Issuu on Google+

EDILIZIA CIVILE E RESIDENZIALE IN LEGNO

STRUTTURE AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA


EDIFICI PRODUTTIVI E INDUSTRIALI

La leggerezza strutturale del legno permette di realizzare fondamenta meno importanti rispetto a strutture in calcestruzzo

Le travi in legno lamellare sono costituite da tavole in legno incollate sotto pressione con adesivi ad alta resistenza. Presentano buone caratteristiche di indeformabilità e duttilità. Sono consigliate in caso di sezioni e luci di grandi dimensioni. Particolarmente adatti anche per strutture curve e slanciate.

Esempi di realizzazioni di edifici industriale. Il legno lamellare è particolarmente adatto per le sue proprietà ignifughe, e per la facilità con cui è possibile realizzare strutture antisismiche.


EDIFICI PRODUTTIVI E INDUSTRIALI

Con il legno lamellare si possono realizzare costruzioni industriali con luci fino a 100 m. Le travi possono inoltre essere realizzate con asse incurvato per ottenere composizioni architettoniche di grande impatto estetico e funzionale.


EDIFICI PER SPAZI COLLETTIVI

Il legno lamellare è particolarmente adatto per realizzare di impianti sportivi, piscine, pallazzetti dello sport, campi da tennis, piscine, asili e spazi collettivi in genere. La struttura portante può essere realizzata ad assi curvate per ottenere composizioni architettoniche di grande impatto. Questa modalità costruttiva, inoltre ha il vantaggio del notevole livello di prefabbricazione e quindi una rapidità di montaggio, a differenza dei lunghi tempi di maturazione delle strutture in calcestruzzo.

Esempio di copertura dal suggestivo impatto estetico.

L’impiego di materiali leggeri quali il legno, permette di limitare molto i carichi permanenti, a tutto vantaggio del sovraccarico utile. Questo permette di risparmiare molto anche sulle fondazioni di una struttura in legno.


EDIFICI PER SPAZI COLLETTIVI

Si possono realizzare incastri e collegamenti di notevole precisione e bellezza sia in fase di prefabbricazione che nel caso di lavorazioni a piè d’opera

Una manutenzione minima ed una elevata durata nel tempo caratterizzano le strutture in legno lamellare. I ridotti costi di manutenzione ordinaria e straordinaria, che sono invece spesso importanti per le strutture in acciaio rendono particolarmente idonea la scelta di realizzare strutture in legno in tutte quelle situazioni destinate a durare nel tempo


TETTI IN LAMELLARE

Un’attenta progettazione, ed un’attenzione ai dettagli permettono di realizzare strutture di grande impatto. La collaborazione con il progettista del committente permette di confrontare e unire sinergie per realizzare strutture eleganti e funzionali.

Nome del prodotto o servizio

Travi curve, forme aeree, finestre incastonate, per realizzare scenari suggestivi e caldi


TETTI IN LAMELLARE

Giunti a 1, a due e a tre vie, capriate piane e spaziali, travi a boomerang e travi reticolari, sono solo alcuni degli elementi architettonici realizzabili con il legno. La fantasia è il solo limite per la realizzazioni di strutture che costituiscono vere e proprie opere d’arte.


TETTI IN CASTAGNO

La capriata: elemento architettonico conosciuto ed usato sin dai tempi più antichi. Elemento strutturale efficace oltre che elemento d’arredo significativo Un tetto realizzato con capriate costituisce un’architettura di grande impatto visivo

Le strutture in castagno sono particolarmente adatte per gli edifici storici e per il recupero di edifici antichi.

Pietra e castagno per interni di personalità….

Pietra, cotto, parquet, arte povera, castagno…. Se l’edificio è un casale, nulla è più indicato del castagno, per tetti, pensiline, travature a vista.


TETTI IN CASTAGNO

Esempi di architetture in castagno Particolarmente adatto per chiese e strutture di tipo rustico. Resiste al tempo mantenendo inalterata la bellezza e lo stile originario. La leggerezza del legno permette di limitare molto i carichi permanenti, a tutto vantaggio del sovraccarico utile. Questo lo rende particolarmente idoneo per le ristrutturazioni laddove si intervenga su edifici storici permettendo inoltre un rinforzo delle strutture portanti meno invasivo


CASE IN LEGNO A PANNELLI E PLATFORM FRAME

DURABILITA’ Malgrado alcuni pregiudizi diffusi il legno offre garanzie superiori a quelle di ogni altro materiale da costruzione, come dimostrano le innumerevoli abitazioni che datando secoli non hanno subito alcun trattamento preventivo. Questo vale anche in condizioni ambientali caratterizzate dalla presenza di umidità. Il legno infatti, se utilizzato in costruzioni ventilate, riscaldate e isolate mantiene nel tempo le proprie caratteristiche e non sarà soggetto all’attacco di insetti e funghi., A tal fine sarà necessario adottare accorgimenti di buona pratica come evitare l’impiego di barriere al vapore, provvedere ad una adeguata protezione dall’acqua e al suo rapido allontanamento e garantire una sufficiente ventilazione della struttura.

RESISTENZA AL FUOCO Se pure è vero che il legno come materiale da costruzione è facilmente infiammabile è altrettanto vero che, in caso di esposizione al fuoco il comportamento è nettamente superiore a quello di acciaio e calcestruzzo. Il sottile strato di monossido di carbonio che si forma in superficie rende più difficile l’ulteriore penetrazione del fuoco. Una struttura in legno collassa molto più tardi di una in muratura o in acciaio. Questo rende possibile realizzare facilmente edifici con una elevata classe di resistenza al fuoco.

FLESSIBILITA’ NELLE SIRTUTTURAZIONI Benché esteriormente una casa in legno può presentarsi indistinguibile da una in muratura, le eventuali modifiche, che nel tempo dovessero rendersi necessarie sono ben più semplici ed economiche da effettuare. Le strutture realizzate con questo sistema possono essere rifinite esattamente come un normale edificio in muratura con normale intonaco.


CASE IN LEGNO A PANNELLI E PLATFORM FRAME

Il sistema platfom frame, senza dubbio il più antico ed ormai caduto quasi in disuso, necessita di un accurato montaggio in loco e della presenza di maestri carpentieri specializzati. Il sistema a pannelli portanti, oggi molto diffuso prevede la prefabbricazione di elementi costruttivi in officina ed un montaggio molto più semplice e veloce in loco. Inoltre, la possibilità di costruire la stratigrafia dei pannelli secondo delle prescrizioni provenienti dal progettista, in funzione del grado di coibentazione termica che si

Il sistema a telaio e controventatura ha un ciclo di produzione che non comporta l’impiego di macchinari complessi e un montaggio che grazie alla leggerezza dei componenti, risulta estremamente semplificato. Le caratteristiche statiche e di resistenza del legno consentono di realizzare con questo sistema costruttivo anche strutture multipiano fino a tre livelli fuori terra. Le strutture realizzate con questo sistema possono essere rifinite esattamente come un normale edificio in muratura con normale intonaco.


CASE IN LEGNO A PANNELLI PORTANTI

Con questo sistema costruttivo, le pareti ed i solai possono essere anche lasciati a vista, venendosi cosĂŹ a creare architetture di solai in legno di stile moderno e alternative ai classici solai a travi e tavolato.

Esempi di edifici realizzati con struttura in legno a pannelli portanti.

Il legno, con una massa volumica cinque volte

inferiore a quella del calcestruzzo, ma con una resistenza alla compressione analoga, consente la realizzazione di strutture leggere, quindi con ridotta massa oscillante, che smorzano le sollecitazioni dinamiche derivanti dall’azione del sisma.

L’impiego di materiali leggeri quali il legno, permette di limitare molto i carichi permanenti, a tutto vantaggio del sovraccarico utile. Questo permette di risparmiare già dalle fondazioni di una struttura in legno. Questa caratteristica lo rende inoltre particolarmente idoneo per le ristrutturazioni laddove si intervenga su edifici storici, permettendo un rinforzo delle strutture portanti meno invasivo.


CASE IN LEGNO A PANNELLI PORTANTI

I pannelli delle case costruite con questo sistema, vengono prodotti per incollaggio di assi sovrapposte, che non presentano generalmente un elevato grado di finitura in quanto non rimangono a vista ma sono sono destinati ad essere rivestiti su entrambi i lati. La produzione di questi pannelli è frutto di un processo produttivo estremamente raffinato che utilizza macchinari a controllo numerico Altra variante di questo sistema è quella che utilizza tavole impilate, in sostanza costituite da elementi di struttura lamellare orizzontale che vengono fissati meccanicamente tramite chiodi o bulloni in legno in modo da garantire una perfetta tenuta delle giunzioni. Questi elementi possono essere anche lasciati a vista, costituendo una alternativa esteticamente valida alla classica travatura e funzionalmente adatta sia a contesti abitativi che ad ambienti pubblici.

Con le strutture a pannelli è possibile realizzare anche edifici multipiano. L’elevata facilità con cui è possibile realizzare strutture antisismiche lo rendono il sistema di costruzione ideale nelle zone a rischio sismico elevato. Non diversamente dagli edifici in legno a pannelli portanti, possono essere coibentati nello stesso modo per raggiungere prestazioni termiche elevate.


EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO Malgrado alcuni pregiudizi diffusi il legno offre garanzie superiori a quelle di ogni altro materiale da costruzione, come dimostrano le innumerevoli abitazioni che datando secoli non hanno subito alcun trattamento preventivo. Questo vale anche in condizioni ambientali caratterizzate dalla presenza di di umidità. Il legno infatti, se utilizzato in costruzioni ventilate, riscaldate e isolate mantiene nel tempo le proprie caratteristiche e non sarà soggetto all’attacco di insetti e funghi., A tal fine sarà necessario adottare accorgimenti di buona pratica come evitare l’impiego di barriere al vapore, provvedere ad una adeguata protezione dall’acqua e al suo rapido allontanamento e garantire una sufficiente ventilazione della struttura.

Le case passive, stanno sempre più diffondendosi in Europa. I costi sempre crescenti per il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo rendono e renderanno sempre più vantaggiosi questo tipo di edifici, che peraltro hanno come ulteriore importante vantaggio un microclima naturale estremamente piacevole e salutare.

Esempi di edifici passivi

VALENZA ARCHITETTONICA “Effetto baita” è il più scontato pregiudizio sulle

case in legno. Nulla è più vero. LE foto qui mostrate bastano da sole a dimostrare come una casa in legno offra valenze estetiche e formali paragonabili a quelle di un tradizionale edificio in muratura


EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO Costruire edifici energeticamente efficienti significa proteggerli dal freddo, proteggerli dal caldo, proteggerli dal rumore e renderli impermeabili all’aria al vento, nonché all’elettrosmog.

Il massimo dell’efficienza energetica è data dalla casa passiva. Questa ci assicura un ambiente confortevole, in estate come in inverno, senza utilizzare per la climatizzazione i combustibili fossili. I costi di queste case superano quelli degli edifici tradizionali, ma nel lungo periodo la maggiore spesa viene ammortizzata è ampiamente ripagata dai minori costi di funzionamento e dall’indipendenza della crescita dei prezzi di mercato delle materie prime. Per realizzare una casa passiva è necessario realizzare un involucro edilizio studiato nella forma, nell’orientamento e con avanzati sistemi di isolamento termico. Possiede inoltre sistemi di recupero del calore da, o, verso l’ambiente senza la necessità di avvalersi di energia fossile. Tipicamente una casa passiva ha: -finestre a taglio termico -ampie vetrate a sud - sistemi di ventilazione controllata con il recupero del calore - involucri altamente coibentati e privi di ponti termici - sistemi che sfruttano sorgenti di calore interne come persiane elettrodomestici e illuminazione artificiale - non ha elementi attivi dedicati alla produzione di nuova energia (nelle case passive non vi sono termosifoni o condizionatori)

Per ottenere il massimo delle performance da un edificio in legno, è importante progettare le prestazioni adottando corretti criteri progettuali. Una progettazione a regola d’arte dovrebbe prevedere tutti i possibili dettagli e soluzioni impiantistiche. In questo filone si inserisce il progetto CASACLIMA. Questo è incentrato sul certificato CasaClima, un documento che contiene le più importanti informazioni sul fabbisogno energetico di un edificio. Tale certificato, comprende una valutazione sul fabbisogno termico annuale riferito alla superficie. Pertanto illustra la qualità termica della struttura. La classificazione in categorie di consumo permette di effettuare in modo semplice e immediatamente comprensibile una valutazione energetica dell’edificio. Agli edifici certificati viene riconosciuta oltre alla certificazione una targhetta da esporre all’esterno, che costituisce un indubbio valore aggiunto dell’edificio. Inoltre, gli edifici che non solo si rivelano particolarmente efficienti sotto il profilo energetico, ma che soddisfano precisi criteri di ecocompatibilità vengono contrassegnati con la targhetta CasaClimaPiù.


Organizzazione 1

LEGNARREDO linea EDILIZIA Legnami Paioletti s.r.l. Via A. Meucci, 13 00015 Monterotondo (Roma) Tel.: 069004270 Fax: 069069918 www.paiolettilegnami.it E-mail: info@paiolettilegnami.it


Edilizia civilie e residenziale Paioletti Legnami srl