Page 1

PAESE MIO IL GIORNALE DI HONIO - Maggio 2018- N° 113 MENSILE GRATUITO DI INFORMAZIONE LOCALE

dei comuni di: Cene, Colzate, Fiorano al Serio, Gazzaniga e Vertova Direttore Responsabile: Paolo Salamoni - Editore: PAESE MIO - Direzione, Redazione e Pubblicità: via Acqua dei Buoi, 9 - 24027 Nembro (BG) - Tel. 328 8521993 e.mail: direzione@paesemio.eu - Anno XVI n° 5 Supplemento 1 - Stampa: FDA Eurostampi - Borgosatollo (BS) - Registrazione presso il Tribunale di Bergamo n° 6 del 28 marzo 2003

PIE O C 00 0 . 0 IO 1 G G OMA

Passeggiando tra Gazzaniga e Fiorano - Foto Franco Massari


MAGGIO GIUGNO

Nembro - 19 e 20 Maggio 2018

Un giorno qui che è maggio te ne accorgi guidando l’automobile verso Genova: di là dal parabrezza in corsa appaiono insensibili, immense, le ginestre. Sono lì, sregolate come fascine di luce piovuta e rappresa, come covoni rovesciati, spezzati favi. Non si vedevano fino a qualche settimana fa, nessuno le aspettava, loro, selvatiche. Dov’erano, dove lo condensavano tutto questo loro bagliore? (Giuseppe Conte)


PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG Vertova

Paint Run: una corsa con i Colori della Vita Fare del bene divertendosi: è questo lo scopo Paint Run, evento che quest’anno giunge alla sua terza edizione. Questa corsa non competitiva, organizzata dal Gruppo Amici Vertova, vuole raccogliere fondi per finanziare la ricerca contro la leucemia, un tremendo male che più di vent’anni fa ha strappato Stefano all’amore dei suoi cari. Proprio questi, con l’aiuto degli amici, hanno deciso di creare questo Gruppo che ogni Settembre organizza la “Festa della Vita”. Da tre anni a questa parte il Gruppo Amici Vertova ha deciso di organizzare anche evento originale e speciale, nonché pieno di colori. Domenica 3 giugno, infatti, si terrà la Paint Run, che porterà musica e festa per le strade dei comuni di Vertova

e Colzate. La partenza sarà alle ore 15 dal piazzale della stazione di Vertova, ma le iscrizioni verranno aperte dalle 12. Lungo il percorso di circa 5 km saranno organizzati dei punti colore dove membri dello staff saranno contenti di riempire l’aria di giallo, azzurro, arancio etc. Al momento dell’iscrizione, comunque, verrà consegnata ad ogni partecipante una busta con la polvere colorata, pronta per essere spruzzata al via. I membri dello staff consigliano di indossare degli occhiali da sole per evitare problemi, mentre per i più piccoli sarebbero ottimi gli occhialini da nuoto. Il percorso è adatto a tutti, poiché non sono presenti barriere architettoniche e, es-

sendo pianeggiante, è percorribile da grandi e piccini. Dopo aver aumentato il numero degli iscritti nella seconda edizione e aver registrato un netto miglioramento rispetto alla prima, il Gruppo Amici punta a migliorarsi nuovamente, cercando di coinvolgere ancora più persone. Tra la musica e i colori, la Paint Run si candida a diventare una festa a tutti gli effetti, occasione da prendere al volo per iniziare l’estate al meglio e con il piede giusto. Oltre a ciò, questo evento è un ottimo modo per far del bene, siccome tutto il ricavato andrà alla ricerca contro la leucemia. Vi aspettiamo numerosi domenica 3 giugno, pieni di energia e voglia di passeggiare tra i colori della vita! L.G.

Fiorano al Serio

Un successo la festa di San Giorgio La comunità di Fiorano al Serio ha festeggiato il “suo” San Giorgio. E lo ha fatto con una grande partecipazione popolare, segno di una forte devozione e di una sentita vicinanza al santo. Del resto, la festa patronale di San Giorgio è l’appuntamento più importante dell’anno, e non sono mancate neanche

quest’anno le iniziative per ricordare la ricorrenza. Tre, in particolare, gli eventi più significativi. Innanzitutto, venerdì 20 aprile, le visite guidate alla chiesa parrocchiale e al celebre Polittico del pittore albinese Gian Battista Moroni, realizzato nel 1575 e restaurato a Bergamo nel 2016 presso

Foto: Andera Pirovano

la Sala del Consiglio di Palazzo Creberg: visite previste alle 14.15 e alle 15.15, con i bambini della scuola primaria che hanno fatto da “ciceroni”. Poi, sabato 22 aprile, ecco la tradizionale “Staffetta di San Giorgio”, che quest’anno ha preso il via alle 19.30 dal Santuario della Madonna di Altino, a Vall’Alta di Albino, per dirigersi poi verso a chiesa di Fiorano, dove, alle 21.30, sul sagrato, è stato acceso il tradizionale falò (una tradizione pagana, dalle origini antichissime), uno dei momenti più coinvolgenti della festa, che vede la partecipazione di moltissime persone, provenienti anche da fuori paese, tutte desiderose di ammirare le fiamme del falò che si innalzano anche per dieci metri. Da qualche anno un gruppo di podisti promuove questa staffetta partendo da alcuni luoghi sacri della Bergamasca, fra i più significativi, com’è stato negli scorsi anni Sotto il Monte, Casnigo, Premolo e Fiobbio di Albino. I festeggiamenti per il santo patrono sono proseguiti anche domenica 22 aprile, con le funzioni religiose: alle 7.30, alle 10 e alle 19. Quest’anno, la tradizionale processione si è svolta al mattino, dopo la Messa delle 10: la statua del Santo era portata a spalla dai giovani; e interessante e significativa la rappresentazione messa in scena da alcune ragazze, a significare la lotta fra il Male e il Bene. Fiorella Dolci

> NOTIZIE < 03 >


4 Chiacchiere con..

> L’INTERVISTA < 04 >

PAESE MIO BG

PAESE MIO Maggio 2018

ALESSANDRA MASTRANGELO

Coordinatore del Sistema Bibliotecario della Valle Seriana

Nata a Bergamo nel 1966, diplomatasi al liceo classico “Sarpi” e laureata in Lingue e Letterature Straniere, Alessandra Mastrangelo è il Coordinatore del Sistema Bibliotecario della Valle Seriana, che fa capo alla Biblioteca Comunale di Albino, CentroSistema. Un incarico di direzione e gestione, che la vede presente ad Albino dalla fine del 2009. La direzione di Paese Mio la intervista, nel suo ufficio al primo piano della Biblioteca Comunale di Albino, per conoscere nei dettagli la sua professione e gli ambiti d’azione del Sistema Bibliotecario della Valle Seriana. Cosa rappresenta per lei il lavoro in biblioteca? Praticamente da sempre sono interessata alla lettura e alle biblioteche, così ho cercato di dare concretezza ad una delle mie passioni – oltre a quelle per l’arte, la gastronomia e i giardini – e nel 1991 ho iniziato a lavorare nelle biblioteche pubbliche. Attualmente, oltre ad essere il Coordi-

natore del Sistema Bibliotecario della Valle Seriana, sono responsabile della Biblioteca di Mozzo. Sono iscritta all’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) dal 1996 e per diversi anni ho fatto parte del Comitato Esecutivo Regionale lombardo della stessa AIB, oltre che del gruppo di lavoro nazionale sulle biblioteche pubbliche. Ho la fortuna di fare un lavoro che mi piace, quindi ci spendo volentieri tempo e risorse. Ma sono tante altre le sue attività in questo settore… Ho partecipato al gruppo di lavoro del progetto nazionale “Nati Per Leggere”, alla stesura di linee guida sullo sviluppo delle collezioni documentarie, collaborando a diversi gruppi di lavoro nazionali sul tema. Mi interesso di illustrazione e letteratura per ragazzi e sostengo attivamente il progetto di promozione della lettura “NPL”. Insomma, un bel ventaglio di attività, che mi gratificano molto.

Un percorso di lavoro continuativo e senza ripensamenti, dove la Biblioteca è la sua seconda casa… Preferisco parlare di cabina di regia, perché il mio lavoro è quello di programmare e coordinare, in sinergia prima di tutto con tanti colleghi, ma più in astratto con enti ed istituzioni, agenzie culturali e associazioni, in un continuo divenire di progetti ed eventi.

Intanto, cos’è un Sistema Bibliotecario? E’ un insieme di biblioteche indipendenti tra loro, ma che cooperano per perseguire obiettivi comuni e per garantire maggiori servizi agli utenti di un determinato ambito territoriale. In provincia di Bergamo ci sono sei Sistemi Bibliotecari – uniti a loro volta nella Rete Bibliotecaria Bergamasca www.rbbg.it che fanno riferimento alle principali biblioteche dei comparti territoriali serviti: Bergamo città, Ponte San Pietro, Seriate, Treviglio, Dalmine e Valle Seriana.

soggetti sociali integrati nelle comunità locali, dalle quali riceve continuamente stimoli da raccogliere e tradurre al meglio in attività e servizi interessanti e sosteQuali le finalità della rete nibili. bibliotecaria in generale e del sistema a livello lo- E di cosa si occupa il Coordinatore? cale? Innanzitutto, promuovere Deve sapersi relazionare una “cultura di rete”, pur con l’Assemblea dei Sindamantenendo le peculiarità ci dei Comuni, la Commisterritoriali. Il Sistema Bi- sione Tecnica del Sistema bliotecario punta a coordi- Bibliotecario, con il Presinare attività che, a livello dente e il Direttore del siorganizzativo, non potreb- stema, con gli altri Sistemi bero essere svolte con al- Bibliotecari ed enti pubblitrettanta efficacia dalle sin- ci locali (scuole, Provincia gole biblioteche comunali. di Bergamo, Regione LomQuindi, promuove la con- bardia) e sovra-provinciali, divisione di competenze e così come con tanti interrisorse, oltre a programma- locutori privati. La realtà re servizi omogenei sul ter- è variegata. Ci sono biritorio. In pratica, il Siste- blioteche dalla struttura di ma valorizza le biblioteche servizio molto articolata aderenti, non offrendo solo e altre che garantiscono i attività di promozione della servizi principali. Bibliolettura, coordinamento de- teche “storiche” e altre gli acquisti dei documenti più “giovani”. Biblioteche e organizzazione del presti- vocate secondo un’ottica to inter-bibliotecario, ma è sociale e culturale a 360° un “avamposto” culturale, e altre che interpretano il che punta a rendere ben proprio ruolo sul territorio riconoscibili le biblioteche in un’ottica più conservacome luoghi di diffusio- tiva. Così come ci sono ne di cultura, veri e propri amministrazioni comunali Le biblioteche aderenti al Sistema Bibliotecario Valle Seriana sono 41, in un ambito territoriale che comprende 43 Comuni.

che investono molte risorse affinché la biblioteca locale costituisca un riferimento per tutta la comunità, mentre altre amministrazioni, pur garantendo sempre i servizi essenziali erogati in biblioteca, scelgono di dare priorità ad altri ambiti. Il coordinatore deve saper mediare, tentando omogeneità di azioni e provando a fare convergere obiettivi talvolta diversi, a volte anche fra la parte tecnica e la parte politica. Qual è il suo sogno nel cassetto? Comunicare meglio chi siamo, cosa offriamo, la qualità professionale, umana, sociale e naturalmente culturale dei nostri servizi. Il Sistema Bibliotecario della Valle Seriana è una grande, unica biblioteca, che accoglie, risponde, informa, educa. Spero che il lavoro di tutti noi uniti in rete contribuisca alla qualità della vita di chi frequenta e invogli chi ancora non ci conosce a lasciarsi sorprendere! Ti.Pi.


PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

Vacanze per i residenti della “Fondazione Cardinal Gusmini” Il soggiorno marino, la vacanza al mare. E’ da circa 10 anni che la Fondazione “Cardinal Gusmini” di Vertova propone per i propri residenti il soggiorno marino. Solitamente, queste vacanze al mare erano organizzate reparto per reparto. Nel 2009, poi, è stata la prima struttura in Italia ad organizzare un soggiorno al mare per soli residenti di un reparto Alzheimer e per i propri parenti. “Un’esperienza davvero fantastica e emozionate, con dei risultati davvero impressionanti a livello comportamentale – spiega il responsabile del Servizio Animazione

Raffaele Gritti - L’anno scorso, per alzare l’asticella qualitativa del “progetto vacanza”, il Servizio Animazio-

ne ha pensato di strutturare il progetto, unendo diversi reparti in un’unica esperienza di vacanza al mare. I re-

parti interessati erano Casa Serena (reparto geriatrico), il nucleo Alzheimer, il Centro Diurno Integrato e il reparto del Mantenimento Psichiatrico. La scommessa era riuscir a far coincidere e gestire persone con disturbi diversi, ritmi diversi e esigenze diverse tra loro. La scommessa è stata vinta e davvero è stato un successo vedere sul volto di queste persone la felicità del “momento vacanza”. Quest’anno, poi, abbiamo voluto nuovamente mettere mano al progetto, per migliorarlo ulteriormente, aprendolo anche ai volontari della nostra struttura, ad amici e conoscenti,

dando la possibilità di condividere con noi una settimana di vacanza”. Questo progetto non è svolto in una “struttura protetta” al mare, ma in un vero e proprio albergo a tre stelle: l’Hotel Sole di Diano Marina, che ha sempre agevolato la vacanza dei residneti della Fondazione “Cardinal Gusmini”, mostrando una disponibilità davvero eccezionale. Quest’anno il soggiorno marino si svolgerà dal 19 al 25 giugno. Gli accompagnatori sono Annalia infermiera responsabile del reparto mantenimento, Aurora, OSS. del reparto mantenimento, Giulia educatrice del repar-

Si anticipa la chiusura festiva della strada per la Val Vertova L’estate “anticipata” arrivata nello scorso mese di aprile ha messo in ginocchi la Val Vertova. Il caldo ha anticipato la bella stagione e alla domenica, come è capitato nelle ultime giornate di aprile, la presenza dei gitanti e degli escursionisti non si è fatta attendere, tanto che i numeri erano molto considerevoli. Ma, fra tanti “buoni” automobilisti rispettosi del codice della strada, ecco che sono spuntati i soliti furbi, proprietari di automezzi che, dotati di scarso senso civico, hanno parcheggiato alla carlona, dove capitava, creando non pochi problemi alla circolazione e innescando anche situazioni a rischio: restringimenti e “imbuti” che, in caso di emergenze,

avrebbero impedito il passaggio degli eventuali mezzi di soccorso. Certo, in Val Vertova esistono parcheggi pubblici e altri privati (a pagamento), ma in quelle giornate domenicali erano tutti occupati. Pertanto, ecco che è spuntato il solito “parcheggio selvaggio”. Prontamente, sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale, che hanno sanzionato i trasgressori. Come pure i Carabinieri. Ma quanto è successo ha spinto l’amministrazione comunale a rivedere le norme che hanno disciplinato, almeno fino alla scorsa estate, l’accesso in Val Vertova, prendendo provvedimenti di somma urgenza. Il Comune di Vertova, infatti, si è sempre impegna-

to, tutti gli anni, a risolvere il problema dei parcheggi abusivi, con le auto incolonnate lungo la strada. E vi ha posto soluzione, regolamentando, nella stagione estiva, l’accesso alla Val Vertova con un’apposita ordinanza. Ora, i fatti dello scorso aprile hanno reso necessaria l’emanazione di un’ordinanza che amplia il periodo di interdizione della strada nei giorni festivi. In pratica, l’Amministrazione comunale di Vertova ha deciso di anticipare la chiusura festiva della strada al traffico (dal civico 63 di via 5 Martiri fino alla baita denominata “Rosèt”). Questi i punti principali dell’ordinanza: 4 divieto di transito, nei soli giorni festivi, dalle 6 alle 19,

dal 25 aprile al 30 giugno e dal 1° settembre al 30 settembre; 4 divieto di transito, tutti i giorni, dal 1° luglio al 31 agosto. Il transito verrà consentito ai mezzi di servizio pubblico, ai mezzi di emergenza (Polizia, Vigili del Fuoco, Protezione Civile); e saranno previste delle deroghe ai proprietari di fondi e cascine e a chi svolge attività agricole: questi saranno dotati di speciali “pass” rilasciati dal Comune di Gazzaniga. Come capita tutti gli anni, poi, verrà organizzato un servizio navetta che, a pagamento, porterà le persone fino alla “barriera” (da qui proseguiranno a piedi). PS

> NOTIZIE < 05 > Fiorano

to Alzheimer, Verdiana infermiera del reparto di Casa Serena e Raffaele Gritti, l’animatore e l’organizzatore del “progetto vacanza” per la Fondazione “Cardinal Gusmini” “Per una settimana il mare della Liguria vedrà protagonisti i nonnini e le nonnine di Vertova – continua Raffaele Gritti – In programma, balli, canti, giri sul trenino panoramico, anguriate in spiaggia, bagni, feste in maschera… e chi più ne ha più ne metta, perché quando c’è un gruppo cosi il divertimento non manca mai”. T.P.

Vertova


> NOTIZIE < 06 >

PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

“Educare a sognare” con la scrittrice Lella Di Marino

Gazzaniga

rivalorizzare il sogno, per ripristinare la capacità di sognare. Un intervento che ha coinvolto e interessato moltissimo i bambini, di per sé già predisposti a sognare; ma in questo caso Lella Di Marino ha cercato di educarli a sognare, proprio loro, i bambini, che si stanno aprendo alla vita e al futuro. Alla luce della novità dell’iniziativa, abbiamo incontrato la scrittrice, per farci spiegare in cosa consiste questo progetto.

Una bella esperienza per gli alunni della scuola primaria di Gazzaniga. L’istituto comprensivo di Gazzaniga, infatti, ha recentemente ospitato a scuola la scrittrice Lella Di Marino, di origine calvizzanese (Napoli), ma trapiantata da circa trent’anni a Brescia, autrice del progetto “Edu-

care a sognare”. Circa 200 alunni della scuola primaria hanno dapprima lavorato in classe con le loro insegnanti sulla favola “Isabella e la dea del lago”, e poi, hanno… “sognato” con lei: cioè, attraverso l’analisi dei personaggi della favola, la scrittrice ha costruito un percorso per

Intanto, chi è Lella Di Marino? Mi chiamo Lella Di Marino, sono nata a Calvizzano (Na) il 23 febbraio 1964, risiedo a Brescia da trent’anni. Sono laureata in Scienze Teologiche ed ho insegnato per circa vent’anni, nelle scuole di vari ordini, religione cattolica. Scrivo dall’età di nove anni. Ho pubblicato il romanzo “Un amore eterno”; due raccolte di poesie: “La mia vita in un verso”, “Le massime di Reginella”; e le favole: “Isabella e la dea del lago”, “Il paese delle formiche”. A breve, uscirà il mio nuovo romanzo “Un amore diverso”. Cos’è il progetto “Educare a sognare”? E’ un progetto ideato da me, destinato ai “bambini” da 0 a 99 anni ed ha l’obiettivo di dare la giusta collocazione al sogno. Sognare è molto importante, poiché stacca dal passato e proietta nel futuro e, in un mondo sopraffatto dal materialismo, per me è vitale ripristinare tale capacità. Il bambino va educato a sognare, mentre l’a-

dulto riportato a credere ancora nella magia del sogno. Sognare significa: immaginare che qualcosa possa accadere; vuol dire: prevedere. Il progetto ha come scopo esattamente questo: far immaginare e prevedere elementi fondamentali che porteranno, attraverso le azioni, alla realizzazione dei sogni. Come è nata l’idea di questo progetto? Sono una grande sognatrice e credo fermamente che sognare allunghi la vita e la renda più bella. Sentivo il bisogno di trasmettere tutto ciò non solo attraverso i miei scritti, ma anche direttamente col pubblico, soprattutto con i bambini. Credo che un bambino che abbia imparato a sognare, sarà un adulto più felice e in grado di trasmettere tale messaggio ai suoi figli o in veste di educatore.

Come si articola il progetto? Il progetto si articola in più fasi. Il primo approccio viene fatto attraverso la presentazione del progetto stesso. Successivamente, con la scelta del testo su cui lavorare. Le insegnanti di Gazzaniga hanno scelto la favola “Isabella e la dea del lago”. E’ stata letta ai bambini e successivamente c’è stato l’incontro con me, durante il quale si è sviluppato il progetto.   Ma come è arrivata a Gazzaniga? Sono arrivata a Gazzaniga grazie ad una mia lettrice, l’insegnante Rosella Maffeis, la quale ha parlato del progetto “Educare a sognare- Incontro con l’autrice” all’assessore alla Cultura e al vice-sindaco, i quali mi

hanno invitata a presentarlo ai bambini della scuola primaria. Ci sarà un seguito? Questa esperienza è stata talmente bella ed i bambini così entusiasti, che abbiamo deciso di fare ancora un incontro. Il 7 giugno sarò a Gazzaniga per la mostra ispirata alla favola che le insegnanti, la bibliotecaria e gli alunni stanno organizzando. Sto preparando una sorpresa per loro, che ovviamente non posso rivelare. Per il futuro anno scolastico sarei ben lieta di essere ancora presente sul territorio con due nuovi progetti: la creazione di una favola, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo, e un progetto sul bullismo con l’ISISS Gazzaniga. Ti.Pi.


> NOTIZIE < 10 > L’attività di luigi Briolini riguardava essenzialmente la produzione e il commercio della seta, ma l’infaticabile imprenditore continuava ad occuparsi anche della produzione e del commercio dei panni di lana e di lino. Allo stesso modo le due ditte citate producevano seta anche dopo l’arrivo improvviso della lavorazione del cotone, ma esisteva ancora uno stabilimento di filatura della lana con quattro operai. Queste unità produttive rapppresentavano comunque una minima percentuale del fatturato tessile complessivo. Il Cotonificio fu costruito nel 1874 dagli imprenditori svizzeri Rodolfo Walti e Federico Gelti Widmer che emigrarono dalla Svizzera come i Manni, perché videro più opportuno e più economico impiantare l’attività dove esisteva già la derivazione dell’acqua dal F. Serio mediante la roggia dei molini, data la necessità di far funzionare i motori idraulici, e dove il costo della manodopera era inferiore a quello della Svizzera. I circa 2.000 dipendenti in poche decine di anni portarono la popolazione di Gazzaniga ad essere più che triplicata. Infatti nei secoli passati si era sta-

PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

Il tessile nella storia del comune (ottava puntata)

bilizzata sulle 1.400 anime, mentre salì a quota 4.500 di residenti all’inizio del ‘900. Il repentino insediamento non mancò di incidere, soprattutto per il Comune di Gazzaniga, sul cambiamento, riguardante non soltanto il sistema di lavorazione di una nuova fibra tessile, la filiera limitata a filatura e tessitura e la diversa organizzazione interna, ma la trasformazione di tutto il tessuto sociale. In primo luogo per la dimensione dell’impresa, che fece rientrare il nuovo compleso cotoniero nel fenomeno della rivoluzione industriale verificatosi, in Italia, nella seconda metà dell’800, e che per l’elevata quantità di posti di lavoro richiamò un numero inatteso di forestieri cambiando completamente l’organizzazione del paese e l’assetto socioeconomico e culturale. Era compromessa la stessa identità per la presenza maggioritaria di nuove famiglie residenti e precisamente il doppio di quelle tradizionali, come si può dedurre dai nuovi cognomi. In secondo luogo fu rilevante la netta separazione di questa industria dalle attività agricole rimaste fino allora a supporto delle produzioni sia della lana che della

seta. La rincorsa al posto di lavoro più sicuro e più redditizio, nonostanti i bassi salari, produsse il fenomeno dell’abbandono delle campagne. Questo taglio netto portò alla separazione della classe contadina dalla nuova classe operaia che comportò tutta una problematica specifica. Non ultimo problema fu la non adeguata espansione edilizia che vide adattare vecchie costruzioni, circa 20, a locande e due alberghi, insufficienti di fronte ad una esorbitante domanda, che costrinse molte famiglie gazzanighesi a stringersi in poche stanze per darne alcune in affitto ai dipendenti del Cotonificio. Ma non bastò tutto questo, perché molti operai erano costretti al pendolarismo, con i pochi mezzi pubblici di trasporto esistenti allora. Considerando le 12-13 ore di lavoro, gli operai forestieri non avevano più nessun tempo libero e si guadagnavano con sacrifici enormi lo scarso salario. L’unico segno di espansione del centro storico fu dovuto alla presenza del complesso industriale che cominciò a compiere i primi passi verso la realizazione di un villaggio sociale con la costruzi-

one delle prime “palazzine” per i dipendenti. Questo quartiere a poco a poco unì il centro storico con la zona dello stabilimento. Non erano pronti ad affrontare questi problemi gli amministrori comunali di Gazzaniga i quali, paventando solo gli aspetti negativi dell’insediamento, rifiutarono agli imprenditori la licenza di costruire il grande stabilimento sul territorio di Gazzaniga. Essi non considerarono anche gli aspetti positivi, quali l’introito delle tasse, l’arricchimento degli apporti culturali di tante famiglie provenienti da tanti ambienti diversi anche cittadini e non pensarono che le conseguenze negative sarebbero ricadute comunque sulla popolazione di Gazzaniga, che è vicina allo stabilimento anche se questo occupa terreno di Cene Troppo tardi il Consiglio Comunale di Gazzaniga tentò di rimediare all’errore commesso avanzando una proposta di modifica dei confini con Cene in modo da includere nel territorio gazzanighese lo stabilimento. Ma ebbero questa naturale e vivace risposta: “...se l’opificio ora controverso non sorse in Comune di Gazzaniga, dove già

in precedenza veniva sfruttata la concessione di acqua che azionava uno stabilimento serico ed una cartiera di ragione del compianto Sig. Decio Briolini, ciò avvenne per la grettezza degli amministratori di quel tempo i quali vedevano nella grande industria una nemica e quindi la ostacolarono in ogni modo. Perciò lo stabilimento della ditta Walti passò sull’altra sponda del fiume Serio, dove allora il Comune di Cene fece tutte le agevolazioni e le concessioni possibili di cui ora non vuole perdere i frutti”. Ma la possibilità di sfruttare le acque della roggia dei molini e delle filande per la forza motrice e la presenza di un ponte che rendeva possibile l’accesso alla strada

Gazzaniga

provinciale furono le vere motivazioni della scelta del luogo, a destra o a sinistra che fosse. Le acque vennero date in concessione alla ditta con Reale Decreto 12 novembre 1874, lo stesso anno di apertura del complesso cotoniero. E il Consiglio Comunale inoltre autorizzava la ditta a provvedere “a proprie spese di costruzione e manutenzione ad allargare e sistemare il ponte sul Serio”. Allo stesso modo la ditta doveva provvedere alla costruzione della strada di accesso dalla stazione con un ponte sulla roggia. Dunque non fecero proprio nulla per favorire la grande risorsa. (continua) Angelo Bertasa

Vertova

Fondazione Cardinal Gusmini: separazione e restyling delle comunità psichiatriche CPA e CPM Un ambiente più accessibile e gradevole, dotato di servizi e attrezzature in linea con le normative vigenti, in grado di migliorare la qualità della vita dei residenti, in questo caso gli utenti con patologia psichiatrica e i portatori di patologie mentali disabilitanti che necessitano di trattamenti di alta o media intensità. Questo il senso del nuovo progetto di

ristrutturazione e riqualificazione dei locali posti al primo piano della “palazzina n°2” della Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” di Vertova (nell’ala che si affaccia verso gli uffici amministrativi), dove sono presenti la Comunità CPA (Comunità Protetta Alta Assistenza) e la Comunità CPM (Comunità Protetta Media Assistenza), che presentano

spazi comuni condivisi. Un intervento di separazione strutturale e logistica quanto mai necessario, già programmato dal 2008, in fase di apertura delle due comunità, e ora reso possibile grazie alla disponibilità degli spazi liberatisi al piano terreno della medesima palazzina, occupata da pazienti IDR (Istituto di Riabilitazione) ex-DGR 5000.

Cosa sono le Comunità Psichiatriche Le Comunità Psichiatriche presenti presso la Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” di Vertova sono unità di offerta residenziale ad alta o media protezione e ad alta o media intensità terapeuticoriabilitativa. Accolgono utenti che presentano disturbi psichiatrici e comportamentali o psicosi o patologie mentali disabilitanti che interferiscono con lo sviluppo delle autonomie, associati a problematiche cognitive (ritardo mentale) di lieve o media entità. La finalità del percorso riabilitativo a termine offerto agli utenti è la riduzione del disagio psichico e del disturbo comportamentale e il miglioramento delle autonomie con l’obiettivo di un reinserimento in ambito familiare o, in subordine, la dimissione verso strutture a minor protezione. Sostegno, accompagnamento, dialogo, cura, qualità di vita sono le parole chiave su cui poggia e prende vita l’intervento presso la Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” di Vertova. La consapevolezza dell’importanza dei contesti di vita delle persone rende il servizio attento all’informazione ed alla collaborazione con i nuclei familiari e con il territorio di appartenenza. Le CPA (Comunità Protetta ad Alta Assistenza) e le CPM (Comunità Protetta a Media Assistenza) sono accreditate e a contratto col Servizio Sanitario Regionale. Nelle Comunità operano in via costante 3 medici specialisti psichiatri, coadiuvati da educatori professionali presenti durante l’arco della giornata, così come gli gli infermieri e gli operatori socio-assistenziali. Il personale garantisce un’elevata assistenza specialistica con interventi riabilitativi sistematici, individuali e di gruppo, che prevedono anche iniziative fuori dalla struttura. Tra le tante iniziative svolte nell’ambito delle comunità, è importante segnalare la pubblicazione mensile di un notiziario denominato “ModestaMente”, redatto dagli ospiti, oltre ad altre iniziative di sensibilizzazione sul territorio. Trattandosi di una struttura residenziale, le comunità sono aperte in via continuativa sulle 24 ore, 7 giorni su 7

Il progetto prevede di lasciare i 20 pazienti della CPA al piano superiore, e di collocare la CPM su due livelli, collegati con ascensore e scala interna: 10 pazienti al piano terreno e 10 al primo piano. Le due comunità saranno completamente separate: ognuna avrà un accesso indipendente, la CPA dalla scala A, mentre la CPM direttamente dall’ingresso scala D. Più ampi e razionalizzati gli spazi a disposizione: la comunità CPM si allargherà su 662 mq, mentre la CPA avrà a disposizione 793 mq, ben 150 mq in più rispetto ai 640 mq previsti a standard. Oltre agli spazi esclusivi, ogni comunità terapeutica ha a disposizione spazi comuni: locali di animazione, sala polivalente, palestra, aree ristoro, terrazza, parco attrezzato. I lavori, iniziati nello scorso mese di marzo, seguono vari step operativi. Al primo piano sono da realizzare due zone di pernottamento, una di 20 posti per la comunità CPA e una di 10 posti della comunità CPM; alcuni bagni attrezzati per soggetti disabili, locali per il personale, ambulatori medici, sale riunioni e cucine, locali atti-

vità. Al pian terreno, invece, nell’area un tempo destinata al Nucleo Sperimentale Autismo, verranno ricavati i restanti 10 posti della comunità CPM (gli altri dieci posti sono al primo piano). Sempre al pian terreno, dove attualmente si trova il reparto IDR (Istituto di Riabilitazione) ex-DGR 5000 che ospita i restanti 25 utenti (rispetto ai 40 iniziali), verrà realizzato il nuovo Centro Diurno Psichiatrico, una nuova unità operativa, con accesso indipendente dall’esterno, che ospiterà 12 utenti. In un locale, poi, verrà realizzato il “Centro gestione delle emergenze” (come previsto dai VVFF) di tutta la Fondazione IPS “Cardinal Gusmini”. Su entrambi i piani, poi, verranno installati impianti di raffrescamento dell’aria. Da segnalare che al secondo piano della “palazzina n°2” è presente una terza comunità protetta, operante anch’essa dal 2008: nello specifico, una Comunità CRM (Comunità Riabilitativa di Media Assistenza), che ospita 20 pazienti. Questa, però, non ha bisogno di interventi. “Gli interventi in atto vanno a qualificare ulteriormente

la nostra struttura - spiega il presidente della Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” Stefano Testa – La loro gestazione parte da lontano, dieci anni fa. Nel 2008, infatti, in fase di accreditamento delle Comunità Psichiatriche, l’ATS aveva accettato in fase transitoria, la presenza di due comunità sullo stesso piano con spazi promiscui, con l’impegno, però, da parte della Fondazione, di dividerle in maniera netta, quando si fossero create le condizioni. Ebbene, con la graduale riduzione, a seguito di dimissioni o decessi dei pazienti IDR ex-DGR 5000 la cui presenza era stata cristallizzata senza possibilità di nuovi ricoveri, l’intervento è potuto partire. Oltre agli interventi strutturali e ai nuovi impianti elettrici, di illuminazione e di raffrescamento dell’aria, è prevista una generale razionalizzazione degli spazi, mediante ascensori e nuovi ingressi, per renderli più funzionali, fruibili e accessibili”. I lavori dovrebbero concludersi entro la prossima estate. T.P.


> NOTIZIE < 14 >

PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

Gazzaniga

La Combricola Gino Gervasoni approda in TV Il teatro in dialetto bergamasco approda sul piccolo schermo. Ma soprattutto, fra altre blasonate compagnie, approda un gruppo teatrale della Media Val Seriana, “La Combricola Gino Gervasoni” di Gazzaniga, che sarà protagonista di una puntata di Bergamo TV dedicata al teatro dialettale bergamasco. L’appuntamento è per venerdì 1° giugno, in prima serata, alle 21. Si tratta del settimo dei nove appuntamenti previsti dal palinsesto di Bergamo TV per questa primavera 2018, che ha voluto presentare sullo schermo le compagnie più rappresentative in circolazione, selezionate dall’occhio esperto del Ducato di Piazza Pontida.

Così, dopo le performance delle compagnie di Sedrina, Brignano Gera d’Adda, Mapello, Mapello, Rosciate e San Paolo d’Argon, ecco in TV “La Combricola Gino Gervasoni” di Gazzaniga. Per la cronaca, i prossimi appuntamenti sono in calendario l’8 giugno (“Carlo Bonfanti” di Treviglio) e il 15 giugno (“Zavonello” di Treviglio). “Siamo la Tv del territorio –  precisa Sergio Villa, direttore di rete di Bergamo TV – E ci interessa il teatro dialettale. Già nove anni fa avevamo programmato importanti rassegne di settore. Adesso la tecnologia ci ha consentito di fare qualcosa di meglio dal punto di vista televisivo”.

Del resto, il teatro dialettale tira: quando qualche anno fa vennero trasmesse le pièce in bergamasco, i picchi di audience erano notevoli. Pertanto, Bergamo TV ha deciso di riproporre un teatro dialettale di ottimo livello, espressione molto bella di una cultura popolare diffusa. L’iniziativa ha anche un valore aggiunto. Infatti, per ogni puntata c’è un’introduzione che spiega il dietro le quinte di ogni gruppo dialettale: una striscia di presentazione condotta da Giusi Bonacina, che illustra i segreti del teatro dialettale, conversando con i protagonisti e spiegando il lavoro di preparazione delle commedie.

Dal 28 al 30 aprile alla Fiera di Primiero a San Martino di Castrozza si è svolto il campionato Italiano di Bowhunter di tiro con l’arco IBHC Fiarc. Le gare si sono svolte nei bellissimi boschi della lacalità Val Canali circondati da meravigliose montagne a ridosso selle inncantevoli Pale di San Martino. Alla manifestazione hanno preso parte anche tre arcieri della 04WASP: Fabrizio Zambaiti di Fiorano al Serio, Rosaria Martina Stefanetti di Cene e Arno Cugini di Cene (ma nativo di Albino). Eccellenti i risultati ottenuti: oro e campione italiano nella categoria compound per Fabrizio Zambaiti, oro e campionessa italiana nella categoria stile libero illimitato seniores per Martina Rosaria Stefanetti e argento nella categoria compound seniores per Arno Cugini

Amici a 4 zampe...cercano casa SHELLY Una meravigliosa cagnetta lupoide di circa un anno, molto buona e coccolona, anche lei come Ilary è da pochi mesi in canile e si spera che anche per lei sia solo un passaggio breve. Passate in canile per conoscerla ed innamorarvene!

WOLLY Giovane maschio di taglia media, castrato, arrivato in canile spaventato e visibilmente magro e malconcio. Si è notato subito un muscolo della coscia mancante, come atrofizzato, è stato operato il 09/03/2018 alla testa del femore della zampa e ora finalmente sta iniziando a muoversi senza zoppicare! La sua intelligenza e la voglia di coccole sono grandi. Potete venire a conoscerlo in canile! E’ in attesa di una meravigliosa famiglia!

Canile di Colzate - Via Bonfanti, 110 Colzate Aperto tutti i pomeriggi dalle 14.00 alle 17.00 Tel. 348/4400305


PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

DOTE SPORT FIORANO 2018: promuovere lo sport fra i giovani Una grande opportunità per promuovere le discipline sportive e i valori che sottende lo sport; ma soprattutto una possibilità concreta e fattiva di sostenere la pratica sportiva dei bambini e dei ragazzi di Fiorano al Serio, come occasione di crescita psico-fisica e di integrazione sociale. Merito dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Clara Poli, che rilancia con decisione l’iniziativa “Dote Sport Fiorano”. “Come lo scorso anno, da questo mese di maggio abbiamo lanciato il bando di “Dote Sport Fiorano”, relativo alla stagione 2018-2019 – spiega l’assessore allo Sport Andrea Bolandrina - I beneficiari sono i bambini delle

scuole elementari e i ragazzi della scuola media, ma anche gli adolescenti fino a 17 anni. Il bando, infatti, è rivolto ad una fascia di età compresa fra gli anni 2001 e 2012. Per poter partecipare è necessario avere un reddito ISEE inferiore o uguale a 17.000 euro. Sarà possibile iscriversi entro e non oltre il 10 agosto, presso l’Ufficio Sport del Comune. Per ulteriori informazioni o scaricare il bando, basta consultare il sito del Comune o rivolgersi all’Ufficio Sport”. “Questa iniziativa – continua l’assessore Bolandrina – è finalizzata ad incentivare la pratica dell’attività sportiva di bambini e ragazzi, per mezzo di contributi mirati all’abbattimento

dei costi sostenuti dalle famiglie nel medesimo campo. Inoltre, non è un doppione dell’omonimo bando proposto da Regione Lombardia, ma una sua integrazione, per allargare la platea dei possibili beneficiari. Del resto, lo sport per i bambini resta un importante strumento di crescita sociale, educativa e sanitaria, ma il persistere della situazione economica attuale non aiuta a rendere tale pratica un diritto per tutti. Ecco spiegato il motivo di “Dote Scuola Fiorano”, un’opportunità per chi vive una situazione economica che limita o penalizza la possibilità di tesserarsi e praticare l’attività sportiva”. Ma altre sono le iniziative organizzate

dall’assessorato allo Sport per promuovere, diffondere e valorizzare lo sport in questo 2018. Grazie all’aiuto e al sostegno delle numerose associazioni coinvolte nel progetto, è in fase di preparazione l’edizione 2018 de “I sapori dello Sport”, un evento messo in calendario per domenica 16 settembre: un vero e proprio “luna-park sportivo”, dove bambini e ragazzi potranno conoscere e sperimentare le numerose discipline sportive presenti sul territorio. Inoltre, sempre allo scopo di migliorare l’informazione offerta alla cittadinanza, si è provveduto ad aggiornare la pagina dedicata allo sport presente nel sito internet del Comune di Fiorano al Se-

> NOTIZIE < 15 > Fiorano al Serio

rio: una nuova pagina, pensata e costruita per offrire, in modo semplice ed intuitivo, tutte le informazioni relative ad associazioni e gruppi sportivi, con corredo di contatti, sedi, impianti e strutture, utili per praticare l’attività sportiva. Infine, per supportare le numerose iniziative organizzate sul territorio, in via Donatori di Sangue, all’altezza della rotatoria per la Val Gandino, si è provveduto all’installazione di due pali per consentire l’affissione gratuita di striscioni pubblicitari. Per usufruire di questa opportunità, si dovrà presentare apposita richiesta all’Ufficio di Polizia Locale. Fiorella Dolci

Trasmettere ai giovani l’importanza della donazione Sabato 9 Giugno 2018 avrà luogo Spritz Party, un evento organizzato  dalle tre Associazioni che rappresentano il DONO, AVIS – AIDOADMO Cene. Particolare e frizzante è il titolo dell’evento,  “Sprtz Party” voluto così per catturar, appunto, l’attenzione dei giovani. Giovani che possono e devono essere messi a conoscenza di quanto possono FARE e

DARE. Per le tre associazioni, riuscire a trasmettere questo messaggio in un ambiente, dove i giovani sono attratti e distratti da un mondo pieno di stimoli non sempre positivi, è l’obiettivo che vogliono raggiungere: riuscire a far capire che, con un gesto d’AMORE, si può dare la possibilità di rinascere a persone meno fortunate di noi. Donare il sangue, linfa vitale sia per malati che devono sottoporsi a trapianto d’orga-

no, leucemici con forti anemie o affetti da altre patologie ematiche. Riuscire a far comprendere l’importanza di essere parte attiva della Comunità perché si ha bisogno di loro. Che poi, che i ragazzi decidano di aderire come donatori di sangue piuttosto che d’organi o di cellule staminali ematopoietiche, poco importa; l’importante è che capiscano che donare anche solo il proprio tempo, è la cosa importante, perché ci

sono persone che aspettano solo che il loro destino venga “capovolto”. La curiosità d’informarsi, di ascoltare testimonianze di persone che possono raccontare di essere qui, tra di noi perché hanno avuto la fortuna che una persona, che non conosceranno mai, ha pensato anche agli altri permettendo, con un semplice gesto, di far continuare la VITA come un filo che non si interrompe nemmeno dopo la morte.

Cene

Per raggiungere l’obiettivo di far fare ai ragazzi una scelta consapevole e matura che sia un esempio di VITA e di responsabilità, gli organizzatori danno l’appuntamento per sabato 9 giugno dalle ore 18.00 alle 21.00 presso il CRAZY CAFE’ a Cene. Questo il programma: dalle ore 18.00 aperitivo e buffet, 18.30 apertura evento con i cori delle Orobie di Casnigo, alle ore 20.00 dimostrazione di “fitness the fighters24”, ore 21.00 estrazione premi.


> IL MERCATINO < 16 >

PAESE MIO BG

IL MERCATINO di

PAESE MIO

PAESE MIO Maggio 2018 Vendo girarrosto antico mec- in età avanzata ma molto attivo conoscerebbe ragazza/signora canico carina e affettusa per amicizia e 334 3354461 compagnia saltuaria Vendo BMX uomo molto bella. 345 8635742 € 80,00 345 5900782, Gianni

Arredamenti

Vendesi sandali numero 36, diversi modelli e usati poco. Da Causa prossimo trasloco vendo divani, libreria, libri di ogni vedere senza impegno genere e 4 cassapanche/bauli 329 7350691 intarsiati del 1900. Vendo baracca-box in lamie- 331 3510674 ra. Misure: lunghezza 6m - larRubrica di annunci gratuiti (tranne “Immobili”) riservata a privati ghezza 2,65m - altezza centrale Vendo tavolo 6/8 posti causa errato acquisto (è troppo picPer la vostra inserzione gratuita su Paese Mio, escluso “vendita o affitto immobili” (rubrica a pagamento), inviate un testo 2,30m. € 500,00. colo per la mia cucina), in stile 338 9024716 (max 20 parole) per posta a: redazione Paese Mio, via Acqua dei Buoi, 9 - 24027 Nembro; via e-mail all’indirizzo ilmercatiModerno Geometrico. Misura no@paesemio.eu Ai sensi dell’art. 13 del D.L. 196/2003 i dati ricevuti saranno utilizzati per la sola pubblicazione su Paese Compro sci e racchette anni 160x90 cm. 366 2739438 40/50. Mio. L’editore è anche la sola persona autorizzata al trattamento dei dati. 329 0543330, Alberto Vendo tavolo giapponese in leni anche diabetici cerca lavoro mulinelli, etc…. VINO: acquisto e valuto bot- gno massiccio. Come nuovo € Lavoro Donna di 43 anni cerca lavoro come badante anche solo giorno 377 6640025, Albino tiglie di vino di vecchie annate 90,00 come operaia cucitrice, baby sit- o notte in ospedale e whisky provenienti da vecchie 333 2455523 Pensionato serio e onesto si of- ter, badante. Zona Albino 389 9859913 fre per lavori di pulizia orto, 327 7043916 Vendo assi legno pino usate lun- cantine. Regalo due poltrone e vendo giardino, boschi e piccole manuSono disponibile come Custode ghezza 3\40 o 2\40 mt. larghezza 333 6446862 letto matrimoniale sdoppiabile tenzioni Signora italiana cerca lavoro o per sorveglianza, per Aziende 12\14 cm spessore 2\2,5 cm. € fine ‘800 in Noce Nazionale con Compro peltro e rame a peso. 339 1141050 come domestica o altro. Libera e o Privati anche per brevi periodi, 100,00 al metro cubo colonnette e fregio sulla testiera. Anche grosse quantità disponibile. Zona: Nembro, Al- solo weekend o notturno, per so- 328 2726695, Luigi 035 752989, orario pasti 329 1330594, Mirko Donna italiana con esperienza bino, Alzano stituzione vostro personale. nel tessile, cerca lavoro come 347 5391029 388 9340763 Vendo alambicco, tutto in rame Acquisto dischi di musica Compro antichità, mobili, cucitrice o altro. Disponibile e completo. Vero affare quadri, oggettistica vintage,  ar33,45,78 giri, oppure scambio, anche per part-time o lavoro in Marina ragazza Russa 23 Tecnico informatico a disposi- 348 6956365 gento, ceramiche, ecc... potete 335 6269315 casa. enne  laureata, di bella zione per risolvere problematiinviare le foto a: paoloandrio333 2890255 presenza, educata, seria e che hardware e software di pc Vendo tagliasiepe 600 W con letti@virgilio.it oppure tramite Ritiro dischi in vinile 33-45 giri volenterosa di Vertova, cer- e tablet. Possibilità inoltre di ri- lama da 60 cm praticamente whatsapp  377 1246319 Signora ucraina referenziata, ca lavoro come Segretaria, configurazione e miglioramento nuova € 25,00 333 3959943, Paolo con permesso di soggiorno, cer- Receptionist, Primo Soccor- parametri. 388 3938643 Acquisto Dischi 33 giri LP tutti ca lavoro come badante 24 ore so, Cameriera, Animatrice, 377 2562186, Davide su 24. Massima serietà disponi- Marketing, Traduttrice (RusVendo dischi 45 giri anni 70/80 i generi anche grandi quantità! Compro antichità, argento, Pagamento contanti. Contattate- quadri, cristi sia legno che avobile da subito. so, Italiano, Inglese, Spa- Preparo Biglietti di Auguri per 334 3354461 mi senza impegno per valutazio- rio, corallo, statue in bronzo, 388 1931454 gnolo, Catalano, Tedesco)  Nascite e Compleanni a modico orologi 328 6589758 prezzo Bancali misura 120/80 usati ni, anche via WhatsApp 329 1330594, Mirko 393 3312519 Signora di Fiorano con espe035 752544 vendo ad € 2,00. Ritiro a CArienza in lavanderia e assistenza Signora italiana residente in SNIGO. Sono una ventina Compro antiquariato da lasciti anziani cerca lavoro come sti- Albino, libera da impegni fami- Trasferisco su dvd, videocasset- 331 8200765  Auto, moto ereditari e privati. Libri antichi, ratrice o badante per 3-4 ore al liari, referenziata con attestato te, cassette videocamera minidv giorno feriali. Si assicura serietà o.s.s. Disponibile per pulizie, e 8mm, con inserimento di co- Vendo 2 puzzle nuovi “Ra- orologi d’oro e d’acciaio, ace professionalità. assistenza a persone anziane o lonne sonore. vensburger” da 500 pezzi e un quasantiere in argento, corallo, Vendo camper motorhome Laika Motorpolo 653, su Ducato 035 714607  disabili, anche come babysitter. 392 6035281 puzzle nuovo “Clementoni” da gioielli etc. 2500 anno 85 km 175000, Long 329 1330594, Mirko 340 8785706 1000 pezzi ancora incartati 6,5 sempre rimessato al coperto. Signora cinquantenne italiana Neolaureata in Ingegneria 320 1732284 Ritiro biciclette usate in conto Ottimo stato, pannello solare, cerca lavoro in zona Valgandino Signora italiana residente ad Edile  con pieni voti assoluti e come baby sitter Abbazia di Albino cerca lavoro lode cerca occupazione affine Vendo vestiti bambina 8-10 vendita, uomo, donna, bambino. antenne satellitare, 6 posti. stufa, boiler, gomme nuove, da vedere 340 7259984 di pulizie, assistenza anziani, agli studi fatti. Grande impegno, anni, magliette, pantaloncini, 320 6660852, Eros 377 6640025, Albino babysitter. Grande esperienza in determinazione e serietà. felpe, gonne ect....tenuti bene .. Ragazza quarantenne italiana tutti i campi. Disponibile tutte le 346 505 9831 349 7488417, Ore pomeridiane Sgombero appartamenti, solai, cantine con massima serietà e Vendo Honda HM minicross cerca lavoro come pulizie dome- mattine 50, altezza terra sella cm63, stiche stiro o baby sitter 333 3377396, Antonella Madrelingua tedesca offresi per Vendo bellissima bici Baci Pe- professionalità. forcelle Paioli, mono ammortiz329 1330594, Mirko 339 5878302 lezioni e ripetizioni/recupero in rugina mai utilizzata € 150,00. zatore regolabile, ruote del 10, Ragazza straniera, seria e educa- Tedesco. Ripetizioni in ingle- 347 8156473 Compro oggetti militari, an- bobina appena sostituita, carbuSignora italiana di Colzate au- ta, cerca lavoro come Baby Sit- se per ragazzi di scuola media. tomunita  con esperienza, cerca ter, badante anziani o pulizie in Esperienza insegnamento. Vendo collezione di lattine (cir- tiquariato, oggetti di pregio e ratore Dell’Orto,  per bambini dai 6 anni. No cineseria giocatlavoro come assistenza anziani zona media val seriana. 035 958391 ca 200) degli anni 70/80, preva- sculture in legno e reliquie. tolo. € 750,00. 349 3095880, Silvio diurna / notturna anche collabo- 329 8287147  lentemente straniere 338 8001497 ratrice domestica libera subito.  Eseguo lavori di traduzione 334 3354461 Compro oggetti militari, ar339 6284188 Signora seria italiana 56 anni Francese/Italiano e Italiano/ residente Albino cerca lavoro Francese, di vario genere, docu- Vendo bicicletta da corsa “Wi- gento, quadri dal 1800 in giù, Vendo barre portatutto oriSignora 55enne con tanta espe- come compagnia anziani, puli- menti manuali, libri… lier Triestina”, misura 53, 10 crocefissi sia in legno che avo- ginali per Fiat Punto 3 porte. € rienza offresi per assistenza zie, stiro e altro. 334 3960457 rapporti con compact, massimo rio, orologi LONGINES, OME- 40,00  anziani diurno oppure giorno e 328 2877578 fatti 3000 km in 3 anni. Prezzo GA etc. statue in bronzo, oro, 035 721613 giocattoli in latta dal 1950 in giù notte. Referenziata Decoratrice offresi per trasfor- trattabile Vendo completo in vera pelle ed antiquariato in generale. 389 5442682 Signora italiana cerca lavoro mazione di mobili e oggetti 331 3510674 per motociclisti marca Dainese. 329 1330594, Mirko come badante fissa, a ore o come d’arredo, pittura su stoffa, deco€ 130,00 Cerco lavoro da svolgere presso collaboratrice domestica refe- razione murale, anche per came- Svendo chiodo originale in346 2254707 Cerco oggettistica militare, mela mia abitazione oppure lavoro renziata. rette bimbi. tutto personalizzato glese pelle prima qualità fodera part-time. Ho esperienza come 340 7152762 e unico. Consigli d’arredo. nera taglia 50 in perfette condi- daglie, distintivi, elmetti, divise, documenti, e tutto quello che è Vendo barre portatutto univerimpiegata assicurativa e anche 320 8982318 zioni € 100,00. inerente al periodo della guerra sali per grondaietta marca “Thucome operaia, badante, sartoria Signora ucraina con attitudini ed 339 5259542 le” in buono stato. € 40,00  333 3959943, Paolo e altro ancora. esperienza con le persone anzia- Cerco persone in Italia che han035 721613 329 4365377 no contatti commerciali in Ame- Vendo abbigliamento e accesrica Latina, Cina, Romania e sori donna taglia 40/42. Prezzo Cerco vecchie bici da corsa dal 1900 al 1980. Sono un appassio- Vendo 4 pneumatici invernali, Moldavia. in base all’articolo. di cui  2 in ottimo stato marca nato di ciclismo. 328 4629500, dalle 10 alle 12 o 333 2890255 PIRELLI, mis. 155 x 65 R14  a € 338 4284285 dalle 14 alle 18, Igor 100,00 (trattabili) per passaggio Poltrona x anziano con Consulente cerca collaboratori, 2 motori x alzata della Compro antiche macchine a nuova auto. chiamare per un appuntamento seduta+poggiagambe e schiena- caffè espresso anche guaste o 340 3784985 informativo anche via skype le reclinabile colore rosso usata incomplete Cerco portasci per Fiat Punto 3 393 3787103  3 giorni. COME NUOVA VERO 338 9244239 porte AFFARE VENDO zona CENE; 035 770615 Ricerchiamo pony pizza au- prezzo € 600,00 trattabile ritiro a Amicizie tomunito, residente a Vertova o vostro carico limitrofi per lavoro serale. 328 8069090 Cerco vecchie auto sportive anPensionato e vedovo, classe 035 721654 che da sistemare Vendo materassi memory di 1952, cerca donna seria e sincera 335 322881 per una bella amicizia e magari Cercasi persona per condivisio- varie misure, ancora sigillati. una futura relazione. ne orto Causa trasferimento. Cerco auto sportive vecchie 331 3510674 035 754864 – 392 0755141 328 7626180, Stefano anche da rally Vendo collezione francobolli Pensionato cerca signora per 347 9493519, inviare sms Altro amicizia e compagnia.  usati italiani e stranieri 377 2076820 334 3354461 Vendo monete 5, 10 e 20 lire Immobili degli anni 50,70,80 e 90 Vendo bicicletta donna con Uomo 40enne bella presenza 334 3354461 cambio usata pochissimo da pro- single, serio e mai sposato, cerca RUBRICA A PAGAMENTO donna carina, seria e simpatica vare € 120,00 per amicizia ed eventuale relaVendo seggiolino bambino per 328 2726695 zione. Mandare SMS  Fiorano al Serio, affitto bibici universale € 25,00 locale arredato al terzo e 349 7488417, Ore pomeridiane Vendo montone “shearling” ta- 347 9493519 ultimo piano con ascensore. glia 44 color bronzo € 100,00 Uomo 60enne carca compagna Termoautonomo, camera e Vendo coperta in lana merinos 320 1732284  per amicizia ed eventuale rela- caldaia nuove. Cantina, box, matrimoniale € 50,00 giardino in comune. Par320 1732284 Vendo asse da stiro “FOPPA- zione cheggio. € 350,00 mensili. PEDRETTI ASSO” completo di 320 7856377 C.e. E 140,98 kwh/m2q Vendo materiale da pe- mobiletto € 200,00 Imprenditore brillante e distinto, 348 5631243 sca nuovo e usato: canne, 340 2679092


AL 1177

Albino - In zona nel verde in residence, trilocale al piano terra con giardino e doppio box. € 154.000 D 109,8

AL 1084

Albino - Via Mazzini, ampio appartamento al secondo piano da ristrutturare di mq.160 possibilità di 2 unità. No Ape

AL 1175

Albino - In zona centrale prestigioso ufficio al piano terra composto di due vani più servizi. Soffitto in pietre a vista. VENDITA € 150.000 AFFITTO € 6.000 annui G 104 C 120

AL 1188

Albino - Casale, Ampia villetta di testa su

tre livelli con giardino sui 3 lati. Ingresso, ampio soggiorno con camino, cucina abitabile, tre camere, 2 bagni. Taverna, cantina, lavanderia. Ottime le finiture.Box doppio. G 200 AL 1155

Albino - Casa su 3 livelli, ampia metratu-

ra, soggiorno, cucina, 3 camere, 3 bagni, studio, taverna, cantina, 2 box. Porticato e ampio giardino € 450.000 D 120,22

AL 1146

Albino - Zona verde e tranquilla, esclusivo terreno edificabile residenziale ideale per la realizzazione di villa/e, bellissima esposizione solare.

Info in ufficio No Ape C119

AL 1126

Albino - Cascinale di mq 370 su 3 livelli completo di area esclusiva di mq 1.000 oltre a locali box, pollaio, recinti animali, ecc. € 170.000 G 300

Albino - In villa di sole tre famiglie, appartamento quadrilocale di grande metratura con ampia terrazza. Giardino e box. G 200

AL 242

AL 1143

Albino - Bilocali, trilocali, quadrilocali e attico. Ultime disponibilità, nuovo in zona centrale e servita. MUTUO TASSO FISSO 0,5% Cantine e box singoli o doppi. C 87

Albino - Zona centralissima, poste, fabbricato completamente da ristrutturare. Ideale per imprese, Si valuta permuta. NO Ape

AL 1169

Albino - In Valle del Lujo, appartamento posto al secondo ed ultimo piano, con ingresso, soggiorno, cucina, camera, studiolo, bagno, balcone. Cantina € 60.000 G 378,83 GA 100

Cene - In zona verde e panoramica, intera proprietà con oltre 50.000mq di terreno e vari rustici abitativi e rurali. Serviti da strada. G 296,25

Cene - In zona tranquilla, casa singola da sistemare, disposta su due livelli circondata da ampio giardino. € 220.000 G 288,19

Gazzaniga - Zona centrale, appartamento con ingresso, salone, cucina, 3 camere da letto, 2 bagni, terrazzi. Affare SOLO € 65.000 F 206,25

P 064

N 146

GA 081

Nembro - Trilocale in palazzina, internamente da ristrutturare, completo di cantina e box. Ideale anche artigiano. € 49.000 No Ape

Gazzaniga - Ufficio di ampia metratura in zona fronte strada di passaggio, open-space di Mq. 185 € 147.000 F 64,91

Pradalunga - In contesto completa-

mente e finemente ristrutturato, appartamenti di varie metrature, scelta capitolato. Prezzi interessanti B

AL 1109 B

AL 1173

Albino - In casa di sole 2 famiglie, apparta-

mento al secondo e ultimo piano: ingresso, doppio salone, cucina abitabile, 2 camere, bagno, balconi. Giardino di proprietà esclusiva. Serramenti nuovi. Da ultimare. € 99.000 No Ape GA 097

Gazzaniga - Nel grattacielo al piano settimo con ascensore, luminoso trilocale con superba vista. Da riattare. SOLO € 32.000 G 190,01

AL 1098

AL 1069

Albino - Zona verde, proponiamo intera proprietà di circa 17000 mq con annessi vari rustici e corpi di fabbrica (oltre 700 mq) da ristrutturare. Info in ufficio No Ape

AL 1176

Albino - In bifamiliare, ultimo piano quadrilocale su 2 livelli, bilocale piano terra con giardino. Classe energetica “A”. In costruzione. Possibilità scelta capitolato. CA 001

Casazza - vendesi/affittasi capannone singolo di 900 mq, circondato da area asfaltata di 2.500 mq. Info in ufficio D 216,68

GA 095

Gazzaniga - Zona centrale e storica, re-

cente trilocale da recupero edilizio. Muratura in pietra a vista e solai con travi in legno. Terrazza esterna vivibile e giardino privato. Completo di box e cantina. € 157.000 D 117

G 014

Albino - Vendiamo capannoni di Gandino - Area edificabile induvarie metrature da 200 mq a 1.200 striale di mq 10.000, utili mq 4.500 mq No Ape e mq 2.855 di slp. Ottima posizione servita da strada No Ape


> NOTIZIE < 18 > Questo vecchio detto ben sì addice alla Società Ciclistica Gazzanighese, presieduta dall’ex-ciclista professionista Mauro Zinetti, che ha cominciato molto bene la sua stagione 2018 raccogliendo piazzamenti, già due vittorie e tante soddisfazioni sia con i piccoli atleti della categoria Giovanissimi che con gli Esordienti. Una conferma della bontà del vivaio della società seriana che da tanti anni lavora per la crescita dei giovani ciclisti. In particolare, domenica 8 aprile è arrivata la prima vittoria per merito del giovanissimo Luca Bertola che si è imposto, a Vertova, nel 7° Trofeo Alimentarli Azzola e & Morettini, nella batteria dei G3. Grazie ai piazzamenti anche degli altri ragazzi del team, la SC Gazzanighese si è piazzata al terzo posto nella classifica a squadre, lo stesso risultato ottenuto anche alla prima uscita stagionale a Ponte San Pietro, il 2 aprile, a Pasquetta, nel Trofeo Città di Ponte San Pietro. Sempre domenica 8 aprile,

PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

Chi ben comincia è a metà dell’opera anche gli Esordienti sono stati protagonisti a Calusco d’Adda. Nella gara riservata ai ragazzi del 1° anno, intitolata 49/a Medaglia d’Oro Giovani dell’Oratorio, vinta con un assolo dal piemontese Christian Donatelli (Pedale Ossolano), è salito sul terzo gradino del podio Simone Gualdi. Bravissimo anche Thomas Pedrini che si è classificato al sesto posto. Nella sfida degli Esordienti 2° anno, che si sono contesi la 49/a Medaglia d’Oro Pol. Caluschese, decimo posto in volata per Yuri Carroni. Gli Esordienti erano già partiti molto bene all’esordio di domenica 28 marzo a Corbetta, nel 2° Trofeo Ristorante Annovazzi, dove nella sfida tra i 1° anno si erano piazzati al quarto posto Thomas Pedrini e al sesto Simone Gualdi. Anche a Verdellino, il 15 aprile, i Giovanissimi di Zinetti ben si sono comportati, impegnati nel 3° Trofeo Città di Verdellino – 3° Memorial Ambrogio Marziali. Il G3 Luca Bertola è giunto ter-

zo, il G4 Mattia Mazzoleni quarto, il G6 Diego Nembrini secondo e quarto Filippo Pandolfi nel G1. Nella speciale classifica a squadre, vinta dal GC Almenno, quinto posto per la SC Gazzanighese. E andiamo a Villongo, dove il 22 aprile si è disputato il 25° Trofeo Giovanni Cadei a.m., abbinato al 23° Trofeo Giorgio de Laurentis a.m. L’evento è stato impreziosito, nelle prove femminili, dello svolgimento della prova del Trofeo Rosa che ha richiamato le migliori atlete provenienti da tutta la Lombardia.  Un mese di aprile in gran spolvero anche per i miniciclisti della categoria Esordienti che, se anche non hanno trovato ancora la vittoria, sono sempre tra i primi classificati nelle varie gare a cui hanno preso parte. Ripercorriamo un po’ quelle che sono state le performance delle ultime settimane. Partiamo da domenica 15 aprile a Correzzana (Monza e Brianza), quando nella gara riservata

agli Esordienti 1° anno Simone Gualdi si è classificato al quarto posto e Thomas Pedrini all’ottavo. Domenica 22 aprile a Spirano (Bergamo), nel 35° Circuito di Spirano, vittoria sfiorata da Thomas Pedrini, battuto solo da Myles Porcelli (Feralpi Monteclarense) tra gli Esordienti 1° anno, dove Simone Gualdi ha colto il quinto posto. Nella gara degli Esordienti 2° anno, invece, decimo posto per Yuri Carroni. Poi, il 25 aprile, a Crenna di Gallarate (Varese), Simone Gualdi è giunto quinto tra i ciclisti del 1° anno, mentre domenica 29 aprile, a Nave (Brescia), si è classificato al terzo posto nel 21° Memorial Bussacchini Luigi. Infine, martedì 1° maggio, a Montichiari (Brescia), nel Trofeo Zio Bigio, sempre tra gli Esordienti 1° anno, è stato ancora Simone Gualdi a salire sul terzo gradino del podio, con il compagno Thomas Pedriniche è giunto nono. Sotto i riflettori ancora i Giovanissimi mercoledì 25

aprile, ad Albano Sant’Alessandro, impegnati nel Trofeo Polisportiva Albano Sant’Alessandro, valido come Campionato Provinciale Gimkana. I padroni di casa hanno fatto il diavolo a quattro, conquistando addirittura quattro titoli. Ma ben si sono comportati i piccoli ciclisti di Gazzaniga. Soprattutto Mattia Mazzoleni, primo fra i G4. E piazza d’onore per Tommaso Pandolfi fra i G1. Nei G3, quinto posto per Luca Bertola e sesta piazza per Mirko Nembrini. Nella classifica per società, quarto posto per il GC Gazzanighese. Ed eccoci ancora con i giovanissimi, domenica 6 mag-

Un’estate ricca di attività Grande fermento all’oratorio di Vertova per la preparazione di quella che sarà un’estate piena di eventi. Lunedì 07 maggio scorso sono iniziati il 25° trofeo intitolato alla memoria di Gualdi Gian Mario, il 3° trofeo di calcio a 7 con la categoria dei pulcini e il 2° trofeo di pallavolo con le categorie esor-

dienti e miniallieve. Queste manifestazioni dureranno fino a sabato 26 maggio. Da lunedì 11 giugno, grazie alla collaborazione con il CSI di Bergamo, ci sarà poi il torneo notturno di calcio categoria liberi intitolato alla memoria di Cortinovis Angelo. Mentre dal 2 luglio, per due settimane, si da spazio alla grandissima novità di questa estate: il torneo di calcio a 5 dedicato ai ragazzi. Sul nuovo sintetico di Vertova si affronteranno squadre di pul-

cini, esordienti, giovanissimi e allievi. Un antipasto di quello che ormai da undici anni è diventato un appuntamento fisso e gettonatissimo: il torneo di calcio a 5 categoria liberi che dal 16 fino al 29 luglio saprà regalare emozioni a non finire. Tutto questo fa da contorno all’immancabile Cregrest che quest’anno si terrà dal 25 giugno al 20 luglio, seguito poi dalla consueta festa dell’oratorio che quest’anno prenderà il via sabato 21 per

Gazzaniga

gio, a Seriate, per il 43° Trofeo Cremaschi e il 17° GP Veterani Sportivi Bergamo, a cura della GC Gi-Effe Fulgor Seriate. Fra i G2, ottima piazza d’onore per Luca Bertola, e fra i G1 quinto posto di Filippo Pandolfi. Ora, dopo l’aspetto agonistico, la GS Gazzanighese è attesa a livello organizzativo. Infatti, il 27 maggio è in programma il campionato provinciale su strada per la categoria Esordienti, che vede in pista proprio la compagine di Mauro Zinetti. La corsa vale per la conquista anche del Trofeo Lanza Costruzione e Trofeo Autotrasporti Imberti. Ti.Pi.

Vertova

concludersi domenica 29 con i giochi gonfiabili al coperto, ottima cucina, pizzeria e griglia, tanta musica e ogni sera sorprese a non finire. Tutte le informazioni sono disponibili presso l’oratorio oppure sulla pagina facebook Oratorio Vertova (@OratorioVertova), vi lasciamo qui un’anticipazione con la locandina del torneo notturno di calcio a 7 che, come detto, prenderà il via lunedì 11 giugno. B.B.

Fiorano alSerio

Droghe, fumo, alcol, …prevenzione. Centro di Ascolto e Auto-Aiuto “Promozione Umana” Prevenzione, attenzione alle dinamiche giovanili, sguardi maturi e consapevoli sul comportamento dei figli, cura delle relazioni informali. Sono questi alcuni dei messaggi che il Centro di Ascolto e di Auto-Aiuto dell’associazione “Promozione Umana” di don Chino Pezzoli invia alle comunità, in particolare alle famiglie, alle parrocchie, agli oratori, per prestare un’attenzione speciale ai giovanissimi, per riempire quel vuoto che spesso viene occupato subdolamente dalla droga, dal fumo, dall’alcol, che poi trasforma e distrugge le menti e i cuori. Spesso, infatti, sono gli atteggiamenti sbagliati dei genitori ad innescare problematiche nei figli. Opportuno infondere autostima, per permettere ai figli una buona crescita mentale e caratteriale, tale da far affrontare nel migliore dei modi le prove della vita, fiducioso nelle proprie capacità. Ma attenti, per sviluppare nei giovani una sana autostima bisogna creare un ambiente familiare, scolastico e sociale che valorizzi a dare sempre di più. E sono soprattutto i genitori, ma anche gli insegnanti a fornire i giusti riconoscimenti. Quindi, al bando la disistima, la mancanza di autonomia, condizioni che portano ad instabilità sociale, all’incapacità di saper gestire la vita

di tutti i giorni fuori dalle relazioni più strette. Al bando gli ambienti familiari troppo protettivi e sostitutivi. Da qui possono nascere le condizioni per una dipendenza. Il Centro di Ascolto e di Auto-Aiuto dell’associazione “Promozione Umana” di don Chino Pezzoli è un servizio, che opera ormai da 20 anni e ha sede a Fiorano al Serio. Una realtà ben conosciuta (purtroppo) sul territorio, che si occupa di dipendenze da droga, fumo e alcol, e che si impegna attivamente sul territorio della Val Seriana, con l’intento di essere presenza visibile e significativa. Una porta dove bussare con tranquillità, uno spazio d’incontro e confronto dove le famiglie in difficoltà, che stanno vivendo al loro interno il problema della tossicodipendenza e del disagio giovanile possono trovare appoggio e sostegno concreto e morale. Chi fa parte di questo gruppo di “auto-aiuto” trova modo di offrire e, nello stesso tempo ricevere, consigli e aiuti concreti nella speranza di trovare soluzioni ai troppi drammi che si verificano nelle famiglie. Diverse le tappe del percorso. Favorisce gli incontri tra i soggetti tossicodipendenti e gli operatori del centro, ma soprattutto il rapporto con le famiglie dei tossicodipendenti e gli operatori. Verifica la disponibilità ad

intraprendere un programma terapeutico e le condizioni idonee per la convivenza nel gruppo. Propone una valutazione congiunta con il Ser.t competente, la lettura e l’accettazione del programma terapeutico, l’impegno a sostenere alcuni incontri di preparazione, la disponibilità

alla disintossicazione Una volta entrato in comunità, qui si offre alla persona dipendente la possibilità di riconoscere la sua “malattia” e curarla, attraverso un ambiente “pensato” e realizzato ad hoc con alcune caratteristiche terapeutiche ed educative.

Per la cronaca, il programma comunitario dura circa tre anni. Per chi volesse incontrare il Centro di Ascolto e di Auto-Aiuto dell’associazione “Promozione Umana” di don Chino Pezzoli può telefonare allo 035/712913 o al 338.8658461 oppure inviare

una e-mail a centrodiascoltofiorano@virgilio.it o ancora recarsi al centro (via Donatori di Sangue, 13) tutti i mercoledì, dalle 20.30 alle 22.30.

Luisa Pezzotta

La testimonianza Ero ad Ardesio lo scorso anno. Era giugno, avevo sentito di un incontro con don Chino Pezzoli, e ci sono andato. Bello vederlo così pimpante, nonostante i suoi oltre 80 anni. Bella la sua grinta, la sua voce forte, quando lancia anatemi contro il potere della droga, ma soprattutto contro chi sottovaluta il problema. Bella la sua storia, quando la sciorina nel suo intervento, ma soprattutto toccante la sua testimonianza, quella di un prete “portiere” che gioca in difesa della vita, contro le dipendenze, per aiutare giovani devastati. E su questi temi non ha fatto sconti. Ha parlato a braccio, partendo prima da temi come affettività, autostima, fiducia, regole, senza trascurare quella realtà che ogni giorno tocca con mano nelle comunità dove è operativa la costellazione di “Promozione Umana”. Quello che più mi ha colpito è che non ha parlato, se non in minima parte, di eroina e cocaina, ma di spinelli, andando contro chi minimizza il potere di certi stupefacenti, il cui principio attivo è ora di 50/70 volte più forte di qualche anno fa; in pratica, un grammo di marijuana e hashish ha un effetto sui neurotrasmettitori pari alla cocaina. O bella, mi sono detto. Ma io conosco alcuni amici che fanno uso di spinelli e, in verità, a volte non sanno più riconnettere, non sanno più ascoltare, non sanno dove si trovano, hanno perso anche la dimensione dello spazio e del tempo. E, poi, ho sentito che don Chino è stato durissimo contro chi, già da qualche anno, dice di essere favorevole a legalizzare le cosiddette droghe leggere. Insomma, mi si è aperta una dimensione che non immaginavo. E da lì sono partito per i miei ragionamenti e le possibili azioni che poteva fare, proprio con i miei amici. Ma subito, di rincalzo, ecco che attacca anche i genitori. O bella, mi sono ancora detto. Non ha risparmiato critiche verso di loro, che spesso minimizzano l’uso degli spinelli. L’ho visto arrabbiato, preoccupato. E quando poi ha analizzato la situazione nelle Valli Bergamasche, beh allora mi sono sentito scuotere. Non più dipendenza all’eroina come negli anni ‘80, quando proprio lui aprì le prime comunità in Val Seriana, ma una nuova poli-tossicodipendenza. Ora, infatti, c’è alcol, cocaina, eroina, chetamina, popper. E anche psicofarmaci e sostanze sostitutive come il metadone. L’appello che ha lanciato era chiaro: prevenzione. Ma attenti, questa non è tanto una questione di controllo, ma di relazioni. Chi si butta nella dipendenza, nell’alcol, nella droga lo fa per riempire un vuoto di relazioni, di legami affettivi, di dialogo. Ecco, quindi, le parole magiche: sensibilità, affettività, vicinanza dei genitori con i propri figli, ai quali infondere fiducia, serenità, regole, buone abitudini. Mi sono detto: cosa posso fare? Semplice, ho fatto. Ora, mi sto impegnando in Oratorio e a scuola, cercando di aprirmi con chi prima non gradivo, di andare incontro a chi è aggressivo, di coinvolgere chi appare solitario. E tutto sta diventando più bello. A.S.


Approvato il Bilancio 2017

Maggio 2018

N 51

I ragazzi di Colzate rivivono lo “Zecchino d’Oro”

Sognando una canzone 2018, 3° edizione, un altro grandissimo successo per questo piccolo paese di nome Colzate. Il tutto si è svolto Domenica 29 Aprile alle 20.30 presso la palestra di Colzate che, per l’occasione, si è riempita di numerosi parenti, amici e conoscenti delle nostre “Star”. 31 ragazzi colzatesi, tra i 7 e i 12 anni, si sono esibiti in una serie di canzoni del famosissimo Zecchino d’Oro, canzoni dal 1963 al 2017. Un grosso impegno per tutti questi giovani ragazzi che per mesi hanno dedicato parte del loro tempo libero allo studio di tutte le canzoni, sia proprie che del coro, a casa ma anche presso l’Oratorio di Colzate con prove singole e collettive. Ambientati su una nave pirata appositamente costruita per l’occasione, con favolosi costumi a tema cuciti da una gentilissima nonna colzatese, hanno visto i loro sforzi ripagati dai numerosissimi applausi e complimenti del pubblico. Una serata ricca di emozioni, soprattutto anche grazie alla presenza di Sara Calamelli, vincitrice della sessantesima edizione dello Zecchino d’Oro, edizione del 2017, che con la sua canzone “Una parola magica” ha chiuso questa fantastica serata con i nostri ragazzi a farle da coro. Due presentatori d’eccezione hanno condotto e colmato la serata di risate, coinvolgendo anche il pubblico in una performance canora, Capitan Uncino, che ha fatto il suo ingresso sul palco volando letteralmente, grazie a una linea vita appositamente montata per l’occasione, e Spugna, al femminile, interpretata da Maura, mentre i nostri ragazzi venivano egregiamente guidati musicalmente da altri due maestri d’eccezione, Peter Pan, interpretato da Denis e Trilly, interpretata da Cristina. Non possiamo quindi non ringraziare i nostri sponsor, “Diamoci un Taglio da Ale” di Vertova che ha magnificamente acconciato tutte le nostre ragazze, “Sogno d’Amore” di Gazzaniga che ha offerto dei gustosissimi dolci, “Tecnoservice” di Colzate, “Centro Estetico Roberta” di Vertova, “Pizza Flash” di Colzate, “Dolce Pausa” di Colzate, “Linea Vita di Meno Flavio” che ha montato la fune in acciaio per l’ingresso di Capitan Uncino, Officina Meccanica “OMECA” di Andreoletti Mirko, “Fiorista Picinali” di Fiorano al Serio. A seguire, ma non meno importati, Andrea Coter tecnico alle luci e Omar, il fonico; ed ovviamente tutto lo STAFF: Patrizio, Patrizia, Claudia, Mario, Deborah, Denis, Cristina, Maura. Un grazie di cuore va ai genitori e alla sorellina di Sara Calamelli che, partendo da Faenza, non ci hanno pensato un attimo a presenziare al nostro evento. Grazie al nostro Sindaco Adriana Dentella, all’amministrazione comunale, al nostro Don Paolo, a tutta la Parrocchia di San Maurizio, e ovviamente grazie a tutti i genitori che hanno sopportato tutte le nostre richieste per le numerose prove. Concludendo, GRAZIE a tutti quelli che hanno creduto in noi e a rivederci all’anno prossimo!

Fiori, Bambini ed Eventi animano le “AULE ALL’APERTO”

Mentre le due classi di adulti continuano il corso pratico (calendarizzato da gennaio a giugno) sulle erbe officinali spontanee, sotto la guida di Gianluca Bellini, ad aprile sono state avviate le iniziative di educazione ambientale per le scuole e sono in programmazione fino a giugno vari eventi di ecologia pratica a Colzate. I primi ospiti del Frutteto didattico sono stati i bambini della scuola primaria di Fiorano al Serio, poi i bimbi della scuola dell’Infanzia di Colzate e infine varie classi della scuola primaria di Colzate; quest’anno gli studenti saranno tutti impegnati nell’osservazione della fioritura dei meli e nella creazione di opere pittoriche ispirate alle forme ed ai colori della natura. La collaborazione stipulata tra Amministrazione Comunale e cooperativa sociale onlus ORIGAMI (Clusone) ha permesso di assicurare visite guidate e attività educative tra aprile e maggio a supporto delle insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Vertova impegnate al progetto d’Istituto “ArtisticaMente”. La collaborazione prevede anche una progettazione per l’anno 2018-2019 affinché si possa offrire alle scuole della media valseriana una piattaforma di educazione ambientale a km zero. Grazie al confronto con le insegnanti e la cooperativa sociale si sta già lavorando per ospitare a settembre un “Festival” nell’area del frutteto e negli spazi attigui alla pista ciclopedonale;  tutto ciò per dar spazio e valore sia alle opere artistiche degli studenti che al territorio. Nel frattempo sono ultimate le opere di manutenzione straordinaria nell’area del Frutteto, intraprese per sostituire i pali di sostegno delle reti antigrandine di alcuni filari. Il lavoro è stato possibile grazie al finanziamento concesso dalla Comunità Montana Valle Seriana. La manutenzione dell’impianto è stata affidata, per tutto il 2018, all’Azienda Agricola “Il Fienile”  di Alzano Lombardo,  con la direzione e supporto del suo esperto perito agrario, Moioli Giancarlo. L’Orto Urbano (viale Lombardia) e l’Orto Botanico delle Erbe Officinali (loc. Santuario di San Patrizio) ospiteranno i laboratori previsti in calendario per fine maggio ed inizio giugno; eventi proposti in collaborazione con l’ORTO BOTANICO di BERGAMO, partner dell’Associazione RETI ORTI BOTANICI DELLA LOMBARDIA. Il corso pratico e la conferenza, correlati alla coltivazione ed al consumo sostenibile,  sono programmati a giugno, grazie all’Associazione “Comunità Mais Spinato” ed alla disponibilità dei MAESTRI AGRICOLTURA BIOINTENSIVA BERGAMO oltre che dell’esperto internazionale Juan Manuel Martinez Valdez, dell’Associazione ECOLOGY ACTION Y ECOPOL  AC. Non mancate a queste occasioni di incontro … per scoprire insieme curiosità e saperi, vivendo il bello della primavera ed inizio estate 2018 ! Per informazioni: Simonetta Cevenini – Consigliere delegato

In data 26 aprile è stato approvato, in consiglio comunale, il rendiconto dell’esercizio finanziario della gestione 2017. Sotto l’aspetto tecnico, il rendiconto costituisce il documento di sintesi che conclude il processo di gestione che ha avuto inizio con l’approvazione del bilancio di previsione 2017 da parte del consiglio comunale con deliberazione n.5 in data 13.3.2017. L’avanzo di amministrazione ammonta a € 106.000 dei quali € 60.000 spendibili dai prossimi mesi (gran parte di questa somma servirà per spese correnti) ed i restanti sono bloccati fino a settembre quando la regione Lombardia deciderà se stanziare gli spazi finanziari. L’Amministrazione ha predisposto il Bilancio cercando di mantenere alto il livello di qualità dei servizi offerti alla popolazione e si ritiene che i risultati ottenuti siano soddisfacenti, con i limiti e le difficoltà dovute alla scarsa disponibilità di risorse trasferite dallo Stato. Si ritiene inoltre di aver usato tutta la parsimonia e la diligenza dovuta nelle spese e che questa sono state effettuate in conformità alle vigenti disposizioni. Massimo Ongaro

Fragilità del territorio

I lavori di prevenzione sono fondamentali Prosegue in modo costante e periodico l’attività di monitoraggio, controllo e pulizia per la tenuta in sicurezza del nostro territorio comunale. Una rete complessa di opere che garantiscono un minor rischio idrogeologico sul territorio: lavori poco appariscenti ma di grossa importanza che periodicamente necessitano di interventi di manutenzione come: il controllo della tensione delle funi delle reti in aderenza poste sul versante della strada S.PatrizioBondo, la pulizia del vallo paramassi a Colzate, la pulizia delle vasche di decantazione delle acque lungo la mulattiera di S. Patrizio o in Canal di Frà, la pulizia Vallo Paramassi dell’alveo Pisonda e Bertulet, il controllo dei vetrini che monitorano la stabilità dei massi sul versante S. Patrizio- Bondo. Tali interventi realizzati dall’Amministrazione Comunale, vengono effettuati anche grazie al prezioso lavoro del Corpo Volontari Anti Incendio Boschivo di Vertova. Tante volte non ci rendiamo conto dell’importanza di avere tombotti e vallette pulite per la prevenzione al rischio idrogeologico. Questi importanti manufatti necessitano di una costante manutenzione. Ci sono persone che sottovalutano l’importanza di queste opere preventive andando a gettare ramaglie e rifiuti che ostacolano il regolare deflusso delle acque causando un potenziale pericolo per cose e persone! Ricordiamoci che prevenire è meglio che riparare i danni! C. G. Assessore Lavori Pubblici

Vetrino per il monitoraggio del movimento di massi e rocce

Vasca di decantazione lungo la mulattiera per il santuario di S. Patrizio


> VARIE < 20 >

PAESE MIO Maggio 2018

PAESE MIO BG

LETTERE AL DIRETTORE Val Vertova: quanti ricordi!

Gent. Direttore, sono una nonna di 79 anni e leggo volentier il giornale “Paese Mio”. Proprio oggi ho letto (ndr: si fa riferimento al numero 112 - Aprile 2018 pagina 10) che a giorni ci sarà un nuovo incontro per decidere sulla questione “CENTRALINE IN VALLE VERTOVA”. Ricorso presentato dall’immobiliare I° Sole! Ci risiamo. Cosa volete che sappiano questi benefattori di Vertova e del suo torrente. Loro hanno visto un buon affare, non per i vertovesi ma “pro nobis”. Cosa ne sanno loro delle nostre prime passeggiate, le nostre prime vacanze...loro che sono nati col culetto nel burro, quello raffinato, loro che per le vacanze vanno in um posto “alla moda”, non vanno a piedi come facevamo noi. Ed era già una festa, grandi e piccoli sui prati e nel torrente...anche se avevamo poco nella pancia era già gioia e serenità. Ora,

loro, i benefattori, vanno in crociera e fanno la “DIETA COSTUME”. Noi bambini, ospitati in cascina in Valle Vertova, siamo cresciuti sani e contenti. Io sono una di quei bambini ospitati. Nata nel novembre del 1939, secondogenita e con un fratellino in arrivo, nel 1941 sono stata portata in Valle Vertova e, ancora oggi, la penso come se fosse “casa mia”. L’ovetto nel pollaio, la polenta sul fuoco,il late appena munto nel secchio, la panna rubata con il ditino, le erbe raccolte per la minestra, le nocciole, i cornioli più dolci delle caramelle. Tutte queste cose facevano parte dei nostri giorni e la sera, tutti sull’aia a sfogliare granturco per poi fare la farina per la polenta e, le foglie, per rifare i paiù (quasi materassi!). Cosa nesanno queste persone delle candele o delle lanterne a gas...loro ora, schiacciano un bottone e la

luce arriva. Un sasso grande nel torrente era la “nostra” lavatrice. Certo, ci si adattava...però, a noi, l’acqua non è mai mancata; acqua buona e fresca che arrivava fino alle fontanelle delle piazze di Vertova. All’epoca erano pochissimi coloro che avevano l’acqua in casa. Ricordo spesso anche la mia balia che mi insegnava il Padre Nostro ma aggiungeva sempre una preghiera strana. Io, allora, non la capivo e pregava chiedendo a Dio di punire quelli che, fingendo di fare del Bene aipoveri contadini, toglievano loro anche quel poco che avevano. Ricordo altri “benefattori” che, rovinando l’ingresso della Valle, costruirono una porcilaia. L’odore che arrivava fino in paese era terribile. Insime arrivarono anche le zanzare...finestre chiuse giorno e notte, noi a Vertova non le avevamo mai viste così grosse (sembravano calabroni). Il lavatoio in

Vacanze in Val Vertova: estate 1959 e 1960 Piazza San Lorenzo era di- qualche “benefattore” si “Benefattori” che a noi verventato il loro regno. arrabbiò arrivando a dire tovesi le centrali nel torrenLe nostre mamme lavavano che l’acqua si poteva persi- te Vertova non servono e che tutti i loro panni allavatoio no bere! serve un esame di coscienza e quando protestarono per Spero che tutti questi ricordi il cattivo odore, ricordoche facciano capire agli attuali Lodovica Caterina Bernini

“Camminata delle Famiglie” con l’Asilo Nido comunale Tutti insieme, in amicizia e allegria, passeggiando per le vie di Vertova, chiacchierando e condividendo le proprie esperienze di genitori, ma anche giocando e facendo merenda. Il prossimo 26 maggio è una data da ricordare. Nel solco delle iniziative previste dall’anno educativo 2017-2018, l’Asilo Nido comunale, infatti, organizza la “Camminata delle Famiglie”, una grande festa, con tanti bambini e i loro genitori, ma anche con nonni e parenti al seguito, per stare insieme, trascorrere alcune ore del pomeriggio in compagnia, chiacchierando e socializzando, ma anche coinvolgimento l’intera comunità. Del resto, si attraverseranno le vie della città,

parendo dal parco dell’exConvento, e percorrendo via SS Trinità, via Albertoni, per poi rientrare ancora al parco. Durante il percorso sono previsti momenti di festa e di animazione. La partenza è fissata per le 15.30, e l’arrivo è previsto per le 17, non prima che si svolgano delle soste tematiche lungo il percorso: infatti, dapprima si incontreranno gli amici-volontari della sezione AVIS, che distribuiranno palloncini colorati a tutti i bambini. Quindi, in via San Rocco, i commercianti della zona faranno una bella sorpresa a tutti i partecipanti, soprattutto ai bambini. Suggestivo il passaggio lungo il torrente Vertova, dove è prevista l’iniziativa “Scopria-

mo il terrente”. E gustoso e atteso sarà l’arrivo al parco, dove si condividerà la merenda. Lungo il percorso, poi, ci saranno altre due soste per scattare “foto di gruppo”. Una “Camminata delle Famiglie” che si prevede molto partecipata, per poter così illustrare l’esperienza dell’Asilo Nido. In questo caso, il camminare insieme sarà l’occasione per unire, in uno stretto legame di interessi e motivazioni, genitori, bambini e personale della struttura: camminare insieme per crescere insieme. A proposito di esperienza dell’Asilo Nido comunale: lo scorso 12 maggio, dalle 9.30 alle 11.30, ha avuto luogo il tradizionale Open Day, una mattinata di apertura al

pubblico per la visita della struttura che ospita i bimbi del paese, fin dai loro primi mesi di vita, e per illustrare i programmi ludico-ricreativi. L’Asilo Nido, che ha sede in via Convento 12, nei pressi del Centro Culturale Testori (ex-Convento), accoglie bambini e bambine dai 3 fino ai 36 mesi di età, offrendo alle famiglie un valido sostegno nella crescita dei propri figli, i quali quotidianamente hanno la possibilità di trascorrere un po’ di tempo in un ambiente dedicato, pensato appositamente per loro, ricco di stimoli per una crescita ideale e salutare. Molteplici le proposte e le attività messe in atto dalle educatrici dell’Asilo Nido comunali, tra le quali un

progetto di continuità tra Nido e Scuola dell’Infanzia, accompagnando i bimbi che affrontano questo delicato passaggio; laboratori serali per favorire la relazione tra gli adulti; e progetti di formazione per genitori, per condividere momenti di dialogo, scambio, aiuto e consiglio reciproco. La presenza della psicopedagogista offre, altresì, gratuitamente, la possibilità di usufruire dello sportello psicopedagogico per un momento di consulenza professionale.

Vertova Oltre a questo, il Nido organizza anche delle feste, per favorire le occasioni conviviali, di conoscenza e relazione, nonché gite alle piscine del Centro Sportivo CSC di Casnigo, nei periodi estivi, per il primo approccio con il mondo acquatico. Per maggiori informazioni, è possibile rivolgersi presso il Comune di Vertova (Ufficio Servizi alla Persona) o telefonare allo 035/711562. T.P.

“Porchetta solidale” per i terremotati Continua il sostegno di Gazzaniga e Orezzo verso le popolazioni dell’Italia centrale colpite dal terremoto. Per iniziativa della Pro Loco Gazzaniga-Orezzo, le due comunità rendono ulteriormente concreta la loro vicinanza alle famiglie del centro Italia che vivono ancora in situazione di disagio, promuovendo diverse iniziative di gemellaggio. In particolare, rivolte alle famiglie bisognose di Amatrice, in provincia di Rieti. Fra queste la “Porchetta solidale”, un pranzo comunitario che si svolto domenica 22 aprile, presso le ex-scuole elementari di Orezzo, sotto il porticato, dove una lunga tavolata è servita, non solo per rinsaldare amicizie, ma anche a raccogliere fondi per le popolazioni terremotate. Semplice, ma in questo caso “sostanzioso” il menu proposto dagli organizzatori: un primo piatto, un po’ di porchetta, una fetta di formaggella, qualche frutto, dolce e caffè. Chi voleva, poteva portare una torta da casa. E chi lo ha fatto, è stato …ringraziato. L’offerta minima era 10 euro (5 euro per i bambini). Nello specifico, si è trattato del terzo “pranzo solidale” organizzato dalla Pro Loco Gazzaniga-Orezzo, a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto. E alla luce degli oltre 60 commensali, si può ben dire che l’obiettivo è stato ampiamente raggiunto. Il ricavato della “porchettata”, infatti, è stato quantificato in circa 900 euro. Ora, questa cifra si aggiungerà alla somma di 1.600 euro già raccolta lo scorso anno durante il “pranzo solidale 2017”, la lotteria organizzata in paese e le offerte dei commercianti di Gazzaniga. In tutto la bella cifra di 2.500 euro, che sarà devoluto, a breve, o mediante bonifico o direttamente consegnata sul posto, alle popolazioni terremotate più bisognose di aiuto, attraverso il Gruppo Alpini “Giuseppe Bucci” di Amatrice, punto di riferimento nelle zone colpite.


> NUMERI UTILI < 22 >

i numeri REDAZIONE Direttore Responsabile Paolo Salamoni Editore Redazione Pubblicità Paese Mio di Paolo Salamoni via Acqua dei Buoi, 9 24027 Nembro (BG) Tel. 328 8521993 E-mail: direzione@paesemio.eu Stampa FDA Eurostampa srl Borgosatollo (BS) Testata registrata al Tribunale di Bergamo, n°6 del 28 marzo 2003 Un articolo può NON rispecchiare le opinioni della redazione. E’ assolutamente vietata la riproduzione totale o parziale di testi, disegni, pubblicità e quant’altro pubblicato su qualsiasi edizione o supplemento di Paese Mio salvo l’autorizzazione scritta dell’editore

PAESE MIO IL GIORNALE DELLA MEDIAVALLE

Il solo mensile d’informazione diffuso gratuitamente a tutte le famiglie tramite “porta a porta”

10.000 COPIE

mensili anche nelle edicole di: ALBINO - Bar Ricevitoria Edicola della Stazione piazza Moroni CENE - Edicola Martinelli Vilma via Vittorio Veneto, 35 CASNIGO - Edicola, libreria, cartoleria, giocattoli La Stylo di Guerini Elena piazza Bonandrini, 20 COLZATE - Alimentari Cominelli via Bonfanti, 43 FIORANO AL SERIO - Cartoleria/Edicola Tempi Moderni via Largo Garibaldi, 9 L’Arcobaleno via Caduti della Libertà, 1/a LEFFE - Rivendita giornali ricevitoria, totocalcio Martinelli Luciana via Papa Giovanni XXIII - Rivendita giornali di Lanfranchi Lilia, piazza Libertà, 12 GAZZANIGA - Bar Stazione “Le Rotaie” piazza Stazione, 7 - Lo Strillone di Simone Rocchetti via Matteotti, 14/a NEMBRO - La Cantina di Nadia, via Europa PRADALUNGA - Edicola, tabaccheria e articoli da regalo Gift Idea, Piazza Mazzini, 8 VERTOVA - Bar caffè stazione via Stazione, 2/a

SEMPRE UTILI

SERVIZI DI INTERESSE SOVRACOMUNALE Carabinieri pronto intervento Polizia di stato (numero unico) Polizia (pronto intervento) Polizia stradale Enel informazioni Enel segnalazione guasti Vigili del fuoco (numero unico) Com. Mon. Valle Seriana (servizio antincendio) Catasto Difensore Civico

112 112 035276111 035276900 803500 800903629 112 035751686 035714848 035751686 035751686

(il 1°, 3°, 4° e 5° giovedì del mese dalle 9,00 alle 12,00)

Centro per l’impiego 035751344 Ass. Volontariato Valle Seriana 035774272 C.S. Bottega del Volont. 035760310 ASL Albino Segreteria Dip. Socio-sanitario 035759617 Segreteria Dip. di Prevenzione 035759629 Segreteria Dip. Veterinario 035759667 SAB (info orari) 035289011 Servizio di continuità assistenziale (ex Guardia Medica) 0353535 Ass. Clubs Alcolisti in Trattamento 3318173575 Associazione fior di loto contro la violenza e il maltrattamento sulle donne 035710868 - 3453456285 Prenotazione esami 800638638 (prenotazione telefonica da lunedì al sabato dalle 8,00 alle 20,00 escluso festivi)

ACI delegazione di Gazzaniga 035711140 Asilo Infantile 035711408 Associazione Artigiani 035714677 Associazione Ricreativa e Culturale per Anziani 035712150 Azienda Ospedaliera centr. 035730111 “ “ lab. Analisi 035738023 “ “ Neuropsich. Infantile 0353065209 ASL 035714142 ASL serv. Tossicodipendenza 035712935 Farmacia Seriana dr. Brunelli 035711014 Casa del Fanciullo 035711396 Casa di Riposo S.Giuseppe 035711296 C.I.S.L. 035711492 CAI 035720651 Vigili del Fuoco 035711222 Scuola dell’infanzia statale 035721333 Scuola Elementare 035710679 Scuola Media 035711536 C.G.I.L. 035711234 UIL 035720270 Unione Artigiani 035714096 Istituto Tecnico I. S. 035712517 Oratorio Maschile Sacro Cuore 035711362 Parroco S.M. Assunta 035714477 Parroco SS. Trinità 035723039 Poste Italiane 035720526 Poste Italiane (direttore) 035711669 Pro Loco Gazzaniga-Orezzo 035723102 FIORANO AL SERIO Municipio Centralino Polizia Locale Acquedotto Asilo nido Comunale Pubblica Assistenza Associazione Sistemi Formativi Circolo Combattenti e Reduci Farmacia D.ssa Frana Istituto Scolastico Orsoline Scuole Elementari Sportello Adolescenza Centro Sociale Oratorio Maschile (bar) Parroco S. Bernardino Parroco S. Giorgio M. Poste Italiane

CENE Municipio Centralino 035718111 “ “ “ FAX 035718087 Polizia Locale 3471449870 Uniacque 800123955 Biblioteca 035729024 Scuola materna 035718036 Scuola Elementare 035718204 Scuola Media 035718620 Centro Sociale Anziani 035719400 Casa di Riposo 035718131 Farmacia Rotelli dr. Paolo 035729305 AIDO 3474854211 AVIS 3355647869 Parco Paleontologico 035729318 Parroco (abitazione) 035718416 Oratorio S. Zenone 035729272 VERTOVA Asilo nido parrocc. 035718416 interno 2 Municipio Centralino Poste Italiane 035729103 Ufficio Tecnico Unigas (pronto intervento) 800442468 Palestra Comunale Pubblica Assistenza COLZATE Municipio Centralino 035711361 Polizia Locale Polizia Locale 035711361 Associazione Pensionati Acquedotto 035711361 Biblioteca Pubblica Assistenza 035730111 Corpo Forestale dello Stato Scuola materna 035711755 Corpo Musicale Scuola Elementare 035712090 Protezione Civile Farmacia Trussardi 035712350 Parroco S.Bernardino Croce Verde 035714848 Parroco S. Maria Assunta Parroco (abitazione) 035711512 Farmacia San Rocco Poste Italiane 035720754 Casa di Riposo Card. Gusmini Poste Italiane Rifugio Gruppo Alpini GAZZANIGA Municipio Centralino 035737011 Scuola Elementare Polizia Locale 0354127162 Scuola Media Statale Uniacque 800 123 955 Associazione Pro Vertova Biblioteca 035713519 Asilo infantile Mistri

035711479 035711479 035711479 035711474 0354555111 0357178399 035712125 3663313707 035711127 035712128 035720281 035738370 035711523 035711810 035712045 035711330

PAESE MIO in tutte le case, nei negozi e nelle edicole a partire dal

21 giugno 2018 Materiali pubblicitari e articoli dovranno pervenirci in redazione entro e non oltre il 12/06/2018 Tel. 328 8521993 - E-mail: redazione@paesemio.eu

Spazio Libero con Esclusiva di Settore

Servizio N.c.c.

Ambulatorio Veterinario Dr. Cattaneo - Dr. Nava - Dr. Milesi Visite a domicilio su appuntamento Clinica-chirurgia-diagnostica di laboratorio

da lunedì a venerdì 9,30 - 19,30 sabato 10,00 - 16,00 Via Marconi, 10/B - Albino

Tel. 035773493 Cell 337372332

Idraulico

035711562 035712528 035714542 0354555111 0354127162 035710688 035710400 035712615 3806308969 035713999 035711026 035711220 035711159 035737611 035711432 035723959 035714930 035711142 035712401 035710796

il prossimo numero di

PAESE MIO Maggio 2018

Dentista

Studio Odontoiatrico Associato Dr.i BARILI CLAUDIO e MARCO

Si riceve su appuntamento LUN 14,30-20,00 MAR 9,00-18,00 continuato GIO 14,30-20,00 VEN 9,00-18,00 continuato via Aldo Moro, 2/22 - Albino (BG)

Tel. 035 753015

Cicli e Motocicli


Pmmv 0518  
Pmmv 0518  
Advertisement