Issuu on Google+

L ’ osservatore laziale QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE Mercoledì 26 Giugno 2013

WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT

Anno II Numero 101

Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

TUSCIA, INFESTAZIONE CINIPIDE DEL CASTAGNO: M5S PRESENTA

INTERROGAZIONE IN REGIONE -

COTRAL: MENO PROPAGANDA E PIU’ FATTI SILVIA BLASI (M5S)

A pagina 4

AURIGEMMA (PDL): “CONVOCHERÒ UN TAVOLO IN REGIONE CON TUTTE LE PARTI INTERESSATE PER CERCARE UNA SOLUZIONE”.

L’editoriale

Chiara Rai

LASCIAMO STARE LE PARATE

E PENSIAMO A FARE FATTI di Angelo Parca

B usiness

is business e le “olgettine” sono un caso a parte. Certo, non è un bello spettacolo vedere Ferrara con il rossetto in piazza Franese, proal grido di "Siamo testare tutti puttane", seguito dalla fidanzata di Silvio, Francesca Pascale, il ministro Lupi e altri esponenti del Pdl. Però il messaggio arriva forte e chiaro e conferma la tesi: “Berlusconi santo subito”. Essere condannato per questioni di letto quando ognuno ha il proprio pallino e sotto le lenzuola dovrebbe esserci ancora libertà di movimento è davvero paradossale e fa venir voglia di sfilare in strada. La storia di Ruby, piccola e ingenua creatura ragirata, è difficile da digerire. Lei stessa è la prima a non crederci. E’ invece necessario concentrarsi nella politica del fare: Iva e lavoro saranno al centro del consiglio dei ministri convocato per questa mattina. Che non sul si discuta troppo neanche famigerato acquisto degli F35, 90 velivoli multiruolo stealth. Bisogna chiedersi se il gioco vale la candela e quanto possa incidere sull’equilibrio dei rapporti internazionali l’acquisto parziale o il non acquisto.

Continua a pagina 2

ANTONELLO AURIGEMMA

“Questa è una guerra tra poveri e anziché pensare di addossare le colpe all’Atac bisognerebbe immediatamente organizzare un incontro in Regione e provare a dare una soluzione per risolvere la questione dei lavoratori”. Sono stati chiesti ulteriori chiarimenti al consigliere regionale Pdl Antonello Aurigemma il quale in una nota precedente ha espresso stupore per le dichiarazioni del consigliere del Cotral Giovanni Libanori. Quest’ultimo, infatti, imputa il mancato pagamento delle quattordicesime ad Atac dichiarando che Atac SpA, rea di essersi appropriata dei fondi derivanti dalla vendita dei titoli di viaggio Metrebus (consorzio Atac/Cotral/ Trenitalia) per oltre 50 milioni di euro, avrebbe costretto Cotral nella condizione di non pagare alla sua scadenza naturale la 14^ mensilità ai dipendenti. Dato che la nostra redazione spesso e volentieri tende a spegnere i fervori politici ed accendere i riflettori sulle reali problematiche (esempio è l'intera vicenda dei Tpl della quale abbiamo seguito l'evolversi fino all'ormai non più recente incontro delle varie aziende di trasporto locale con l'ex assessore regionale Luca Malcotti).

Continua a pagina 2

D’AUSILIO (PD) :”SERVE UN PIANO DEL COMUNE PER I NEGOZI STORICI”

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

Roma- “Credo che l’amministrazione debba interessarsi al più presto della questione dei negozi storici della Capitale. Della loro salvaguardia e di una loro tutela attraverso un piano specifico. E’ di questi giorni la notizia che la Camiceria Bazzocchi, negozio storico riconosciuto dal 1908, sarà costretto ad abbandonare la sede di via del Tritone 141 su richiesta del proprietario dello stabile, la Prelios Sgr. Il tribunale aveva sancito nel 2011, a seguito dello sfratto, un periodo di tolleranza che scade il prossimo 30 giugno. E’ chiaro che si tratterebbe di una perdita enorme per la città non solo in termini commerciali, ma anche per quanto riguarda la valenza storica, artistica e culturale di questa attività. E’ per questo che mi impegnerò con il sindaco Marino a individuare un vero e proprio percorso di rilancio e sensibilizzazione nei confronti dei negozi storici di Roma, per trasformarli sempre di più in un’opportunità da tutelare, sulla quale investire e puntare per lo sviluppo turistico, commerciale e culturale della città”: così in una nota Francesco D’Ausilio, consigliere dell’assemblea capitolina e coordinatore della segreteria regionale del Pd.

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

PRIMO PIANO

L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

dalla prima pagina

Eventi & Manifestazioni

ROMA, ATAC: SETTE EROI, SETTE STORIE

L'azienda di trasporto premia sette dipendenti per gesti esemplari

Altri sette dipendenti Atac sono stati premiati oggi dai vertici aziendali, nella sede centrale di via Prenestina, per aver compiuto azioni esemplari sul posto di lavoro. Ecco le storie che li hanno visti protagonisti nelle scorse settimane.

me di procedere all’arresto dell’uomo sospetto.

Marco D. P., addetto ai varchi presso la stazione metro di Ponte Mammolo, notava comportamenti anomali da parte di una persona. L’intuito del dipendente Atac, unitamente alla collaborazione con la guardia particolare giurata presente sul posto, e la sua prontezza nel fare la segnalazione alle Forze dell’Ordine, hanno permesso a queste ulti

Giovan Battista M. L'autista di autobus, della rimessa Atac di Magliana, era fermo al capolinea del 908 in via Grondona quando ha notato che un uomo si era cosparso di liquido infiammabile, per poi darsi fuoco. Intervenuto immediatamente utilizzando l'estintore della vettura, l’autista è riuscito a spegnere le fiamme e a chiamare i soccorsi. Sul posto è quindi intervenuta l'ambulanza del 118 che ha trasportato l'uomo al policlinico Gemelli. Fabio F. è l’autista Atac della rimessa Tor Vergata che, con tempestivo intervento, ha evitato ulteriori danni a seguito di un incendio a bordo. Mentre era in servizio, l’autista veniva avvisato da un passeggero che all'interno della vettura vi era del fumo e delle piccole fiamme. Prontamente, l’autista usava l'estintore a polvere secca in dotazione sulla vettura, con il quale riusciva a spegnere l’incendio, evitando danni più gravi ai passeggeri e allo stesso autobus. Giuliano F. e Valentino T. sono i due dipendenti Atac che, all’interno della rimessa autobus di Magliana, hanno sorpreso due malfattori e li hanno messi in fuga, recuperando circa 10 chili di rame appena trafugato dai cablaggi delle vetture in sosta sul piazzale. Irene C. è l’assistente alla clientela di Atac che ha supportato e soccorso una passeggera durante un improvviso e grave malore verificatosi mentre era in attesa della metropolitana alla stazione Termini. Claudio E. è l’autista che, con solerzia e tempestività, è riuscito a recuperare le scarpe da gara di un atleta del Golden Gala, distrattamente dimenticate a bordo dell’autobus messo a disposizione da Atac per l’evento. L’atleta, che ha personalmente voluto ringraziare l’autista, ha poi indossato le scarpe appena ritrovate e ha vinto la competizione dei 400 m

FONDI EUROPEI: LA REGIONE APRE UNA NUOVA FASE.

Come spendere i fondi dall’Europa. La Regione fa squadra con i protagonisti del mondo del lavoro, delle imprese e dell’economia. E’ questo lo scopo di 'Lazio idee - Proposte e progetti per migliorare la vita delle persone', il momento di ascolto organizzato a Roma all'Auditorium. L’obiettivo è definire insieme la programmazione del Fondo sociale europeo 2014-2020, legando le risorse europee alla realizzazione di un nuovo modello di sviluppo regionale. "Vogliamo affermare la centralità della programmazione europea nel governo della Regione - ha detto il presidente Nicola Zingaretti – i fondi non sono un'altra cosa rispetto all'agenda di governo". Per il presidente Zingaretti “Bruxelles

è un'altra regione d'Italia e non un mondo separato. Troppo spesso – ha sottolineato - la burocrazia locale non lo ha capito". “Ci sono risorse importanti dell'Unione Europea – ha spiegato il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio - al momento circa 780 milioni di euro sulla formazione, l'inclusione sociale e lo start up di impresa e per noi diventa un imperativo cercare di spendere al meglio queste risorse”. Il Fondo sociale europeo, secondo quanto previsto dalla strategia 'Europa 2020' definita dalla Commissione Ue, dovrà migliorare le opportunità di lavoro, istruzione e formazione e combattere l'emarginazione e la

povertà in base a quattro obiettivi: occupazione e mobilità, istruzione e competenze, inclusione sociale ed miglioramento e semplificazione della pubblica amministrazione. La Regione Lazio avvia quindi un percorso di partecipazione con due grandi ambizioni: migliorare la qualità dei progetti e garantire la massima trasparenza. Per i bandi ci sarà un nuovo metodo: conteranno il merito e il valore delle idee proposte, con l’obiettivo di creare lavori veri, nuovi lavori veri. “Nei prossimi cinque anni la Regione Lazio sarà l'Europa”. Così Zingaretti ha sintetizzato le ragioni di questa prima giornata di confronto su questo tema strategico per il Lazio.

COTRAL: MENO PROPAGANDA E PIU’ FATTI

Abbiamo ritenuto opportuno, anche a seguito di bizzarre telefonate ricevute, evidenziare il seguente fatto: aldilà delle strumentalizzazioni politiche il quadro del consigliere Aurigemma appare cristallino e onesto e proiettato alla risoluzione piuttosto che al tentativo del consigliere Cotral di voler addossare le colpe alla sorellastra Atac.“La Regione detiene la cabina di regia. – Continua il Aurigemma - un’azienda di trasporti ha spese impellenti, deve mettere il gasolio e non può aspettare. Il Comune di Roma vanta un credito enorme e anziché pensare, in questa delicatissima fase di tagli, che si favorisce Atac piuttosto che Cotral, bisogna puntare a risolvere i problemi a monte. Ciò in considerazione del fatto che il trasporto pubblico capitolino e' in credito con la Regione Lazio per oltre 500 milioni di euro, e che anche Cotral vanta dei grossi crediti nei confronti della Regione. Dunque non si cerchi un capro espiatorio sul mancato pagamento della 14esima mensilità dei dipendenti Cotral quando tutti sanno benissimo che il Governo ha operato dei pesanti tagli ai trasporti. Quindi tutte le società di trasporto che fanno capo alla Regione soffrono, chi più e chi meno, la medesima condizione. A tal proposito – conclude Aurigemma – convocherò un tavolo in Regione con tutte le parti interessate per cercare una soluzione”. Da rivedere è senz’altro l’intero sistema dei trasporti, carrozzoni che spesso e volentieri vengono utilizzati come sedie comode a disposizione di regie politiche del momento. Tanto è venuto già fuori. Infatti recente è la notizia di un presunto concorso pubblico indetto ad hoc per l'assunzione di 140 autisti raccomandati al Cotral. Una inchiesta della Procura sui posti di lavoro “pilotati” all'interno dell'azienda di trasporto pubblico regionale già finita nel mirino della magistratura per l'impiego sospetto di 280 persone tra operai e addetti all'amministrazione attraverso esami mascherati (biennio 2008- 2009 sotto Surace). I dirigenti e vertici potrebbero iniziare a vagliare l'ipotesi di dimezzarsi gli stipendi per pagare le 14 esime ai dipendenti, occupandosi di diminuire i disservizi per gli utenti. Se è vero che gli stessi vertici Cotral non ricevono gli stipendi da mesi, dessero un segno tangibile del loro interesse per pendolari e soprattutto per i lavoratori in difficoltà, rinunciando al credito finora accumulato grazie alle generose indennità.


ROMA E PROVINCIA

L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

pag. 3

Cronaca

FRASCATI, TERRORE IN UN CENTRO SPORTIVO: UOMO ARMATO DI PISTOLA, MINACCIA I DIPENDENTI

La polizia di Frascati interviene e riesce a disarmarlo e arrestarlo

Frascati - E’ accaduto presso un centro sportivo di Frascati nel primo pomeriggio di lunedì. Un uomo di 43 anni, in forte stato di alterazione, è entrato a torso nudo in un centro sportivo brandendo una pistola. Subito si è diretto verso due dipendenti del centro urlando frasi sconnesse e minacciandole, alla presenza di numerose altre persone, tra cui alcuni bambini.Subito è partita la richiesta di aiuto al “113” e dopo pochi minuti alcune pattuglie del Commissariato di Frascati, diretto dalla dott.ssa Ornella De Santis, sono giunte sul posto. Nonostante la situazione particolarmente difficile, gli agenti sono riusciti ad instaurare un dialogo con l’uomo e, poco dopo, a disarmarlo. Grazie al tempestivo intervento dei poliziotti, per-

tanto, nessuno nella circostanza ha riportato conseguenze fisiche. L’uomo, condotto presso gli uffici del Commissariato, è stato identificato per C.A., 40enne di Frascati, già sottoposto alla sorveglianza speciale della P.S. per 3 anni, con precedenti di Polizia per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La pistola trovata in suo possesso è risultata essere una Beretta 7,65, denunciata rubata, sulla quale saranno in seguito effettuate le dovute indagini per stabilire il suo eventuale utilizzo in altre azioni criminose. Con l’ausilio di alcune unità cinofile, gli agenti del Commissariato hanno poi effettuato una perquisizione all’interno della sua abita-

zione, rinvenendo alcuni grammi di cocaina, un bilancino di precisione ed un piattino con evidenti tracce dello stupefacente. Le ulteriori indagini che verranno effettuate cercheranno di chiarire i motivi per i quali l’uomo abbia deciso di irrompere nel centro sportivo. Tra le ipotesi più plausibili sembra esserci la particolare alterazione dovuta all’uso della cocaina, che avrebbe portato l’uomo a minacciare le persone presenti nel centro senza nessun apparente motivo. C.A., al termine, è stato arrestato. Lunga la lista dei reati di cui dovrà rispondere: porto abusivo di arma, ricettazione, minaccia aggravata, detenzione di sostanza stupefacente e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.

Eventi & Manifestazioni

TOLFA: GRANDE SUCCESSO PER IL RADUNO INTERNAZIONALE

“FROM POTTERY TO PLASTIC”

Oltre 1000 visitatori per l’iniziativa organizzata dalla “Chirone” e dal “Laboratorio

Boschivo di Tolfa”

Tolfa - Dopo più di mille visitatori, 27 artisti italiani, finlandesi e norvegesi, oltre 100 partecipanti ai diversi workshop sulla ceramica , “From pottery to plastic”, sabato 22 giugno, ha chiuso con suc-

COLLEFERRO,

INCENDIO

ACEA:

DELL’ARIA SONO RASSICURANTI

I

PRIMI

Colleferro - Primi risultati del controllo dell’aria avviato dall’Arpa Lazio in seguito all’incendio divampato mercoledì scorso nel capannone industriale Acea, in località Castellaccio (Paliano). La relazione, inviata ieri ai Comuni interessati, mostra conclusioni positive non essendo state riscontrate rilevazioni superiori alla norma. “Tutte le concentrazioni misurate nel giorno dell’evento e nei giorni successivi, in tutte le centraline prese in esame, sono risultate inferiori ai limiti previsti dalla normativa”, si legge nel documento dell’Arpa, in riferimento ai valori misurati di PM10, NO2, SO2, CO. Un solo incremento, per quanto riguarda i valori medi giornalieri del

cesso i battenti. I colori del tramonto estivo e l’incantevole chiostro del Museo hanno fatto da sfondo alla serata conclusiva iniziata con il suggestivo spettacolo della cottura dei lavori in ceramica Raku e proseguita con la degustazione della tipica acquacotta tolfetana per poi concludersi con le vibranti performance musicali di Pietari Eronen e dei gruppi dell’Associazione Vivaldi. La forza straordinaria di “From pottery to plastic”, rassegna iniziata il 25 maggio, è stata la capacità di sintesi tra culture ed esperienze differenti. Le numerose opere esposte nelle sale del museo, non entrando mai in conflitto con i reperti antichi, sono state fonte di emozione e di particolare suggestione. Il pubblico è stato partecipe e coinvolto in prima persona nella fitta scaletta di eventi in programma. L’Associazione Chirone e Laboratorio Boschivo esprimono grande soddisfazione e sono convinti di poter ripetere tale esperienza, mantenendo e anzi accrescendo il notevole livello culturale e l’internazionalità raggiunti. Ancora una volta il Polo Culturale si è dimostrato centro propulsivo e nevralgico della cultura tolfetana e non solo. Il Sindaco Landi ha voluto complimentarsi con gli organizzatori per il grande successo dell'iniziativa.

RISULTATI

DELL’ARPA

SUL

CONTROLLO

Pm10, l’Arpa lo rileva nelle stazioni di Anagni e Ferentino, mentre “per quanto riguarda le centraline ubicate nel comune di Colleferro, non si evidenziano incrementi degli inquinanti monitorati”.Nel frattempo continua il monitoraggio dell’Arpa anche per gli altri campionamenti avviati subito dopo l’evento, relativi a PCB, IPA e diossina, dei quali si attendono gli esiti analitici. Tali risultati verranno resi noti alla cittadinanza, non appena l’Agenzia regionale li comunicherà al Comune. Il Sindaco Mario Cacciotti continua infatti a restare in costante contatto con Arpa e Asl, seppure Colleferro non è stata mai interessata direttamente dalla nube di fumo, anche per poter dare una corretta informazione alla popolazione.


pag. 4

RIETI E VITERBO

L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

Economia & Finanza

RIETI, LE IMPRESE DEL TERRITORIO E LE OPPORTUNITA' OFFERTE DAL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A.

Rieti - Giovedì 27 giugno si parlerà delle opportunità offerte alle imprese reatine dal Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA-Consip) in un incontro operativo, promosso dall’Assessorato al Bilancio e Innovazione del Comune di Rieti, dalla Camera di Commercio, dall’Ordine dei Commercialisti, dall’Associazione ConcretaMente e da Ithum, che si terrà dalla ore 10 alle 13 alla Camera di Commercio di Rieti. Questo evento, gratuito, è dedicato alle piccole e medie imprese reatine che voglio-

no innovarsi vendendo i propri prodotti e servizi alle Amministrazioni Locali attraverso i nuovi sistemi di "eCommerce della PA" obbligatori dal 2012. Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) è uno strumento innovativo per gli appalti telematici, gestito da Consip per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze. All’interno del MEPA (www.acquistinretepa.it) le Amministrazioni, dopo essersi abilitate, possono ricercare prodotti e fare acqui-

sti diretti o richieste di offerta (minigare), i fornitori che si abilitano offrono i propri beni e servizi online. All’incontro interverranno il Presidente Camera di Commercio, Vincenzo Regnini, il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti, Pier Luigi Coccia, e gli esperti MEPAConsip, Azzurra Ianniello e Gabriele Sanvitale. Le conclusioni dei lavori sono affidate all’Assessore al Bilancio e Innovazione del Comune, Marcello Degni, promotore dell’iniziativa.

Eventi & Manifestazioni

BASSANO ROMANO, INIZIATO IL COUNTDOWN PER LA 17° EDIZIONE DE “I MERCATINI DEL ‘600”

Bassano Romano (VT) - La manifestazione “I Mercatini del ‘600”, giunta alla XVII edizione, rappresenta un evento storico-culturale e folcloristico di notevole pregio per Bassano Romano. L’appuntamento è per il 5 (pomeriggio), 6 e 7 luglio, dove il borgo del centro della Tuscia Romana diventa una sorta di museo vivente, in cui gustare uno spaccato di vita secentesca. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bassano Romano, dal Consiglio dei Giovani e da rappresentanze associative e singoli cittadini, consiste in una rievoca-

zione di una giornata di festa-mercato ambientata nel XVII secolo. Periodo, soprattutto nei prime decenni, molto florido grazie alle notevoli capacità amministrative e culturali di Vincenzo Giustiniani che seppe trasformare l’assonnato borgo in un centro di ragguardevole interesse culturale ed economico. La famiglia Giustiniani arriva a Bassano nel 1595 dopo che Giuseppe Giustiniani, ricco banchiere di origine genovese, acquista l’intero feudo dalla famiglia Anguillara. Da quel momento inizia per il centro viterbese una trasformazione sostanziale e questo soprattutto grazie al mecenate Marchese Vincenzo Giustiniani, erede di Giuseppe. E’ lui che dispone lavori per il restauro ed abbellimento del preesistente palazzo, chiamando architetti e i più noti pittori del momento. Realizza l’immenso parco con annessa casina di caccia (La Rocca), fa edificare la chiesa di San Vincenzo Martire, avvia una

oculata politica agricola, insomma crea un tale fermento che porta beneficio economico alla popolazione. Tale benessere dava quindi vivacità a mercati e feste che si tenevano nella piazza del paese. Ecco che gli organizzatori vogliono “portare la storia a contatto con il presente”, facendo rivivere quei momenti con una rappresentazione tutta ambientata nei vicoli e piazzette del centro storico, testimoni della vitalità del XVII secolo . Una scenografia appropriata, figuranti in costume d’epoca danno vita al bel rapporto che legava la popolazione all’amata famiglia Giustiniani. Attrazioni culturali e folcloristiche (teatro di strada, giochi popolari, carnevale secentesco, mostre e concerti di musica barocca), percorsi dei sapori, dove poter gustare la cucina rurale tra cantine e vicoli suggestivi e, nelle piazzette, ammirare i piccoli mercati artigianali; tutti fattori che vogliono far vivere al visitatore una giornata di altri tempi: una festa nella storia. Di notevole interesse culturale sarà poi l’apertura straordinaria di Palazzo Giustiniani-Odescalchi, dove sarà possibile ammirare i pregevoli affreschi che ornano il piano nobile.

TUSCIA, INFESTAZIONE CINIPIDE DEL CASTAGNO: M5S PRESENTA INTERROGAZIONE IN REGIONE

400.000 euro finora spesi dalla Regione tramite convenzioni con l’Università della Tuscia e di Torino per

la moltiplicazione e l’insediamento del T. sinesis nel centro ARSIAL di Caprarola.

Canepina (VT) - Qui oltre all’annoso problema dell’infestazione del cinipide del castagno (la dannosa e ed invasiva vespa cinese che ha fatto la sua comparsa nella Tuscia nel 2004) si è aggiunto l’uso indiscriminato e diffuso di insetticidi di sintesi per combattere la presenza dello stesso insetto nocivo. Per questo il M5S Lazio, tramite la consigliera regionale Silvia Blasi, si è fatto portavoce della questione in Regione e ha presentato un’interrogazione all’assessore all’agricoltura Sonia Ricci. L’intento è quello di far emergere una situazione di palese contrasto tra la lotta biologica, unico mezzo efficace per ripristinare gli equi-

libri dell’ecosistema castagno, e l’uso non adeguatamente regolamentato di insetticidi da parte di numerosi agricoltori della zona che, di fatto, rendono vano qualsiasi lancio dell’insetto antagonista del cinipide (il Torymus sinesis). Nell’interrogazione il Movimento 5 Stelle Lazio chiede inoltre conto degli oltre 400.000 euro finora spesi dalla Regione tramite convenzioni con l’Università della Tuscia e di Torino per la moltiplicazione e l’insediamento del T. sinesis nel centro ARSIAL di Caprarola. Infatti, a fronte dell’ingente spesa, non si spiega come mai molti castanicoltori siano costretti a comprare l’insetto

fuori dalla Regione Lazio. Il grido di allarme proviene da numerosi agricoltori della zona che vedono sfumare da tempo la raccolta di un prodotto pregiato ed osservano impotenti il progressivo deperimento dei castagneti, vera risorsa economica del comprensorio. Inoltre, come denuncia il M5S di Canepina, la popolazione inizia a preoccuparsi seriamente della diffusa contaminazione ambientale legata all’uso indiscriminato di sostanze di sintesi che possono compromettere le stesse falde acquifere senza che nessuno si adoperi per effettuare controlli e il rispetto della normativa di riferimento.


L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

FROSINONE E LATINA

pag. 5

Eventi & Manifestazioni

FROSINONE, STREPITOSO SUCCESSO DI PUBBLICO PER LA PRIMA DELLA RASSEGNA MUSICALE "TRADIZIONE ED EVOLUZIONE"

Particolarmente soddisfatto l’assessore alla cultura, Gianpiero Fabrizi: “Il successo

di gradimento e di pubblico ci conforta della bontà delle scelte operate.

Gianni Perilli ha fatto sfoggio di tutto il suo talento di strumentista, compositore e arrangiatore. D’altronde la sua carriera parla per lui. Dopo lunga attività all'estero (Jass & James and JJ Band, W a l l a n c e Collection, ecc…), infatti, è tornato NICOLA OTTAVIANI SINDACO DI FROSINONE alle "origini" Frosinone - Un vero e proprio bagno di folla dando seguito alla valorizzazione di un per il primo concerto della rassegna musipatrimonio tradizionale, che già suo padre cale “Tradizione ed Evoluzione” in corso di Cesare aveva iniziato con successo. E' il svolgimento in piazza San Paolo nel cuore musicista d'eccellenza della ciaramella e del quartiere Cavoni. La sera di lunedì 24 vanta collaborazioni con: Il Canzoniere giugno 2013, il M° Gianni Perilli con la sua Internazionale, Luigi Cinque, Musica Nova band ha intrattenuto in maniera magistrale, di Eugenio Bennato, Tullio De Piscopo, nel concerto etnico “Terra”, che ha propoPino Daniele, Rosario Jermano, Nuova sto la migliore tradizione della musica Compagnia di Canto Popolare, Savio popolare, il folto pubblico accorso, traRiccardi, Archè, etc. La sua ciaramella ha scinato in balli e rapito dalle sonorità di echeggiato nei maggiori teatri d'Italia, strumenti tradizionali come la ciaramella. collaborando con Bruno Cirino, Mariano

Rigillo, Concetta e Peppe Barra, Patrizio Trampetti, Maurizio Scaparro, ecc… Gianni Perilli ha collaborato con il M°. Ennio Morricone nella realizzazione, in qualità di solista, della colonna sonora dei film "I maghi randagi" di Sergio Citti e " Baaria" di Giuseppe Tornatore ed in vari concerti dell’Orchestra, ultimo il Concerto di Capodanno svolto ad Assisi in diretta televisiva. Ha partecipato a diversi concerti con l'orchestra "Roma Sinfonietta" diretta dal M° E.Morricone, con l'orchestra giovanile d'archi del conservatorio di Frosinone diretta dal M° Antonio D'Antò e con "I Solisti Aquilani" con i quali ha tenuto importanti concerti in Italia e in Canada. La sua ciaramella " si è fusa magicamente" con la musica jazz con Paolo Damiani, Giancarlo Schiaffini , ecc... Particolarmente soddisfatto l’assessore alla cultura, Gianpiero Fabrizi: “Il successo di gradimento e di pubblico ci conforta della bontà delle scelte operate. Quest’anno è stato allestito un cartellone di tutto rispetto che ha puntato su eventi culturali di grande spessore e sulla valoriz zazione dei talenti”.

Eventi & Manifestazioni

LATINA, FESTA FINE ANNO ALL'ASILO COMUNALE LA GIOSTRA E PRESENTAZIONE LIBRO REALIZZATO DAI BAMBINI

Sovrani: "Esprimo soddisfazione nel presentare questo piccolo libro scritto a più mani

dalle educatrici dell'Asilo Nido Comunale ‘La Giostra’ “.

Latina - Grande festa di fine anno presso l'asilo nido comunale "La Giostra", alla

presenza dell'assessore Marilena Sovrani, durante la quale il personale educativo della scuola ha donato ai piccoli alunni il libricino da loro realizzato nel corso dell'anno dal titolo "Teo e la magia dei colori". "Esprimo soddisfazione afferma Marilena Sovrani nel presentare questo piccolo libro scritto a più MARILENA SOVRANI mani dalle educatrici dell'Asilo Nido Comunale "La Giostra". Attraverso questo elaborato ho

avuto modo di constatare come sia possibile lavorare armonizzando i propri saperi al punto da condividere la propria creatività ed esprimerla attraverso un libricino dedicato con amore ai bambini ed alle famiglie. Sostengo da sempre le iniziative volte a valorizzare l'uso dei libri sin da piccolissimi e sono fermamente convinta che educare i piccoli alla lettura sia fondamentale per il loro sviluppo socio-emotivo in quanto con la lettura, adulto e bambino, entrano in sintonia reciproca attraverso i mondi che prendono vita dalle pagine del libro, in una comunicazione intensa e piacevole fatta di emozione, amore, amicizia e complicità che rinsalda il loro legame affettivo. Il libricino ha riscosso un grande successo e per questo ho deciso afferma l'Assessore Sovrani- di pubblicarlo sul sito del Comune di Latina, affinché tutti i genitori lo possono scaricare e condividere con i propri bimbi che potran no colorarlo durante l'estate"


26 giugno 2013