Page 32

zionò a Milano nella pittura e nel restauro che eseguiva con tecnica particolare. Fu per un ventennio sindaco del suo paese. RASTELLINI GIAN MARIA, pittore, pubblico amministratore Buttogno 1869 - ivi 1927 Figlio di Gian Giacomo, frequentò la scuola Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore e si perfezionò a Milano come il fratello Giovan Battista. Tenne studio a Milano ed ebbe committenti fra gli aristocratici e i ricchi borghesi lombardi, ottenendo un premio alla triennale di Milano del 1888 e all’Esposizione di Monaco di Baviera nel 1913. Fu sindaco di Buttogno e presidente della Società Elettrica Vigezzina. RAVASENGA CARLO, musicista Torino 1891 - Roma 1964 Ossolano per parte materna amò l’Ossola e trascorse lunghi periodi a Vogogna. Lasciati gli studi giuridici, per vocazione frequentò il conservatorio a Torino e nel 1915 eseguì musica da camera di sua composizione. Nel 1916 riportò caloroso successo con l’opera Una tragedia fiorentina. A Milano diresse il settimanale L’araldo musicale, svolse attività didattica e di compositore. La sua musica da camera ebbe successo in tutta Italia. In un concorso a New York con giuria diretta da Toscanini, ebbe il 2° premio per la Suite in quattro tempi. Compose quattro opere sinfoniche, oltre a musiche inedite. Manoscritti, spartiti, edizioni rare furono donati dalla figlia Evelina (1921 - 1993) per desiderio del padre alla fondazione Galletti insieme al suo pregevole pianoforte. Svolse attività didattica e con il maestro Toni fondò il sindacato musicisti. ROABBIO GIOVANNI ANTONIO, benefattore Nato a Baceno nel sec. XVII Canonico della Collegiata di Domo, dispose un lascito alla comunità del Borgo perché fosse istituita una scuola elementare per i ragazzi poveri, la quale fu di grande utilità e funzionò fino all’apertura delle scuole fondate e finanziate dal conte Giacomo Mellerio. ROABBIO PIETRO PAOLO, benefattore Vissuto a Baceno nel sec. XVII, dove fu parroco fino al 1671. Istituì una cappellania a Baceno con l’obbligo di 188

una scuola gratuita per i fanciulli poveri del luogo. RONDOLINI GIOVANNI, medico benemerito Pallanzeno 1870 – Villadossola 1954 Figlio di Luigi e di Teresa De Regibus. Laurea in medicina e chirurgia a Torino. A Villadossola svolse la professione medica come missione da compiere a vantaggio della popolazione. Si prodigò anche per quella dei paesi di valle Antrona che raggiungeva due volte per settimana e più in caso di urgenza. Specializzato nella cura di malattie dell’apparato respiratorio, ai pazienti offrì assistenza con qualunque tempo, a qualunque ora anche nei paesetti più lontani portando le medicine agli indigenti, sempre prodigo di insegnamenti e consigli igienico sanitari alle famiglie. Convinto dell’utilità dell’esercizio fisico all’aria aperta organizzò nell’immediato primo dopoguerra (1919) escursioni e camminate che propagandò dapprima nelle osterie, in attesa di una sede in cui riunire gli aderenti all’Unione Operaia Escursionisti Italiani (sorta nel 1911 a Monza) allo scopo di sottrarre all’alcolismo e al gioco d’azzardo i giovani. Non dimenticò i ragazzini organizzando per loro apposite camminate dopo l’ascolto della Messa, e continuò questa attività anche con il C. A. I. fino al termine del secondo conflitto mondiale. ROGGIANI ALDO GIUSEPPE, mineralogo, petrografo Domodossola 1914 - ivi 1986 Figlio di Giuseppe e di Rosa Ponzio. Studi classici al Mellerio Rosmini, laurea in scienze naturali a Milano, docente di scienze, chimica e geografia astronomica nei Licei rosminiani. Fu studioso insigne della mineralogia generale e in particolare di quella dell’Ossola. Fin dal 1938 in valle Vigezzo individuò e per anni coltivò in proprio un giacimento di feldspato situato a DruognoOrcesco-Gagnone. Là nel 1946, si accorse della presenza di un minerale sconosciuto, che risultò essere silicato di alluminio e calcio, il quale fu catalogato in suo onore con il nome di ROGGIANITE. L’ufficializzazione della scoperta avvenne durante il XXV Congresso di mineralogia e petrografia svoltosi a Napoli nel 1968. Patrocinò la costituzione di un gruppo mineralogico ossolano (1972). Collaborò a riviste e periodici fra cui Rendiconti della S.I.M.P.. Fra le numerose pubblicazioni:

Profile for Paggi Marisia

Ossolani illustri  

Ossolani illustri Angela Preioni Travostino

Ossolani illustri  

Ossolani illustri Angela Preioni Travostino

Profile for paggi
Advertisement