Page 1

L ’ osservatore laziale QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE Lunedì 24 Giugno 2013

WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT

Anno II Numero 99

FROSINONE, SBLOCCO DEI CREDITI PER OLTRE 300 IMPRESE: Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

DA MARTEDÌ PARTONO I PAGAMENTI.

A UN PASSO DALL’ULTIMO SALUTO PEGGIORANO

LE

CONDIZIONI

DI

A pagina 5

NELSON

MANDELA

ORMAI

RICOVERATO DALLO SCORSO 8 GIUGNO IN UN OSPEDALE DI PRETORIA.

L’editoriale

Critiche le condizioni di Nelson Mandela ricoverato da 16 giorni a causa del peggioramento di una grave infezione polmonare. Lo ha reso noto Mac Maharaj, portavoce del presidente Jacob Zuma. Il leader movimento anti apartheid è ormai ricoverato dallo scorso 8 giugno in un ospedale di Pretoria. In particolare il già precario stato di salute di Mandela, 94 anni, si e' aggravato nelle ultime 24 ore. Il premio Nobel per la Pace era già stato ricoverato in ospedale, sempre per la stessa infezione polmonare, a fine marzo dove era rimasto per circa una settimana. La ricaduta l'8 giugno. Mandela si è sposato tre volte. La prima moglie è stata Evelyn Ntoko Mase dalla quale ha divorziato nel 1957, dopo tredici anni di matrimonio. Il suo secondo matrimonio con Winnie Madikizela, che lo aveva sostenuto negli anni di carcerazione, è terminato con una separazione nell'aprile 1992 e il definitivo divorzio nel marzo 1996, alimentato da forti contrasti politici. A ottant'anni Mandela ha poi sposato Graça Machel, vedova di Samora Machel, presidente fondatore mozambicano e alleato dell'ANC morto in un incidente aereo 16 anni prima.

IDEM SI GIOCA TUTTO

U na denuncia dei redditi sbadi Alberto De Marchis

gliata e sfuma la carriera da ministra della Idem. Oggi è il giorno del giudizio. Josefa si presenterà davanti a Letta che intende visionare le carte. Letta ha detto chiaramente che il proprio Governo dev’essere garantista e garantire opportunità e rispetto delle regole. Anche nello sport il rispetto delle regole è prerogativa essenziale per rimanere a galla e tra gli allori. Idem di gioca tutto. Sembra assurdo che una campionessa mondiale e olimpica di canoa che paradossalmente ha vissuto sempre in trasparenza abbia “furbetta”. la fare voluto Sinceramente in mezzo ad una valle di veri furbetti, veterani e bravi scagliare le pietre e mettere alla “gogna”, la Idem sembra la più onesta di tutte. Il presunto mancato pagamento dell’Ici sulla casa-palestra di Ravenna, la riscossione di un affitto per la sala da esercizio spacciata per personale e i contributi previdenziali ottenuti grazie a un contratto come dipendente dell’associazione presieduta dal marito della Josefa, sono roba che la Procura sta vagliando. I conti si pagano ma ciò che annienta è la denigrazione.

COLOSSEO: SINDACO MARINO CHIEDE A PROTEZIONE CIVILE ASSISTENZA PER TURISTI

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

Roma - La chiusura del Colosseo ieri mattina per una assemblea dei lavoratori dei Beni Culturali convocata dal sindacato autonomo Flp, ha creato una lunga attesa per i turisti in una giornata con temperature molto elevate. Il sindaco di Roma Ignazio Marino, nel limite dei suoi poteri e delle sue competenze, ha voluto tutelare le centinaia di turisti rimasti in fila per ore davanti all'Anfiteatro Flavio e ha chiesto alla Protezione Civile di distribuire loro delle bottigliette d'acqua. "Chi visita Roma e vuole godere dell’immenso patrimonio di beni culturali ed archeologici che offre la Città deve essere tutelato e poter sentire il supporto del Campidoglio", ha dichiarato il sindaco.

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

PRIMO PIANO

L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

Eventi & Manifestazioni

ROMA, L’ESTATE ROMANA FIORE ALL’OCCHIELLO DELL’OFFERTA CULTURALE CAPITOLINA.

Ampia la scelta anche per gli appassionati del grande schermo grazie a manifestazioni

importanti come il Medfilm Festival

Grazie all'impegno della nuova amministrazione comunale l'Estate Romana torna ad essere un fiore all'occhiello dell'offerta culturale capitolina e un punto di riferimento per tutti i cittadini. Tante le iniziative in programma, selezionate tramite un bando pubblico di Roma Capitale che sarà finanziato con le risorse economiche individuate dal Sindaco di Roma Ignazio Marino per un totale di circa 1,5 milioni di euro. Nel corso dell'intera stagione estiva i romani potranno scegliere all'interno di un fitto calendario di appuntamenti che coinvolgeranno tutta la Capitale, dal centro alle periferie, con un'attenzione particolare ai luoghi dove è più forte il disagio sociale. Tra gli eventi di spicco, le grandi kermesse musicali che da sempre richiamano migliaia di persone, come la Festa Europea della Musica, che giunge quest'anno alla sua XIX edizione con oltre 180 concerti gratuiti; Rock in Roma, che ospita i grandi nomi della musica nazionale e internazionale (da Max Gazzé a Mark Knopfler, dai Deep Purple a Daniele Silvestri); la storica rassegna jazz di Villa Celimontana, Roma Live Festival, che quest’anno sarà dedicata in particolare alla cultura elettronica, e la XX edizione di Roma incontra il Mondo, nella quale si esibiranno tra gli altri gli Almamegretta e i Kings of Convenience. Sul palco del Centrale Live del Foro Italico spazio alla musica, al teatro, con le performance di Massimo Ranieri, Carlos Santana, Sting, i Morcheeba e Pino Daniele and Friends. Ampia la scelta anche per gli appassionati del grande schermo grazie a manifestazioni

importanti come il Medfilm Festival - la rassegna di cinema internazionale più longeva di Roma e del Lazio, con 80 film tra lungometraggi, cortometraggi e documentari e 40 Paesi partecipanti - e alle tradizionali arene cittadine che offriranno le migliori pellicole sotto le stelle in diversi quartieri della Capitale. Spazio poi alla danza con storica rassegna romana Invito alla Danza, divenuta riferimento stabile per ballerini e appassionati italiani e internazionali. La XX edizione de I Solisti del Teatro vedrà artisti del calibro di Licia Maglietta, Manuela Kustermann e Alessandro Haber dare vita a piece di grande pregio. Nel calendario dell'Estate Romana anche il Gay Village, lo storico appuntamento di cultura omosessuale, e attenzione al sociale con “La costituzione italiana recitata e musicata nelle carceri di Roma”. A completare l'offerta il Festival internazionale di Letteratura e cultura Ebraica, che tornerà a promuovere il dialogo e il confronto tra culture diverse. "Aver trovato le risorse per garantire il pieno svolgimento dell'Estate Romana è per me motivo di grande orgoglio. È nostro dovere preservare questo enorme patrimonio culturale che è anche il motore di un'economia virtuosa, che coinvolge tantissimi operatori e realtà associative. Con i nostri sforzi abbiamo non solo rispettato l'impegno assunto con i cittadini, ma abbiamo anche voluto lanciare un segnale

forte e chiaro alle romane e i romani, affinché attraverso la cultura, si riapproprino degli spazi di questa città straordinaria. Il nostro obiettivo è riportare le persone e le famiglie nelle strade e nelle piazze, per restituire loro l'entusiasmo, rimettere in circolo energie positive e creatività. Ritrovando il suo spirito originario, l'Estate Romana sarà per la nostra Capitale la migliore occasione per ritrovare il senso e l'armonia di una comunità unita" dichiara il sindaco di Roma Ignazio Marino. Per l’occasione, il grafico di fama internazionale Antonio Romano disegnerà e donerà a Roma Capitale il marchio dell'Estate Romana come simbolo del rilancio di una nuova stagione culturale per la città. Nei prossimi giorni sarà resa nota la campagna di comunicazione dell'intero evento e pubblicato il calendario completo, che comprenderà iniziative e appuntamenti in programma fino al prossimo inverno.

La Regione Lazio introduce nuovi criteri e procedure per la selezione dei direttori generali di Asl, aziende ospedaliere e ospedaliero-universitarie, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, con lo scopo di eliminare l'influenza della politica nelle scelte. A valutare le candidature, che potranno essere presentate entro il 3 luglio 2013, sarà una terna di esperti indicati dall'Agenas,

l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. In passato, per essere inseriti nell'elenco dei candidati, per chi proveniva da strutture sanitarie pubbliche, era sufficiente essere stato direttore di unità operativa semplice, adesso è presa in considerazione solo l'esperienza di direzione di unità operativa complessa. Per chi proviene dal settore privato, l'esperienza deve esse-

re stata maturata soltanto nell'ambito di soggetti di rilevanti dimensioni (deve trattarsi di imprese aventi forma societaria e capitale sociale non inferiore a quello obbligatorio delle società per azioni). Ancora una novità sulla trasparenza: prima le domande erano in formato cartaceo con i curricula non pubblicati on line, ora la procedura sarà interamente informatizzata.

ASL, DIRETTORI GENERALI: I NUOVI CRITERI PER LA NOMINA

DIRITTO

ALLO

STUDIO:

ENTRO

IL

10

PAGHERA' I PREMI DI LAUREA ARRETRATI

Entro il 10 luglio 2013 Laziodisu sarà in grado di pagare anche i premi di laurea 2010/11. Un tema sentitissimo dagli studenti che rivendicano giustamente con forza quanto loro dovuto. I premi di laurea si vanno ad aggiungere agli altri pagamenti: prima e seconda rata, seconde assegnazioni anno accademico 2011/12,

rimborso tassa regionale 2011/12, saldo matricole 2011/12, prima rata seconda assegnazione 2012/13, mancati pagamenti prima rata prima assegnazione 2012/13, premi di laurea anno accademico 2010/11. Ora la Regione Lazio, chiusa la fase dei ritardi di pagamento, è pronta a inaugurare una nuova stagione del diritto

LUGLIO

LA

REGIONE

allo studio universitario.


L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

ROMA E PROVINCIA

pag. 3

Sociale

ROMA, EMERGENZA POVERTA’: IL SINDACO FA VISITA ALLA CARITAS Roma - Il sindaco Ignazio Marino si è recato sabato presso la mensa "Giovanni Paolo II" di Colle Oppio per incontrare i volontari e gli assistiti. Il Sindaco, accompagnato dal direttore della Caritas Diocesana, mons. Enrico Feroci, ha portato alla mensa un pacco di generi alimentari e dolci, come dono simbolico da parte del Comune. Dopo aver indossato il grembiule di plastica, "divisa degli operatori", il primo cittadino si è fermato e ha servito ai tavoli, ascoltando le storie dei “commensali”. Sono circa 375mila i pasti distribuiti dalla Caritas Diocesano di Roma, in un anno, tra le varie sedi. Proprio la struttura di Colle Oppio il 5 agosto festeggerà i 30 anni di attività. In inverno, sono 600 i pasti distribuiti a pranzo ogni giorno, mentre in estate sono circa 480/500. Per le cene, che sono ospitate a via Casilina, i numeri sono leggermente inferiori. "La visita alla Caritas qui a Colle Oppio è in continuità con la discussione molto proficua che ho avuto ieri pomeriggio con i presidenti dei 15 municipi di Roma - ha detto Marino Tutti hanno indicato, e si conferma oggi con le parole degli ospiti della mensa, come il primo problema della città sia proprio quella della fragilità sociale a partire dalla mancanza del lavoro che poi genera povertà e la mancanza di casa o cibo".

Ambiente & Territorio

SAN GORDIANO, IL POPOLO DELLA CITTA’: UNA SALUBRE PASSEGGIATA

TRA LE ”STERPAGLIE”

Civitavecchia - “Con la calura di questi giorni è assolutamente impensabile che una amministrazione comunale non rifletta sulle conseguenze drammatiche che potrebbero presentarsi nel caso in cui si verificasse un incendio in prossimità delle abitazioni, come già accaduto, per scarsa manutenzione delle aree verdi. Stiamo parlando nello specifico della zona periferica di San Gordiano, - dichiarano dal Popolo della Città - dove i residenti si sono rivolti alla nostra associazione per lamentare una situazione di degrado incancrenitasi nel tempo”. “Ci siamo immediatamente attivati e una volta giunti sul posto – affermano dal direttivo - siamo rimasti basiti di fronte a quel che si è presentato ai nostri occhi: una vera e propria “giungla” di sterpaglie a perdita d’occhio vicinissime alle aree abitate, ricettacolo di immondizie e pronte a prendere fuoco, con immaginabili conseguenze. Certo in più di una circostanza abbiamo sentito parlare delle lamentele provenienti dagli abitanti della zona periferica per la scarsa manutenzione, ma mai ci saremmo aspettati di trovarci di fronte ad un tale “spettacolo” di degrado. Sappiamo tutti che laddove esistono zone “ricettacolo di immondizie” oltre ai clas-

sici problemi legati all’igiene possono manifestarsi situazioni di pericolosità di ogni sorta, basti pensare alla presenza di serpenti e al proliferare di fastidiosi insetti, causa di disagio per chi vive in zona e per chi vi transita”. “C’è da dire che molte sono le situazioni di degrado visionate, nello specifico crediamo che quelle più urgenti da trattare – prosegue l’associazione – siano le aree comprese tra la rotonda che incrocia Via San Gordiano, via del Casaletto Rosso e tutta la zona che porta alla Coop di Boccelle, interessate da una folta presenza di alte erbe infestanti ormai secche che “convivono” vicinissime alle abitazioni”. “La situazione di pericolo è reale – incalza il direttivo del Popolo della Città - soprattutto alla luce del vasto fuoco divampato nei giorni scorsi in zona Faro vicinissimo alle abitazioni, che ha creato allarme per diverse ore. I cittadini e noi con loro ci chiediamo per quale motivo di fronte ad un accadimento di tale portata l’amministrazione comunale non si sia ancora adoperata attivando una ricognizione del territorio, con particolare riguardo alle aree periferiche più soggette ad incuria, al fine di con-

trastare con immediatezza ogni fenomeno di emergenza esistente. Eppure tutti sappiamo come la prevenzione rappresenti l’arma vincente in ogni circostanza. Noi del Popolo della Città – prosegue la nota – crediamo che una buona amministrazione dovrebbe prevenire i pericoli e non aspettare gli eventi per muoversi”. “Francamente, al di là del tremendo impatto visivo dell’insieme, la cosa che maggiormente preoccupa – continuano dal PdC – è la pericolosità della situazione, ben comprendiamo il disagio ed i timori dei cittadini che reclamano attenzione da parte di chi dovrebbe garantire l’incolumità pubblica”. “Non siamo cittadini di serie B – così si sono espressi ripetutamente i residenti di San Gordiano – paghiamo le tasse e abbiamo il diritto di vivere in condizioni civili e non da terzo mondo, non dobbiamo temere per l’incolumità nostra e dei nostri cari per cause indipendenti dalla nostra volontà”. “Come è nostro costume – concludono i rappresentanti de Il Popolo della Città – ci facciamo promotori di questa ulteriore importante istanza che proviene dalla collettività, agendo da “ponte” presso gli organi preposti augurandoci che finalmente qualcosa si muova!”

ROMA, TRASPORTI: OGGI SCIOPERO ATAC INDETTO DAL SUL.

ZTL APERTE

Roma - Uno sciopero di 24 ore è stato indetto per oggi, lunedì 24, per i dipendenti Atac dal Sindacato Unitario Lavoratori (Sul). A rischio linee di bus, filobus, tram, metro e ferrovie regionali dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio, nel rispetto delle consuete fasce di garanzia. Servizio regolare per le ferrovie di Trenitalia, per i bus Cotral e per tutte le linee di bus gestite dalla Roma Tpl L'Amministrazione capitolina ha disposto il libero transito nelle zone a traffico limitato del Centro e Trastevere nel corso della giornata per ridurre i disagi.


pag. 4

RIETI E VITERBO

L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

Economia & Finanza

VITERBO, AL VIA LA DECIMA EDIZIONE DELLA SETTIMANA DELLA CONCILIAZIONE

Da oggi fino al 30 giugno iniziativa della Camera di Commercio per sensibilizzare sulla risoluzione

facilitata delle controversie. E fino a settembre il servizio di mediazione è gratuito. Viterbo - Si svolge dal 24 al 30 giugno in tutta Italia la Settimana della Conciliazione, iniziativa di sensibilizzazione che prevede anche la possibilità di accedere gratuitamente al Servizio di Mediazione delle controversie civili e commerciali. In via promozionale, la Camera di Commercio di Viterbo estende la gratuità del servizio ai mesi di luglio, agosto e settembre 2013. La straordinaria iniziativa, rivolta a imprese, consumatori, professionisti e privati cittadini, è resa possibile grazie all’adesione dell’Ente camerale al progetto nazionale “Rilancio dei Servizi di giustizia alternativa: mediazione e arbitrato”, approvato dall’Ufficio di Presidenza di Uniocamere (Unione Italiana delle Camere

di Commercio). Il Sistema camerale, mettendo in campo risorse economiche, intende così sostenere il ricorso alla mediazione in un momento di particolare difficoltà economica come quello che stiamo vivendo. La mediazione è uno strumento che, evitando il ricorso alla giustizia ordinaria, risolve in modo semplice, informale, rapido ed economico, qualsiasi tipo di controversia tra cui: condominio, successioni ereditarie, responsabilità da danno medico, diffamazione a mezzo stampa, contratti di fornitura, locazioni anche di tipo commerciale, liti in materia di consumo. Durante la Settimana della Conciliazione gli interessati potranno presentare domande di mediazione pres-

so la Segreteria dell’Organismo di Mediazione della Camera di Commercio di Viterbo, che sarà a disposizione con propri funzionari per fornire informazioni sulle modalità di utilizzo dello strumento sia in presenza sia in modalità on line. In quest’ultimo caso, la controversia potrà essere gestita dalla propria postazione di lavoro, a iniziare dalla presentazione della domanda e della documentazione necessaria a corredo della stessa per l’avvio della procedura, per poi procedere con la fase dell’incontro. Per informazioni: Organismo di Mediazione della Camera di Commercio di Viterbo, via Fratelli Rosselli n. 4, tel. 0761.2344000761.234459-0761.234493 - sportello.con ciliazione@vt.camcom.it.

Economia & Finanza

TARQUINIA (VT) - IL SINDACO MAZZOLA PROPONE UNA TAVOLA ROTONDA SULLA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA

Il primo cittadino: “Occorre ascoltare chi ne vive ogni giorno i problemi” Tarquinia (VT) - “Per realizzare una vera riforma della pubblica amministrazione occorre ascoltare chi ne vive ogni giorno i problemi. Considero il disegno di legge presentato dal Governo un palliativo e non la soluzione». Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola, che lancia la proposta di una tavola rotonda a Tarquinia per discutere di semplificazione amministrativa insieme a esponenti politici, imprese, sindacati ed esperti del settore. «Occorre MAURO MAZZOLA una riforma radicale. - prosegue il primo cittadino - Una riforma che parta dalla semplificazione delle procedure negli uffici comunali fino ad arrivare

allo Stato Centrale. Serve tagliare passaggi, controlli e adempimenti inutili e serve trovare modi diversi, più semplici, rapidi ed economici per ottenere lo stesso risultato. Tutto ciò che è superfluo o addirittura dannoso per un buon funzionamento dell’amministrazione va eliminato. E allo stato attuale non è possibile farlo». Da qui la decisione del sindaco Mazzola di svolgere un convegno sulla semplificazione e sull’innovazione amministrativa, che parta dal basso, dagli Enti Locali: «Abbiamo iniziato a lavorare in questi giorni per organizzare l’evento, al quale daremo un alto profilo facendo partecipare tutte le realtà sociali e importanti personalità. La riforma deve essere fatta confrontandosi con le realtà locali. E particolare attenzione deve essere data allo snellimento delle procedure destinate alle categorie produttive, per far recuperare competitività alle imprese, e al rendere l’amministrazione più efficace ed efficiente, per garantire risposte immediate e dirette ai cittadini”.

RIETI, L’AMMINISTRAZIONE CHIARISCE SUI COSTI DEL PROGETTO BULLISMO

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio che ha riconosciuto il 90% dell’investimento complessivo, pari a 48.000 euro

Rieti - Per quanto riguarda il progetto "Ordinarie storie di straordinaria inciviltà è tempo di vivere", programmato dalla precedente amministrazione e finanziato dalla Regione Lazio, le cifre riferite nel comunicato diffuso dal M5S (ben 138.362 euro) sono frutto di un’errata lettura della tabella relativa agli atti di liquidazione del Comando della Polizia Municipale. Come si evince dalla tabella in pubblicazione le somme di 26.539 € e di 16.103 € sono ripetute in quanto rappresentano i due impegni complessivi di spesa riguardanti il progetto. Ad esempio la fattura n. 35 del 7 dicembre 2012 "per la progettazione grafica (volantini e totem) dell’evento" non è di 26.539 €, come riferito dal M5S, bensì di 1.980 € (colonna rubricata "Importo Liquidato"). Il progetto - come ha già spiegato il Comandante della Polizia

Municipale - è stato finanziato dalla Regione Lazio che ha riconosciuto il 90% dell’investimento complessivo, pari a 48.000 €, cifra, perciò, molto lontana dai 138.362 € riferiti nel comunicato del M5S. Le risorse regionali impiegate erano, tra l’altro, vincolate esclusivamente a quello scopo. "L’Amministrazione comunale - dichiara l’Assessore Paolo Bigliocchi - è impegnata in un progetto di trasparenza degli atti amministrativi che prende corpo giorno dopo giorno e che mette a disposizione dei cittadini dati e informazioni riguardanti l’attività amministrativa. Informazioni che andrebbero lette e riferite correttamente e non utilizzate, com’è avvenuto invece in questo caso, per scopi propagandistici, tra l’al tro stravolgendone perfino il contenuto".


L’osservatore laziale

www.osservatorelaziale.it

FROSINONE E LATINA

pag. 5

Economia & Finanza

FROSINONE, SBLOCCO DEI CREDITI PER OLTRE 300 IMPRESE: DA MARTEDÌ PARTONO I PAGAMENTI

Ottaviani: “Questi pagamenti costituiranno una tempestiva ed indispensabile boccata d’ossigeno per

circa trecento imprese del nostro territorio. I Comuni, le Province e le Regioni sono, ancora oggi,

il principale committente negli appalti per la gestione dei servizi erogati dalle imprese italiane”. Frosinone Inizieranno da martedì 25 giugno 2013 i pagamenti alle impresi creditrici nei confronti della P u b b l i c a Amministrazione, nell’ambito della NICOLA OTTAVIANI procedura relativa allo sblocco dei fondi per i pagamenti dei debiti della P.A. verso imprese e fornitori. Gli uffici del settore finanze del Comune di Frosinone, dopo aver completato la ricognizione delle fatture e di titoli di credito equivalenti e dopo aver ricevuto la prima tanche di fondi accordati dalla Cassa Depositi e Prestiti, procederà entro la fine di giugno ai pagamenti. Come si ricorderà, infatti, il Comune di Frosinone è stato destinatario della cifra di 16.250.254,22 euro. La somma, divisa equamente in 8.125.127,11 sia per il 2013, sia per il 2014, servirà a far fronte al pagamento di debiti di parte corrente e di parte capitale certi, liquidi ed esigibili maturati entro il 31 dicembre 2012. Nell’ambito delle modalità di pagamento sarà data priorità ai crediti non oggetto di cessione pro soluto (cessioni in cui il cedente non deve rispondere dell’eventuale ina-

Sport & Eventi

FORMIA

(LT),

dempienza del debitore) e secondo il criterio dell’anzianità del credito: prima i crediti non ceduti pro soluto in ordine di “anzianità”, poi i crediti ceduti pro soluto sempre in ordine di “anzianità”. Più nello specifico, entro il 30 giugno 2013, il Comune di Frosinone girerà ad oltre 300 imprese del territorio i primi 8.125.127,11 arrivati dalla Cassa Depositi e Prestiti. Entro la fine del mese, poi, nel pieno rispetto della normativa vigente e in nome della massima trasparenza, l’amministrazione comunale pubblicherà sul proprio sito istituzionale l’elenco delle fatture che saranno liquidate in questa prima fase ed informerà tramite pec le imprese beneficiarie dei pagamenti. “L’amministrazione Ottaviani – ha detto l’assessore alle Finanze e al Bilancio, Riccardo Mastrangeli – conferma con fatti inoppugnabili il proprio impegno a risolvere i problemi economici del territorio. Abbiamo raccolto il grido di dolore dei tanti operatori economici del nostro territorio e abbiamo utilizzato tutti gli strumenti messi a disposizione dalla legislazione per veicolare e aiutare la ripresa economica del nostro territorio che, forse più di altri, sta risentendo degli effetti negativi di una crisi che tarda ad essere archiviata. Nonostante

GIULIANO

MASTER A TESSALONIKI.

CIANO

Dopo i numerosi riconoscimenti e apprezzamenti ricevuti in passato, non conosce sosta la proficua attivita' arbitrale e la prestigiosa carriera dell'arbitro internazionale di basket di Formia,Giuliano Ciano. Il fischietto tirreno, molto apprezzato in campo nazionale e internazionale e dopo aver diretto in maniera esemplare i campionati europei che si GIULIANO CIANO sono svolti lo scorso anno a kaunas,lituania,e' stato designato per un avventura ancor piu' prestigiosa e importante. L'arbitro, che nella vita lavora come funzionario bancario, ha ricevuto la designazione per la 12 °esima edizione word champonship basketball-fimba,che si terranno a thessaloniki,in grecia,dal 11 al 22

l’ente sia sommerso da oltre 50 milioni di euro di debiti, e nonostante ci si trovi ad operare in condizioni quasi di economia di guerra, l’amministrazione Ottaviani, con non comune senso di responsabilità, ha voluto attivarsi affinché si creassero le condizioni per dare respiro all’economia locale, con la speranza di poter riattivare, in questo modo, anche il mercato del lavoro. Voglio rivolgere un sentito ringraziamento al dirigente, ai funzionari e ai dipendenti del settore finanze che hanno svolto un immane lavoro per rispettare le scadenze e far partire nel più breve tempo possibile i pagamenti alle imprese”. “Questi pagamenti – ha detto il Sindaco Nicola Ottaviani - costituiranno una tempestiva ed indispensabile boccata d’ossigeno per circa trecento imprese del nostro territorio. I Comuni, le Province e le Regioni sono, ancora oggi, il principale committente negli appalti per la gestione dei servizi erogati dalle imprese italiane. Bloccare a monte, con la follia del patto di stabilità, la filiera della circolazione del denaro significa stoppare ogni processo di sviluppo delle imprese e del territorio. Speriamo che il governo centrale abbia capito la lezione e si dedichi per il futuro prima alla crescita e poi al risanamento”.

ARBITRERA'

I

MONDIALI

luglio.un evento di caratura mondiale e gia' questo basta per intendere quanto sia alta la fiducia e la professionalita' riposta in Giuliano Ciano che da sempre offre prestazioni ottime in qualsiasi campionato o tornei in italia e all'estero.non ultimo, Giuliano e' stato impegnato nelle finali italiane master di Jesi. Alla manifestazione intercontinentale greca terra del piu' famoso giocatore di tutti i tempi galis e panagulis,il basket e' da sempre lo sport piu' popolato e si prevedono centinaia di persone ad assistere agli incontri ;inoltre,vedra' la partecipazione di ben 140 squadre, 16000 atleti, 1000 addetti e 30 arbitri da tutto il mondo. Proprio tra questi ultimi ci sara' Giuliano Ciano che dovra' fare i conti non solo con le squadre in campo ma con un pubblico caloroso delle grandi occasioni. infatti si prevedono piu di 300.000 tifosi in terra greca per questo mondiale master. in gara anche la nazionale italiana ,guidata dal grande coach riminese Alberto Bucci che schiera grandi nomi del basket da riva,a montecchi,da carera a ponzoni;e proveranno a difendere i titoli mondiali gia' conseguiti in passato.il tutto sotto gli occhi del fischietto di Formia che inizia la sua carriera nel mondo della palla a spicchi nel lontano 1974,a soli 14 anni,come miniarbitro nel trofeo "coca-cola",ricevendo gia' il premio come miglior arbitro e arbitro piu' giovane tra tutti i direttori di gara. Ora l'arbitro benemerito di anni 53 ...ma la passione e' la stessa di 38 anni fa' e continua non solo per la bravura ma anche per professionalita',determinazione ed applicazione mostrata.

24 giugno 2013  

QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE - WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you