Page 1

PAESE MIO

www.3cserramenti.it

Partner

IL GIORNALE DI HONIO - DICEMBRE 2019 - N° 130 MENSILE GRATUITO DI INFORMAZIONE LOCALE

dei comuni di: Cene, Colzate, Fiorano al Serio, Gazzaniga e Vertova Direttore Responsabile: Paolo Salamoni - Editore: PAESE MIO - Direzione, Redazione e Pubblicità: via Acqua dei Buoi, 9 - 24027 Nembro (BG) - Tel. 328 8521993 e.mail: direzione@paesemio.eu - Anno XVII n° 11 Supplemento 1 - Stampa: CSQ SpA - Erbusco (BS) - Registrazione presso il Tribunale di Bergamo n° 6 del 28 marzo 2003 - Numero iscrizione ROC: 32148

PIE O C 00 0 . 0 1 GIO G A OM


PAESE MIO Dicembre 2019

> NOTIZIE < 03 >

PAESE MIO BG

Buone Feste a tutti i nostri lettori Anche quest’anno rivolgiamo i nostri auguri natalizi a tutti i lettori di Paese Mio, ringraziandoli della “cortese attenzione” con cui seguono il nostro giornale. Sono auguri modesti, ma non per questo finti; sono, al contrario, sentitamente sinceri. Qualcuno penserà che siano formalismi inutili e ovvii, tuttavia il tempo (giustamente) è scandito dalle ricorrenze. E viverle e perpetrarle con sentimento e partecipazione non è mai vuoto orpello o insignificante banalità. Al contrario, è credere in qualcosa che

si ripropone e cercare al tempo stesso in questo modo di manifestare a chi ci sta accanto sentimenti positivi. C’è, e ci deve essere, un rinnovarsi pur restando fedeli a se stessi senza snaturarsi. Avere il coraggio di non vergognarsi di augurare “Buon Natale” è forse più anticonformista di chi vuole, per finto modernismo, considerare superati i valori e le tradizioni che, beninteso, non vanno ostentati con prepotente arroganza, ma nemmeno taciuti e obnubilati per tentennante insicurezza. Va evitato il buonismo

fine a se stesso così come ogni forma di virulenta aggressività nel presentare la nostra fede e la nostra cultura. Auguri dunque a chi crede nell’incarnazione del Verbo di Dio e a chi è felice per potersi godere qualche giorno di vacanza. Auguri a chi potrà festeggiare in montagna in mezzo alle nevi, e chi si scalderà col calore umano delle persone cui vuol bene. Auguri a chi è lontano dai suoi. Un augurio a chi poltrirà a letto e un augurio e un pensiero speciale a chi, perché malato, non potrà alzarsi, dal letto. Auguri a Mediavalle

Al via per la prima volta le “Nataliadi” Un evento intercomunale, a carattere sportivoricreativo, che coinvolge i cinque paesi che compongono la Media Valle (Cene, Gazzaniga, Fiorano, Vertova e Colzate). Si chiama “Nataliadi 2019”, una originale staffetta non competitiva, in programma domenica 22 dicembre, con partenza, alle 14, dalla Piazza del Municipio di Cene e arrivo nella Piazza del Comune di Colzate. Una staffetta che toccherà tutti i 5 paesi “mediovallari”, con tappe a Gazzaniga (Piazza Sant’Ippolito), Fiorano al Serio (Piazza San Giorgio) e Vertova (Piazza San Marco). Ogni tratto della staffetta sarà caratterizzato dallo svolgimento di una particolare disciplina sportiva:

lungo il tratto “Cene-Gazzaniga” si svolgerà una gara di handbike; nel tratto “Gazzaniga–Fiorano al Serio”, una gara con sci di legno; nel tratto “Fiorano al Serio–Vertova”, una corsa a coppie legati; e nel tratto “Vertova–Colzate”, una corsa con raccolta di palline di Natale.  All’arrivo a Colzate, i bambini presenti addobberanno un albero con le palline raccolte nel gioco precedente; a seguire, ci sarà la premiazione dei campioni dei paesi partecipanti e un rinfresco. “L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Fiorano al Serio, nello specifico dal settore Sport – spiega l’assessore alla Cultura di Fiorano al Serio Francesca Balduzzi – Fin da subito ha visto

la partecipazione delle amministrazioni comunali degli altri Comuni della Media Valle, che si sono dimostrate entusiaste della proposta e hanno aderito, coinvolgendo anche le associazioni sportive del loro territorio comunale. L’obiettivo è che le “Nataliadi” diventino un evento annuale che coinvolge i cinque paesi”. Come iniziative di contorno a questa staffetta, nelle piazze di ogni paese verranno organizzati degli eventi collaterali, come giochi per i bambini, a cura di ogni amministrazione comunale: per esempio, Fiorano al Serio organizzerà una festa popolare, dai toni natalizi, in collaborazione con le associazioni del paese. Inoltre, nelle piazze dei cinque Comuni della Media Valle, oltre all’intrattenimento, verrà trasmessa la gara in streaming. “Credo che sia una bella iniziativa – continua l’assessore Balduzzi – Tutti insieme per sostenere i “campioni” dei vari paesi e vivere insieme le festività natalizie, all’insegna del divertimento e della fraternità”. Ti.Pi.

chi gusterà cibi succulenti, e a chi non potrà concederseli, oppure dovrà stare a dieta perché il diabete e il colesterolo non sanno leggere il calendario. Auguri a chi spera che per l’anno nuovo nulla peggiori, e a chi spera invece che molto migliori. Un augurio ovviamente a chi, (sfidiamo la retorica) è solo e non avrà nessuno che gli formulerà gli auguri. Ecco, auguri soprattutto a lui. Ovviamente, auguri anche a tutti gli inserzionisti……..se state leggendo queste colonne è grazie a loro.

E a volte si lasciano per ultimi quelli che forse sono i primi: Tiziano, Silvia, Sergio, Sara, Angelo, Maura, Giuseppe, Fabio e Fabrizia; tutti coloro che, con diverse competenze,

mi aiutano a proseguire con serietà il cammino di pubblicazione di PAESE MIO il giornale di Albino. Auguri a tutti Voi! Paolo Salamoni


4 Chiacchiere con..

> L’INTERVISTA < 04 >

PAESE MIO BG

PAESE MIO Dicembre 2019

ALESSANDRO PIANTONI

Delegato all’Ambiente del Comune di Fiorano al Serio

Classe 1977, residente a Fiorano al Serio, Alessandro Piantoni è l’attuale Delegato all’Ambiente del Comune di Fiorano al Serio. Convivente, padre di due figli, è laureato in Ingegneria Gestionale e impiegato presso la ditta Scame Parre. Appassionato di libri, in special modo di saggistica varia (economia, storia, tecnologia ed ecologia le tematiche preferite, ndr), ama l’escursionismo, il calcio e il tennis, peraltro passioni sportive coltivate in passato più o meno assiduamente, a seconda anche della condizione fisica. Una persona disponibile, generosa, che vive intensamente la famiglia e la comunità. A lui la redazione pone alcune domande per conoscere nei dettagli la sua delega, di grande attualità e dal forte impatto sociale.

quale vivo da sempre e dalla quale ho ricevuto molto in questi anni. Ciò è coinciso con l’invito del sindaco Bolandrina ad entrare a far parte della lista che stava organizzando per le elezioni e, scoprendo un gruppo di persone che condivideva i miei stessi valori e nutriva le medesime aspirazioni, da lì il passo è stato breve, ma risoluto.

Perché l’incarico di delegato all’ambiente? Perché ritengo che mai come in quest’epoca le politiche ambientali rappresentano uno degli aspetti imprescindibili del nostro agire quotidiano e, di conseguenza, di una buona azione amministrativa. Pur non avendo una specifica competenza in questo campo, la voglia di approfondire la materia e l’interesse maturato per questo argoCome si è avvicinato alla vita mento, devono aver convinto il Sindaco Bolandrina ad affidarmi amministrativa? Per una sorta di reazione emoti- questo incarico. va. In un periodo di marcata disaffezione generale alla politica, Qual è la realtà del territorio anche se, a onor del vero, i citta- di Fiorano al Serio? dini di Fiorano hanno dimostrato Per descriverla, partirei da una il contrario nell’ultima tornata delle sue peculiarità, ovvero elettorale nella quale erano pre- quella che Fiorano è il Comusenti ben tre liste, ho avvertito ne più piccolo della Lombardia il bisogno di mettermi a dispo- e, dopo la città di Bergamo, in sizione, di dare il mio piccolo provincia è quello con la magcontributo alla comunità nella giore densità abitativa (circa

3.000 abitanti su un territorio di 1 Kmq). Ciò rende l’idea delle dinamiche che ci troviamo ad affrontare in merito al nostro territorio, contrassegnato tra l’altro da un’urbanizzazione spinta e da un deficit di verde pubblico in relazione al numero di abitanti. Forse, per effetto di ciò, l’aspetto positivo è che i fioranesi manifestano una spiccata sensibilità per le tematiche ambientali, ragion per cui ritengo che gli obiettivi che la Commissione Ambiente si prefigge di perseguire per la gestione del territorio e la fruizione di esso troveranno riscontri positivi e potranno contare su una forte partecipazione e collaborazione da parte di tutti. Del resto, la convivenza e la condivisione di spazi limitati porta inevitabilmente, ed indistintamente, a sviluppare una sensibilità condivisa sulle sfide da affrontare in campo ambientale. Il fatto, poi, che sul nostro territorio vantiamo alcune aree verdi e parchi pubblici dei quali andiamo orgogliosi ed ai quali siamo molto legati, oltre ad essere apprezzati e frequentati anche da visitatori esterni, è una testimonianza del potenziale che, comunque, nel nostro piccolo disponiamo, e ci ricorda dell’attenzione e della cura a cui dobbiamo costantemente tendere.

Qual è il “piano ambientale” in atto? E’ un programma che ha le sue fondamenta nello sviluppo sostenibile della comunità a 360°. Esso verte su temi relativi all’educazione e alla sensibilizzazione dei cittadini verso le tematiche ambientali; si articola attraverso la messa in atto di politiche oculate per la gestione e conservazione del territorio; adotta nuove metodologie di raccolta e conferimento dei rifiuti; mira ad approfondire le problematiche legate all’inquinamento ambientale (atmosferico, acustico, luminoso); tende al miglioramento del decoro urbano delle aree soggette a degrado; e promuove, infine, l’incentivazione della mobilità ciclo-pedonale all’interno del paese, attraverso la creazione e la messa in sicurezza di spazi adeguati e la conseguente revisione della circolazione veicolare. Quali le cose da fare per il 2020? Per un maggiore approfondimento e dettaglio su quelle che saranno le attività del 2020, invito a prendere visione della sezione dedicata a Fiorano al Serio, contenuta sempre in questo numero di Paese Mio. In linea generale,

credo che quello che vorrebbe la Commissione Ambiente è il conseguimento di una proficua e fattiva collaborazione con la minoranza. Del resto, quando certi temi sono universalmente riconosciuti, qual è l’ambiente nella sua accezione più ampia, risulta più agevole trovare l’unità di intenti e condividere gli stessi obiettivi, pur partendo da punti di vista diversi, come legittimamente accade tra differenti gruppi politici. Lo stesso spirito di cooperazione dovrà essere perseguito anche con le amministrazioni dei paesi adiacenti, coltivando rapporti e sviluppando tematiche comuni. Viviamo, infatti, lo stesso territorio e siamo talmente interconnessi che le decisioni di un Comune in ambito ambientale producono inevitabilmente effetti indiretti anche su quelli limitrofi. Fare rete a livello intercomunale rappresenta sempre più una necessità imprescindibile. Quale il sogno nel cassetto? Che la preservazione dell’ambiente non rappresenti più solo sulla carta un diritto-dovere inalienabile dettato dalle contingenze, ma diventi un valore insito in una presa di coscienza collettiva. T.P.


> NOTIZIE < 06 >

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

Vertova

Una Pro Loco per valorizzare Vertova Anche Vertova ha la sua Pro Loco. Formalmente istituita lo scorso 12 novembre, quando si è presentata alle associazioni del paese (sono state invitate tutte le 42 associazioni operative in paese, ndr), in un incontro pubblico presso l’ex-convento, la nuova realtà è nata su input della nuova amministrazione comunale guidata da Orlando Gualdi, che crede fortemente nelle potenzialità turistico-ricreative di Vertova, nell’appeal delle sue tante associazioni e nella possibilità di promuovere il suo territorio con la creazione di eventi di vario genere. A seguire il percorso di costituzione della Pro Loco Vertova è stato soprattutto Luca Guerinoni, consigliere delegato a Sport,

Tempo libero e Turismo, che ha fatto da speaker durante l’incontro pubblico. “Si tratta di un progetto che parte da lontano, quando abbiamo presentato la nostra lista civica “Vertova Rinascimento” – afferma Luca Guerinoni - Siamo riusciti a realizzarlo in poco tempo grazie alla disponibilità di un gruppo di giovani che si è messo fin da subito al lavoro, forti di un obiettivo ben chiaro: coinvolgere la comunità nell’organizzare eventi, feste, manifestazioni, coordinando e supportando le diverse realtà associative presenti; inoltre, far conoscere il territorio e creare un forte senso di comunità. In questo saremo lieti di ricevere nuove idee e progettualità, da tramutarsi in inizia-

tive che ci permettano di promuovere l’immagine del nostro paese portandolo all’attenzione dei media”. Una grande occasione, dunque, per Vertova, che finora non aveva una Pro Loco e che ora, invece, grazie ad un fermento positivo, vede ai nastri di partenza questa nuova avventura: un sodalizio che potrà essere uno strumento di forza e di rinnovamento nel paese, un catalizzatore di idee e di progetti da portare avanti in sinergia con le associazioni, soprattutto in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, che, dal canto suo, è certamente il partner privilegiato di questa esperienza, che tende a portare in alto il nome di

Vertova, in tutti i cam- sindaco Orlando Gualdi – pi: ambientale, culturale, Proprio per questo, la Pro Loco può diventare una risorsa importante, andando ad intercettare interessanti flussi di turisti”. Una Pro Loco, dunque, che opera a 360 gradi, e che ha la chiara finalità di promuovere e valorizzare storico, artistico. Con uno il territorio in tutti gli amsguardo anche al turismo. biti: naturalistico, cultura“Vertova è ormai una le, storico, sportivo, turimeta apprezzata e mol- stico ed enogastronomico, to frequentata, grazie al tutelando e migliorando le forte richiamo della Val risorse ambientali e cultuVertova – sottolinea il rali. E anche promuoven-

do l’accoglienza turistica e l’informazione; e incentivando l’organizzazione di iniziative di animazione locale, convegni, spettacoli pubblici, mostre, manifestazioni sportive e di altro genere, che coprono l’intero arco dell’anno. Durante la serata è stato presentato il Consiglio Direttivo della neonata Pro Loco: Cristian Zucca presidente; Nycholas Poli vicepresidente; Filippo Gualdi segretario; Andrea Caccia tesoriere; consiglieri Ketty Gualdi, Giulia Gualdi e Luca Guerinoni. Per iscriversi alla Pro Loco, almeno per il momento, bisogna rivolgersi all’Happy Saloon toelettatura, in via San Rocco 8. Ti.Pi.

Cena solidale per l’associazione “Conosci LIS ODV” La disabilità uditiva fa tappa ancora a Cene. Dopo il percorso di conoscenza sulla sordità, svoltosi lo scorso anno, l’associazione “Conosci LIS ODV”, in collaborazione con il Comune di Cene, chia-

ma a raccolta la comunità per una cena solidale di beneficenza, proprio a favore dell’associazione, prevista per venerdì 6 dicembre, presso il ristorante Chalet di Cene. Un’occasione importante per conoscere l’Ente Nazionale Sordi (ENS), ma soprattutto la LIS, cioè la Lingua dei Segni, e ad approfondire la conoscenza della disabilità uditiva, ma anche la Cultura Sorda e le modalità di approccio culturale. Il programma prevede alle 19.30 il cocktail di benvenuto; quindi, la cena, animata dalla

band “Lepremusa”, che proporrà canzoni italiani dagli anni ’60 agli anni ’90. Inoltre, karaoke, anche in Lingua dei Segni. L’obiettivo, come si può bene capire, è l’abbattimento delle barriere tra disabili e normodotati, in modo da unire tutti, sotto lo stesso cielo, oltrepassando il problema della comunicazione, dimostrando come sia facile e divertente capire in che modo ci si può… capire. Chiaro lo slogan: “Lingua dei Segni per tutti”, per non lasciare indietro nessuno. I referenti della cena solidale

Cene

sono due coniugi con disabilità uditiva, entrambi cittadini di Cene: Elisabetta Maio e Gianluigi Bergamelli. Lei prima donna sorda entrata a far parte del Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo (CdD) e delle sue quattro commissioni. Lui Consigliere dell’ENS (Ente Nazionale Sordi) sezione provinciale di Bergamo, responsabile del CCR (Circolo Ricreativo Culturale). Per informazioni, eventi.conoscilisodv@gmail.com Tiziano Piazza


Fioranoinforma Notizie dall’Amministrazione comunale

Il settore Pubblica Istruzione, in continuità con l’operato delle precedenti amministrazioni, ha preso in carico la gestione del progetto “Spazio Aperto” in collaborazione con la Parrocchia di Fiorano e del Piano per il Diritto allo Studio, per quest’ultimo incontrandosi con i rappresentanti della scuola primaria “Pia Albini Crespi” e della scuola secondaria di primo grado di Vertova. Il Piano è il documento di programmazione di interventi, di attività e di servizi mediante i quali l’Amministrazione sostiene l’azione delle Istituzioni Scolastiche, va a finanziare servizi volti a favorire, valorizzare e sostenere la fruibilità del servizio scolastico e dell’offerta formativa. Esso comprende i servizi di trasporto e mensa, i contributi per l’acquisto dei libri di testo, il servizio di assistenza scolastica per gli alunni diver-

Pubblica Istruzione

samente abili, l’acquisto di materiali utilizzati nel corso delle lezioni, il finanziamento dei progetti proposti dai docenti e la regolamentazione dei rapporti con altre realtà scolastiche, sportive e cultu-

per gli alunni diversamente abili. Questo è dovuto alla necessità di aumentare le ore di servizio degli educatori e, in minor misura, per spese associate ad altri servizi proposti. Per far fronte a ciò l’Amministrazione si è confrontata con i rappresentanti delle scuole anche cooperando con i Comuni di Vertova e Colzate, vista la compartecipazione nella gestione del plesso delle scuole medie. In seguito è stato approvato lo stanziamento di 223 800 €, più alto di circa 15 000 € rispetto all’anno precedente, in modo da garantire comunque la copertura del servizio. Il progetto “Spazio Aperto” va a offrire sostegno al rali presenti sul territorio. lavoro scolastico per i bambiNell’anno corrente si è visto ni e i ragazzi della Scuola Priun aumento dei costi lega- maria e Secondaria di Primo ti al servizio di assistenza Grado. L’iniziativa dà la pos-

Servizi Sociali Il settore Politiche Sociali, in continuità con l’operato delle precedenti amministrazioni, ha innanzitutto cercato di conoscere le Associazioni di Volontariato la cui attività è finalizzata all’espletamento di servizi a favore della collettività in forma volontaria ed esclusivamente gratuita. Dall’assistente sociale, che presta servizio per 18 ore settimanali presso la nostra amministrazione, e dal responsabile del servizio sono stati presentati alla commissione gli interventi che vengono erogati esclusivamente da comune e quelli in collaborazione con la società dei servizi dell’ambito. Questo passaggio è servito per conoscere la realtà del paese e cercare di intervenire, e dove possibile, di migliorare l’esistente. Prosegue il servizio di consegna pasti, trasporto di persone o anziani diversamente abili o comunque prive di qualsiasi rete familiare per visite, esami, spese, commissioni…. Servizio svolto dal Gruppo Volontari del Comune con mezzi messi a disposizione dal Comune stesso.

Continua anche la preziosa collaborazione con la locale associazione onlus “Noi per gli Altri” e con la San Vincenzo de Paoli per progetti ed interventi segnalati dal servizio sociale. Come da tradizione, è stata organizzata la consueta “Festa degli Anziani” che ha visto grande partecipazione dell’intera comunità, in modo speciale durante la Santa Messa, celebrata dal parroco Don Gimmi Rizzi e animata dal “Coretto” al quale hanno poi fatto da cornice tutti i bambini del catechismo. Il pranzo come di consuetudine si è svolto presso il Centro Sociale: prima di sederci convivialmente a tavola, il sindaco ha dedicato uno dei locali, del Centro Sociale stesso, a Luciano Personeni, tra i primi ad aderire al Gruppo Volontari del Comune di Fiorano al Serio, affiggendo una targa in suo ricordo. La festa è poi continuata con semplicità ma anche con profondità di significati che gli anziani del nostro paese sanno offrici grazie alle loro testimonianze e i loro preziosi ricordi.

Il Centro Ricreativo Estivo, organizzato dalla parrocchia San Giorgio Martire con la supervisione di Don Gimmi, anche quest’anno si è svolto con grande successo di partecipazione e coinvolgimento di bambini e ragazzi. Per quattro settimane i giovani del paese sono stati coinvolti in attività, giochi e gita dai loro animatori, caratterizzati dalla voglia di far vivere esperienze nuove ed interessanti ai più piccoli. L’amministrazione ha come di consueto collaborato per la gestione amministrativa, l’utilizzo dei locali della scuola primaria e il servizio di refezione. Sono state ampliate le finalità dello “Sportello adolescenza” esistente sul territorio da tempo, inglobandolo in uno sportello per la famiglia, rendendolo uno spazio di primo ascolto rivolto ai residenti di qualsiasi età, al fine di indirizzare gli utenti alle strutture più adeguate e rispondenti alle problematiche che vivono. Lo “Spazio di primo ascolto” è gestito da due operatori e non si limita ad offrire attività di consulenza, psicologica,

Buongiorno a tutti i cari concittadini, tra le priorità del mandato di questa amministrazione c’è l’impegno ad un dialogo ed ad una condivisione del nostro operare il più trasparenti e aperti possibili affinché ciascuno si senta sempre più coinvolto e partecipe della vita del paese. In questi primi mesi di mandato parecchie energie sono state rivolte all’organizzazione dei gruppi di lavoro. Il sindaco, Ciò nonostante, grazie ad una buona eredità lasciata dal precedente manda- Andrea Bolandrina to e al supporto di amministratori, membri di commissione, volontari e dipendenti, siamo riusciti nell’intento di consentire il prosieguo di tutte quelle iniziative e azioni necessarie nella quotidianità, attivarne di nuove ed avviare fasi di studio e lavoro per altre. Le problematiche, i miglioramenti e le possibilità di sviluppo in una comunità sono molte e di diverso genere; per tutto questo la nostra amministrazione ha sempre creduto nel lavoro di gruppo e nella valorizzazione delle diversità di opinione e di conoscenze e ha sempre sostenuto che su questi principi si possa e si debba fondare il servizio rivolto ai bisogni di tutti i cittadini. Si tratta di un lavoro di INSIEME che, proprio per la sua natura, ha portato in questi primi pochi mesi di impegno amministrativo al costante avvicinamento di forze nuove e quindi a favorire una partecipazione attiva alla vita della comunità. La più grande ricchezza per un paese! Per questi motivi, saranno l’INFORMAFIORANO, pubblicato nell’edizione di dicembre di questo periodico (a totale carico della maggioranza) e il suo formato digitale pubblicato sul sito comunale, i principali strumenti che intendiamo adottare per comunicare e condividere con tutti voi il lavoro che, con impegno e passione cerchiamo di portare avanti, sempre alla ricerca del bene di tutti noi. Con l’augurio sincero di buon Natale e di un sereno anno nuovo.

sibilità di svolgere i compiti e studiare con l’assistenza di educatori e, nel momento della merenda e del gioco, va a favorire l’aggregazione e la socializzazione fra i giovanissimi. Il progetto è in continua crescita e si avvicina ormai ai 60 iscritti! è perciò stato necessario aumentare le risorse dedicate dall’Amministrazione al fine di garantire per l’anno in corso la presenza di tre educatori. Fondamentali per mantenere la continuità del servizio sono la cooperazione e la disponibilità mostrati dalla Parrocchia, grazie alla quale, assieme al numero dei bambini, sono aumentati gli spazi a disposizione in oratorio. Altrettanto necessario è il contributo della comunità e dei volontari, sulla cui disponibilità si basano la crescita e Il settore cultura di Fiorano al Serio, nell’ottica di voler fala sostenibilità del servizio, e vorire le associazioni e i gruppi culturali del territorio, ha di cui c’è sempre bisogno. innanzitutto incontrato le varie realtà presenti. Nel program-

Cultura

ma della nostra lista civica era esplicitata la volontà di aiu-

Ass.Tiziano Moreni tare le associazioni, senza sostituirci a loro, così abbiamo

ma prevede anche percorsi formativi e di confronto su vari temi aperti a tutti. Asilo Comunale “Primi passi” sono stati completati i lavori previsti dalla precedente amministrazione: sono stati cambiati gli infissi e fatti lavori per riqualificare gli spazi sulla spinta del progetto educativo che le educatrici, supportate dalla psicopedagogista e stimolate da continui corsi di aggiornamento e formazione, stanno portando avanti per una più armonica crescita evolutiva e sociale dei piccoli ospiti del nido e della sezione primavera. Viene riproposto il progetto sulla “Neogenitorialità” rivolto alle famiglie con bambini di età da 0 a 9 mesi. E’ stato riconfermato il Bonus bebè Inps e continua la misura Nidi Gratis che ha come obiettivo quello di contrastare la povertà favorendo la possibilità per le madri di inserirsi e reinserirsi nel mondo del lavoro dopo la gravidanza, assicurando la frequenza del bimbo o della bimba all’asilo nido. Ass. Monica Pirovano

ritenuto essenziale partire con questo passo. Parlando con i rappresentanti dei gruppi abbiamo potuto capire le strade da intraprendere per rendere Fiorano un paese davvero coeso, capace di far agire molteplici enti per lo stesso fine, il bene della comunità. Le associazioni e i gruppi culturali, per un paese piccolo come il nostro, sono davvero molti. Abbiamo tre associazioni e due gruppi: Vallata dei libri bambini, Banda e Tretris per le associazioni; Amici sul Serio e Corale Alessandro Poli per i gruppi. Incontrandoci con loro abbiamo potuto raccogliere le varie esigenze e le varie problematiche con cui spesso si scontrano nel rapportarsi con il territorio e con le amministrazioni. Da questi incontri sono nate diverse idee che vogliono andare verso una risoluzione dei punti critici e verso il dare pieno appoggio per quello che fanno, nell’ottica che un’amministrazione deve prima di tutto favorire chi vuole organizzare eventi e proporre iniziative. La strada è lunga e molte cose sono di difficile risoluzione, ma lavorando insieme possiamo arrivare a creare un ambiente in cui è possibile spendersi per il paese incontrando il minor numero di ostacoli possibile. La commissione ha iniziato a lavorare sul tema dell’informazione, altro punto focale del programma, cercando di iniziare a creare degli strumenti che possano andare a toccare tutte le persone del paese e creare una rete di informazioni. Abbiamo dato vita una mailing list comunale, a cui ci si può iscrivere dal sito del comune, che manda delle newsletter per informare i cittadini sulle iniziative di tutti gli attori coinvolti sul territorio (Associazioni, Comune, Parrocchia, Commercianti e Privati). L’informazione comprende quindi gli eventi e le iniziative che vengono organizzate, le informazioni del Comune su bandi, scadenze o opportunità proposte e soprattutto le date dei consigli comunali, per ora esposte sul sito e nelle bacheche. In questo settore abbiamo inoltre iniziato un restyling del sito comunale e la creazione di un applicazione del Comune coinvolgendo due ragazzi dell’ISISS Valseriana in un progetto di alternanza scuola-lavoro. Se il sito vedrà presto la luce, per l’applicazione servirà ancora un po’ di tempo ma stiamo lavorando per raggiungere gli obiettivi il prima possibile. Per quanto riguarda le iniziative, abbiamo seguito l’organizzazione delle commemorazioni del 4 Novembre, in collaborazione con il gruppo Alpini e le scuole elementari e abbiamo sostenuto le proposte in ricordo del Maestro Alessandro Poli, aiutando la Corale con l’offerta dei momenti di rinfresco per i partecipanti e gli ospiti. Per quest’anno, a causa di un problema di tempistiche, abbiamo deciso di fare la consegna delle Costituzioni ai diciottenni durante il consiglio comunale di Dicembre. Inoltre, insieme all’assessorato a Sport e tempo libero e all’assessorato al Sociale, abbiamo organizzato una manifestazione che andrà ad animare il Natale del paese coinvolgendo le associazioni del territorio, non solo culturali ma anche di volontariato.

Ass. Francesca Balduzzi


Edilizia e urbanistica

In questi primi mesi gran parte del lavoro nel Settore Edilizia ed Urbanistica si è impiegato in tema di sicurezza, dando continuità a progetti nuovi ma anche ipotizzati durante il mandato precedente. Infatti la continuità tra Amministrazioni uscenti ed entranti è elemento fondamentale per ridurre tempistiche e migliorare l’efficacia del lavoro svolto da parte di amministratori e dipendenti per realizzare interventi che talvolta richiedono mesi di preparazione e collaborazioni con entità esterne all’Amministrazione, interessando archi temporali che vanno oltre il mandato. Da subito ci si è attivati per proseguire la collaborazione con Uniacque S.P.A. nell’intento di giungere a conclusione nel migliore dei modi al tanto atteso e doveroso raddoppio della fognatura di Via Moroni. Un intervento sostenuto dalla Società gestore delle reti idriche con l’indispensabile collaborazione e supervisione sull’esecuzione dell’opera da parte dell’Amministrazione Comunale per giungere all’intervento risolutivo, rispettando tempistiche concordate da tempo. Altre opere sono quelle previste nei pressi di Via Plodera. La più importante e onerosa (70,000 €) è finalizzata alla gestione delle acque di ruscellamento provenienti dalla zona Cloca, scongiurando la possibilità di nuovi dilavamenti sul versante sottostante. Un’opera deliberata nel mandato precedente, sospesa poi poco prima dell’inizio dei lavori in quan-

to condizione essenziale per l’adesione a due richieste di finanziamento; attesa che ha permesso il perfezionamento dell’intesa con la Società gestore delle reti idriche in merito al progetto esecutivo. Parallelamente a questo intervento se n’è effettuato un secondo per migliorare il funzionamento del sistema di pompaggio e di smaltimento acque con la messa in automatico (15.000 € - di cui 5.000 € di contributo da parte del Consorzio Depurazione Territorio Ambiente Valle Seriana). Ulteriore intervento al centro dell’attenzione dell’Amministrazione Comunale (anche se non esecutrice delle opere), è stata la sostituzione dei due ponti della pista ciclabile. Un intervento di 200.000 € totalmente a carico della Comunità Montana, atteso da tempo e fondamentale per la fruizione di un’infrastruttura fiore all’occhiello della valle. E’ doveroso ricordare che per questo intervento si è rivelato fondamentale il contributo di alcuni Sindaci dei precedenti mandati (tanto si è rivelata lunga la strada che ha portato all’esecuzione delle opere). Una partita non ancora chiusa in quanto altri ponti versano in condizioni di degrado e necessitano di interventi urgenti. In tema di sicurezza stradale, è stato eseguito un attraversamento pedonale rialzato in Via Bombardieri (11.000 € - di cui il 50% a carico di ditta privata), sostituendolo al dosso provvisorio preesistente installato a ridosso della rotatoria. Intervento che ha consentito di aumen-

Uno dei primi obiettivi che la Commissione Ambiente ha concordemente deciso di perseguire è l’incremento del tasso della raccolta differenziata dei rifiuti, che nel 2018 si è attestato intorno al valore del 66%. Un valore poco più che discreto, che ci spinge a mettere in campo azioni volte al raggiungimento di risultati più ambiziosi. Siamo consapevoli che le problematiche attuali relative alla raccolta ed al conferimento dei rifiuti presuppongono delle risposte altrettanto decise, ragion per cui la prima proposta sulla quale si è lavorato, ottenendo un parere unanime della Commissione, riguarda l’implementazione del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti organici, che troverà applicazione a partire da Marzo 2020. Sempre nell’ottica di incentivare il corretto conferimento dei rifiuti ed al fine di ottimizzare il servizio e la fruizione del Centro di raccolta di Colzate, stiamo valutando, insieme alle Amministrazioni di Colzate e Vertova, soluzioni volte al miglioramento di alcune criticità della piazzola ecologica, tra cui le modalità ed il monitoraggio degli accessi Riteniamo altresì di fondamentale importanza che il

cittadino sia informato e formato sulle tematiche ambientali in tutte le loro sfaccettature, ed in particolare su quelle che lo vedono protagonista e che lo coinvolgono in prima persona. Per far ciò riteniamo imprescindibile partire dai più giovani e per questo, come Commissione, stiamo lavorando su proposte di collaborazione da sottoporre agli istituti scolastici presenti sul territorio, con l’intento di sviluppare concordemente progetti ed attività inerenti il tema dell’ecologia. Si sta continuando nell’opera di efficientamento e-nergetico della pubblica il-luminazione, con interventi iniziati già in queste ultime settimane per quel che riguarda la sostituzione dei corpi illuminanti stradali con tecnologia a led, grazie a un finanziamento ottenuto grazie al Decreto 14 maggio 2019 . Per quel che concerne il verde pubblico, l’obiettivo primario riguarda la manutenzione e la salvaguardia delle aree verdi presenti sul territorio. Si sta procedendo al monitoraggio ed al censimento del patrimonio botanico pubblico, con l’ausilio dei professionisti che ne hanno in carico la cura e la gestio-

tare l’efficienza e limitare i disagi grazie anche ad una positiva intesa tra pubblico e privato al fine di raggiungere il miglior risultato possibile a vantaggio dei cittadini. In questi ultimi giorni dell’anno si stanno avviando i lavori di proseguimento della messa in sicurezza del versante di Via Giardini, interessato da problematiche legate a distaccamenti rocciosi. L’intervento prevede l’installazione di reti attive aderenti alla parete rocciosa ed è finanziato con un contributo regionale di 40.000 €, a fronte di un cofinanziamento comunale di € 5.000. Proseguono i lavori di impermeabilizzazione della scaletta di Via Piave, il cui intervento ammonta ad € 75.000. Sono in fase di risoluzione le problematiche sorte, senza ulteriore impiego di risorse pubbliche. Anche nel 2019 si è dedicata attenzione particolare alla sicurezza negli ambienti scolastici, luogo dove i nostri figli trascorrono gran parte del loro tempo. Grazie ad un contributo ministeriale di € 50.000 si è potuto eseguire l’intervento

Commercio e Artigianato

di messa in sicurezza con l’integrazione di tutti gli ancoraggi della controsoffittatura dell’edificio scolastico, giungendo ad una completa messa in sicurezza antisismica dell’edificio. Un secondo intervento sullo stesso edificio, finanziato per € 38.000 da Regione Lombardia grazie al progetto pilota denominato “Scuola Aperta”, è stata la realizzazione di un locale magazzino al servizio di scuola e palestra recuperando uno spazio inutilizzato. Quanto citato poc’anzi è solo parte dei lavori che giornalmente richiedono attenzione di Uffici e Amministratori. Il Settore è in continua evoluzione e le problematiche che deve risolvere sono molte anche nelle piccole cose di cui non abbiamo parlato. Questi lavori sono quelli cui finora si è dedicata maggiore attenzione con la consapevolezza che sul territorio c’è molto da risolvere, con la volontà di agire efficacemente nel più breve tempo possibile e compatibilmente con le disponibilità di bilancio. Ass. Giovanni Magni

Ambiente

ne, con il duplice obiettivo di predisporre piani di azione per conservarne adeguatamente il benessere e la funzionalità, e nell’individuare soluzioni per risanare le aree soggette a degrado. A tal proposito, sul lato nord del Parco Martinelli si è proceduto a ripristinare condizioni idonee di sicurezza e decoro che danno sulla proprietà confinante, ci si sta adoperando affinché ciò venga eseguito anche da parte della proprietà stessa all’interno del proprio stabile, così da bonificare l’intera area sia dal lato adiacente al Parco Martinelli che da quelli

attigui al parcheggio del mercato e Via Locatelli. Riguardo al capitolo relativo alla mobilità, si sta lavorando per individuare e mettere in sicurezza le situazioni potenzialmente pericolose legate al traffico veicolare, a tutela degli utenti della strada più esposti ai rischi del traffico, come ciclisti e pedoni. Particolare attenzione sarà inoltre data, durante i prossimi lavori della Commissione Ambiente, all’individuazione di infrastrutture e soluzioni rivolte ad incentivare forme di mobilità eco-sostenibili all’interno del paese. Del. Alessandro Piantoni

La rinnovata unione degli artigiani e Commercianti di Fiorano al Serio (ACAF) sta portando il paese a tornare in piazza per collaborare e valorizzarsi, sotto lo slogan “Vivi Fiorano”, l’Amministrazione Comunale, oltre alla rinnovata adesione al distretto del commercio di Honio, ha da subito supportato economicamente e logisticamente ACAF, al fine di rilanciarne partecipazione e operosità in quanto si ritene il commercio locale e l’artigianato fondamentali per la vita di un paese. Il lavoro di ACAF è iniziato con la “Fiorano Park Fest”, una giornata dedicata ai cittadini e proiettata ad illuminare il cuore del nostro paese. L’unità e le nuove idee che contraddistinguono il rinato gruppo hanno permesso di puntare sempre di più in alto, proponendo alla cittadinanza nuovi progetti ed eventi, come la “Festa dell’Accensione”, nella quale tutto il paese scenderà in piazza per accendere le luminarie offerte dagli stessi Commercianti e Artigiani (li ringraziamo per tutto il lavoro organizzativo), dall’Amministrazione Comunale e da tutti i cittadini partecipanti la “Fiorano Park Fest”.

Sport Il settore sport e tempo libero ha impegnato parte dei primi mesi, oltre a orientarsi nei vari tunnel amministrativo/burocratici, a formare una squadra forte, unita, collaborativa e propositiva. Si son cercati elementi che nella loro semplicità e trasparenza, avessero un pezzettino di unicità da regalare alla comunità, per continuare, pensare e creare alternative sportive e di svago, costruendo tempo libero sano e di qualità per tutti i cittadini. Sul piano delle strutture sportive si è continuato e conclusa la sistemazione del manto erboso del campo a 7 in via cipressi, dove si son montati sul cancello fronte via Donizetti, due cardini e una chiusura, per permettere l’ingresso più tempestivo possibile in eventuali situazioni di emergenza. Si son ritinteggiati gli spogliatoi interni e sistemato il muro poggia mani a lato della scala. Si stanno poi valutando delle soluzioni per l’eccessiva umidità interna agli spogliatoi, ed eventuale pavimentazione antisdrucciolevole, per il corridoio esterno in ferro. Nella palestra scuole elementari si è finito il lavoro di messa in sicurezza con tutti i collaudi delle attrezzature. Mentre al campetto di S. Fermo, oltre alla manutenzione ordinaria si è ripristinato il canestro di basket. In continuità alla passata amministrazione si è deciso di aiutare economicamente le associazioni sportive del territorio. Oltre a contenute somme per le varie iniziative annuali, si è aumentato il contributo all’ASD Fiorano, riconoscendo ad essa una gestione sportivo/educativa molto valida alla quale sempre più ragazzi decidono di partecipare. Un altro sostegno che continua nel tempo è “dote sport”, finalizzato per bambini e ragazzi appartenenti a nuclei famigliari meno favorevoli, con l’obbiettivo di favorire l’avvicinamento alla pratica sportiva. Grazie all’impegno di gruppi di volontari e associazioni, si è riusciti a collaborare in varie iniziative, non solo con contributi economici, ma mettendo in campo tempo e risorse umane sempre preziose. Il 20 ottobre si è proposta la classica castagnata autunnale, mentre in ambito scolastico ricordiamo Scuola e bici insieme e il Meeting di atletica. Questo 22 dicembre, in collaborazione con i paesi vicini si terranno le “Nataliadi”, manifestazione dove i 5 comuni di Honio, si sfideranno in una staffetta con diversi giochi divertenti. Per quanto riguarda il tempo libero si sta lavorando sulla riqualificazione del parco giochi, iniziata dalla scorsa amministrazione che sostituì varie attrezzature ludico-ricreative, ma volendo inserire una visione d’insieme più ampia, dove bambini, ragazzi e famiglie trovino ambienti curati e accoglienti. Naturalmente un occhio di riguardo sarà sempre tenuto sulla pista ciclopedonale sulla sua manutenzione e cura.

Del. Marco Canziani


> NOTIZIE < 12 >

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

Gazzaniga

Riconoscimento regionale per 20 posti letto Alzheimer alla casa di riposo San Giuseppe La Fondazione Casa di Riposo San Giuseppe di Gazzaniga da anni opera nel settore dell’accoglienza e della cura degli anziani, la fascia della popolazione più fragile, che invecchia, diminuendo la propria autonomia, e necessita di un’assistenza continua, che le famiglie nelle proprie abitazioni non riescono più a fornire. Pertanto, si occupa della cura degli anziani seguendo il progredire della “non autonomia” dei pazienti. Dal servizio domiciliare, che viene effettuato su circa 20 pazienti, fino ai vari livelli di accoglienza dei nonnini ospitati all’interno della RSA. “Al primo piano c’è la Residenzialità Intermedia, dove vivono dieci ospiti parzialmente autonomi, ovvero ancora in grado di accudire a se stessi – spiega il Direttore Sanitario Dott. Cesare Maffeis - In questo contesto, si cerca di lavorare sui criteri di

comfort ed accoglienza, garantendo privacy, autonomia ed un ambiente il più vicino possibile alla propria abitazione, con un accesso diretto al giardino sensoriale posto al primo piano dell’edificio. I piani più elevati della RSA, invece, accolgono nuclei in cui sono ospitati anziani affetti dalle patologie della senilità con un grado di compromissione e di non autonomia maggiori. Quindi, al terzo piano, è collocato il Nucleo Alzheimer, per la cura delle persone con demenza. Abbiamo creato, così, una zona protetta in cui gli anziani possano muoversi in libertà sotto

la supervisione dei nostri operatori attenuando al minimo le alterazioni dell’umore che tale patologia può generare, cioè aggressività e irritabilità. Sempre al terzo piano, c’è un’ampia terrazza sensoriale, dotata di pavimento erboso, sulla quale gli ospiti possono deambulare all’esterno della struttura in totale sicurezza, anche quando il tempo è inclemente, lasciando a loro libero accesso al giardino del primo piano durante la bella stagiona”. Importante attenzione è stata data alla cura dei locali e al programma di lavoro assistenziale ed

educativo il più adeguato possibile alle richieste che la malattia di Alzheimer impone. In tal senso si cercherà di lavorare in totale continuità con ciò che già esprime il Centro di Eccellenza per la cura della Malattia di Alzheimer dell’Ospedale di Gazzaniga. “Negli ultimi anni la Fondazione ha predisposto importanti interventi di adeguamento sia architettonico che organizzativo – sottolinea il Presidente della RSA “San Giuseppe” e Parroco di Gazzaniga don Luigi Zanoletti – Questi ci hanno condotto alla situazione attuale: la Casa di Riposo è ospitata all’interno di un edificio di recente costruzione, dotato di comfort adeguati ai tempi (aria condizionata ed impianti di co-generazione) sia in termini energetici che architettonici, che ci ha consentito di ampliare l’accoglienza dai 60 ospiti delle vecchia

RSA ai 76 della nuova”. Sia questi interventi che il continuo lavoro di progettazione e programmazione sanitaria hanno dato i frutti sperati. Infatti, è notizia dello scorso mese di settembre che Regione Lombardia ha riconosciuto e accreditato 20 posti letto Alzheimer al nucleo protetto della RSA. “E’ il meritato premio per un lavoro di investimento nella cura di questa patologia che rappresenta ormai un disagio sociale diffuso – continua il Dott. Cesare Maffeis - Sempre più famiglie sono in difficoltà nella gestione domiciliare di questa tipologia di pa-

zienti. La certificazione regionale ci specializza ulteriormente e ci rende più idonei all’accoglienza delle persone affette dalla malattia di Alzheimer”. “Chiara la sfida per il futuro – conclude il Dott. Cesare Maffeis - Sviluppare criteri di assistenza sempre più adeguati che ci consentano da un lato di accudire al meglio l’anziano ospite della nostra RSA e, dall’altro lato, supportare al meglio le famiglie che decidano di assisterlo al domicilio nelle migliori condizioni possibili”. Ti.Pi.

L’ANGOLO DEGLI AUGURI Vi invitiamo, in caso di commemorazioni e feste significative, es. nascite, matrimoni, lauree, ecc. ad inviarci una foto e una descrizione dell’evento all’indirizzo:

redazione@paesemio.eu

Complimenti ad Alice Cassera da Papà, Mamma, parenti e amici per la laurea ottenuta il 17 ottobre scorso in Biologia applicata alla Nutrizione presso l’università degli studi di Milano


Gli auguri del sindaco

Dicembre 2019

Il Gruppo Giovani e le feste natalizie

Anche quest’anno il Gruppo Giovani di Colzate sarà presente nelle attività natalizie della nostra comunità. In particolare, la sera del 19 dicembre assisteremo alla fiaccolata dei bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria che si svolgerà dalle 17.30 per le vie del paese, concludendosi in piazza, dove i bambini avranno la possibilità di “imbucare” le loro letterine di Na-

tale e riscaldarsi con del tè caldo. Il 24 dicembre, come ogni anno, dalle 14.30 alle 16.30 animeremo il pomeriggio con l’arrivo in piazza di Babbo Natale che, aiutato dai suoi elfi, consegnerà i doni ai bambini. Il tutto accompagnato da una dolce merenda e dalla vendita di panettoni artigianali per il progetto dell’organizzazione “Insieme Per Mano ONLUS” - il cui ricavato sarà

N 68

devoluto ai bambini di Calcutta. La sera, inoltre, saremo presenti dopo la messa della vigilia con panettone, pandoro, te caldo e vin brulé per festeggiare insieme il Natale. Per concludere, il 4 gennaio invitiamo tutti i bambini tra i 4 e 10 anni del nostro paese e non solo, a partecipare al Tata day che si terrà nella palestra comunale dalle 14.30 alle 18.00

Lavori in corso 4 Attenzione alle fragilità del territorio: Sono terminati i lavori di realizzazione delle sponde e del fondo di scorrimento del Rio Pisonda. Un alveo più sicuro grazie al tipo di intervento realizzato con massi e calcestruzzo che ha reso il tratto interessato esente dai fenomeni di erosione superficiale delle acque incanalate evitando così il rischio di colate detritiche che possono otturare lo scarico a valle. Il monitoraggio costante del territorio e gli interventi

che in questi anni sono stati eseguiti mirano ad una prevenzione dei dissesti a seguito dei fenomeni meteorologici sempre più intensi. 4 Asfalti via XXV Aprile: Sono stati eseguiti nelle settimane scorse i lavori di asfaltatura di via XXV Aprile. Si è lasciato che il suolo e gli scavi dei lavori eseguiti nei mesi precedenti si assestassero per posare poi il nuovo asfalto. Nella via erano stati eseguiti da parte di Uniacque lavori per il rifacimento della rete fognaria. 4 Palestra Comunale: Volgono ormai alla conclusione i lavori di adeguamento alle normative di legge in materia di prevenzione incendi e di pubblico spettacolo. É terminato il rifacimento della finitura del campo della palestra, dove si sono sostituite le parti ammalorate e trattato la pavimentazione con vernici ignifughe. Assessore Lavori Pubblici, C.G.

Tempo di regali e tempo di dire grazie! Grazie a Norberto, Olivo, Rino, Ugo, Valerio, Ivo, Silvio, Marco, a tutte le persone e associazioni che gratuitamente operano nella nostra comunità. Il mondo e così anche il nostro piccolo paese, è fatto di tanta gente onesta che lavora quotidianamente, senza esser resa famosa, con impegno per rendere più belli i luoghi in cui viviamo, perché vogliono bene al loro paese, senza sprecare tempo in critiche. La vita ha troppe cose belle, in prima persona si lavora per costruire ponti e aperture al futuro.

Luminarie Natalizie 2019 Quest’anno si sono arricchite le luminarie del nostro paese, sia come numero di elementi luminosi, che come qualità del prodotto. L’amministrazione comunale ha stanziato la stessa cifra dello scorso anno, e si è poi cercato supporto finanziario ad attività presenti sul nostro comune. La risposta è stata positiva, ci auspichiamo che il risultato sia apprezzato. Ringraziamo quindi le seguenti ditte che hanno sponsorizzato l’iniziativa. Acconciature VANESSA ADAMTEX B.C.S. (officina meccanica) EBAC EDILCOMMERCIO Elettromeccanica PAGANESSI EUROPIZZA KREO’ tende

IMPRESA GHIDELLI La DOLCE PAUSA MISTRI TECNO SERVICE NEW FASHION Acconciature OMEC (officina meccanica) R.B.P. Di RUGGERI STAZIONE SERVIZIO ENI

L’Amministrazione Comunale sta predisponendo il Bilancio di previsione 2020 che andrà ad essere approvato entro il mese di gennaio così da poter disporre già dall’inizio anno delle risorse sia per le opere che le iniziative. Nel 2020 ci sarà il contributo per ogni nuovo nato, si continuerà come quest’anno ad erogare un contributo alle famiglie i cui figli frequentano la nostra Scuola Infanzia, o utilizzano il trasporto pubblico per le scuole superiori, così come per l’acquisto dei libri di testo della scuola secondaria di primo grado l’erogazione delle borse di studio. Si cercano quindi di indirizzare le risorse verso le reali necessità e l’attenzione dell’Amministrazione in questo senso è grande. Nel notiziario di gennaio verrà illustrato dettagliatamente il bilancio preventivo sia per quanto riguarda le opere che le attività e iniziative. Colgo l’occasione per augurare a tutti Buon Natale, che sia intimo, gioioso, da trascorrere con i propri cari con serenità. Un pensiero a chi, per necessità, per i casi della vita è costretto a vivere il Natale in solitudine, Cerchiamo di rafforzare il nostro senso di comunità ed offrire il nostro piccolo aiuto a chi ne ha bisogno. BUON NATALE E FELICE 2020 Il sindaco Adriana Dentella

Distribuzione gratuita dei sacchi trasparenti Si informa la cittadinanza che tutti i giorni, da lunedì a sabato compreso, fino al 21 dicembre 2019, presso l’ufficio Tecnico Comunale, dalle ore 9.00 alle 12.00, avverrà la distribuzione dei sacchi trasparenti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani per l’anno 2020. La distribuzione dei sacchi avverrà una sola volta per l’anno 2020. Durante il ritiro verrà consegnato anche ad ogni utente il calendario comunale 2020.


> NOTIZIE < 20 > Subito in campo, impegnata per ravvivare le festività natalizie, per ricreare un’atmosfera di festa a tutta la comunità, anticipando il Natale con iniziative coinvolgenti ed interessanti. La Promo Cene non ha aspettato tanto per mettere in rampa di lancio tutte le due potenzialità (il suo esordio è di due mesi fa, ndr) e ha predisposto per il mese di dicembre alcuni eventi che non mancheranno di richiamare il pubblico delle grandi occasioni, abituato fino allo scorso anno a trovare momenti di festa nel “Magico Natale a Cene, ora non più messo in calendario. Quindi, oltre che la presa in carico di un bell’impegno, come è sempre organizzare iniziative di richiamo, anche la responsabilità di far dimenticare con la forza di rinnovate iniziative,

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

Cene

Le festività natalizie con la Promo Cene una manifestazione che ormai era diventata una tradizione in paese Proprio per questo, c’è grande attesa in paese per quanto verrà proposto da Promo Cene, che comunque il successo l’ha giù ottenuto, impegnandosi

in una serie di eventi che hanno il grande traguardo di vivacizzare le festività natalizie. Si parte domenica 8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, con la riproposizione, nel pome-

I membri di PromoCene

riggio, dalle 14, del “Mercato agroalimentare”, in Piazza Italia, davanti al Municipio, nell’ambito di un evento che si chiama “Illuminiamo il Natale”. Da un lato, i produttori locali, che presenteranno sulle loro bancarelle, formaggi, salumi, frutta e verdura, miele, farine, marmellate, birra artigianale, tutti prodotti “a filiera corta”; dall’altro, un ricco carnet di attrazioni e “musica in piazza”, grazie ad una vocalist che presenterà canzoni natalizie. Quindi, apertura di un “corner food”, e alle 16.30 accensione delle “Luminarie natalizie”. Cambio di registro e di location per domenica 15 dicembre, quando tutta la comunità è invitata in Oratorio, per una giornata di festa. Si parte al matti-

no con un momento conviviale, “Colazione Insieme”; quindi, apertura del “Mercato degli hobbisti”, con bancarelle e artigianato artistico; a seguire, un pranzo comunitario, su prenotazione. Nel pomeriggio, festa natalizia, a base di truccabimbi, esibizione di un fachiro

mangiafuoco e spettacolo di magia. Presente il Corpo Musicale “San Pio X°”, che proporrà brani e nenie natalizie, e il locale gruppo alpini, che offrirà caldarroste e corroborante vin brulè. Ed eccoci a sabato 21 dicembre, alle 20.30, presso la chiesa parrocchiale di

San Zenone: in programma, il concerto del coro “Voci dell’Orobica – don Bruno Pontalto”, formato da 25 alpini che intoneranno canti natalizi. Il tutto preceduto da una cena, su prenotazione, che si terrà in Oratorio. P.T. Gazzaniga

Pronto il secondo posteggio per la ricarica di veicoli elettrici Abbraccia l’ecosostenibilità il Comune di Gazzaniga. Dopo l’inaugurazione all’inizio dell’estate della prima postazione di ricarica, presente presso il parcheggio dell’ospedale “Briolini”, l’amministrazione comunale prosegue sulla strada in favore dei mezzi di trasporto elettrici, presentando alla comunità la seconda postazione, installata presso il parcheggio della stazione degli autobus, vicina alla casetta dell’acqua e alla casa del latte. Chiaro l’obiettivo: accompagnare il territorio verso il futuro. E’ la dimostrazione che il Comune di Gazzaniga crede fortemente in questo innovativo progetto di sviluppo della mobilità sostenibile, in grado di rispettare e valorizzare l’ambiente che ci circonda, fornendo nel contempo un servizio innovativo e di altissima qualità a tutti i cittadini e non soltanto a quelli gazzanighesi. In questo modo si fa concreto il progetto di sostegno alla mobilità elettrica, con energia prodotta al 100% da fonti rinnovabili. Ma c’è di più. Dotare il territorio di infrastrutture dedicate alla mobilità green consente infatti di agevolare non solo i cittadini, ma anche l’arrivo di turisti stranieri che già hanno fatto questa scelta di vita. Un’opportunità che, a quanto pare, l’amministrazione comunale non intende lasciarsi sfuggire. “Se si vuole realmente incentivare l’utilizzo dei veicoli elettrici – sottolinea il sindaco Mattia Merelli - prima dobbiamo fornire ai nostri cittadini le infrastrutture di ricarica necessarie ed indispensabili: senza di quelle, difficilmente si può sperare in un aumento dello sviluppo del mercato delle auto elettriche”. A Gazzaniga, quindi, il futuro è già realtà. Tiziano Piazza


PAESE MIO Dicembre 2019 > CURIOSITA’ < 22 > PAESE MIO BG Santa Lucia e Babbo Natale, certo... Ma non dimentichiamoci la Befana «La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte, con le toppe alla sottana: viva, viva la Befana». Chissà quante volte avrete sentito, se non addirittura cantato e/o recitato, questa vecchia tiritera. Perché l’abbiamo ricordata? Semplice: perché, mentre tutti parlano di Santa Lucia e di Babbo Natale, per una volta vogliamo ricordare questa parente povera, quasi «figlia di un dio minore», che, seppure dalle nostre parti è poco famosa, fa felici migliaia e migliaia di bambini, portando loro, nella tradizionale calza, doni, dolciumi eccetera eccetera. Poco famosa, dicevamo. In effetti la Befana è una tipica figura del folklore di alcune zone d’Italia centrale appenninica, poi

diffusasi in tutta Italia. Il suo nome deriva dalla parola Epifania, alla quale la figura della Befana è collegata (questi, a quanto pare, i passaggi che hanno consentito la trasformazione del nome: Epifania, Pìfania, Pìfana, Befana). Le Befana, insomma, appartiene alle figure folkloristiche dispensatrici di doni legate alle festività natalizie. Secondo la tradizione la Befana fa visita ai bambini la notte precedente l’Epifania, naturalmente per riempire le calze, appositamente lasciate appese dai bambini in quella notte: se sono stati buoni con giocattoli, caramelle e cioccolatini; se invece sono stati cattivi con carbone. Da segnalare un fatto curioso: pare che la

distribuzione di regali ai bambini da parte della Befana sia stata fortemente incoraggiata dal fascismo, nell’ambito dell’opera di «romanizzazione» della penisola. E’ storia nota: al pari di tutte le altre dittature, anche il fascismo non era molto esterofilo; al contrario, cercava di favorire tutto ciò che era italiano (si pensi, tanto per fare un celebre esempio, che il celebre clarinettista jazzista Benny Goodman venne italianizzato in Beniamino Buonuomo; Luis Armstrong, invece, in Luigi Braccioforte... Ma questo è un altro discorso, sul quale, magari, torneremo). Torniamo invece a noi, pardon, a lei, alla Befana. Secondo il racconto popolare, i Re Magi, diretti

a Betlemme per portare i doni a Gesù Bambino, non riuscendo a trovare la strada, chiesero informazioni ad una vecchia. Malgrado le loro insistenze, affinché li seguisse per far visita al piccolo, la donna non uscì di casa per

accompagnarli. In seguito, pentitasi di non essere andata con loro, dopo aver preparato un cesto di dolci, uscì di casa e si mise a cercarli, senza riuscirci. Così si fermò ad ogni casa che trovava lungo il cammino, donando dolciumi

ai bambini che incontrava, nella speranza che uno di essi fosse il piccolo Gesù. Da allora girerebbe per il mondo, facendo regali a tutti i bambini, per farsi perdonare. Maria Teresa Marchioni

Albero di Natale o Presepio? Ecco i due partiti Forse nessuno è mai stato patito del presepio più di Luca Cupiello, protagonista della celeberrima commedia napoletana di Eduardo De Filippo “Natale in casa Cupiello”. Luca era morente e immaginava di avere davanti a sé un bellissimo presepio, e lo contemplava con stupita ammirazione. I napoletani, è risaputo, hanno un debole per il presepe. Ogni anno aggiungono delle statuine con i personaggi più popolari. Star del mondo dello spettaco-

lo, attori, politici e viris illustribus. La preparazione è un rito alla quale molte famiglie tengono particolarmente anche dalle nostre parti. Il presepio porta con sé tutto un rituale rigoroso da rispettare: dal bambin Gesù che viene introdotto nella grotta la notte di Natale, alla strada fatta con la farina fino al disfacimento del presepe il giorno dell’epifania. Sarebbe bello approfondire la storia del presepio ma qui non è possibile. Si può solo accennare al fat-

to che il termine presepio derivi dal latino e significhi mangiatoia e ricordare che la prima rappresentazione vivente della natività si deve a San Francesco anche se, comunque, anche prima vi erano sacre rappresentazioni. C’è, naturalmente, anche la scuola degli appassionati dell’albero. Cioccolatini e lumini, stelline e addobbi di ogni fatta vengono rispolverati dalla soffitta o dalla cantina ogni anno. Sotto l’albero poi, si depositeranno i re-

gali da scartare prima del pranzo natalizio. Molti ambientalisti sono contrari per principio all’albero, ma si sa che si può installare il proprio albero senza per questo sradicare un abete o un pino; basta addobbarne uno che si ha in giardino o acquistarne uno artificiale. In Vaticano è presente sia il presepe che l’albero di Natale il quale è donato ogni anno da una nazione diversa. È scorretto parlare di presepio come simbolo cristiano e di al-

bero di Natale come segno pagano del Natale, perché anche l’albero in realtà è cristiano, dal momento che simboleggia oltre che la vita in senso lato, anche l’albero della croce, il legno della croce, è una sorta di premonizione del venerdì santo. C’è poi anche l’usanza di appendere un ramo di vischio sulla porta di casa, tradizione ereditata addirittura dai druidi, che ritenevano questa pianta curativa e dai poteri magici. Come sempre non vi è un

vincitore tra i due partiti. Ognuno, in base alla propria sensibilità, vive delle emozioni legate ora all’uno o all’altro, o magari, perché no, a tutti e due. Il bello del presepio e dell’albero non è fondamentalmente nella resa estetica, ma nella partecipazione interiore del mistero a cui rimandano; per questo sono profondamente vere in proposito le parole di Charles N. Barnard: “L’Albero di Natale perfetto? Tutti gli alberi di Natale sono perfetti!”.

Lasciati proteggere da Skudo4, dormi sonni tranquilli.

www.3cserramenti.it Ranica, 035 511800


> IL MERCATINO < 24 >

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

IL MERCATINO di

PAESE MIO

Rubrica di annunci gratuiti (tranne “Immobili”) riservata a privati

d’Italia, 500 lire in argento, monete di Vittorio Emanuele II e Umberto I. Cerco anche grossi quantitativi. 329 1330594, Mirko

Compro antichità, mobili, quadri, oggettistica vintage, argento, ceramiche, ecc... potete inviare le foto a: paoloandrioletti@virgilio.it opRitiro biciclette usate in pure tramite whatsapp  conto vendita, uomo, donna, 333 3959943, Paolo bambino. 320 6660852, Eros Compro antichità, argento, quadri, cristi sia legno Sgombero appartamenti, so- che avorio, corallo, statue in lai, cantine con massima se- bronzo, orologi rietà e professionalità. 329 1330594, Mirko 329 1330594, Mirko

Per la vostra inserzione gratuita su Paese Mio, escluso vendita o affitto immobili, ricerca personale e cedesi attività (rubriche a pagamento), inviate un testo (max 20 parole) per posta a: redazione Paese Mio, via Acqua dei Buoi, 9 - 24027 Nembro; via e-mail Acquisto Dischi 33 giri LP all’indirizzo ilmercatino@paesemio.eu Ai sensi dell’art. 13 del D.L. 196/2003 i dati ricevuti saranno utilizzati per la sola pubblicazione tutti i generi anche grandi quantità! Pagamento contansu Paese Mio. L’editore è anche la sola persona autorizzata al trattamento dei dati. fidabile cerca lavoro come Lavoro domestica, stiro, assistenza anziani. Zona Nembro e asMi chiamo Monica, cerco sistenza lavoro: pulizie, lavanderia, 347 5391029 operaia, babysitter. Zona da Alzano fino a Clusone (com- Signora italiana cerca lavoro presa la Val Gandino). No come badante fissa a ore o patente. come collaboratrice domesti339 8742384 ca referenziata 340 7152762 Cerco lavoro, come operaia, tessitrice, confezionatrice, Tecnico informatico a dispoassemblaggio, compagnia sizione per risolvere probleanziani, mestieri domestici, matiche hardware e software dog sitter... So usare la mac- di pc, tablet. Offro la mia aschina lineare e tagliacuce, sistenza e consulenza in camla travettatrice. Ho lavorato po elettronico-informatico. nella biancheria per la casa. 377 2562186, Davide Sono disposta a imparare altri lavori. Sono nubile e non Professore di lingua e letteho figli. Abito a Ponte Nossa ratura francese (livello c2) ma posso spostarmi, possibil- offre lezioni di grammatica mente in Valle Seriana! lessico e conversazione.  338 9376104 346 6927705, Luca Ragazzo 37 anni italiano residente in Val Seriana automunito con esperienza decennale come magazziniere cerca qualsiasi lavoro zona Val Seriana. No porta a porta. 339 5386125

Ex calzolaio cede attrezzatura completa e materiale. Prezzo da concordare. 329 4266343

Trasferisco videocassette su dvd, con inserimento di eventuali colonne sonore. Signora con attitudini e tan- 392 6035281 ta esperienza con le persone anziane cerca lavoro come Ho immediato bisogno di badante. Disponibile 24 h su collaboratori/trici per svi24 Referenziata luppare un attività indipen389 5442682 dente sia a livello locale che internazionale Signora italiana onesta e af- 347 1040790, Fabrizio dalle 9 alle 12 o dalle 14 alle 18 Imprenditore seleziona 4 nuove persone part time e full time per lavori nel settore dello sport, nutrizione e benessere in forte ascesa. Ottimi guadagni e possibilità di carriera. 334 1271311, dalle 9 alle 12 o dalle 14 alle 18, Renato

Cercasi incaricato alle vendite (anche senza esperienza) automunito con forte spirito di crescita personale. Offresi formazione, affiancamento, benefit aziendali. 331 4344292, dalle 10 alle 12 o dalle 14 alle 19, Claudio

€ 250,00 347 9447038, Sara

Vendo a Ponte Nossa giaccone blu scuro della Levi Strauss&Co. Mai indossato. Taglia Medium, unisex. Molto comodo e caldo, con cappuccio chiudibile per coprire bene il collo dal freddo. VenAltro do per conto di una parente, per taglia comprata sbagliata. Vendo ricetrasmittenti x (Ha solo perso il cartellino) 338 9376104, Cinzia neonati 338 4504948 Vendo bicicletta x bimba/o; Vendo album originali di fi- regolo casco. Anni 10/14 gurine Liebeg con parecchie 338 4504948 serie finne 800 – inizio 900. Vendo bob con seduta im€ 800,00 bottita a € 20,00 339 5369829, ore pasti 340 7679735 Vendo Dizionario Enciclopedico Italiano TRECCA- Vendo bambù sintetico nuoNI del 1970. 12 vol.+ supple- vissimo, 5 rotoli lunghi 5 mt e alti 1,5 mt l’uno. Prezzo da mento + atlante a € 80,00 concordare  347 9233054 333 9080403 Vendo televisione a € 40,00 Vendo forno microonde, 340 7679735 nuovo, Silver Crest. € 50,00 Vendo passeggino trio 035 738411, ore pasti PEGPEREGO PLIKOSWITCH con NavettaXL, Vendo monete italiane ovetto PrimoViaggio Tri-Fix, dell’800 e del 900 a prezzi blu con dettagli in beige, bor- stracciati sa, cestello, coprigambe, pa- 339 5369829 rapioggia.  Acquisto vecchi jukebox, 348 5166795 flipper, videogiochi meccaniVendo modem x fibra Vo- ci, distributori da bar, vecchie dafone o Tim compatibile. macchine da caffè, vecchie NUOVO (non siete obbligati insegne pubblicitarie anni 50 a noleggiarlo dall’operatore 60 70 dimenticati in cantine, box, solai, bar chiusi, casciscelto con la nuova legge) ne, magazzini ecc... 338 4504948 338 9244239 Vendo stufa a pellets a € Cerco oggettistica militare, 200,00 medaglie, distintivi, elmet340 7679735 ti, divise, documenti, e tutto Vendo aspirapolvere ci- quello che è inerente al perioclonico, con ruote di traino, do della guerra senza sacco. Nuovo, causa 333 3959943, Paolo inutilizzo. € 50,00 Cerco vecchie bici da corsa 035 738411, ore pasti dal 1900 al 1980. Sono un Vendo plafoniera quadrata appassionato di ciclismo. in cristallo vintage cm 18 X 338 4284285 18 h 11 da soffitto; non speCerco sella monta americana disco. € 10,00    usata misura 14”. 331 3980166, Carlo 340 3059887 Vendo girello x neonati con Cerco monete del regno musica 338 4504948 Vendo telescopio astronomico Refractor Telescope, modello Hydra. F 700, diametro 60 mm, lunghezza focale 900 mm. Completo di cavalletto, accessori vari e libretto istruzioni. € 400,00 339 5369828, ore pasti Vendo tagliasiepe Komazu professionale a € 150,00 340 7679735 Vendo giaccone montone da uomo taglia 58. Usato poche volte a € 50,00 349 8180814 Vendo cappotto donna in pelle nera taglia 50 con polsi e collo in pelliccia di visone.

Auto, moto

ti. Contattatemi senza impe- Vendo Trattore Fiat 350 S gno per valutazioni, anche con fresatrice e carrello via WhatsApp 035 772493, Walter 393 3312519 Vendo 4 cerchi in lega per VINO: acquisto e valuto Audi A4, 7X 17 ET 45. € bottiglie di vino d’annata e 180,00 whisky provenienti da vec- 339 2808960, Elvis chie cantine. 333 6446862 Vendo portabici originale nuovo per Audi € 550,00 Compro oggetti militari, ar- trattabili. gento, quadri dal 1800 in giù, 335 6091247 crocefissi sia in legno che avorio, orologi LONGINES, Vendo barre portatutto uniOMEGA etc. statue in bron- versali per grondaietta marzo, oro, giocattoli in latta dal ca “Thule” in buono stato. € 1950 in giù ed antiquariato in 40,00 generale. 035 721613 329 1330594, Mirko Vendo barre portatutto universali in buono stato a € Amicizie 20,00 346 1697392 Uomo 40enne di bella presenza serio single mai sposa- Vendo moto Malaguti 50cc, to cerca ragazza carina seria 4 tempi, km 11.000, con pasimpatica per amicizia ed rabrezza e bauletto. Mai incieventuale relazione...manda- dentato. € 300,00 re SMS 339 5369829, ore pasti 347 9493519 Cerco pezzi ricambio x Audi A4 Avant anno 2004 in Arredamenti poi 338 2621322, Silvio Vendo camera da letto moderna e completa in buono Cerco moto Vespa Piaggio stato a € 250,00. tutte le cilindrate e modelli, 340 6323815 anche Ciao, Ape, degli anni 70-80-90 con documenti, in Vendo a Ponte Nossa, arma- qualsiasi condizione, anche dietto con due ampi ripiani, da restaurare. Cerco anche due ante, porta tv svitabile, e ricambi di Vespa. Pagamento ruote per spostarlo più facil- immediato. mente. Colore grigio chiaro 339 4419766 con metallo con ante di vetro resistente. Misure armadietto: Largo 56 cm  per 50,5 cm, alto 36 cm. Immobili Misure porta tv: Largo 43,75 Vendesi Tabaccheria – cm, per 63,5 cm, per 44 cm. RUBRICA A PAGAMENTO € 35,00. 338 9376104, Cinzia Vendo poltrona di legno a € Edicola – Ricevitoria Lot20,00 to – Cartoleria – Articoli 340 7679735

Regalo. Negozio situato a Colzate in zona centralissima (via Bonfanti, 33). Certificazione energetica in attesa di rilascio. TeleVendo divano letto una piaz- fonare allo 035 711094 in za e mezza colore blu nuovo orari di negozio. Chiedere ad Albino a € 100,00 di Simona o Mauro Vendo divano 3+2 posti in pelle bianca marca Chateau d’ax in buono stato. 338 7283329

349 8180814


> NOTIZIE < 28 > Dicembre alla Fondazione IPS “Card. Gusmini”. Non solo il titolo del programma delle iniziative che il Gruppo Animazione propone per l’ultimo mese dell’anno, ma l’invito a trascorrere un mese insieme, in allegria e amicizia, fra residenti, familiari, personale, per salutare il Santo Natale, negli spazi ricreativi, dove tutto è già addobbato alla grande, con lustrini, festoni colorati e alberelli di Natale. Una bella atmosfera, sobria e coinvolgente, che vuole abbracciare tutti in un augurio fatto di felicità e serenità. Come detto, tante le iniziative messe in calendario da Raffaele Gritti e dal suo staff di volontari (da ringraziare!), aperte anche alla comunità, che

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

Un dicembre ricco di iniziative per salutare il Natale può parteciparvi senza problemi. Si parte giovedì 12 dicembre, con la tradizionale “Serata del volontariato”, una cena organizzata dalla Fondazione per i propri volontari. Una cena molto particolare, perché preparata direttamente dal personale: nel pomeriggio, la preparazione dei piatti e alla sera, dalle 19, la cena, presso la sala polivalente, adibita per l’occasione a ristorante vero e proprio. Come capita da anni, i dipendenti si trasformeranno in camerieri, per servire i volontari e dire il proprio grazie per tutto il tempo che durante l’anno offrono alla Fondazione. Venerdì 13 dicembre, poi, nei reparti della Fondazione passerà Santa Lucia, che porterà i doni a tutti

gli ospiti presenti. Ed eccoci al weekend di sabato 14 e domenica 15 dicembre: è il tradizionale “Convivio di Natale”, due giornate di allegria, giochi, animazioni e buon cibo, presso la sala polivalente, per scambiare gli auguri di Natale con i parenti e gli ospiti (si calcolano 200 persone). Anche stavolta, il servizio catering è offerto dal ristorante “La Bussola” di Clusone. Nello specifico, sabato 14 dicembre, alla sera, “Convivio” per le comunità psichiatriche; e domenica 15 dicembre, a mezzogiorno, “Convivio” per i reparti geriatrici. A seguire, lunedì 16 e martedì 17 dicembre, la Fondazione organizza due serate di festa per i dipendenti: due cene di Nata-

le, anche in questo caso presso la sala polivalente, e sempre con il servizio catering del ristorante “La Bussola” di Clusone. Cambio di registro venerdì 20 dicembre: è in programma la “Festa di Natale” della Fondazione, con uno spettacolo del Coro Arcobaleno (ospiti, vo-

lontari, dipendenti e “amici” della Fondazione), dal titolo “Ma quanto… è maledettamente bella la vita”, scritto da Raffaele Gritti. A corredo, la cerimonia di premiazione del personale che ha raggiunto i 25 anni di servizio in Fondazione, e rinfresco per tutti i partecipanti.

Vertova

A chiusura del programma dicembrino, martedì 24 dicembre, il Gruppo Animazione e il Consiglio di Amministrazione passeranno nei reparti per scambiare gli auguri di Natale agli ospiti, mentre il Consiglio di Amministrazione consegnerà alcuni doni agli ospiti. Fiorano al Serio

Forti investimenti al mondo della scuola con il nuovo Piano per il Diritto allo Studio Una buona scuola ha sempre vicino un Comune attento e partecipe. E’ quanto si verifica a Fiora-

no al Serio, dove l’amministrazione comunale ha recentemente approvato il piano per il diritto allo studio 2019-2020, uno strumento di programmazione scolastica attraverso il quale si garantisce, si sostiene e si promuove l’azione delle Istituzioni Scolastiche del territorio, risultato del lavoro di

confronto e collaborazione tra i rappresentanti delle Istituzioni Scolastiche stesse, la Commissione Istruzione, i Comitati dei genitori. “Il Piano per il Diritto allo Studio 2019-2020 - spiega l’assessore all’Istruzione Tiziano Moreni - è andato a finanziare una serie di servizi volti a favorire, valorizzare e sostenere la fruibilità del servizio scolastico e dell’offerta formativa per gli studenti di Fiorano al

Serio. Quindi, si parla di servizio mensa, servizio di trasporto (autobus), finanziamenti e contributi per l’acquisto dei libri di testo, servizio di assistenza scolastica degli alunni diversamente abili, finanziamento di progetti e iniziative finalizzate all’ampliamento dell’offerta formativa. All’interno del piano sono inoltre specificate le collaborazioni e le convenzioni con altre realtà scolastiche presenti

sul territorio, con le strutture sportive (come le piscine di Casnigo) e con iniziative locali come il “Piedibus”. Da segnalare che nell’anno corrente si è visto un aumento dei costi legati al servizio di assistenza per gli alunni diversamente abili: questo è dovuto alla necessità di aumentare le ore di servizio degli educatori che sono passate da 38 a 61. Per far fronte a ciò l’amministrazione comunale ha approvato una

variazione al Bilancio di Previsione, volta a garantire la copertura del servizio; per questo il budget del piano è stato alzato di circa 12.000 euro e portato quindi a 223.854,98 euro. Doveroso sottolineare che le variazioni finanziarie del piano sono state decise cooperando con il corpo docenti e, per quanto riguarda le scuole medie, con le amministrazioni comunali di Vertova e Colzate”.


> NOTIZIE < 30 >

PAESE MIO BG

PAESE MIO Dicembre 2019

Laboratori, merende e “Open day” alla scuola dell’infanzia statale

Porte aperte alla scuola dell’infanzia statale, in via Roma 31/B. Il prossimo 14 dicembre, seguendo l’invito “Ciao bimbetto, vuoi vedere dove vado io a scuola?”, dalle 16 alle 18, si terrà un pomeriggio di apertura al pubblico, dove le maestre offriranno una gustosa merenda e faranno giocare i bambini: un’occasione da cogliere al volo, senza esitazioni, per tutti i genitori

dei bambini interessati ad affidare i propri figli ad una struttura competente e preparata, con una lunga esperienza. A seguire, martedì 14 gennaio 2020, alle 20, è previsto un “open day” soltanto per i genitori: un momento informativo, durante il quale le educatrici saranno a disposizione dei visitatori per qualsiasi informazione, chiarimento o curiosità, relativamente

ai servizi, alle attività e ai progetti formativi che hanno luogo nella struttura. “La scuola materna è una presenza fortemente radicata sul territorio comunale – spiega Monica Pirovano - Una realtà importante, che fa parte dell’Istituto Comprensivo di Vertova, e che punta ad offrire una buona formazione scolastica e un’adeguata promozione educativa, peraltro molto apprezzata dalle famiglie”. La scuola dell’infanzia è aperta dalle 8.30 alle 16.30, ma offre anche un servizio di anticipo e posticipo, senza alcun costo aggiuntivo sulla retta: quindi, si può entrare alle 7.30 e uscite alle 17.30. L’organico è composto da sette insegnanti, due collaboratrici scolastiche e una cuoca. Attualmente, ospita 57 bambini, suddivisi in tre sezioni eterogenee. Quattro i locali a disposizione: quattro aule molto spaziose e luminose, ognuna delle quali con bagni annessi per bambini; una di queste è adibita a spazio motorio e dormitorio. Inoltre, un ampio salone con all’interno una casetta per il gioco simbolico, un castello e un ponte-scivolo. A corredo, un ampio giardino con grandi giochi e una sabbionaia; e un cortile con tricicli e un’altra sabbionaia. In virtù del Piano di diritto allo studio del Comune di Colzate, la scuola dell’infanzia statale svolge numerosi progetti con

esperti esterni alla scuola: corso di inglese, avviamento al karate, lettura di favole, corso di canto e musica, incontro con la psicopedagogista, giochi di atletica.

Inoltre, uscite sul territorio e passeggiate sui sentieri montani. Un terzo incontro informativo sulla scuola dell’infanzia statale è in programma domenica 19

Colzate

gennaio, dalle 10 alle 12: previsti laboratori creativi, giochi e animazione; per i genitori, poi, un aperitivo. Tiziano Piazza

Le antiche famiglie nella storia della Parrocchia

Quali furono i cognomi più antichi del paese, quali le famiglie più in vista, quelle che avevano un peso nella vita della comunità, sia civile che religiosa? La storia della Parrocchia consente di dare una risposta anche a queste domande, perché nelle relazioni delle Visite Pastorali e nella corrispondenza tra i parroci, la Fabbriceria e la Curia sono riportati i nomi di persone interrogate, di firmatari di documenti, di testimoni e di benefattori. Ad esempio, nel 1535, un de Bertolis fu interrogato dal vescovo in qualità di console del Comune. Nel 1570, Ambrogio fu Gabrielis de Rossis nel suo testamento lasciò mezza brenta di vino come contributo alla costruzione del campanile. Ma dall’inizio del Cinquecento fino all’Ottocento sono quattro i cognomi che ricorrono quasi esclusivamente: Capitanio, Occioni, Bortolotti, Cassera. I de Capitanei (poi Capitanio), discendenti degli antichi signori di Cene,

vassalli del vescovo di Bergamo, sono nominati come Fabbriceri, poi sindaci della Misericordia, chierici, sacerdoti, benefattori della Chiesa e, dopo l’Unità d’Italia, sindaci del Comune. Il più noto della famiglia Capitanio è Eustacchio, presidente della Fabbriceria, nonché sindaco del Comune, di cui si trovano nell’archivio diocesano alcune lettere, scritte egregiamente e risalenti ai primi anni del ‘900, riguardanti le spese per acquisti di arredi della chiesa. Nel 1546, Zeno Cassera è indicato come credenziario del Comune; alcuni Cassera furono cappellani, altri istituirono delle Cappellanie, lasciando la Chiesa erede universale delle loro sostanze. La famiglia Occioni, nominata anche nella forma latina de Ocionis o de Octionis, ha un console del Comune già nel 1583; per tutta la storia della Parrocchia esprime chierici, sacerdoti e generosi benefattori. I Bortolotti, nelle varian-

ti Bertulotti e Bertolotti, furono coadiutori del parroco, maestri e cappellani fin dal Seicento, lasciarono beni alle Confraternite ed alla Misericordia. Va sottolineato che a partire dalla metà del Seicento fino a metà Ottocento i coadiutori del parroco provenivano quasi tutti dalle quattro famiglie citate sopra, con rare eccezioni, e i loro nomi compaiono nelle Visita Pastorali. Il parroco don Rini scrive che nella drammatica evenienza della carestia del 1801-1802 “gli amministratori di questa Spettabile Comunità, il sig. Luigi Bortolotti, il sig. Bortolo Fanti, il sig. Andrea Capri tutti uomini probi e pieni di compassione” si impegnarono per portare aiuto ai più bisognosi. Un Fanti si trova tra i fabbriceri nel 1863, ma il cognome fu reso famoso da Bernardo Fanti, che nel 1857 lasciò gran parte dei suoi beni alla Misericordia, divenendone uno dei principali sostenitori. Vanno poi ricordati i Poli,

Cene

che già nel 1700 furono tra coloro che fecero testamento in favore della Chiesa. Nei documenti della seconda metà dell’Ottocento, poi, incontriamo i cognomi Bazzana e Maffeis: una lettera inviata al vescovo nel 1864, a favore del curato don Giacomo Bertuletti, porta la firma di venticinque uomini di Cene, tra cui compaiono, oltre al sindaco Marchi Luigi, ben cinque Maffeis e tre Bazzana. Della famiglia Marchi si ricordano due organisti, padre e figlio, che svolsero questa attività per quasi settant’anni, dal 1920 al 1987. Precedentemente, il ruolo di organista era stato ricoperto da Giovanni Bertocchi, che era anche Segretario Comunale e Segretario della Fabbriceria. Infine, non bisogna dimenticare i circa ottanta nomi di singoli o di famiglie incisi sulle otto campane collocate sul campanile nel 1950. Rosa Peracchi


> NOTIZIE < 32 > “Infiorano”, la mailing list comunale per essere sempre aggiornati sugli eventi del paese. E’ vero, a Fiorano al Serio ci si muove per rendere il paese più tecnologico e facilitare l’accesso alle informazioni per tutti. Come? Mediante una mailing list comunale e la riprogettazione del sito comunale. Così, è più facile partecipare alla vita del paese. È nata da poco “Infiorano”, la mailing list creata appositamente per informare gli iscritti sugli eventi del territorio di Fiorano al Serio. La newsletter nasce per due esigenze: mettere al corrente i cittadini di quello che succede sul territorio e dare agli organizzatori di eventi un canale promozionale in più per arrivare alla popolazione. Le informazioni che verranno condivise riguarderanno tutto ciò che avviene sul territorio: eventi o

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

Ecco “Infiorano”, la nuova mailing list comunale opportunità, come corsi e convegni; informerà i cittadini sulle iniziative messe in campo e, essenziale per la vita di un paese, invierà una mail per informare tutti gli iscritti della data del consiglio comunale. La partecipazione della cittadinanza a tutto ciò che avviene a Fiorano al Serio è di fondamentale importanza per la comunità. Vivere insieme i momenti di svago o ritrovarsi per commemorare una festività serve a rendere la comunità più unita e facilita la convivenza comune. La partecipazione ai consigli comunali avvicina la cittadinanza all’amministrazione e dà alla prima la possibilità di vigilare sul lavoro che la seconda sta facendo. Infine, essere informati sulle iniziative proposte o sulle scadenze in calendario dà la possibilità a tutti di tenere sotto controllo

le opportunità offerte dal Comune. “Infiorano”, quindi, sarà una mailing list del Comune, inteso come comunità, non come ente pubblico; servirà per dare a chi organizza eventi sul territorio la possibilità di aumentarne la promozione, dando un canale di condivisione in più. Proprio perché la mailing list vuole essere strumento condiviso si invitano le associazioni attive sul territorio a sfruttarla, è uno strumento soprattutto per loro, un piccolo passo per aiutarle a farsi conoscere e un piccolo strumento per dimostrare il supporto dell’amministrazione. Oltre a essere piccolo, è anche un primo passo; nell’era dell’informazione un Comune non può non cercare di adeguarsi ed è verso questa direzione che ci si vuole muovere, verso la creazione di una rete che arrivi a tutti. Con il

tempo si spera di riuscire a creare questa rete, nodo dopo nodo, e di riuscire ad aiutare a rendere la comunità sempre più vicina. Per iscriversi alla mailing list è sufficiente andare sul sito comunale e inserire i propri dati nella sezione in alto a destra; se si dovessero avere dei problemi nel capire come compilare i vari campi è disponibile anche una breve spiegazione alla voce “Come iscriversi alla mailing list comunale” nella bacheca. Per inserire nella mail l’iniziativa che si svolgerà sul territorio, bisognerà spedire la locandina a infiorano@gmail.com ed essa verrà inserita nella newsletter. È importante sottolineare che questa mail non andrà a sostituirsi alle mail degli uffici comunali: bisogna ricordare che le segnalazioni sulle problematiche che i cittadini possono avere sono importanti ed

essenziali per lo sviluppo di una comunità, devono quindi essere trattate con cura e bisogna avere la certezza che arrivino a chi di dovere. Sul sito del Comune si trovano già i contatti dei diversi uffici, numeri e mail utili per segnalare una problematica, una necessità o una proposta che aiuti lo sviluppo del Paese, ma con la mailing list verranno mandati a tutti, in modo che tutti abbiano un accesso comodo per contattare l’ente. Un secondo passo verso l’incremento dell’informazione è il rifacimento del sito comunale. Pur essendo l’amministrazione infinitamente grata a chi finora si è occupato di creare e mantenere

Fiorano al Serio aggiornato il sito, è necessario ristrutturarlo per rendere più accessibili le informazioni. In questo senso ci si è mossi facendo partire un percorso di alternanza scuola-lavoro con l’ISISS “Valle Seriana” di Gazzaniga, che ha dato al Comune la possibilità di collaborare con due ragazzi di quarta superiore, Diego e Matteo. Per quasi due settimane, aiutati da un tutor, gli studenti hanno lavorato per dare una nuova veste al sito. I lavori stanno proseguendo e con l’inizio del nuovo anno vedremo il risultato dell’impegno di chi si è reso disponibile per sistemarlo. P.S.

Cene

Società Ciclistica Valle Seriana, per il 2020 arrivano Luca Volpi e Nicola Bordoli Una notizia per gli amanti del ciclismo, in particolare per coloro che seguono le vicende delle squadre seriane, impegnate a valorizzare i corridori delle categorie inferiori, rampa di lancio verso il mondo del professionismo. La formazione ciclistica Elite e Under della Società Ciclistica Valle Seriana Cene sta dimostrando di essersi già proiettata con rinnovato entusiasmo verso la nuova stagione agonistica 2020. Infatti, il direttore sportivo Marco Bazzana ha annunciato con orgoglio l’ingaggio di due atleti di ottimo valore, su cui la squadra ha deciso di puntare per il futuro. Il primo è il bresciano Luca Volpi (ex-Progetto Ciclismo Rodengo Saiano), nato il 10 aprile 2000, che lascia la società “Delio Gallina Colosio Eurofeed” e si accasa nella formazione bergamasca con la speranza di ritrovare lo smalto che lo aveva contraddistinto nelle categorie giovanili. Il secondo è il giovane valtellinese Nicola Bordoli (ex-Pedale Morbegnese), nato il 26 aprile 2001, quest’anno accasato come Juniores con il Team F.lli Giorgi. Quest’ultimo è un atleta dalle buone potenzialità e lo dimostrano i suoi risultati, specie in quest’ultimo finale di stagione: secondo al Monte Ghisallo e secondo con il suo team nel Campionato Italiano Cronosquadre. Due tasselli importanti su cui costruire una compagine battagliera per il prossimo anno. E gli aficionados seriani lo sperano.


> NOTIZIE < 34 > Ha fatto bella mostra già nei giorni precedenti alla solennità patronale, esposto in chiesa con dovizia di dettagli, lo stendardo processionale raffigurante il patrono San Maurizio, adeguatamente restaurato. Poi, al termine della Messa patronale, è stato portato in processione, lungo il percorso consueto. E anche nei giorni successivi, è stato un via vai per am-

PAESE MIO BG

Restaurato lo stendardo processionale di San Maurizio mirare questa preziosa realizzazione, restituita alla comunità parrocchiale al termine di un accurato restauro, che ha permesso di recuperare dal degrado un pezzo significativo della storia colzatese. Ora, a bocce ferme, ecco alcune brevi note storiche. Lo stendardo, come mostra l’immagini di dettaglio, è stato realizzato a mano nei laboratori della

ditta Felice Biella di Milano nel 1907. Il ricamo relativo all’attribuzione e datazione dell’opera è stato scoperto e recuperato proprio durante le operazioni di restauro. Lo stendardo venne realizzato all’epoca in cui Colzate faceva ancora spiritualmente capo alla chiesa prepositurale di Vertova. Era presente, però, presso la chiesa di San Maurizio, un cappellano residente, incarico ricoperto nel 1907 dal sacerdote colzatese don Giuseppe Marchesi. Gli stendardi processionali erano comunemente utilizzati durante le processioni e, data la loro funzione, sono normalmente costituiti da due facce (recto e verso). Anche lo stendardo della parrocchia di Colzate si compone di due facce in raso di seta dipinta e ricamata. Il lato rosso cremisi raffi-

gura, entro ricche edicole neogotiche, San Maurizio martire al centro (patrono della chiesa di Colzate),

circondato dai Santi Marco evangelista e Patrizio vescovo (patroni della Parrocchia di Vertova),

PAESE MIO Dicembre 2019 Colzate Sant’Alessandro martire (patrono della Diocesi di Bergamo) e i Santi Pietro e Paolo (patroni della città di Roma), in una bellissima e simbolica rappresentazione della chiesa locale colzatese, entro la chiesa universale. Dall’inventario del 1931, conservato presso l’archivio parrocchiale, si evince che questo stendardo ricamato in oro fino facesse parte del “servizio per processioni”. È interessante notare che già all’epoca era stato inventariato come “in stato mediocre”. Si può pertanto ipotizzare che già prima di quella data avesse subito un qualche tipo di danneggiamento. Ora, però, lo stendardo è ritornato al suo antico splendore, rientrando a pieno titolo fra gli oggetti preziosi del patrimonio parrocchiale. P.S. Vertova

La corale in concerto

La corale vertovese presenterà al suo affezionato pubblico il concerto di Natale domenica 29 dicembre in chiesa prepositurale alle ore 16,00 Dopo aver festeggiato scorso, la corale sta prela patrona Santa Cecilia parando il COCERTO DI domenica 24 novembre NATALE per presentarlo alla sua comunità. Il concerto, entrato ormai nelle più belle tradizioni, oltre ad essere un momento d’insieme sarà pure una bella occasione per scambiarsi gli auguri di Natale e del nuovo anno. Nel programma, oltre ai canti della tradizione natalizia, si alterneranno alcuni brani che richiamano nel loro contesto la grande solennità: il

grande inno composto dal francese Adolphe Adam, ”Cantique de Noel” (versione italiana). Di Lorenzo Perosi verrà eseguito: “Loda Sion il Salvatore” a sette voci dispari, tratto da una delle sue più grandi e ispirate composizioni: “La passione secondo San Marco”. Un altro brano in programma per coro e trombe è quello tratto dalla messa “Quasi Arcus” di Federico Caudana: “Sanctus e Benedictus” a sei voci dispari.

Il coro sarà accompagnato oltre che dall’organo da un sestetto di strumenti: flauto, oboe, trombe e campane tubolari. Un cordiale invito a tutti gli appassionati ad essere presenti a questo momento di canto e di musica, il tutto valorizzato dalla magica atmosfera del Natale. La corale ripeterà il concerto a COLZATE DOMENICA 5 GENNAIO 2020 alle ore 16,00 nella chiesa parrocchiale.

Amici a 4 zampe...cercano casa ARAGON (M - taglia media - classe: 04/2018) Socievole sia con le persone che con i suoi simili. Aragon è un cane super affettuoso, ama ricevere attenzioni da tutti gli amici del canile e adora fare passeggiate, sia con la pioggia che con il sole. Gli manca solo una famiglia, qualcuno da amare...e quello potresti essere tu! Vieni a conoscerlo

DJANGO (M - taglia media - classe 2012 - arrivato in canile il 10/2019) Arrivato in canile, Django era talmente magro che abbiamo pensato subito che avesse avuto una vita difficile. La sua timidezza nei confronti delle persone ci ha fatto pensare che con l’uomo non avesse mai avuto un “bel rapporto”. Eppure, giorno dopo giorno, siamo sempre più convinti che Django sia pronto a ripartire. Una nuova vita con una nuova famiglia. Se lo merita davvero, per cui venite a conoscerlo. Vi aspettiamo.

Canile di Colzate - Via Bonfanti, 110 Colzate Aperto tutti i pomeriggi dalle 14.00 alle 17.00 Tel. 348/4400305


> LETTERE < 36 >

PAESE MIO Dicembre 2019

PAESE MIO BG

LETTERE AL DIRETTORE Il saluto di Stefano Testa, per nove anni presidente della Fondazione IPS “Card. Gusmini”

A ottobre 2019 si è concluso il mandato del Consiglio di Amministrazione della Fondazione IPS “Card. Guusmini”, presieduto da Stefano Testa. Ecco, il suo saluto giunto alla redazione di Paese Mio. Considero doveroso un riepilogo dei passaggi salienti di un percorso che, per quanto mi riguarda, è la chiusura di un importante capitolo di quindici anni (dal 2004, come vicepresidente e dall’8 marzo 2010 come presidente, ndr). Visto che tutto ha un inizio e una fine, questo è un passaggio naturale e nella logica delle cose. Di seguito i momenti qualificanti, in ordine cronologico: l’apertura dell’Hospice, prima di 8 posti letto poi incrementati a 12 (investimento di oltre 6 mln. Di euro, per la realizzazione della struttura, dove sono presenti Hospice e Riabilitazione); la costituzione dell’Associazione Volontari Hospice Vertova (rivolgendo un pensiero riconoscente a Luciana Previtali Radici e a Giovanni Messina); l’apertu-

ra dell’U.O. di Riabilitazione con 20 posti letto; la riorganizzazione delle Comunità Psichiatriche con l’integrale ristrutturazione e riqualificazione dell’edificio storico della Fondazione (ciò ha comportato anche la riorganizzazione di 100 posti letto); la realizzazione, in convenzione con il Comune di Vertova, dei parcheggi antistanti le scuole medie (246.000 euro); il potenziamento del servizio ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) con l’attivazione dei servizi UCP.Dom. (Unità di Cure Palliative Domiciliari) e RSA Aperta; la rivisitazione dei locali e la climatizzazione della RSA Casa Serena (340.000 euro); la realizzazione della palestra funzionale all’unità operativa di Riabilitazione (680.000 euro); l’attivazione di 8 posti letto per utenti con SLA (quattro) e Stati Vegetativi (quattro); il rifacimento della copertura della Sala Polivalente (270.000 euro); il rifacimento degli uffici amministrativi (120.000 euro); la riqualificazione di tutti gli ambienti della Fondazione (in previsio-

ne, la loro climatizzazione); l’approvazione del progetto di ristrutturazione dell’Unità Operativa Alzheimer (in previsione, la sua climatizzazione). In avvio anche il nuovo Centro Diurno Psichiatrico, inizialmente con 5 pazienti, ma con spazi adeguati ad ospitarne 10. Questi ambienti sono stati ricavati nell’ambito del progetto di riqualificazione interna delle comunità psichiatriche (1.350.000 euro). Tutti questi investimenti sono stati realizzati soltanto per consentire un ulteriore rafforzamento dei servizi offerti, con un contributo tangibile al miglioramento della qualità di vita di ospiti ed operatori. Ricordo con orgoglio che in questi quindici anni i dipendenti della Fondazione sono passati da 185 agli attuali 290, ai quali aggiungere una quindicina di collaboratori liberi professionisti. Un aspetto rilevante sotto l’aspetto occupazionale per la nostra Media Valle, peraltro realizzato negli anni della crisi economica. La diversificazione dell’offerta di servizi di assistenza e cura ha consentito alla

Fondazione di essere tra le prime realtà sociosanitarie a livello regionale. Mi fa piacere ricordare la recente visita del Direttore Generale dell’ATS Dott. Massimo Giupponi, il quale ha voluto personalmente portarmi il suo saluto e l’attestazione di stima per quanto fatto in questi quindici anni, riconoscendo la struttura quale esempio di eccellenza e punto di riferimento del settore. L’evoluzione sopra descritta è stata realizzata mantenendo un equilibrio di bilancio che consentirà a chi raccoglierà il testimone di poter contare su un PFN (Posizione Finanziaria Netta) ampiamente liquida per oltre 3 milioni di euro ed una struttura patrimoniale solida e sostanzialmente priva di indebitamento. Per chi non la vive da dentro, la Fondazione IPS “Card. Gusmini” può apparire un “monolite” statico, ma nella realtà – come tutte le organizzazioni che mettono l’uomo al centro della loro attività – è una struttura in continuo mutamento: da un lato, cogliere i bisogni emergenti sul territorio; e dall’altro, offrire servizi che li possano soddisfare, con il vincolo della sostenibilità economica. Rivolgo un encomio e un riconoscimento particolare al Personale, che è la forza motrice di questa struttura: se la Fondazione è diventata la grande realtà attuale, lo si deve al lavoro svolto da tutti indistintamente; sia di coloro che sono a contatto diretto con gli ospiti, sia di chi svolge attività meno visibili, ma altrettanto necessarie per il funzionamento di questa “macchina”. Il mio ringraziamento, poi, va ai malati e ai loro famigliari presenti e passati in questa Fon-

dazione, perché mi hanno reso plasticamente manifesta la verità “vera”: la vita è un dono e la salute un regalo, che troppo spesso diamo per scontato. Altrettanta gratitudine va a tutti i Volontari che a vario titolo collaborano in Fondazione per il tramite dell’Associazione La Speranza e dell’Associazione Volontari Hospice, dai quali apprendo ogni giorno lo spirito di servizio e la gratuità del loro operato. Grazie riconoscente e un saluto sofferto anche alle Suore Ancelle della Carità che per 130 anni hanno prestato la loro opera in Fondazione e che ad agosto hanno lasciato Vertova, mentre rivolgo un benvenuto alle Suore Orsoline di Gandino, che proseguono il servizio di assistenza spirituale con Don Enzo e Padre Riccardo. Con sincera emozione ringrazio chi ha condiviso con me la non facile attività di governo di questa struttura, prerogativa del Consiglio di Amministrazione. E’ stata una esperienza di vita e professionale di grande soddisfazione svolta da tutti con passione e serietà. E’ stata una attività che ha comportato una presenza quotidiana, una condivisione costante correlata ad una assunzione di responsabilità, anche personali, estremamente impegnative e vincolanti. Un pensiero personale lo voglio dedicare al Vicepresidente Giovanni Baronchelli, che ha dedicato a questa Fondazione ventitré anni della sua vita mettendosi in gioco in prima persona con caparbietà, passione e dedizione. E ringraziamenti a tutti i Consiglieri con i quali ho avuto l’onore di collaborare nei due mandati precedenti. E alla Direzione Sanitaria ed alla Direzione Socio-

Sanitaria, con le quali vi è stata una condivisione di intenti. Il 2020 sarà un anno particolarmente ricco di evoluzioni, in quanto prenderà avvio la riforma del “Terzo Settore”, ossia di quegli organismi che, senza scopo di lucro, svolgono attività nei settori assistenziale, sanitario ed in altri ambiti sociali. Sul fronte sanitario, poi, c’è la prosecuzione della razionalizzazione degli ospedali sul territorio. Mentre sul fronte sociosanitario (RSA per anziani/strutture per il ricovero di soggetti con Alzheimer e/o demenze varie) gli obiettivi rappresentano anch’essi una sfida, perchè gli standard assistenziali erogati comportano costi gestionali significativi e la sostenibilità delle rette di degenza sta facendo emergere crescenti situazioni di disagio da parte delle famiglie. Quindi, è necessario fare rete con le altre strutture del territorio ed attivare maggiori servizi di natura domiciliare. Questi gli scenari futuri che attendono il nuovo Consiglio di Amministrazione. Il ricambio completo dei membri del CdA consente di stabilire una linea tra quello che è stato e quello che sarà. Al prossimo Presidente Dott. Antonio Pezzotta e a tutti i nuovi Amministratori auguro di vero cuore di ottenere ulteriori grandi risultati con l’obiettivo di un costante miglioramento. Un caro saluto. Il Presidente, Stefano Testa Il Vicepresidente, Giovanni Baronchelli I Consiglieri, Luigi Rapetti, Mirella Zucca, Silvana Messina.


> NUMERI UTILI < 38 >

i numeri

SEMPRE UTILI

SERVIZI DI INTERESSE SOVRACOMUNALE Pronto intervento 112 Polizia stradale 035276900 Enel informazioni 803500 Enel segnalazione guasti 800903629 Com. Mon. Valle Seriana 035751686 (servizio antincendio) 035714848 Catasto 035751686 Difensore Civico 035751686 (il 1°, 3°, 4° e 5° giovedì del mese dalle 9,00 alle 12,00) Centro per l’impiego 035751344 Ass. Volontariato Valle Seriana 035774272 C.S. Bottega del Volont. 035760310 ASL Albino Segreteria Dip. Socio-sanitario 035759617 Segreteria Dip. di Prevenzione 035759629 Segreteria Dip. Veterinario 035759667 SAB (info orari) 035289011 Servizio di continuità assistenziale (ex Guardia Medica) 0353535 Ass. Clubs Alcolisti in Trattamento 3318173575 Associazione fior di loto contro la violenza e il maltrattamento sulle donne 035710868 - 3453456285 Prenotazione esami 800638638 (prenotazione telefonica da lunedì al sabato dalle 8,00 alle 20,00 escluso festivi)

REDAZIONE Direttore Responsabile Paolo Salamoni Editore Redazione Pubblicità Paese Mio di Paolo Salamoni via Acqua dei Buoi, 9 24027 Nembro (BG) Tel. 328 8521993 E-mail: direzione@paesemio.eu Stampa Centro Stampa Quotidiani SpA Erbusco (BS) Testata registrata al Tribunale di Bergamo, n°6 del 28 marzo 2003

PAESE MIO IL GIORNALE DI HONIO

Il solo mensile d’informazione diffuso gratuitamente a tutte le famiglie tramite “porta a porta”

10.000 COPIE

mensili anche nelle edicole di: ALBINO - Bar Ricevitoria Edicola della Stazione piazza Moroni CENE - Edicola Martinelli Vilma via Vittorio Veneto, 35 CASNIGO - Edicola, libreria, cartoleria, giocattoli La Stylo di Guerini Elena piazza Bonandrini, 20 COLZATE - Alimentari Cominelli via Bonfanti, 43 FIORANO AL SERIO - Cartoleria/Edicola Tempi Moderni via Largo Garibaldi, 9L’Arcobaleno via Caduti della Libertà, LEFFE - Rivendita giornali ricevitoria, totocalcio Martinelli Luciana via Papa Giovanni XXIII - Rivendita giornali di Lanfranchi Lilia, piazza Libertà, 12 GAZZANIGA - Bar Stazione “Le Rotaie” piazza Stazione, 7 - Lo Strillone di Simone Rocchetti via Matteotti, 14/a PRADALUNGA - Edicola, tabaccheria e articoli da regalo Gift Idea, Piazza Mazzini, 8 VERTOVA - Bar caffè stazione via Stazione, 2/a

CENE Municipio Centralino “ “ “ FAX Polizia Locale Uniacque Biblioteca Scuola materna Scuola Elementare Scuola Media Centro Sociale Anziani Casa di Riposo Farmacia Rotelli dr. Paolo AIDO AVIS Parco Paleontologico Parroco (abitazione) Oratorio S. Zenone Asilo nido parrocc. Poste Italiane Unigas (pronto intervento) 800442468 COLZATE Municipio Centralino Polizia Locale Acquedotto Pubblica Assistenza Scuola materna Scuola Elementare Farmacia Trussardi Croce Verde Parroco (abitazione) Poste Italiane GAZZANIGA Municipio Centralino Polizia Locale Uniacque

Biblioteca 035713519 ACI delegazione di Gaz. 035711140 Asilo Infantile 035711408 Associazione Artigiani 035714677 Associazione Ricreativa e Culturale per Anziani 035712150 Azienda Ospedaliera centr. 035730111 “ “ lab. Analisi 035738023 “ “ Neuropsich. Inf. 0353065209 ASL 035714142 ASL serv. Tossicodipendenza 035712935 Farmacia Seriana dr. Brunelli 035711014 Farmacia In Salute 0350267911 Casa del Fanciullo 035711396 Casa di Riposo S.Giuseppe 035711296 C.I.S.L. 035711492 CAI 035720651 Vigili del Fuoco 035711222 Scuola dell’infanzia statale 035721333 Scuola Elementare 035710679 Scuola Media 035711536 C.G.I.L. 035711234 UIL 035720270 Unione Artigiani 035714096 Istituto Tecnico I. S. 035712517 Oratorio Maschile Sacro Cuore 035711362 Parroco S.M. Assunta 035714477 Parroco SS. Trinità 035723039 Poste Italiane 035720526 Pro Loco Gazzaniga-Orezzo 035723102

FIORANO AL SERIO Municipio Centralino 035711479 Polizia Locale 035711479 Acquedotto 035711479 Asilo nido Comunale 035711474 Pubblica Assistenza 0354555111 Associazione Sistemi Formativi 0357178399 Circolo Combattenti e Reduci 035712125 Farmacia D.ssa Frana 3663313707 Istituto Scolastico Orsoline 035711127 Scuole Elementari 035712128 Sportello Adolescenza 035720281 Centro Sociale 035738370 Oratorio Maschile (bar) 035711523 Parroco S. Bernardino 035711810 Parroco S. Giorgio M. 035712045 Poste Italiane 035711330

035718111 035718087 3471449870 800123955 035729024 035718036 035718204 035718620 035719400 035718131 035729305 3474854211 3355647869 035729318 035718416 035729272 035718416 interno 2 VERTOVA 035729103 Municipio Centralino 035711562 Ufficio Tecnico 035712528 Palestra Comunale 035714542 Pubblica Assistenza 0354555111 Polizia Locale 0354127162 035711361 Associazione Pensionati 035710688 035711361 Biblioteca 035710400 035711361 Corpo Forestale dello Stato 035712615 035730111 Corpo Musicale 3806308969 035711755 Protezione Civile 035713999 035712090 Parroco S.Bernardino 035711026 035712350 Parroco S. Maria Assunta 035711220 035714848 Farmacia San Rocco 035711159 035711512 Casa di Riposo Card. Gusmini 035737611 035720754 Poste Italiane 035711432 Rifugio Gruppo Alpini 035723959 Scuola Elementare 035714930 035737011 Scuola Media Statale 035711142 0354127162 Associazione Pro Vertova 035712401 800 123 955 Asilo infantile Mistri 035710796

il prossimo numero di

PAESE MIO in tutte le case, nei negozi e nelle edicole a partire dal

16 gennaio 2020 Materiali pubblicitari e articoli dovranno pervenirci in redazione entro e non oltre il 08/01/2020 Tel. 328 8521993 - E-mail: redazione@paesemio.eu

PAESE MIO Dicembre 2019

Ambulatorio Veterinario

Dr. Cattaneo - Dr. Nava - Dr. Milesi Visite a domicilio su appuntamento Clinica-chirurgia-diagnostica di laboratorio

da lunedì a venerdì 9,30 - 19,30 sabato 10,00 - 16,00 Via Marconi, 10/B - Albino

Tel. 035773493 Cell 337372332

Idraulico

Dentista

Studio Odontoiatrico Associato Dr.i BARILI CLAUDIO e MARCO

Si riceve su appuntamento LUN 14,30-20,00 MAR 9,00-18,00 continuato GIO 14,30-20,00 VEN 9,00-18,00 continuato via Aldo Moro, 2/22 - Albino (BG)

Tel. 035 753015

Cicli e Motocicli


Profile for Paese Mio

Honio 1219  

Honio 1219  

Profile for paesemio
Advertisement