Page 1

CARTELLA STAMPA


SOMMARIO

Introduzione . Riquadro: cifre

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

. P. 3

I momenti forti . . . . . Riquadro: due manifestazioni

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

P. 4

Un po’ di storia . Riquadro: date

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

P. 5

.

.

.

Un carnevale all’anno .

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

. P. 6/7

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Riquadro: corso carnevalesco, battaglia dei fiori e arti di strada La mobilitazione dei quartieri . Visita della città in immagini

.

.

.

.

.

.

.

.

Partecipare al carnevale . . . . . . . . . . . . . Elezione della Regina, concorso fotografico, travestimenti, dirette…. Riquadro: da sapere sulla fabbricazione Programma . . . Tariffe e condizioni

.

Informazioni stampa . Informazioni generali .

.

.

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

. .

.

.

. .

.

.

. .

.

.

.

. .

.

. .

CONTATTI STAMPA:

Tourisme et Congrès

Isabelle Billey-Quéré Olivia Zurcher Caterina Prochillo presse@otcnice.com Tél. 00 33 4 92 14 46 15

.

.

. .

.

.

. .

.

.

. .

.

.

. P. 9

.

.

. P. 10

. .

P. 8

P. 11 . P. 12


Il Carnevale di Nizza è iscritto nel DNA della città. Presente sin dal Medioevo è una delle manifestazioni, artistico-popolari, più significative di Nizza. Attraverso le epoche ha svolto un ruolo catartico, sociale e festivo. Fra i circa i duemila eventi culturali, festivi o sportivi che si svolgono durante l’anno a Nizza, il Carnevale è la manifestazione più importante del periodo invernale sulla Costa Azzurra. Riconosciuto a livello internazionale, come uno dei tre più grandi, ha intrecciato forti legami con altri carnevali nel mondo come quelli di Laval nel Québec, la Nouvelle-Orléans negli USA, Pasto in Colombia, o Kobé in Giappone, il legame più prestigioso è senz’altro con Rio de Janeiro nel 2009, anno della Francia in Brasile in cui Nizza ed il suo Carnevale sono stati rappresentati da un carro. Al passo con i tempi, la manifestazione presenta uno spettacolo attuale e di qualità, particolarmente impressionante nella sua versione notturna, nella quale suoni, musica e danza creano un’atmosfera suggestiva e coinvolgente. Modernità e tradizione sono più che mai le parole chiave di un carnevale del terzo millennio. Pur rispettando i simboli ancestrali della propria storia si apre al mondo dell’innovazione, tenendo sempre un occhio di riguardo verso l’ambiente, priorità fondamentale della città di Nizza. Il periodo del Carnevale è un’ottima opportunità per scoprire Nizza d’inverno e per approfittare del clima mite, della luminosità del cielo e dell’arte di vivere della Costa Azzurra. La tessera French Riviera Pass da’ l’opportunità d’accedere ai siti d’interesse e al ricco patrimonio culturale, artistico e gastronomico della città.

IL CARNEVALE IN CIFRE »» 1 milione di visitatori durante l’evento »» 600.000 spettatori per l’insieme delle manifestazioni «Carnevale di Nizza» »» 175.500 biglietti d’ingresso venduti nell’ultima edizione »» Più di 2 milioni di euro d’entrate »» 6,5 milioni di budget »» Circa 300 posti di lavoro diretti su più di 1.700 di lavoro indotto »» 30 - 33 milioni di ricadute economiche


I MOMENTI FORTI DELLA MANIFESTAZIONE

Il «Re della Gastronomia» sarà il padrino della nuova etichetta di «Cuisine Nissarde», da poco rinnovata. Caso unico insieme alla città di Lione, la cucina nizzarda porta il nome della sua città nell’appellazione. Vicina alla cucina cretese, riflette l’arte di vivere e il rispetto dei prodotti locali accompagnati dal famoso olio d’oliva -DOC Nizza- e da tutte le piante aromatiche. La valorizzazione dell’etichetta è un atto di memoria e di educazione, diverse attività «gastronomiche» faranno da sfondo alle attività carnevalesche di quest’anno, durante il periodo della manifestazione.

L’INVITATO D’ONORE: LA GERMANIA

Col compiersi dei 60 anni del gemellaggio fra Nuremberg e Nizza, la Germania come invitata d’onore è stata una scelta naturale. Compagnie e delegazioni saranno presenti per celebrare questa storica amicizia.

LO SPORT È OSPITE DEL CARNEVALE

La seconda edizione del Rock’n’Roll 10 miles del Carnavale, organizzata in partenariato con Competitor Group Inc., lungo la Baie des Anges, coniugherà sport, musica e mascherate. http://fr.competitor.com/fr/nice Con quasi 3000 partecipanti, questa gara un po’ folle ha ottenuto un vero successo nel 2013. Il 2014 si annuncia già come una buona annata, circa 5000 corridori francesi, ma anche tedeschi, scandinavi o americani sono attesi il 16 febbraio alle ore 9.00. La Maratona carnevalesca sarà seguita da una “zumba” gigante sulla Promenade des Anglais a partire dalle ore 12.00.

NOVITÀ:

Nell’ambito di un partenariato con le stazioni del Mercantour, i partecipanti alla gara potranno usufruire di tariffe ridotte per l’acquisto di posti per il Carnevale, ma anche per i pass nelle stazioni sciistiche di Auron e d’Isola 2000. (Sconto del 50% per i corridori su presentazione della pettorina o della conferma d’iscrizione). Uno sconto del 10% sugli skipass sarà accordato anche a tutte le persone che hanno acquistato un biglietto d’ingresso per il Carnevale e che desiderano fare una gita sulla neve. Durante il secondo weekend ha luogo il famoso bagno del Carnevale, la somma ricavata da quest’evento sarà devoluta a un’associazione caritativa. Da notare che la temperatura del mare nel mese di febbraio è di 13°…

IL CARNEVALE COME VETTORE DI TRASMISSIONE

Se il termine di trasgressione è in generale alla base del Carnevale, quello di trasmissione è in particolare legato a Nizza. Per quanto riguarda i bambini, circa 800 allievi delle classi materne ed elementari sono sensibilizzati alla tradizione carnevalesca. La partecipazione dei bimbi alla sfilata di apertura è un pretesto per trasmettere loro la conoscenza e il gusto di questo evento.

La facoltà di Lettere dell’Università di Nizza, propone una laura sulle arti dello spettacolo con una specializzazione sulle tecniche e il simbolismo carnevalesco. Infine il tessuto associativo si esprime nei carnevali di quartiere, diffondendo la tradizione carnevalesca attraverso la città.

DA SAPERE:

i migliori travestimenti saranno premiati.

IL CARNEVALE DI NIZZA: DUE EVENTI DISTINTI IL CORSO CARNEVALESCO, DIURNO E NOTTURNO Diciotto carri allegorici o burleschi sfilano accompagnati da varie animazioni, arti di strada e gruppi musicali internazionali sulla Piazza Massena e tutto intorno ai giardini Albert 1er. Le sfilate carnevalesche durano 90 minuti in un susseguirsi di carri allegorici intercalati da gruppi di artisti di strada e ballerini della troupe del Carnevale. LA BATTAGLIA DEI FIORI Sulla “Promenade des Anglais” e difronte al mare, la sfilata dei carri decorati con splendide composizioni floreali mette in evidenza il patrimonio floristico della regione. Si esprime qui il volto più poetico del Carnevale indissociabile da quello ironico. Da sapere: la protezione dell’ambiente è pienamente inserita nell’organizzazione della manifestazione. Il riciclaggio dei materiali, i veicoli elettrici che traino i carri, le agenzie di servizi con eco-certificazioni, sono campi d’attività che tendono verso un trattamento più ecologico per proporre un Carnevale più rispettoso del territorio.


UN PO’ DI STORIA Il carnevale è il grande erede delle feste pagane del solstizio d’inverno la chiesa si è poi appropriata di questo evento per trasformare questa festa in un momento saliente del calendario cristiano. L’origine della parola «carnevale» proviene senza dubbio dalla contrazione di «carne levare»: togliere la carne e risale al Medioevo. A Nizza la prima menzione ritrovata di questi festeggiamenti risale al 1294, quando Carlo d’Angiò, Conte di Provenza, evoca il proprio passaggio in città in occasione degli «allegri giorni di Carnevale». Alla vigilia della Quaresima è lecito lasciarsi andare a balli, travestimenti, farandole e altre animazioni, sempre all’insegna della trasgressione. Burlarsi di tutto e di tutti, ai danni di ciascuno diventa la regola, l’indulgenza verso gli atti burleschi è facilitata dalla maschera e dal travestimento. A seconda dei periodi storici, diverse misure di controllo sono state instaurate affinché la burla non diventi un atto brutale. Il periodo della Belle Epoque a poco a poco attira tutto il Gotha internazionale e la festa si articola su forma di vero spettacolo creando cosi le basi di quel che diventerà il Carnevale dell’era moderna. Nel 1873, con la creazione del Comitato delle Feste, il Carnevale di Nizza si professionalizza, le sfilate dei carri, gli Ymagiers (disegnatori dei carri), le tribune a pagamento e le coreografie strutturate diventano parte integrante dell’evento.

DA SAPERE: Isabel, figlia dell’imperatore Pedro I del Brasile, troverà a Nizza l’idea d’inserire la sfilata di carri nel proprio Carnevale…

DATE »» 1294: prima menzione del Carnevale a Nizza »» 1830: primo corteo in onore dei sovrani del Piemonte-Sardegna »» 1873: prima sfilata dei carri, creazione del Comitato delle Feste e organizzazione in chiave moderna del Carnevale »» 1876: prima battaglia dei fiori »» 1882: creazione della mascotte « Triboulet » »» 1889: primo manifesto del Carnevale »» 1921: prime illuminazioni elettriche »» 1996: l’organizzazione è affidata all’Ufficio del Turismo e dei Congressi di Nizza »» 2000: Carnevale disegnato da Sergueï del «Monde» »» 2009: ritorno sulla Piazza Massena »» 2011: utilizzo dei primi veicoli ecologici per la Battaglia dei Fiori

Tre anni dopo sono create le battaglie dei fiori. In origine semplici scambi di fiori, rappresentano oggi l’aspetto poetico ed elegante del Carnevale. Buona parte dei fiori utilizzati per la decorazione dei carri sono prodotti localmente. Uno spettacolo unico al mondo.

* Consiglio di lettura: Carnaval de Nice, Tradition et Modernité d’Annie Sidro – edito da Direction de la Culture de la ville de Nice (bilingue fr/ang)


UN CARNEVALE Sin dall’incenerimento del Re, si annuncia il Carnevale successivo… ULTIMO GIORNO: PRIMAVERA:

sono annunciati il tema e le date del prossimo Carnevale.

bando di concorso per i modellini dei carri.

ESTATE: avvio delle diverse commissioni tecniche, convalida dei progetti e assegnazione delle realizzazioni. AUTUNNO: apertura dei laboratori per i costumi della battaglia dei fiori (con selezione delle modelle che li porteranno), dei carri di Carnevale e degli elementi d’animazione, programmazione dei gruppi e delle compagnie di artisti di strada, avvio dei programmi scolastici relativi al Carnevale. INVERNO: tutti i laboratori di creazione girano a pieno ritmo, avviamento dei voti per l’elezione della Regina via i social network, montaggio degli elementi tecnici (tribune…)

annuncio del nome della Regina, installazione del materiale « luci-suoni-video», ripetizione della BAT (Brigata di Agitatori delle Tribune), ULTIMA DIRITTURA D’ARRIVO:

disposizione dei fiori, uscita dei carri, piccoli mestieri del Carnevale, preparazione delle sfilate… (vedere programma) DIETRO LE QUINTE :

I carri di carnevale sono il simbolo della manifestazione e sono il risultato di diverse corporazioni di arti e mestieri. “L’Ymagier” (artista disegnatore) fornisce l’idea, il “carnevaliere” (artigiano-artista) crea il carro e gli elementi d’animazione e infine il coordinatore artistico segue i diversi corpi di mestiere durante il susseguirsi delle fasi di realizzazione assicurandosi che le esigenze della manifestazione siano rispettate. Anche se i carri sono ancor oggi realizzati in cartapesta, i materiali e le tecniche utilizzati sono quelli del 21esimo secolo.


ALL’ANNO I carri realizzati per la battaglia dei fiori sono rinnovati a ogni edizione e modulari. L’infioramento dei carri avviene 72 ore prima della manifestazione in un universo di colori e profumi estremamente suggestivo. I costumi sono creati in un atelier effimero dedicato al Carnevale da costumiste provenienti dal mondo dello spettacolo, le quali si destreggiano fra tessuti e materiali originali secondo la tematica proposta.

Le arti di strada sono il marchio di fabbrica del nuovo Carnevale. La BAT –Brigata di Agitatori delle Tribune- creata per la manifestazione, è composta di 60 ballerini, acrobati e artisti circensi incaricati dell’animazione durante i corsi carnevaleschi. Parallelamente alla BAT una ventina di gruppi di artisti, di musicisti, professionisti e dilettanti, danno ritmo e colori a ogni corso carnevalesco e battaglia dei fiori.


LE ANIMAZIONI NEI QUARTIERI

Diversi carnevali di quartiere coinvolgono la città con animazioni organizzate dalle associazioni, dai comitati e dagli abitanti desiderosi di perpetuare la tradizione carnevalesca. La città si riappropria cosi interamente del suo carnevale e i visitatori hanno l’opportunità di scoprire quartieri meno noti. I social network danno la possibilità di seguire il Carnevale in diretta e di diventare attore privilegiato seguendo Facebook, Twitter, Youtube , il blog e le newsletter dedicate al Carnevale. I contatti dei social network elencati si trovano nell’ultima pagina del dossier stampa.


PARTECIPARE AL CARNEVALE

L’ELEZIONE DELLA REGINA

Ogni anno l’elezione della Regina del Carnevale di Nizza si svolge online, su www.nicecarnaval.com. A partire dal mese di gennaio, gli internauti di tutto il mondo possono votare per la loro candidata preferita fra le nove selezionate durante il casting delle battaglie dei fiori.

MASCHERARSI PER FAR PARTE INTEGRANTE DELLA MANIFESTAZIONE Partecipare al Carnevale di Nizza in costume vuol dire entrare nel pieno della festa ed è premiato con l’accesso gratuito all’area recintata della piazza Massena.

SEGUIRE IL CARNEVALE IN DIRETTA È POSSIBILE!

Le manifestazioni si possono seguire in diretta sui seguenti siti : www.nice.fr, www.nicetourisme.com e www.nicecarnaval.com. All’inizio dell’anno saranno annunciati gli ulteriori giochi, concorsi, animazioni e sorprese da scoprire online e che daranno modo di vivere il Carnevale in diretta.

DA NOTARE… IL CORSO:

ELEMENTI D’ANIMAZIONE:

BATTAGLIA DEI FIORI:

»» 18 carri di 12 m di lunghezza per 3 di larghezza e da 8 a 17 m di altezza

»» Acirca 150 unità fra cui alcune grosse teste tradizionali

»» 20 carri di 7 m di lunghezza per 2 m di larghezza e 6 m di altezza.

»» I tre carri che aprono la sfilata sono il Re, la Regina e Carnavalon (il figlio),

»» Il peso delle grosse teste in cartapesta è di circa 10 kg e di 4 a 5 kg per le strutture più moderne

»» Circa 4000 gambi di fiore per carro, il 70 % dei quali di produzione locale.

»» 20 tonnellate di coriandoli colorano i corsi e le battaglie dei fiori »» Da 4 a 5 tonnellate di rifiuti sono raccolti dal servizio di pulizia un’ora e mezza dopo la battaglia dei fiori e due ore dopo il corso.

»» I portatori delle « grosse teste » impiegano un’energia valutata in un megajoule per tutta la durata della manifestazione. »» Durante le 3 settimane il loro dispendio energetico è l’equivalente di una maratona

»» 72 ore per la sistemazione, realizzata in soli 2 giorni e mezzo »» 400 blocchi di mousse, 10 kg di filo di ferro e 12,5 m di rete per giardini. »» 27 modelle lanciano 5 t di mimosa ad ogni battaglia, più tutti i fiori che decorano i carri.


I CARRI

LA TAVOLA DEL RE Hervé Moreau Salato, dolce, alla tavola del Re... Sua Maestà ci invita a gustare ogni golosità e ci srotola il tappeto rosso! Niente è troppo buono...

LA REGINA CHARLOTTE Hervé Moreau Charlotte ai frutti rossi... La Regina offre un universo di dolcezze a portata di mano. Elegante e raffinata, s’inserisce nel lignaggio delle Grandi Regine.

CARNAVALON, IL GIARDINO DELLE DELIZIE Hervé Moreau. Carnavalon raccomanda il ritorno al mondo zuccherato dell’infanzia. Il tempo felice della merenda e dei dolcetti.

L’EURO CHOUCROUTE D’ANGELA Hervé Moreau L’austerità vista dagli Europei. La ricetta rigorosa della Germania che ha già fatto le sue riforme rispetto ad altri che penano a trovare gli ingredienti.

L’IMPERATORE BOCUSE Pierre Heintz La cucina dei migliori chef, dei più grandi fra i grandi ha un nome: la gastronomia! Un piacere divino. Una delle arti meglio esportate della Francia.

IL RITORNO DI GARGANTUA Chad Crowe Volge lo sguardo verso la Russia dove le tasse e l’arte di vivere sembrano sorridergli... Il caviale al cucchiaio e altre specialità sono tuttavia serviti dal popolo.


DI CARNEVALE 2014

L’OPPRESSIONE GASTRONOMICA.... Chad Crowe Gargantua oggi potrebbe essere Michelin e compari... Gli chef si lanciano in una gara sfrenata per soddisfare il suo appetito insaziabile per raggiungere l’agognata stella!

JUNK FOOD JUNKIE Kristian Il cibo spazzatura e i suoi adepti Sempre rinnovata, l’offerta è senza fine e il consumatore ingoia senza più riflettere, unicamente per una soddisfazione immediata.

LE NEZ Chad Crowe La dittatura degli assaggiatori. I produttori di vino sono sospesi al parere del «naso» che in un solo istante può favorire o distruggere una carriera.

IL CAFFÈ Chad Crowe Il caffè è un’istituzione sociale e culturale... Intorno al banco fioriscono gli incontri: lettori, scrittori, artisti, innamorati, amici... e anche gli affari!

LA CUCINA DEL CUORE Gérard Artufel Nissa la bella, ci fa degustare la «cuisine nissarde», fiera della sua etichetta ritrovata in un luogo emblematico della città: il cours Saleya.

L’EREDITÀ DELLA CONDIVISIONE Gérard Artufel La condivisione per lottare contro le ineguaglianze. Se Coluche, l’Abbé Pierre e Suor Teresa ci hanno lasciati, la loro battaglia perdura drammaticamente..


PROFESSORE CULINARIUS Gérard Artufel La cucina dell’estremo. Quali soluzioni per nutrire le popolazioni domani... Il nostro aspirante stregone, sempre pronto a sperimentare, cerca… a rischio di perdersi..

I FORMAGGI DI HOLLANDE Herlé Naturalmente fiducioso e ottimista, François Hollande resta sereno di fronte a tutte le problematiche del paese Disoccupazione, deficit pubblico... niente può alterare la sua visione a lungo termine!

MAÏTÉ, IL TERRORE DELLA CUCINA REGIONALE Félix Créations È stata il simbolo della cucina e dei prodotti delle nostre regioni anche se un po’ radicale nel metodo. Il ritorno catodico alla cucina del territorio è fenomeno attuale.

LES TONTONS BRINGUEURS Omaggio a Georges Lautner Phil Callaghan Il francese medio si aggrappa alla bottiglia di champagne, mentre ciascuno dei convitati del mondo si disseta con la sua bevanda preferita. Verso un’armonizzazione?

LA CACCIAGIONE DEL XXI SECOLO Cédric Pignataro Con i tempi che corrono ogni cosa è buona da mettere nel piatto... Ormai occorrerà avere una vista da lince e saltare in alto per mangiare... gli insetti!

L’ATTACCO DELLE VERDURE TRANSGENICHE Virgine Broquet Fra ritorno al bio e al naturale e la ricerca delle nuove scienze: quale sarà la soluzione per l’alimentazione del futuro? Una vera sfida della società su scala mondiale.


PROGRAMMA 2014*

IL RE DELLA GASTRONOMIA VENERDÌ 14 FEBBRAIO 20.30

DOMENICA 23 FEBBRAIO

Festività d’apertura

11.00

(gratis)

14.30

SABATO 15 FEBBRAIO 14.30

Battaglia dei fiori

21.00

Sfilata dei carri illuminati

MARTEDÌ 25 FEBBRAIO 14.30

9.00 12.00

Zumba Party

14.30

SIfilata dei carri illuminati

21.00

Sfilata dei carri illuminati

21.00

Sfilata dei carri illuminati Sfilata dei carri

MARTEDÌ 4 MARZO

SABATO 22 FEBBRAIO Battaglia dei fiori

Battaglia dei fiori

14.30

Battaglia dei fiori

14.30

14.30

DOMENICA 2 MARZO

MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO 14.30

Battaglia dei fiori

SABATO 1° MARZO

MARTEDÌ 18 FEBBRAIO 21.00

Sfilata dei carri

MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO

DOMENICA 16 FEBBRAIO Rock’n’Roll 10 Miles Carnaval

Bagno di carnevale e Zumba Party Sfilata dei carri

14.30 21.00

Sfilata dei carri Festività di chiusura Incenerimento del Re e fuoco d’artificio (gratis)

* con riserva di modifiche Durata delle manifestazioni circa un’ora e trenta

TARIFFE BATTAGLIA DEI FIORI 25 € tribuna (posto seduto numerato) 10€ in ingresso SFILATA DEI CARRI ILLUMINATI 25 € tribuna (posto seduto numerato) 10 € in ingresso SFILATA DEI CARRI 20 € tribuna (posto seduto numerato) 10 € in ingresso

2 EVENTO SPECIALE TARIFFA ad esclusione del sabato – Battaglia dei Fiori + Sfilata dei carri 35 € a sedere riservati TARIFFE PER I PORTATORI DI HANDICAP (per la persona in possesso di una carta di invalidità e il loro accompagnatore) 10 € a sedere riservato o zona speciale 5 € in ingresso (sedie a terra)

PREZZO BAMBINI Da 0 a 5 anni: Gratuito (accesso in tribuna in braccio ai genitori - 1 bambino/adulto) Da 6 a 12: 10 € (riservati posti a sedere) o 5 € (ingresso) PERSONE IN COSTUME Sfilata dei carri/carri illuminati Ingresso gratuito Place Masséna Gli animali non sono ammessi sul luogo della manifestazione


INFORMAZIONI STAMPA REPORTAGE

Numerose fasi della preparazione del carnevale, dei retroscena e della manifestazione possono essere oggetto di riprese o di reportage, le autorizzazioni e gli appuntamenti sono gestiti dal servizio stampa.

ILLUSTRAZIONI

Per scaricare delle immagini di Nizza o del Carnevale basta recarsi sul sito: www.nicetourisme.com nella sezione stampa (in alto a destra, rubrica verde) quindi andare nella mediateca (in basso a sinistra) e accedere alla fototeca. Dopo essersi registrati creando un codice personale, composto di cifre e di lettere, si ha accesso a una scelta di fotografie gratuite ad alta definizione. Ogni uso delle immagini deve portare la menzione obbligatoria: Office du Tourisme & des Congrès de Nice. I bozzetti dei “Ymagiers” devono portare il nome del disegnatore

CONTATTI PER IL PUBBLICO

0892 707 407 (0,34 €/mn) www.nicecarnaval.com / www.nicetourisme.com info@otcnice.com

ACCREDITI A partire da gennaio si possono richiedere online su www. nicecarnaval.com e potranno essere ritirati, presso l’ufficio stampa del Carnevale installato nei locali dell’Office du Tourisme & des Congrès – 5 Promenade des Anglais - dall’11 febbraio prossimo. A partire da questa data, l’ufficio sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 17.30 e i giorni delle manifestazioni fino alle 13.00. A causa del piano di sicurezza, sempre attivo, si raccomanda ai giornalisti di arrivare un po’ prima e di essere muniti del proprio accredito. Attenzione: l’accredito è strettamente personale, nominativo con foto e consegnato su presentazione di una tessera stampa o di un’attestazione del media che vi designa come mandatario. In caso di riprese troverete un protocollo allegato.

INFORMAZIONI RISERVATE ALLA STAMPA:

presse@otcnice.com Tel. : 00 33 (0) 4 92 14 46 15

BIGLIETTERIA

Uno sconto è accordato ai giornalisti per l’acquisto di biglietti su presentazione della tessera stampa.

INFORMAZIONI PRATICHE

»» CAR PARK

Many car parks are located close to the different parades (see map). For the parades starting at 2:30 pm, the traffic is stopped from 12:30pm. For those starting at 9:00 pm, the traffic is stopped from 7:00 pm.

»» COMING FROM THE WEST

We advise you to leave your car in «Parcazur Las Planas» (exit highway Nice Nord n°54 - free car park for 1 return tram ticket)

ant take the tram: »»to the stop «Opéra-Vieille Ville» for Flowers parades. »»to the stop «Masséna» for Carnival Parades.

»» COMING FROM THE EAST

We advise you to leave your car in «Parcazur Pont-Michel» (exit highway Nice Est n°55 - free car park for 1 return tram ticket) and take the tram: »»to the stop «Opéra-Vieille Ville».


INFORMAZIONI GENERALI PER IL PUBBLICO:

Per seguire l’attualità del Carnevale in diretta, consultate le nostre pagine Facebook e Twitter:

0892 707 407 (0,34 €/min) www.nicecarnaval.com /

twitter.com/nice_carnaval

www.nicetourime.com Illustration:FrankDONZELLI

facebook.com/CarnavaldeNice

info@otcnice.com e restate collegati ovunque voi siate con l’hashtag Carnevale! #NiceCarnaval

NICECARNAVAL.COM

+33 (0)892 707 407 (0,34€/min) nicetourisme.com

Tourisme et Congrès

IT - DP Carnevale di Nizza 2014