Page 1

L ’ osservatore laziale QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE Venerdì 6 Settembre 2013

WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT

Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

Anno II Numero 117

RIETI: ARRIVANO LE LEGGENDE DELLO SPORT INTERNAZIONALE a pagina 4

TORNA IL LUNEUR Dopo 5 anni di attesa

A confermarlo in anteprima è Pierluigi Borghini presidente di Eur spa

L’editoriale

di Marcello Viaggio La notizia ha del clamoroso. Questa volta si fa sul serio. Il Luneur, un ritorno atteso da 5 anni, tornerà ad aprire i battenti nel 2014. Molto prima dell’estate, all’incirca nei primi giorni di maggio. E già, perchè l’appalto secondo il bando di gara prevede che i lavori durino esattamente 8 mesi. E i cantieri nell’area del vecchio parco di divertimenti all’Eur hanno aperto, approfittando della città semi deserta, il 21 agosto. A confermarlo in anteprima a chi scrive, è Pierluigi Borghini, presidente di Eur spa, l’ente proprietario dell’area. Presidente Borghini, si fa sul serio? “Assolutamente sì. Sono andato a controllare personalmente l’avvio dei lavori. Fra otto mesi avremo finito, apriremo i cancelli agli inizi di mag gio”. Da dove si è cominciato, che cosa è stato fatto in queste prime due setti mane? “Per prima cosa è stata ripulita l’area, sommersa da cumuli di immondizia da anni. In secondo luogo è stata effettuata la disinfestazione e la derat tizzazione del terreno”. C’erano quindi i topi? “E sì, il terreno ne era letteralmente in festato”. E poi? “Dal 26 agosto hanno cominciato a mettere in posa le casette di cantiere. Adesso si passerà alle tracce. Il terreno è stato ripulito appunto per fare le tracce dell’impiantistica: cavi della luce, condutture dell’acqua,....”. Continua a pagina 2

RE GIORGIO GIOCA IN DIFESA

di Chiara Rai

S embra difficile da credere che Na-

politano non abbia un asso nella manica quando il centrosinistra, alleato del Cavaliere in questo esecutivo, voterà per la decadenza di Silvio da Senatore in quanto condannato per frode fiscale. Re Giorgio si fida delle parole del Cav che ha promesso che il Governo non cadrà. Ma il leader di Forza Italia, il giopvinotto insomma, ha anche inviato tramite i suoi falchi messaggi minatori, poi smentiti. Berlusconi è colui che, come ha ricordato Emanuel Galea nel precedente editoriale, cantava “quorum quorum” a Pannella e poi si è presentato con la coda fra le gambe a firmare al gazebo del radicale radioso che ha mostrato il suo trofeo ormai divenuto un pezzo di antiquariato, scari cato dal suo elettorato. Intanto quel bischeraccio di Renzi è sicuro che il governo non cadrà, lo dice con quell’aria sapientona che lo rende ancor più sornione e ammiccante agli occhi del suo elettorato che dovrà essere bello sostanzioso rispetto la prova precedente quando a vincere fu lo smacchiatore di giaguari che alla fine ha smacchiato sol tanto se stesso. Comunque Napolitano questa volta sembra giocare in difesa. Continua a pagina 2

MARANGONI, SCALIA(PD): “CON STOP DELLA PRODUZIONE PESANTI RIPERCUSSIONI SU OCCUPAZIONE”

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

“Le notizie sul futuro della Marangoni destano forti preoccupazioni soprattutto per le ricadute occupazionali che un definivo stop della produzione potrebbe comportare nel nostro territorio”. A dichiararlo il Senatore del PD, Francesco Scalia, che si dice preoccupato per la vicenda che ha coinvolto lo stabilimento Marangoni Tyre di Anagni dove l’azienda a causa della mancanza di liquidità per l’acquisto di materie prime, ha deciso di interrompere la produzione. “So che la Regione Lazio – conclude Scalia - sta lavorando con attenzione per dare garanzie ai lavoratori ma è necessario invertire la rotta in questa provincia e cercare soluzioni immediate che diano ossigeno alle nostre imprese e fiducia ai tanti lavo ratori”.

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

www.osservatorelaziale.it

PRIMO PIANO

dalla prima l’editoriale di Chiara Rai

Non ha mandato avvisi se non il silente e intriso messaggio rivolto al Cav: Mantieni la parola o perdi la faccia. Più o meno il senso è quello e poi chi vivrà vedrà….sì vedrà cadere tutto e tornare alle urne. Nel frattempo, Antonio Esposito è finito sotto inchiesta per l'ormai famosa intervista al Mattino in cui il presidente della sezione feriale della Cassazione rivelava perché è stata confermata la condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale, prima che

fosse depositata la motivazione della sentenza. Non credo che l’Italia ami l’esecutivo attuale, la sua composizione frutto di una peripezia equilibrista, eppure spazzare di nuovo via un governo in questo momento storico significherebbe accorciare la distanza tra noi e la Grecia. Giocano con fuoco. Anzi mi correggo, giocano con la nostra pelle, e ci guardano ardere al riparo nella loro poltrona trapuntata e salda.

TRIBUNALE OSTIA, SANTORI: “SU PATRIMONIO NIERI DISTRATTO DA CENTRI SOCIALI”

“Vorrei fare un appello al vice sindaco Nieri, che è anche assessore al Patrimonio di Roma Capitale, ma so che non troverebbe alcuna risposta. Il vice di Marino credo sia troppo impegnato a tutelare le occupazioni abusive degli spazi di proprietà comunale da parte dei centri sociali, così come sta avvenendo da prima dell’estate nel casale di Eur Papillo, che non a riflettere sull’ipotesi di una nuova sede di proprietà comunale da proporre al ministro Cancellieri per far spa zio al Tribunale di Ostia. Allora faccio appello alle responsabilità istituzionali del sindaco Marino e auspico a breve un incontro tra il primo cittadino, il presidente della Regione Zingaretti e il mi-

nistro Cancellieri per consentire la proroga e la sopravvivenza della sezione distaccata di Ostia del Tribunale di Roma. E’ fondamentale per un territorio così vasto, importante e critico avere un punto di riferimento sul tema della giustizia e della legalità”, così dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Regione Lazio, facendo seguito all’appello lanciato ieri dal Consiglio del Municipio X e da diversi esponenti dell’Assemblea capitolina teso a sventare la chiusura del Tribunale di Ostia.

dalla prima “TORNA IL LUNEUR” di Marcello Viaggio

Il nuovo Luneur è destinato essenzialmente alle famiglie, alla fascia adolescenziale. Molte delle attrazioni di un tempo torneranno al loro posto come un tempo. L’antro della strega, il trenino delle miniere, il labirinto degli specchi. E soprattutto la Ruota gigante, simbolo del Luneur sui depliant turistici di tutto il mondo. Verrà ripristinato il laghetto, si vedrà se con i giochi acquatici di una volta. Arriveranno nuovi giochi, stand moderni, il teatrino per i ragazzi. Spariranno invece i Rotor e le Montagne russe, troppo pericolose per i giova nissimi. In tutto 34 stand. La struttura sarà interamente videosorvegliata. Si prevedono 500mila visitatori all'anno. L’ingresso sarà unico, si pagherà un biglietto di 10 euro onnicomprensivo di tutte le at trazioni. Decine di migliaia solo a Roma i fan, i nostalgici del Luneur. Come hanno reagito all’apprendere la notizia? Su facebook i commenti sono all’inse gna dell’entusiasmo. Lara si lascia andare: “Evvaiii!”. Mercury: “E’ una delle notizie più belle che abbia letto nell’ultimo periodo.

Sono stra felice, onestamente non mi importa delle montagne russe o dei giochi più pericolosi, il Luneur è fatto sopratutto per i bambini”. Carotina: “Sarà bellissimo anche solo rileggere l'insegna Luneur illu minata :)”. Alessio : “Rivedere la ruota panoramica sarà un emozione unica.. sono 5 anni che la vedo tutti i giorni, spenta... “. Tania: “Che bello, ci venivo da piccola con mio fratello e i miei e da grandina ritiravo le foto sviluppate sotto la ruota bei ricordi.... sono pezzi di cuore ... se riapre porto i miei figli di 22 e 15 anni saranno contenti …. …”. Non manca qualche malumore: “Peccato per le montagne russe, - scrive Arturodebirds - Considerando che vicino Roma hanno aperto Magicland (troppo costoso senza dubbio ma…) dovrebbero pensarci bene dal togliere attrazioni che interessano i più grandi”. Ma per la maggior parte va bene così: “Saranno giochi per bambini? Io qualche giro sulla giostrina me lo faccio lo stesso” assicura Lara. Per il rinnovato luna park dell’Eur è iniziato il conto alla rovescia. Non resta che aspettare: ancora 8 mesi.

VATICANO: LETTERA DEL SANTO PADRE FRANCESCO AL PRESIDENTE PUTIN I paesi del G20 non rimangano inerti di fronte ai drammi che vive già da troppo tempo la cara popolazione siriana

Città del Vaticano - VIS) - Il Santo Padre Francesco ha inviato una lettera al Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin che in questi giorni presiede a San Pietroburgo il Vertice del G20, che raggruppa i Capi di Stato e di Governo delle venti maggiori economie mondiali. "Il contesto attuale, altamente interdipendente, - scrive il Pontefice - esige una cornice finanziaria mondiale, con proprie regole giuste e chiare, per conseguire un mondo più equo e solidale, in cui sia possibile sconfiggere la fame, offrire a tutti un lavoro degno, un’abitazione decorosa e la necessaria assistenza sanitaria. La Sua presidenza del G20 per l’anno in corso ha assunto l’impegno di consolidare la riforma delle organizzazioni finanziarie internazionali e di arrivare ad un consenso sugli standard finanziari adatti alle circostanze odierne. Ciononostante, l’economia mondiale potrà svilupparsi realmente nella misura in cui sarà in grado di consentire una vita degna a tutti gli esseri umani, dai più anziani ai bambini ancora nel grembo materno, non solo ai cittadini dei Paesi membri del G20, ma ad ogni abitante della Terra, persino a coloro che si trovano nelle situazioni sociali più difficili o nei luoghi più sperduti". "In quest’ottica, appare chiaro che nella vita dei popoli i conflitti armati costituiscono sempre la deliberata negazione di ogni possibile concordia internazionale, creando divisioni profonde e laceranti ferite che richiedono molti anni per rimarginarsi. Le guerre costituiscono il rifiuto pratico a impegnarsi per raggiungere quelle grandi mete economiche e sociali che la comunità internazionale si è data, quali sono, per esempio, i 'Millennium Development Goals'. Purtroppo, i molti conflitti armati che ancora oggi affliggono il mondo ci presentano, ogni giorno, una dram-

NUOVA APERTURA DEGLI EDIFICI DEL FORO DELL'ANTICA PRAENESTE

Palestrina - A partire dal 6 settembre riapre al pubblico l’area archeologica degli edifici del Foro dell’antica Praeneste in piazza Regina Margherita, al centro della moderna città di Palestrina. Nei mesi di Settembre e Ottobre sarà possibile visitare la Basilica e il cosiddetto Antro delle Sorti, con lo splendido mosaico dei Pesci, nei giorni di venerdì e sabato nei seguenti orari: a Settembre dalle 9 alle 17.30 e a Ottobre dalle 9 alle 17.

matica immagine di miseria, fame, malattie e morte. Infatti, senza pace non c’è alcun tipo di sviluppo economico. La violenza non porta mai alla pace condi zione necessaria per tale sviluppo". "L’incontro dei Capi di Stato e di Governo delle venti maggiori economie, che rappresentano due terzi della popolazione e il 90% del PIL mondiale, non ha la sicurezza internazionale come suo scopo principale. Tuttavia, non potrà far a meno di riflettere sulla situazione in Medio Oriente e in particolare in Siria. Purtroppo, duole constatare che troppi interessi di parte hanno prevalso da quando è iniziato il conflitto siriano, impedendo di trovare una soluzione che evitasse l’inutile massacro a cui stiamo assistendo. I leader degli Stati del G20 non rimangano inerti di fronte ai drammi che vive già da troppo tempo la cara popolazione siriana e che rischiano di portare nuove sofferenze ad una regione tanto provata e bisognosa di pace. A tutti loro, e a ciascuno di loro, rivolgo un sentito appello perché aiutino a trovare vie per superare le diverse contrapposizioni e abbandonino ogni vana pretesa di una soluzione militare. Ci sia, piuttosto, un nuovo impegno a perseguire, con coraggio e determinazione, una soluzione pacifica attraverso il dialogo e il negoziato tra le parti interessate con il sostegno concorde della comunità internazionale. Inoltre, è un dovere morale di tutti i Governi del mondo favorire ogni iniziativa volta a promuovere l’assistenza umanitaria a coloro che soffrono a causa del conflitto den tro e fuori dal Paese". Il Santo Padre conclude la missiva assicurando le sue preghiere per un esito frut tuoso dei lavori del G20 e chiede a sua volta che si preghi per lui.

AL VIA NUOVA CAMPAGNA DI SOLIDARIETÀ DI SALVAMAMME

INSIEME ALLA REGIONE LAZIO

Campagna di raccolta di vestiario, giochi, libri, materiale per l'infanzia

destinato a 2.000 bambini in difficoltà.

Al via nuova campagna di solidarietà di Salvamamme insieme alla Regione Lazio Prima tappa Albano Laziale, per la raccolta di vestiario, giochi, libri, materiale per l'infanzia L'Associazione Salvamamme, grazie alla Regione Lazio, e in collaborazione con l'Associazione Motociclisti Forze dell'Ordine, lancia una campagna di raccolta di vestiario, giochi, libri, materiale per l'infanzia destinato a 2.000 bambini in difficoltà. Il primo appuntamento è l'8 settembre, dalle 16,00 alle 22,00 a Piazza Mazzini, ad Albano Laziale, nel-

l'ambito della manifestazione Bajocco Festival. Allo stand dedicato alla raccolta di beni per l'infanzia e alla sicurezza del bambino saranno presenti operatori e volontari del Salvamamme e dei Motociclisti Forze dell'Ordine, pronti a informare e formare mamme e papà sul delicato tema della sicurezza stradale e sulle modalità di trasporto dei bambini sulle auto. Sarà inoltre distribuito un depliant con i consigli per affrontare i rischi che i nostri bimbi possono correre tra le mura domesti che e fuori.


www.osservatorelaziale.it

ROMA E PROVINCIA

pag. 3

CIAMPINO, REGOLAMENTO DI CONTI IN STRADA: COLPO DI PISTOLA COLPISCE UN UOMO Si è trattato di un agguato. L’arteria è rimasta chiusa nel tratto dall’ incrocio di via dell'Ospedaletto all’ incrocio con via del Sassone per attività di della polizia giudiziaria.

Angelo Parca

Ciampino - Forse si è trattato di un regolamento di conti il motivo per cui un uomo è stato raggiunto da un colpo di pistola in pieno giorno all’altezza del passaggio al livello di via Laghi a Ciampino. Uno scenario da far west che ha lasciato del sangue sull’asfalto e molti interrogativi. Il proiettile ha colpito in piena spalla la vittima, e vi si è conficcato all’interno. Il 44 enne ferito, è stato trasportato d’urgenza al po liclinico di Tor Vergata. La prognosi è riservata in via cautelativa anche se l’uomo dovrebbe essere fuori pericolo di morte. Ecco come sono andati i fatti: sono circa le 14 quando C.S., nativo di Palermo ma con origini straniere e già noto alle forze all’ordine per via di qualche precedente penale, si trova sulla via dei Laghi, nei pressi del passaggio al livello, intento a raccogliere della ferraglia, insomma a fare accattonaggio dopo essere sceso da qualche minuto da suo furgone. Ad un certo punto un uomo in sella ad una moto, si è avvicinato, ha tirato fuori una pistola e colpito l’uomo con dei colpi al l’altezza della spalla. La vittima è caduta a terra, iniziando a sanguinare. Un automobilista, visto il ferito, ha allertato da subito i soccorsi. Sul posto è intervenuto il comandante della Polizia Locale di Ciampino Roberto Antonelli e la polizia di Marino.La via dei Laghi è rima-

sta paralizzata per oltre tre ore. L’arteria è rimasta chiusa nel tratto dall’ incrocio di via dell'Ospedaletto all’ incrocio con via del Sassone per attività di della polizia giudiziaria. L’ipotesi principale degli inquirenti è che si tratti di un regolamento di conti nel mondo della malavita. A Ciampino gli episodi di sparatoria, soprattutto in strada, per svariati motivi cominciano ad avere una certa frequenza. Lo scorso anno in via Bruxelles successe per motivi di lite familiare, tra genero e suocero. Il 40enne fu ferito grave in via Bruxelles, colpito all' addome davanti a un negozio. L’anno ancora prima, nel 2011, durante una festa di cittadini dell'Est Europa, un commando composto da tre uomini fece irruzione all'interno della discoteca "Vox maris" di Ciampino, aprendo il fuoco all'impazzata e ferendo tre persone, tra cui un trentenne, cittadino albanese con precedenti, raggiunto con un colpo di pistola alla gamba destra. Le indagini condotte dai militari di Castel Gandolfo e da quelli della Tenenza di Ciampino, hanno consentito di raccogliere gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico di un cittadino albanese di 24 anni, già conosciuto alle forze dell'ordine, ritenuto il capo del commando che fece irruzione nella discoteca. Gli stranieri residenti a Ciampino sono oltre 2 mila, in continuo incremento se si pensa che lo scorso anno in meno di 12 mesi sono aumentati di oltre 200 unità.

ROMA, VALLE AURELIA: OPERAZIONE DECORO E PULIZIA A STAZIONE METRO

E MONTE CIOCCI

Durante le operazioni è stata anche rinvenuta una grossa mazza del peso di 5 kg, telefoni cellulari, computer e altro materiale elettronico, su cui la Polizia Locale sta indagando.

Roma - Ieir mattina, intorno alle ore 6, è scattata una vasta operazione volta al ripristino del decoro e della fruizione della Stazione di Valle Aurelia, delle sue aree pertinenziali e degli spazi verdi. Su segnalazione del Gabinetto del Sindaco, il Dipartimento Ambiente ha inviato sul posto squadre dell' AMA Decoro, AMA Cancellazioni, Multiservizi, personale del Servizio Giardini coordinati dalla sezione Pics (Pronto intervento centro storico) agli ordini del comandante Donatella Scafati, e dalla Spe (Sicurezza pubblica emergenziale) del comandante Antonio Di Maggio. Cinquantaquattro uomini in tutto, dotati di un carro officina mobile, un autocarro “ragno” e altri mezzi, hanno operato in tutta l’area per ripristinare decoro e sicurezza per i cittadini che quotidianamente prendono la metro e i mezzi Atac.

In tutto sono state cancellate oltre circa 500 mq di scritte, risistemati 5mila mq di aree verdi ed aiuole, ripuliti sia l'adiacente capolinea, le fermate ATAC e le aree frontali (esterni e corridoi) della fermata della metropolitana di Valle Aurelia. Sono state, inoltre, abbattute 6 baracche abusive presenti sulle pendici del Monte Ciocci ed è stata rimossa la discarica e i rifiuti ingombranti che si erano accumulati durante questi mesi estivi. Terminate le operazioni di bonifica e ripristino del decoro, gli operatori hanno installato nuove reti metalliche e grate di recinzione di accesso alle aree del Monte Ciocci dove erano precedentemente presenti gli insediamenti abu sivi. Durante le operazioni è stata anche rinvenuta una grossa mazza del peso di 5 kg, telefoni cellulari, computer e altro materiale elettronico, su cui la Polizia Locale sta indagando. L’ultimo sgombero e intervento di ripulitura dell’area era stato effettuato nel mese di giugno, mentre l’operazione di questa mattina verrà conclusa entro la giornata di domani.

SAN CESAREO: "UN ORDINARIO ANGUILLARA: AL VIA LA FESTA POMERIGGIO DI FOLLIA"

Un cittadino italiano tenta di rubare l’auto e accoltella alla gola il proprietario. San Cesareo – Panico e sangue in piazza Giulio Cesare, a pochi metri dalla Stazione Carabinieri di San Cesareo, dove R.I.., un 20enne italiano di origine mauriziana, non ha esitato ad accoltellare più volte alla gola s.m., un anziano locale che era appena salito nella sua Audi A3. Il giovane, pur di rapinare la vettura, si è scagliato sulla sua vittima colpendolo alla gola all’interno dell’abita colo. I militari, attirati dalle grida dei passanti, si sono precipitati fuori dalla caserma bloccando immediatamente il soggetto che ancora brandiva

il grosso coltello sanguinante e prestando immediato soccorso alla vittima che veniva trasportata in elisoccorso al Policlinico Umberto primo, dove ha subito un delicato intervento alla vena giugulare. Il malcapitato è tutt’ora in prognosi riservata nella rianimazione del nosocomio capitolino. Il tempestivo intervento di tutti i componenti dell’Arma locale presente in ufficio ha evitato il peggio. Il fermato è stato condotto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.

DI SETTEMBRE 2013 Anguillara - Parte oggi arte la tradizionale Festa di Settembre, la più antica fra le feste di Anguil lara Sabazia. Un fine settimana all’insegna della cultura (musica, teatro, cinema) per festeggiare la fine dell’estate. In programma, come da allegato, il concerto del Trio Bandabardò (venerdì 6 in piazza Magnante), lo spettacolo teatrale Sogno di una notte di mezza estate (sabato 7 Piazza Magnante) e il bellissimo concerto conclusivo di Ginevra Di Marco che con Stazioni lunari attraversa un secolo di musica del Mediterraneo

(domenica 8 piazza Ma gnante). Sabato 7 settembre alle ore 18,00 alla presenza del Sindaco Francesco Pizzorno sarà restituito alla cittadinanza il GIradino dei Pescatori, curato da un gruppo di volontari di Anguillara. Come nella scorsa edizione anche quest’anno il manifesto della Festa si ispira a un manifesto storico rinvenuto nell’Archivio storico: risale al 1921, ed è di ispira zione liberty.

FIUMICINO, ORDINANZA ANTIDE-

GRADO: IN MENO DI UN MESE PIÙ

DI 15 PERSONE MULTATE PER CIRCA 4 MILA EURO

Fiumicino - A meno di un mese dall’ordinanza antidegrado voluta dal sindaco Esterino Montino che vieta tutti i comportamenti che incidono negativamente sulle condizioni di salute, igiene, decoro degli spazi e vivibilità dei cittadini del Comune di Fiumicino e che ledono il bene della sicurezza urbana, sono state già più di 15 le persone sanzio nate per un ammontare di circa 4mila euro. Grazie ai controlli effettuati in questi giorni dagli uomini del Corpo di Polizia locale sono state accertate violazioni su tutto il territorio del Comune di Fiumicino. In particolare, sono state multate dieci persone (per un totale di 300 euro l’una) per omissione di sfalcio periodico di sterpaglie e infestanti secchi in terreni localizzati a Le Vignole, Aranova e Pas soscuro e lasciati in uno stato di abbandono. Altre quattro persone sono state sanzionate (sempre per un ammontare di 300 euro l’una) per aver abbandonato rifiuti ingombranti in strada sia a Maccarese che a Parco Leonardo. In quest’ultima località, inoltre, dopo aver accertato la mancanza di secchioni adibiti alla raccolta differenziata su alcune strade, gli uomini della polizia locale hanno richiesto il loro ripristino così da consentire ai residenti un adeguato conferimento dei rifiuti. “Grazie al prezioso lavoro del Corpo di Polizia locale, delle Guardie nazionali ambientali e dell’associazione dei Carabinieri in pensione – ha dichiarato il sindaco di Fiumicino Esterino Montino –finalmente stanno arrivando i primi impor tanti segnali di cambiamento. Le multe sono senz’altro un deterrente per chi sporca. Il fine settimana scorso ho anche constatato che segni dell’inquinamento nel nostro mare sembrano attenuarsi a Fiumicino, Passoscuro, Fregene, Focene e Maccarese. Stiamo monitorando con l'Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, anche con prelievi notturni, il Canale delle acque basse tra Fregene e Focene. In più continua il tavolo di confronto con il Consorzio di Bonifica dell’Agro Romano per la gestione dei canali, così come con l’Azienda Maccarese e gli stessi Aeroporti di Roma che si sono impegnati a controllare gli scarichi”.


pag. 4

www.osservatorelaziale.it

RIETI E VITERBO

RIETI: ARRIVANO LE LEGGENDE DELLO SPORT INTERNAZIONALE

In Municipio (sabato ore 11.30) Tommie "Jet" Smith e Alberto Juantorena incontrano la Città di Rieti Rieti - Sabato 7 settembre (ore 11.30 Sala consiliare del Comune) il Sindaco Simone Petrangeli e il patron di Rieti Meeting 2013 Sandro Giovannelli terranno una conferenza stampa, aperta anche al pubblico, insieme alle due leggende dello sport internazionale, Tommie "Jet" Smith e Alberto Juantorena, ospiti della Città di Rieti

per partecipare al ricordo che il Meeting (domenica 8 settembre) dedicherà a Pietro Mennea. "E' per me un'emozione grandissima - dichiara il Sindaco Simone Petrangeli - poter ospitare due personaggi straordinari e leggendari come Tommie Smith e Alberto Juantorena che la Città di Rieti ha l'onore di ac-

RONCIGLIONE (VT) LICEO: LUNEDÌ SOPRALLUOGO DEI

cogliere alla vigilia della 43^ edizione del Meeting internazionale di atletica leggera. Smith e Juantorena con le loro gesta hanno scritto un pezzo di storia e contribuito a sollecitare la coscienza civica e sociale di in tere generazioni. Due simboli dello sport che diventa anche impegno civile e sociale".

RIETI, SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ TIRA LE

TECNICI, POI AL VIA IL TAVOLO DI CONCERTAZIONE

SOMME SULLA 1 FESTA PROVINCIALE

zione provinciale si è insediata tre anni e mezzo fa, tutto era fermo e

prima e genesi di tutte le altre scommesse) di essere

Fraticelli: “Ci si dimentica di ricordare che quando questa Amministranon erano state avviate nemmeno le procedure per l’esproprio dei terreni, attivate esclusivamente per espressa volontà di questa Giunta”. Viterbo - E’ tornata a riunirsi la Commissione consiliare per l’Edilizia Scolastica della Provincia di Viterbo al fine di discutere, alla presenza dell’assessore provinciale Giuseppe Fraticelli, della questione legata all’ampliamento del liceo scientifico “Antonio Meucci” di Ronciglione. Alla riunione ha partecipato anche il sindaco del Comune cimino Alessandro Giovagnoli. “Anche questa seduta si è svolta in un clima di piena collaborazione – ha dichiarato l’assessore Fraticelli –, stiamo lavorando in stretta sinergia, maggioranza ed opposi zione. La Provincia, torno a ribadirlo, non ha cancellato nessun finanziamento ed ha la ferma volontà di individuare soluzioni che possano rispondere pienamente alle esigenze di nuovi spazi per il “Meucci”. Soluzioni che intendiamo ricercare insieme all’Amministrazione comunale di Ronci glione ed al dirigente scolastico. Lunedì mattina – rende noto l’assessore - i tecnici del settore effettueranno un sopralluogo a Ronciglione, per verificare come poter dislocare al meglio le aule dell’Istituto, acquisendo ulteriori locali, per migliorare sia l’efficienza quantitativa che qualitativa dell’Istituto. Appena sarà terminata questa attività di verifica, procederemo a discutere nei dettagli, con il sindaco Gio-

VITERBO:

GLI

vagnoli ed il dirigente didattico, gli interventi da effettuare, recependo le necessarie risorse all’interno del finanziamento di circa un milione e mezzo di euro già stan ziato. Ci si dimentica di ricordare – aggiunge Fraticelli - che quando questa Amministrazione provinciale si è insediata tre anni e mezzo fa, tutto era fermo e non erano state avviate nemmeno le procedure per l’esproprio dei terreni, attivate esclusivamente per espressa volontà di questa Giunta”. Infine Fraticelli interviene anche in merito al decreto “del Fare” e alla possibilità di presentare alla Regione progetti di messa in sicurezza delle scuole immediatamente esecutivi. “Questo Assessorato è perfettamente a conoscenza delle opportunità offerte a livello nazionale dal decreto in questione, al punto da aver già presentato alla Regione cinque progetti riguardanti altrettanti istituti della Tuscia, che presentano particolari criticità e necessitano di interventi prioritari ed urgenti. Non stiamo affatto con le mani in mano come qualcuno vorrebbe far credere. Su questa materia – conclude - come già ripetuto più volte, stiamo lavorando in totale unità d’intenti all’interno del Consiglio provinciale, con grande spirito costruttivo e senza posizioni demagogiche ed inutili”.

ARBITRI

Sinistra Ecologia Libertà ha dimostrato (e questa è la

oramai un punto di riferimento. Rieti - Dichiarazione del coordinatore provinciale sulla 1 Festa Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà: La 1 Festa Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà si è chiusa con un bilancio estremamente positivo. Abbiamo tentato più di una scommessa, tutte perfettamente riuscite. Innanzitutto abbiamo tentato a organizzare una festa di partito, in un momento storico non proprio favorevole ai partiti; proprio mentre altri partiti, ben più longevi e molto più strutturati di Sel hanno difficoltà nell’organizzare feste, noi siamo andati in controtendenza. Abbiamo tentato ad organizzare dibattiti di livello, toccando temi anche impopolari, preferendo interloquire con la società, piuttosto che focalizzarci sulle dinamiche interne e sul politicismo. Abbiamo tentato di regalare ai partecipanti spettacoli di qualità, quali una rappresentazione teatrale sulla mafia al Nord, un gruppo emergente locale ed un cantautore folk locale molto famoso nel Nord e Est Europa, ma poco in Italia e nel reatino. Tutte le scommesse le abbiamo vinte.

VITERBESI

DELLE

Agli spettacoli hanno assistito giovani e meno giovani e la cosa assume connotati ancor più che positivi, considerato che non si trattava di un appuntamento fisso e c o n s o l i d a t o Ad alcuni dibattiti hanno partecipato moltissime persone. Sono intervenuti rappresentanti di associazioni, cittadini, amministratori anche politicamente distanti da Sel. Questo significa che c’è voglia di discutere, anche di “litigare”, ma i cittadini vogliono essere protagonisti; vogliono decidere. Se gli si offrono temi concreti, rispondono positivamente. Sinistra Ecologia Libertà ha dimostrato (e questa è la prima e genesi di tutte le altre scommesse) di essere oramai un punto di riferimento. Non solo il partito nato attorno al leader carismatico ma anche un partito fatto di militanti in carne ed ossa, che oramai conta iscritti ed aderenti in quasi tutti i comuni e questo non era così scontato. Il risultato politico inequivocabile è che SEL C’E’! e ci sarà a pieno titolo nelle future partite, a partire dalle prossime elezioni, amministrative ed europee.

CATEGORIE

DI

ECCELLENZA E PROMOZIONE PRONTI PER L’AVVIO DEL CAMPIONATO.

Viterbo - Si è concluso giovedì 29 agosto il raduno di Nemi (Roma) dedicato agli arbitri, osservatori e assistenti di Eccellenza e Promozione a disposizione del Comitato Regionale Arbitrale del Lazio. Tutti gli arbitri, osservatori e assistenti arbitrali di Viterbo hanno superato i consueti test valutativi e hanno reso felice il presidente della sezione di Viterbo Luigi Gasbarri che si ritiene più che soddisfatto del lavoro svolto da questo gruppo in continua crescita. Un grande “in bocca al lupo” dunque all’arbitro di Eccellenza Matteo Centi, agli arbitri di Promozione Stefano Segatori, Ruben Celani, Simone Adriani , agli assistenti arbitrali Mario Santostefano, Mirko Lilli, Marius Sisea, Ilenia Mattiacci, Luigi Zucca, e agli osservatori arbitrali Giuseppe Joncoli, Ennio Mariani, Leonardo Bene-

detti, Salvatore Tripodi, Massimo Stotani, Maurizio Lamoratta, Luigi Robello. Gli arbitri viterbesi si sono a lungo preparati durante tutta la pausa estiva, allenandosi nei percorsi sui Monti Cimini, con

l’obiettivo di ben figurare davanti alla Commissione presieduta da Nazzareno Ceccarelli. La Commissione regionale ha fornito ai ragazzi il materiale e le nuove disposizioni tecniche, per farsi trovare pronti per l’imminente inizio dei campionati reginali. Il raduno, della durata di quattro intense giornate ha visto la presenza anche di Rosario D’Anna componente del Consiglio nazionale dell’AIA insieme a Umberto Carbonari. D’Anna ha sottolineato l’importante crescita collettiva che si può acquisire durante questo tipo di incontri.


www.osservatorelaziale.it

FROSINONE E LATINA

pag. 5

GAETA, NOTTE BIANCA: GRANDI ARTISTI, SPECIAL GUEST STAR, CONCERTI E CABARET IN TUTTA LA CITTÀ

Francesco Facchinetti, Le Iene, Lo Zoo di 105, I Ditelo Voi..... tutti in una notte di fine estate

di Angela Carretta Gaeta (LT) - Sabato 7 settembre 2013, a Gaeta è Notte Bianca. Ritorna l'atteso appuntamento con la notte più divertente e spettacolare dell'anno con un programma di eventi di grande coinvolgimento. La terza edizione della manifestazione, promossa dal Comune e organizzata dall’associazione di promozione culturale e turistica “Gaeta Dinamica” (www.gaetadinamica.it), propone Concerti, Cabaret, Artisti itineranti, percorsi d'Arte e Cultura, che per la prima volta abbracciano l'intera città: tre i palchi dislocati in diverse aree di Gaeta, da cui si esibiranno vere e proprie star del panorama artistico nazionale. "Francesco Facchinetti, Le Iene, Lo Zoo di 105, I Ditelo Voi..... grandi nomi della scena musicale ed artistica italiana... tutti in una notte di fine estate. Perché quest'anno la Notte Bianca il 7 settembre significa anche destagionalizzazione - afferma Dino Pascali collaboratore del Sindaco ai Grandi Eventi - - "continuano così i Grandi Eventi, anche a stagione ultimata. L'obiettivo è creare nuova linfa al tessuto turistico e commerciale, nuovi input all'economia cittadina, proponendo manifestazioni ed eventi in vari periodi dell'anno, non solo in estate. A tal fine l'attuale Amministrazione ha fortemente voluto la Notte Bianca nella città di Gaeta nel mese di Settembre in linea con l'indirizzo politico inaugurato in questo primo anno di mandato attraverso il nuovo brand Gaeta Grandi Eventi, che ha dato il via ad importanti manifestazioni in diversi mesi dell'anno. Altra novità della Notte Bianca 2013 è la scelta diversificata delle location per gli spettacoli che, quindi, abbracceranno tutta la città, da Villa delle Sirene a Via Marina di Serapo fino al Porticciolo Santa Mari. Vi aspet tiamo in tanti per divertirci tutti insieme!". Per il Presidente dell'Associazione Gaeta Dinamica, Cosmo Ciano, "la Notte Bianca 2013 è una sfida: il connubio destagionalizzazione e diversificazione dei luoghi cittadini per i vari eventi, che la caratterizza fortemente può essere la strada vincente

per un appuntamento che vuole contribuire in modo incisivo al risveglio della città. Vogliamo che la Notte Bianca sia una grande Festa per Gaeta e per tutti coloro, ci auguriamo numerosi, che vorranno condividere questo bel momento di musica, arte, divertimento e spensieratezza. Ringraziamo il Comune di Gaeta, la Provincia di Latina, le Forze dell'Ordine, l'Autorità Portuale per il sostegno dato ed i commercianti della città che, con grandi sforzi, hanno partecipato economicamente all ' o r ganizzazione dell'evento." Dalle ore 22.30 sul Palco Serapo (presso i giardinetti comunali): No One Band "The Magical Trip" - Beatles Tribute Band, la più importante cover nazionale dei Beatles propone un concerto che ripercorre la discografia dei Beatles a 50 anni dall'uscita del primo album. Alla stessa ora dal Palco Villa delle Sirene risate a crepapelle con la comicità del trio campano I Ditelo Voi. On stage Palco Molo Sanità (Gaeta medievale) a partire da mezzanotte: 105 Dance Night, dallo Zoo di Radio 105 Alan Caligiuri e Mario Catalano Guest DJ, da "Le Iene e Radio 105" Laura Gauthier ed ancora la performance di"WAP" we are the Presidents DJ Set, Special Guest Star Francesco Facchinetti. Mentre gruppi di artisti itineranti movimenteranno le vie cittadine con sfilate di grande effetto. Si partirà alle ore 18, dalla Spiaggia di Serapo (Lido La Perla) con l'esibizione del Gruppo di Capoeira Soluna, per il 2° Memorial "Antonello Guglietta", che attraverserà Corso Italia, Corso Cavour, Viale Battaglione degli Alpini, Lungomare Caboto raggiungendo così Largo Bonelli e Via Bausan nel Borgo di Gaeta Medievale. Alle ore 19 da Piazza Enrico Tonti il gruppo di artisti itineranti Murga animeranno una sfilata che li condurrà a Piazza Mare all'Arco da dove proseguiranno per Lungomare Caboto. Alle 23.30 i Murga partiranno da Largo Bonelli per esibirsi nelle vie del Centro Storico. Ma la Notte Bianca 2013 a Gaeta sarà anche la lunga Notte dell'Arte e della Cultura: dal pomeriggio di sabato 7 settembre fin quasi al mattino si potranno seguire i percorsi culturali curati dall'Associazione Amici di Gaeta, in collaborazione con varie associazioni culturali cittadine (I Tesori dell'Arte, Centro Storico Culturale Gaeta, I Graffialisti, Ex allievi dell'Oratorio, Novecento). Percorsi dalle tappe coinvolgenti nei Musei e nelle più antiche e prestigiose Chiese della città (compresa la suggestiva Cripta del Duomo di S. Erasmo), aperti in via straordinaria sino a notte fonda, in Via Indipendenza con l'Open Gallery Indoor, e a Largo Caserta - Gaeta Medievale, alle ore 21, per un appuntamento da non perdere con "Gaeta Racconta: Il tempo delle donne: un altro genere di storie" a cura di Aphorism.it, e Associazione Tutto un altro genere. Da ricordare anche alle ore 23.30 il duetto per 1° e 2° violino di Ylenia De Meo e Roberta Cardinale presso la chiesa del Rosario, in Via Aragonese. Il via alla Notte Bianca venerdì 6 settembre con il concerto di apertura della INRI Band alle ore 21 dal Palco Serapo. La lunga notte si concluderà domenica mattina quando dalle ore 6 al Mausoleo Munazio Planco si potrà fare colazione aspettando il sorgere di un nuovo giorno.

FROSINONE: RIUNIONE STRAORDINARIA DEI SINDACI SU

RIORGANIZZAZIONE ASL

Frosinone - Riunione importante per la sanità. Nel pomeriggio del 5 settembre, nella sede del Comune di Frosinone, si è svolta una riunione tra il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, quale presidente della conferenza sanitaria provinciale, il commissario della Asl Vincenzo Suppa, il Sindaco di Sora Ernesto Tersigni, il vice sindaco di Alatri Fabio Di Fabio, Antonio D’Alatri e Tonino Scaccia sempre per il Comune di Alatri, il tutto d’intesa con il sindaco di Cassino Golini Petrarcone, che non ha potuto partecipare per concomitanti impegni istituzionali. La riunione di lavoro, che coinvolgeva i sindaci delle quattro realtà in cui sono presenti gli ospedali in provincia di Frosinone, si è resa necessaria allo scopo di preparare la conferenza dei sindaci che si terrà giovedì 12 settembre, alle 15, nella sala convegni della Asl, per analizzare la nuova proposta che il commissario, gen. Vincenzo Suppa, ha formulato dopo il rigetto della prima bozza dell’atto aziendale. La nuova soluzione, da valutare da parte dei sindaci, consisterebbe nel creare un unico polo ospedaliero integrato con quattro sedi distinte, una per ogni ospedale, e quindi, oltre a Frosinone, Alatri, Sora e Cassino, ognuna con un Dea di I livello, con struttura semplice, insieme al Dea di I livello del capoluogo, quale strut tura complessa.

In particolare, oltre alla previsione di un numero dedicato di posti letto per la Cardiologia interventistica nella sede di Frosinone, ad Alatri verrebbero aggiunti 21 posti letto di lungodegenza, 15 di orto geriatria, 20 di day surgery multidisciplinare, con un sensibile aumento delle unità disponibili. A Sora e a Cassino verrebbero assegnate una serie di specializzazioni, volte ad evitare la duplicazione dei reparti nelle altre sedi, permettendo investimenti esclusivi, in campo sanita rio, sulle singole realtà. L’alternativa a tale nuova proposta rimarrebbe quella dei due poli ospedalieri Frosinone-Alatri e Sora-Cassino, già oggetto di bocciatura da parte della conferenza dei sindaci. A tali due opzioni, secondo le indicazioni di alcuni sindaci, potrebbe aggiungersi la terza, che prevederebbe la ristrutturazione dell’Asl in quattro distinti ospedali, ognuno con la propria autonomia funzionale, con il rischio, però, in mancanza di modifica del decreto regionale 80/2010 e del decreto Balduzzi, di non rispettare i parametri minimi attualmente imposti dalla normativa regionale, e con il conseguente pericolo di chiusura, nei prossimi anni, di quelle strutture che non dovessero raggiungere i requi siti organizzativi richiesti. “Una proposta di tali dimensioni” ha commentato il Sindaco Nicola Ottaviani “ha bisogno di essere portata

all’attenzione di tutti i sindaci nella relativa assemblea, ove sarà possibile valutare le tre proposte attualmente sul tavolo, in funzione di una corretta ed adeguata efficienza sanitaria, che tenga conto delle esigenze complessive del territorio. Ecco perché dopo il tavolo di lavoro di oggi, sarà opportuno attendere l’esito del pronunciamento dell’assemblea dei sindaci, fissata per la prossima settimana”.

6 settembre 2013  

L'OSSERVATORE LAZIALE - QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE - WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you