Issuu on Google+

L ’ osservatore laziale QUOTIDIANO INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE Domenica 19 Maggio 2013

Anno II Numero 64

CURIOSANDO PER ROMA E DINTORNI: “LO SCHELETRO IN PREGHIERA

Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

La rubrica domenicale di Emanuel Galea sulle curiosità e stravaganze della capitale a pagina 3

CLIMA DI ODIO: CARFAGNA AGGREDITA

CONTINUA L'ESCALATION DI EPISODI PREOCCUPANTI CONTRO I RAPPRESENTANTI POLITICI DEL NOSTRO PAESE L’editoriale

La deputata del Pdl ed ex ministro Mara Carfagna ha chiesto stasera l'intervento dei carabinieri nel centro di Roma lamentando di essere stata insultata da due persone in un supermercato, secondo quanto si apprende. Carfagna si e' rivolta a un militare di servizio presso gli uffici della Camera nella zona di via del Tritone chiedendo di intervenire per rintracciare i due che l'avevano ingiuriata poco prima nel market, che si trova a breve distanza. I carabinieri non sono pero' riusciti a individuare le persone descritte dalla parlamentare. Carfagna si riserva di presentare una denuncia sull'episodio, secondo quanto riferito. "Esprimo solidarieta' e vicinanza a nome mio e di tutti i deputati del Popolo della liberta' alla collega e portavoce del nostro gruppo, onorevole Mara Carfagna, per l'aggressione verbale subita ieri sera in un supermercato del centro di Roma". Cosi' in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl. "Continua l'escalation di episodi preoccupanti contro i rappresentanti politici del nostro paese - osserva la violenza verbale, l'intolleranza, la demonizzazione a prescindere stanno diventando un'abitudine, una cattiva abitudine.

QUEL FARO ACCESO di Chiara Rai

Non servono maestri ma testimoni. La crisi sono le persone che muoiono di fame e non quando calano gli investimenti delle banche. Sono le parole di Papa Francesco. Tanto vere da penetrare e incidere. Delle similitudini innegabili con San Francesco il cui inizio del cammino di fede e coinvolgimento è stato molto difficile in quanto le sue idee sulla povertà e sulla semplicità della vita non erano comprese né dalla gente e neppure dal Clero. All’inizio sembrò un marziano ma poi lo seguirono tutti. E per il Clero fu sempre un faro, secco, povero, luminoso e da seguire. Fu un campanello e quando disse “badate alla vostra dignità, fratelli sacerdoti, e siate santi perché egli è santo” lo fece non come monito, non come maestro ma come testimone. Papa Bergoglio ci dona l’opportunità di una rinnovata riflessione. Che si creda in lui oppure no. Chi non crede nella chiesa può ascoltare la semplicità delle parole di un uomo.

Continua a pagina 2

Continua a pagina 2

D’AUSILIO(PD): “SULLA STAZIONE DI ACILIA ANCORA

UNO SPOT ELETTORALE DI ALEMANNO”

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

Acilia (RM) - “Ecco l’ennesimo avvio di lavori esclusivamente elettorale. Il sindaco Alemanno sta firmando più “cartelloni” nell’ultimo mese che nei suoi 5 anni di amministrazione. Com’è successo stamattina con gli interventi per riqualificare la stazione di Acilia: Alemanno dice che quest’opera porterà a una 'ricucitura' tra Acilia e Dragoncello, quartieri finora separati proprio dalla costruzione della stazione. Ma dimentica di dire che questo è un intervento di pura “facciata”. Non c’è progettazione unitaria e si lavora solo su una parte della piazza. Il sindaco dovrebbe spiegare perché nel 2011 il consiglio aveva approvato un intervento da 2 milioni di euro per piazza Capelvenere del quale non si hanno più notizie. In più deve spiegare perché ha messo nel cassetto il progetto di un sottopasso realizzato dal centro-sinistra per connettere davvero Acilia e Dragoncello. In realtà a separare i due quartieri è la via Ostiense e non la stazione, ma il sindaco lo dimentica. Per il momento è importante fare spot e tagliare nastri”: così in una nota Francesco D’Ausilio (PD), candidato all’assemblea capitolina con Ignazio Marino e coordinatore della segreteria regionale Pd. secondo municipio.

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

PRIMO PIANO

dalla prima pagina l’editoriale di Chiara Rai

L’osservatore laziale

dalla prima pagina CLIMA DI ODIO: CARFAGNA AGGREDITA

E le sue parole, oggi ci dicono di non chiuderci, di aprirci al prossimo e mai come in questo attuale momento storico è importante ascoltarlo. Ieri un altro suicidio a Civita Castellana di un lavoratore in cassa integrazione. Questo dovrebbe far riflettere più che le scappatelle di Ruby e il Cav, più che le urla di Grillo, più che i mal di pancia del Pd o le minacce dell’Europa. «Uscendo – ha aggiunto Papa Francesco durante l’incontro con le organizzazioni laicali e i movimenti ecclesiali – può capitare un incidente, ma io preferisco una Chiesa incidentata a una Chiesa malata perché chiusa, come una stanza che non vede aria per un anno intero». Per la vita, e per la battaglia intellettuale, abbiamo bisogno di "fatti che lampeggino", e di autori che mettano gli oggetti in luce serena", lo scriveva Ezra Pound. Lo si può condividere. E mentre scorrono i secondi, riaffiora alla mente l’immagine di due colombe bianche che volano in cielo, di donne che lottano, uomini che si aggrappano al proprio lavoro per sostenere le proprie famiglie. Proteste, bandiere, lacrime, nascite, odore di libertà, aria inquinata, giochi di potere.

Chi infiamma le piazze, chi alza i toni, chi insulta con disprezzo, dovrebbe riflettere e farsi un accurato esame di coscienza. Non e' piu' possibile andare avanti in questo modo, l'Italia e gli italiani non meritano questo clima" Polverini, Solidarietà "La mia solidarieta' a Mara Carfagna, come amica e come deputata, per l'ennesimo brutto episodio che si e' verificato ieri a Roma questa volta ai suoi danni: ogni violenza o minaccia, anche verbale, deve essere perseguita se non vogliamo far crescere nel paese un clima di intolleranza che non ci fa onore". Lo afferma la deputata Renata Polverini (Pdl). Cicchitto, aggressione Carfagna? Grillo avvia meccanismi... "Esprimiamo la nostra piena solidarieta' a Mara Carfagna ma cogliamo l'occasione per sottolineare che i meccanismi messi in moto da Grillo e da altri possono portare a conseguenze imprevedibili". Cosi' in una nota Fabrizio Cicchitto (Pdl). Bernini, Boldrini dia solidarieta' a Carfagna "a Mara Carfagna, collega e apprezzata ex ministro delle Pari opportunita', tutta la mia solidarieta' per l'aggressione verbale di cui e' stata vittima. La

Si è costituito, lo scorso 14 maggio, a Tor San Lorenzo di marina di Ardea, in provincia di Roma, Cna Balneatori Lazio. Al gruppo costituente iniziale, composto dai concessionari demaniali di Scauri Minturno in provincia di Latina già aderenti alla Cna e rappresentati da Raffaele Cappuccia (Presidente) e da Salvatore Camerota, entrano a far parte anche i titolari degli stabilimenti balneari di Ardea rappresentati da Roberto Topa. Insieme, costituiscono la rappresentanza sindacale di Cna Balneatori del litorale della regione. La compagine sindacale è coordinata dal collega Claudio Capezzuoli, responsabile dell’unione “servizi alla comunità” della Cna di Roma. Al centro della discussione la problematica inerente il futuro delle attuali imprese balneari italiane. Cna balneatori chiede che

si torni ad affrontare la questione del turismo balneare, per una sua definitiva soluzione, al fine di ridare certezza per il futuro ad un settore imprenditoriale ed economico che contribuisce e partecipa fortemente al raggiungimento degli obiettivi socio economici delle nostra nazione e delle nostre regioni. Stando alla ricerca di Unioncamere presentata nell’ambito della prima edizione degli Stati generali delle Camere di Commercio sull’economia del mare, la Blue economy delle regioni costiere fa registrare - in media - un valore aggiunto pari a oltre 800 milioni di euro, con un’incidenza superiore al 3% sul totale dell’economia e con circa 300 mila addetti. Le imprese operanti nell’economia del mare, anche in questo caso, rappresentano più del 3% rispetto a quelle complessivamente attive nel Paese. Insomma, stiamo parlando dell’industria del turismo e

violenza, fisica o a parole, e' sempre inaccettabile. Lo e' ancora di piu' se a farne le spese e' una donna che non ha mai rivendicato per se stessa privilegi o trattamenti di favore, ne' contestato la liberta' di critica sia pur dura nei suoi confronti. Sarebbe un gesto bello e significativo se Laura Boldrini, presidente della Camera a cui Mara appartiene come portavoce del gruppo Pdl, spendesse una parola di solidarieta' non necessariamente politica o di genere, ma istituzionale". Lo dichiara in una nota Anna Maria Bernini, senatrice e portavoce vicario del Pdl.(Schifani, affettuosa solidarieta' a Carfagna "Esprimo, anche a nome dei senatori del Pdl, affettuosa solidarieta' all'onorevole Mara Carfagna per l'aggressione verbale di cui e' rimasta vittima. La sempre maggiore frequenza di certi preoccupanti episodi e' un segnale di fronte al quale non si puo' piu' restare impassibili. Anche e soprattutto nei confronti di chi quest'odio fomenta ogni giorno". Lo dichiara il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani.

LAZIO, NASCE CNA BALNEATORI

nella fattispecie del turismo balneare e costiero, che tira fuori numeri da macroeconomia. Per tutelare questi numeri, per far ripartire gli investimenti, ormai fermi, e garantire i livelli occupazionali, evitando aste ed evidenze pubbliche alle attuali concessioni demaniali marittime. In pratica, per evitare che questa economia, ben conosciuta, affidabile, tenace - si fermi, è urgente riaprire in Ue la trattativa sulla questione balneare italiana. Le Regioni, le Province e i Comuni si sono espressi per evitare l'evidenza pubblica. Il Parlamento italiano, con i suoi due rami, ha già fatto lo stesso. La proroga al 2020 è un risultato minimo, ma alla politica chiediamo adesso che la discussione non riparta da zero, ma dai punti che sono al centro della mobilitazione delle imprese turistiche italiane per attuare, anche con il sostegno degli europarlamentari, una strategia autorevole nei confronti dell’Europa, che riapra il confronto sulla vertenza balneare. Ha partecipato ai lavori Cristiano Tomei, coordinatore nazionale di Cna balneatori.

MARITATO, ASSOTUTELA: “BENVENUTI ALL’IFO” “Nel corpo straziato dai buchi di bilancio, clientelismo, sprechi e poltronismo che è la sanità del Lazio, c’è un ente che raccoglie il meglio del

peggio. I fondi dell’Airc per la ricerca sul cancro sono utilizzati per pagare addetti stampa e segretarie. Dove si diventa direttori senza avere i requisiti richiesti dalla legge. Dove nemmeno il direttore generale ha i titoli per sedere la sua poltrona”. Lo dichiara in una nota il presidente di Assotutela Michel Emi Maritato. “Difficilmente si potranno fare passi avanti nella cura dei tumori allargando il team di segreteria. Benvenuti all'Ifo. Dopo il contratto effettuato alla Direttrice del Dipartimento delle Professioni Sanitarie (Sitra) dal Gennaio all’Aprile 2013 per un importo pari a 30.949,75 euro, gravando sull’onere del finanziamento Airc, , il 30 Aprile l’amministrazione ha proceduto al rinnovo dello stesso per altri per altri 2 mesi per un importo complessivo di 15.474,87 euro dagli stessi fondi. Eppure continua e conclude Maritato ad occuparsi della direzione amministrativa è un personaggio che in sette anni è stato molto attivo nel reclutare numerosi dirigenti, tra cui alcuni trasformati in direttori di strutture complesse senza averne i titoli. Lo stesso direttore amministrativo è stato riconfermato per ben due volte (del. n.221 del 14/03/2012 e la n.67 del 2013) da Capurso il quale a sua volta non è nella lista dei direttori generali accreditati dalla Regione Lazio, dove compare un Capurso ma che di nome fa Lucio, eppure la giunta Polverini lo nominò. Alla luce di tali fatti stiamo valutando un esposto in procura nei confronti dell’amministrazione dell’ospedale, della ex giunta regionale e della nuova. Non si può giocare a ruoli di potere con la salute dei cittadini, che come sostengo da molto tempo, è un diritto inalienabile dell’essere umano”.


L’osservatore laziale

ROMA E PROVINCIA

pag. 3

Tutela Lavoratori

LANUVIO, CASO MONTEBOVI: GALIETI SCRIVE A ZINGARETTI Nella lettera spedita al Presidente Zingaretti Galieti sottolinea come la situazione della ex

Montebovi costituisca un caso unico ed anomalo nel panorama del mondo del lavoro citando i

comportamenti antisindacali messi in atto dall'azienda e circoscrivendo gli abusi perpetrati ai danni dei lavoratori inermi.

Lanuvio - Dal mese di ottobre 2012 il "caso Montebovi" risulta irrisolto e nonostante gli appelli di qualche politico e l'aperto sostegno delle amministrazioni comunali di Lanuvio e Aprilia la situazione peggiora di giorno in giorno. Della vicenda hanno scritto i principali quotidiani italiani e molte tv hanno realizzato servizi di denuncia circa l'anomalia e l'unicità del caso dell'azienda dolciaria della nettunense, ma anche la costante pubblicità dei media non è servita a produrre interesse in chi può tecnicamente incidere per restituire lavoro e dignità ai lavoratori. Il Sindaco di Lanuvio Luigi Galieti ha atteso qualche mese dall'insediamento prima di sottoporre la questione al Presidente della Regione Nicola Zingaretti, ma trascorsi i tempi tecnici di inizio lavori, ha prontamente spedito a Zingaretti una lettera nella quale si richiede un incontro e un intervento tempestivo che possa condizionare positivamente l'esito della

vicenda. Nella lettera spedita al Presidente Zingaretti Galieti sottolinea come la situazione della ex Montebovi costituisca un caso unico ed anomalo nel panorama del mondo del lavoro citando i comportamenti antisindacali messi in atto dall'azienda e circoscrivendo gli abusi perpetrati ai danni dei lavoratori inermi. Galieti inoltre cita la pronuncia del Tribunale di Velletri che ha condannato la condotta antisindacale dell'aziena ed ha sancito l'illegittimità di tre licenziamenti. L'amministrazione comunale di Lanuvio ha precisato il primo cittadino nella nota spedita ha prodotto qualsiasi sforzo per andare incontro ai cittadini disagiati da tale incombenza proponendo una rateizzazione dell'Imu e corrispondendo un contributo straordinario a coloro che rientravano nei canoni di sostegno sociale, ma per andare avanti è necessario che la Regione si prenda le proprie responsabilità e agisca per il bene dei lavoratori.

Rubrica di Emanuel Galea

CURIOSANDO PER ROMA E DINTORNI: “LO SCHELETRO IN PREGHIERA”

In contrasto con la caotica vita di Roma abbiamo pensato di segnalare al “passante distratto”, in apparenza annoiato, di rallentare la sua andatura. Suggeriamo allo svogliato passeggiatore, anziché di camminare guardando dritto avanti, di provare a volgere il suo sguardo a destra e a sinistra. A Roma le bellezze, le curiosità ed i particolari interessanti da scoprire si trovano ai suoi lati. E’ un mondo intero da svelare: una fontana all’angolo, una lapide su un portone che commemora la residenza in quel luogo di un personaggio famoso, cancelli semi chiusi che fanno intravedere cortili ottocenteschi grondanti d’arte, cultura e poesia. Andando piano, gustando il colpo d’occhio, si scopre la Roma intima, la Roma autentica. Altre curiosità si trovano custodite in palazzi, in chiese, nei ministeri. Non sono sempre scenari che deliziano la vista. A volte sono scioccanti, curiosi, stravaganti, inneggianti all’orrore. Certi che a molti piacerebbe localizzare queste curiosità per poi, con tutto comodo, poterle visitare. Certi di fare cosa gradita a tutte queste persone, intendiamo pubblicare, nell’edizione domenicale, e per 10 uscite consecutive, una delle tante “stravaganze di Roma”. Oggi inauguriamo la serie con il capitolo: “Lo scheletro in preghiera”.

A Roma, nel rione Campo Marzio, situata nella famosa Piazza del Popolo, si trova la chiesa di Santa Maria del Popolo. Tra tutte le chiese di Roma, questa chiesa racchiude tra le sue mura una sintesi dei vari secoli di storia dell’arte e dell’architettura. Al suo interno, ancora si conserva una vasta presenza di grandi monumenti sepolcrali oltre che tele famose. I Monumenti eseguiti tutti in marmo tra la fine del XV secolo e la prima metà del XVI. All’inizio del XIX secolo, il grande convento della chiesa ha dovuto sacrificarsi e lasciare posto alla Piazza del Popolo, ad opera di Giuseppe Valadier. Questo spiega perché tanti dei monumenti marmorei non si trovano, oggi, al loro posto originale. Tanti sono i monumenti funebri. Tra questi si trovano le due opere di Andrea Sansovino , il primo per il cardinale Ascanio Sforza, e l’altro per Gerolamo Basso della Rovere. Sono monumenti funebri normali, decorosi ed imponenti. Il monumento che ha attirato la nostra attenzione, e ci sembra interessante segnalarlo anche a voi, è un monumento funebre molto stravagante, bizzarro e per niente accogliente. E’ il monumento di Giovanni Ghisleni. Cosa ha di strano ? Raffigura uno scheletro di marmo giallo, avvolto in un sudario bianco, che si aggrappa alle sbarre del sepolcro. Lo “scheltro in preghiera” si trova vicino alla porta della navata sinistra della chiesa. In testa alla scultura funebre si può notare la scena del bruco che si trasforma in farfalla. Il Ghisleni, nel 1672, con questa scultura marmorea funebre, ha voluto eternare la propria fede nella vita dell’aldilà. E’ una curiosità, una stravaganza come le altre nove che pubblicheremo, offrendo l’occasione, a chi passeggiando per il centro di Roma, non dispiacerà scoprire “cose nuove”.


pag. 4

RIETI E VITERBO

L’osservatore laziale

Servizi Pubblici

TARQUINIA (VT), TORNA AL LIDO LA SPIAGGIA DEDICATA AI CANI

L’area, la prima creata sulla costa viterbese, sarà aperta fino al 30 settembre

Tarquinia (VT) - Per il terzo anno consecutivo sarà possibile andare al mare con i nostri “amici a quattro zampe”. La Giunta Comunale ha approvato la delibera per istituire la spiaggia dedicata ai cani. RENATO BACCIARDI L’area, la prima sulla costa viterbese, è stata individuata a Tarquinia Lido, nella zona libera tra il rimessaggio La Rosa dei Venti e lo stabi-

Politica & Cittadini

TARQUINIA

(VT)

limento Chalet del Pescatore. «Abbiamo ritenuto importante riproporre l’iniziativa, che ha ottenuto molti consensi. - dichiara il vice sindaco Renato Bacciardi - In questo modo intendiamo perseguire gli obiettivi di tutela degli animali e nel contempo quelli di promuovere un’offerta turistica alternativa con servizi diversificati e aggiuntivi». Sarà possibile accedere alla spiaggia fino al 30 settembre, dall’alba al tramonto, rispettando alcune semplici ma fondamentali regole previste dal disci-

M5S:

IL

BLUFF

plinare, che sarà affisso su appositi cartelli. Tra queste ci sono l’obbligo del guinzaglio e della ciotola con acqua, la pulizia immediata delle deiezioni, il tatuaggio e la documentazione sanitaria in regola, la balneazione consentita dalle ore 11:30 alle ore 14:30 e dalle 18:30 alle 19:30, solo nello specchio di mare antistante (delimitato da un’idonea e ben visibile attrezzatura galleggiante) e alla presenza del padrone. Le multe potranno variare da 100 euro a 1.000 euro.

DEL

“RESTITUTION

DAY”

Il sindaco Mazzola: “Per quanto avevano promesso in campagna elettorale, 2700 euro netti

al mese sono troppi. Senza considerare i rimborsi pasti e chilometrico” Tarquinia (VT) “Il bluff del “Restitution day”. Lo hanno pomposamente chiamato il giorno della restituzione e invece è stata solo pura propaganda politica». Lo dichiara il sindaco Mauro Mazzola, commentando l’iniziativa del M5S. «In campagna elettorale i “grillini” avevano promesso di percepire uno stipendio normale e invece si accontentano “solo” di 2700 euro netti al mese per lavorare. Ma per quanti giorni? - prosegue - Di solito, tra Commissioni e riunioni del Consiglio

Lavori Pubblici

RIETI,

INTERVENTO

Rieti - L'Assessorato al Decoro urbano comunica che nei prossimi giorni il Parco del Coriandolo di viale Fassini sarà interessato da un intervento di manutenzione e resterà chiuso al pubblico per circa 10 giorni. Il parco è stato affidato all'Asso Sporting Club che dalla prossima settimana avvierà i lavori di manutenzione dell’intera area, ripristinando le strutture danneggiate e revisionando tutti gli impianti esistenti (calcetto,

Regionale, i giorni lavorativi sono tre e o quattro a settimana, se non è cambiato nulla. Uno schiaffo bello e buono alla gente e alla crisi economica. Inoltre vanno aggiunti il rimborso dei pasti e quello chilometrico basato sulle tabelle ACI. Perché proprio sulle tabelle ACI? Non sono le più alte? Di solito il rimborso dei dipendenti delle aziende è un quinto del costo reale della benzina. Applicando quelle dell’ACI per percorrere 200 chilometri si riceve come rimborso giornaliero, in

MANUTENZIONE

base al tipo di auto, intorno ai 120 euro e per venti giorni medi di lavoro sono 2000/2400 euro al mese. Le cifre sono quindi ben diverse da quelle che vogliono farci credere i “grillini”. Si equiparino alle migliaia di pendolari che cinque o sei volte a settimana raggiungono Roma per andare a lavorare, pagandosi la benzina o l’abbonamento dei treni e dei mezzi pubblici. In poche settimane, si sono forse già abituati alle poltrone comode e far parte della tanto odiata casta”.

PARCO

basket e beach volley). Il parco, al termine dell’intervento, resterà aperto con orari prestabiliti, avrà un custode e sarà dotato di un nuovo campo da bocce. Oltre alla gestione della Parco del Coriandolo, l'Asso Sporting Club si è impegnata con il Comune a garantire la manutenzione di altre due aree verdi del quartiere di Madonna del Cuore, quella di via Rosatelli e quella di Piazza Caravaggio. "Si tratta di un nuovo modo

DEL

CORIANDOLO

di gestire le aree verdi della Città dichiara l’Assessore Alessandro Mezzetti - pensando, innanzitutto, alla sicurezza dei bambini. Durante gli incontri nelle scuole, infatti, i bambini ci chiedono parchi più belli e di attrezzare nuovi spazi. Per questo abbiamo deciso di avviare una serie d’interventi per migliorare le condizioni dei nostri parchi pubblici, partendo dal quartiere di Madonna del Cuore".

Eventi & Spettacoli

RIETI, ANTEPRIMA NAZIONALE DEL FILM "IL DISORDINE DEL CUORE"

Rieti - Il Cinema Moderno ospiterà, mercoledì 22 maggio alle ore 21, l’anteprima nazionale del film Il Disordine del Cuore, regia di Edoardo Margheriti, soggetto e sceneggiatura di Paolo Fosso. Questa mattina l’evento è stato presentato dal Sindaco Simone Petrangeli e dall’Assessore alle Culture Diego Di Paolo nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato anche gli attori reatini Paolo Fosso e Franco Pistoni, il regista del lungometraggio, Edoardo Margheriti, e il produttore Gian G. Foschini. Il film, tratto dalla commedia

teatrale "Prima se il Buio", scritta da Paolo Fosso, è stato interamente girato e ambientato a Rieti, anche grazie al sostegno del Comune, della Provincia e di alcuni imprenditori locali. Grande entusiasmo è stato espresso, nel corso della conferenza stampa, dal produttore del film e dal regista, per l’accoglienza e il supporto logistico ricevuto dall’Amministrazione comunale durante la fase delle riprese e per la grande disponibilità dimostrata dalla Città, che a parere degli esperti si è dimostrata una

location perfetta per ospitare il set di un film. Il Comune si augura che a questa esperienza ne succedano altre, con l’invito, rivolto anche al produttore Foschini, a coinvolgere la Città di Rieti in future produzioni ritenendo che anche questo sia un mezzo di promozione e di rilancio del territorio. Il Comune invita la Città a dare una risposta concreta, partecipando all’anteprima del film in programma mercoledì 22 maggio alle ore 21. E’ consigliabile munirsi del biglietto già in prevendita al Cinema Moderno.


FROSINONE E LATINA

L’osservatore laziale

Soldi Pubblici

FROSINONE,

POLIVALENTE

LA

BIBLIOTECA

COMUNALE

SI

TRASFERISCE

pag. 5

AL

L’amministrazione Ottaviani, fin dal proprio insediamento, ha iniziato una politica di forte impul-

so alle attività culturali, considerate il vero volano di sviluppo della città.

Frosinone - La Giunta Ottaviani, su proposta dell’Assessore alla Cultura Gianpiero Fabrizi, nella seduta del 15 maggio 2013, ha deliberato il trasferimento della Biblioteca Comunale “Norberto Turriziani”, dagli attuali locali di Palazzo Turriziani in corso della Repubblica, all’ultimo pianodell’immobile di viale Mazzini denominato “Polivalente”. Il progetto dell’amministrazione Ottaviani è quello di implementare esviluppare i servizi bibliotecari e di creare un polo culturale di primaria importanza che potrà intersecarsi con l’Accademia di Belle Arti, che a breve si trasferirà materialmente al Tiravanti, con la teca delle arti che sorgerà sul lastrico solare del Polivante, e con il museo archeologico per il quale è in previsione l’allargamento degli spazi per ospitare le collezioni ancora non valorizzate e il recupero e la riqualificazione del versante di piazza Valchera da destinare alle attività del museo, senza dimenticare il teatro che verrà realizzato nell’immobile ex “Cinema Vittoria”. Con il tra-

sferimento al “Polivalente, la biblioteca comunale usufruirà di spazi di cui, nella sua ultrasettantennale storia, non ha mai disposto, ponendo fine a una transumanza che, nel corso dei decenni, l’ha portata da corso della Repubblica agli angusti corridoi del “Maccari” per poi tornare a palazzo Turriziani, senza dimenticare che, negli anni’ 90 è rimasta addirittura chiusa e inattiva per alcuni anni. Saranno quasi 1.000 i metri quadrati a disposizione della struttura, uno standard ben al di sopra dei 200 richiesti dalla Regione come superficie minima per le biblioteche delle città con popolazione fino a 60.000 abitanti, che faranno della “Norberto Turriziani” un fiore all’occhiello per la città a servizio anche dei comuni viciniori. Nella nuova biblioteca troveranno allocazione sale di lettura dedicate a studiosi, bambini ed ipovedenti, una mediateca, un’emeroteca, una sala convegni e un deposito libri con annesso archivio storico per poter ospitare gli

oltre 60.000 volumi, alcuni dei quali molto pregiati e richiesti da tutte le università del mondo, patrimonio dell’istituzione culturale frusinate. L’amministrazione Ottaviani, fin dal proprio insediamento, ha iniziato una politica di forte impulso alle attività culturali, considerate il vero volano di sviluppo della città. A tale scopo, ad esempio, si è subito mossa e in soli otto mesi ha risolto il quarantennale problema della sede definitiva dell’Accademia di Belle Arti, e, in meno di un anno, ha concluso le procedure per tornare in possesso del “Polivalente”, da troppi anni sottoutilizzato e sottodimensionato rispetto alle proprie potenzialità, per destinare un intero piano alla biblioteca. “Questo del trasferimento della biblioteca al Polivalente – ha dichiarato il Sindaco Nicola Ottaviani - è un altro passo importante nella costruzione di quel polo culturale e delle arti nel centro storico finalizzato a

ridonare dignità ad una zona della città da troppo tempo dimenticata e che vuole riportare i frusinati a riappropriarsi di spazi che costituiscono l’identità e la memoria storica di Frosinone. In meno di un anno abbiamo attivato una serie di procedure e messo in cantiere progetti culturali che potranno dare una nuova dimensione, in particolar modo turistica, a Frosinone quasi sconosciuta alle nostre latitudini. Questa amministrazione crede nella cultura con la C maiuscola e si concentra su progetti qualificanti per la città”. “L’amministrazione Ottaviani – ha commentato l’assessore alla Cultura Gianpiero Fabrizi – ama ragionare sui fatti e sui risultati e non vivere di annunci e di fantomatiche inaugurazioni. Grazie al supporto del dott. D’Agostini, direttore della nostra biblioteca, abbiamo individuato delle soluzioni e un percorso che ci hanno portato, in pochi mesi, a dare a Frosinone una sede adeguata alle necessità di una biblioteca di un comune capoluogo e di un’utenza sempre più esigente”.

Economia & Finanza

CORI (LT), CONSIGLIO COMUNALE: PASSA IL CONSUNTIVO 2012

Risposta alle interrogazioni ed interpellanze dell’opposizione

Cori (LT) - Il Consiglio comunale di Cori ha approvato, con i voti della maggioranza e con il parere favorevole del Revisore Unico dei Conti, il consuntivo 2012 che si è chiuso con un disavanzo di circa 400.000 €. “Questo MAURO DE LILLIS risultato negativo è scaturito dall’operazione di pulizia dei residui attivi che stiamo portando avanti da diversi anni con una certa gradualità e ragionevolezza – ha spiegato in aula l’Ass.re al Bilancio Mauro De Lillis - Nello specifico in questo bilancio abbiamo accantonato nel conto del patrimonio il credito relativo al ruolo esattoriale dell’acqua pari a 438.000 €. Si trattava di un credito iscritto in bilancio dal 2001 e che in tutti questi anni non è stato riscosso. È evidente pertanto la volontà di questa Amministrazione di presentare un bilancio il più possibile veritiero e aderente alla realtà. Nel 2012 il Comune ha comun-

que rispettato i limiti di spesa imposti dal Patto di Stabilità e i parametri indicati dalla Corte Conti per gli Enti non Strutturalmente deficitari”. Il titolare delle finanze ha risposto anche a talune interpellanze ed interrogazioni che lo hanno chiamato direttamente in causa. Innanzitutto De Lillis ha voluto chiarire alcuni dati diffusi dal Partito «Fratelli D’Italia», partendo proprio dal consuntivo 2012. “Il Comune ha un debito certo, privo di copertura finanziaria, di 400.000 € rappresentato dal disavanzo di amministrazione 2012. Dopo di che, al 31.12.2012, l’Ente ha debiti aventi copertura finanziaria, o per meglio dire ritardi di pagamento, per un importo di 3.100.000 €. Questo dato è stato certificato dalla Ragioneria comunale e inviato al Ministero del Tesoro e alla Cassa Depositi e Prestiti per accedere ad un finanziamento secondo quanto stabilito dal decreto Monti (Salva Imprese). Il Comune di Cori non si trova in anticipazione di Cassa e quindi non versa un solo euro di interesse al proprio Tesorerie.” Relativamente agli

Usi Civici De Lillis ha aggiunto che – “l’unica Amministrazione che ha invertito il trend di utilizzo delle somme derivanti dalle liquidazioni degli Usi Civici è stata la nostra, con il versamento di 250.000 € all’ASBUC. Le precedenti amministrazioni hanno sempre utilizzato queste somme per altre finalità. Non c’è alcun dissesto finanziario, ma un’oggettiva difficoltà di liquidità, che cercheremo di risolvere attraverso tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione.” L’Assessore ha inoltre precisato allo stesso partito che “l’aumento dell’aliquota IMU sulla seconda casa ed altri immobili si è reso necessario per compensare l’ulteriore taglio ai trasferimenti erariali che il Comune subirà nel 2013” – rassicurando che gli scrutatori verranno pagati prima possibile. Infine - “l’assunzione a termine di due nuovi agenti di Polizia Locale, essenziale per potenziarne l’organico, anche perché le circostanze rendono necessaria la permanenza di un’unità del Comando in altro ufficio del Comune, non va ad incidere sui limiti di spesa in quanto l’area dei Vigili Urbani deroga a tali vincoli.”


19 MAGGIO 2013