 31) CLINIQUE. SPF 15 Face and Body Cream è potenziata con una miscela di filtri solari fotostabili che aiutano la pelle a difendersi dagli assalti dei raggi UVB e UVA; favorisce il naturale processo di riparazione della pelle e aiuta a neutralizzare i danni da radicali liberi. (150ml, € 30) NUXE. Olio abbronzante alta protezione SPF 30 viso e corpo preserva la pelle dal fotoinvecchiamento cutaneo prematuro, grazie gli estratti antiossidanti naturali di riso, rosmarino e Vitamina E; la sua texture avvolge delicatamente la pelle per proteggerla ed esaltarla con un sensuale finish satinato. (150ml, € 26,90) AUSTRALIAN GOLD. Mineral Haze è un cosmetico solare con attivi anti-age, in grado di proteggere da inquinamento e aggressioni ambientali, intensificando l’abbronzatura grazie a pigmentanti naturali quali caramello, estratto di annatto, guscio di noce nera e mahakanni. (300ml, € 93,90) LANCASTER. Appartiene alla gamma Sun Sensitive il doposole lenitivo e rilassante After Sun Repairing Balm, dalle proprietà idratanti e nutrienti, che ripara efficacemente la pelle dopo l’esposizione al sole, decongestionando le infiammazioni e restituendo elasticità e luminosità; la formula «clean» contiene il 96% degli ingredienti di origine naturale. (150ml, € 35)

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 77


FRAGRANZE/FOR HER

Her f o r

KENZO Flower by Kenzo Eau de Toilette Ha una nuova costruzione olfattiva e una nuova immagine questa fragranza delicata, con note agrumate di limone e mandarino in apertura, che si mescolano con le sfaccettature trasparenti e sensuali dell’acqua di rosa bulgara e la purezza dei muschi bianchi vanigliati. (100ml, € 106)

PRADA Infusion d’Iris PUPA Vamp! Eau de Parfum Si vestono di tre colori le nuove fragranze di Pupa, per esprimere anime diverse, ma sempre molto femminili. Il rosso è per la donna più irriverente e sensuale; il nero per un animo rock e audace; il rosa è per una donna luminosa e romantica. (100ml, € 51)

78 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

Una composizione vivida e delicata, che rivisita il passato in chiave moderna, reinterpretando in maniera sensuale un fiore caro alla maison, come l’iris. Si apre con un connubio di mandarino italiano, neroli tunisino e galbano, prosegue con un cuore di iris e si chiude con note di legno di cedro, benzoino e incenso. (100ml, € 130)


FRAGRANZE/FOR HER

GUERLAIN Aqua Allegoria Flora Salvaggia He Cong è il volto della nuova fragranza: distesa in una natura gioiosa, mentre le api danzano, ecco la fragranza del gelsomino che si fonde con quella dei fiori di arancio; il caldo abbraccio del sole è rinfrescato da un tocco di melone, mentre i sensi si risvegliano grazie a note di muschio bianco, violetta e iris. (125ml, € 117)

COSTUME NATIONAL Supergloss Eau de Parfum Iconica e sensuale, la bottiglia della nuova fragranza racchiude l’opulenza dei frutti rossi, con note intime e delicate di mughetto e fiori d’arancio; il cuore unisce le note carnali della rosa agli accenti sensuali di osmanto e benzoino, in un fondo misterioso che mescola legno di cedro, patchouli light e vetiver. (100ml, € 90)

TRUSSARDI Trussardi Eau de Parfum Evoca un’Italia solare, elegante, positiva e gioiosa, attraverso una costruzione olfattiva di ingredienti tipici: mandarino e neroli nelle note di testa, lavanda, gelsomino e dalia bianca nel cuore, e note vellutate di suede nel fondo, esaltate da violetta e olio essenziale di patchouli. (60ml, € 82)

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 79


FRAGRANZE/FOR HER

JULIETTE HAS A GUN Pear Inc. È una fragranza rinfrescante, con un tocco gourmand, che rende omaggio alla pera, nelle note di testa, unita ad ambroxan, nelle note di cuore, e muschi nel fondo; anche il flacone, con il suo verde intenso, richiama il colore della buccia e delle foglie della pera. (100ml, € 110)

MOSCHINO Toy 2 Bubble Gum Dedicata a tutte le “pink addicted”, la nuova fragranza è racchiusa nelle forme del Teddy Bear ed ha un cuore acceso da un accordo giocoso di bubble gum, per liberare lo spirito dai pensieri negativi; esperidati canditi si uniscono a una succosa pesca e spezie, in un cocktail di legni eleganti e musk. (100ml, € 90)

80 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021

CAROLINA HERRERA Very Good Girl Eau de Parfum Il flacone dal vertiginoso tacco a spillo, si veste di lacca rossa, per un profumo floreale fruttato, che trae la propria forza dalla potenza della rosa, di cui emergono sfumature cremose e cipriate; si apre con note di ribes e litchi su uno sfondo velato di vetiver, che evoca l’aroma del legno. (80ml, € 132)


FRAGRANZE/FOR HER

BULGARI Allegra È composta da cinque fragranze inebrianti, che sono un omaggio all’energia sconfinata di Roma, di cui se ne sceglierà una, e da cinque essenze chiamate “Magnifying”, che contengono concentrati di materiali preziosi, distillati dai raccolti migliori, per realizzare il proprio profumo personalizzato, conferendogli così una nota inaspettata, per un numero infinito di opzioni e combinazioni. (Allegra 100ml, € 200, Magnifying 40ml, €160 )

GIVENCHY Irresistible Eau de Toilette Trasmette luminosità e freschezza il flacone della nuova EdT, un concentrato di femminilità e seduzione, che unisce note fruttate di rosa, valorizzate da iris e ribes nero, ad accenti legnosi di cedro e muschio bianco. (80ml, € 98)

ETRO White Magnolia Eau de Parfum La luminosità dei fiori si fonde con i toni cremosi dei musk e il calore avvolgente delle note boiseé, per una fragranza no gender che e’ un inno alla primavera e che può essere condivisa anche con lui: vivaci note agrumate si uniscono all’eleganza ambrata del legno di cedro; al cuore l’accordo floreale di magnolia incontra la trasparenza luminosa dell’elleboro, mentre legni bianchi e musk donano sensualità. (100ml, € 160)

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 81


FRAGRANZE/FOR HIM

Him f o r

MONTBLANC Explorer Ultra Blue Ispirata al blu della natura, del cielo e del mare, la fragranza esprime il suo irrefrenabile spirito di avventura ed esplorazione con note agrumate, legnose e marine. Fonde bergamotto italiano e agrumi, con bacche di pepe rosa e un tocco speziato; nel cuore pulsa un accordo acquatico di note marine e ozoniche, che contrastano con quelle dell’ambra grigia; le note di base sono legnose, di patchouli e cuoio. (100ml, € 82)

LAURA BIAGIOTTI Roma Uomo Green Swing Celebra il mondo del golf, per cui la maison ha un’autentica passione, con un profumo dal cuore verde di geranio, foglie di violetta e fava tonka; l’apertura unisce la freschezza agrumata del bergamotto, l’aroma speziato del cardamomo e l’aspra dolcezza della mela cotogna, con una scia legnosa di cedro, vetiver e legno di cashmere. (75ml, € 73)

DAVIDOFF Cool Water Parfum Le note di apertura sono straordinariamente fresche e combinano frizzante pepe rosa del Madagascar e aromatico limone Primofiore, per lasciare il posto a note corpose di vetiver, mentre il fondo di legno di sandalo è intenso e sensuale. (100ml, € 89)

Il modello e avventuriero Rein Langeveld nella campagna per Montblanc firmata da John Balsom.

82 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


FRAGRANZE/FOR HIM

DOLCE&GABBANA Light Blue Forever EdP Racchiude il contrasto tra la freschezza delle note di testa di pompelmo e bergamotto e la scia calda e intensa di accordi legnosi di vetiver e patchouli. Il cuore ha note verdi di violetta che si fondono con la freschezza acquatica dell’accordo ozonico, evocando lo scintillio del Mediterraneo. (100ml, € 91) L’attore Ryan Reynold è il volto delle fragranze Armani Code, nella comunicazione firmata da Matthew Brookes.

GIORGIO ARMANI Armani Code Eau De Parfum È una fragranza boisé orientale, che seduce intensamente, ma con naturalezza. Si apre con note luminose e frizzanti di mandarino e bergamotto; il cuore ha note affascinanti e aromatiche di rosmarino e lavanda; la base è ricca e sensuale, con il calore dell’assoluta di fava tonka che si fonde con cedro, muschi e vaniglia. (110ml, € 150)

JEAN PAUL GAULTIER Le Male Pride È un’edizione speciale di Le Male, per una nuova avventura. La bottiglia ha i toni arcobaleno, per un inno alla libertà di esprimersi e di essere se stessi; caldo, orientale, con toni di lavanda, menta e vaniglia, ha una scia potente e sensuale. (125ml, € 97,50; da Douglas)

Giugno/Luglio 2021 PAMBIANCO BEAUTY 83


Cover STORY

JAMES WOLANIN GLAMOUR IN STILE RETRÒ

Cieli azzurri, sorrisi effervescenti e avventure spensierate caratterizzano l’artista, che fonde la nostalgia per gli anni ’50 e ‘60 con un’estetica contemporanea. Ispirandosi ad artisti pop come Warhol, James Rosenquist e Alex Katz, Wolanin crea immagini scintillanti e stilizzate, con tele piene di sole, spiagge, piscine e donne raffinate in costumi da bagno retrò. “Cerco di riportare lo spettatore a un tempo di innocenza”, ha detto Wolanin. I suoi dipinti ci trasportano in un universo ispirato da fotografie, pubblicità vintage del mondo reale, insieme ai ricordi dell’infanzia dell’artista, abitati da figure del sogno americano. Wolanin non si limita a dipingere una scena, ma costruisce ciò che ha chiamato “narrazioni emotive incompiute che lo spettatore deve completare”. Come i migliori ritrattisti, può suggerire per intero relazioni e personalità attraverso la posa o lo sguardo di un personaggio. Il background di Wolanin come designer è evidente nelle sue composizioni dinamiche e nei suoi colori vivaci. Forma ogni dipinto attraverso un’innovativa tecnica di stencil che costruisce strato su strato, colore su colore, e si conclude, opportunamente, con un rivestimento di superficie in resina per tavole da surf. Educato alla scuola di Arti Visive a New York, vive e lavora nel New Jersey. Oltre a numerose mostre personali e collettive, il suo lavoro si trova in una serie di significative collezioni, compreso un recente acquisto da parte della Alex Katz Foundation.

Courtesy of Caldwell Snyder Gallery, San Francisco CA - www.caldwellsnyder.com

84 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


COLOPHON

MAGAZINE

BEAUT Y N U M E R I , FAT T I E P RO TA G O N I S T I D E L L A C O S M E T I C A

Direttore Responsabile David Pambianco Redazione e Collaboratori Chiara Dainese, Giorgia Ferrais, Giulia Mauri, Giulia Sciola, Alessia Perrino, Anna Gilde Grafica e Impaginazione Mai Esteve, Lucrezia Alfieri Cover Project Anna Gilde Coordinamento e Publicità Cristina Tana Contatti beauty@pambianco.com adv@pambianco.com abbonamenti@pambianco.com Telefono 02.763.886.00 Tipografia Starprint Srl - Bergamo Registrazione Tribunale di Milano n. 136 del 7/05/2015 Proprietario ed Editore Pambianco Srl Corso Matteotti 11 - 20121 Milano Costo dell’abbonamento annuale: 69 euro Abbonamento (spedizione con corriere espresso) Per abbonarti alla rivista cartacea vai su: magazine.pambianconews.com

Gli altri magazine

86 PAMBIANCO BEAUTY Giugno/Luglio 2021


Profile for Pambianco Magazines

PambiancoBeauty_n3_2021  

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded