Issuu on Google+

Comune di Padova Assessorato alla Cultura Settore AttivitĂ  Culturali con il contributo di

giugno - settembre

2013

Notturni d’Arte - Mostre - Eventi a Corte - Musica e Danza Teatro e Cinema - Incontri e Conferenze - Visite guidate e Laboratori


Introduzione

p.

1

Cronache carraresi

p.

3

Notturni d’Arte

p.

9

Mostre

p.

15

Eventi a Corte

p.

43

Musica e Danza

p.

67

Teatro e Cinema

p.

101

Incontri e Conferenze

p.

139

Visite guidate e Laboratori

p.

153

Calendario

p.

161


Siamo arrivati così alla quarta edizione dell’Estate Carrarese, un format che si è consolidato e che, di anno in anno, ha avuto un riscontro di pubblico sempre più positivo. L’obiettivo con il quale si era pensato questo format era stato quello di

coniugare la valorizzazione della Padova del XIV secolo, quando la città si configurava come una vera e propria capitale culturale europea, con i diversi linguaggi del contemporaneo: pittura, musica, teatro, danza e fotografia.

Ecco allora che anche quest’anno il format presenta un ricco palinsesto di eventi che si dipanano nei luoghi più carichi di

storia della città. In particolare poi, quest’anno, si corona un grande obiettivo, restituire alla città il Castello Carrarese. Si tratta di un inizio; per ben trenta giorni, tra giugno e settembre, la grande piazza del Castello, restaurata, ospiterà eventi

artistici di qualità. Un preludio alla vera e propria apertura al pubblico della struttura che costituisce uno degli obiettivi fondamentali della nostra Amministrazione.

Ci piace infine sottolineare la concomitanza dell’Estate Carrarese con un evento di particolare importanza: la mostra

Venetkens, allestita in un luogo simbolo della città: il Palazzo della Ragione. Una grande opportunità per scoprire un millennio

di storia dei Veneti antichi ed immergerci così nelle radici più profonde del nostro territorio; uno spazio sin dall’antichità aperto agli scambi commerciali e grande crocevia culturale tra Nord e Sud, tra Oriente ed Occidente.

L’Assessore alla Cultura Andrea Colasio

Il Vice Sindaco Reggente Ivo Rossi


Cronache carraresi Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

8 -9

Cronache arraresi Giugno 2013

Padova Giardini all’Arena

con il contributo di

Alla corte di Francesco il Vecchio Tornei, giostre, arti e mestieri, cortei medievali


N

el XIV secolo la Signoria Carrarese raggiunse il suo massimo apogeo con Francesco il Vecchio. I Carraresi dimostrarono una particolare attenzione verso la cultura e seppero abilmente utilizzare il loro mecenatismo anche come strumento di propaganda e di consenso. La Corte carrarese fu tra le più raffinate del tempo, anticipando di vari decenni le più importanti Signorie italiane; vi furono infatti ospitati illustri personaggi di rilevanza europea nelle lettere, nelle scienze, nella pittura, nella musica, tra cui Francesco Petrarca, amico personale di Francesco il Vecchio e suo fidato consigliere politico, Guariento, Altichiero da Zevio e Giusto de’ Menabuoi che lasciarono alla città veri capolavori d’arte. La Corte di Francesco il Vecchio, il suo splendore e i personaggi illustri che la abitavano e frequentavano saranno il filo conduttore della rievocazione storica Cronache Carraresi in programma l’8 e 9 giugno, evento promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in collaborazione con l’associazione “Voci dal Medioevo di Trambaque”. La direzione artistica dell’evento è affidata ad Alessandro Martello e Silvano Masiero. All’interno dei Giardini all’Arena, saranno allestiti ambienti, spettacoli e attività rievocative che ricreeranno la magica suggestione della Padova trecentesca. Mercanti e artigiani impegnati nelle loro mansioni: lanaioli, mastri cartai, fabbri, tessitori, armaioli e locandieri daranno vita ad un grande mercato in cui la corporazione delle arti e dei mestieri rivivrà offrendo una spaccato di vita reale. Tende e insegne militari coloreranno l’ampia area con i campi d’arme nella quale cavalieri e soldati daranno dimostrazioni di combattimento, si cimenteranno in duelli e illustreranno armi e tattiche tipiche degli eserciti medievali. E poi ancora locande, giochi, giullari, buffoni, musici, teatranti, le spettacolari ed emozionanti esibizioni di falchi in volo, le eleganti evoluzioni delle bandiere, le esibizioni equestri, i duelli, le danze animeranno le due giornate di kermesse. Sono inoltre previsti 3 cortei che coinvolgeranno tutto il centro storico. In particolare, l’imponente corteo della domenica pomeriggio, formato da oltre 500 persone in abito d’epoca, attraverserà la città partendo dal piazzale della Basilica di Sant’Antonio e rievocherà l’arrivo a Padova delle delegazioni imperiali, giunte per l’investitura a Vicario delle Venezie di Francesco I da Carrara. A corollario dell’evento inoltre, grazie alla grande adesione di numerose associazioni e realtà cittadine, sarà possibile assistere a convegni di approfondimenti e scoprire le tracce di un periodo così importante per la città di Padova attraverso percorsi e visite guidate.

4

sabato 8 giugno

domenica 9 giugno

ore 17.00 Giardini all’Arena Apertura del mercato e delle taverne; Scene di vita d’arme

ore 10.00 Giardini all’Arena Apertura del mercato e delle taverne; Scene di vita d’arme

ore 18.00 lungo le vie del centro storico Francesco il Vecchio e i Notabili Patavini, Corteo storico

ore 10.45 lungo le vie del centro storico Entrata in città dei Messi Imperiali, Corteo storico

ore 19.30 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli Cerimonia dello Sparviero

ore 12.00 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli Ars Volandi, spettacolo di Falconeria

ore 21.00 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli La corte dei miracoli, musici, giullari, cavalieri e buffoni

ore 15.45 dal piazzale della Basilica di S.Antonio Carlo IV imperatore entra in Padova, Corteo storico

ore 23.00 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli A ferro e fuoco spettacolare ricostruzione della Battaglia di Castagnaro, che vide contrapporsi le truppe Patavine a quelle Scaligere nel 1387

ore 17.00 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli Francesco Da Carrara, Vicario imperiale, Cerimonia ore 17.30 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli Ars Volandi, spettacolo di Falconeria ore 18.00 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli In punta di lancia, esibizioni equestri ore 18.30 Giardini all’Arena - Arena Spettacoli La corte dei miracoli, musici, giullari, cavalieri e buffoni

5


CONFERENZE

VISITE GUIDATE

mercoledì 5 giugno ore 18 Pasticceria Le Sablon, via Reni 67 Le mura ritrovate: le tre cinte medievali di Padova, a cura di Comitato Mura

Reggia Carrarese, via Accademia 7 mercoledì 5 e venerdì 7 giugno ore 10 - 12.30 sabato 8 e domenica 9 giugno ore 10 - 12.30 e 15.30-18 a cura di Legambiente

giovedì 6 giugno ore 17.30 Osteria L’Anfora, via dei Soncin 13 Nel cuore di Padova medievale: i palazzi comunali e il sistema delle piazze, a cura di Comitato Mura

Torre dell’Orologio, piazza dei Signori mercoledì 5 e venerdì 7 giugno ore 10-12 sabato 8 e domenica 9 giugno ore 9.50-11.30 e 15.30-18 a cura di Legambiente (ogni 30 minuti)

sabato 8 giugno ore 19.30 Antica Trattoria Zaramella, Largo Europa 10 Ricette d’arte a cura di Rossodimarte ore 20.30 cena a tema info/prenotazione obbligatoria entro le ore 12 del giorno stesso: 049 661200, info@ristorantezaramella.it

6

Cappella degli Scrovegni e sale medievali Musei Civici sabato 8 giugno ore 15.30 a cura di Rossodimarte biglietto 6 € da acquistare alla biglietteria Musei Civici il giorno stesso (prenotazione obbligatoria entro due giorni prima al 3486598114 ore 15-18, info@rossodimarte.it) Nel cuore di Padova medievale: i palazzi comunali e il sistema delle piazze giovedì 6 giugno ore 18.30, via dei Soncin 13 a cura di Comitato Mura Le mura comunali, passeggiata da Porta Altinate al Castello Carrarese sabato 8 giugno ore 10, Porta Altinate a cura di Comitato Mura

Il traghetto delle mura: dalla Reggia Carrarese al Castello Carrarese sabato 8 giugno ore 10 Casa della Rampa, via Arco Vallaresso a cura di Comitato Mura In battello dalle Porte Contarine alla Golena San Massimo sabato 8 giugno ore 17-23 domenica 9 giugno ore 12-19 partenza e arrivo alle Porte Contarine (ogni ora; adulto € 8, da 6 a 12 anni € 5, da 0 a 5 anni gratuito) a cura di Consorzio Battellieri di Padova MONUMENTI DA VISITARE Basilica del Santo, Battistero del Duomo, Chiesa degli Eremitani, Casa del Petrarca ad Arquà Petrarca, Chiesa di Santa Maria dei Servi, Oratorio di San Giorgio, Oratorio di S. Michele, Osservatorio astronomico INAF Museo La Specola

Tutti gli spettacoli e le iniziative sono gratuite se non diversamente indicato nel programma e fino ad esaurimento dei posti disponibili. Il programma completo è consultabile on-line alle pagine: www.cronachecarraresi.it e http://padovacultura.padovanet.it

7


Cronache carraresi

Padova, 30 luglio - 1 settembre 2013

Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

2013

ALLA SCOPERTA DI PADOVA ANTICA


Dopo aver ripercorso, nelle varie edizioni dei Notturni d’Arte, la

storia della nostra città attraverso la lettura critica di opere d’arte, monumenti ed edifici presenti nel territorio di Padova e provincia, dall’antichità fino ai nostri giorni, quest’anno l’Assessorato alla Cultura si appresta a presentare il racconto delle antiche origini della nostra civiltà: dai Veneti antichi fino alla civiltà paleocristiana. Protagonista assoluta della manifestazione sarà la mostra Venetkens Viaggio nella terra dei Veneti antichi, allestita a Palazzo della Ragione fino al 17 novembre 2013, un racconto straordinario e avvincente che permette di scoprire la storia, gli usi e costumi dell’antico popolo dei Veneti, comprenderne l’evoluzione culturale lungo il I millennio a. C. e percepirne l’espansione e l’adattamento in un territorio corrispondente al Veneto, parte del Friuli Venezia Giulia e del Trentino. Il programma di visite guidate, condotte come consueto da storici dell’arte ed esperti della materia e animate da spettacoli e reading letterari, condurrà il pubblico padovano alla conoscenza della civiltà dei Veneti antichi, 10

attraverso i reperti emersi nel corso dei secoli dal sottosuolo, ancora oggi prodigo di sorprese. Si proseguirà poi a scoprire le tracce d’epoca romana, quando Padova era una delle grandi città dell’Impero lungo la Via Annia, e quelle dell’epoca paleocristiana, passando a tempi più recenti, allorquando la rilettura dell’antico diede vita a un citazionismo di sapore classico. Dalle collezioni archeologiche dei Musei Civici di Padova e di Este, al ponte romano di San Lorenzo di età augustea, ai recenti scavi effettuati nei sotterranei del Palazzo della Ragione, all’area archeologica di Palazzo Maldura, all’Anfiteatro romano all’interno dei Giardini dell’Arena, di età augustea, al Museo di Scienze archeologiche e d’Arte del Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università di Padova, che conserva la grande collezione del giurista ed umanista padovano Marco Mantova

11


Benavides. Nel programma di visite che introdurranno alla Padova paleocristiana non potranno mancare l’Antico Oratorio di S. Maria e S. Prosdocimo nella Basilica di Santa Giustina del VI sec., la Chiesa di S. Sofia, uno dei primi luoghi di culto del cristianesimo a Padova, e i reperti paleocristiani all’interno della Cattedrale. La grande fortuna dei motivi decorativi e architettonici appartenuti all’epoca antica ha dato poi vita ad una rivisitazione di gusto classicista, operata in epoche diverse, come nel caso di Alvise Cornaro, volutamente ispiratosi all’antico nella costruzione e decorazione della Loggia e Odeo Cornaro, e di Giuseppe Jappelli, nelle sale del piano nobile dello Stabilimento Pedrocchi.

In occasione dell’ultima serata l’1 settembre la Civica Orchestra di Fiati di Padova organizzerà un concerto al Castello Carrarese.

Info Per il programma completo e ulteriori infomazioni: http://padovacultura.padovanet.it

12


Cronache carraresi Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

Mostre


VENETKENS Viaggio nella terra dei Veneti antichi Padova, Palazzo della Ragione 6 aprile - 17 novembre Promossa da Comune di Padova Assessorato alla Cultura Ministero per i Beni Culturali Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto organizzata da Gruppo Icat - Creative Company Strategies Info Orario: 9-19, lunedì chiuso. Biglietti: intero 8 €; ridotto 5 € - gruppi scolastici 2 € agevolato Padovacard e convenzioni gratuità di legge. Prevendite: € 1 adulti € 0,50 scuole

16

Palazzo della Ragione: 049/8205006 Musei Civici - Museo Archeologico: 049/8204572 Per prenotazioni: Net By Telerete: 049/2010010 www.venetiantichi.it - http://padovacultura.padovanet.it museo.archeologico@comune.padova.it

Musei Civici agli Eremitani piazza Eremitani 8 Ugo Valeri, definito per affinità di vita e rapidità di tratto, il ToulouseLautrec italiano, è protagonista della più grande antologica sinora dedicatagli, all’indomani del centenario della morte avvenuta a trentasette anni, quando cadde da un balcone di palazzo Pesaro a Venezia. Pittore, illustratore e artista di genio, anticonformista dichiarato con passioni e frequentazioni avverse al perbenismo dell’epoca, fu uno straordinario interprete del senso della modernità che inebriò la nascita del XX secolo. Il Comune di Padova - Musei Civici e la Banca di Credito Cooperativo di Piove di Sacco (sua città natale) gli dedicano una ampia retrospettiva curata da Virginia Baradel e Federica Luser, con la direzione di Davide Banzato. In mostra le sue opere - oltre un centinaio, tra cui degli inediti, provenienti da istituzioni museali e collezioni private - saranno messe a confronto con quelle degli altri artisti di Ca’ Pesaro, a cavallo tra Ottocento e primo decennio del Novecento, stagione di cui Valeri fu effervescente protagonista. Il suo segno rapido e corsivo suscita con destrezza i moti delle figure, per effetto dell’acquarello. Differente il risultato nei dipinti a olio che hanno un respiro più simbolista.

Info ingresso: intero € 10, ridotto € 8, ridotto speciale € 6 convenzionati, ridotto scuole € 5, gratuito per bambini fino a cinque anni, possessori biglietto intero Cappella degli Scrovegni, Padovacard, Cartafamiglia, Musei Tutto l’anno. Orario: da martedì a domenica, 9-19, chiuso tutti i lunedì non festivi tel. +39 049 8204551 musei@comune.padova.it - http://padovacultura.padovanet.it

17


Padova 19 aprile - 30 giugno Rovigo 12 aprile - 16 giugno

L’EGITTO IN VENETO

Orto Botanico - Musei Civici agli Eremitani - Piano Nobile dello Stabilimento Pedrocchi Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte - Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo C’è un sottile nastro che unisce vari luoghi di Padova e Rovigo all’antico Egitto: un nastro azzurro come l’acqua che lega le terre venete al Nilo, un nastro azzurro che conduce ad un’indagine. Questa verrà condotta da ogni visitatore durante il percorso all’interno della mostra, un’indagine scientifica…

18

La mostra Egitto in Veneto accompagna il visitatore nelle varie fasi di una ricerca che ha origini antiche. Essa è nata infatti con il padovano G.B. Belzoni e il rodigino Valsè Pantellini ed è poi proseguita con le indagini condotte, all’inizio del Novecento, da Carlo Anti, docente nell’Ateneo Patavino. Oggi questa ricerca continua con il progetto EgittoVeneto. Sulle orme di questi studi, condotti da un’équipe di ricercatori delle Università di Padova e di Venezia nei diversi musei del nostro territorio, con il finanziamento della Fondazione CaRiPaRo e della Regione del Veneto, si proverà quindi l’emozione della scoperta di alcuni reperti dell’antica civiltà egizia.

A cura di Paola Zanovello, Emanuele M. Ciampini SEDI ESPOSITIVE: Orto Botanico (Centro di Ateneo per i Musei) Esplorando l’Egitto: viaggio nella cultura egizia, dalla vita lungo il Nilo, alla visione serena della morte Musei Civici agli Eremitani Il Veneto e l’Egitto nell’antichità: relazioni e scambi tra Veneti, Romani ed Egizi Stabilimento Pedrocchi L’Egittomania a Padova Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo Il collezionismo e i musei: storia della collezione Valsè Pantellini Con l’occasione sarà visitabile la sezione egizia del Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte (Palazzo Liviano - piazza Capitaniato, 7), riallestita e arricchita da una sezione dedicata a Lo scavo e la ricerca archeologica patavina in Egitto. Info: Costo del biglietto: (valido per un mese per tutte le sedi della mostra, con la possibilità una volta acquistato di poterlo riutilizzare anche per la medesima sede visitata senza ulteriori sovrapprezzi) Intero: euro 6; Ridotto: euro 2 (scuole, anziani over 60, studenti, dipendenti e collaboratori dell’Università di Padova e Ca’ Foscari di Venezia) Per informazioni e prenotazioni: Centro di Ateneo per i Musei Via Orto Botanico, 15 - 35122 Padova tel. +39 049 8272135 - fax. +39 049 8272125

11 maggio - 16 giugno Galleria Cavour - piazza Cavour GIAN MARIA LEPSCKY Metamorfosi di un artista

25 maggio - 22 giugno Galleria laRinascente - piazza Garibaldi ROBERTA LUCCA nero su bianco - la parola disegnata

17 maggio - 23 giugno Galleria Samonà - via Roma AMPELIO CHINELLO Nel colore, la luce

26 maggio - 23 giugno Ex Macello - via Cornaro 1 RicCAA 2013 Biennale Internazionale di Arte Contemporanea e Design sul tema della sostenibilità ambientale

17 maggio - 24 giugno Centro culturale Altinate San Gaetano - via Altinate 71 MAURIZIO D’AGOSTINI I Sette Pianeti Omaggio a Gustav Holst

7 giugno - 28 luglio Centro culturale Altinate San Gaetano - via Altinate 71 GIANCARLO MILANI Sculture

19


31 agosto - 13 ottobre

Centro culturale Altinate San Gaetano via Altinate 71 Paola Consolo, Eva Fischer, Alis Levi, Gabriella Oreffice, Adriana Pincherle, Charlotte Radnitz, Antonietta Raphael, Silvana Weiller. Otto donne, otto artiste che hanno saputo rivendicare una piena indipendenza creativa e intellettuale nel tessuto culturale dell’Italia del Novecento. Sono le protagoniste indiscusse della mostra allestita a Padova presso il Centro culturale Altinate San Gaetano. Promossa e sostenuta dalla Comunità Ebraica di Padova e organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, l’esposizione offre uno spaccato emozionante sull’arte del secolo scorso attraverso l’opera di queste donne che hanno intrapreso originali percorsi artistici ed esistenziali inserendosi, sempre più incisivamente nel dibattito contemporaneo. Oltre 120 opere consentiranno di ammirare la qualità degli idiomi artistici individuali e di rievocare il nesso indistricabile fra impegno artistico e identità ebraica, vita pubblica e vita privata che contraddistingue la produzione di ognuna di loro. L’esposizione, curata da Marina Bakos con la collaborazione di Virginia Baradel, è una appassionata e puntuale riscoperta di queste interpreti dell’arte del Novecento che non esitarono ad assumere, con competenza, determinazione e sensibilità, iniziative di primo piano sulla scena culturale e seppero trasformare una condizione di inferiorità sociale in un ulteriore motivo di affermazione e di emancipazione creativa. Perché a volte succede che «Some leaders were born women». Magari anche ebree.

20

Info orario 9 - 19, lunedì chiuso Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204529 donolatol@comune.padova.it - http://padovacultura.padovanet.it

21


giugno - ottobre Porta San Giovanni

Continuazione del Progetto Porta Aperta organizzato dall’Associazione Xearte per la valorizzazione e fruizione di Porta San Giovanni organizzato dall’Associazione Xearte per la valorizzazione e fruizione della Porta S. Giovanni.

7 - 13 giugno EMOZIONI SOTTO CIELI DIVERSI Annalisa Stefani, Maria Furlan, Sofia Regini, Tiziano Ghedina A cura di Artemisia Associazione Culturale

Quattro artisti, quattro percorsi, in cui protagoniste sono le emozioni che arrivano da stimoli di natura diversa, ma sempre intense e vibranti. Il filo conduttore dei lavori di Annalisa è il viaggio, l’invenzione di orizzonti lontani, sempre nuovi; lo studio di architetture sospese tra l’infinita gamma delle sfumature d’azzurro dell’acqua e del cielo. Maria evoca, con sensibilità femminile, sensazioni di trasognante armonia, atmosfere eteree rese anche attraverso l´esperto accostamento di colori tenui - quasi pastello - e scorci di ampio respiro. Nelle tele di Sofia si coglie un mondo in evoluzione che partendo dalla terra attraversa la figura umana, per protendersi verso mondi sconosciuti, in un continuo dualismo tra fantasia e realtà. Per Tiziano la ricerca è rappresentare le emozioni sulla tela, attraverso l’uso continuo di coppie di colori complementari che permette di orchestrare le distanze, i pieni ed i vuoti, le ombre e le luci.

22

14 - 21 giugno ARTISTE A CONFRONTO Titti Di Pumpo e Piera Curder L’artista Piera Cuder, esigente con se stessa, seleziona con fermezza il suo operato e spazia, alle volte serena, altre dubbiosa, nel mondo dell’espressione creativa, pittura, arredo, moda, illustrazione. Pennellate decise, toni raffinati e rarefatti in un crescendo di sintesi della realtà, preziosi cromatismi inusuali. L’interlocutore appagato da tanta ricchezza si nutre di sogni. L’artista Titti Di Pumpo, oltrepassando lo stimolo primario costituito dall’emozione del gesto o dall’ironia delle immagini, rallenta e si perde in gorghi, segni, graffi per costruire un rutilante spazio cromatico autonomo e vibrante. Contraddizioni, inganni visivi e linguaggi poetici. Verità nascoste dentro forme evanescenti. Città cariche di splendore, di disincanto, uno slancio irrefrenabile che esprime il mondo interiore. Durante l’apertura si terrà un laboratorio di astrattismo.

22 giugno - 11 luglio LIBRI BIANCHI LIBRI D’ARTISTA a cura di Roberto Pittarello

Bambini e adulti, autori e artisti, documentano su un supporto originale una propria ricerca laboratoriale. Dimostrazione del Laboratorio con un documentario di Pierluigi Fornasier.

12 - 31 luglio FANTASIE D’ESTATE

Collettiva di pittura dell’Associazione Blu di Prussia a cura di Nadia Bovo L’Associazione ha sempre salvaguardato le diversità espressive, pur nel confronto reciproco e continuo degli artisti. Quello che accomuna le diverse espressioni artistiche è l’idea condivisa da tutti che l’attività artistica è necessaria e vitale.

23


20 agosto 4 settembre DINAMISMI AL FEMMINILE Chiara Grigoletto e Alice Salmaso

A cura di Artemisia Associazione Culturale Due mondi femminili contrapposti. La prima, artista figurativa, ama i colori della terra e del mare, colori neutri e naturali. Nel ritratto e nella figura, ricchi di fascino e sensualità, trova la sua massima espressione emotiva. La seconda, artista informale, ama i colori forti e primari che si mescolano in un ritmo quasi caotico, formando composizioni brillanti, ricche di pennellate sovrapposte.

6 - 22 settembre UOMO ERRANTE Antologica di pittura di Pavin Giancarlo Il linguaggio figurativo dell’artista, attento e sensibile partecipe alle vicende umane, trae suggerimento dal vissuto quotidiano, sia evocando miti e ritagli di storia, sia immergendosi in scenari o paesaggi fantasiosi nei quali l’uomo errante si integra o abbandona, accompagnato dalla solitudine e da inquiete passioni.

Continua il progetto, nato dalla collaborazione tra Luisa Tramarollo, Consigliera del Quartiere 1 Centro, il Gabinetto del Sindaco, e l’Associazione Xearte, per far rivivere e far conoscere ai cittadini padovani questo luogo.

1 - 28 giugno ARTEFATTI & ALLUSIONI

Opere di grafica e installazioni di Virgilio Barison Nato sotto il segno del Toro, Virgilio Barison vive e lavora a Padova. Il tratto venusiano lo induce ad assecondare il suo fantastico attraverso i percorsi della comunicazione, dell’illustrazione, della grafica e del design. In questa mostra sono presenti tavole “artypò” con varie allusioni ad autori e situazioni, realizzate per “Quaderni di Tendenza Moda”, opere di grafica e installazioni.

Info Ingresso libero orario 15.30 - 19, lunedì chiuso info@xearte.net - www.xearte.net cell. 335 1205298

24

Galleria C. Gasparotto - piazzetta Gasparotto

29 giugno - 21 luglio I LUOGHI DELLE EMOZIONI

proposte di riqualificazione per Piazza Eremitani

A cura di Gi.Ar.P. - Associazione Giovani Architetti di Padova

L’Associazione dei Giovani Architetti di Padova e Provincia, in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica del Comune di Padova ed in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori Edili dell’Ance Padova e la Camera di Commercio, ha sviluppato un Laboratorio di Progettazione dal titolo: GIARP per la Città di Padova. L’Associazione ha proposto alcune idee atte a riqualificare alcune zone della città di Padova. In particolare, in mostra verrà presentata la riprogettazione di Piazza Eremitani.

5 - 29 settembre OPERaZIONE

Collettiva di pittura dell’Associazione 5%@rt Simonetta Giacometti Renato De Santi, Guglielmo Costanzo e Guido Marchesini, Roberto Sgarbossa Cinque per cento-art è un gruppo di recente formazione generato da artisti già operanti da diversi anni non soltanto nell’area veneta ma anche in quella internazionale. Il gruppo è formato da Guglielmo Costanzo, Renato De Santi, Simonetta Giacometti, Guido Marchesini e Roberto Sgarbossa. Cinque per cento-art intende promuovere e consolidare la ricerca legata all’arte aniconica di matrice geometrica, iniziata negli anni sessanta del secolo scorso e non ancora esaurita. L’operare del gruppo si estende anche all’ambito del designer e nella didattica indirizzata alla conoscenza e all’uso degli elementi della comunicazione visiva. Info ingresso libero orario 16-19, lunedì chiuso - info@xearte.net - www.xearte.net - 335 1205298

25


1 giugno - 20 agosto Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 Musei Civici agli Eremitani piazza Eremitani 8 Liston, via VIII febbraio Galleria La Teca, corso Umberto I 56 NOVELLO FINOTTI E KIM YOUNG - WON SCULTORI A CONFRONTO NELLA CITTÀ DI PADOVA Dal 1° giugno al 20 agosto 2013 la città di Padova presenta una rassegna di scultura contemporanea. Un omaggio a due grandi artisti : NOVELLO FINOTTI (Italia) e KIM YOUNG-WON (Corea), che per la prima volta espongono insieme per dare vita ad uno scambio culturale tra i due paesi. La mostra, in contemporanea con l’apertura della Biennale d’Arte di Venezia, verrà trasferita successivamente in Corea. Sculture di grandi dimensioni verranno collocate negli spazi dei Musei e del centro storico della città di Padova. Un percorso di opere che si snoderà dal Liston di Via VIII Febbraio, per proseguire ai giardini dei Musei Civici agli Eremitani e della Cappella degli Scrovegni e concludersi a Palazzo Zuckermann, sede deputata ad ospitare, nell’androne e in una sala del piano terra, le sculture di medie e piccole dimensioni. Una sezione della mostra troverà collocazione nella Galleria d’Arte La Teca, dove verranno esposte circa una ventina di opere.

26

Info Ingresso libero - orario: tutto l’anno 10 - 19 - chiusura: tutti i lunedì non festivi Tel. +39 049 8204513, +39 8205664, +39 049 8204551 - musei@comune.padova.it - htt://padovacultura.padovanet.it

13 giugno - 7 luglio Scuderie di Palazzo Moroni - via del Municipio 1 FRANCO PADOVAN Sotto il Segno del Tempo Partendo da una pittura diretta e immediata, frutto di una ricerca personale improntata a cogliere lo spirito della tradizione veneta, Franco Padovan è approdato a uno stile autonomo, essenziale nella narrazione ma ricco di effetti cromatici. Il colore, gioiosamente invasivo, si estende dalle immagini alla costruzione di cornici immaginifiche, dal soggetto principale fino ai minimi particolari. Case di campagna, casoni veneti, paesaggi rurali, distese fiorite, piante e alberi, riportano indietro nel tempo, alla riscoperta dei valori antichi, su cui si innestano, a volte, accattivanti nature morte con frutti e prodotti della terra. Non solo le case e gli spazi aperti sono i protagonisti della pittura di Franco Padovan, ma anche gli animali domestici, che talvolta diventano i soggetti privilegiati dei quadri... (Maria Beatrice Autizi). A cura di Maria Beatrice Autizi

Info Ingresso libero orario: 9-13 e15-19, lunedì chiuso relazioni.esterne@comune.padova.it

27


15 giugno - 25 agosto Civici Musei agli Eremitani piazza Eremitani 8 PIETRO DAMINI Un omaggio dal mondo privato per la conoscenza della pittura a Padova nel Seicento Pietro Damini (Castelfranco Veneto 1592 - Padova 1631) fu senz’altro il pittore più rappresentativo nella Padova dei primi decenni del Seicento. Dopo la grande mostra dedicatagli vent’anni fa al Palazzo della Ragione, nell’occasione del deposito temporaneo ai Musei Civici da parte di un privato di una sua bellissima Maddalena, si intende riproporre l’importanza della sua figura con la presentazione di alcune tele, inedite o poco note, rese generosamente disponibili da alcuni privati, atte a illustrare la qualità della sua produzione nei generi più apprezzati e praticati in questo primo momento della pittura veneta nel secolo del Barocco: dipinti religiosi ritratti, tele mitologiche.

28

Info Musei Civici agli Eremitani Tel. +39 049 8204551 Orario: da martedì a domenica, 9-19, chiuso tutti i lunedì non festivi Ingresso: intero € 10, ridotto € 8, ridotto speciale € 6 convenzionati, ridotto scuole € 5, gratuito per bambini fino a cinque anni, possessori biglietto intero Cappella degli Scrovegni, Padovacard, Cartafamiglia, Musei Tutto l’anno musei@comune.padova.it http://padovacultura.padovanet.it

25 giugno - 10 luglio Galleria Samonà - via Roma WORK-ING PHOTOGRAPHY / BROAD HORIZONS Alla Galleria Samonà vengono presentate le fotografie finaliste del concorso della rassegna Padova Photo-Graphia. L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Padova, nell’ambito delle iniziative promosse da WorkING / Giornate dell’Ingegneria, lancia il Concorso di Fotografia Work-ING Photography / Broad Horizons sul ruolo della rappresentazione fotografica dell’opera d’ingegneria intesa nel senso più ampio del termine. Il concorso è aperto a due categorie: a tutti gli appassionati fotografi e a tutti gli ingegneri iscritti a qualsiasi Ordine che utilizzano il media fotografico professionalmente e come amateur. Per ciascuna delle due categorie è previsto un primo premio di mille euro e una premiazione che si terrà presso la Galleria Samonà.

Info Ingresso libero

29


5 luglio - 24 agosto Galleria laRinascente - piazza Garibaldi L’IMPEGNO FEMMINILE NEL MONDO AGRICOLO Mostra collettiva di pittura, artigianato, fotografia e poesia dell’ Associazione F.I.D.A.P.A.

Mostra Personale di Silvio Formichetti 29 giugno - 28 luglio Galleria Cavour - piazza Cavour

La mostra si pone come un ulteriore successo nella formidabile carriera di Silvio Formichetti. Il mese di luglio in cui si svolgerà la mostra è un periodo estremamente importante, specialmente quest’anno con la concomitanza della Biennale di Venezia, manifestazione internazionale che ha visto protagonista lo stesso Formichetti nella scorsa edizione. Il titolo della mostra prende spunto dall’etimologia greca della parola ‘energia’, che in greco si scrive ἐνέρεια (energheia) un termine che ha numerose connotazioni in diversi campi, ma in questo caso è utilizzato per la sua accezione filosofica introdotta nell’antichità da Aristotele. Con essa il filosofo greco intendeva esprimere un’azione efficace. Fu durante il Rinascimento che, ispirandosi proprio a questa concezione, il termine fu associato all’idea di forza espressiva. Nei quadri di Silvio Formichetti si evince notevolmente una forza espressiva che caratterizza il suo modus operandi. Il segno è forte, deciso, mai scontato; le tonalità dei colori sono ora fredde ora calde, espressione dei mutevoli sentimenti dell’artista. Per questa mostra saranno esposte circa 40 opere su tela di diverse dimensioni, tutte realizzate per questo importante evento.

30

Info orario da martedì a venerdì 16-19; sabato e domenica 10-12, 16-19 lunedì chiuso Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204522 ferrettimp@comune.padova.it - http://padovacultura.padovanet.it www.formichettisilvio.it - silvioformichetti@libero.it

L’esposizione, ispirata al tema internazionale della B.P.W. International
Federation di cui la F.I.D.A.P.A. sezione di Padova fa parte, vuole
sottolineare il valore delle donne che portano avanti una battaglia giornaliera volta a rendere migliore la vita del nostro Paese attraverso l’agricoltura. Attività che, nel rendere la terra produttiva, rinnova e celebra il rapporto ancestrale dell’universo femminile con essa. Le energie intellettuali e creative evocate dalle opere in mostra ritraggono frammenti di una vita lontana dall’urbe eppure così indispensabile alla sopravvivenza dell’essere umano. Le nostre artiste, pur esprimendosi con linguaggi diversi, intendono portare il pubblico nel mondo della natura, sia quella spontanea sia quella modificata dall’intervento umano. Si tratta di capacità innovatrici che danno speranza ai giovani ed alle future generazioni in quanto la donna si rivela sempre rispettosa delle norme a tutela dell’ambiente ed attenta ai pericoli che minacciano gli ecosistemi. A tenace testimonianza che l’Arte è continuità, nella differenza specifica, di quello stesso operare che porta la donna ad interessarsi visceralmente di ciò che promuove la vita. Pittura: Ilde Andreaggi Petek, Massimiliana Bettiol, Nadia Bovo, Gabriella
Ceccherini, Nadia Cargnelli, Marisa Giacomin Bolzonella, Luisa Venuti. Fotografia: Caterina Martellato Belviso Artigianato: Luigina Bigon, Nadia Cargnelli, Marisa Rampazzo Poesia: Liliana Alossa, Ilde Andreaggi Petek, Anna Artmann, Raffaella Bettiol, 
Luigina Bigon, Nadia Cargnelli, Francesca Mungo, Maria Luisa Ottogalli, Amelia 
Siliotti, Lucia Zanovello Gaddo. Mostra a cura di Marisa Giacomin Bolzonella 
 Info B.P.W. Italiy Ingresso libero Orario de laRinascente - F.I.D.A.P.A. sezione di Padova, tel 339 6179005 - massimiliana.bettiol@libero.it

Sezione di Padova

31


12 - 28 luglio ex Macello - via Cornaro 1/B SCRAPOUT: UPCYCLING EXPO Un laboratorio in mostra, un evento multidisciplinare in cui lavoro, manualità e officina nella loro continua mutabilità diventano l’opera. La collettiva SCRAPout è l’opportunità di dare voce ad un’immensa realtà in continua espansione composta da creativi e specialisti nei settori più disparati, al fine di rivalutare un enorme patrimonio culturale e tecnico qual è il lavoro manuale, rappresentato in tutte le sue forme e discipline. Con SCRAPout l’associazione La Mente Comune e il gruppo creativo Tanis Root vogliono dare visibilità e riconoscimento all’Upcycling, movimento culturale spontaneo di artigiani, designer e artisti che creano oggetti di uso quotidiano riutilizzando in forma creativa materiali di scarto e recupero, ristabilendo un senso etimologico alla parola ‘riutilizzo’. Durante la manifestazione si susseguiranno incontri di approfondimento sulle tematiche ambientali, il riutilizzo e la riduzione dei rifiuti e due workshop con artisti ospiti dell’esposizione.

19 luglio - 1 settembre Galleria Samonà - via Roma

WORK

Maria STEFANELLI

Con il contributo di: Fondazione Cariparo di Padova e Rovigo-Progetto Culturalmente

32

Info Ingresso libero orario: 15- 19, lunedì chiuso Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204544 - 328 9489478 - 339 3928284 scarpaf@comune.padova.it; progettoscrap@gmail.com http://padovacultura.padovanet.it - www.progettoscrap.it - www.lamentecomune.it

Info Ingresso libero Orario mart. - ven. 16 - 20, sab. - dom. 10.30 - 12.30 e 16 -20 lunedì chiuso Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204523 tagliettie@comune.padova.it http://padovacultura.padovanet.it

33


3 agosto - 15 settembre ex Macello - via Cornaro 1/B TRASFORMAZIONI Mostra collettiva L’idea è quella di porre l’attenzione sull’esperienza umana contemporanea nella quale i personali mutamenti di ogni uomo si confondono con i grandi eventi della società e le trasformazioni in atto. L’arte contemporanea è oggi più che mai in trasformazione e allo stesso tempo testimone e attore di questi mutamenti. 30 artisti: pittori, scultori, fotografi e performer si confronteranno su questo tema, con gli strumenti del loro fare, cercando di approfondire la relazione tra arte e cambiamento, fra l’individuo e la complessità. Nel periodo della mostra si svolgeranno alcuni eventi collaterali, incontri culturali e performance.

34

Info Ingresso libero Orario: tutti i giorni 11 - 13, 17 - 19, chiuso dal 13 al 19 agosto Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204529 - 335 6379614 infocultura@comune.padova.it - associazionecapovilla@hotmail.it http://padovacultura.padovanet.it

4 settembre - 6 ottobre Galleria laRinascente - piazza Garibaldi PAZZA... D’AMORE PER TE Di Anna Urbani De Ghelthof Anna Urbani De Ghelthof è un’artista che ama quali soggetti il ritratto, la composizione figurativa ed il paesaggio. Il suo percorso artistico, iniziato con lo studio del reale, si avvicina ora ad esercitazioni più astratte verso forme di espressione che si esplicano con tecniche pittoriche e materiali nuovi, dopo una lunga ed univoca predilezione per la pittura ad olio. Questa mostra prende il titolo dall’opera Pazza... d’amore per te attraverso cui l’artista vuole esprimere l’aspirazione soggettiva per un’interpretazione dell’ “....amore per te” non solo verso le persone amate nella vita, oppure celate o svelate nelle opere stesse, ma anche per tutto ciò che è rappresentato in una scansione per temi, che le emozioni più forti hanno sollecitato. Ci troviamo di fronte a indagini evocative di immagini o di episodi recenti o lontani, o dell’inconscio, che si sono fissate prima nella mente come espressione dell’intimo sentire e ricomposte poi, in forme e colori, su supporti, quali tenere visioni del cuore. Il frutto della sua attività artistica è il risultato di un’ininterrotta ricerca della sintesi.

Info Ingresso libero Orario de laRinascente Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204523 tagliettie@comune.padova.it - http://padovacultura.padovanet.it

35


7 settembre - 6 ottobre Palazzo Zuckermann - corso Garibaldi 33

OMAGGIO AD ANTONIO BUZZANCA (1909-1995) Paesaggi e natura morta: variabili atmosfere La carriera artistica di Antonio Buzzanca, pittore padovano, iniziò negli anni trenta del Novecento con esposizioni personali in Italia e all’estero e nel tempo si sviluppò con mostre collettive, riconoscimenti e premi. Grande fu la passione per le Dolomiti che stimolò i suoi suggestivi paesaggi e la sua maturazione pittorica, anche grazie all’incontro con Filippo De Pisis a Cortina d’Ampezzo. Dopo una prima maniera di gusto ottocentesco en plein air con pennellate di colore marcate e sobrie, Antonio Buzzanca volge ad un linguaggio sempre descrittivo ma più immediato, ravvivato nei colori e movimentato da tante piccole ombre scure. Accanto al tema prediletto del paesaggio della campagna e delle montagne venete, dipinge Padova, la sua città, e si dedica alla natura morta, soprattutto ai fiori. Costante rimane la sua attenzione al variare della luce e dell’aria nelle ore del giorno e nelle stagioni. A cura di Monica Castellarin

36

Info ingresso libero alla mostra Orario 10 - 19, chiuso tutti i lunedì non festivi tel. +39 049 8205664 musei@comun.padova.it http://padovacultura.padovanet.it

14 settembre - 13 ottobre Galleria Samonà - via Roma UNIVERSITÀ POPOLARE Alla Galleria Samonà vengono presentate le fotografie finaliste del concorso il Sigillo, indetto dall’Università Popolare di Padova in occasione dei 110 anni dalla fondazione. “La terra che cambia. Il paesaggio tra memoria e futuro” era il tema del concorso, suddiviso in due sezioni, letteraria e fotografica, e riservato a racconti inediti scritti in lingua italiana di autori italiani e stranieri, sia affermati che esordienti, e a fotografie inedite, sia a colori che in bianco e nero. Tra le opere pervenute ne sono state selezionate 9, 6 fotografie e 3 racconti, che saranno premiate martedì 8 ottobre 2013 alle ore 17.00 presso il Circolo Unificato dell’Esercito in Prato della Valle 82 (Palazzo Zacco). Fondata nel 1903 dalle organizzazioni mutualistiche popolari denominate Casse peote, da un gruppo di docenti dell’Università degli Studi di Padova, da altre organizzazioni scolastiche pubbliche e da cittadini padovani, l’Università Popolare svolge attività culturali come convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di film, concerti, mostre, visite e viaggi, di formazione ed editoriale. L’Università Popolare ha sede in Corso Garibaldi n. 41/1 e il suo simbolo è il sigillo disegnato da Amleto Sartori per l’associazione alla sua ricostituzione nell’immediato secondo dopoguerra.

Info Orario 15.30-18.30, lunedì chiuso; ingresso libero Servizio Mostre-Settore Attività Culturali tel 049 8204530 biancom@comune.padova.it http://padovacultura.padovanet.it

37


14 - 22 settembre Ex Fornace Carotta - via Siracusa, 61 PIÙ PICCOLI DEL VERO 2013 Viaggio nel mondo delle riproduzioni in scala tra realtà e fantascienza Con l’intento di diffondere anche a Padova il modellismo statico, il gruppo GMPAT sin dalla sua fondazione nel 1985 partecipa ed organizza mostre concorso a livello nazionale. La biennale di modellismo statico, giunta alla tredicesima edizione, vuole rappresentare un percorso storico ed artistico attraverso le opere dei migliori modellisti italiani. Un magico “contenitore“ espositivo dove trovano spazio bellissime riproduzioni in ogni scala di tutte le epoche. Un appuntamento che rinnova la collaborazione tra il Gruppo Padovano e prestigiosi espositori, artisti di opere in miniatura che presenteranno aeroplani, navi, mezzi militari, figurini, auto, moto, tutti rigorosamente riprodotti in scala. Il programma della tredicesima edizione prevede il concorso di modellismo statico a livello nazionale con l’assegnazione di premi ai vincitori, stage e dimostrazioni di tecniche modellistiche, visite guidate e incontri a carattere storico con reduci del secondo conflitto mondiale. Venerdì 20 Settembre alle ore ore 21 Modelli a confronto, serata didattica con visite guidate e illustrazione di tecniche modellistiche. a cura del Gruppo Modellistico G.M.P.A.T

14 - 29 settembre Il riferimento naturalmente è alle tracce che l’uomo lascia durante il suo passaggio sul nostro territorio. Tracce che rimangono a testimoniare gli eventi accaduti, ma, che, come in un gioco di specchi, diventano esse stesse spettatrici del nostro passaggio. La manifestazione, in occasione del cinquecentenario della costruzione delle Mura cittadine, vuole mettere in relazione il ricco patrimonio monumentale e storico di una città d’arte qual è Padova, con le forme espressive del linguaggio artistico contemporaneo. Se storicamente le mura, le porte e i bastioni sono nati come luoghi di attraversamento e di difesa, si propone ora di considerarli come luoghi di passaggio tra arte medievale e arte contemporanea, spazio di unione e connessione tra le differenti identità storiche, sociali, culturali ed artistiche. Il progetto, realizzato in collaborazione con il C.d.Q 4, prevede il coinvolgimento delle associazioni di artisti padovani al fine di creare delle interazioni, all’interno di questi luoghi, tra i segni del patrimonio culturale cittadino che testimoniano la sua storia e le forme espressive del linguaggio artistico contemporaneo che ne discendono come una necessaria conseguenza. Le installazioni, le performances di teatro e poesia, ed in genere le opere d’arte che verranno realizzate, attraverso linguaggi e codici non convenzionali, proporranno un differente approccio nei confronti delle peculiarità architettoniche, dell’inserimento nella vita civile e cittadina, del dialogo tra realtà storiche e culturali differenti, aggiungendo ulteriori sguardi e consapevolezze. progetto a cura di Paolo Caporello

38

Info Ingresso libero orario mart. - ven. 15-19.30, sab. - dom. 10-12.30 e 15-19.30, domenica 22 settembre 9-16.30, lunedì chiuso Gruppo modellistico GMPAT c/o Centro Sociale ZIP, via Quarta strada, 3 www.gmpat.it clubgmpat@alice.it Gianni Besenzon (Presidente) cell. 333 8565064 besenzon.g@libero.it Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204528 tedeschif@comune.padova.it - http://padovacultura.padovanet.it

39


19 settembre - 13 ottobre Scuderie di Palazzo Moroni, via Municipio 35 ANNI DI ARTE L’associazione Città di Padova festeggia i suoi 35 anni di attività. Un lungo cammino che testimonia la sua dedizione all’arte promuovendo nel corso degli anni numerosi eventi nella sua storica sede-galleria di via S. Francesco. Per questa ricorrenza le Scuderie di Palazzo Moroni ospitano un’ampia rassegna con oltre 40 opere di pittura e scultura degli artisti associati, impegnati sul fronte della ricerca espressiva tra tradizione figurativa e informale. Si tratta di un’ulteriore possibilità di avvicinarsi e conoscere più da vicino “Città di Padova”, che nella sua lunga storia ha saputo rinnovarsi e divenire punto di riferimento e di incontro. In occasione della ricorrenza è stato predisposto nel corso dell’anno un programma speciale di eventi culturali e artistici in Padova e altre località. A cura di Associazione culturale artistica Città di Padova

40

Info Ingresso libero orario: 9 -13 e15 -19, lunedì chiuso www.assartepadova.it assartepadova@libero.it 340 3230490

41


Cronache carraresi Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

E v e n t i C o r t e EstateCarrarese

a


da giovedì 20 a sabato 22 giugno

giovedì 20 giugno ore 21.30 Alternative-country LAMBCHOP (USA, Merge Records)

venerdì 21 giugno ore 21.30 Pop-rock PERTURBAZIONE (ITA, Mescal)

sabato 22 giugno ore 21.30 Indie / Alternative-rock THE VEILS (ENG/NZ, Pitch Beast Records)

Un viaggio tra Stati Uniti, Nuova Zelanda e Italia per riscoprire la bellezza della forma-canzone. Partiremo da Nashville, Tennessee, dove da vent’anni Kurt Wagner e i suoi Lambchop portano avanti, insieme ai connazionali Wilco e Calexico, un lavoro di riscoperta delle radici del country e del folk americano. Ci sposteremo poi a Rivoli, vicino a Torino, dove nel 1998 i Perturbazione muovevano i primi passi che li avrebbero portati a diventare una delle realtà più mature e originali della musica leggera italiana. Infine la terza sera viaggeremo tra Auckland (Nuova Zelanda) e Londra, città nelle quali sono nati e cresciuti i The Veils, giovane formazione indie-rock capitanata dall’istrionico Finn Andrews. La direzione artistica è curata da La Mela di Newton, associazione culturale padovana che, sin dalla sua nascita, ha scelto di portare la musica in location particolari e intime.

Originari di Nashville e capitanati da Kurt Wagner, i Lambchop sono una delle più importanti e storiche band in ambito alternative-country. Il nucleo della loro musica rimane il suono della chitarra di Wagner e il morbido, caldo gracidare della sua voce. Le canzoni sono ariose, talvolta sognanti, mentre i testi e i titoli sono ricchi di allusioni, alcune evidenti, altre apparentemente inconoscibili. Sono stati definiti dal sito Allmusic.com “probabilmente il gruppo americano più costantemente brillante e unico ad essere emerso nel corso degli anni ‘90”. For fans of: Bonnie “Prince” Billy, Silver Jews, Wilco, Vic Chesnutt http://www.lambchop.net/

I Perturbazione sono uno dei principali gruppi rock italiani dei nostri anni. Nati a Rivoli, alle porte di Torino, hanno segnato la musica nazionale grazie a una manciata di album fra i più significativi dell’ultimo decennio. Recentemente sono rientrati in Mescal che ha pubblicato a Maggio 2013 il nuovo e sesto disco del gruppo intitolato Musica X; la band, che sa magistralmente shakerare la canzone d’autore al pop strizzando l’occhio al rock e al contempo all’elettronica, ha registrato 10 nuovi brani per un nuovo percorso con specialissimi ospiti (I Cani, Erica Mou e Luca Carboni) e fresche suggestioni per un’esperienza che non mancherà di stupire neppure i più affezionati seguaci della band. Una metamorfosi che racchiude una ripartenza che non contempla il dover rinnegare quanto realizzato fino ad oggi. For fans of: Rem, Belle & Sebastian, The Smiths http://www.perturbazione.com/

Band neozelandese ma con base a Londra, attiva da più di 10 anni in ambito indierock, hanno da poco pubblicato il loro quarto album Time Stays, We Go (2013), per la propria neonata etichetta discografica Pitch Beast Records. Accolto dalla maggior parte della critica specializzata come il loro lavoro più maturo e riuscito, sembra che vogliano creare attraverso la musica un immaginario che rimandi ai classici western e al loro contraltare tarantiniano. For fans of: Manic Street Preachers, Elbow, White Lies, Nick Cave http://www.theveils.com

Biglietti: posto unico € 20 Info 340 1570753 - 347 6965393

Biglietti: posto unico € 10 Info 340 1570753 - 347 6965393

Biglietti: posto unico € 7 Info 340 1570753 - 347 6965393

Castello dei Carraresi, piazza Castello

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno all’MPX

44

info@meladinewton.it - www.estatecarraresepadova.it

info@meladinewton.it - www.estatecarraresepadova.it

info@meladinewton.it - www.estatecarraresepadova.it

45


domenica 23 giugno ore 21 Castello dei Carraresi, piazza Castello KARAMAZOV adattamento e regia di César Brie con César Brie, Daniele Cavone Felicioni, Gabriele Ciavarra, Clelia Cicero, Manuela De Meo, Giacomo Ferraù, Vincenzo Occhionero, Pietro Traldi, Adalgisa Vavassori A partire da quest’anno, anche la città di Padova entra nella rete del Festival Scene di paglia, ospitando come evento di apertura lo spettacolo Karamazov della Compagnia César Brie. Il festival si propone come manifestazione popolare e raffinata insieme, radicata nel territorio delle province di Padova e Venezia con il coinvolgimento di dieci Comuni. KARAMAZOV. Uno spettacolo di assoluta godibilità che mette in scena un Dostoevskij contemporaneo e affronta i grandi temi dell’autore con una profonda intensità interpretativa. Nei personaggi dell’ultimo romanzo di Dostoevskij, il regista argentino César Brie (lui stesso in scena con altri otto attori) rintraccia tutti gli aspetti dell’animo umano - la passione e l’istinto (Dmitrij), la ragione e il dubbio (Ivan), la bontà e la purezza (Aleksej), il risentimento e la vendetta (Smerdjakov), la cattiveria, il sentimentalismo, l’egoismo e l’edonismo (Fëdor il padre), la santità (lo Starets) - e tematiche profonde come la delusione verso il mondo cattolico, i dogmi sulle idee del divino, la giustizia sociale e il fallimento dei miti della salvezza dell’uomo, tutti affrontati con estremo umorismo e delicatezza. Lo spettacolo evidenzia l’aspetto più corale e polifonico del romanzo, riflettendo la tendenza di Dostoevskij ad ambientare i momenti decisivi delle sue storie in luoghi pubblici, esposti sempre (come gli stessi attori in questo allestimento) alla derisione e al rifiuto.

Biglietti: posto unico € 10 Info: 049 9709331 cultura@comune.piove.pd.it - www.scenedipaglia.net - www.estatecarraresepadova.it

46

giovedì 27 giugno ore 19.45 Castello dei Carraresi, piazza Castello a cura di Padova Tango Festival La vocazione della rassegna PD Tango, punto fermo dell’Estate Carrarese, è sempre stata quella di coniugare la cultura del tango alle bellezze della città. Non poteva mancare dunque il connubio tra il tango - elegante, fascinoso e discreto - e lo spazio ritrovato del Castello Carrarese. Castello che si presenta nell’occasione al pubblico con una “milonga in corte”, il ballo sociale per tutti, che porta in città tanti appassionati attratti dalla suggestione di poter ballare in luoghi unici e incantevoli. Un’opportunità non solo riservata agli esperti, grazie alla lezione per “debuttanti” in apertura di serata (dalle 19.45 alle 20.45). Tango da provare ma anche da vedere, con l’intermezzo dell’esibizione del gruppo coreografico “Así se baila el tango”.

Biglietti: ingresso libero Info 328 8326312 cochabamba444@libero.it www.estatecarraresepadova.it

47


StoriEnote sabato 29 giugno ore 21.30 Castello dei Carraresi, Piazza Castello THE FOOL ON THE HILL Storia minima dell’uomo che uccise i Beatles Nuovo allestimento, prima nazionale ALESSANDRO HABER Giampaolo Bandini e il Quartetto Savinio Atto unico per un attore, una chitarra e un quartetto d’archi. 8 dicembre 1980: l’inizio di un incubo per Mark David Chapman; la fine di un sogno per milioni di fan. Era un bambino, Mark, quando i Beatles volarono finalmente negli States. Si invaghì di John, del suo stile così alternativo rispetto a quello di Paul. Si innamorò di canzoni all’apparenza innocue, ma capaci di scalfirgli l’anima. Non avrebbe rinunciato a quella musica per nulla al mondo. A costo di consegnarla alla storia, preservandola per sempre, con cinque colpi di pistola. Si dice che a chi muoia scorra, in un istante, tutta la vita davanti. Nelle ore trascorse ad attendere John, davanti all’ingresso del Dakota Hotel, Chapman ripercorre - come in un flashback estremo -  quel sogno condiviso con milioni di ragazzi di tutto il mondo, ritrovando le canzoni, le frasi ed i gesti che hanno segnato un’epoca ma non lo hanno aiutato, forse, a vivere tante volte.

in caso di maltempo MPX

48

Biglietti: posto unico 8 € Info 049 2951306 Info ultima ora: ricevi un sms dopo uno squillo da CELLULARE allo 049 7360290 info@storienote.it - www.storienote.it - www.estatecarraresepadova.it

domenica 30 giugno ore 21 Castello dei Carraresi, piazza Castello CORTI IN CORTE Proiezione di cortometraggi Proiezione di cortometraggi realizzati dalle Associazioni “Corti a Ponte” e “XEARTE”: Videoanimazione “Sigla del Festival 2012” - 1’ 02’’ Videoanimazione “Sigla del Festival 2013” - 1’ 39’’ Videoanimazione “Lupo in bianco” - 1’ 41’’ Videoanimazione “Italian Pasta animation” di Raffella Traniello - 4’ 02’’ Cortometraggio “Un fiume di storie” di Alessandro Davanzo - 25’ 10’’ Cortometraggio “La memoria dell’acqua” regia di Pierluigi Fornasier e ideazione e sceneggiatura Daniela Antonello - 25’ “Il meglio di Corti a Ponte 2013” con proiezione dei video premiati nell’edizione 2013 del Festival Internazionale nelle sezioni: Ufficiale - Cortometraggi narrativi e di Animazione Ragazzi - Cortometraggi narrativi 48 ore - Cortometraggi realizzati in due giorni su elementi dati Presentazione del cortometraggio realizzato dall’Associazione XEARTE sul prof. Giuliano Lenci “padovano eccellente” In collaborazione con l’Associazione CORTI A PONTE a cura dell’Associazione XEARTE Biglietti: ingresso libero Info: Associazione XEARTE tel. 049 654263, cell. 335 1205298 info@xearte.net - www.xearte.net - www.estatecarraresepadova.it

49


venerdì 5 luglio, ore 22.30 SOLO ANNA con Lidia vitale Regia Eva Minemar

da giovedì 4 a domenica 7 luglio

Castello dei Carraresi, piazza Castello - in caso di maltempo Piccolo Teatro, via Asolo 2 giovedì 4 luglio, ore 21.15 IL DIARIO DI ADAMO ED EVA

giovedì 4 luglio, ore 22.30 PERCHÈ IL CANE SI MANGIA LE OSSA

di Mark Twain con Vasco Mirandola e Martina Pittarello

Testo e regia Francesco Suriano Interpreti Carlo Marrapodi Emilia Brandi Musiche di Canio Loguercio Costumi - oggetti di scena Rosalba Balsamo Installazioni fotografiche Marco Modafferi - Luci e fonica Gennaro Dolce Assistente alla regia Miriam Guinea - Produzione Teatro della Ginestra / Teatri del Sud

La guerra dei sessi è antica quanto l’umanità. Per lo meno, è ciò che Mark Twain ha scoperto “traducendo il manoscritto originale” dei diari di Adamo e di Eva. Il padre di Tom Sawyer e di Huckle-Berry Finn ha sovvertito il primo capitolo della storia biblica e l’ha trasformato in un esercizio di sottile umorismo, in una brillante, divertita e parodistica ricostruzione dell’incontro tra l’uomo e la donna per eccellenza, caricati di tutti gli stereotipi dell’uomo moderno. Un mirabile esempio di equilibrio tra ironia e cronaca fantastica, il tutto avvolto dal fascino della prima struggente storia d’amore del mondo. Biglietto unico (2 spettacoli): intero € 10 - ridotto € 8 Abbonamento festival: intero € 30 - ridotto € 24 Info: 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

50

Un viaggio in una città immaginaria tra gli esclusi e gli ultimi. Un uomo del sud, Rocco Fuoco, racconta il suo viaggio visto come fuga da sé e delirio del sé: è un ex metalmeccanico che ritorna verso un nord che lo ha respinto. Transito che favorisce incontri e scambi dai toni ironici e visionari tra donne e uomini che vivono ai margini. Tutti lo scambiano per un diverso, un extracomunitario e tentano di fargli credere che facendo parte di una fantomatica associazione risolverà i suoi problemi. La sua corsa furiosa avrà termine in un cimitero dove scoprirà le tombe dei suoi ex compagni di fabbrica: qui il personaggio Rocco Fuoco diventa Carlo Marrapodi, interprete dello spettacolo ed ex operaio della Thyssen Krupp di Torino, che racconta il suo ultimo giorno di lavoro.

venerdì 5 luglio, ore 21.15 M’AMA? (Femmine un giorno e poi madri per sempre?) di e con Nicoletta Maragno “M’ama? Femmine un giorno e poi madri per sempre?” È il titolo denso e provocatorio, giocato tutto su quel piccolo apostrofo, per celebrare la figura della donna oltre gli stereotipi delle convenzioni, per parlare di una maternità che non è ancestrale destino, ma desiderio, scelta, volontà. Il fil rouge è la figura della madre e il suo rapporto con i figli, il suo essere donna oltre i ruoli della classicità, delle etichette, la sua rinascita attraverso l’insindacabile diritto di scegliere quando e se essere anche mamma… I brani sono tratti dal libro M’ama? Mamme, madri, matrigne oppure no (il Poligrafo 2008) curato da Annalisa Bruni, Saveria Chemotti e Antonella Cilento che raccoglie 20 racconti di scrittrici diverse per età e collocazione geografica, sul tema della maternità.

Biglietto unico (2 spettacoli): intero € 10 - ridotto € 8 Abbonamento festival: intero € 30 - ridotto € 24 Info 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

Monologo di 60 minuti in atto unico tratto dal testo teatrale di Franco D’Alessandro, Roman nights, sulla vita di Anna Magnani, in occasione delle celebrazioni del quarantennale della sua morte. Lidia Vitale è Anna Magnani: in italiano ed inglese, con o senza un palcoscenico, interagendo tanto con lo spazio che con gli spettatori, dona corpo ed essenza ad undici momenti significativi, altrettanti colloqui ideali, componendo un ritratto pubblico e privato dell’icona del cinema neorealista italiano. Il testo rivela i tratti più intimi e affascinanti non solo della sua vita, tumultuosa dentro e fuori la scena, ma anche della sua straordinaria carriera di artista riconosciuta a livello internazionale - è stata la prima attrice non americana a vincere un Oscar. L’autore in questo nuovo lavoro esplora gli aspetti drammatici, divertenti e allo stesso tempo toccanti della donna e dell’artista. Anna Magnani, vissuta tra gli anni ’30 e ’70, ha combattuto per tutta la vita: per ottenere gli stessi diritti lavorativi degli uomini, per imporre un’immagine di donna diversa, per ottenere la patria potestà del figlio, Luca Magnani; ma soprattutto ha combattuto per restare fedele a se stessa e alla propria arte, in cui l’attrice Magnani non può prescindere dalla donna Anna.

51


sabato 6 luglio, ore 21,15 VOTO DI SILENZIO Storia di un bacio Drammaturgia: Veronica Mc Loughlin Regia e traduzione: Giancarlo Previati Cast: Ilaria Pasqualetto, Giancarlo Previati Musica dal vivo: Flavio Costa Due personaggi: Anna, una giovane ex monaca di clausura ed Edoardo, un più maturo meccanico di biciclette. Due naufraghi dell’anima accomunati da un destino di silenzio, chi per voto e chi per condizione umana, caratteriale. Una storia che parla d’amore e di silenzi, qua e là interrotti da timide parole.

Biglietto unico (2 spettacoli): intero € 10 - ridotto € 8 Abbonamento festival: intero € 30 - ridotto € 24 Info 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

52

sabato 6 luglio, ore 22,30 SUICIDI? TANGENTOPOLI IN COMMEDIA Diretto e interpretato da Bebo Storti e Fabrizio Coniglio Testi di Mario Almerighi Una co-produzione Gershwin Spettacoli Moviement in collaborazione con Just in Time Siamo in piena Tangentopoli e due ispettori indagano su “3 suicidi eccellenti” di quel periodo: Castellari - direttore generale degli affari economici del Ministero delle Partecipazioni Statali e consulente dell’Eni - Cagliari, presidente dell’Eni, e Gardini, capo indiscusso della Montedison e maggior azionista dell’Eni. Perché le scene dei suicidi sono state alterate? Perché si uccidono proprio il giorno in cui dovrebbero incontrare i magistrati? Riattraversare quel periodo con queste tre vicende è anche un modo per capire che cosa è il nostro Paese oggi e cosa continuerà ad essere negli anni, se questo “sistema” non verrà smantellato. Il pubblico assisterà alla narrazione di una pagina oscura della storia italiana e dei suoi aspetti grotteschi e assurdi, recitata con una vena sorprendentemente ironica.

domenica 7 luglio, ore 21.15 MOLLY in collaborazione con Spoleto55 Festival dei 2Mondi da Ulisse di J. Joyce traduzione Gianni Celati adattamento Chiara Caselli scena e costumi Barbara Bessi luci Roberto Rocca regia Maurizio Panici

È l’occasione per riportare Molly sul palcoscenico, proprio nella ricorrenza dei 70 anni dalla morte di Joyce e nel momento in cui Einaudi si appresta a presentare la nuova attesissima traduzione dell’Ulisse a cura di Gianni Celati. Molly è flusso di coscienza, è materia viva e palpabile, è anche corpo d’attore che si mostra e si espone nella sua intimità, costringendo gli spettatori a partecipare a questo rito così privato e impudico, ma così tenero e leggero, tanto da sentirsi forse inadeguati a cogliere quel mare di tenerezza offerta nella efficace e potente lingua di Joyce. Chiara Caselli ci offre tutte le sfumature della protagonista in una partitura perfetta, dove la parola si fa suono e il corpo diventa strumento emotivo in grado di restituirci ogni piccolo sussulto interiore.

domenica 7 luglio, ore 22.30 LA RICOTTA di Pier Paolo Pasolini con Antonello Fassari e Adelchi Battista progetto musicale di Lele Marchitelli “LA RICOTTA” (1964) è un racconto che è diventato l’episodio di un film dal titolo “RO.GO.PA.G.” prodotto da Bini. Siamo sul set cinematografico dove si gira un film sulla Passione di Cristo. Stracci, il protagonista, che fa la parte del Ladrone buono, fra una pausa e l’altra della lavorazione cerca di trovare di che sfamarsi, poiché ha dato alla moglie e ai figli il suo cestino. Sullo sfondo, raccontati, i personaggi tipici del grande carrozzone cinematografico: il regista, illuminato e assente, il giornalista inconsapevole marionetta del sistema, il produttore, la Maddalena, le altre comparse. Una umanità fotografata nel suo rapporto con l’Assoluto e con il Profano, come in una sorta di Giudizio Universale, dove Stracci, il generico che diventa protagonista, trasfigurato dalla ricerca del cibo, affronta un Calvario reale ma invisibile a tutti gli altri.

Biglietto unico (2 spettacoli): intero € 10 - ridotto € 8 Abbonamento festival: intero € 30 - ridotto € 24 Info 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

53


dal 10 al 13 luglio - ore 21.30 Castello Carrarese, piazza Castello

mercoledì 10 luglio HEVIA José Angel Hevia - cornamuse “gaitas” e flauti Josué Santos - pianoforte Maria José Hevia - percussioni In questo concerto Hevia presenta il repertorio dell’ultimo album Obsession ma anche inediti e perfino interpretazioni con la cornamusa di brani presi dal repertorio di tango argentino reperiti dai gaiteros asturiani emigrati a Buenos Aires. Con questo progetto prettamente teatrale Hevia rivisita le tradizioni asturiane dove le cornamuse sono presenti da secoli come protagoniste principali nella vita e nella musica quotidiana e in tutte le celebrazioni religiose. Per quest’occasione Hevia (cornamuse “gaitas” e flauti) sarà accompagnato da Josué Santos al piano acustico e dalla sorella Maria Josè Hevia alle percussioni tradizionali. Non mancherà comunque una rivisitazione acustica dei brani che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. in caso di maltempo MPX Biglietti: intero € 10 - ridotto € 8 Prevendite: Gabbia Dischi (via Dante, 8 - tel. 049.8751166) la sera dello spettacolo presso biglietteria Castello Carrarese Info 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

54

giovedì 11 luglio SIMPLEMENTE... TANGO! Tango Spleen Orquesta Mariano Speranza - voce, pianoforte, direzione Francesco Bruno - bandoneon Silvio Jara - chitarra, percussioni Andrea Marras - violino Elena Luppi - viola Gian Luca Ravaglia - contrabbasso con la partecipazione dei ballerini Walter Cardozo y Margarita Klurfan Sebastian Romero y Claudia Sorgato direzione artistica a cura di Laura Pulin Nato dall’iniziativa del suo direttore, il pianista e cantante argentino Mariano Speranza, Tango Spleen coniuga la tradizione della musica popolare argentina con la continua ricerca della propria evoluzione stilistica e compositiva, dove trovano spazio anche le frequenti collaborazioni con artisti invitati di fama internazionale. Rivelazione al Festival Nazionale di Tango de La Falda 2011, l’ensemble, composto da brillanti musicisti argentini ed italiani, riscuote grande successo in Italia e all’estero, affermandosi come “una delle orchestre di tango più acclamate dell’ultimo periodo”. Per l’occasione accompagnerà due coppie di ballerini di fama internazionale (gli argentini Walter Cardozo e Margarita Klurfan  con Sebastian Romero e Claudia Sorgato) in una serata da non perdere che si concluderà con una milonga insieme al pubblico. in caso di maltempo Piccolo Teatro, via Asolo 2 Biglietti: spettacolo e Milonga € 15 - Milonga (a partire dalle 22.45) € 5 Prevendite: Gabbia Dischi (via Dante, 8 - tel. 049.8751166) la sera dello spettacolo presso biglietteria Castello Carrarese Info 342 1486878 - spaziod.padova@libero.it - www.estatecarraresepadova.it

venerdì 12 luglio GRAN GALÀ DEL FLAMENCO

sabato 13 luglio LA BANDA DI VIA ANELLI

José Salguero - cante Marco Perona - guitarra Paolo Mappa - percussioni Marta Roverato - baile Eleonora Manica - baile Claudio Javarone - baile ospiti speciali dalla Spagna Nieves Hidalgo - cante Jorge Rodriguez Padilla - guitarra Rubén Martín - baile

Humberto Amesquita (Perù) - trombone Saliou (Zal) Ba (Marocco) - basso elettrico Kenneth Bailey (Inghilterra) - sax, voce Jennifer Cabrera (Messico) - danza, voce Maurizio Camardi (Italia) - sassofoni, duduk Sergio Cossu (Italia) - tastiere Hugo D’Leon (Brasile) - tromba Violeta Grecu (Moldavia) - cobza, voce Chiara Luppi (Italia/Armenia) - voce David Soto Chero (Perù) - chitarra, cuatro, charango Radu Zaplitnii (Moldavia) - accordion, danza Josè Antonio Molina Ponce (Cuba) - percussioni Moulaye Niang (Senegal) - batteria, percussioni

Per questo Gran Galà del Flamenco le ballerine Marta Roverato e Eleonora Manica - due tra le più importanti specialiste del baile flamenco in Italia - hanno costruito un cast d’eccezione con la partecipazione di grandi artisti spagnoli. Verrà rappresentato il flamenco tradizionale, patrimonio culturale del popolo andaluso e gitano. Il flamenco è un’arte che nasce dall’intreccio delle tradizioni culturali e musicali dei diversi popoli che si sono stabiliti in Andalusia nel corso dei secoli (arabi, ebrei e gitani), con il ricco folclore autoctono. La serata vedrà come protagonisti danzatori e musicisti di livello internazionale con ben 9 artisti sul palco, tra cui la celebre cantaora madrilena Nieves Hidalgo, il bailaor de Cordoba Ruben Martin e il chitarrista Jorge Rodriguez Padilla. Uno spettacolo di puro flamenco tradizionale spagnolo creato con l’obiettivo di avvicinare il pubblico a quest’arte tanto complessa e poco vissuta qui in Italia ma capace di far toccare con mano i colori dell’anima flamenca. in caso di maltempo MPX Biglietti: intero € 10 - ridotto € 8 Prevendite: Gabbia Dischi (via Dante, 8 - tel. 049.8751166) la sera dello spettacolo presso biglietteria Castello Carrarese Info 342 1486878 - info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

Un progetto inedito che vede per la prima volta sul palco La Banda di Via Anelli, orchestra multietnica composta da 13 artisti (musicisti, cantanti e ballerini) di dieci diverse nazionalità. L’orchestra riunisce alcuni tra i più interessanti artisti stranieri residenti in Italia e provenienti da diverse parti del mondo (Italia, Inghilterra, Armenia, Senegal, Marocco, Moldavia, Cuba, Messico, Perù, Brasile). La Banda di Via Anelli nasce con l’obiettivo di creare attraverso la musica un ambiente aperto al dialogo dove grazie al linguaggio universale che le appartiene si creino i presupposti per uno scambio proficuo di esperienze tra persone appartenenti a culture differenti. Lo spettacolo “Oltre il muro” costituisce il debutto assoluto della Banda di Via Anelli, progetto vincitore del Bando “Culturalmente” promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. in caso di maltempo MPX Biglietti: intero € 10 - ridotto € 8 Prevendite: Gabbia Dischi (via Dante, 8 - tel. 049.8751166) la sera dello spettacolo presso biglietteria Castello Carrarese Info 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

55


giovedì 18 luglio ore 21.30 Castello Carrarese, Piazza Castello TONY ESPOSITO E LA BANDA DEL SOLE concerto di Tony Esposito in caso di maltempo MPX Tony Esposito - percussioni, tamborder Lino Pariotas - voce, tastiere Antonio Bruno - voce, basso, chitarra, percussioni Palmiero Paki - voce, batteria, percussioni Gruppo Lebernies - voci a cura dell’Associazione Culturale Castello Carrarese Il concerto “La banda del sole” è un viaggio musicale attraverso i ritmi e le melodie del Mediterraneo. Come un moderno Ulisse partendo dalle coste della magica Africa fino ai composti e jazzati ritmi dei Balcani... Un evento dove le composizioni di Tony Esposito si incontrano con le composizioni ed i generi degli autori con cui Tony ha collaborato nel suo percorso artistico, il tutto guidato ed amalgamato dal sound ritmico unico del percussionista napoletano. Tony Esposito prende spunto dal concetto che la musica è linguaggio universale, possibile e concreto dialogo fra popoli e culture diverse, con grande capacità affraternante. Tanti gli strumenti dal suono esotico e rituale, tanti gli strumenti inventati da Tony che hanno fatto il giro del mondo come strumenti di musicoterapia come il “tamborder” (letteralmente: tamburo di frontiera) che ha dato il suo unico suono a pezzi di hit mondiali come Kalimba de luna. Tutti i musicisti sono polistrumentisti e provengono da svariate parti del mondo. Tony che artisticamente è anche pittore, porterà nei suoi live alcune scenografie dipinte da lui in collaborazione con il famoso pittore americano Mark Kostabi.

56

Biglietti: posto unico € 10 Prevendite: Gabbia Dischi (via Dante, 8 - tel. 049.8751166) la sera dello spettacolo presso biglietteria Castello Carrarese

Info Giorgio Ronzani tel 3939417179 - 342 1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.estatecarraresepadova.it

mercoledì 24 luglio ore 21 Castello dei Carraresi, piazza Castello in caso di maltempo Chiesa del Torresino “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone con la partecipazione di Antoine Acquisto, tromba e bugle

Fascino tra tromba e bugle Vivaldi Tartini Bonporti Mascagni: Drigo Arutjunjan Steffens

Concerto in re minore RV 394 per viola d’amore e archi concerto in re maggiore “Sant’Antonio” per tromba e archi concerto in fa maggiore op. 11 n. 5 Car. 11.5 per violino e archi nel 150.mo anniversario della nascita “Serenatella” per mandolino e archi serenata dal balletto “I milioni di Arlecchino” elegia per bugle e archi “Never again” per bugle e archi

Prossimo appuntamento 4 ottobre ore 21 Chiesa degli Eremitani

Prevendite: Gabbia (Via Dante, 8 - tel. 049 8751166), Coin Ticket Store (Via Altinate 16/8 - 3° piano - tel. 049 8364084), Ente Veneto Festival (Piazzale Pontecorvo 4/a - tel. 049 666128) Info: 049 666128 info@solistiveneti.it - www.estatecarraresepadova.it

57


anteprima

LUCREZIA BORGIA

RIGOLETTO

Mercoledì 18 settembre (anteprima giovani) Venerdì 20 e Domenica 22 settembre (recite)

Mercoledì 16 ottobre (anteprima Giovani) Venerdì 18 e Domenica 20 ottobre (recite)

Coro città di Padova maestro del Coro Dino Zambello

Coro città di Padova maestro del Coro Dino Zambello

musica di Gaetano Donizetti

L’ELISIR D’AMORE musica di Gaetano Donizetti

Coro città di Padova diretto da Dino Zambello

Orchestra di Padova e del Veneto

maestro concertatore e direttore d’orchestra GIAMPAOLO BISANTI Regia GIULIO CIABATTI

musica di Giuseppe Verdi

Orchestra di Padova e del Veneto maestro concertatore e direttore d’orchestra FRANCESCO ROSA

Regia GIULIO CIABATTI

Orchestra di Padova e del Veneto maestro concertatore e direttore d’orchestra GIAMPAOLO BISANTI

Regia, Scene, Costumi, Luci STEFANO PODA

TOSCA

musica di Giacomo Puccini

Sabato 21 dicembre (anteprima giovani) Lunedì 23, Venerdì 27 e Domenica 29 dicembre (recite) Coro LIVE maestro del Coro Dino Zambello

Venerdì 26 luglio ore 21.15 Castello Carrarese - Piazza Castello, Padova

Orchestra Filarmonia Veneta maestro concertatore e direttore d’orchestra FABIO MASTRANGELO

Info: tel. 049 8205611-3883085379- http//padovacultura.padovanet.it -padovalirica@comune.padova.it. Biglietto unico: € 20 - Prevendite presso Gabbia (via Dante- tel. 049 8751166) e Musica Musica (via Altinate - tel.049 8761545)

Info: tel. 049 8205611-3883085379- http//padovacultura.padovanet.it -padovalirica@comune.padova.it. Biglietteria Teatro Verdi tel. 049/87770213 - Prevendita abbonamenti dall’11 luglio

in caso di maltempo Piccolo Teatro, via Asolo 2

Comune di Padova Assessorato alla Cultura

E v e n t i C o r t e

a

Regia, Scene, Costumi HUGO DE ANA

Comune di Padova Assessorato alla Cultura


lunedì 29 luglio ore 21 Castello dei Carraresi, piazza Castello BACALOV DIRIGE L’OPV AL CASTELLO in caso di maltempo Auditorium Pollini

domenica 1 settembre ore 21 CIVICA ORCHESTRA DI FIATI DI PADOVA Castello dei Carraresi piazza Castello

Orchestra di Padova e del Veneto

Direttore Marco Bazzoli

Luis Bacalov, pianoforte Enrico Fagone, contrabbasso

Quest’anno la Civica Orchestra di Fiati di Padova chiuderà con un concerto i Notturni d’Arte 2013 eccezionalmente presso il Castello Carrarese. Questo celebre gruppo istituito nel 1991 dal Comune di Padova e dal C.A.M.P. -Centro Artistico Musicale Padovanoriunisce oltre 50 qualificati musicisti del triveneto: la maggior parte di loro svolge la propria attività professionale in ambiti diversi e alcuni collaborano con importanti orchestre da camera, lirico-sinfoniche, gruppi cameristici e sono docenti di Conservatorio. Dalla fondazione la Civica Orchestra di fiati di Padova si è dedicata soprattutto a diffondere un vasto repertorio originale per banda, ma anche arie d’opera che appartengono alla migliore tradizione bandistica italiana, stimolata dall’alto livello di preparazione strumentale di molte orchestre di fiati europee e statunitensi.

Nella splendida cornice del Castello Carrarese di Padova l’Orchestra di Padova e del Veneto avrà l’onore di essere diretta dal grande pianista e compositore italo-argentino Luis Bacalov (Premio Oscar 1996) in un programma dal respiro cinematografico, che comprenderà musiche di sua composizione oltre a brani di Piazzolla, Morricone e Gardel; al contrabbasso solista Enrico Fagone. Astor Piazzolla (1921-1992) Las Cuatro Estaciones Porteñas (versione per contrabbasso e orchestra di J. Basso) Luis Bacalov (1933) A ciascuno il Suo Seducciòn

Àngel Villoldo (1861-1919) El Choclo Luis Bacalov Baires 1 Suite Paralelo a Paralelo Ricercare Baires 1 Tangana Ostinato

Ennio Morricone (1928) Indagine Carlos Gardel (1890-1935) El dia que me quieras

60

Biglietti: intero 12 €, ridotto 8 € (giovani fino ai 30 anni e abbonati OPV) Info 049 656848 - 049 656626 info@opvorchestra.it; www.opvorchestra.it www.estatecarraresepadova.it

Biglietti: concerto riservato ai visitatori dei Notturni d’Arte Info 049 8756622 www.civicaorchestrafiatipd.com www.estatecarraresepadova.it

61


a cura di Tam Teatromusica

venerdì 13 settembre, ore 21 Castello dei Carraresi Piazza Castello PALADINI DI FRANCIA

Vita, morte e disavventure di Orlando e altri strani paladini Cantieri Teatrali Koreja di Francesco Niccolini

domenica 8 settembre, ore 18 Castello dei Carraresi, piazza Castello I CARRARESI E L’ULTIMA RUOTA DEL CARRO per bambini di ogni età

Autore Olivia Cauzzo Musiche d’autore, canzone originale di Gian Pietro Pendini con Erika Vianello e Serena Fiorio, Associazione Culturale i Fantaghirò Scenografia Michele de Marchi

In questo spettacolo vengono presentati con leggerezza ed ironia alcuni dei personaggi della famiglia dei Carraresi, personaggi che hanno fatto la storia di Padova e di buona parte del territorio veneto: Albertino da Carrara e i suoi figli, tra i quali Jacopo, soprannominato Papafava, per la sua passione per le fave (come riporta uno storico padovano). Da Jacopo Papafava discende il ramo della famiglia tuttora esistente che porta il nome di Papafava Antonini dei Carraresi. Incontreremo Francesco il Vecchio, artefice della costruzione del Castello e Taddea che, dopo la sconfitta ad opera dei Veneziani, è riuscita a salvare alcune terre della famiglia. Faremo la conoscenza anche di personaggi famosi che hanno vissuto alla corte dei Carraresi come il pittore Guariento e il poeta Petrarca, ma li vedremo attraverso gli occhi di un personaggio speciale: la Trudy, l’ultima ruota del carro dei Carraresi. Biglietti: intero € 5 - bambini ingresso gratuito Info: 3482611352 fiorionardo@libero.it www.estatecarraresepadova.it

62

regia Enzo Toma con Francesco Cortese, Carlo Durante, Antonella Iallorenzi, Silvia Ricciardelli ideazione scene Iole Cilento Premio e ARDS com musiche originali Pasquale Loperfido EOLO AW per bambini e adulti dai 9 anni in poi

ettacolo Miglior Sp nale one Nazio zi ia oc Premio Ass del Teatro i Critic

Giochi di bambini. Giochi di guerra. Marionette. Pupi. Roba vecchia e bellissima. Da spaccare in due a colpi di spada. La storia comica e tragica dei paladini di Carlo Magno racconta la bellezza e la crudeltà della vita. E se da più di cinquecento anni grandi poeti e oscuri teatranti continuano a provare un piacere immenso a raccontarla, un motivo ci deve essere. Rinaldo, Astolfo, Angelica, Bradamante, Fiordiligi, Orlando e, da ultimo, il massacro di Roncisvalle, quella discarica assurda e insanguinata dove tutti quei corpi morirono e furono abbandonati, occhi al cielo, a domandarsi che cosa sono le nuvole. In caso di maltempo Piccolo Teatro, via Asolo 2 Biglietti: intero € 12, ridotto € 8, bambini fino a 12 anni € 4 Info: Tam Teatromusica 049 654669 / 656692 paola@tamteatromusica.it; www.tamteatromusica.it www.estatecarraresepadova.it

sabato 14 settembre, ore 21 Castello dei Carraresi Piazza Castello EXPERTI Tam Teatrocarcere dalle suggestioni di Relazione per un’Accademia di Franz Kafka ideazione e regia Maria Cinzia Zanellato e Loris Contarini di e con Belhassen, Giovanni, Abderrahim, Aioub, Abdallah, Ahmed, Luca, Temple, Mario, Pietro, Bruno collaborazione artistica Benedicta Bertau e Emanuela Donataccio luci e audio Enrico Fabris video Walter Ronzani ufficio stampa Marta Giacometti Ikon Studio In questa loro relazione accademica i nostri Experti non utilizzano strumenti tecnologici, grafici o statistiche come si usa fare in situazioni analoghe. Per parlare dell’unicità dell’esperienza umana si avvalgono degli strumenti più efficaci che l’uomo conosca: i loro corpi, le azioni, le parole. La loro condizione estrema di detenzione rende solo più evidente ciò che di universale è già contenuto nel racconto di Kafka. In caso di maltempo Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano Biglietti: intero € 12, ridotto € 8 Info: Tam Teatromusica 049 654669 / 656692 paola@tamteatromusica.it; www.tamteatromusica.it www.estatecarraresepadova.it

63


domenica 15 settembre, ore 21 Castello dei Carraresi Piazza Castello TUTTO QUELLO CHE RIMANE Tam Teatromusica

ideazione e direzione Michele Sambin con Pierangela Allegro, Loris Contarini, Claudia Fabris, Alessandro Martinello, Michele Sambin testi tratti da Tutto quello che rimane, Pierangela Allegro, ed. Eldonejo, 1995 in video i detenuti-attori del progetto Tam Teatrocarcere 1992/2012 a Claudio Meldolesi Tutto quello che rimane è un’opera performativa dove la memoria agisce come drammaturgo e la composizione si rivela come unica forma possibile per raccontare.La prima mossa è stata riattraversare gli spettacoli creati con i detenuti-attori. Trarne gesti e parole, immagini video e suoni per poi ricomporre i materiali scelti senza seguire una cronologia, ma lavorando su assonanze, accostamenti, sovrapposizioni, motivi ricorrenti. In caso di maltempo Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano Biglietti: intero € 12, ridotto € 8 Info: Tam Teatromusica 049 654669 / 656692 paola@tamteatromusica.it; www.tamteatromusica.it www.estatecarraresepadova.it

64

Venerdì 27 settembre dalle ore 16.30 alle 24 Castello Carrarese, piazza Castello GIOCHI DIDATTICI E INCONTRI TEMATICI AL CASTELLO NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI 2013 Anche quest’anno, dopo il grande successo di VenetoNight2012, l’INAF Osservatorio Astronomico di Padova partecipa alla Notte dei Ricercatori, con un ricco programma di eventi per il pubblico che hanno lo scopo di avvicinare i cittadini alla scienza e ai luoghi dove la ricerca si compie. Quest’anno l’Evento, che va sotto il nome di North EAst Researchers’ Night - NEAR2013, si terrà sempre presso la Specola di Padova. Tra le tante attività vi sarà anche un gioco didattico per raccontare ai più giovani le meraviglie dell’Universo nella splendida cornice del Castello Carrarese adiacente alla Specola. Nel corso della serata verrà aperta al pubblico anche la Sala dell’Iscrizione del Museo “La Specola”, all’interno della quale sarà allestita una piccola mostra tematica di strumenti, libri e documenti astronomici antichi. Biglietti: ingresso libero Info: www.oapd.inaf.it www.estatecarraresepadova.it

65


Cronache carraresi Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

Musica - Danza


giugno - luglio ore 21 Golena di San Prosdocimo, via S. Massimo 137 BLUES ONDE PIOVEGO 2013 3 giugno Cordelibere 10 giugno Tolusa Blues Band 17 giugno Blues Boat Band 24 giugno Claudio Bertolin con Pietro Taucher, Luca Dell’Aquila, Alessandro Friso 1 luglio The Fireplaces 8 luglio ManausBlues 15 luglio Teoseicorde, con Matteo Gobbato 22 luglio Kris Blues 29 luglio American Ciacoe Il Blues è un genere musicale che ha un viscerale legame con l’ambito fluviale e Blues ONDE Piovego è l’opportunità per immergersi nei vari andamenti. Gli spettatori a bordo dell’imbarcazione navigante sull’acqua, cullati nelle onde della corrente del Piovego, ascolteranno la musica dal vivo, avvolti nella brezza della notte, in una luce soffusa, per una esperienza fortemente sensoriale a bordo della imbarcazione ecologica totalmente elettrica Delta Nova. I gruppi musicali presenti hanno tutti una apprezzata esperienza pluriennale su palcoscenici veneti e non, e coniugano il Blues sia in versione originaria che contaminata, in dialogo con gli altri generi musicali. Al termine del concerto un brindisi offerto dagli Amissi del Piovego, la visita guidata al sistema difensivo cinquecentesco ed una breve escursione fluviale davanti all’area golenale, sulle tradizionali imbarcazioni di voga alla veneta, anche in collaborazione con Scuola voga veneta Zonca.

68

Info Biglietto € 10 www.amissidelpiovego.it info@amissidelpiovego.it

69


giovedì 6 giugno ore 21.30 CONCERTO DI APERTURA: GOSPEL, SOUL & JAZZ Joselin St. Aimee Trio, presentazione del CD “Love sacrifice” Joselin St. Aimee (voce), Michele Bonivento (tastiere, organo hammond), Marco Andrighetto (batteria) giovedì 13 giugno ore 21.30 JAZZ, FUSION E... Fusion Market Reunion... and friends!!! Maurizio Camardi (sassofoni, duduk), Giuliano Disarò (tastiere), Giorgio Pavan (basso, chitarra), Luca Palmarin (batteria) con la partecipazione di ospiti speciali a sorpresa!

Quinta edizione per la sessione estiva di Storie di Jazz denominata Notti d’estate. Si conferma come location degli spettacoli la splendida Villa Barbieri di via Venezuela. Anche in questo contenitore, costituito da 7 appuntamenti dal 6 giugno al 25 luglio, verrà dato spazio ai concerti dal jazz traditional al new jazz, con uno sguardo anche al soul, al blues e alle contaminazioni con world music e danza (in particolare flamenco, tango argentino e samba). Il progetto è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in collaborazione con Villa Barbieri. La direzione artistica è di Maurizio Camardi, l’organizzazione a cura della Scuola di Musica “Gershwin”.

70

giovedì 20 giugno ore 21.30 TABLAO FLAMENCO Musiche e danze dalla Spagna Compagnia Duendarte

giovedì 27 giugno ore 21.30 VIVA BRASIL Rosa Emilia Dias Trio “Da Vinicius de Moraes a Tom Jobim”,

Rosa Emilia Dias (voce), Silvio D’Amico (chitarra), Roberto Rossi (percussioni) con la partecipazione delle allieve del gruppo Batuque das Gatas della A.S.D. “Mystika” dirette da Latifa Veridiana introduzione a cura di Salvatore Solimeno

giovedì 4 luglio ore 21.30 TANGO QUE PASION! Musiche e danze della tradizione argentina Orquesta Estetango e Compagnia Cochabamba444

Lorenzo “Pardo” Bruni Pirani (fisarmonica), Zak “Valiente” Baldisserotto (contrabbasso, voce), Alberto “Lloron” Frignani (violoncello, voce), Carlo Alberto “Carlos” Bonazzi (pianoforte), Mario “Comadreja” Donnoli (violino) con la partecipazione dei ballerini della Compagnia Cochabamba444 diretti da Alberto Muraro e Marta Lorenzi

Marta Roverato (baile), Alberto Rodriguez (guitarra), Corrado Ponchiroli (palmas) con la partecipazione delle allieve della Compagnia Duendarte por sevillanas

71


giovedì 18 luglio ore 21.30 BIG BAND Un palcoscenico per due orchestre Concentus Musicus Patavinus Jazz Ensemble Orchestra Jazz del Musicus Concentus dell’Università di Padova diretta da Alessandro Fedrigo

giovedì 25 luglio ore 21.30 C’ERA UNA VOLTA NEW ORLEANS Mestrino Dixieland Jass Band

Barbara Foglia (canto), Antonio Trabucco (cornetta), Stefano Turetta (clarinetto), Mariano Zin (trombone), Sergio Ferro (sax basso), Tino Franzina (banjo), Sandro Rigato (pianoforte), Giancarlo Ventrella (basso), Roberto Gaspari (batteria)

Trombe: Dimitri Tormene, Giovanni Vettore, Benedetto Ruperti, Ludovico Rinco Sassofoni: Giacomo Gasparotti, Simone Silvestrini, Carlo Bravin, Ezio Torassa, Mattia Soloperto, Roberto Raga, Luigi Quintieri, Francesco Guidolin, Alessandro Dotto Tromboni: Marco Convertino, Mattia Zago Pianoforte: Claudio Conforto Basso elettrico e Contrabbasso: Alessandro Arcuri Batteria: Benedetto Frizziero

Orchestra Jazz del Conservatorio “C. Pollini” di Padova diretta da Marcello Tonolo

Tromba: Ludovico Rinco Sax: Giacomo Gasparotti, Luca Ardini, Mattia Soloperto, Lorenzo De Luca Chitarra: Emanuele Ruggieri, Antonio Ongarello (chitarra) Pianoforte: Christian Kullplewieser, Laura Babetto Contrabbasso: Antonio Scalera, Marco Storti Batteria: Andrea Davì, Stefano Cosi

72

dal 7 al 9 giugno Borgo del Portello tra via Gradenigo, via Orus, Porta Portello, Golena Fistomba, Parco Venturini e Natale via Ponte Ognissanti STUDENTSTATE - PORTELLO IN FESTA IL BORGO PER GLI STUDENTI Direzione artistica M. Degli Stefani

Info Villa Barbieri - via Venezuela, 11 - zona industriale Padova concerti ad ingresso libero, consumazione al tavolo obbligatoria. Possibilità di cenare in ristorante e pizzeria con jazz menu a prezzi agevolati Si consiglia la prenotazione. Info e prenotazioni: 049/8703223 - 342/1486878 info@storiedijazz.com - www.storiedijazz.com

A chiusura dell’anno scolastico elementari/medie, per gli allievi del Portello. venerdì 7 giugno ore 21 CSV di Via Gradenigo 10 Quattroquarti, concerto e danza di “Musica popolare” con il gruppo misto giovani e adulti sabato 8 giugno dalle ore 16 alle ore 18 patronato Ognissanti in Via Orus, 2° torneo di calcio Portello-Ognissanti 7-12 anni; Golena Fistomba - Parco Venturini e Natale Via Ponte Ognissanti dalle ore 16 alle ore 20 Portello Rappresentazione di AIKIDO e Laboratorio forno per il pane dalle ore 18 alle ore 19 Porta Portello-Ognissanti Concerto dei Pollicini del Conservatorio di Padova

domenica 9 giugno ore 16 Golena Fistomba - Parco Venturini e Natale Via Ponte Ognissanti IV edizione Musicisti in ... erba Orchestra giovani archi in...erba, ore 18 Orchestra Mameli diretta da G. Trimboli del II° istituto comprensivo, diretta da M. Giraldello. concerti a cura di Mario degli Stefani e Tatiana Lai

Info Ingresso libero, prenotazioni: cell 3477136055 - portelloinfesta@email.it.

luglio dalle ore 16 alle ore 19 Golena Fistomba, Parco Venturini e Natale via Ponte Ognissanti LE VIE FLUVIALI DEL LAVORO E DELLE STORIE Laboratori artistico-culturali di fiume per grandi e piccini. La nuova Arcaluna, imbarcazione realizzata dall’artista Vittorio Riondato con materiale recuperato nel Piovego, approderà nella Golena Fistomba. Porterà i materiali che si commerciavano da Padova a Venezia. All’approdo del Fistomba saranno allestisti laboratori artistici: “I Gaeti segnavento, Monili, Tappeti, Maschere, Borse per Viaggiare, Cappelli , I Cavallini bastone, Pittura delle Lenzuola delle Anguane, Percussioni (Legno Plastica e Ferro)”. E inoltre “Raccoglierò, Racconterò, Leggerò”. Storie e Storie fantasticamente reali, anche con scambio di libri. La vela Bianca ad ogni Approdo sarà firmata dai presenti, come anche il Libro di Bordo. Info Il costo dipende dal tipo di attività richiesta - prenotazioni: cell 3287183722 email info@arcaluna.it

73


Esposizione al pubblico di documentazione e oggetti storici. I residenti del Portello sono invitati portare per l’esposizione oggetti, immagini, documenti, utili a conservare la memoria del Portello Info Ingresso libero, prenotazioni 3487077807 portelloinfesta@email.it

domenica 15 settembre ore 16 VOCI DAL MONDO\diretto da G. Casarin, coro multietnico di 50 elementi, cantare e fare musica insieme per approfondire la conoscenza e generare nuova musica. Info Ingresso libero, prenotazioni: cell 3477136055 portelloinfesta@email.it

14 agosto e dal 12 al 15 settembre ore 21 Golena Fistomba, Parco Venturini e Natale via Ponte Ognissanti PORTELLO SUMMER FOLK FESTIVAL II EDIZIONE concerti e danze popolari

venerdì 16 agosto dalle ore 19.30 Propileo Porta Ognissanti CENA DI SAN ROCCO AL PORTELLO

mercoledì 14 agosto serata inaugurale WILLING FOOLS in concerto direttamente dall’Irlanda, folk irlandese

Tradizionale popolare cena all’aperto, al propileo di Porta Portello-Ognissanti e nelle zone pedonali di Via e Ponte Portello. L’incontro sarà preceduto, con la collaborazione degli Amissi del Piovego e della Scuola padovana voga veneta Vittorio Zonca, da una tradizionale vogata di voga alla veneta con sbarco alla Scalinata Grande del Portello (partenza alle ore 18.30 dalla Golena di San Prosdocimo), rievocativa della tradizione fluviale del borgo Portello.

dal 12 al 15 settembre gruppi padovani che provenienti dall’Italia e dall’estero giovedì 12 settembre esibizione di gruppi musicali e danzanti padovani venerdì 13 settembre IDRAULICI DEL SUONO sonorità balcaniche coinvolgente gruppo della tradizione musicale dell’est

74

sabato 14 settembre ore 16 I RADUNO VENETO ORGANETTI DIATONICI E CORNAMUSE aperto alla partecipazione libera di musicisti e suonatori ore 210 CARTA BIANCA A CALICANTO performance a sorpresa di musica popolare veneta e europea

Info Ingresso libero Per info e prenotazioni: cel 3487077807 portelloinfesta@email.it

sabato 8 giugno ore 18 Sunrise boulevard Orchestra “Polli(ci)ni junior” in concerto mercoledì 12 giugno ore 18 Sunrise boulevard Cantare suonando Emozioni, musica e salute - Tavola rotonda S. Quattrone Laboratorio musicale di Anna Vignando ore 22 Sunset boulevard Gli Idraulici del Suono - concerto giovedì 13 giugno ore 22 Sunset boulevard - Retrospettiva cinema Omaggio a Stefan Kudelski Blow Out Brian De Palma venerdì 14 giugno ore 18 Sunset boulevard Rumori, suoni ed armonie- Laboratorio di Riondato Marta Caramel e Camilla Rossa dirette dal M° Rizzi Incontro con il violino a cura del M° Rizzi Valentin Brunello - pianoforte ore 22 Sunset boulevard - Musica Invain sabato 15 giugno ore 18 Sunrise boulevard Pollini Geneviève de Brabant - A cura del M° F. Facchin ore 22 Sunset boulevard - Musica Calamus

domenica 16 giugno ore 18 Sunrise boulevard Summertime Kids - diretti da Elena Piccolo ore 19 Sunset boulevard - Festa Afrobeat

9. Portello River Festival 2013

martedì 18 giugno ore 22 Sunset boulevard - Retrospettiva cinema Solar Mamas Mona Eldaief e Jahane Noujaim / Documentario / USA, Danimarca e Egitto / 2012 / 52’ Haiti Land of Hope Asier Reino / Documentario / Spagna / 2012 / 53’ mercoledì 19 giugno ore 22 Sunset boulevard Ajde Zora giovedì 20 giugno ore 22 Sunset boulevard - Retrospettiva cinema Il mio nome è Nico Cirasola- Dir. Giovanni Piperno Documentario 52’ / Italia

SEHSTERN Berlin

dall’ 1 al 31 luglio dalle ore 7.30 alle ore 19 (escluso sabato e domenica) Bar Tre Scalini, scalinata grande del Portello MEMORIE STORICHE DEL PORTELLO ESPOSIZIONE

Comune di Padova Assessorato alla Cultura

venerdì 21 giugno ore 22 Sunset boulevard - Musica Ektar sabato 22 giugno ore 22 Sunset boulevard - Musica Pietro Valente domenica 23 giugno ore 19 Sunset boulevard - Festa The Baroque Trumpet Ensemble Berlin

Info ingresso libero Ufficio stampa Marco Bevilacqua marco.bevilacqua.14@alice.it www.riverfilmfestival.org http://padovacultura.padovanet.it

75


sabato 15 giugno ore 21 Piccolo Teatro Tom Benetollo, Spazio Gershwin - via Tonzig 9 INDIAN ROUTES Spettacolo di Danze dall’antica India all’Andalucia Direzione Artistica Maya Devi Ospite d’eccezione da Lucknow, INDIA ANUJ MISHRA Maestro di Kathak Lucknow Gharana

venerdì 14 giugno ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann I GRANDI CLASSICI Orchestra Brenta di Cadoneghe e Vigonza in caso di maltempo 16 giugno ore 21 Nel 2012 l’Orchestra ha festeggiato 10 anni cambiando nome. Nata nel 2002 come Orchestra di Fiati di Cadoneghe, ora rappresenta anche il Comune di Vigonza e il nuovo nome vuole connotare il territorio di riferimento. Il concerto inaugurale si è svolto al Teatro Verdi con ospiti Marco Tamburini (tromba) e Michelangelo Stregapede (pianoforte). L’Orchestra è costituita da 40 giovani della Provincia di Padova e limitrofe.

76

ERNANI LA FORZA DEL DESTINO CARMEN HIGHLIGHTS FIRST SUITE IN EB GUGLIELMO TELL OUVERTURE OUVERTURE TO CANDIDE CUBAN OUVERTURE VALKYRIES

Giuseppe Verdi Giuseppe Verdi Georges Bizet Gustav Holst Gioacchino Rossini Leonard Bernstein George Gerswhin Richard Wagner

domenica 14 luglio ore 21.30 MUSICA IN FILM in caso di maltempo 13 settembre ore 21.30 MISSION IMPOSSIBLE GLI INCREDIBILI SHINDLER’S LIST I PIRATI DEI CARAIBI IL GLADIATORE IL SIGNORE DEGLI ANELLI GONNA FLY NOW (Rocky) INDIANA JONES SELECTION

Lalo Schifrin) Michael Giacchino John Williams Hans Zimmer Hans Zimmer Johan De Meij Bill Conti John Williams

Info biglietto unico 7 € www.orchestrabrenta.org; riccardo@mytimesport.it 049 8962720 - 377 4251783

Maya Devi - Rajasthani dance, flamenco Anuj Mishra - Kathak Neha Singh - Mughul style & Kathak compagnia Rajput Maharani - Rajasthani dance Marianna Biadene - Bharata Natyam Una produzione Casadei Libri, Marianna Biadene e Nomad Dance Fest Un viaggio attraverso le danze folk e classiche dell’India che affondano le radici nelle tradizioni nomadi. I colori dell’India saranno interpretati da alcune danze che sono il crocevia di culture e tradizioni dell’India nomade e arcaica. Il viaggio parte quindi dal deserto del Rajasthan e dalle sue danze di corte per concludersi nei quartieri gitani dell’Andalusia meridionale. Il legame tra il Kathak, la Kalbeliya e il flamenco lo si scopre non soltanto recuperando l’accreditata tesi secondo la quale i gitani sarebbero emigrati dall’India in Europa ai tempi dell’invasione musulmana, ma tentando un esperimento che, accostando dal vivo le due forme spettacolari, ne metta in evidenza le assonanze stilistiche e i nessi antropologici. Lo spettacolo inizia con un’introduzione sui racconti dell’India mistica, per poi evolversi in una vera e propria esperienza di contaminazione tra Kathak, Kalbeliya, Rajasthani dance, Qawwali e danza Sufi fino alla fusione con il flamenco gitano. Info Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti prenotazioni: 342 1486878 www.nomadancefest.com - www.maharanidance.com - info@estatecarraresepadova.it

77


Veneto Festival 2013 martedì 18 giugno ore 21 Chiesa di Santa Caterina, via Cesare Battisti 245

domenica 16 giugno ore 21 Cortile di Palazzo Moroni via Municipio 1 La consulta di Padova dell’ASAC, da oltre trent’anni, organizza nel cortile di Palazzo Moroni, una Rassegna di Musica corale riservata ai Cori provinciali. Un concerto che vedrà protagonisti i nostri Cori uniti in un’unica compagine. Ne risulterà un Coro, formato da un centinaio di coristi che, affiancato da alcuni solisti di livello nazionale, interpreterà una selezione tra le più belle pagine delle opere verdiane. Ai Cori d’opera si affiancheranno brani solistici, duetti concertati per costruire una serata musicale indimenticabile. Va Pensiero (Nabucco) O signore dal tetto natio (Lombardi) Brindisi (Traviata) Le fosche notturne spoglie (Trovatore) La vergine degli angeli (Forza del destino) Te Deum (4 pezzi sacri) Patria oppressa (Nacheth) Fuoco di gioia (Otello) Gloria all’Egitto (Aida)

78

Info Ingresso libero cororondinella@libero.it tel. 049 8713395

Il virtuosismo strumentale da Padova all’Europa “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone con la partecipazione di Shigenori Kudo, flauto TARTINI

Sonata a quattro in sol maggiore per archi

PLATTI

(nel 250.mo anniversario della morte) Concerto in la maggiore I. 18 per violino e archi

TARTINI

W. A. MOZART PAGANINI ANONIMO

MERCADANTE

Concerto in sol maggiore per flauto e archi

Divertimento in fa maggiore K 138 per archi “Les charmes de Padoue” (“Il fascino di Padova”) per violino e archi

“Sakura” Canzone giapponese Concerto in mi minore per flauto e archi

Info I Solisti Veneti Piazzale Pontecorvo, 4/a Padova - 049 666128 Gabbia, via Dante 8 - 049 8751166

79


21, 22 e 23 giugno FESTA EUROPEA della MUSICA  2013 2° edizione a Padova TRENTENNALE della SIEM sezione di Padova In collaborazione con l’Assessorato alla Cultura con il Dipartimento FISPPA dell’Università degli Studi di Padova con il Comitato Portello in Festa con il Caffè Pedrocchi e con il Centro Universitario La SIEM (Società Italiana per l’Educazione Musicale) promuove la 2° edizione della “Festa Europea della Musica” a Padova. La FESTA ha conosciuto la sua prima edizione in Francia nel 1982, ed è stata fissata in una data unica, simbolica, il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate. In Italia, dal 1999, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concesso a questa manifestazione l’alto patrocinio, riconoscendone ufficialmente l’interesse pubblico e l’importante valenza culturale, sostenendone la diffusione. Lo scopo di questa iniziativa, parte integrante del nostro progetto “MUSICA PER TUTTI”, è di porre la musica al centro della vita della nostra città per tre giorni e di unirla alle altre, in Italia e in Europa, che promuovono l’iniziativa, basata sul principio della gratuità, resa possibile grazie alla cortesia e alla disponibilità degli artisti professionisti e amatori padovani. L’evento intende, coinvolgere tutte le realtà musicali del territorio con manifestazioni in svariati luoghi, che vedranno la partecipazione di oltre 300 musicisti. venerdì 21 giugno ore 16.30 - 18.30 Portico dei Servi, via Roma POMERIGGIO MUSICALE CON I GIOVANI Referente E. Donataccio

80

ore 21.15 Chiesa S. Antonio Abate Via Savonarola Concerto dal Barocco alla Musica Cosmica, suoni e immagini live Coro Bell’Humore (dir. F. Massaro) - Coro Sol Ensemble (dir. B. Simone) - R. Rizzato (organo) - O. De Zordo (Musica Cosmica) - R. Livieri (organo) - M.G. Fiorentino, A.Perin (flauto traversiere e organo) - C. Dolcini, M. Albertin (flauto ed illustratore estemporaneo) - De Zordo- Rizzato (organo e synth) sabato 22 giugno ore 17.30 - 19.30, 21- 23 Plateatico Caffè Pedrocchi APERTURA CON PERCUSSIONI BRASILIANE “BATUQUE BRANKO” Seguirà musica no stop con: D. Battaglia Damiani, D. Zanotto (canto, pianoforte) - M.Bettin,O. De Zordo ( leggera-jazz) - A.M. Bordin (pianoforte) - Coro S. Lorenzo (dir. R. Cozzarin) - O. De Zordo (etno synth) - M. G. Fiorentino, P. L. Polato, P.Tognon, (flauto dritto, liuto, fagotto) - D. Fiscon (pianoforte) - L. Jelveh (viola) - M. Pavin (chitarra) - D. Scarabottolo (pianoforte) - F. Sivilia (pianoforte) - e altri domenica 23 giugno ore 10.15 Centro Universitario, via Zabarella 82 MUSICA ANTICA con flauti dritti, dulciana, liuto e altro ore 10.30 SFILATA DA PRATO DELLA VALLE A PIAZZA DELLE ERBE con la “Banda Folkoristica Euganea”e 30 majorettes con esibizioni coreografiche ore 17.30-22.30 Parco Venturini Natale ex Fistomba, via Ognissanti MUSICA ETNICA, POLARE, JAZZ no stop Coro Lavaredo (dir. L. Zampieri) - Dynamic Mismatch - Ecce coro (dir. W. Giacopini) - Ensemble Kaleidos (conductor O. De Zordo) - Manzanilla jazz band Mestrino dixieland jass band (dir. S. Rigato) - Nova Symphonia Patavina (dir. D. Fagherazzi) - M. Padoan (cantautrice) - e altri A cura del direttivo SIEM sezione di Padova Info Ingresso libero siempadova@gmail.com - http://siempadova.blogspot.it/ - www.siem-online.it cell. segreteria 3494716950 - presidenza 3478503503

81


VOCI NELL’ARIA - XII edizione

Plateatico Caffè Pedrocchi (in caso di pioggia i concerti si terranno all’interno del Caffè o verranno recuperati) La programmazione quest’anno è ispirata al tema “Da Nord a Sud, da Oriente a Occidente” e vuole rappresentare un ideale viaggio intorno al mondo per scoprire musiche, danze e culture di vari angoli del nostro pianeta: dal tango argentino alle percussioni brasiliane, dal jazz americano alla canzone napoletana, dai classici del pianoforte all’energia dell’incontro tra jazz e world music, un cartellone di prim’ordine per una rassegna che da oltre 10 anni si rivolge non solo agli appassionati e ai clienti del Caffè, ma a tutti i frequentatori serali del centro cittadino. Il programma prevede 6 appuntamenti dal 22 giugno al 17 luglio ed è realizzato con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in collaborazione con Caffè Pedrocchi e Banca Popolare di Vicenza e BMW Ceccato Motors. La direzione artistica è di Maurizio Camardi, l’organizzazione a cura della Scuola di Musica “Gershwin”

sabato 22 giugno ore 18.30 CONCERTO DI APERTURA

mercoledì 3 luglio ore 21.30 DA VENEZIA A NEW ORLEANS

BATUQUE BRANKO parata e concerto con il gruppo di percussioni brasiliane diretto da Marco Catinaccio, Ivan Trevisan e Valerio Galla

Marcello Benetti “New Orleans” Quartet Presentazione del CD “Shuffled” Jeff Albert (trombone), Rex Gregory (clarinetti), Helen Gillet (violoncello), Marcello Benetti (batteria)

mercoledì 26 giugno ore 21.30 PD TANGO FESTIVAL 3T TANGO Vincenzo Caglioti (bandoneon), Filippo Romeo (pianoforte), Anna Maria Desiderio (bandoneon), Alberto Rovelli (contrabbasso), Florette Erica Paradis (violino), Asli Sirin Ulak (violino) con la partecipazione dei ballerini di Cochabamba444 Evento inserito all’interno del Padova Tango Festival in collaborazione con Cochabamba444 venerdì 28 giugno ore 21.30 VIVA NAPOLI! TRIO NAPOLINCANTO Gianni Aversano (voce, chitarra), Domenico De Luca (chitarra solista, percussione), Nando Piscopo (mandolino)

82

mercoledì 10 luglio ore 21.30 IL PIANISTA FUORI POSTO Paolo Zanarella (pianoforte)

mercoledì 17 luglio ore 21.30 JAZZ & WORLD MUSIC MAURIZIO CAMARDI WORLD QUARTET FEATURING ERNESTTICO Maurizio Camardi (sassofoni, duduk), Francesco Signorini (pianoforte, tastiere), Federico Malaman (basso elettrico), Davide Devito (batteria), special guest Ernesttico (percussioni) Info concerti ad ingresso libero, consumazione al tavolo obbligatoria. Si consiglia la prenotazione. Info e prenotazioni: 049/8781231 - 342/1486878 info@estatecarraresepadova.it - www.spaziogershwin.org

83


23 - 30 giugno

giovedì 27 giugno ore 21 in caso di maltempo 2 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 DANSE JOYEUSE Concerto per FLAUTO e PIANOFORTE

PDTANGO 2013 - 14a edizione Festival di tango argentino di Padova Quattordicesima edizione di PDTANGO, festival di tango argentino di Padova, che porterà iniziative e spettacoli nei luoghi più caratteristici e suggestivi della città. L’edizione di quest’anno è dedicata alle “PIAZZE”. Piazze come luogo fisico ove fruire del tango e dare visibilità agli aspetti diversi legati alla sua cultura, dalle arti grafiche, alle degustazioni, oltre che alla musica e alla danza. Ma Piazze anche come luogo d’incontro e di sinergia con altre manifestazioni ed eventi del territorio, per contribuire assieme a rendere viva ed interessante l’estate padovana con lo slogan ”Far conoscere il Tango ai padovani e Padova ai tangueros”. domenica 23 giugno Giardino di Palazzo Conti, Vicolo dei Conti 14 ore 21 DEGUSTANGO ascolto guidato delle grandi orchestre di tango e degustazione interattiva Quota di partecipazione 12 € prenotazione obbligatoria: 3288326312 lunedì 24 giugno - Cortile di Palazzo Moroni ore 20.45 MILONGA BIANCOROSSA Esibizione dei gruppi coreografici padovani, sfilata di moda tango. A seguire ballo in cortile. Gradito l’abbigliamento...in tinta! Ingresso libero martedì 25 giugno - Piazza dei Frutti TUTTI I COLORI DEL TANGO ore 19.45 - lezione gratuita per debuttanti ore 21 - gran ballo in piazza con degustazioni a cura del Consorzio “Sotto il Salone” e body painting del fileteador Alfredo Genovese. Ingresso libero

84

mercoledì 26 giugno - Plateatico del Caffè Pedrocchi ore 21.15 VOCI NELL’ARIA concerto del Sexteto 3T Tango con esibizione dei maestri delle scuole di tango padovane.

Evento in collaborazione con la Scuola di Musica Gershwin Info e prenotazioni: 3421486878 Ingresso libero con consumazione al tavolo obbligatoria giovedì 27 giugno - Castello Carrarese MILONGA A CORTE ore 19.45: lezione gratuita per debuttanti ore 20.45: gran ballo nella Corte interna del Castello Ingresso libero

Filippo Incigneri, flauto - Monica Catania, pianoforte

Il duo propone un programma di musiche sul “filo rosso” dei ritmi di danza. Un percorso coinvolgente dall’Europa all’Europa dell’est al Sudamerica. B. Bartòk F. Doppler G. Verdi S. Gubaidulina D. Milhaud

Danze popolari rumene Arie Valacche (Fantasia) Dai Vespri siciliani / Bolero di Elena Allegro rustico Scaramouche (vivo-moderato-brazileira)

domenica 30 giugno - Sherwood Festival Park Nord Stadio Euganeo ore 19.45 AIRE DE BUENOS AIRES lezione gratuita per debuttanti. A seguire serata di ballo di chiusura del PD Tango Festival. Proiezione del film Si sos brujo e presentazione del libro Il mio tango Ingresso 1 €

Info 328 8326312 - cochabamba444@libero.it Il programma completo del festival si può consultare nel sito: - http://digilander.libero.it/cochabamba444 foto di Lino Vellucci

Info Biglietto 10 € (libero per i ragazzi fino ai 14 anni) incigneri2001@yahoo.it tel. 049 684997

85


dal 25 al 30 giugno ore 20.45 Porta Portello

BACCHIGLIONE BEAT-17a edizione martedì 25 SCRITTO DA MOGOL-BATTISTI: EMOZIONI GLI URAGANI THE ACOUSTIC MOOD NICK & ANA GIORGIO LAZZARIN mercoledì 26 WITH THE ROLLING STONES: THE PUPPYS ROUTE 66 THE BIG TREES ROCCAFORTE HUNG OVER

86

giovedì 27 THE BEATLES REMEMBER: FRANCO SERENA DEI RAGAZZI DAI CAPELLI VERDI R.BAND THE FAMILY THE BART’S GROUP THE WHITE BLUES THE OLDIES venerdì 28 BRITISH INVASION: GIULIANO GIRARDI & COMPANY PYTHAGORA PETRUS MOOD THE FLANGERS GIOVANNI SOLIMENO ON THE ROAD

sabato 29 ITALIAN BEAT: THE BIG BEAT I ROYALS I PLEBEI ENZO SCIBETTA DEGLI SKULLS & BAND THE WOOOM’S domenica 30 BEAT GENERATION: MAURIZIO BOLDRIN & ARIANNA ANTINORI BAND ADRIANO VETTORE & WILD GROUP LO STATO D’ANIMO MEMPHIS EXPERIENCE LETTERA A

87


giovedì 27 giugno ore 21

INTERNATIONAL MUSIC MEETING 2013 XXIII EDIZIONE - CONCERTO CONCLUSIVO

venerdì 28 giugno ore 21.15 IL MOVIMENTO REINVENTA LO SPAZIO Monumento Memoria e Luce di Libeskind, via Giotto in caso di maltempo 30 giugno ore 21.15 Danzatrici soliste: Elisabetta Cortella e Margherita Pirotto Coreografia e coordinamento: Antonella Schiavon Cavinato Musica: autori vari

Teatro Verdi, via dei Livello 32

a cura dell’Orchestra Giovanile del Veneto La Claremont Young Musicians Orchestra sinfonica della California composta da 100 elementi e diretta da Roger Samuel eseguirà musiche di Verdi, Tchaikovsky, Mendelssohn, Copland, Bernstein, Dvorak. Concerto dedicato alla P.O. Croce Verde di Padova nel centenario della fondazione.

88

Info tel 049 630786 Ingresso con invito numerato da ritirare a Padova dal 14 giugno presso: ZIN Strumenti Musicali, Via Monte Cengio 30 (cavalcavia Chiesanuova) - tel. 049 8717770 Musica Musica, Via Altinate 20 - Tel. 049 8761545 Croce Verde sede, Via Nazareth 23 - tel. 049 8033316/ 049 8033344

Danza Architettura il Movimento reinventa lo Spazio progetto per la città di Padova a cura di Antonella Schiavon con la collaborazione dell’Associazione SpazioD. La performance conclusiva del progetto di Danza e Architettura Il Movimento reinventa lo Spazio è il risultato di un workshop tenuto dalla coreografa Antonella Schiavon e dagli architetti Giuliano Ferrarese e Claudio Schiavon . Il laboratorio iniziato nello scorso ottobre si è poi spostato in alcuni spazi architettonici più suggestivi della città di Padova. Lo spettacolo è il prodotto di un work in progress dove danza, movimento, musica e architettura interagiscono dando vita ad uno spettacolo dove il pubblico sarà coinvolto non solo come spettatore, ma anche come interprete.

foto di Denise Muraro

Danzano: Carola Andretta, Giulia Beo, Giada Bertazzo, Federica Duregon, Sara Ledvina, Francesca Mengato, Elena Raccamari, Petra Rampon, Silvia Rizzetto, Susanna Spina, Sofia Tommasin, Chiara Zago Info Ingresso libero www.spaziodanzapadova.it - spaziod.padova@libero.it tel. 049 624563

89


domenica 30 giugno ore 20.30 Palazzo Zacco-Armeni, Circolo Unificato dell’Esercito, Prato della Valle 82

CONCERTO DI GALA DEI VINCITORI XI CONCORSO INTERNAZIONALE PREMIO CITTÀ DI PADOVA a cura di Associazione AGIMUS di Padova Concerto di gala dei vincitori dell’ XI Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale Premio Città di Padova. Le selezioni si tengono a Padova dal 23 al 30 giugno presso l’Auditorium del Museo Nazionale dell’Internato Ignoto. I vincitori saranno inseriti nella XXI Stagione Concertistica Internazionale 2013-2014 dell’AGIMUS di Padova. Il Concorso prevede anche le prove eliminatorie per la sezione solisti e orchestra la cui finale avrà luogo presso l’Auditorium Pollini in data 15 febbraio 2014.

90

Info Ingresso libero www.agimuspadova.com; agimuspadova@libero.it tel. 340 4254870; fax 049 8935606

venerdì 5, 12 e giovedì 18 luglio ore 21 CONCERTI ESTIVI PALAZZO ZUCKERMANN, corso Garibaldi 33 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann Orchestra di Padova e del Veneto La settima edizione della rassegna estiva OPV al Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann riflette la grande versatilità dell’Orchestra di Padova e del Veneto, che qui si propone nel repertorio operistico con ouverture e arie tratte da alcune tra le più famose opere di Mozart, in quello sinfonico viennese di Haydn, Mozart e Salieri, per finire con il barocco del Settecento italiano, con un omaggio a Corelli nel 300° anniversario della morte. venerdì 5 giugno “Mozart incontra l’Italia” Claudio Desderi, direttore Voci soliste (in definizione) Ouverture e arie dalle opere Le nozze di Figaro, Mitridate re di Ponto, Così fan tutte, Don Giovanni di W.A. Mozart venerdì 12 luglio Antonio Segafreddo, direttore Fabio Paggioro, violino A. Salieri, Sinfonia veneziana W.A. Mozart, Sinfonia K 134 W.A. Mozart, Concerto n. 1 per violino K 207 J. Haydn, Sinfonia n. 49 “Passione” giovedì 18 luglio Enrico Casazza, violino solista e direttore A. Corelli, Concerti grossi op. 6 (selezione) G. Tartini, Concerto in si minore per violino, archi e b.c. D 125 F. Geminiani/A. Corelli, La Follia

Info biglietto intero 8 €, ridotto 5 € (giovani fino ai 30 anni e abbonati OPV) www.opvorchestra.it - info@opvorchestra.it tel 049 656848 - 049 656626

91


mercoledì 17 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann

PENSIERI E PAROLE di Battisti e Mogol

in

o t r e c n co

EMOZIONI Franco Maria Serena Silvia Braga Toni Bertamini Alberto Lazzarin THE ACOUSTIC MOOD Massimo Favaretti, Alessandro Galleani Voce recitante Paolo Caporello Danzatrice Chiara Favaretti Sassofono Alessandro Brasola Coro Le Onde Sonore Regia di Lider Saltaposto Organizzato da BACCHIGLIONE BEAT Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti 92

martedì 30 luglio ore 21.15 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 I GIARDINI DI PAROLE Un progetto di Aristide Genovese e Vittoria Nalin In caso di maltempo il 31 luglio ore 21.15 da un testo di Ignazio Aiello Reading musicale e danzato THEAMA TEATRO in collaborazione con l’Associazione “Il giardino Segreto” Reading con accompagnamento del pubblico tra le tre stazioni, intervallate da scene danzate, poesia e musica dal vivo. Il pubblico, al seguito degli attori, assiste ai momenti dello spettacolo come spiando da dietro ad un muro la passeggiata dei due amanti. Attraverso i loro dialoghi viene a conoscenza delle notizie più rilevanti sulle caratteristiche dei luoghi percorsi sulle loro traversie d’amore e sulle cronache dell’epoca. I testi sono tratti dall’epistolario fra il Bembo e Lucrezia Borgia, da “Le prose della volgar lingua”, dalle opere di Petrarca e di Boccaccio. I Giardini Sospesi quest’anno ospiteranno tra gli altri: César Brie, Ascanio Celestini, Lella Costa, Pantakin, Piccola Bottega Baltazar, Debora Petrina, e CambiScena

Info Biglietto € 10 riduzioni di legge € 8 - In vendita la sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.15 www.theama.it - info@theama.it 0444322525 dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 18 oppure 3457342025 dalle 10 alle 18. Le prenotazioni alla segreteria telefonica non saranno considerate valide

93


Comune di Padova

Padova Prato della Valle mercoledì 15 agosto 2012

TRASCINANTE, COINVOLGENTE, MOZZAFIATO….. L’APPUNTAMENTO È NELLA SPLENDIDA CORNICE DI PRATO DELLA VALLE A PARTIRE DALLE ORE 21: OSPITI D’ECCEZIONE DELLA CANZONE ITALIANA E PROTAGONISTI ASSOLUTI I FUOCHI D’ARTIFICIO.


mercoledì 18 settembre ore 21 Chiesa di San Gaetano, via Altinate TRA CIELO E TERRA, musica e architettura tra Rinascimento e Barocco Concerto di musiche per doppio e triplo coro a cura di Associazione di promozione culturale IRIS ENSEMBLE Roberto Loreggian: organo positivo Marina Malavasi: direttrice Un concerto dedicato alla polifonia per doppio e triplo coro del periodo coevo e immediatamente precedente alla costruzione della chiesa di San Gaetano. Gli autori rappresentati sono i più grandi Maestri vissuti tra Venezia, Milano, Roma e Varsavia tra la fine del Cinquecento e la metà del Seicento. Le musiche sono caratterizzate da un maestoso connubio tra contrappunto e armonia, poiché le linee vocali e strumentali si intrecciano formando un affresco sonoro perfetto che trova l’ambientazione ideale nella magnifica chiesa barocca. Nel corso della serata saranno illustrate le bellezze artistiche di San Gaetano.

96

Info Ingresso libero www.irisensemble.it, marinamalavasi@gmail.com tel. 338 7093333

martedì 10 e mercoledì 11 settembre ore 20.45 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann LITTLE GAGA SYMPHONY recupero in caso di maltempo 12 settembre ore 20.45 Riunire classico e pop: questa è l’idea con cui è nata la “Gaga Symphony Orchestra”, una creazione tutta giovanile che sta sempre più conquistando il Veneto e l’Italia. Dopo i ripetuti successi dell’orchestra durante l’anno scorso, ritornerà all’interno della rassegna ”Estate Carrarese” con un nuovo concetto e nuove musiche. Il programma “classico che più pop non si può, o viceversa pop che più classico non si può”, caratterizzerà uno spettacolo ricco di sorprese per tutti i tipi di pubblico, dai grandi ai piccini, amanti di ogni genere musicale. La piccola GSO, in una serata piena di divertimento e musica di qualità, dimostrerà che il mondo classico non è così distante e diverso dalla realtà musicale più in voga dei nostri giorni, e che un concerto classico non sempre dev’essere uno spettacolo serio.



Info Biglietto:
10 € intero
8 € under 25

I biglietti potranno essere acquistati dalle ore 20.00 presso Palazzo Zuckermann
 gagasymphony@gmail.com, https://www.facebook.com/GagaSymphonyOrchestra

97


sabato 21 settembre dalle ore 10 alle ore 21 via del Portello e Piazza Portello SETTEMBRE DI ARTE MUSICA E GIOCHI AL PORTELLO A cura di Associazione Progetto Portello La manifestazione continua nel 2013 analoghe iniziative che, con il patrocinio ed il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova sono state organizzate al Portello, in concomitanza con l’arrivo nel quartiere degli studenti per il nuovo anno accademico. L’idea è quella di rendere lo storico quartiere ed il suo centro simbolico, la futura progettata Piazza Portello e via del Portello con la cinquecentesca porta Ognissanti, un luogo d’incontro e dialogo interculturale fra le generazioni. Durante la giornata sarà possibile intrattenersi con le opere di artisti con una famosa rassegna d’arte padovana (MOMART), i visitatori potranno cimentarsi con i pennelli e diventare artisti a loro volta. Offriremo le visite guidate per ammirare la Porta Ognissanti restaurata e la visita ai palazzi antichi e storici del Borgo Portello. Sul palco davanti alla Porta monumentale si svolgeranno

rappresentazioni musicali, teatrali e ginniche. Ci saranno momenti di intrattenimento per i più piccini, laboratori creativi, attività di conoscenza e di gioco in collaborazione con le associazioni presenti nel territorio. Gli esercenti della zona prorogheranno l’apertura dei loro locali per favorire la socialità.

98

Info Ingresso libero www.progettoportello.it; info@progettoportello.it tel 049 2020670 cel 366 532938

99


Cronache carraresi Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

Teatro - Cinema


Dal 14 giugno a fine agosto ogni venerdì sabato e domenica ore 21.15 Giardino Barbarigo, via del Seminario, 7 CINéLITE 2013 a cura del circolo The Last Tycoon La “seconda vita” di cinélite prosegue anche quest’anno al giardino Barbarigo. Uno spazio di cinema all’aperto riparato dal fastidio del traffico, con un ampio parcheggio ed impreziosito dalla rasserenante cornice del giardino delle palme. E, soprattutto, ancora una volta saturo del meglio della stagione cinematografica conclusa. Tra i titoli in cartellone ci saranno ovviamente quelli più famosi (da Vita di Pi a Il lato positivo, da La migliore offerta a Il grande Gatsby), ma non mancheranno le “sorprese”: non solo alcune primizie dell’estate, ma anche qualche classico e tutti quei film d’essai che hanno lasciato il loro segno di qualità nel circuito cittadino e che forse vi sono sfuggiti: Re della terra selvaggia, Io e te, Il figlio dell’altra, Amour...

102

Info interi € 6 - ridotti € 5 - abbonati € 4 www.movieconnection.it/cinelite tel. 049 751894 - www.tycoon.pd.it

103


ARENA ROMANA PROMOVIES ESTATE 2013

Cinema Teatro Musica e Arte

Ingresso da Piazza Eremitani - info: 049 8718617 - www.promovies.it

dal 15 giugno e per tutta l’estate fino al 15 settembre IL GRANDE CINEMA E GLI SPETTACOLI LIVE DELLA PROMOVIES ALL’ARENA ROMANA

Tempo d’estate e tempo di spettacoli all’Arena Romana. Ritorna con il mese di giugno la rassegna estiva organizzata dalla Promovies in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova che accompagnerà i padovani fino al mese di settembre proponendo tutte le sere spettacoli diversi. E’ la manifestazione più attesa dalla cittadinanza, lungo ed articolato cartellone di eventi culturali teatrali e musicali con artisti di grande talento e tanti, tantissimi film. Il Cinema all’aperto su grande schermo sarà come sempre il protagonista per eccellenza, una selezione accurata ed un programma tutto da seguire con le opere selezionate ai festival internazionali e premiate agli Oscar, i titoli d’essai e le proposte d’autore, i grandi film della stagione, dalla commedie ai film di genere, fino alle ultimissime novità in prima visione. Non mancheranno le serate speciali con anteprime, incontri con registi e maratone con proiezioni non-stop.

104

Il programma di Arena Romana Promovies 2013 si presenta quindi come un grande, vario ed articolato contenitore culturale e di intrattenimento a disposizione della città, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti: la qualità delle proposte ed il curriculum degli artisti inseriti ne sono la conferma.

IL GRANDE CINEMA ESTATE DELLA PROMOVIES ALL’ARENA ROMANA giugno - luglio - agosto - settembre ogni sera i migliori film della stagione Il grande cinema all’aperto di Padova è all’Arena Romana e come sempre è il protagonista dell’estate. Una tradizione che si rinnova grazie al lavoro della Promovies che ha come sempre accuratamente selezionato le migliori pellicole della stagione: dai film vincitori ai Festival, alle opere più ricercate e d’autore senza dimenticare le commedie ed il cinema italiano.

INAUGURAZIONE

Sabato 15 giugno - ore 21,30 - Arena Romana Cinema

“RAMBOSO DO” - novità

Alcuni titoli dei film che verranno proiettati sul grande schermo dell’Arena Romana a partire da domenica 16 giugno: LA GRANDE BELLEZZA di Paolo Sorrentino IL GRANDE GATSBY di Baz Luhrmann LA MIGLIORE OFFERTA di Giuseppe Tornatore BENVENUTO PRESIDENTE di Riccardo Milani BIANCA COME IL LATTE, ROSSA COME IL SANGUE di Giacomo Campiotti GLI AMANTI PASSEGGERI di Pedro Almodovar LA VITA DI PI di Ang Lee L’EDUCAZIONE SIBERIANA di Gabriele Salvatores IL LATO POSITIVO di David O. Russell ANNA KARENINA di Joe Wright

L’irresistibile parodia del cult-movie “Rambo” riadattata e doppiata in dialetto veneto. Serata Speciale dal vivo con tanti eventi a sorpresa. Musiche e canzoni dei Cartoni Animati anni ’80 con il Duo Ken e proiezione di “Ramboso” e “Ramboso Do” con i Toi Tuto.

QUELLO CHE SO SULL’AMORE di Gabriele Muccino DJANGO Unchained di Quentin Tarantino LA REGOLA DEL SILENZIO di Robert Redford I MISERABILI di Tom Hooper IO E TE di Bernardo Bertolucci

105


REALITY di Matteo Garrone THE IMPOSSIBLE di Juan Antonio Bayona ARGO di Ben Affleck AMOUR di Michael Haneke LA RAGAZZA CON LA BICICLETTA VERDE di Haifaa Al-Mansour 007-SKYFALL di Sam Mendes EFFETTI COLLATERALI di Steven Soderberg TUTTO PARLA DI TE di Alina Marazzi COME PIETRA PAZIENTE di Atiq Rahimi LINCOLN di Steven Spielberg.

La programmazione dettagliata con tutti i film da domenica 16 giugno a domenica 15 settembre è disponibile sul sito: www.promovies.it

106

SPETTACOLI LIVE giovedì 20 giugno ore 21,15 Arena Romana Danza

FESTIVAL DANZAINCONTRO 2013 - XX° edizione “Premio Speciale XX° ed. Giovani interpreti” Galà di Danza classica, moderna e jazz

con i migliori allievi delle Scuole di Danza del Veneto direzione artistica: Johnny Kariono. Presidente di Giuria Maurizio Tammelini (Primo ballerino del Teatro La Scala di Milano). Dir Art (Danza) Teatro: Vittorio Alfieri Biglietto posto unico: intero 12 € - ridotto 10 €.

Mercoledì 26 giugno ore 21,15 Musica a Palazzo Zuckermann TRIBUTO A GIORGIO GABER Giulio D’Agnello (voce e chitarra), Mario Tintori (basso), Diego Guarino (percussioni).

Un omaggio al grande Giorgio Gaber, un’occasione di approfondimento e di riflessione sulla sua opera, sui contenuti e sul valore filosofico dei suoi testi e sull’interesse della ricerca musicale avviata con l’amico Sandro Luporini. Un viaggio tra le più belle canzoni dell’artista milanese ed in aggiunta le nuove inedite canzoni dell’album “Forse un uomo” scritte da Sandro Luporini e magistralmente interpretate da Giulio D’Agnello, il musicista e cantante che per primo in questi anni ha rappresentato l’opera musicale di Gaber e Luporini. Ingresso: posto unico € 10,00 (+ dir. prev.)

sabato 29 giugno ore 21,30 Arena Romana Teatro

Spettacolo teatrale in collaborazione con “Storie Note” ALESSANDRO HABER in “The Fall on The Hill” domenica 7 luglio ore 21,30 Arena Romana Rievocazione Storica

ESIBIZIONE DAL VIVO CON DUELLI E SCONTRI DI SPADA MEDIEVALE con la Scuola di scherma e di rievocazione storica “Le lame del Conte”.

A seguire proiezione del film “Il cacciatore di giganti” di Bryan Singer Biglietto unico per la serata € 6.00.

martedì 16 luglio ore 21,15 Musica a Palazzo Zuckermann

L’ORIGINALE JAZZ DI ARMANDO BATTISTON Concerto di latin jazz

(pianoforte, fisarmonica, contrabbasso, batteria, armonica a bocca e live-electronics) Armando Battiston è un originale musicista italiano caratterizzato da una illustre carriera poliedrica, un polistrumentista che sa emozionare con le sue bellissime ed originali musiche e melodie. Ha un solo vizio: la vita, una sola virtù: la solitudine... e la musica è il collante di questi due aspetti dell’esistere. 

venerdì 19 luglio ore 21,30 Arena Romana Teatro

NATALINO BALASSO in “CineBalasso” - novità Natalino Balasso mattatore della risata protagonista di una serata di irresistibile comicità, sul palco presenterà alcuni video tratti dalla sua recente produzione su Youtube e racconterà con leggerezza di come i nostri desideri siano pilotati e ci portino a modificare la nostra stessa visione del mondo. Parlerà di macchine e slot machine, di poveri cristi e di ricchi magnaschei. La parola si farà poi da parte per lasciare spazio all’immagine. Ingresso: € 15,00. Biglietti acquistabili in prevendita.

giovedì 25 luglio ore 21,15 Arena Musica a Palazzo Zuckermann

ONDA ACUSTICA “CONCERTO SULLA CANZONE D’AUTORE NAPOLETANA” Un omaggio alla migliore e più conosciuta canzone napoletana d’autore dove i suoni inconfondibili della tradizione musicale italiana rendono la forte espressività lirica e melodica. Giulio D’Agnello rilegge i grandi classici del passato e del “presente” di questo straordinario genere nelle forme musicali più fedeli e originali (da “I te vurria vasà” a “Tu si’ na cosa grande”, da “Malafemmena” a “O sole mio”, da “Reginella” a “Santa Lucia luntana”, dalle antiche tarantelle di “Antidotum tarantola e taratella del ‘600” alla “Variazione sulla tarantella di Montemarano” passando per “I te voglio bene assaje”, “Dicitencello vuje” e “Guaglione”). Ingresso: posto unico € 10,00 (+ dir. prev.)

107


ALCUNI APPUNTAMENTI LIVE DI AGOSTO E SETTEMBRE: Arena Romana Teatro

JEAN MENINGAULT in “Made in terra” - one man show Un divertente ed irresistibile spettacolo in compagnia di Jean Menigault in arte Méningue, uno dei più seri professionisti dell’arte del clown, conosciuto in Europa per le sue performance ed i suoi spettacoli. Cresciuto artisticamente a Parigi alla scuola di Decroux, degli Adrien, degli Hottier.

Musica e canzoni latino-amrticane e un omaggio al poeta cileno Pablo Neruda a 40 anni dal colpo di stato militare in Cile: protagonista Carlos Adrian Fioramonti già collaboratore della Fundacion Astor Piazzolla e altri musicisti.

Arena Romana Musica

CONCERTO DEDICATO A KURT WEILL

Le raffinatee melodie del grande compositore d’origine ebraica Kurt Weill, costretto a lasciare la Germania al tempo del nazismo, si incontrano col jazz e l’improvvisazione. occasione per tener viva la memoria della libertà e della cultura e ricordare la tragedia dell’olocausto.

Arena Romana Teatro

IL TEATRO DI LELLA COSTA

Arena Romana Teatro

“Ragazze - nelle lande desolate del fuori” di Lella Costa, Massimo Cirri, Giorgio Gallione, regia di Giorgio Gallione, costumi di Antonio Marras, musiche di Stefano Bollani

di Francesco Niccolini, Laura Montanari e Fabio Galati con la collaborazione di Luigi Rausa e Filippo Quezel con Ciro Masella, Marco Brizi, Simone Martini e Riccardo Olivier regia di Ciro Masella. Ispirato alla vita di Nannetti Oreste Fernando, in arte NOF4. Che nel manicomio di Volterra in cui era ricoverato, realizzò sul muro del cortile di ingresso un libro graffito lungo 180 metri e alto due. Un’opera d’arte inconsapevole in cui è narrata una storia cosmica di sistemi telepatici, uomini invisibili, guerre meccaniche e distruzione.

“Mi piace seguire alcuni fili di narrazione, che spesso coincidono con degli autori - Shakespeare, Eliot, Calvino. E se Alice finiva con una premonizione inconsapevole (“se c’é un tempo per dormire e uno per morire-forse c’é anche un tempo infinito per sognare”), Amleto cominciava con una sorta di parafrasi dello stesso celeberrimo verso (“Esplodere o implodere, questo é il problema”). Calvino, appunto. E ancora da Calvino, ha cominciato a prender forma questo nuovo spettacolo: da quella sua Euridice “altra”, che proprio non se ne fa una ragione, si ostina a voler abbandonare la sicurezza di una casa per avventurarsi nelle “le lande desolate del fuori”. (Lella Costa)

MURO - vita di NOF4, astronautico ingegnere minerario nel sistema mentale

Arena Romana Musica

CONCERTO - I POETI DELL’AMERICA LATINA Con il chitarrista argentino Carlos Adrian Fioramonti

Arena Romana Teatro

LAURA KIBEL e il “TEATRO DEI PIEDI” Spettacolo di teatro di figura

L’artista romana Laura Kibel ha creato con le sue mani ogni elemento di scena, dando vita ad un originalissimo spettacolo dove i piedi, liberati dal loro ruolo, si trasformano in mirabolanti personaggi che cantano, suonano, ballano!

PREVENDITE biglietti spettacoli teatrali e musicali: A Padova da Alea al Centro Giotto (via Venezia), Coin Ticketstore (via Altinate), Gabbia Dischi (via Dante), Ufficio Turismo (Galleria Pedrocchi), Cartoleria C’era una volta (via Asolo, 9), Cartolibreria Edicola Ruggero (via Armistizio, 289 zona Mandria).

Eventi speciali: Mercoledì 14 agosto

LA 18° MARATONA CINEMATOGRAFICA DI FERRAGOSTO

Dal tramonto all’alba la tradizionale serata di proiezioni non-stop La più lunga e la più attesa notte cinematografica dell’anno che ritorna puntuale a Padova alla vigilia di ferragosto, manifestazione antesignana delle “notti bianche”.

Giovedì 15 agosto

LA NOTTE FANTASTICA

In occasione dei “Fuochi” in Prato della Valle, si rinnova la speciale serata fantastica con un doppio programma di proiezioni.

Dedicato all’arte di Giotto:

IL DRAMMA DI CRISTO NARRATO DA GIOTTO nella Cappella degli Scrovegni di Padova Il film di Luciano Emmer che attraverso i dipinti di Giotto racconta la storia della passione di Cristo e ci mostra come il grande artista realizzava gli affreschi. RACCONTO DI UN AFFRESCO DEL 1938 E’ il primo esempio in bianco e nero di un film dedicato al documentario d’arte per il quale i registi Luciano Emmer ed Enrico Gras sono entrati nella storia del cinema mondiale.

LE MOSTRE D’ARTE CONTEMPORANEA DI ARENA ROMANA ESTATE LE OPERE DI LUCA ZANTA

Installazioni realizzate dal giovane artista Luca Zanta in collaborazione con la Promovies con opere esposte durante l’orario serale all’Arena Romana. L’artista utilizza varie tecniche espressive e materiali naturali come legno, nastri di cotone e tele. Sono opere realizzate esclusivamente per la manifestazione estiva: nel 2011 è stata presentata una mostra dedicata ai grandi attori del cinema internazionale (da Marlon Brando, Marcello Mastroianni a Robert De Niro, da Greta Garbo ad Anna Magnani) utilizzando cassette di legno della frutta come supporto e canne di bambù come sostegno, nel 2012 una serie di 6 grandi quadri dedicati al mito di Marylin Monroe in occasione del 50° anniversario della tragica scomparsa dell’attrice hollywoodiana.

La programmazione dettagliata di tutti gli spettacoli di Arena Romana è consultabile sul sito: www.promovies.it info: 049 8718617 info@promovies.it

109


lunedì 3 giugno ore 22 Corti internazionali martedì 4 e mercoledì 5 giugno Documentari giovedì 6 e venerdì 7 giugno ore 22 Animazione

sabato 15 giugno ore 21 in caso di maltempo 18 giugno ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 LE BARUFFE IN FAMEGIA commedia in tre atti in lingua veneta di Giacinto Gallina costumi e acconciature trucco musiche luci scene adattamento e regia

Lorenza Peron & Lorenza Bilato Lorenza & Daniela Peron M° Paolo Bigon Lorenzo Fridegotto E. Ventura realizzate dalla Ditta Luca Gaetani Allestimenti Teatrali Padova Enrico e Alberto Ventura

Un classico del teatro veneto e, anche, dei più rappresentati. La trama, per ammissione dello stesso Gallina, liberamente ispirata alla goldoniana Famiglia dell’antiquario, vuole solo essere lo spunto per una garbata satira di certi atteggiamenti umani. I personaggi, non proprio scavati nel profondo, hanno il sapore di certe cartoline d’epoca che con la loro ingenuità e i colori un po’ ingialliti riescono, comunque, ad evocare sincere emozioni.

sabato 8 giugno ore 22 Festival of Festivals

110

domenica 9 giugno ore 22 Premiazione Evento speciale di chiusura

Info ingresso libero fino a esaurimento dei posti Teatro delle Tradizioni Venete P.Xicato tel. 337 524599 elmmve@tin.it

111


15 giugno - 31 agosto ore 20.30 - 02 Bastione Santa Croce, via Marghera 44 GIARDINI SOSPESI 2013 a cura di Carichi Sospesi Il circolo culturale Carichi Sospesi organizza la nona edizione del Festival Giardini Sospesi in collaborazione con il Consiglio di Quartiere 4 e con l’ARCI Padova e con il contributo del Comune di Padova, Assessorato alla Cultura. La manifestazione ospitata all’interno del suggestivo Bastione Santo Croce si articola attraverso la proposta di spettacoli teatrali, concerti, proiezioni video, arti performative e danza. La proposta artistica è quella di trasformare uno spazio urbano, il Bastione Santa Croce, in uno spazio teatrale. Ciò equivale a trasformare un pezzo di città in spazio mentale, in isola galleggiante, in luogo della collettività, in cui vivere, trovarsi, creare. Un teatro dove le mura e i bastioni divengono il luogo in cui la vita si muove in armonia tra uomo e spazio. La manifestazione si nutre di queste aspirazioni, vive nella nostra città per diventarne parte, diventare un passaggio, una porta per entrare in un luogo dove le differenze diventano la nostra ricchezza. I Giardini Sospesi quest’anno ospiteranno tra gli altri: César Brie, Ascanio Celestini, Lella Costa, Pantakin, Piccola Bottega Baltazar, Debora Petrina, e CambiScena

112

Info Per ulteriori info e costi dei biglietti aggiornamenti su: www.carichisospesi.com; carichisospesi@gmail.com - chiuso i lunedì 347 1658472

venerdì 21 giugno ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 STORIE DI AMORE, DI GUERRA E DI COCCODRILLI in caso di maltempo 28 giugno ore 21 I 50 Coristi per Caso, diretti da Alejandro Saorin Martinez, mettono in scena, con letture e canzoni, un estratto dell’epistolario tra una moglie e un marito durante la prima guerra mondiale. Lui al fronte, lei profuga con i figlioletti. L’epistolario, originale (più di 500 lettere), è stato conservato dall’ultima figlia della coppia che vive a Posina (Vi). Ed è stato pubblicato a cura di Giorgio Marchetto (1915-1918. Un uomo e una donna). Un salto di un secolo. Nella seconda parte dello spettacolo, il coro racconta la storia vera di Enajatollah Hakbari tratta da Nel mare ci sono i coccodritelli di Fabio Geda. Un ragazzino afghano che la madre è costretta ad abbandonare, il suo disperato e avventuroso e incredibile viaggio durato anni fino in Italia. Lo spettacolo si intitola Partire partirò, le musiche sono composte dal maestro Martinez.     Info biglietto intero € 10, ridotti di legge € 6 3471624484 coristipercaso@gmail.com facebook coristi per caso

113


sabato 22 giugno e 6 luglio ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 ELENA LUCREZIA CORNARO PISCOPIA Prima donna laureata nel mondo

martedì 25 giugno ore 21 in caso di maltempo 6 settembre ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 LA VERA STORIA DEL BANDITO GIULIANO

di Maurizia Rossella Perandin, Lucia Schierano e Rudj Maria Todarocon, Lucia Schierano Regia di Rudj Maria Todaro Musiche suonate dal vivo da Michela Furin violino, Guido Rigatti violoncello

a cura di Cum & Munus Teatro

Era veneta la prima donna laureata nel mondo, nobile veneziana, nel 1678 raggiunse un traguardo riservato fino ad allora solo agli uomini: la laurea in magistra philosophiae. Vanto dell’Università di Padova che l’addottorò, Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, con la sua laurea segna una data importante nella storia dell’emancipazione femminile e rappresenta per le nuove generazioni un fulgido esempio di sete di conoscenza, impegno nello studio e appropriazione della cultura. Per il quarto anno consecutivo torna l’emozionante monologo teatraleteso a disegnare il ritratto di questa donna straordinaria. Ambientato tra Venezia e Padova in poco più di un ora, con un linguaggio semplice, immediato e a volte divertente, lo spettacolo mette in luce carattere e personalità della protagonista oltre al composito mondo culturale, alle problematiche scientifiche, religiose e filosofiche nell’Italia del ’600.

114

Info biglietto intero € 10, ridotto studenti e anziani € 5 prenotazioni tel. 331 3301395 - informazionispettacoli@teletu.it Fa timbrare il biglietto e conservalo, avrai lo sconto per lo spettacolo: Caterina una strega nel Cinquecento nei giorni 29 giugno e 20 luglio in Loggia e Odeo Cornaro Per vedere qualche scena dello spettacolo:www.youtube.com/user/luciaschierano

di Ignazio Buttitta uno spettacolo letto, cuntato e cantato da Renzo Pagliaroto «Chista è la storia di Salvatore Giulianu, cantata ‘n dialettu sicilanu. La vera storia: li pagini nivuri e li pagini bianchi. La virità cugghiuta di cca e di dda, comu li spighi dopu lu metiri. La virità tirata di li panzi a li pirsuni chi lu canusceru, chi ci parraru. Lu cantastorii nun ci nni leva e nun ci nni metti. La storia di Giulianu, sintitila!» Composto nel 1963 da Ignazio Buttitta, grande poeta siciliano e massimo esponente del nuovo realismo letterario italiano, questo poemetto in versi in lingua Siciliana, rievoca la storia del bandito Salvatore Giuliano, personaggio oscuro, a cavallo fra l’essere considerato simbolo ed eroe della lotta contro l’oppressione o feroce assassino. Il Giuliano di Buttitta è innanzitutto un uomo, l’autore ha coscienza civile netta, netto giudizio morale e politico e dichiara “vera” la storia di Giuliano in funzione della coscienza e del giudizio che gli sono propri. Attraverso forme popolari o popolareggianti, Buttitta insinua nel sentimento popolare la propria coscienza civile, la propria ideologia, non cadendo mai nell’esaltazione del mito o nella condanna del criminale. La Sicilia-madre è la chiave dell’opera: entità a volte astratta e incosciente sull’orlo del sentimentalismo, più spesso concreta nelle dolorose contrapposizioni, nelle sanguinose contraddizioni e nella sempre più chiara coscienza delle proprie incongruenze e dei propri contrasti; della propria storia, insomma, in cui anche la storia di Giuliano si iscrive con quella verità che il poeta ha voluto e saputo darle. «La matri d’un briganti matri resta»… e così la Sicilia di Salvatore Giuliano poeticamente narrata da Ignazio Buttitta. Info Biglietto unico 6 € - cum_munusteatro@libero.it - 328 3066387

115


giugno / luglio Bastione Alicorno CONTRAPPUNTI SENZA FISSA DIMORA 2013 Anteprima relAzione Urbana Rassegna promossa da Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, Arteven-Regione del Veneto, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio di Quartiere 4 e ideata da Tam Teatromusica, È difficile di questi tempi saper guardare lontano non sentirsi disorientati avere la tenacia di resistere. Eppure è l’ostinato credere nell’arte, nelle sue forme, nelle sue capacità di rinascita a suggerirci come andare oltre. Contrappunti riprende il suo cammino. Senza un teatro che accolga artisti e spettatori, con lo spazio Maddalene ancora inagibile, senza fissa dimora guarda ai luoghi della città come altrettanti teatri possibili.

116

giovedì 27 e venerdì 28 giugno ore 21 Tam Teatromusica PICABLO DEDICATO A PABLO PICASSO All’inizio è un vecchio Picasso quello che dal suo studio ci guarda. Lentamente andrà indietro nel tempo fino a tornare bambino. È nello studio del pittore che tutto ha inizio... è nello studio che avvengono scoperte e rivelazioni in compagnia di saltimbanchi e tori, ballerine, colombe, arlecchini e toreri... giovedì 4 luglio ore 21 Compagnia Via FOLL:A - a piedi nudi per strada Foll:a presenta il frutto delle esperienze di danza urbana VIA attraverso una serie di ATTI che raccontino la Città così come noi l’abbiamo vissuta, esplorata, in qualche modo trasformata. Gli ATTI di questo racconto evidenziano le contraddizioni della vita urbana: omologazione ed egocentrismo. venerdì 5 luglio ore 21 AiEP di Ariella Vidach RELAIS Interloquiamo costantemente con oggetti/soggetti che ci rispondono, alla maggior parte dei quali non sappiamo più rinunciare. In uno scenario come questo, il corpo dissente, grida esprime un conflitto, indaga esplora “ascolta”, si attiva per scandagliare con i sensi la proprietà delle cose.

Info biglietti: interi 8 € - ridotti 6 € Tam Teatromusica 049 654669/656692 paola@tamteatromusica.it www.tamteatromusica.it

venerdì 28 giugno ore 21 in caso di maltempo 30 giugno ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 I BLUES di Tennessee Williams Diretto da Antonello Pagotto Tecnico luci Mario Fabbroni Tecnico del suono Anna-Rita Di Muro Adattamento e regìa di Antonello Pagotto La prima percezione che si ha leggendo le opere qui proposte è il senso di cupa oppressione che preme sulle menti dei personaggi e più precisamente su quelle delle sue protagoniste. Figure schiave di una condizione claustrofobica che ne condiziona e determina il destino: donne ossessionate dalla fuga del tempo, che nutrono nostalgia per il passato ed una paralizzante paura per il futuro. La follia umana nelle anti-eroine di T. Williams si deforma in perversione fino a rasentare la schizofrenia; nelle sue pagine e nel suo teatro si muovono persone che una società vuota ed ignorante ha imprigionato in una ragnatela puritana e bigotta con l’unico fine dell’ autodistruzione, fatta di indigenza e sofferenza.

sabato 24 agosto ore 21 in caso di maltempo 7 settembre ore 21 LE DONNE SACCENTI di MOLIÈRE a cura del gruppo teatrale IL CANOVACCIO regia di Antonello Pagotto

Commedia farsesca in due tempi. Saccenti, Intellettuali, Sapienti. Queste le differenti aggettivazioni attribuite al genere femminile del testo originale di Molière, la penultima delle sue commedie, scritta un anno prima della sua scomparsa, al termine di una lunga e sofferta carriera di commediografo, attore, impresario teatrale. Info Biglietto unico € 7 - info e prenotazioni 340.5063725

117


sabato 29 giugno e 20 luglio ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 CATERINA Una strega nel Cinquecento di Daria Martelli con Lucia Schierano Regia di Maria Luisa Biancotto Il monologo che si snoda tra racconto ed interpretazione dei personaggi evocati, propone una lettura psicologica e poetica di quel fenomeno storico che va sotto il nome di “caccia alle streghe”. Ricostruita sulle testimonianze dei processi per stregoneria, la vicenda di Caterina, ambientata in un villaggio della Valcamonica dove nel 1518 furono bruciate diverse “streghe”, porta alla luce una realtà di cui c’è traccia nei documenti ma che gli inquisitori vollero occultare o travisare. La strega non è quella descritta da una lunga tradizione, bensì la saggia che, depositaria di un sapere trasmesso al femminile, cura con le erbe e con la parola. Caterina, l’adolescente scontrosa e ribelle che cerca un modo di essere donna diverso dall’usuale, ci propone un’altra accezione di stregoneria. Il dramma che si svolge contemporaneamente sia in una dimensione pubblica e corale che nell’intimità degli animi, offre spunti di verità da meditare. Può essere letto come una metafora della persecuzione della differenza in ogni epoca.

118

Info Biglietto intero € 10, ridotto studenti e anziani € 5 prenotazioni tel. 331 3301395 - informazionispettacoli@teletu.it Fa timbrare il biglietto e conservalo, avrai lo sconto per lo spettacolo: Elena Lucrezia Cornaro Piscopia prima donna laureata nel mondo il 6 luglio

sabato 29 giugno ore 21 Museo degli Eremitani - Chiostro Albini sabato 14 settembre ore 21 Palazzo della Ragione DAVANTI ALLA PORTA In scena Teatrocontinuo (Erica Taffara, Gianni Bozza, Valentina Abbà, Giulia Carolo, Anca Popescu, Barbara Zoletto) Testi: Teatrocontinuo, Federico Moro, Francesco Puccio Canti: Barbara Zoletto e Anca Popescu Musiche: Giulio Escalona Foto: Ornella Francou Regia: Gianni Bozza Lo spettacolo è un evento collaterale della grande mostra dal titolo Venetkens che il Comune di Padova Assessorato alla Cultura e la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto hanno promosso e organizzato con Gruppo Icat per presentare in una sede unica il grande patrimonio archeologico, storico e culturale dei Veneti Antichi. Lo spettacolo prende spunto dalle immagini delle stele veneto antiche, uno straordinario patrimonio della cultura venetica, piccolo manuale di storia perché in esse sono evidenti i segni di contatto con le popolazioni più importanti dell’area (Celti, Etruschi, Greci e Romani) per un periodo storico distribuito nell’arco di mezzo millennio. Stele come monumenti che mantengono intatta la suggestione e la loro funzione pubblica: elemento di modernità dell’area padovana antica, modernità che si esplica nel desiderio per la comunità patavina di volersi differenziare all’interno dell’area venetica, nel recepire modi differenti di ritualizzare la morte, collegandosi in questo modo all’area etrusca e greca. Ma anche stele come monumenti parlanti, che attraverso le iscrizioni in alfabeto venetico, diventano un interlocutore che si esprime con “parole di pietra”. Lo spettacolo si soffermerà inoltre sulla funzione rituale della stele, vista come una “porta”, percorso di accesso a un mondo sconosciuto, l’aldilà; l’idea della porta sarà l’elemento che aprirà la possibilità alla narrazione di storie collegate alle figure e ai testi incisi nelle stesse stele, cercando di immaginare cosa succederebbe se la porta per brevi tratti venisse aperta. Info Biglietto intero 8 €; ridotto 5 € www.teatrocontinuo.it - info@teatrocontinuo.it 049 650294 - 3408479382

119


ore 18.30 Plateatico Caffè Pedrocchi LA FEBBRE DELL’ORA Prima nazionale Composizione artistica: Mattia Signorini e Giulio Casale Mattia Signorini, giovane scrittore di conclamato successo, e il poliedrico Giulio Casale, scrittore, attore e musicista hanno unito i loro talenti e le loro passioni in uno spettacolo inedito dal titolo La febbre dell’ora. Le canzoni tratte dall’ultimo disco di Giulio Casale Dalla parte del torto, e dal suo repertorio musicale e poetico, si fondono con le atmosfere del nordest raccontate nel nuovo romanzo di Signorini Ora: le sconfitte e le speranze di questo nostro presente in uno spettacolo di musica, rock e parole.

in caso di maltempo Sala Rossini Caffè Pedrocchi

120

Info ingresso libero (consumazione obbligatoria) www.storienote.it tel. 049 2951306 - info@storienote.it

ore 20.30 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann L’AMOR NO BUSSA Prima nazionale Composizione artistica: Giorgio Conte e Alessandro Fullin La canzone “L’amor no bussa”, scritta da Giorgio Conte con Alessandro Fullin, è l’origine di questo spettacolo. Canzone ispirata, a sua volta, dal libro Ho molto tempo dopo di te (Feltrinelli), dello stesso Fullin, che di fatto, ha creato una sorta di “corto circuito” virtuoso e imprevedibile. Spettacolo a senso unico ed alternato, spettacolo con il senso della vita e del vissuto, spettacolo di parole intrecciate con le note, parole divertite, sentite, condite, recitate e cantate. Connubio apparentemente improbabile, di certo sorprendente di due mondi molto differenti, Giorgio Conte e Alessandro Fullin portano in scena, con la rispettiva sensibilità e ironia, il loro sguardo sulla vita con la leggerezza, l’eleganza, la musicalità, il gioco dialettico e la provocazione divertita e raffinata che li accomunano.

in caso di maltempo Sala dei Giganti Liviano

Info posto unico 5 € prevendite su www.storienote.it - tel. 049 2951306 - info@storienote.it

ore 22 Giardini dell’Arena Romana GABER SE FOSSE GABER Composizione artistica: Andrea Scanzi - per la prima volta a Padova “Gaber se fosse Gaber...” è una lezione-spettacolo. In 100 minuti cerco di raccontare il percorso di Giorgio, soprattutto (per non dire esclusivamente) quello del Teatro Canzone. La mia narrazione, che segue più o meno un ordine cronologico, si alterna con filmati editi e inediti che ritraggono Gaber, tratti dal repertorio della Fondazione che patrocina lo spettacolo. Sul palco ci sono solo io e ogni sera il testo subisce “timide variazioni e piccoli spostamenti del cuore” (per citare Giorgio). Il 55 percento sono filmati e il 45 percento coincide con i miei monologhi “divulgativi” - non senza riferimenti spigolosi all’attualità. Di solito non ci si annoia: non me lo perdonerei. Adoro essere sgradevole, a volte: era tipico anche di Gaber. Ma la noia no, quella è imperdonabile. Certi intellettuali, e certi tromboni dell’arte pensosa, dovrebbero prima o poi capirlo”.

in caso di maltempo Teatro Don Bosco Via de Lellis Info ingresso 5 € prevendite su www.storienote.it tel. 049 2951306 - info@storienote.it

121


5 - 7 luglio dalle ore 17 alle 24 via del Portello e via Colombo/Lungargine del Piovego FESTIVAL TEATRO URBANO Festival internazionale di teatro in strada

venerdì 5 luglio ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 FOLE E FILÒ sette storie per sette province

Un festival di spettacolo, musica e performance di strada che mescola diverse realtà artistiche agli spazi del quartiere Portello. Il Festival Teatro Urbano trasforma la strada in un palcoscenico per 3 giornate di intrattenimento, incontro e cultura; porta sulla strada giocolieri, artisti, acrobati, musicisti e attori nazionali ed internazionali; coinvolge e invita lo spettatorecittadino a vivere in maniera non convenzionale la propria città. Gli spettacoli e le performance prendono vita alternandosi nelle 3 aree di spettacolo lungo le vie del Portello, aprendosi ad un pubblico di tutte le età e reinventando un nuovo e giusto rapporto tra il teatro e lo spazio urbano. Organizzato dall’Associazione Culturale CambiScena in collaborazione con l’Associazione Culturale Carichi Sospesi e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Filippo Tognazzo (attore) Francesco Mattarello (musicista) Prodotto da Zelda - Compagnia Teatrale professionale

venerdì 5 luglio BUSKERS E SALTIMBANCHI

Un palco costruito con assi e botticelle, fisarmonica, chitarra, percussioni, flauti, sonagli e tante, tante parole per evocare storie del passato rivedute e riscritte per raccontare la realtà del Veneto del XXI secolo. FOLE E FILÒ - sette storie per sette province è la nuova produzione della compagnia teatrale Zelda, scritta e interpretata dall’attore, regista e direttore artistico della compagnia Filippo Tognazzo. Una storia per ogni provincia, disegnando un percorso immaginario fra fiumi, grotte, cave e campi per far conoscere ai bimbi, ma non solo, storie e miti del Veneto. Con un repertorio creato fra tradizione orale, poesia e letteratura Tognazzo accompagnato da Francesco Mattarello rivisitano in chiave moderna il genere dei cantastorie mettendo in racconto e musica l’immaginario e la storia di un territorio.

sabato 6 luglio IMPROVVISAZIONE TEATRALE

in caso di maltempo 7 luglio ore 21

domenica 7 luglio TEATRO E MUSICA DI STRADA

122

Info ingresso libero www.festivalteatrourbano.it - www.carichisospesi.com - www.cambiscena.it info@cambiscena.it - carichisospesi@libero.it tel 349 0683830 - 347 4214400 fax 049 9872683

Info ingresso libero fino a esaurimento dei posti www.zeldasrl.com; spettacoli@zeldasrl.com tel. 340 9362803

123


sabato 6 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 RISO FA BUON SANGUE Spettacolo di cabaret Riso fa buon sangue è un’iniziativa sociale che prende vita dagli Amici del Cabaret e un gruppo di cabarettisti che hanno deciso di aiutare con questa iniziativa la moltitudine di bisognosi di sangue grazie anche e soprattutto ad Avis. La serata prevede una kermesse di comici locali ma anche di star a livello nazionale, come già in questi due anni, il pubblico Patavino ha avuto modo di conoscere. Il nostro motto è: se ognuno di noi dedicasse un solo 1% del proprio tempo per il prossimo, avremmo un mondo migliore. In ogni caso, ci si può godere 2 ore di sano cabaret all’aperto in pieno centro a Padova, e magari qualcuno si convince che può donare un po’ del suo sangue, in questo caso avremmo fatto BINGO!

in caso di maltempo 7 luglio ore 21

mercoledì 10 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 MAGA TURCHINA E LA PORTA DEL TEMPO a cura della Compagnia Teatro della Gran Guardia Ideazione e regia: Renata Rebeschini Scene e costumi: Laboratorio Skené Disegno luci: Micaela Grasso Cosa potrebbe succedere se Maga Turchina…dovesse impazzire? Perché dovrebbe? Forse perché è invecchiata? Forse perché è stanca? Forse perché non ama più i bambini? O forse perché le è successo qualcosa di strano, di molto strano… Neppure il suo aiutante Pippino, neppure Bella, l’aiutante di mago Perlino riescono a capire cosa stia succedendo. Ma forse Mago Perlino sì…forse la nuova pozione che ha regalato a Turchina… E così tutti a seguire la Maga nelle sue scorribande nel tempo, a vedere i dinosauri, i Maya, gli antichi Egizi, gli antichi Romani, ripassando gran parte della Storia e incontrando Marco Polo, il Gran Can, Cristoforo Colombo…per poi arrivare al primo Novecento, tra dame e damerini, automobili…fino a convincersi di essere una nuova, specialissima (ma egoista) Maga Turchina! Com’è possibile tutto questo? Tornerà, la Maga Turchina ad essere la cara maghetta che tutti i bambini amano? Voi che dite? Voleto scoprirlo?

in caso di maltempo 11 luglio ore 21

124

Info Ingresso libero www.paoloemax.it www.risofabuonsangue.it; info@paoloemax.it tel 329 2264359

Info Biglietto unico 5 € Info@teatrodellagranguardia.it; www.teatrodellagranguardia.it tel/fax 049 692110 - cell. 335 277788

125


venerdì 12 e domenica 14 luglio ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 LA FIORINA - Comieria Filatuoria (commedia filastrocca) “bella, et ridiculosa et arguta”

venerdì 19 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33F ADO SOLO PER DUE

di Angelo Beolco RUZANTE A cura della Compagnia Teatro Veneto “Città di Este”

Il Fado è la vera bandiera del Portogallo. Musica affascinante considerata languida e malinconica nell’accezione più comune, svela sfumature e colori di allegria contenuta e di delicata ironia. Il mistero e il fascino è nel canto. La grande Amalia Rodriguez diceva che il vero fado è “Voce, Scialle e Chitarra” È così che in questo spettacolo il fado viene proposto: sincero, asciutto, onesto, appassionato

Personaggi e interpreti PROLOGO - Bepi Quaglio RUZANTE innamorato di Fiore - Alessandro Sguotti FIORE giovane villana - Anna Maria Cappozzo PASQUALE padre di Fiore - Franco Fortin MARCHIORO rivale di Ruzante - Andrea Pastorello BEDON compagno di Ruzante - Stefano Dal Moro MIOZZO compagno di Ruzante TEODOSIA vecchia - Carla Borile SIVELO padre di Ruzante - Stefano Trevisan

a cura di Associazione Portello

L’AUTORE - Stefano Baccini Regia di Stefano Baccini Collaborazione artistica di Alessandra Pase dell’Associazione Culturale Effedanza di Este

in caso di maltempo 31 luglio ore 21

Servizi tecnici: Franco e Filippo Riatti Assistenti di scena: Placida Toniolo, Nicoletta Longhin, Laura Peruffo

126

Info Biglietto intero 8 €, ridotto di legge 6 € www.teatrovenetoeste.it - info@teatrovenetoeste.it 0429 51551 - 348 7221972

Con un’affettuosa dedica alla memoria del maestro ruzantiano Gabriele “Lele” Fanti (1941-2012), che sulle tavole del palcoscenico del nostro Teatro dei Filodrammatici, più volte acclamato interprete del Beolco, assisteva - emozionato e compiaciuto - ai primi passi di questo allestimento.

Info Biglietto intero 10 €, ridotto 8 € (Arci-Legambiente, Ass. Progetto Portello, carte argento) luisaereno@libero.it prevendite tel. 347 7545632

127


sabato 20 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 RAUMDEUTUNG

sabato 27 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 BLACK COMEDY di Peter Shaffer, regia Vittorio Attene

a cura di PRISMA&CONVIVIO

in caso di maltempo 2 agosto ore 21

Dialogo stravagante sostenuto in manicomio dalla coppia d’amanti Astratto e Oltranza sulle origini del cosmo dal nulla, dal caos o da un mistero... Astratto s’esprime in multiple personalità maschili medianti sproloqui e pantomime; Oltranza s’esprime come femminil divinità medianti aforismi canti muti e sviolinate. Lo spazio ultraterrestre, fin all’astral profondo, è interrogato secondo criteri razionali e immaginato rispetto a diversi miti archetipici. I due ricoverati cronici, sottratti al corso del tempo mondàno, cercano così anche una possibile interpretazione del senso umano e sovrumano della creatività personale e della procreazione.

in caso di maltempo 3 agosto ore 21

Info ingresso libero fino ad esaurimento dei posti www.icompagnidasilo.wordpress.com; icompagnidasilo@gmail.com; flapavan@libero.it - 330 406609

128

Divertentissima commedia in due atti. Brindsley Miller, scultore spiantato, attende nel suo appartamento londinese l’arrivo di un collezionista miliardario che potrebbe risolvere la sua esistenza acquistando qualcuna delle sue opere. Insieme a lui la nuova fidanzata Carol, che per l’occasione ha invitato anche suo padre, un marziale Colonnello, venuto a “prendere visione” del luogo e del futuro genero. I due fidanzati cercano di far apparire l’appartamento di Brindsley migliore di quanto in realtà sia, sostituendo i suoi poveri mobili con quelli antichi e di gran valore di una vicina di casa partita per un viaggio. Un black-out improvviso però mette a repentaglio tutto lo svolgimento della serata. L’appartamento si riempie di persone sbagliate nei momenti sbagliati, dando così origine a spassosi incontri/scontri. Tutta la commedia è giocata sulla mancanza di luce che dà il via ad una sequela di ambiguità rocambolesche e che svela la vera natura di tutti i presenti.

Info Biglietto intero 10 €, ridotto 8 € www.cameriniconvista.it; teatro@cameriniconvista.it tel. 347 9436003 fax 049 8932602

129


venerdì 2 e sabato 3 agosto ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 Antonio Panzuto in LE MILLE E UNA NOTTE breve viaggio sul fiume delle storie luogo oggetti azioni luogo, oggetti, azioni Antonio Panzuto voce recitante Mariagrazia Mandruzzato luci Paolo Pollo Rodighiero suoni e regia Alessandro Tognon «Le storie hanno due grandi poteri: possono cambiare gli uomini e possono vivere per sempre». LE MILLE E UNA NOTTE è un grande fiume di storie, esse scorrono una dopo l’altra e spesso una dentro l’altra, in un flusso calmo e continuo. Il fantastico nasce dal quotidiano, il prodigio e la normalità si intrecciano sino a disciogliersi l’uno nell’altra e la magia della trasformazione diventa il segreto motore e l’invisibile essenza delle cose. La scena è una grande duna del deserto, che può diventare il mare o la città araba che il Califfo Harùn Ar Rashìd, di notte in incognito, vuole percorrere e scoprire. Con semplici elementi scenici, legni, foglie, piccoli bambù, corde, lampade, figure di ferro o gesso dipinto, si ricreano e ci suggeriscono ambienti, notti, giorni, stagioni, climi, contesti, nei quali le storie si sviluppano. Lungo i lati maggiori della scena siedono su tappeti i bambini. Due piccoli teatrini chiudono la scena. In uno, Sharazad, una marionetta originale indiana, inizia e conclude le storie, che nel loro cuore vengono sviluppate sulla scena, attraverso le azioni, suggestionate e arricchite da suoni che si ispirano alle tradizioni arabe e orientali. L’altro teatrino diventa, di volta in volta, il palazzo del sultano, un’arena di combattimenti e duelli, una prigione, una caverna. Si assiste ad uno spettacolo che è una visione “fantastica” legata allo stupore della trasformazione; una visione determinata dalle relazioni tra gli oggetti stessi e la loro capacità di raccontare.

130

Info Biglietti € 10 info@antoniopanzuto.it - www.antoniopanzuto.it

sabato 10 agosto ore 21 Teatro Giardino Palazzo Zuckermann, Corso Garibaldi 33 QUANDO DON CHISCIOTTE ED IO Con: Antonio Toscano Riduzione e traduzione: Anita Chemin Palma Luci e audio: Diego Dal Barco Scene: Valerio Mezzocolli La grande avventura del romanzo europeo non è immaginabile e nemmeno comprensibile se non si parte da quel capolavoro che è il “Don Chisciotte” di Miguel De Cervantes, attraversato da passioni e vivificato dall’ironia di uno sguardo disincantato e affettuoso. Trama di storie che si sfilaccia nel momento stesso in cui si ha l’illusione d’averla afferrata. Tante sono le letture possibili di questo splendido mondo divenuto testo, come tante sono le letture che si possono dare del viaggio attraverso quel territorio irto di mostri e di mulini a vento, di speranze e di amori impossibili che è la vita d’ogni uomo. Il punto di vista che abbiamo adottato è quello nostalgico, di un Sancio Panza invecchiato che racconta la sua mirabolante avventura con il cavaliere. E raccontando, rimpiange. Non tanto le occasioni perdute - che tali sono poi tutte le cose che si realizzano, quando non assomigliano all’idea che le ha originate - quanto la speranza, magari l’illusione che lo sguardo infantile e limpido del suo padrone Don Chisciotte riusciva ad infondere in ogni gesto del quotidiano, rendendolo in tal modo più ricco di significato, più vivibile, più umano. Sancio Panza ricorda, nel nostro spettacolo. E solo nel ricordo purificato del passare del tempo - e divenuto parte della sua vita - almeno un po’ dell’energia del nobile cavaliere resuscita. Il testo è portato in scena da un solo attore, proprio per sottolineare la sostanziale unicità delle figure del cavaliere e dello scudiero e la differenziazione è affidata alla diversità del linguaggio, oltre che, naturalmente, all’interpretazione.

Info Biglietto unico 5 € toscanto@gmail.com 049 8670118 - 3471031365

131


giovedì 29 agosto ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 C’È DYLAN E DYLAN

venerdì 30 agosto ore 21.15 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 I BALCONI SUL CANALAZZO

a cura di Associazione Portello

di Alfredo Testoni a cura dell’Associazione Artistica “Benvenuto Cellini”

Tutti o quasi tutti conoscono Bob Dylan; gran parte di essi, almeno gli affezionati, sanno che il suo vero nome è Robert e che il suo cognome è Zimmermann. Pochi sanno che il cantautore nordamericano, quando cambiò il suo nome in Bob e il suo cognome in Dylan si fosse ispirato a un poeta, drammaturgo, scrittore, autore teatrale e radiofonico, regista gallese di nome Dylan Thomas. Dylan Thomas è stato tra le penne più creative e intelligenti del secolo scorso; ce lo immaginiamo seduto sugli scogli davanti al mare che separa il Galles dall’Irlanda, oramai quasi alla fine del suo tempo. Oltre al mare la sorella gaelica, l’Irlanda appunto e oltre ad essa un oceano e il Nuovo Continente dove Thomas morirà qualche tempo più tardi. Si sta preparando a partire per gli States, il suo ultimo viaggio. Musiche celtiche, brandelli delle sue opere, e accenni benevoli alle canzoni del suo futuro omonimo si intrecciano. Il passaggio del testimone è casuale, sicuramente Dylan Thomas non lo sa e mai potè saperlo quanto il suo nome è girato poi, sulle labbra di mezzo mondo.

in caso di maltempo 8 settembre ore 21

132

Info Intero 10 € ridotto 8 € (Arci-Legambiente, Ass. Progetto Portello, carte argento) posta@guidorigatti.com prevendite tel. 347 7545632

«I Balconi sul canalazzo» rappresentano per la «Benvenuto Cellini» una commedia storica. Fu infatti con questo testo che la compagnia riprese l’attività teatrale dopo la guerra (la ‘prima’ è datata sabato 31 agosto 1946) e interpreti di spicco furono proprio Benvenuto Cellini, nella comicissima parte di Don Alessio e Gastone Mattiello nel ruolo «particolare» del cameriere Casimiro, dovuto alla sapiente impostazione di Gianni Cavalieri. Quando la compagnia si ricostituì, qualche anno dopo la morte del suo fondatore e animatore Cellini, fu naturale ricominciare proprio con questa commedia, ormai nel sangue dei vecchi del gruppo e che significò per le nuove leve un’ottima palestra teatrale. Oggi, a quasi vent’anni dall’ultima replica, abbiamo voluto rendere omaggio ai padri fondatori, riallestendo ancora una volta i «nostri» BALCONI e come allora speriamo possa significare qualcosa di positivamente nuovo per la nostra Compagnia.

in caso di maltempo 31 agosto ore 21.15

Info Biglietto intero 7 €, ridotto 5 € www.benvenutocellini.it; assart.bcellini@gmail.com tel. 333 9063626

133


domenica 1 settembre ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann I CORTEGGIATORI AMORE A COLPI DI POESIA di e con Carlo Loiudice e Vito De Girolamo

in caso di maltempo 5 settembre ore 21

134

Info Biglietto intero: 8 € - ridotto studenti e over 65: 5 € Teatro Ragazzi G. Calendoli Onlus tel/fax 049 692110 - cell. 335 277788

Il Teatro G. Calendoli Onlus presenta uno spettacolo di poesia tutto dedicato all’amore. L’atmosfera è perfetta e il pubblico è desideroso di ascoltare i versi poetici più belli del ’900. Vito entra in scena declamando i versi di un suo componimento, ma… Carlo piomba sul palco deciso a suicidarsi: delusione d’amore! Saranno la poesia, l’amicizia e la complicità maschile a dissuaderlo da questo disperato proposito; insieme alla nuova consapevolezza di poter ritrovare l’amore. In ciò riuscirà soprattutto grazie all’apprendimento delle “cinque regole del corteggiamento”, dogma, pilastro della famigerata fama di latin lover di Vito. In Carlo una fiducia nuova esplode; e sarà propizio il palcoscenico e il pubblico in particolare le donne presenti in sala. La lezione ha inizio, tutto sembra andare per il verso giusto sennonché… Questo l’incipit di uno spettacolo nato con il desiderio di affrontare la comicità con eleganza e puro divertimento, dove poesia e umorismo si legano perfettamente in un gioco attoriale continuo e ricco di colpi di scena.

135


sabato 14 settembre ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann CLOSER

27 settembre - 4 ottobre Teatro Verdi, via del Livello Premio OFF # 4

Composizione artistica: Marta De Santis Amir Gharaba Maria Elena Martino Stefano Negrelli

Padova Teatro Stabile del Veneto edizione 2013

L’arrivo a Londra di Alice, giovane spogliarellista americana, coinvolge e sconvolge a catena le vite di Daniel, giornalista con ambizioni di romanziere, Anna, fotografa matura e altolocata, e Larry, medico istintivo e verace. I quattro sprofonderanno in un vortice di gelosie, tradimenti e reciproche accuse senza possibilità di uscita, dimostrando come molto spesso le bugie sono più sincere della verità. Solo un gesto definitivo ed estremo potrà salvarli dalla macchina che li ha inghiottiti.

in caso di maltempo 15 settembre ore 21

136

Info Spettacolo consigliato ad un pubblico adulto Biglietto intero 10 €, ridotto 8 € www.nightblue.it/conflitto; tidolamiamail@gmail.com tel 349 5558018

Apriremo anche la prossima stagione teatrale 2013/2014 con la quarta edizione del Premio Off Teatro Stabile del Veneto. La grande attenzione riscontrata negli anni scorsi, che ha ottenuto il convinto supporto del circuito teatrale Arteven, della Regione Veneto e della Fondazione Antonveneta, ci convince sempre di più ad andare avanti in questa direzione. Volevamo favorire nuovi percorsi teatrali e così faremo. Le modalità di svolgimento saranno le stesse con una significativa differenza rappresentata dalle sedi di presentazione degli spettacoli: il Teatro Verdi di Padova con il pubblico seduto nella gradinata allestita sul palcoscenico e da quest’anno anche il Teatro Goldoni di Venezia nella sala InOff. A giudicare, come negli anni passati, studenti delle scuole medie superiori, studenti universitari e abbonati della stagione di prosa del teatro Verdi e del teatro Goldoni. Allora l’appuntamento è il 24 settembre quando inizieranno gli spettacoli, nel frattempo invitiamo le formazioni e i gruppi teatrali veneti che vogliano partecipare a inviare le loro proposte che sono sicuro anche per questa edizione, saranno di grande qualità. Alessandro Gassmann

Info www.teatrostabiledelveneto.it (scaricabile bando e modulo partecipazione)

137


Cronache carraresi Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

Incontri - Conferenze


martedì 4 giugno ore 18 PADOVA PRIMA DI PADOVA. LA CITTÀ E L’UNIVERSO VENETO di Lorenzo Braccesi e Francesca Veronese (Cierre edizioni, Sommacampagna 2013) Palazzo della Ragione - Piazza delle Erbe, Padova L’attenzione del pubblico è in questi tempi rivolta alla storia del Veneto antico grazie alla grande mostra allestita in Salone fino al prossimo novembre. La mostra racconta lo sviluppo della civiltà che abitò il Veneto nel I millennio a. C. e Padova fu uno dei centri più importanti. Secondo il mito fu fondata dall’eroe troiano Antenore, in fuga da Troia come Enea: una storia, questa, che venne poi strumentalizzata per ragioni politiche già nel III secolo a.C. Ma è indubbio che l’area su cui sarebbe nata Padova fosse cruciale per l’incrocio di vie d’acqua e di terra su cui si muovevano, da tempi remoti, traffici di merci, di manufatti e di materie prime. Di tutto ciò narra questo libro, scritto da uno storico di comprovata esperienza, Lorenzo Braccesi, che da decenni si occupa dell’area veneta e delle sue connessioni con la penetrazione greca in Adriatico, e da un’archeologa, Francesca Veronese, responsabile del Museo Archeologico dei Musei Civici di Padova. È dunque un libro in cui si fondono, in un confronto continuo, il contenuto della pagina scritta e quello della cultura materiale; ancora, è un libro su Padova preromana, che non perde però mai di vista il circostante universo veneto. Gli argomenti sono bene concatenati tra loro, la scrittura è piana e distesa. L’esposizione della materia, senza rinunciare alla solidità dei contenuti scientifici, sollecita l’interesse del lettore desideroso di conoscere, ma non specialista. presenta il volume VALERIO MASSIMO MANFREDI Saranno presenti gli autori

140

Info ingresso libero Segreteria museo archeologico - tel. 049 8204572 museo.archeologico@comune.padova.it

Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 Il ciclo di incontri, avviato il 23 maggio scorso, prosegue con altri due percorsi guidati relativi a specifiche sezioni delle raccolte artistiche e numismatiche esposte nella sede di Palazzo Zuckermann. Al termine delle visite, tenute dai responsabili delle collezioni, verrà offerto un aperitivo. Sarà l’occasione per unire gli appuntamenti con l’arte al classico rituale del tardo pomeriggio padovano, per scambiare opinioni e per soddisfare curiosità sulle opere presentate.

venerdì 7 giugno ore 18 I GIOIELLI DELLE COLLEZIONI TRIESTE E SARTORI PIOVENE

Elisabetta Gastaldi, Museo d’Arte - Arti Applicate e Decorative

venerdì 14 giugno ore 18 IL RITRATTO NELLE MONETE RINASCIMENTALI ITALIANE Valeria Vettorato, Museo Bottacin

Info ingresso libero con prenotazione tel. 049 8205664 museo.arte@comune.padova.it museo.bottacin@comune.padova.it http://padovacultura.padovanet.it

141


20 giugno - 26 settembre

Sala Anziani di Palazzo Moroni - via Municipio, 1 Il PERIPATOS Venetkens. Mito, storia e archeologia

18 e 25 giugno ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 VISITA GUIDATA E SHOWCOOKING ALLA LOGGIA E ODEO CORNARO Dopo la visita all’Odeo Cornaro, dedicata anche alle abitudini enogastronomiche rinascimentali, i maestri pasticceri Andrea Chiarentin della gelateria Friso e Antonio Mezzalira della gelateria Golosi di natura si esibiranno nella preparazione di creativi dessert con il gelato insegnando al pubblico i segreti e le tecniche  per preparare glaciali e raffinati dopocena.   a cura di Associazione La Torlonga

142

Info e prenotazioni: infolatorlonga@gmail.com Biglietto € 22 a persona include ingresso, visita guidata, lezione dimostrativa e la degustazione al termine della serata Solo su prenotazione (max 80 persone) tel. +39 349 6855584 Settore Musei e Biblioteche Tel. +39 049 8204508 musei@comune.padova.it

Il Museo Archeologico propone quest’anno un ciclo di incontri sulla storia del Veneto del I millennio a.C., cogliendo l’occasione della concomitanza con la grande mostra Venetkens visitabile in Salone fino al prossimo novembre. Gli incontri, come ormai è tradizione, saranno concepiti con la modalità della lezioni-passeggiata - Perìpatos appunto, sulla scia del filosofo greco Aristotele (IV secolo a.C.), secondo cui il modo migliore per entrare in sintonia con la realtà è apprendere camminando - e permetteranno di approfondire diversi aspetti legati alla storia antica del Veneto. A cambiare, questa volta, saranno alcune modalità: la conversazione introduttiva si terrà a Palazzo Moroni, mentre la “passeggiata” si svolgerà in mostra e affronterà di volta in volta i diversi aspetti analizzati nella conversazione. I Veneti antichi, la loro cultura e i loro rapporti con gli altri popoli saranno dunque al centro delle riflessioni proposte. Lorenzo Braccesi, storico dell’antichità, dialogherà con il pubblico intrecciando mito, storia e archeologia; Francesca Veronese, archeologa, condurrà invece il pubblico in un viaggio immaginario nella terra dei Veneti, visitando ogni volta sezioni diverse della mostra Venetkens. giovedì 20 giugno ore 17.30 I Veneti nell’immaginario greco. Dall’ambra ai cavalli giovedì 27 giugno ore 17.30 La leggenda di Antenore. Dal mito alla storia giovedì 19 settembre ore 17.30 L’avventura di Cleonimo. Dalla microstoria all’orizzonte mediterraneo giovedì 26 settembre ore 17.30 Le acque salutifere. Da Eracle alle Esperidi, da Gerione ad Aponus

Info ingresso libero La “passeggiata” in mostra prevede un costo di ingresso di 2 € Segreteria Museo Archeologico - Tel. 049/8204572 museo.archeologico@comune.padova.it

143


sabato 22 giugno ore 17.30 Galleria Civica Cavour, piazza Cavour IL SUICIDIO IN ADOLESCENZA: QUANDO UNA VITA DERAGLIA a cura di Z. Formella e A. De Filippo (Edizioni Alpes Italia, Roma) 20 e 27 giugno, 4 e 11 luglio ore 21 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 Torna la rassegna A casa di Alvise, quest’anno giunta alla settima edizione. Il ciclo di visite guidate tematiche e animate rappresenta un’occasione particolare per approfondire gli aspetti legati alla decorazione e alle vicende storiche e culturali della Loggia e dell’Odeo Cornaro. Due saranno i filoni che si alterneranno in ciascuna visita: quello mitologico, un mondo avventuroso di divinità ed eroi classici che tanto affascinavano la fantasia di Alvise e dei suoi colti amici e quello letterario con il cenacolo creato dal Cornaro. Da intermezzo brani recitati dall’attrice Lucia Schierano, tratti da commedie del Ruzante e da scritti del Cornaro. Al termine della serata è previsto un simpatico momento conviviale. a cura di Associazione La Torlonga

Info e prenotazioni

144

Biglietto € 10,00 a persona include ingresso, visita guidata, recita teatrale e degustazione al termine della serata Solo su prenotazione (max 30 persone) infolatorlonga@gmail.com tel. +39 349 6855584 Settore Musei e Biblioteche Tel. +39 049 8204508 musei@comune.padova.it

LA SOLITUDINE DI ICARO: IL DISAGIO DEI GIOVANI TRA ADOLESCENZA ED ETÀ ADULTA a cura di Z. Formella e A. De Filippo (Edizioni Alpes Italia, Roma) Le due pubblicazioni hanno come focus tematico l’adolescenza, il periodo esistenziale che forse più di altri stimola nell’immaginario collettivo sentimenti ambivalenti che vanno dalla fascinazione al rifiuto, dall’enfatizzazione di innamoramenti, entusiasmi, modalità di divertimento, ma anche di comportamenti a rischio quali assunzioni di droghe, bullismo, incidenti stradali del sabato sera. È come se fosse difficile per la società porsi nei confronti degli adolescenti in una posizione di ascolto e di osservazione obiettivi, forse perché l’essere giovani suscita inevitabilmente un’invidia sociale. Pur nell’interesse che da sempre la letteratura scientifica di stampo psico - sociologico nutre per l’adolescenza, due tematiche ad essa collegate sono ad oggi poco approfondite e costituiscono l’argomento di altrettanti volumi editi da Alpes Italia e curati da Antonio De Filippo e Zbgniew Formella: il suicidio in adolescenza, drammaticamente la seconda causa di morte per i giovani tra i 15 e i 24 anni, e il fenomeno dei giovani adulti ovvero di coloro che si collocano nello spazio tra adolescenza ed età adulta, tra i 18 e i 30 anni. Intervengono: Antonio De Filippo, Psicoanalista, Presidente de La Maieutica - Ricerca e Formazione Zbgniew Formella, Direttore dell’Istituto Psicologia all’Università Pontificia Salesiana di Roma Ines Testoni, Professoressa e direttrice del Master “Death studies & The end of life”, Università di Padova

Info ingresso libero Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204529 http://padovacultura.padovanet.it

145


martedì 25 giugno ore 21 Auditorium Centro culturale Altinate-San Gaetano - via Altinate 71 PADOVANI FAMOSI DI UN RECENTE PASSATO CORNELIA MORA TABOGA - UNA DONNA RINASCIMENTALE Uno spettacolo multimediale volto a promuovere la conoscenza di personalità padovane che hanno contribuito a valorizzare la città di Padova in ambito culturale: letterario, artistico, filosofico, giornalistico, registico, coreografico, musicale etc. Un omaggio a chi, con la propria opera, le proprie risorse e capacità, ha saputo generosamente accrescere la qualità della nostra vita e, insieme, l’immagine e il prestigio della città stessa. Durante la serata verrà presentato un cortometraggio sulla vita di Cornelia Mora Taboga, giornalista, artista, regista, vissuta a Padova dagli anni ‘50 al 1992. Il filmato nasce da un’idea di Natalina Bortolami, che ne ha curato la realizzazione attraverso la regia di Pierluigi Fornasier. Il profilo biografico, creativo e professionale  di questo personaggio famoso è stato ricostruito mediante l’utilizzo di fonti  e testimonianze documentarie, mettendo in luce anche il tessuto di relazioni che Cornelia Mora Taboga ha saputo creare. Sono previsti inoltre interventi e testimonianze di mons. Claudio Bellinati, Claudio Scimone e Alberto Terrani, degli attori Nando Bertaggia, Filippo Crispo, Caterina Reffo, dei musicisti Enrica Omizzolo ed Elio Peruzzi, del pittore Gioacchino Bragato e di altri artisti che hanno collaborato in passato con Cornelia Mora Taboga.

MUSEO DEL RISORGIMENTO E DELL’ETÀ CONTEMPORANEA Piano Nobile dello Stabilimento Pedrocchi, piazzetta Pedrocchi

In collaborazione con l’Associazione XEARTE

Irene Salce e Valeria Vettorato

I Musei Civici di Padova - Museo d’Arte intendono proporre due percorsi tematici guidati dedicati ad alcuni dei protagonisti della storia risorgimentale. Secondo una formula inedita di visita, al termine degli incontri verrà offerto ai visitatori il celebre “caffè Pedrocchi” arricchito con crema di menta e con una spolverata di cacao.

giovedì 27 giugno ore 16 UN EROE PADOVANO DEL RISORGIMENTO: ALBERTO CAVALLETTO Irene Salce e Valeria Vettorato

giovedì 5 settembre ore 16 GARIBALDI E PADOVA

A cura di Natalina Bortolami

146

Info Ingresso libero Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204529 http://padovacultura.padovanet.it Associazione XEARTE tel. 049 654263, cell. 335 1205298, info@xearte.net, www.xearte.net

Info ingresso ridotto € 2,50 prenotazione obbligatoria (massimo 20 persone) 049 8204580 - museo.arte@comune.padova.it - risorgimento@comune.padova.it http://padovacultura.padovanet.it

147


martedì 2 luglio ore 18 Galleria Cavour - piazza Cavour PRESENTAZIONE DELLA GUIDA SCOPRIRE I BALCANI A cura dell’Associazione “Viaggiare i Balcani” L’associazione Viaggiare i Balcani propone un lungo viaggio che da Trieste giunge sino al Mar Nero, attraversando i territori della ex Jugoslavia, l’Albania, la Bulgaria e la Romania: dieci capitoli-nazioni pensati come altrettante finestre spalancate su una parte d’Europa ancor oggi poco conosciuta se non nei suoi stereotipi e luoghi comuni. Grazie al contributo di realtà e persone che in questi anni hanno incrociato i loro passi con quelli della nostra associazione - in particolare la redazione di Osservatorio Balcani e Caucaso, Slow Food International, le ONG italiane operanti nei Balcani sui temi dello sviluppo locale e del turismo responsabile - è nato un affascinante ibrido a metà strada tra libro di suggestioni e classica guida turistica, per scoprire accanto alle mete tradizionali anche splendidi luoghi minori, narrazioni e memorie, ricette, poesie, antiche leggende, le comunità di contadini e produttori appartenenti a Terra Madre, la rete mondiale di Slow Food ecc..., per viaggiare in modo consapevole rispettando ambiente, culture e persone. Durante l’incontro sarà proiettato il documentario “Eko Kosova” (15 min.) e verranno presentati due viaggi proposti dall’associazione per l’estate 2013: il percorso in battello lungo il Danubio serbo (dal 25 agosto all’1 settembre) organizzato in collaborazione con Slow Food International; un trekking transfrontaliero tra Kosovo, Montenegro e Albania che ha recentemente ottenuto il primo premio ai Tourism for Tomorrow Awards nella sezione Destination Stewardship.

2, 9, 16, 23 luglio ore 18 Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 L’iniziativa intende offrire l’opportunità di (ri)scoprire la Loggia e l’Odeo Cornaro alla luce del crepuscolo estivo attraverso il percorso di una visita guidata che si concluderà con un piacevole aperitivo sotto la Loggia dove recitò il Ruzante. Il complesso architettonico è uno dei monumenti più significativi del Rinascimento veneto che si affaccia sull’antica corte dove, nel XVI secolo, illustri personaggi ospiti di Alvise Cornaro, si intrattenevano in dotte conversazioni. Dopo la visita guidata i partecipanti potranno sorseggiare un fresco aperitivo e apprezzare degli stuzzichini immersi nella quiete dell’esclusiva cornice della corte Cornaro. a cura di Associazione La Torlonga

Introducono: Eugenio Berra, associazione Viaggiare i Balcani Luca Lietti, associazione Trentino con i Balcani

148

Info ingresso libero Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204529 http://padovacultura.padovanet.it www.viaggiareibalcani.it

info e prenotazioni Biglietto € 10 a persona include ingresso, visita guidata, l’aperitivo con stuzzichini al termine della visita Solo su prenotazione (max 50 persone) infolatorlonga@gmail.com tel. +39 349 6855584 Settore Musei e Biblioteche Tel. +39 049 8204508 musei@comune.padova.it

149


MUSEO DEL RISORGIMENTO E DELL’ETÀ CONTEMPORANEA Piano Nobile dello Stabilimento Pedrocchi piazzetta Pedrocchi giovedì 4 luglio ore 17 Per i bambini dai 6 ai 10 anni viene organizzata una caccia al tesoro nelle sale del Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea. Sarà l’occasione per far scoprire loro, attraverso il gioco, protagonisti e fatti della nostra storia. Al termine dell’avventura, verrà consegnato a ciascun partecipante un piccolo omaggio.

20 settembre ore 17.30 Sala Paladin di Palazzo Moroni, via Municipio 1 POESIA ISPIRATA ALLA DIVINA COMMEDIA: PRIMO CANTO DEL PARADISO A cura del Gruppo letterario Formica Nera e del Fotoclub Padova Cimentarsi con Dante vuol dire misurarsi con una delle Poesie più alte di tutti i tempi. Ispirarsi ai suoi meravigliosi versi vuol dire entrare nel profondo di noi stessi e qui trovare quella scintilla che si farà “vibrare d’infinità” ed entrare in quell’universalità, in quel “gran mar de l’essere” che sommuove e commuove. Ogni componente del Gruppo Letterario ha una propria originalità e profondità: il verso contemporaneo, che trae spunto da Dante, farà scoccare ”la novità del suono e il grande lume”. E i fotografi sapranno trovare la “luce” del primo canto che traspare dai versi. Durante il reading verranno declamati il Primo Canto del Paradiso e le poesie ad esso ispirate, accompagnando la lettura con la “visione” delle foto proiettate sullo schermo e sottofondo musicale. È prevista inoltre una proiezione dei luoghi che si suppone siano stati visitati da Dante a Padova - passi del Poema alludono difatti ad accadimenti, persone e cose della città -, con un commento storico al riguardo. Regia: Giovanni Sato, Gruppo Letterario Formica Nera Presentazione di Maristella Mazzocca, Società Dante Alighieri di Padova e Luciano Nanni, Gruppo Letterario Formica Nera Intervento di Mario Dal Molin presidente del Fotoclub Padova Voci recitanti: Barbara Giovannelli, Michele Silvestrin Intermezzo musicale: Sara Pozzato, flauto - Martina Baratella, violoncello0

150

Info ingresso ridotto € 2,50, ingresso gratuito per gli accompagnatori (1 per bambino) prenotazione obbligatoria (massimo 10 bambini) 049 8204580 - museo.arte@comune.padova.it - risorgimento@comune.padova.it - http://padovacultura.padovanet.it

Info ingresso libero Servizio Mostre - Settore Attività Culturali tel. 049 8204529 http://padovacultura.padovanet.it giovanni.sato@alice.it

151


Notturni d’Arte Mostre Eventi a Corte Musica e Danza Teatro e Cinema Incontri e Conferenze Visite guidate e Laboratori

Visite guidate - Laboratori


Ogni mercoledì da giugno a settembre dalle ore 10 VISITE AL BORGO FLUVIALE DEL PORTELLO a cura dell’Associazione Comitato Portello in Festa Escursione fluviale con visita a piedi con partenza del percorso dalla Scalinata grande del Portello. A bordo di una tipica imbarcazione tradizionale di voga alla veneta, anche con la collaborazione degli Amissi del Piovego, e a piedi accompagnati dalla guida turistica Maila Bertoli, effettueremo una suggestiva e inusuale visita dell’acqua e da terra, due percorsi, fluviale e terrestre, da un’ora ciascuno.

Padova città dei bambini Padova città dei bambini, è una iniziativa rivolta ai bambini dai 7 agli 11 anni, volta a far conoscere, attraverso attività ludico-didattiche, la città di Padova. L’Associazione ARC.A.DIA vuole stimolare la curiosità dei piccoli cittadini rendendoli protagonisti all’interno del percorso ludico-didattico. I bambini sono cittadini a tutti gli effetti, piccoli cittadini, ai quali bisogna dare gli strumenti per poter conoscere, apprezzare e valorizzare la loro città e i beni culturali di un territorio. “Educare a vedere”, come scrive il geografo Eugenio Turri, vedere quello che ci circonda, che fa parte di noi, di una realtà che viviamo quotidianamente. Se non “siamo educati a vedere” non conosciamo, non tuteliamo e non valorizziamo i nostri beni comuni, il nostro patrimonio culturale e ambientale. ARC.A.DIA in questi ultimi anni ha creato percorsi ludico-didattici rivolti esclusivamente ai bambini, come le attività nei sotterranei con “I piccoli archeologi” o i centri estivi presso i Musei Civici Eremitani, che hanno riscosso un notevole successo. ARC.A.DIA, inoltre, svolge attività nelle scuole di ogni ordine e grado, con percorsi volti alla conoscenza e alla tutela del patrimonio culturale e ambientale. Attualmente l’Associazione ARC.A.DIA sta curando la programmazione dei centri estivi “Bambini in viaggio nella terra dei Veneti antichi” (giugno e settembre 2013), presso Palazzo della Ragione, in occasione della mostra Venetkens.

GiocaCornaro

si inserisce all’interno di Padova città dei bambini con un percorso fatto di curiosità, scoperta, conoscenza e valorizzazione, attraverso una serie di attività di visite e laboratori nella splendida cornice dell’Odeo Cornaro. Il percorso prevede un appuntamento che permettono ai bambini di “vivere” e scoprire divertendosi, le diverse caratteristiche del luogo, della struttura architettonica e della sua storia.

sabato 8 giugno ore 16-17.30 Info Numero max di persone per volta 8 (per gruppi più numerosi: Padovanella Delta Tour): € 12 per persona In caso di condizioni avverse i percorsi potrebbero essere rinviati. È possibile concordare visite anche con gruppi più numerosi, o in altri orari, giornate o modalità. Prenotazioni ed informazioni cel 3487077807 email portelloinfesta@email.it

154

Il collage del piccolo architetto - visita ludico-didattica, con gioco a squadre, alla scoperta dell’architettura e di alcune statue, rappresentanti divinità, presenti in Loggia e sulla facciata dell’Odeon con laboratorio finale “il collage del piccolo architetto”, dove i diversi elementi architettonici e decorativi prenderanno forma in modo un po’ particolare. Ogni bambino poi porterà a casa il suo collage in ricordo dell’attività svolta. Durata: 1 ora e trenta. Costo: € 5 a bambino Età: dai 7 agli 11 anni Paola Montani, Maria Teresa Santinato, Antonella Nanni

155


9 e 30 giugno, 1, 8 e 15 settembre, ore 10-18 PROGETTO TÈ AL PARCO DELLE ROSE Lezioni di pittura en plein air, lezioni di botanica e Afternoon tea Roseto di Santa Giustina - via Sanmicheli

a cura dell’ass. Comitato Mura di Padova 11 km di percorso, 19 bastioni, 6 porte ancora esistenti e 500 anni di storia: le mura rinascimentali rappresentano il “più grande” monumento della città di Padova, un patrimonio urbano, spesso poco visibile, che merita di essere esplorato. Le passeggiate si svolgono la domenica mattina con partenza alle ore 9,30 e conclusione alle 12,00/12,30. domenica 9 giugno - Dal torrione Venier al torrion Piccolo Ritrovo davanti alla scuola “E. Luzzatto Dina” in via Gradenigo; la passeggiata termina all’ingresso dei giardini dell’Arena in via Porciglia domenica 16 giugno - Dal torrione dell’Arena al torrione della Gatta Ritrovo all’ingresso dei giardini dell’Arena in via Porciglia; termine ai Giardini alla Rotonda domenica 23 giugno - Dal baluardo Moro I al torrione Impossibile Ritrovo all’incrocio tra viale Codalunga e via Fra Paolo Sarpi, presso la colonna Massimiliana; la passeggiata termina al cavaliere di barriera Trento

domenica30 giugno - Dal castello carrarese alla riviera dei Mugnai Ritrovo in piazzetta Delia; la passeggiata termina in riviera dei Mugnai domenica 7 luglio - Da porta Molino al Castello Ritrovo presso Porta Molino; la passeggiata termina presso il ponte dell’Osservatorio Durante le passeggiate verranno distribuiti materiali illustrativi. Si consigliano scarpe comode. Info In caso di  forte maltempo la passeggiata non verrà effettuata e non verrà recuperata. La partecipazione è gratuita, compresi i materiali a stampa, ma è riservata ai soci del Comitato Mura, sarà possibile iscriversi al momento, versando la quota annuale di 15,00 euro, che permetterà di partecipare alle altre attività dell’associazione, acquistarne le pubblicazioni a condizioni speciali.  NON OCCORRE PRENOTAZIONE, è sufficiente presentarsi nel punto di ritrovo all’ora prefissata. www.muradipadova.it; https://www.facebook.com/muradipadova comitatomura@virgilio.it tel 3476145908 - 3286942689

Tè al parco è un’iniziativa che mira a diffondere la cultura del tè proponendo degli eventi che uniscano alla degustazione del tè, antica bevanda che racchiude in sé cultura, arte e benessere, il piacere di vivere i parchi della nostra città in maniera nuova, diversa, rilassante, divertente. Nello specifico ci si propone di abbinare l’Afternoon Tea a lezioni di acquerello en plein air che saranno tenute dalla Maestra Nahid Khaleghpour. L’idea di proporre degli incontri all’interno dei parchi cittadini si rifà al rito dell’English Afternoon tea: in Gran Bretagna nella seconda metà del 1800 la moda per il tè aveva fatto nascere i Tea gardens parties, quando i londinesi andavano a passeggiare nei raffinati giardini della città, e seduti sull’erba al suono di un’orchestra, gustavano una buona tazza di tè, accompagnata da snack dolci e salati. Le nostre proposte di Garden Afternoon intendono far conoscere la grande tradizione inglese di amore e rispetto per i Parchi che non sono solo luoghi chiusi dove passeggiare, ma luoghi romantici ed evocativi dove divertirsi, contribuendo a valorizzarli. Durante ogni Afternoon tea ci sarà un intervento della tea tester & tea master Nicoletta Tul, che racconterà la storia e la millenaria cultura del tè e della tradizione Inglese del Tea time, dal classico Garden tea, all’Orange Tea (il classico tè servito presso l’Orangery di Kensington Palace) fino al Royal Rose Tea, servito nei giardini di rose nel mese di maggio. A cura dell’Associazione Xearte In collaborazione con il Settore Verde del Comune di Padova, l’Erboristeria Toccolibra e con la Tea tester & Tea master NicolettaTul e la maestra d’acquerello Nahid Khaleghpour

156

Info Iscrizione c/o l’Erboristeria Toccolibra, via Euganea 90 tel. Marta 049 8717248 - cell. 347 7357197 www.toccolibra.it - info@toccolibra.it

157


17-22 giugno, 24-28 giugno, 2-6 settembre BAMBINI IN VIAGGIO NELLA TERRA DEI VENETI ANTICHI …. Palazzo Regione, piazza delle Erbe L’Associazione ARC.A.DIA, in occasione della mostra Venetkens, realizza centri estivi, per bambini dai 7 agli 11 anni, presso Palazzo della Ragione. Il tema è quello del viaggio e della scoperta dei Veneti antichi, attraverso un percorso ludico-didattico che, partendo dai reperti esposti in vetrina e dalle ricostruzioni, permette di scoprire e di ripercorrere la storia di questa antica e importante popolazione. Oltre agli spazi della mostra i bambini avranno a disposizione l’aula didattica di Palazzo della Ragione e il loggiato nord per attività all’aperto ma al riparo dal sole. Sono previste: visite animate con personaggi a sorpresa, attività di laboratorio, “indovina indovinello”: una specie di caccia al tesoro alla scoperta di alcuni reperti della mostra; la costruzione di una piccola capanna dei Veneti antichi e tanto altro ancora. Sono previste anche attività in uscita presso i Musei Civici Eremitani, sala Veneti antichi e un percorso con carte e mappe per il centro di Padova per individuare, attraverso le scoperte archeologiche, l’antica città dei Veneti. Questo e altro ancora, senza dimenticare momenti totalmente ludici durante la pausa merenda…

158

Info Costi: € 65 a settimana più € 2 a settimana per l’ingresso alla mostra Orario: 8.30 - 13 8.30 - 9 accoglienza 9 - 10.30 attività di laboratorio e/o visita mostra e/o uscite 10.30 - 11 pausa merenda-gioco 11 - 12.30 attività di laboratorio e/o visita mostra e/o uscite 12.30 - 13 tutti a giocare … aspettando i genitori Numero massimo partecipanti (a settimana): 25/30

Iscrizioni per giugno: entro il 10 giugno. Iscrizioni per settembre: entro il 28 giugno Per informazioni e prenotazioni: inviare una mail a arcadia@arcadia-web.it oppure telefonare al numero +39 333 67996600, +39 339 7866957 Settore Musei e Biblioteche +39 049 8204508 musei@comune.padova.it

mercoledì 26 giugno e 3, 10, 17 luglio ore 21 E…STATE IN SPECOLA Visite straordinarie serali al Museo La Specola La Specola, già torre maggiore del Castello Carrarese, trasformata in Osservatorio Astronomico nel XVIII secolo, racchiude in un unico monumento il fascino di quasi mille anni di storia padovana e di 250 anni di astronomia. Anche quest’anno l’Osservatorio Astronomico di Padova, in collaborazione con l’Associazione La Torlonga,ripropone al pubblico l’eccezionale apertura alle ore 21 del Museo La Specola. Si offre così al pubblico una ulteriore occasione di visita alla Specola, oltre alle ordinarie aperture alle ore 18 del sabato, della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali.

Info Biglietto unico 7 € (no prenotazione o prevendita, solo vendita diretta dalle ore 20.30 alle 21 della sera stessa presso l’Oratorio S. Michele, piazzetta S. Michele 1, dove è fissato il ritrovo con le guide. La visita avrà durata di un’ora. Sono ammessi fino ad un massimo di 50 visitatori per serata) INAF-Osservatorio Astronomico di Padova - Museo La Specola www.oapd.inaf.it/museo-laspecola; museo.laspecola@oapd.inaf.it tel. 049 8293449 (al mattino)

159


13-14-15 settembre LE MURA DISVELATE / relAzione Urbana relAzione Urbana / LE MURA DISVELATE Itinerari artistici e cultura lungo la Cinta Muraria e il Castello dei Carraresi di Padova promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e a cura di Tam Teatromusica e Comitato Mura Le mura di Padova, il castello, le porte, i bastioni, con il loro carico di storia, di fascinazione e di suggestioni, sono quest’anno al centro di un progetto ambizioso, nel quale confluiscono due iniziative che lo scorso anno, con modalità e in momenti diversi, hanno fatto irruzione nel panorama culturale della città. Il festival relAzione Urbana di Tam Teatromusica assume in quest’edizione la Cinta Muraria e il Castello Carrarese come tema centrale, usandoli come spazio performativo, ma anche traendone tutte le suggestioni che la lunga vicenda del loro utilizzo per le funzioni più disparate - militari, civili, sociali, carcerarie - fornisce. Il festival va così a rafforzare Le mura disvelate, la manifestazione ideata dal Comitato Mura su sollecitazione dell’Assessorato alla Cultura, in cui esse si svelano al pubblico in tutta la loro complessità architettonica e storica, ma, grazie anche alla collaborazione di Oikos, con un approccio diverso da quello abituale per un’associazione di studiosi: leggero e a tratti ludico, pur senza mai abbandonare il rigore del racconto. Nel loro insieme le due manifestazioni, che si dipaneranno, senza sovrapporsi, ma intrecciandosi e compenetrandosi nell’arco di tre giorni, porteranno le mura e il castello “al centro della città”. Non come una riserva di spazi da usare in modo indifferente, ma come un unico, grande organismo ricco di storia e di storie, nel quale altre storie ancora da scrivere sono possibili. Pietre vive di una città viva. Un modo diverso di raccontare le mura di Padova, la loro storia, la loro architettura. Percorrendole con occhi e orecchie curiosi, attenti alle voci, di cui le mura conservano l’eco, e alle immagini, che non sempre dicono quel che sembra a prima vista.

160

Info e prenotazione spettacoli Tam Teatromusica 049 654669/656692 paola@tamteatromusica.it www.tamteatromusica.it

Info Comitato Mura di Padova 3476145908/3406884564 comitatomura@virgilio.it www.muradipadova.it

Calendario Estate Carrarese 2013


6 aprile - 17 novembre - Palazzo della Ragione VENETKENS

Pag 16

1 giugno - 20 agosto - Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 Musei Civici agli Eremitani - piazza Eremitani 8 Liston, via VIII febbraio - Galleria La Teca, corso Umberto I 56 NOVELLO FINOTTI E KIM YOUNG - WON SCULTORI A CONFRONTO NELLA CITTÀ DI PADOVA

Pag 26

Padova 19 aprile - 30 giugno Orto Botanico - Musei Civici agli Eremitani - Piano Nobile dello Stabilimento Pedrocchi Rovigo 12 aprile - 16 giugno - Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte - Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo L’EGITTO IN VENETO

18

20 aprile - 21 luglio - Musei Civici agli Eremutani, piazza Eremitani 8 Ugo Valeri - Volto ribelle della Belle Èpoque

17

3 - 9 giugno - scalinata Porta Portello 7° RIVER FILM FESTIVAL

110

CONTINUANO DA UNIVERSI DIVERSI

19

3 giugno - 29 luglio - Golena di San Prosdocimo, via S. Massimo 137 BLUES ONDE PIOVEGO 2013

69

29 maggio - 19 giugno - Musei Civici agli Eremitani, piazza Eremitani 8 MUSICA NEL CHIOSTRO 4 CONCERTI AL MUSEO

68

martedì 4 giugno ore 18 - Palazzo della Ragione - Piazza delle Erbe, Padova PADOVA PRIMA DI PADOVA. LA CITTÀ E L’UNIVERSO VENETO

140

6 giugno - 25 luglio - Villa Barbieri STORIE DI JAZZ

70

Giugno

7 giugno - 16 agosto PORTELLO IN FESTA

73

Ogni mercoledì da giugno a settembre dalle ore 10 VISITE AL BORGO FLUVIALE DEL PORTELLO

154

7 - 14 giugno Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 APERITIVO AL MUSEO

141

giugno - settembre - Galleria C. Gasparotto - piazzetta Gasparotto PROGETTO VIVI PIAZZA GASPAROTTO

25

8 - 9 giugno - Giardini dell’Arena CRONACHE CARRARESI

3

giugno - ottobre - Porta San Giovanni PROGETTO PORTA APERTA

22

8- 23 giugno - scalinata porta portello 9. PORTELLO RIVER FESTIVAL 2013

75


sabato 8 giugno ore 16 - 17.30 GIOCACORNARO - PADOVA CITTà DEI BAMPINI

Pag 155

sabato 15 giugno ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann - corso Garibaldi 33 LE BARUFFE IN FAMEGIA

Pag 111

9 giugno - 7 luglio GIRO A TAPPE DELLE MURA PADOVANE

156

Dal 15 giugno al 31 agosto ore 20.30 - 02 - Bastione Santa Croce, via Marghera 44 GIARDINI SOSPESI 2013

112

9 e 30 giugno, 1, 8 e 15 settembre, ore 10-18 PROGETTO TÈ AL PARCO DELLE ROSE Lezioni di pittura en plein air, lezioni di botanica e Afternoon tea

157

domenica 16 giugno ore 21 - Cortile di Palazzo Moroni via Municipio 1 33a RASSEGNA CORI PADOVANI Viva Verdi!

78

13 giugno - 7 luglio - Scuderie di Palazzo Moroni - via del Municipio 1 FRANCO PADOVAN. Sotto il Segno del Tempo

27

17 - 22 giugno, 24-28 giugno, 2-6 settembre - Palazzo Regione, piazza delle Erbe BAMBINI IN VIAGGIO NELLA TERRA DEI VENETI ANTICHI ….

148

venerdì 14 giugno ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann I GRANDI CLASSICI. Orchestra Brenta di Cadoneghe e Vigonza

76

martedì 18 giugno ore 21 - Chiesa di Santa Caterina, via Cesare Battisti 245 VENETO FESTIVAL 2013

79

Dal 14 giugno a fine agosto ogni venerdì sabato e domenica ore 21.15 Giardino Barbarigo, via del Seminario 7 CINéLITE 2013

102

18 e 25 giugno ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 DESSERT A REGOLA D’ARTE

142 44

15 giugno - 25 agosto - Musei Civici agli Eremitani, piazza Eremitani 8 PIETRO DAMINI Un omaggio dal mondo privato per la conoscenza della pittura a Padova nel Seicento

28

da giovedì 20 a sabato 22 giugno - Castello dei Carraresi, piazza Castello CANZONI A CORTE 20 giugno - 26 settembre - Sala Anziani di Palazzo Moroni - via Municipio 1 Il PERIPATOS

143

sabato 15 giugno ore 21 - Piccolo Teatro Tom Benetollo - Spazio Gershwin - via Tonzig 9 INDIAN ROUTES Spettacolo di Danze dall’antica India all’Andalucia

77

20 e 27 giugno, 4 e 11 luglio ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 A CASA DI ALVISE

144

dal 15 giugno al 15 settembre, Arena Romana IL GRANDE CINEMA E GLI SPETTACOLI LIVE DELLA PROMOVIES ALL’ARENA ROMANA

104

21, 22 e 23 giugno FESTA EUROPEA della MUSICA  2013 2° edizione a Padova

80


venerdì 21 giugno ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 STORIE DI AMORE, DI GUERRA E DI COCCODRILLI

Pag 113

martedì 25 giugno ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 LA VERA STORIA DEL BANDITO GIULIANO

Pag 116

22 giugno - 17 luglio - Plateatico Caffè Pedrocchi VOCI NELL’ARIA - XII edizione

82

26 giugno, 3, 10, 17 luglio ore 21 E…STATE IN SPECOLA - Visite straordinarie serali al Museo La Specola

159

sabato 22 giugno e 6 luglio ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 ELENA LUCREZIA CORNARO PISCOPIA

114

giovedì 27 giugno ore 19.45 - Castello dei Carraresi, piazza Castello MILONGA A CORTE

47

sabato 22 giugno, ore 17.30 - Galleria Civica Cavour, piazza Cavour IL SUICIDIO IN ADOLESCENZA: QUANDO UNA VITA DERAGLIA LA SOLITUDINE DI ICARO: IL DISAGIO DEI GIOVANI TRA ADOLESCENZA ED ETÀ ADULTA

145

giovedì 27 giugno ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 DANSE JOYEUSE - Concerto per FLAUTO e PIANOFORTE

85 88

23 - 30 giugno PDTANGO 2013 - 14a edizione Festival di tango argentino di Padova

84

giovedì 27 giugno ore 21 - Teatro Verdi, via dei Livello 32 INTERNATIONAL MUSIC MEETING 2013 XXIII EDIZIONE - CONCERTO CONCLUSIVO

147

domenica 23 giugno ore 21 - Castello dei Carraresi, piazza Castello KARAMAZOV

46

27 giugno e 5 settembre ore 16 - Museo del risorgimento e dell’età contemporanea, piazzetta Pedrocchi UN CAFFÈ AL MUSEO

117

martedì 25 giugno ore 21 - Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano - via Altinate 71 PADOVANI FAMOSI DI UN RECENTE PASSATO CORNELIA MORA TABOGA - UNA DONNA RINASCIMENTALE

146

27 giugno - 5 luglio Bastione Alicorno CONTRAPPUNTI SENZA FISSA DIMORA 2013 venerdì 28 giugno ore 21.15 - Monumento Memoria e Luce di Libeskind, via Giotto IL MOVIMENTO REINVENTA LO SPAZIO

89

25 giugno - 10 luglio - Galleria Samonà - via Roma WORK-ING PHOTOGRAPHY / BROAD HORIZONS

29

venerdì 28 giugno ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 I BLUES di Tennessee Williams

118

dal 25 al 30 giugno ore 20.45 - Porta Portello BACCHIGLIONE BEAT - 17a edizione

86

29 giugno - 28 luglio - Galleria Cavour - piazza Cavour ENERGHEIA Mostra Personale di Silvio Formichetti

30


sabato 29 giugno ore 21 - Museo degli Eremitani, chiostro Albini sabato 14 settembre ore 21 - Palazzo della Ragione DAVANTI ALLA PORTA

pag 119

Luglio martedì 2 luglio ore 18 - Galleria Cavour - piazza Cavour PRESENTAZIONE DELLA GUIDA SCOPRIRE I BALCANI

sabato 29 giugno ore 21.30 - Castello dei Carraresi, piazza Castello THE FOOL ON THE HILL. Storia minima dell’uomo che uccise i Beatles

pag 148

29 giugno STORIENOTE TUTTOINUNGIORNO

120

2, 9, 16, 23 luglio ore 18 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 AVANTI DI DISNAR A CORTE

149

sabato 29 giugno e 20 luglio ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 CATERINA Una strega nel Cinquecento

118

da giovedì 4 a domenica 7 luglio - Castello dei Carraresi, piazza Castello TEATRO A CASTELLO

50

domenica 30 giugno ore 21 - Castello dei Carraresi, piazza Castello CORTI IN CORTE. Proiezione di cortometraggi

49

giovedì 4 luglio ore 17 - piazzetta Pedrocchi Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea, Piano Nobile dello Stabilimento Pedrocchi CACCIA AL TESORO AL MUSEO

150

domenica 30 giugno ore 20.30 - Palazzo Zacco-Armeni, Circolo Unificato dell’Esercito, Prato della Valle 82 CONCERTO DI GALA DEI VINCITORI XI CONCORSO INTERNAZIONALE PREMIO CITTÀ DI PADOVA

90

5 luglio - 24 agosto - Galleria laRinascente - piazza Garibaldi L’IMPEGNO FEMMINILE NEL MONDO AGRICOLO Mostra collettiva di pittura, artigianato, fotografia e poesia dell’ Associazione F.I.D.A.P.A.

31

venerdì 5, 12 e giovedì 18 luglio ore 21 Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 CONCERTI ESTIVI PALAZZO ZUCKERMANN

91

Dal 5 al 7 luglio dalle ore 17 alle 24, via del Portello e via Colombo/Lungargine del Piovego FESTIVAL TEATRO URBANO - Festival internazionale di teatro in strada

122

venerdì 5 luglio ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 FOLE E FILÒ. Sette storie per sette province

123

sabato 6 luglio ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann corso Garibaldi 33 RISO FA BUON SANGUE

124


dal 10 al 13 luglio - ore 21.30 - Castello Carrarese, piazza Castello PADOVA WORLD MUSIC FESTIVAL

Pag 54

venerdì 26 luglio ore 21.15 - Castello Carrarese, piazza Castello LIRICA SOTTO LE STELLE - L’ELISIR D’AMORE

Pag 58

mercoledì 10 luglio ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 MAGA TURCHINA E LA PORTA DEL TEMPO

125

sabato 27 luglio ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 BLACK COMEDY

129

12 - 28 luglio - ex Macello, via Cornaro 1/B SCRAPOUT: UPCYCLING EXPO

32

lunedì 29 luglio ore 21 - Castello dei Carraresi, piazza Castello BACALOV DIRIGE L’OPV AL CASTELLO

60

venerdì 12 e domenica 14 luglio ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 LA FIORINA - Comieria Filatuoria

126

30 luglio - 1 settembre NOTTURNI D’ARTE

9

martedì 17 luglio ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 PENSIERI E PAROLE

92

martedì 30 luglio, ore 21.15 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 I GIARDINI DI PAROLE

93

giovedì 18 luglio ore 21.30 - Castello Carrarese, Piazza Castello TONY ESPOSITO E LA BANDA DEL SOLE

56

19 luglio - 1 settembre - Galleria Samonà, via Roma WORK - Maria Stefanelli

33

venerdì 19 luglio ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 FADO SOLO PER DUE

127

sabato 20 luglio ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 RAUMDEUTUNG

128

mercoledì 24 luglio ore 21 - Castello dei Carraresi, piazza Castello VENETO FESTIVAL 2013 - 43° FESTIVAL INTERNAZIONALE G. TATRINI

57


Agosto venerdì 2 e sabato 3 agosto ore 21 - Loggia e Odeo Cornaro, via Cesarotti 37 LE MILLE E UNA NOTTE. Breve viaggio sul fiume delle storie

Settembre Pag 130

domenica 1 settembre ore 21 - Castello dei Carraresi, piazza Castello CIVICA ORCHESTRA DI FIATI DI PADOVA

Pag 61

3 agosto - 15 settembre - ex Macello, via Cornaro 1/B TRASFORMAZIONI. Mostra collettiva

34

domenica 1 settembre ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 I CORTEGGIATORI AMORE A COLPI DI POESIA

134

sabato 10 agosto ore 21 - Teatro Giardino Palazzo Zuckermann, Corso Garibaldi 33 QUANDO DON CHISCIOTTE ED IO

131

4 settembre - 6 ottobre - Galleria laRinascente, piazza Garibaldi PAZZA... D’AMORE PER TE

35

giovedì 15 agosto ore 21 Prato della Valle MUSICA , SPETTACOLO E FUOCHI ARTIFICIALI

94

36

giovedì 29 agosto ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 C’È DYLAN E DYLAN

132

7 settembre - 6 ottobre - Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 OMAGGIO AD ANTONIO BUZZANCA (1909-1995) Paesaggi e natura morta: variabili atmosfere

135

venerdì 30 agosto ore 21.15 -Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 I BALCONI SUL CANALAZZO

133

8 settembre - Giardini dell’Arena CLEONIMO DI SPARTA CONTRO I VENETI

62

31 agosto - 13 ottobre - Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71 EBRAICITà AL FEMMINILE. Otto artiste del Novecento

20

domenica 8 settembre ore 18 - Castello dei Carraresi, piazza Castello I CARRARESI E L’ULTIMA RUOTA DEL CARRO martedì 10 e mercoledì 11 settembre ore 20.45 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 LITTLE GAGA SYMPHONY

96

13 - 15 settembre ore 21 - Castello dei Carraresi, piazza Castello RELAZIONE URBANA

63

13-14-15 settembre LE MURA DISVELATE / RELAZIONE URBANA RELAZIONE URBANA / LE MURA DISVELATE Itinerari artistici e cultura lungo la Cinta Muraria e il Castello dei Carraresi di Padova

160


sabato 14 settembre ore 21 - Palazzo della Ragione DAVANTI ALLA PORTA

27 settembre - 4 ottobre - Teatro Verdi, via del Livello PREMIO OFF # 4

Pag

14 settembre - 13 ottobre - Galleria Samonà, via Roma UNIVERSITÀ POPOLARE

37

14 - 22 settembre - ex Fornace Carotta via Siracusa 61 PIÙ PICCOLI DEL VERO 2013

38

14 - 29 settembre PASSAGGI ARTISTICI IV EDIZIONE Contemporaneo nei luoghi storici: le porte e i bastionidi Padova Sreatificazioni temporali

39

sabato 14 settembre ore 21 - Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33 CLOSER

136

mercoledì 18 settembre ore 21 - Chiesa di San Gaetano, via Altinate TRA CIELO E TERRA, musica e architettura tra Rinascimento e Barocco

97

19 settembre - 13 ottobre - Scuderie di Palazzo Moroni, via Municipio 35 ANNI DI ARTE

40

venerdì 20 settembre ore 17.30 - Sala Paladin di Palazzo Moroni, via Municipio 1 POESIA ISPIRATA ALLA DIVINA COMMEDIA: Primo Canto del Paradiso

151

sabato 21 settembre dalle ore 10 alle ore 21 - via del Portello e Piazza Portello SETTEMBRE DI ARTE MUSICA E GIOCHI AL PORTELLO

98

venerdì 27 settembre dalle ore 16.30 alle 24, Castello Carrarese, piazza Castello GIOCHI DIDATTICI E INCONTRI TEMATICI AL CASTELLO NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI 2013

65

Pag 137



Estate Carrarese 2013