Issuu on Google+

L ’ osservatore laziale QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT

Martedì 24 Settembre 2013

Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

ROMA: VIGILI SUL PIEDE DI GUERRA

Anno II Numero 135

ADIÓS TELECOM a pagina 3

TELECOM ITALIA DIVENTA SPAGNOLA

L’editoriale

Accordo di Telefonica con Generali, Mediobanca e Intesa Sanpaolo per salire dal 46 al 65% di Telco

FEMMINICIDIO ORMAI UNA VERA PIAGA SOCIALE

di Ninnj Di Stefano Busà

E’ divenuto

un fenomeno di massa, una vera emergenza che tocca tutti o quasi gli strati della so cietà. Una volta il primato spettava al delitto d’onore che avveniva più raramente ed era motivato dall’impulso passionale. Oggi è più difficile individuare le ragioni profonde che spingono tanti uomini a compiere femminicidi. Ogni giorno un delitto che quasi sempre viene individuato nell’immediatezza entro l’ambito familiare e, sistematicamente, si tratta di episodi di violenza perpetrati sulle donne, che vengono prese di mira con continui stalking prima dai mariti, compagni o conviventi separati e divorziati, e infine, vengono trucidate e liquidate dalla circolazione con la fase conclusiva della morte per indegnità. Ma ci sarebbe da chiedere indegnità di chi? perché? Indaghiamo sulle ragioni che caratterizzano l’abbandono o quello che questi energumeni ritengono tale da parte delle loro compagne. Si scopre, quasi sempre, che alla base di un abbandono c’è persistente e logorante un maltrattamento psico logico imponente.

Continua a pagina 2

Cesar Alierta presidente di Telefónica ALLUMIERE UNA A.D.A.M.O. ONLUS

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

NUOVA

SEDE

Accordo di Telefonica con Generali, Mediobanca e Intesa Sanpaolo per salire dal 46 al 65% di Telco che controlla il 22,4% di Telecom. Un'operazione che prevede un'opzione per gli spagnoli a salire a breve termine fino al 70% e sposta di 6 mesi la finestra per dare le disdette al patto Telco. Telefonica offre 1 euro per azione e acquista parte delle quote Telco, la holding che controlla il 22,4% di Telecom da Mediobanca, Generali e Intesa San paolo. L'accordo, secondo quanto si apprende raggiunto in nottata e che verrà ufficializzato prima dell'apertura di Borsa, valorizza le azioni Telco (e di riflesso Telecom) a 1 euro per azione mentre in Borsa il titolo ha chiuso in rialzo del 3,4% a 0,59 euro. Ieri una ridda di voci si sono inseguite ma con gli occhi puntati sul rilancio da parte del gruppo guidato da Cesar Alierta per il controllo di Telco e una girandola di incontri ha avuto come perno Mediobanca, dove si è presentato anche Marco Fossati, che è stato aggiornato sul prospettato accordo in qualità di secondo azionista di Tele com, dopo Telco, con quasi il 5%. Piazzetta Cuccia ha riunito il comitato parti correlatementre Intesa ha affrontato la questione in un consiglio di gestione straordinario e anche Generali ha riunito un cda. Da Madrid nessun commento, ma oramai i giochi sono fatti e sarà rispettato il termine del 28 settembre per uscire dallo stallo. Continua a pagina 2

DELL'ASSOCIAZIONE

Allumiere (RM) - Un altro passo in avanti nell'assistenza ai malati oncologici, grazie all'impegno dei volontari dell'associazione dell'Adamo Onlus. Sabato 28 settembre 2013 alle ore 17,00 in Via Roma 36 ad Allumiere verrà inaugurata la nuova sede dell'Associazione Domiciliare Assistenza ai Malati Oncologici. L'apertura della nuova sede è stato realizzata grazie alla generosità delle famiglie Compagnucci/Mellini , che hanno messo a disposizione dell'Adamo a titolo gratuito il locale di via Roma. Un gesto importante, che avrà ripercussioni su tutti quanti vi operano e darà una spinta per guardare avanti . La struttura darà un servizio di accoglienza, di informazione e di supporto rivolto a tutti i cittadini, in particolar modo alle persone malate di tumore e ai loro familiari, ma anche a tutti coloro che si occupano dell'assistenza dei malati. Inoltre l’ufficio offrirà informazioni sui servizi di diagnosi e cura, sulla prevenzione dei tumori, sulle opportunità socioassistenziali, oltre ad assistenza infermieristica e psicologica gratuita. Il presidente dell'Adamo onlus, Massimiliano Riccio, la vicepresidente Laura Pennesi, ed i volontari invitano tutti i cittadini a partecipare all'inaugurazione.

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

www.osservatorelaziale.it

PRIMO PIANO

dalla prima l’editoriale di Ninnj Di Stefano Busà Per anni queste donne vengono stuprate psicologicamente (se non fisicamente) dai loro stessi carnefici, maltrattate fino allo sfinimento, fino ad esautorarle da farle desiderare l’allontanamento dal loro “martirio” quotidiano. Purtroppo, (e qui sta il risvolto psicologico da analizzare), questi individui non sono abituati a considerare la donna come ad un essere pensante, ma come un oggetto da condurre a loro piacimento, da dominare, sottomettendolo ai loro voleri e piaceri. La condotta paranoica di questi assassini è tale da non dover essere discussa, ma solo supinamente accettata, come per secoli lo è stata dalle donne delle generazioni passate, che non avendo la possibilità di reagire e contrastare le degeneranze caratteriali del maschio prepotente, venivano messe a tacere con lo spauracchio del disonore sociale e del l’allontanamento dai figli. A motivo della loro indigenza, dunque venivano sottoposte a torture psicologiche in ambito familiare...ma quanta sof ferenza e disperazione... Con lo stato di diritto, con la conquista di un lavoro, con la libertà del principio di eguaglianza tra uomo e donna, il femminismo si è andato evolvendo e maturando: l’uomo non è più arbitro “assoluto” di situazioni familiari sfavo revoli. La donna degli ultimi trent’anni più emancipata presa cpscienza dei propri diritti/doveri ha aderito ad una evoluzione di costumi e di tradizioni molto più avanguardistiche rispetto all’uomo. È cresciuta la sua autodeterminazione e consapevolezza, si è resa responsabile delle sue scelte, acquistando un suo “proprio” ruolo nella società e in campo lavorativo. Oggi assistiamo alla presenza di molte più donne-manager, capi d’azienda, dirigenti di banche, parlamentari, responsabili di istituzioni e, in certo modo, in ruoli di privilegio retributivo rispetto al maschio vecchio-stile. La situazione della donna in seno alla società e alla famiglia si è trasformata si è andata inquadrando in un revisionismo storico/sociale che porta all’eguaglianza dei due sessi. Da parte loro gli uomini non sono cresciuti, non hanno avuto la capacità di adeguamento ai tempi, di reggere l’impatto con la nuova evoluzione dei costumi; si sono arroccati alle vecchie e barbariche leggi dell’onore. L’uomo di oggi è rimasto al palo, non possedendo dentro di sè gli strumenti che gli permettano di uscire dall’empasse, la capacità di cavarsela da solo: vede il fallimento familiare come il fallimento di se stesso, la decadenza di tutti i suoi spazi e dell’intero sistema sociale e civile. Dopo anni di sofferenza e soprusi verso le mogli-compagne, pretenderebbero lo stesso silenzio che aveva caratterizzato

in passato la donna-casalinga: silenzio e rispetto, silenzio e sottomissione: guai a ribellarsi! La modernità e il discernimento evolutivo e storico della donna ha completamente estromesso questa tipologia dalla scena familiare. L’assuefazione alla morte dell’anima non è più tollerabile dal sesso femminile. Soprattutto i cardini-chiave della famiglia vanno rispettati. La nuova concezione esistenziale ha indotto le donne a scegliersi autonomamente il partner, o anche a restare single, qualora quest’ultimo non fosse all’altezza dei loro desi deri. Sì, perché la donna oggi ha desideri, progetti, voglia di mettersi in gioco e di rischiare, certo non di vivere come il cane in catena. Da qui, il dramma. L’uomo in questo frangente, in questo tratto di strada comune, non è cresciuto, quanto meno non possiede la mentalità, la cultura e la visuale del “dopo“ divorzio, non tollera l’intrusione di un terzo incomodo, (qualora vi fosse), vede il fallimento o la crisi familiare come la fine di un equilibrio statico-secolare che da sempre gli è appartenuto di diritto. Non riesce, (ma neppure ci prova), a capacitarsi dell’abbandono, non cerca altre soluzioni alternative, altre compensazioni con nuovi partner: si arma la mano omicida: uccide, uccide con efferatezza la persona che, secondo la sua logica “malata”, ritiene responsabile dell’insuc cesso familiare. Il fenomeno è da indagaremolto a fondo e apporvi rimedi adatti, tant’è che la legge ha inasprito le pene per gli stalker. Purtroppo, non è l’arresto in caserma, né la galera di un mese, o di qualche settimana a fermare la mano omicida di que sti disperati. Sono convinta che manchi un’azione rieducativa da parte dalle Istituzioni e degli Enti sociali per la rielaborazione mentale e il recupero culturale, con la messa in opera di Corsi formativi, che li istruiscano, facendo capire loro che tali gesti non risolvono il problema, anzi lo acuiscono, i figli restano orfani di madre e anche di padre (in galera). Questi enurgumeni non possono farla franca, perché i tempi sono cambiati, il sistema di vita è cambiato, le donne sono cambiate, non sono più disposte a cedere tutta la loro autonomia e dignità in cambio di una carezza come il cane al guinzaglio, soprattutto se questa carezza viene loro data, quando si avvicinano soltanto sessualmente, senza una vera cooperazione familiare, senza un’assidua e costante condivisione di ruoli e diritti-doveri. È allora che la donna diventa la nemica numero uno da abbattere, perché essi non sono stati in grado di attuare quella trasformazione intellettuale e culturale che è d’obbligo in una società di diritto evoluta e libera.

dalla prima "ADIÓS TELECOM" Intesa, Mediobanca e il Leone che avevano rifiutato nelle ultime settimane una proposta del socio spagnolo per parte delle quote, sono arrivati all'accordo, acconsentendo di far slittare di sei mesi la finestra utile per la disdetta del patto Telco. Questo darà modo a Telefonica di mandare in porto l'intera operazione che interesserebbe anche Tim Brasil. Cdp si chiama fuori: "siamo una società con missione pubblica che utilizza risorse private. Il risparmio postale è la maggior fonte della nostra provvista, dobbiamo gestirlo oculatamente e questo fa si che molte delle cose che Governo e Parlamento ci chiedono non le possiamo fare", ha affermato il presidente Franco Bassanini. A valle restano altri nodi da sciogliere, tra questi il piano di scorporo della rete, parte del più ampio piano di societarizzazione che il 3 ottobre in teoria doveva essere all'esame del Cda. "Non è necessario imporcelo, vogliamo passare volontariamente a un modello di Equiva-

lence of input" (parità assoluta d'accesso, ndr) ha sottolineato Patuano in un botta e risposta a distanza con il commissario dell'Agcom Antonio Preto che ha suggerito di "avviare i dovuti approfondimenti per accertare la sussistenza delle condizioni per imporlo come rimedio a garanzia della parità di accesso". Una dichiarazione che "non può rispecchiare né un orientamento della commissaria né dell'Agcom" perché "per procedere a uno scorporo non volontario credo che servano motivi di una gravità eccezionale che non esistono assolutamente" risponde il presidente esecutivo Franco Bernabè. L'Autorità guidata da Marcello Cardani è entrata in aperto contrasto con Telecom dopola decisione sul taglio dei prezzi dell'ultimo miglio (da 9,28 a 8,68 euro); la Commissione Ue aveva chiesto di rivedere la decisione, il Berec, l'organismo europeo che raggruppa le authority nazionali per le tlc, ritiene che i seri dubbi della Commissione non siano giustificati.

FALCOGNANA, VALENTINI (PL):

I CITTADINI POTRANNO VIGILARE

ANDAMENTO RIFIUTI ANCHE ON LINE “l consiglieri del Gruppo Per il Lazio hanno sottoscritto con convinzione, insieme con tutta la maggioranza, la mozione al sulla discarica di Falcognana presentata a Zingaretti durante il Consiglio straordinario sui rifiuti. Con il voto di oggi ci assumiamo innanzi tutto una responsabilità di fronte all’emergenza che abbiamo ereditato, comprendiamo le preoccupazioni dei cittadini di Falcognana, che derivano anche da anni in cui non è stata presa alcuna decisione. Non sarà così questa volta. Per permettere di seguire il percorso con trasparenza e partecipazione, nel documento, abbiamo ribadito che nella gestione della nuova discarica intendiamo mantenere un ruolo di controllo, coordinamento e collaborazione con i cittadini. In secondo luogo, dopo trentacinque anni di tentativi e promesse, noi Malagrotta la chiudiamo davvero il prossimo 30 settembre, mettendo fine finalmente alla procedura di effrazione aperta dall’Ue nei confronti della nostra Regione. Proprio all’Europa dovrà ispirarsi il futuro ciclo dei rifiuti nel Lazio ed è questa la vera sfida che parte oggi.

Sarà poi un Comitato cittadino, come precisato già dall’assessore Civita, a monitorare, a garanzia della salute dei residenti dell’area di via Ardeatina, il rispetto degli impegni assunti dalla Regione. La mozione, impegna la Giunta, inoltre, a far rispettare le condizioni di operatività della discarica, la durata temporale limitata, la quantità di rifiuti conferiti e garantisce che questi siano trattati secondo le specifiche normative europee. E dovrà anche assicurare a chiunque l'accesso a tutti i dati ambientali relativi ai parametri della salute anche mediante pubblicazioni “online”. Resta ferma il nostra convinzione sulla necessità di promuovere una fattiva raccolta dei rifiuti differen ziata porta a porta. Per questo saranno attivate tutte le tecnologie di conferimento più innovative per la riduzione alla fonte degli scarti, evitare gli sprechi e incentivare il recupero e riciclo dei materiali”.

Lo dichiara in una nota Riccardo

Valentini, capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

UNIONI CIVILI, TEMPESTA (PD):“RAGGI SBAGLIA, LAVORIAMO PER PROPOSTA UNITARIA” ''La collega del Movimento 5 Stelle, Virginia Raggi, evidentemente, non è stata ben informata. Non esiste nessuna dichiarazione da cui si evince che la proposta di

delibera sulle Unioni Civili del Partito Democratico limiti il registro delle unioni alle coppie eterosessuali'. Lo dichiara in una nota Giulia Tempesta, Vice Capogruppo

del Partito Democratico in Campidoglio in merito alle dichiarazioni rilasciate questa mattina dall’on. Virginia Raggi a Radio Popolare Roma.


www.osservatorelaziale.it

ROMA: VIGILI SUL PIEDE DI GUERRA

ROMA E PROVINCIA

pag. 3

Nonostante le assicurazioni date da Ignazio Marino lo scorso 7 agosto ad oggi si registra un insostenibile silenzio

Roma - Le organizzazioni sindacali CGIL CISL e UIL, sin dall’insediamento della nuova Giunta, hanno chiesto un confronto con l’Amministrazione teso a definire obiettivi, priorità e strumenti organizzativi per rendere più efficiente l’attività del Corpo della

Polizia Locale di Roma Capitale, in un percorso di discontinuità tanto annunciato in campagna elettorale dal Sin daco. Nonostante le assicurazioni date dallo stesso Sindaco, durante l’incontro conoscitivo del 7 agosto 2013, a tutt’oggi, si registra un insostenibile silenzio, mentre quotidianamente la stampa riporta le notizie più bizzarre su ruoli, funzioni e compiti della Polizia Locale, mai smentite dall’Ammini strazione. Lo dichiara in una nota il Segretario Provinciale della Uil Fpl di Roma Fran cesco Croce. In questo lasso di tempo – prosegue Croce - sono state assunte decisioni estemporanee che sembrano avulse da qualsiasi contesto di progettualità e denotano un preoccupante pressappochismo ed incompe

CIAMPINO, SOTTOPASSO VIA VENEZIA: PARTITI I LAVORI Terminati i sopralluoghi, gli incontri tra la Direzione tecnica di Rfi, la Ditta Appaltatrice e l'Amministrazione, nonché concluse tutte le questioni burocratiche Ciampino - “Sottoscritta la convenzione con la Direzione Territoriale ed Investimenti di Rfi, - hanno dichiarato il Vice Sindaco di Ciampino, Carlo Verini e l'Assessore alle Infrastrutture, Mauro Testa – finalmente prendono il via i lavori per la realizzazione del sottopasso pedonale in prossimità della fermata F.S. Acqua Acetosa”. Terminati i sopralluoghi, gli incontri tra la Direzione tecnica di Rfi, la Ditta Appaltatrice e l'Amministrazione, nonché concluse tutte le questioni burocratiche affrontate in questi anni, parte da oggi la prima fase dei lavori, che consisterà nell'allestire l'area cantiere, prolungare la banchina e spostare gli impianti già esistenti. “Siamo soddisfatti per l'inizio di questi lavori che i cittadini ci chiedono da tempo, - proseguono Verini e Testa – e che consentiranno la realizzazione delle opere di attraversamento della linea ferroviaria in

località Acqua Acetosa, per il collegamento tra via Venezia e via Romana Vecchia. Un'opera importante, questa, non solo per il servizio fermata a tutti coloro che si spostano con il treno, ma anche per offrire ai pedoni un passaggio sicuro tra i due quartieri”. “Saranno costruiti due ascensori ed un sottopasso pedonale e saranno inoltre chiusi definitivamente al traffico veicolare i passaggi a livello di Acqua Acetosa e di Sassone, garantendo, in quest'ultimo caso, ai residenti di Via Doganale e ai pendolari, il servizio passeggeri della linea Roma-Albano mediante il montaggio di un sovrappasso ferroviario pedonale”. “Per evitare disagi ai residenti della zona quando, nella seconda fase, saremo costretti a chiudere la strada di collegamento tra via Venezia e via Bologna, - concludono il Vice Sindaco e l'Assessore - sarà chiusa al traffico soltanto Via Venezia e sarà garantito comunque il passaggio pedonale”.

IL KARATE FRASCATI VERSO IL RADUNO DI CESENATICO

Con sei titoli italiani Fiam conquistati nelle ultime sette stagioni sportive, il Karate Fra-

scati è una delle società più titolate in ambito nazionale

Frascati - E’ già entrata a pieno regime l’attività del Karate Fra scati. La società del maestro Salvatore Canto si avvicina a passi veloci ai grandi appuntamenti della nuova stagione quanto vedrà i suoi atleti impegnati in ambito nazionale ed internazionale. Obiettivo

principale sarà quello di difendere il titolo italiano Fiam con quistato in primavera. Intanto nei prossimi giorni, dal 27 al 29 settembre, gli atleti tuscolani saranno impegnati nello stage nazionale di Cesenatico, primo appuntamento stagionale con l’azzurro.

L’occasione buona per mettersi in vetrina ed iniziare col piede giusto. Proseguono intanto presso la palestra del Centro sportivo Santa Lucia Filippini di via Cesare Minardi i tesseramenti per i vecchi e nuovi atleti. La società, inoltre, continua ad offrire a chiunque voglia avvicinarsi alla nobile arte del karate la possibilità di prove gratuite. Con sei titoli italiani Fiam conquistati nelle ultime sette stagioni sportive, il Karate Frascati è una delle società più titolate in ambito nazionale e non solo. “Il nostro segreto – confida il maestro Canto – è quello di divertirci tutti insieme. E spesso ci riu sciamo”. Una grande famiglia abituata a vincere e con ancora tanta voglia di farlo.

tenza sui temi della sicurezza della città. E’ emblematica la vicenda riguardante le modalità di scelta del nuovo Comandante del Corpo, che, con il passare dei giorni, ha assunto dimensioni surreali. Ne fanno le spese il personale tutto e i cittadini che subiscono quotidianamente l’inefficienza dell’Ammi nistrazione. A nulla sono valse le ripetute sollecitazioni inviate da CGIL, CISL e UIL per un confronto di merito, nel rispetto del principio di correttezza nel rapporto con le parti sociali, su un progetto definito, strumento necessario per affrontare in modo costruttivo le pro blematiche di questa città. La situazione in atto – conclude il Segretario - ingenera confusione tra il personale e impone la Fp Cgil,la Cisl Fp e la Uil Fpl all’avvio di un percorso vertenziale non più procrastinabile che vedrà coinvolto il personale di tutti i posti di lavoro in assemblea cui seguirà una conferenza stampa, l’assemblea generale e l’indizione dello stato d’agitazione.

COLLEFERRO, ASSOTUTELA:

“APRIRE SUBITO RIANIMAZIONE” Colleferro - “I cittadini non possono più aspettare. La Rianimazione dell’ospedale di Colleferro va aperta immediatamente”. Lo chiede il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, commentando la vicenda del nosocomio della Asl Roma G, privo di posti letto così importanti. “Si attende l’accreditamento regionale – spiega il presidente – che dopo 9 mesi ancora non arriva. Pensare che per la ristrutturazione è costata un milione e 100mila euro e la Asl, una tra le più estese del Lazio, è inserita nella cosiddetta ‘macroarea’, voluta dalla ex presidente Polverini, che ha più penuria di tutte in fatto di posti letto di Rianimazione. Si pensi – aggiunge Maritato – che

per un milione e mezzo di residenti i letti di tale specialità sono appena 86, ed è un reparto dalla cui attivazione dipendono veramente molte vite umane”. Il presidente ne ha anche per la Regione. “Se questo è il modello Lazio, tanto sbandierato da Zingaretti – continua Maritato – non c’è da stare allegri. In sei mesi di governo regionale non abbiamo fatto altro che assistere a esternazioni, annunci, conferenze stampa, convegni ed eventi. Non abbiamo visto nessuno, tra i numerosi dirigenti regionali, aggirarsi nei reparti malmessi, allinearsi agli utenti rassegnati, dietro le file agli sportelli, passare alcune ore nei pronti soccorsi ormai ridotti a bolge infernali”.

ROMA, S. GIOVANNI: CITTADINI CONTRO ABBATTIMENTO PIANTE SECOLARI Roma - "Questo crimine va bloccato". Così commenta il Presidio No discarica Divino Amore in solidarietà con i cittadini che oggi si sono incatenati agli alberi secolari che devono essere abbattuti a San Giovanni per far spazio alla metropolitana C di Roma. "Il comune di Roma continua il Presidio - assiste a una strage senza batter ciglio, mentre i cittadini e i comitati di-

fendono le piante secolari di San Giovanni, un bene inestimabile. Denunceremo tutto alla Procura della Repubblica - aggiunge il Presidio - , siamo stanchi di queste istituzioni indegne, asservite ai poteri forte e prive di qualsiasi dignità". Alcuni coordinatori del presidio No Discarica Divino Amore si stanno recando sul posto nella speranza che non sia troppo tardi.


pag. 4

www.osservatorelaziale.it

RIETI E VITERBO

VITERBO: ANCORA MAGLIA ROSA PER IL CAMPIONE VETRALLESE DI HANDBIKE PAOLO BARONCINI

Baroncini: "Ringrazio tutti voi che mi siete stati vicino con messaggi e parole dette anche da chi mi incrocia per strada mentre sono in allenamento con la mia handbike".

Vetralla (Viterbo) - Dopo la 7^ tappa ligure di Chiavari si sono aggiornate le classifiche delle Maglie Rosa, riservate ai primi della classifica generale e quelle delle Maglie Bianche, che premiano i vincitori dei traguardi volanti. Per la prima, a guidare le graduatorie sono: MH1.1: Luca Cremonesi; MH1.2: Paolo Baroncini; MH2: Roberto Brigo; MH3: Raimund Thaler; MH4: Diego Colombari; WH1: Monica Borelli; WH2: Rita Cuccuru; WH3: Romina Modena. Per la seconda, invece: MH1.1: Luca Cremonesi; MH1.2: Paolo Baroncini; MH2: Saverio Di Bari; MH3: Mauro Cratassa; MH4: Diego Colombari; WH1: Roberta Amadeo; WH2: Rita Cuccuru; WH3: Romina Modena. Da segnalare, infine, che a Chiavari la Maglia Nera, il simpatico "trofeo" riservato all'ultimo classificato di ogni tappa, è andato a Mo nica Borelli. 22 settembre 2013: 8^ tappa del giro d’Italia di handbike a San Martino di Lupari, per l’atleta Paolo Ba-

roncini di Vetralla (VT), dopo la splendida gara di Chiavari si è ripetuto in una prova molto impegnativa confermandosi ancora campione, tenendosi ben stretta la maglia rosa. Paolo Baroncini, sempre a stretto contatto, con l’amico Gennaro Giardino referente del Comitato Associazioni sportive di Vetralla, ci fa sapere: Ciao Gennaro ti comunico che la maglia “rosa” è ancora ben salda nelle mie mani anche dopo il “faticato”3 posto (a 8 secondi dal secondo e a 2 minuti dal 1)dell’8 tappa di San Martino Di Lupari (PD) tappa come tutte le altre bellissima giornata splendida,e un organizzazione eccellente. La gara è iniziata alle ore 10:00 con la formula di 50 minuti più un giro,in 2 battute la prima H1 H1.2 H3 ( in questa categoria corre il campione olimpionico Mauro Cratassa di Vitorchiano anche lui maglia rosa e 1 assoluto) la seconda H2 H4 e le donne WH1 WH2 WH3 la tappa era un circuito cittadino di circa 2 KM e 140 MT molto tecnica ben asfaltata e tutto in piano. Al via si sono raggiunte subito velocità elevate in fondo al rettilineo di partenza,che dava su una stretta curva a gomito in cui ci si doveva entrare in fila indiana ti lascio immaginare la ressa per entrare primi in questa curva in tutti i 50 minuti tanto e vero che nelle ultime fasi della gara qualcuno e andato a ruote all’aria (fortunatamente senza conseguenze). Comunque siamo arrivati alla fine e domenica 29/09 saremo a Firenze per la gara conclusiva di questo

RIETI: FIRMATO PROTOCOLLO D'INTESTA TRA COMUNE E ATER Rieti - L'Assessorato alle Politiche socio-sanitarie ha sottoscritto un protocollo d'intesa insieme all'Ater e all'Azienda Sanitaria Locale per garantire, attraverso una concreta e fattiva collaborazione fra Enti, il miglioramento delle condizioni di vita degli assegnatari degli alloggi, in particolare coloro che si trovano in gravi condizioni di di-

sagio e non sono in grado di soddisfare i bisogni primari. Ciò consentirà agli operatori dei Servizi sociali di intervenire prontamente su segnalazione dell'Ater per fronteggiare situa zioni a rischio. Al fine di procedere all'attuazione del Protocollo d'intesa verrà istituita anche una Commissione, composta almeno da un

RIETI: IL COMUNE DI ALL'EXPO 2015 Rieti - Nella marcia di avvicinamento all’EXPO 2015, la cui fase progettuale per la Città di Rieti è iniziata già da qualche mese, l’Amministrazione Comunale - rappresentata dal Sindaco Simone Petrangeli e dall’Assessore alle Culture e al Turismo Diego Di Paolo - ha partecipato questa mattina all’incontro appositamente organizzato dall’ANCI, a Milano, nella sede di Palazzo Marino. L’EXPO 2015 di Milano, il cui tema è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, vedrà la partecipazione di 133

Paesi del Mondo e inizierà a maggio 2015. Il Comune di Rieti ha già pronto un masterplan per rendere protagoniste, nell’ambito di questo importante evento internazionale, le nostre eccellenze, dalla cultura all'imprenditoria, passando per le tradizioni gastronomiche e agricole. Il masterplan verrà presentato alle istituzioni locali nel corso della prossima riunione che si terrà presso la Prefettura di Rieti."Per l'EXPO 2015 abbiamo preparato un progetto aperto - dichiara il Sindaco Petrangeli - che

referente per ogni ente firmatario. La Commissione si riunirà ogni qualvolta una delle parti firmatarie intenda trattare singoli casi di utenti assegnatari di alloggi di edilizia popolare già in carico ai Servizi sociali del Comune, al Dipartimento di Salute Mentale o dall'U.O.C. Dipendenze e Patologie d'Abuso della Asl.

permetterà alle associazioni di categoria e ai soggetti economici interessati di inserire proposte autonome e in totale autogestione". La progettazione della partecipazione dell’Amministrazione comunale verrà integrata anche dal network internazionale di Eurieti, il laboratorio di passioni e culture ideato nel 2012 dall’Assessore Di Paolo che vede giovani reatini, residenti a Rieti o nel Mondo, che costituiscono, ognuno nel proprio settore professionale, eccellenze di caratura internazionale.

giro D’Italia di Handbike 2013 di cui non ho perso neanche una tappa e arrivarci in maglia "rosa"........ ringrazio tutti voi che mi siete stati vicino con messaggi e parole dette anche da chi mi incrocia per strada mentre sono in allenamento con la mia handbike,la Vitersport Paola Grispini e L’INAIL di Viterbo Antonio Napolitano Responsabile della Direzione Regionale I.N.A.I.L. Lazio e la Dott.ssa Maria Ciciriello Responsabile Processo Reinserimento Sociale e Lavo rativo. Gennaro Giardino: "A nome mio e delle associazioni sportive di Vetralla e di tutti i compaesani, facciamo i nostri complimenti ancora una volta all’atleta Paolo Baroncini, porta bandiera del nostro paese per gli ottimi risultati che sta raggiungendo con grande sacrificio e spirito sportivo, inoltre facciamo un in bocca al lupo per il prossimo appuntamento, il gran finale del 29 settembre a Firenze, in concomitanza con i Campionati Mondiali di Ciclismo su Strada".

VITERBO: TARES RATEIZZABILE, AL VIA

I PAGAMENTI

L'assessore al Bilancio Luisa Ciambella: "Un'agevolazione per i cittadini" Viterbo - Al via i pagamenti della Tares in più rate. Secondo quanto proposto dall'amministrazione Michelini, e successivamente approvato dal Consiglio comunale, a partire da questo mese sarà possibile pagare la Tares in quattro rate. L'assessore ai Tributi Luisa Ciambella spiega le modalità di pagamento. "Per tutta la prossima settimana, il Comune invierà i bollettini ai cittadini viterbesi spiega l'assessore - che potranno scegliere se pagare la Tares con un unico versamento o in quattro rate. La prima a settembre, mentre le altre scadenze sono state a fissate a ottobre e novembre del 2013 e febbraio del 2014.

Anche se con un ritardo dovuto a un fatto tecnico - aggiunge l'assessore Ciambella - e cioè il passaggio informatico dei dati dalla Tarsu alla Tares, da ieri è partito l'invio dei moduli. Voglio quindi rassicurare i cittadini. Nel caso in cui qualcuno riceva il bollettino in ritardo, non avrà problemi di mora perché abbiamo previsto una proroga di 15 giorni oltre la data di scadenza. Inoltre, gli utenti riceveranno il modello F24 con cui si potranno recare in banca evitando così l'esborso aggiuntivo che si avrebbe con il bollettino postale. Voglio comunque ricordare - precisa - che resta in vigore la possibilità di pagare la

Tares in un'unica soluzione. Chi preferisce questa opzione potrà effettuare il versamento con la rata del 30 novembre. Queste nuove modalità di pagamento che siamo riusciti a mettere a disposizione dei cittadini costituiscono un'importante agevolazione. La scelta dell'amministrazione permette di alleviare il peso della tassazione alle famiglie viterbesi in un momento in cui le difficoltà economiche sono evidenti per tutti. Intanto restiamo in attesa della Tax service - conclude l'assessore -. Dovremmo avere indicazioni a riguardo entro la fine di dicembre. Eventualmente inciderà sul conguaglio relativo all'ultima rata, quella di febbraio 2014".


www.osservatorelaziale.it

FROSINONE E LATINA

pag. 5

FROSINONE, AVIS: AL VIA LA RACCOLTA STRAORDINARIA DI SANGUE Domenica 29 settembre dalle ore 8 alle ore 11 nel piazzale della chiesa San Gerardo Frosinone - L’amministrazione comunale informa che l’Avis di Frosinone in collaborazione con Padre Nicola Fiscante, rettore dei Padri redentoristi nella parrocchia Santuario di San Gerardo, tra gli eventi

della festa di San Gerardo, organizza per domenica 29 settembre una raccolta straordinaria di sangue. Dalle ore 8 alle ore 11 nel piazzale della chiesa San Gerardo il gruppo giovani fornirà assistenza e consi-

CORI (LT): NUOVO SPAZIO A DISPOSIZIONE DELLO STADIO COMUNALE DI STOZA

Cori (LT) - Si amplia l’impianto sportivo comunale di Stoza. Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta dell’Assessorato ai Lavori Pubblici riguardante lo scambio di due proprietà, una interna (pubblica) e l’altra esterna (privata) all’impianto, tra l’Ente ed un cittadino residente nei pressi. La striscia che corre internamente

all’attuale parcheggio, dalla sua entrata all’ingresso dell’abitazione della famiglia, e sulla quale gravava una servitù di accesso perpetuo, gli è stata ceduta in cambio di un suo terreno adiacente al boschetto nelle vicinanze degli spogliatoi del campo di calcio, ora di esclusiva proprietà comunale. Una permuta conveniente per il Comune, che ha eliminato i costi

di gestione e mantenimento della servitù, soprattutto durante le manifestazioni organizzate a Stoza quando si rendeva necessario non ostruire il passaggio dei residenti compatibilmente con la garanzia delle necessarie condizioni di sicu rezza. La controparte si farà carico delle spese di sistemazione della superficie datagli e di delimitazione tra il nuovo corridoio privato e la restante area di sosta, adesso totalmente pubblica, dotando di cancelli entrambi i varchi. Soprattutto lo Stadio comunale di Stoza, ottimamente gestito dall’A.S.D. Cori Calcio, avrà a disposizione un nuovo spazio da sfruttare per la pratica sportiva, destinato alla realizzazione di un campo scuola giovani allievi, che permetterà l’apprendimento e l’esercizio del gioco del calcio a ragazzi di un’altra diversa fascia di età, oltre a quelle previste dalle divisioni già avviate dai gestori.

LATINA, INTERACT SCOLASTICO: IL ROTARY PUNTA SULLE NUOVE GENERAZIONI

Latina - Il Rotary Club Latina, presieduto quest’anno dall’ing. Domenico Grande, continua a scommettere sulle nuove generazioni. E lo fa attraverso un progetto ambizioso: la costituzione di un club Interact scolastico in collaborazione con l’I.I.S. (Istituto Istruzione Superiore) «GalileiSani» del capoluogo. L’iniziativa, ancora nella sua fase embrionale, è stata illustrata nel corso della conviviale che si è svolta presso l’Hotel Europa e che ha visto come relatore d’eccezione Giovambattista Mollicone, coordinatore della commissione distrettuale per le

Nuove Generazioni. «Il progetto prevede che sia una scuola media superiore a suggerire una classe che diventi club in cui il Rotary funga da padrino – spiega il presidente Grande - ma la responsabilità come tutorship rimane a carico della scuola. Ovviamente la nostra commissione Nuove Generazioni, coordinata da Roberto Micolitti, supervisionerà il tutto. Ringrazio fin da ora la preside Laura Pazienti per la disponibilità e la fattiva collaborazione. Si tratta di un tassello importante nella “catena Rotary”, che si aggiunge al Rotaract, presieduto quest’anno da Angela Galatà, attivo nella nostra città da oltre 40 anni con valide iniziative di sensibilizzazione sociale e umanitarie, portate

avanti dai ragazzi con una età compresa tra i 18 e i 30 anni». A sottolineare la bontà dell’iniziativa e l’importanza dei giovani, ci ha pensato Mollicone: «Il Rotary International dedica il mese di settembre proprio alle nuove generazioni, indicate come la quinta via d’azione dei Club. Da sempre il Rotary si impegna per sviluppare nei giovani adulti le conoscenze e competenze indispensabili alla loro crescita umana e professionale e lo fa anche attraverso programmi mirati, come ad esempio lo “Scambio Giovani”. Come studenti dello “Scambio Giovani” del Rotary, i ragazzi hanno la possibilità, ospitati da alcune famiglie straniere, di vivere fino a un anno all'estero e frequentare la scuola del Paese». La testimonianza diretta dello “Scambio Giovani” è arrivata, nel corso della serata, da Denny Wallace, diciassettenne texana, ospite nel capoluogo pontino.

gli per la donazione e sarà operativo il servizio navetta con il Ducato Avis per i cittadini che aderiscono all’iniziativa per raggiungere il centro trasfusionale dell’ospedale di Frosinone.

CORI (LT): LE QUALITÀ ORGANOLETTICHE E SALUTISTICHE DELL’OLIO DA ITRANA Cori (LT) - Olio e salute. Mercoledì 25 settembre alle ore 17.30 a Cori, presso Sala Conferenze del Museo della Città e del Territorio, sarà presentata la pubblicazione curata dal Capol «Le qualità organolettiche e salutistiche del l’olio da Itrana». Il lavoro realizzato in collaborazione con l’Università di Roma “La sapienza” (polo di Latina), rappresentata dal Prof. Eugenio Lendaro; la Lilt (Lega Italiana della lotta contro i tumori), rappresentata dal Dott. Alessandro Rossi e l’Aspol (Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina) rappresentata da Giovanni D’Achille, mira a evidenziare lo stretto legame tra caratteristiche di pregio dell’olio extra vergine e le sue proprietà benefi che. Il Capol, nell’ambito della sua attività di valorizzazione dell’olio, ha voluto dare il suo contributo promuovendo una ricerca condotta presso il Polo di Medicina di Latina volto proprio a indagare le proprietà salutistiche dell’olio extra vergine di oliva ottenuto dalla cultivar itrana, tipica della pro vincia di Latina.

I primi risultati della ricerca, insieme ad altri tre scritti, danno vita a questa pubblicazione realizzata, come la ricerca stessa, grazie al contributo dell’Ente provinciale ed in particolare dell’Assessorato all’Agricoltura. Questa si rivolge a tutti coloro che vogliano approfondire le tematiche legate all’olio d’oliva ed in particolare vuole essere un biglietto da visita per presentare questo prodotto a coloro che soggiorneranno negli agriturismi della provincia. Con essa si vuole andare oltre la mera valorizzazione delle tradizioni, si vuole mostrare come una tradizione radicata nel territorio possa essere l’incipit per un progetto che guarda al fu turo. “L’olio extra vergine di oliva – spiega Luigi Centauri presidente del Capol - non è solo un alimento, è molto di più. Da tempo si parla delle sue proprietà salutistiche, la letteratura cresce continuamente, senza smentite, solo conferme. Con questo lavoro abbiamo voluto portare il nostro contributo anche in questo campo di ricerca, i risultati fanno ben sperare”.


24 settembre 2013