Page 1

L ’ osservatore laziale QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE Domenica 26 Maggio 2013

Anno II Numero 71

Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

ENOGASTRONOMIA, RICCI: “CANTINE APERTE BELLISSIMA INIZIATIVA”

"Cantine Aperte è una bellissima iniziativa che non solo apre le porte al pubblico, ma favorisce un contatto diretto tra produttori, enoturisti e appassionati del vino, promuovendo i prodotti tipici del nostro territorio. In questa direzione e utilizzando questa sinergia la giunta Zingaretti sta lavorando per valorizzare la produzione di qualità, guardando al mercato e incentivando le potenzialità del nostro sistema produttivo. L'agricoltura può e deve diventare il volano per la ripresa economica della nostra regione".Lo dichiara in una nota l'assessore regionale all'Agricoltura, Caccia e Pesca, Sonia Ricci.

CONSUMI K.O. CON AUMENTO DELL’IVA

L'AUMENTO DELL’IVA ORDINARIA DAL 21 PER CENTO AL 22 PER CENTO

SCATTERÀ DAL PRIMO LUGLIO PER ALCUNI PRODOTTI DI BASE

L’editoriale

Vino e consumi verranno messi KO con l’aumento dell’Iva. L'aumento dell'Iva avrà un ulteriore effetto depressivo sui consumi di vino, dopo il crollo record del 7 per cento degli acquisti familiari fatto segnare nel primo trimestre del 2013. E' la Coldiretti a lanciare l'allarme in occasione di Cantine Aperte, in vista del primo luglio, quando, se non interverranno modifiche, l'Imposta di valore aggiunto passera' dal dal 21 al 22 per cento su alcuni prodotti tra cui, appunto, il "nettare di bacco". L'aumento dell'aliquota rischia sottolinea la Coldiretti - di dare il colpo di grazia agli acquisti sul mercato nazionale che sono scesi al minimo storico dall'Unita' d'Italia. “Occorre scongiurare l’aumento dell’aliquota Iva previsto per il primo di luglio 2013 per evitare ulteriori effetti depressivi sulle vendite che al dettaglio sono già crollate del 3,8 per cento nel primo bimestre dell’anno, con un calo del 2,9 per cento per gli alimentari e del 4,3 per cento per i non alimentari”. E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti, Sergio Marini, all’assemblea di Giovani Impresa Coldiretti, in riferimento alle dichiarazioni del sottosegretario all'Economia, Pierpaolo Baretta, secondo il quale il governo avrà “un mese complicato per trovare le risorse che consentano di evitare l'aumento dell'Imposta di valore aggiunto.

E' LUI O NON E' LUI? CERRRTO CHE E' LUI

di Alberto De Marchis

S e c’è qualcuno che meritereb-

be un bel tapiro da Staffelli quello è Ezio Greggio. Nell’ambito della caccia ai furbetti è finito nella rete un volpino? «Ma per favore! Da oltre 20 anni risiedo a Monaco, come tutti sanno, e quando lavoro in Italia pago le tasse dal primo all'ultimo centesimo. Si tratta di una non notizia; il volpino non sono io, e parafrasando Totò: io pago, io pago!». Una villa in Brianza però la residenza a Monte Carlo. Greggio, storico conduttore di Striscia la Notizia è finito sotto inchiesta dei Pm di Monza. Il fisco ritiene che la residenza nel paradiso fiscale monegasco sia in realtà di comodo, in quanto il conduttore è impegnato buona parte dell’anno negli studi di Cologno Monzese e non certamente non lo si trova tutti i giorni a fare il pendolare Montecarlo – Milano e viceversa. Il suo contratto con Striscia scadrà il prossimo agosto e dovrà essere ridiscusso. L’azienda per il momento non parla e neppure difende a spada tratta il proprio conduttore che nel frattempo cinguetta la sua estraneità ai fatti.

Continua a pagina 2

VISITA PASTORALE DEL PAPA IN ELICOTTERO A PRIMA PORTA, IN QUELLA CHE UN TEMPO FU UNA COMUNITÀ FRANCESCANA ALLE PORTE DI ROMA...

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

L.P. - Queste le sue prime parole: Cara prima sentinella, cara seconda sentinella, carissime sentinelle (Il Papa se la ride, n.d.r.) mi questo che tu hai detto che la periferia ha un senso negativo ma anche un senso positivo, tu sai perché ? Perché la realtà d’insieme si capisce meglio, non dal centro ma dalle periferie. Si capisce meglio anche per questo che tu hai detto di diventare sentinelle. Ti ringrazio per questo ufficio, per questo lavoro, di essere sentinelle. Ringrazio anche l’accoglienza, in questo giorno di festa. Qui ci sono dei preti che voi conoscete bene, e che sono i due segretari del Papa, il Papa che è in Vaticano (Il Papa parla divertito, n.d.r.)… oggi è venuto il Vescovo qui, hi hi hi ! Questi 2 preti lavorano bene (applausi dai fedeli in festa, n.d.r.), uno padre Alfred oggi fa la concorrenza, l’anniversario della sua ordinazione sacerdotale, 29 anni, un applauso a lui, è…!!! Preghiamo per lui… e chiediamo almeno altri 29 anni, è vero ?! (applausi, n.d.r.) E così cominciamo la messa, con spirito di pietà, in silenzio, pregando tutti insieme, per tutti (silenzio e raccoglimento, n.d.r.)

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

PRIMO PIANO

L’osservatore laziale

ROMA: LA PROVINCIA AL FORUM DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI 2103

La Provincia di Roma partecipa al Forum PA 2013. La manifestazione si svolgerà nella Capitale, dal 28 al 30 maggio 2013, dalle ore 9.00 alle ore 18.00 presso il Palazzo dei Congressi, Piazzale John Fitzgerald Kennedy, 1. All’interno del Forum della Pubblica Amministrazione lo stand dell’Amministrazione provinciale è il n. 20 D. Il tema guida del Forum 2013 è “Il Paese alla sfida della trasparenza”. Presso lo spazio allestito dalla Provincia di Roma si terranno numerosi ed articolati incontri, su differenti aree d’intervento dell’Amministrazione. Da segnalare, tra l’altro, che per la Provincia di Roma il progetto "Semplificazione e trasparenza del rapporto tra P.A. e cittadini/imprese nel settore dei lavori pubblici, con particolare riferimento alle Procedure ristrette semplificate (PRS) ed alle procedure di

Competizioni & Gare

ESERCITO

ITALIANO,

Somma urgenza (SU) " stato selezionato tra "10x10 Storie di qualità" e sarà presentato durante il convegno "10 Storie si raccontano” nell'ambito di FORUM PA 2013 nel pomeriggio del 30 maggio dalle ore 14.00 alle ore 16.00. La premiazione, con la consegna del diploma di merito, avverrà a seguito del Convegno Conclusivo (30 maggio dalle ore 17:00) che prevede la presenza, tra gli altri, dei Ministri Gianpiero D'Alia e Graziano Delrio, del Viceministro Antonio Catricalà, del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Filippo Patroni Griffi e del Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. Inoltre, il progetto verrà illustrato più dettagliatamente nel corso di un seminario presso lo stand della Provincia di Roma mercoledì 29 maggio, ore 15,00-15,40.

SECONDO

PODIO

Continua dalla prima pagina

L'aumento dell’Iva ordinaria dal 21 per cento al 22 per cento scatterà dal primo luglio per alcuni prodotti di base come il vino che - conclude la Coldiretti - deve già fronteggiare un drammatico calo degli acquisti familiari che sono scesi del 7 per cento nel primo trimestre del 2013 dove aver raggiunto nel 2012 il livello di consumi interni più basso dall’Unità d’Italia a 22,6 milioni gli ettolitri nel 2012”.

CONSECUTIVO

ALLA

81a

EDIZIONE DEL CONCORSO IPPICO INTERNAZIONALE DI PIAZZA DI SIENA

Roma - Nella seconda giornata dell’81° CSIO Fixdesign Horse Riding di Piazza di Siena il Caporal Maggiore Lucia Vizzini su un fantastico Loro Piana Lismeen Lancer concede un bis al pubblico. Ieri sera, nel premio nr. 6 - Trofeo LAND ROVER categoria a tempo 1.50 mt., disputato in notturna sotto l’illuminazione artificiale dell’ovale romano, l’amazzone militare ha conquistato nuovamente il podio nella prestigiosa competizione internazionale con uno splendido secondo posto, con un percorso di 58,68” senza sbavature, alle spalle dell’inglese Scott Brash, già campione ai giochi olimpici di Londra 2012. Questo risultato, unitamente al precedente secondo posto ottenuto giovedì sera, nel Premio nr. 3 – Trofeo IZI PLAY, conferma l’affiatamento e l’ottimo momento di forma del binomio, soprattutto su tracciati veloci. I brillanti risultati fin’ora conseguiti, permettono alla Vizzini di accedere alla finale del Gran Premio Roma, two rounds 1.60 mt. di domani pomeriggio. L’atleta dell’Esercito sarà di nuovo in pista stasera nello Small Tour Final – Trofeo MAG JLT CSIO 1.50 mt. Class 9 con Loro Piana Quinta Roo.

Convegni & Conferenze

VELLETRI, SUCCESSO DI “PASSITO CHE PASSIONE”

Velletri (RM) - Si è tenuto alcuni giorni fa, nella splendida cornice del ristorante Casale della Regina di Velletri, il workshop con degustazione “Passito: che passione”, organizzato dal Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura in collaborazione con l’Assoenologi Lazio-Umbria e con il sostegno di Sartorius Stedim. L’evento, a cui vi hanno preso parte Enologi e operatori del settore provenienti da tutta Italia, ha gettato le basi per un approfondimento del tema dei vini passiti che ha coinvolto direttamente l’Unità di ricerca per le produzione enologiche dell’Italia centrale del CRA, con sede proprio a Velletri, la quale ha messo a punto una serie di sperimentazioni su diversi vitigni autoctoni di varie regioni e su alcuni vitigni internazionali. Hanno introdotto l’argomento la Dottoressa Simonetta Moretti del CRA-ENC di Velletri e l’enologo Paolo Peira, segretario sella sezione Lazio-Umbria, in rappresentanza del presidente

PRESENZE

di Assoenologi Riccardo Cotarella che non è potuto essere presente all’evento. Gli interventi tecnici che si sono succeduti hanno visto protagonisti il Professore Fabio Mencarelli l’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo (Gestione e controllo delle uve in appassimento) ed il Dottore Domenico Tiberi (Vinificazione di uve passite) ed il Dottore Paolo Pietromarchi (Tecniche innovative di filtrazione dei vini passiti dolci) dell’Unità di Ricerca del CRA di Velletri. Le nuove tecniche messe a punto dal CRA-ENC riescono ha risolvere in maniera egregia i problemi legati alla produzione dei vini passiti: in particolare l’appassimento delle uve in celle a bassa temperatura e con circolazione dell’aria forzata permette di conservare ed esaltare gli aromi primari delle uve, mentre con le tecniche innovative di filtrazione si ottengono vini limpidi e longevi senza ricorrere ad aggiunte di stabilizzanti. Al termine del workshop,

AL

WORKSHOP

concluso dall’enologo Roberto Pagliarini con un intervento sul mercato dei vini passiti in Italia e all’estero, si è passati alla degustazione partecipata di sei vini passiti realizzati dal CRA-ENC Unità di ricerca per le produzioni enologiche dell’Italia centrale di Velletri con uve Bellone, Sauvignon Blanc, Trebbiano, Cesanese e Nebbiolo. Ha chiuso i lavori il Direttore dell’Unità di ricerca di Velletri Dottor Gaetano Ciolfi che ha invitato tutti a contribuire con i propri suggerimenti all’indirizzo della ricerca e allo sviluppo di progetti in cui pubblico e privato possano trovare la perfetta sinergia. I risultati della sperimentazione sui passiti svolta a Velletri, sia sui vitigni autoctoni locali (ma anche del nord come il Nebbiolo), sia su quelli internazionali come il Sauvignon Blanc, pongono a disposizione degli enologi presenti validi strumenti per ampliare la gamma dei prodotti delle aziende nelle quali lavorano, allo scopo di conquistare nuovi mercati.


ROMA E PROVINCIA

L’osservatore laziale

OSTIA, MANIFESTAZIONE CONTRO

LA VIOLENZA SULLE DONNE: UN

FIORE PER MICHELA E LE ALTRE DONNE Ostia - Dopo il flash Mob “Rompiamo il

silenzio. Un fiore per Michela e le

altre” ,le donne scendono di nuovo in

BRACCIANO: I NUMERI DEL CONSUNTIVO 2012 ILLUSTRATI

DALL’ASSESSORE

CLAUDIO CIERVO

piazza. L’associazione Punto D, pro-

motrice del Flash Mob del 21 aprile

scorso e il Coordinamento delle donne

del

municipio

X,

lanciano

la

Manifestazione “Mai più!”, per dire

basta alla violenza di genere e al

femminicidio. La violenza contro le

donne non è un’emergenza né una que-

stione privata. E’ un fenomeno strut-

turale che esige una responsabilità

politica e come tale va affrontato,

attraverso una pianificazione a lungo

termine di politiche finalizzate alla

prevenzione,

alla

protezione

delle

vittime e alla punizione dei colpevo-

li, mediante il rifinanziamento e la

diffusione territoriale dei centri e

degli

sportelli

ratifica

della

antiviolenza,

la

Convenzione

di

Istanbul, la formazione degli opera-

tori sanitari, degli agenti di poli-

zia, dei carabinieri e di tutte le

istituzioni preposte. Ma anche attra-

verso iniziative di sensibilizzazione

e

prevenzione

degli

abusi,

nelle

scuole e nei territori. Per tutto que-

sto, si è deciso di scendere in piazza, sabato 1° giugno. Un lungo corteo,

una

marcia

alla

quale

prenderanno

parte donne e uomini, associazioni,

artisti, rappresentanti della società

civile. L’idea è quella di lanciare

una

vera

e

propria

staffetta

“Mai

più!” che da Ostia tocchi tutte le

città italiane. Durante e al termine

della

manifestazione

interventi

esibizioni

sono

previsti

artistiche

al

femminile e iniziative teatrali. Le

studente di alcuni licei del terri-

torio reciteranno alcuni stralci di

Ferite a morte, di Serena Dandini. Facciamo

sentire

urliamo Mai più!”.

la

nostra

voce,

CLAUDIO CIERVO

Bracciano - Rispetto del Patto di Stabilità, un avanzo di amministrazione di 733mila euro, aumento delle percentuali di copertura delle spese di alcuni servizi alla persona come la mensa scolastica, lieve flessione della spesa per il personale rispetto al 2011, un aumento dell’indice dell’autonomia impositiva, notevole calo dei trasferimenti statali. Sono questi alcuni dati del Rendiconto Finanziario per l’Esercizio 2012 discusso ed approvato dal Consiglio comunale di Bracciano nel corso dell’ultima seduta del 21 maggio scorso. “Riguardo le entrate – ha sottolineato nella sua relazione l’assessore al Bilancio Claudio Ciervo - l'indice di autonomia finanziaria è aumentato passando dall'83,04 per cento del 2011 all'88,37 del 2012. Ciò essenzialmente per la nuova entrata dell'Imu accertata per circa 5 milioni e mezzo di euro e completamente incassata a febbraio 2013. La sua introduzione ha tuttavia - ha aggiunto Ciervo - ha comportato una diminuzione dell'incasso dell'addizionale Irpef comunale sui redditi fondiari relativi ad immobili non locati, oltre che del Fondo sperimentale del riequilibrio con tagli evidenti nei trasferimenti erariali scesi da 74,72 euro per abitante del 2011 a 25,63 euro per abitante nel 2012. Maggiori entrate si sono registrate inoltre per l'addizionale comunale Irpef, da 1 milione e 616mila euro circa a un milione 736mila euro circa del 2012. E' cresciuto inoltre - ha com-

VALMONTONE, L'ASSESSORE CIVITA VISITA TUTTE LE CRITICITÀ DA RISOLVERE

pag. 3

Valmontone - Dopo l’inconveniente che, lunedì scorso, ne aveva impedito la partecipazione ad un convegno, l’assessore regionale ai trasporti, all’urbanistica ed ai rifiuti, Michele Civita, ha fatto questa mattina visita a Valmontone. Insieme al candidato sindaco Alberto Latini ha potuto vedere da vicino alcune delle situazioni più critiche di Valmontone, quelle sulla cui soluzione sarà fondamentale anche il sostegno della Regione Lazio: tra questi la strada che passa alle spalle di Palazzo Doria, gli alloggi popolari in costruzione al Villaggio Rinascita, i parcheggi della stazione ferroviaria e un serio servizio di raccolta differenziata su tutto il territorio comunale. Basito per come sono state gestite alcune vicende, Civita è andato via salutando Alberto Latini e gli amici di Valmontone.

AL

BILANCIO

mentato Ciervo - l'indice di autonomia impositiva dal 51,20 per cento del 2011 al 59,52 per cento del 2012. Un calo dell'entrate è imputabile sostanzialmente ai proventi della farmacia comunale scesi da 1.597.841,89 del 2011 a 1.223.464,10 del 2012. Diminuzione inoltre di 66mila euro dell'introito dovuto da altri Comuni che conferiscono alla discarica a seguito dell'introduzione della raccolta differenziata porta a porta. L'esercizio - ha detto ancora l'assessore Ciervo - ha registrato la positiva riduzione dell'indice di indebitamento pro-capite passato da 1373,77 euro del 2011 a 1320,09 euro del 2012 ciò anche al fatto che nel 2012 non sono stati contratti nuovi mutui". Per quanto riguarda le uscite Ciervo ha parlato di una diminuzione delle spese per il personale scese da 4.139.299,93 del 2011 a 4.124.288,54 del 2012. Per lo smaltimento dei rifiuti – ha aggiunto Ciervo – la spesa complessiva è stata di 2.671.755 euro. Tra le spese 53mila euro per custodia cani randagi e per interventi chirugici a gatti randagi oltre a 77mila euro circa per i Servizi di Protezione Civile”. In riferimento ai servizi dell’ente a domanda individuale “il livello di efficacia ed efficienza – ha sottolineato Ciervo – si è mostrato soddisfacente in particolare per la mensa scolastica con una percentuale di copertura di spese del 67,36 per cento”. Nella discussione che è seguita i consiglieri di minoranza, tra i quali Pezzillo e Elena Carone Fabiani hanno messo in evidenza, spostando il dibattito sull’attuale fase di crisi della Bracciano Ambiente, sui 955mila euro di debiti fuori bilancio dovuti alla multiservizi facendo riferimento anche ad un passaggio della relazione del collegio dei revisori dei conti in cui si parla di “un potenziale squilibrio finanziario”. Prima dell’approvazione del conto consuntivo il sindaco, sottolineando tra le altre cose il parere favorevole nel suo complesso dell’organismo dei revisori dei conti, ha ribadito la convocazione a breve di un Consiglio comunale aperto nel corso del quale il Consiglio comunale darà i suoi indirizzi nella gestione futura della multiservizi comunale.

MARINO: ESCE PER ANDARE A

GIOCARE ALLE SLOT MACHINE

LASCIANDO IL FIGLIO DI 18 MESI SOLO IN CASA.

Marino - Ha lasciato il figlio solo in casa – un bimbo di 18 mesi per andare a giocare alle slot-machine. La donna, una 31enne cittadina rumena, è stata denunciata dalla Polizia per il reato di abbandono di minore. L’episodio è accaduto nel primo pomeriggio del 24 maggio a Marino, presso un’abitazione di via delle Valli, quando i vicini, sentendo il pianto ininterrotto di un bambino, hanno avvertito le Forze dell’Ordine. Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti del Commissariato di Marino; data la situazione d’urgenza – il pianto del bambino si udiva anche in strada – hanno forzato la porta d’ingresso e con l’ausilio dei Vigili del Fuoco sono riusciti ad entrare. Il bimbo si trovava sul letto in lacrime; controllato e visitato da personale del 118 – appositamente in precedenza allertato – è stato trovato in buone condizioni di salute. I poliziotti del Commissariato – coordinati dal dr. Valter Di Forti – si sono poi mesi alla ricerca dei genitori. Dai primi accertamenti, anche ascoltando le testimonianze dei vicini, si è potuto apprendere che il padre – un operaio - come di consueto era al lavoro; mentre la madre, che dove prendersi cura del piccolo, era andata a giocare alle slot-machine in un locale poco distante da casa. La donna pertanto appena rintracciata, è stata accompagnata preso gli Uffici di Polizia e denunciata per abbandono di minore.


pag. 4

RIETI E VITERBO

L’osservatore laziale

Salute & Sanità

TARQUINIA (VT), OSPEDALE E OSTETRICIA RIMANGONO APERTI

Tarquinia (VT) «L’ospedale e ostetricia rimarranno aperti». Lo affermano il sindaco Mauro Mazzola e il consigliere comunale con delega alla sanità Elisa Valeri, in seguito ad alcuni IL SINDACO MAZZOLA CON IL articoli apparsi CONSIGLIERE COMUNALE VALERI sulla stampa locale. Il primo cittadino ha incontrato il commissario straordinario dell’AUSL di Viterbo Luigi Macchitella, che ha sottolineato come, in base al decreto 80 sulla riorganizzazione della rete ospedaliera laziale, il presidio di Tarquinia sia in attivo e come la Regione Lazio non intende modificare il provvedimento. Il consigliere comunale Valeri invita invece a non creare inutili allar-

mismi su ostetricia, che possono portare a una pesante diminuzione del numero degli utenti. «Di fronte a questa crisi occorre fare tutti dei sacrifici. - afferma il sindaco Mazzola - Bisogna usare il buon senso, senza guardare agli interessi singoli. Se necessario, è una scelta condivisibile spostare il personale per non pregiudicare il funzionamento dei reparti. Le altre ipotesi emerse in questi giorni non sono plausibili, perché non si può privilegiare questa o quella zona della provincia». «Il decreto regionale 80 è molto chiaro. - afferma il consigliere comunale Valeri Occorre quindi evitare di paventare la chiusura dei reparti e generare paura tra i cittadini. Ostetricia, che rappresenta un’eccellenza, rimarrà aperta così come ortopedia. Svolgono un servizio essenziale per Tarquinia e per i comuni limitrofi, grazie anche alla professionalità del personale che vi lavora. Il sistema sanitario è in crisi a livello nazionale così come quello regionale ed è necessario da parte di tutti il massimo impegno. L’Amministrazione lavora per garantire il potenziamento delle unità operative del presidio e il sindaco Mazzola è in contatto costante con i vertici dell’AUSL di Viterbo».

Eventi & Manifestazioni

TUSCIA, PREMIO "ROMA": FORMAGGI E PANE SUL PODIO

Ottima performance dei maestri fornai e caseari della provincia di Viterbo al Premio “Roma” Viterbo - Le aziende della provincia di Viterbo hanno ben figurato al Premio Roma, il prestigioso concorso regionale e nazionale dedicato ai migliori formaggi e pani, organizzato dall’Azienda Romana Mercati della Camera di Commercio di Roma in collaborazione con Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Viterbo. Nella suggestiva cornice del Tempio di Adriano questa mattina sono stati consegnati alle imprese viterbesi i seguenti premi: - Formaggi, sez. Roma, tipologia Ovini stagionati: 3° classificato a I Buonatavola Sini con Pecorino Romano del Lazio Dop; - Formaggi, sez. Lazio, tipologia “Ricotta”: 1° classificato alla Fattoria Faraoni con la Ricotta vaccina; - Formaggi, sez. Nazionale, tipologia a “Crosta Fiorita”: 2° classificato all’Azienda Agricola Monte Jugo con lo Stracchinato; - Pani, sez. Nazionale, tipologia “Pane Senza

Eventi & Manifestazioni

RIETI,

POSSIBILE

PEGGIORAMENTO

RINVIATE LE INIZIATIVE

Rieti - A causa del possibile peggioramento delle condizioni meteorologiche il Comune ha deciso di rinviare tutte le iniziative all'aperto di "Rieti città amica dei bambini", previste. Gli eventi si terranno sabato e domenica prossima (1-2 giugno) negli stessi orari. Nella giornata di ieri è stato comunque possibile partecipare a diverse attività ludiche al coperto. Sempre ieri mattina dalle ore 10,30, alle Officine della Fondazione Varrone Alessandro Cavoli ha tenuto una conferenza su "Teatro e sport". Nel pomeriggio sempre di ieri, presso la scuola di inglese The English Gym, in vicolo Arilaci 7/9, si sono

Sale”: 1° classificato a I Fornai con il Pane toscano senza sale; 2° classificato al Panificio Morelli con il Pane sciapo; - Pani, sez. Nazionale, tipologia “Biscotteria Dolce Secca da Forno”: 3° classificato a Nepi Pan con la Ciambellina al vino. “E’ sempre emozionante – ha commentato Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio di Viterbo – partecipare alla gioia degli imprenditori quando sono chiamati per essere premiati, tanto più in una fase in cui le imprese ce la mettono tutta per emergere e hanno bisogno anche di raccogliere soddisfazioni per il loro lavoro. Colgo l’occasione per sottolineare che salire sul podio del Premio Roma è un’affermazione importante nel segno della tipicità, della qualità e dalla sana alimentazione in quanto alimenti base della dieta mediterranea”.

CONDIZIONI

METEOROLOGICHE:

"RIETI CITTÀ AMICA DEI BAMBINI"

tenuti i laboratori in lingua inglese di cucina di The Gingerbread man (omino di marzapane). Mentre alle 16, presso il Museo Civico, c'è stato il laboratorio "Arte e artista" a cura di Riarte. Proseguendo alle 17 nei locali della Fondazione Varrone, in largo San Giorgio, Musikè dove si sono tenute due lezioni concerto, il primo per i bambini da 0 a 3 anni e alle 18.15 per i bambini dai 3 ai 5 anni. Infine la giornata di ieri si è conclusa alle ore 21 al teatro Flavio Vespasiano "Rieti Magica – maghi di classe" lo strabiliante spettacolo di magia a cura di Masters of Magic e Club Magico

Laziale, l'ingresso è gratuito con prenotazione in corso al botteghino del Teatro. Oggi, 26 maggio, dalle ore 15 alle 17, presso il Chiostro di Sant'Agostino, resta programmato l'evento "Previeni i rifiuti, cambia la vita!", a cura dell'Associazione Postribù, e il Baratto dei giochi a cura di Rieti Virtuosa. Alle ore 17 "Nel buio della notte" spettacolo teatrale dell'Istituto Magistrale presso il Teatro Flavio Vespasiano. Alle ore 21, sempre al Teatro Flavio Vespasiano, "In... canto italiano" concerto dell'Istituto Magistrale. L'iniziativa "Bicincittà", prevista per oggi, è stata rinviata a domenica 2 giugno.


FROSINONE E LATINA

L’osservatore laziale

Lavori Pubblici

CASSINO

(FR),

PETRARCONE:

INAUGURATA

PISTA DI ATLETICA "PIETRO MENNEA"

Cassino (FR) - "La realizzazione della nuova pista 'Pietro Mennea', che oggi inauguriamo, è stata una sfida certamente non semplice, ma che abbiamo affrontato con grande tenacia e con l'idea, che si è fatta sempre più largo nella nostra testa, che 'partecipare' non era sufficiente. Bisognava fare di tutto per vincere." Facendo chiaro riferimento alla massima di De Cubertain, il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha aperto la cerimonia di inaugurazione della nuova pista di atletica intitolata all'indimenticato Pietro Mennea e dell'annesso viale d'accesso che ricorda la figura di Pietro De Feo, pioniere dell'atletica in provincia di Frosinone. "Abbiamo sempre detto che Cassino e questa Amministrazione – ha continuato il sindaco – si sarebbero fatte trovare pronte per l'importante appuntamento dei Campionati Nazionali Universitari ed oggi possiamo dire che così è stato, attraverso la realizzazione di un progetto che fa del nostro impianto comunale un vero e proprio fiore all'occhiello per quanto concerne l'attività sportiva e che ha visto la trasformazione di un luogo dedicato esclusivamente al calcio in un centro sportivo dove sarà possibile praticare anche le altre discipline atletiche; questo è stato possibile anche grazie al lavoro portato avanti in maniera sinergica con l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. La decisione di intitolare la nuova pista di atletica al grande Pietro Mennea non credo abbia bisogno di spiegazioni, tuttavia voglio ricordare che proprio su una di queste corsie il 22 marzo del 1983 'la freccia del sud' ha stabilito il record, ancora imbattuto, dei 150 metri piani con un tempo di 14,8 secondi. Non credo occorra aggiungere altro per motivare questa scelta che non vuole essere un'iniziativa isolata, ma l'inizio di un progetto che mira a ricordare, in questa che possiamo definire la nuova città dell'atletica di Cassino, tutti i personaggi legati alla storia della città che si sono distinti nelle discipline sportive. Di qui la volontà di intitolare il viale di accesso alla pista a Pietro De Feo, altro grande protagonista della storia sportiva cassinate e vero e proprio pioniere dell'atletica nella nostra

LA

pag. 5

NUOVA

provincia. Un uomo la cui vita è stata sempre contrassegnata dall'amore per lo sport inteso soprattutto come funzione educativa basata sul rispetto delle regole e che ha contribuito alla crescita di sportiva della nostra città. È stato proprio grazie a lui, infatti, che è nata 'L'Atletica Cassino', prima società della provincia di Frosinone e fucina di talenti, diversi dei quali, tra cui solo per citarne due Franco Fava ed Elisa Rea, hanno poi vestito la maglia azzurra, raggiungendo risultati eccezionali." Nella parte conclusiva del discorso, il primo cittadino ha voluto focalizzare la propria attenzione sull'importanza di utilizzare in modo sano il denaro pubblico. "Credo che la nuova pista di atletica – ha concluso il sindaco – sia uno dei migliori esempi di impiego di risorse pubbliche. Quando i soldi pubblici, infatti, vengono spesi per quei servizi a cui sono stati destinati, non solo si ottengono risultati eccellenti, ma si creano i presupposti per ridare slancio alla città e alimentare le sue energie interne. Noi siamo convinti che questi siano stati soldi ben spesi perché non solo contribuiranno a fornire un'immagine positiva di Cassino in occasione dell'importante vetrina dei Campionati Nazionali Universitari, ma soprattutto perché sono serviti a realizzare un'opera i cui effetti rimarranno anche dopo l'evento che ci apprestiamo a vivere a partire dalla prossima settimana. Ecco perché, in questo giorno di festa, voglio rivolgere un ringraziamento particolare a tutti i cittadini di Cassino che con il loro contributo fattivo hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto. Ed il mio grazie va anche al dott. Mario Alberigo, amatissimo sindaco della città di Cassino, che negli anni 60 ebbe l'idea e volle fortemente la realizzazione dell'attuale impianto sportivo comunale. Chiudo con un augurio che nasce dal cuore, affinché questa struttura pubblica possa assumere anche la forma di un simbolo: simbolo di unione, simbolo di attaccamento alle nostre radici, simbolo pure di uno spirito cassinate che sa e vuole guardare al futuro nell'interesse generale di tutta la sua gente."


pag. 6

RUBRICA

L’osservatore laziale

Curiosando per Roma e dintorni la rubrica di Emanuel Galea

LA MANO DI CICERONE

Quante volte si è passati da via dei Cerchi a Roma? Forse non tutti l’hanno presente. Bene, quante volte si è partecipato a raduni, a manifestazioni al Circo Massimo! Circo Massimo è meglio conosciuto al grande pubblico. La via che costeggia il Circo, appunto, è Via dei Cerchi, nome che deriva da Circo. Come spesso succede, non tutti notano quella struttura piatta che sovrasta il Circo. Questo fatto risulta strano, perché la struttura è così bizzarra e di una forma stravagante. Se la si fissa bene, può dare l’impressione di una maschera, con tanti occhi che vegliano su l’immenso Circo. Guardando i particolari di quella facciata ci si deve, per forza, incuriosire. Una grande mano, con l’indice verso l’alto, una scultura posta in cima all’edificio. Osservando più attentamente si scorge la replica di quella mano sulla cornice di una delle finestre. Cosa ha d’importante quella mano? Cosa rappresenta? A chi si attribuisce la sua appartenenza? La stessa struttura è ricca di storia e coinvolge nomi illustri del passato come Farnese, i Borboni. La sua storia s’incrocia con Cicerone, il Palatino, conventi e quant’altro. Accantoniamo tutto questo, magari potremo ritornarci sopra in un secondo momento, per oggi c’interessa parlare di quella mano. Le leggende si rincorrono e noi cercheremo di restare neutrali senza sposare alcuna ipotesi. Una delle leggende narra che quella mano non raffigura altro che un calco di gesso, di cui l’originale è andato perso. Si trattava, molto probabilmente, di un ex voto che fu custodito nella cappella di Santa Maria de Manu, chiesetta ormai andata distrutta. Fino al cinquecento la mano stava ancora nell’edificio sacro e si racconta che, il popolo la chiamava “mano di Cicerone”. Questo spiega quale ruolo di primaria importanza occupava Cicerone nel mondo della politica e nella coscienza collettiva, dopo aver salvato la repubblica dal tentativo eversivo di Lucio Sergio Catilina, ottenendo così l’appellativo di pater patriae. La morte di Cicerone si presenta molto contrastata. Della sua tragica fine esistono diverse ver-

sioni. Secondo il racconto di Plutarco, Cicerone fu ucciso nella sua proprietà sotto i colpi di Erennio. Su ordine di Antonio, poi, vennero tagliate “la testa e le mani con cui aveva scritto le Filippiche” . Tito Livio, storico latino, nella sua Storia di Roma Repubblicana, di cui a noi è pervenuta solamente la parte che copre la fase più antica, narra che la testa di Cicerone venne esposta sui rostri insieme alla mano destra. Cassio Dione, nella sua Storia Romana, libri XLIVXLVII, terzo volume, fa anche lui riferimento alla testa ed alla mano destra ed aggiunge un particolare, spiegando che all’uccisione venne dato più di quanto era stato dovuto. Infine, secondo Appiano, come si legge in Morte di Cicerone in Plutarco, venne tagliata solamente la mano destra. Sembrano due i punti fermi in questa leggenda. Su un particolare gli storici e gli uomini illustri del passato si trovano concordi. A Cicerone fu tagliata la mano destra. Su questo concordano tutti e per il nostro racconto questo basti. Il secondo particolare ce lo offre quella struttura a Via dei Cerchi che esporre nella sua sommità quella mano con l’indice puntato verso il cielo. Ad asserire che quella scultura raffigura la mano di Cicerone, ci vogliono ben altri argomenti e noi non li abbiamo. Ci atteniamo e rispettiamo quanto la tradizione popolare vi ha riconosciuto da sempre, chissà perché, la mano di Cicerone. A prescindere di chi sia veramente quella mano, a chi capita di trovarsi in quei paraggi, consigliamo di soffermarsi a riflettere. Dalle volte, le soluzioni dei misteri più fitti si celano dietro i particolari.

26 MAGGIO 2013  

QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you