Issuu on Google+

EPIFANI IL TRAGHETTATORE DEL PD Sabato 11 Maggio 2013

Anno II Numero 56

Direttore Responsabile: Chiara Rai - Editore: IG Servizi Srl - Sede legale: Roma, via C. Colombo, 440 - Tel. 3457934445 - Fax. 02700505039 - Email: info@osservatorelaziale.it

FRANCESCHINI: CON EPIFANI SOSTEGNO AL GOVERNO E UNITÀ DEL PARTITO

CIVATI BOCCIA LA CANDIDATURA DI GUGLIELMO EPIFANI ALLA SEGRETERIA DEL PD

L’editoriale

LA METAMORFOSI di Chiara Rai

Si cambia pelle a Roma e dintorni. Chi aveva iniziato a squamare mesi fa, in occasione delle elezioni regionali, adesso ha quasi terminato il mutamento di colore. La loro fuga si chiama “Uscita dei Camaleonti” - Udc: Ciocchetti & friends probabilmente finiranno per colorarsi di azzurro. Scivoleranno con tutta probabilità nelle braccia di Silvio che hanno prima denigrato e dal quale hanno preso le distanze con Dj Pierferdy alla batteria. Oggi c’è posto anche per loro che non sono franchi tiratori ma qualche malalingua direbbe franchi “traditori”. A seguire Ciocchetti probabilmente ci sarà anche qualche invertebrato acrobata che fa politica spicciola alle porte della Capitale per sostenere oggi un personaggio e domani un altro. E che ancora rimane attaccato all’ultima poltrona donatagli in segno di riconoscenza per il suo servilismo. Ma ormai sedile è in posizione verticale. Dopo i primi sintomi, a dare concretezza alla metamorfosi è stata l’ufficializzazione del sindaco Gianni dell’accordo con Luciano, reduce dalla ex vicepresidenza della Regione.

Continua a pagina 2

L’ufficializzazione per le elezioni capitoline tra

il sindaco Gianni Alemanno con Luciano Ciocchetti,

reduce dalla ex vicepresidenza della Regione.

"Il gruppo indicato dal coordinamento per preparare l'Assemblea nazionale, al termine di due giorni di consultazione e di confronto, ha registrato un'ampia convergenza sulla figura di Guglielmo Epifani". Lo si legge in una nota del Pd. La convergenza su Epifani, spiega la nota, dipende dal fatto che il suo "profilo risulta il più idoneo a condurre il Pd verso la stagione congressuale e nelle nuove e impegnative responsabilità che spettano al Partito democratico nella difficile fase politica del Paese". Il comunicato è firmato dai vicepresidenti dell'Assemblea, Marina Sereni e Ivan Scalfarotto, i capigruppo Roberto Speranza, Luigi Zanda e David Sassoli e il coordinatore dei segretari regionali Enzo Amendola. Franceschini: con Epifani sostegno al governo e unità del partito "Epifani ha l'autorevolezza, il buonsenso, l'esperienza che servono adesso per sostenere il governo e rilanciare il partito tenendolo unito". Lo scrive il ministro dei Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini su twitter. Civati: Epifani in totale continuità con il vecchio gruppo dirigente "Mi sembra in totale continuità con il gruppo dirigente precedente". Pippo Civati a SkyTg24 boccia la candidatura di Guglielmo Epifani alla segreteria del Pd.

ROMA ELEZIONI COMUNALI 2013. PATANÉ (PD): "DA ALEMANNO OPERAZIONE MEZZA VERITÀ" Roma

-

"Mentre

il

coordinatore

della

campagna

elettorale

del 2008 di Alemanno finisce agli arresti domiciliari, il

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE

Sindaco di Roma parla di operazione verità e di trasparen-

za. Una strana coincidenza che mette ancora più in risalto

le

contraddizioni

e

le

vicende

che

hanno

caratterizzato

questa consiliatura. Le operazioni verità, come le chiama

Alemanno, si fanno fino in fondo. Non ci risulta che sui

tanti scandali in Campidoglio il Sindaco di Roma abbia dato

un

contributo

determinante".

E'

Patané, presidente del PD Roma.

quanto

dichiara

Eugenio

ZOOMARINE

IL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA

SU WWW.OSSERVATORELAZIALE.IT IL COUPON SCONTO RISERVATO AI

LETTORI DE L’OSSERVATORE LAZIALE


pag. 2

PRIMO PIANO

dalla prima pagina l’editoriale di Chiara Rai

Esperienza mozzafiato con la ormai Renata deputato, e un pezzo di Udc: il consigliere comunale Francesco Smedile, il coordinatore romano Ignazio Cozzoli, l'ex presidente di Sviluppo Lazio Massimiliano Maselli. E poi gli annunci in pompa magna: Ciocchetti vicesindaco. Questo inciucio alla luce del sole è costato l’esilio a don Luciano da parte di Pierferdy che non intende sostenere Alemanno. E mister Storace intanto critica il gioco delle poltrone che sminuisce una “bella operazione”, dice lui. Che il Pdl fosse la grande casa dei paracaduti lo si era compreso ma la metamorfosi che si sta verificando ora è eccezionale. E’ come una lavata dai peccati, una nuova vita per chi ai timoni non rinuncia e anche per chi non è neppure citato nell’entourage ciocchettiano ma si appiccica come le cozze e non molla lo scoglio al quale si è immeritevolmente attaccato. La metamorfosi è a buon punto, la dieta dell’Udc prosegue fin quando toccherà anche a loro cambiare contenitore per adeguarsi ai tempi e poltrone che cambiano. Un’altra oliata alle porte girevoli ed è fatta. In fondo, abbiamo iniziato da un bel pezzo a denunciare questi cambiamenti d’abito.

L’osservatore laziale

Convegni & Conferenze

SALVAMAMME E HAPPY FAMILY ONLUS PRESENTANO LA CAMPAGNA “NON SI BUTTA VIA COSÌ UNA VITA”

“Il Cassonetto non è una culla”. La salvezza dei neonati corre sulle ruote

La conferenza a Roma, Lunedì 13 maggio 2013 – ore 12.00 Circolo Canottieri Aniene

Roma - Piccole creature, appena messe al mondo e, subito dopo, abbandonate nei cestini di rifiuti o, peggio, in un bagno pubblico. E’ terribile ed è per questo che Salvabebè / Salvamamme lavora da circa 20 anni, per dare una risposta di aiuto a tutte le donne che non possono o non vogliono tenere il loro bambino e, ora, insieme a Happy Family Onlus, scende in campo contro l’abbandono dei bebè a rischio. Il 13 maggio, alle ore 12.00, presso il Circolo Canottieri Aniene, verrà presentata la campagna di informa-

zione e divulgazione sulla possibilità di partorire in anonimato in ospedale, con la collaborazione di tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa: da Y&R, che ha donato la campagna con l’immagine di Matteo Bottin, all’ANCI Lazio e ANCI Donna Lazio; dall’ATAC Trasporti S.P.A., a moltissimi tassisti romani, all’Associazione dei motociclisti delle Forze dell’Ordine…. Convinto sostenitore di questa iniziativa il Policlinico Umberto I, che nel 2002 in collaborazione con L’Associazione “I Diritti Civili nel 2000 – Salvabebè/Salvamamme”, ha attivato il Numero Verde Salvabebè 800.28.31.10 (solo con il cellulare per chi chiama da fuori Roma), presso il Reparto di Patologia Neonatale, per permettere non solo alle donne di partorire in anonimato e con serenità, ma anche per raccogliere le segnalazioni di abbandono dei neonati, al cui recupero si procede tempestivamente con una autombulanza dotata di culletta termica e di personale specializzato. Parteciperanno all’iniziativa: Dott. Giovanni Malagò, Presidente del CONI, Gianfranco Nirdaci - Happy Family Onlus, Grazia Passeri - Salvabebè/Salvamamme, Dott. Domenico Alessio, Direttore Generale Policlinico Umberto I, Prof. Roberto Diacetti, Amministratore Delegato ATAC Trasporti S.P.A., Ing. Roberto Monichino, Direttore di superficie ATAC Trasporti S.P.A., Dott.ssa Gabriella Sisti, Presidente ANCI Donna Lazio, Prof. Rosanna Cerbo, Responsabile scientifico di Salvabebè / Salvamamme.

Rapporto Esercito

L’ESERCITO IN UN CLICK

Il “Rapporto Esercito” è scaricabile integralmente sul sito istituzionale dell’Esercito Italiano www.esercito.difesa.it e tramite la nuova APP “NewsEI” per Tablet e smartphone.

Sul sito della Forza Armata è disponibile il “Rapporto Esercito 2012”, supplemento annuale alla “Rivista Militare”, che traccia il bilancio delle attività dell’Esercito attraverso i numeri di tutte le operazioni militari internazionali e quelle svolte in Patria. Nel 2012, oltre 9.000 militari dell’Esercito sono stati impiegati in operazioni. Di questi, 4.700 unità hanno operato fuori area (3200 militari in Afghanistan, nell'operazione ISAF, ma anche 1.100 in Libano, 300 in Kosovo e nuclei di Osservatori militari in Georgia, Pakistan e Medio Oriente) e 4.400 militari in Patria nell'operazione “Strade Sicure”, “Aquila” e, in concorso alla Protezione Civile, nei casi di pubblica calamità. Sul territorio nazionale, solo nel 2012, tra gli altri interventi a supporto della collettività nazionale, sono state effettuate oltre 2.400 bonifiche di

ordigni esplosivi e residuati bellici (circa 34.000 gli interventi dal 2000 ad oggi). Sono questi alcuni dei numeri riportati su “Rapporto Esercito 2012”. Nelle oltre 270 pagine consultabili on line, non mancano i dati relativi a provvedimenti adottati dalla Forza Armata nel quadro del risanamento della spesa pubblica. Tra gli altri, si è ottenuto un risparmio medio annuo del 35% sui consumi elettrici anche grazie all'installazione di impianti fotovoltaici presso le strutture dell’Esercito. Insieme a tante e “curiose” notizie disponibili su “Rapporto Esercito” ci sono anche tutti i principali risultati conseguiti dagli atleti dell’Esercito e le schede delle missioni concluse dalla Forza Armata, negli ultimi trent'anni, riepilogate nei loro tratti essenziali: dal Libano al Kurdistan, dalla Somalia al Mozambico, dal Ruanda a Timor Est, dall'Iraq a Haiti. Non manca, infine, uno sguardo al futuro che traccia le linee di quello che sarà l’Esercito nel 2024. Il “Rapporto Esercito” è scaricabile integralmente sul sito istituzionale dell’Esercito Italiano www.esercito.difesa.it e tramite la nuova APP “NewsEI” per Tablet e smartphone.

GALLICANO NEL LAZIO (RM), OGGI LA 1 EDIZIONE DI "GALLUS CANIT NON PERIT"

Gallicano nel Lazio (RM) - Il Comitato per Gallicano invita tutti a partecipare alla rievocazione storica che si terrà domani sabato 11 maggio 2013 “Gallus Canit Non Perit!” Una giornata nell'agro romano antico all'ombra del ponte della Barocella, in compagnia dei legionari

romani. Dall'hora nona e l'hora duodecima (15-19) con un piccolo spuntino legionario per assaporare la cucina dell'antica Roma. “Abbiamo fortemente voluto realizzare questo evento perché crediamo che sia un momento importante per stare insieme, rivivere profonda-

mente la nostra storia, le nostre origini, i nostri tesori. – Commentano dal comitato organizzatore - Speriamo di poter iniziare così una tradizione futura, una consuetudine, una festa periodica da vivere a Gallicano, patria di tesori archeologici inestimabili.”


ROMA E PROVINCIA

L’osservatore laziale

pag. 3

Cronaca

ACILIA: ALESSANDRA IACULLO UCCISA DAL SUO EX PER GELOSIA

Mario B., pittore senza una fissa occupazione, è stato ascoltato dagli investigatori della squadra mobile.

Acilia - E' stata uccisa dal suo ex per gelosia. Si chiude così il capitolo di vita di Alessandra Iacullo, la ragazza di 30 anni, trovata quasi esanime in via Riserva del Pantano lo scorso 2 maggio sotto il suo scooter, e poi morta poco dopo il ricovero al Grassi di Ostia. Mario B., pittore senza una fissa occupazione, è stato ascoltato dagli investigatori della squadra mobile.

Gli agenti guidati da Renato Cortese lo hanno portato a Regina Coeli, in attesa della convalida del fermo. Secondo i pm Pierfilippo Laviani e Paola Filippi, l'omicidio è stato l'epilogo di una violenta lite intercorsa tra i due. Il pomeriggio del 2 maggio diversi testimoni avevano notato il 50 enne, condannato per omicidio colposo negli anni '90, discutere

con la vittima in un bar della zona. L'ex le aveva chiesto per telefono di incontrarsi. Ad incastrare l'omicida il telefono della vittima, che ha lasciato tracce di una tormentata relazione. La giovane aveva deciso di troncare quel soffocante rapporto troppo intriso di gelosia da parte del 50 enne. Tante chiamate ed sms, hanno incastrato l'uomo.

L’intervista

Politica

MISSION DI IVAN STERPINETTI:

L'EX ASSESSORE UDC CINZIA

VELLETRI AMMINISTRATIVE, LA GIOVANI E AGRICOLTURA

IVAN STERPINETTI

Velletri - La campagna elettorale per le amministrative di Velletri incalza. Diversi i candidati e i progetti. Ivan Sterpinetti candidato con la Lista Civica "Noi per Velletri" che porta Ladaga sindaco ha risposto alle nostre domande e si presenta ai lettori de L'osservatore Laziale con delle proposte volte, soprattutto, ad approfondire il tema agricoltura e incentivazioni che sul territorio veliterno è tra le priorità principali che andrebbero affrontate. 1) In breve ci parli di Lei: chi è Ivan Sterpinetti e perché ha deciso di scendere in campo? Sono un cittadino di 37 anni sposato, con una figlia di pochi mesi e sono Veliterno da generazioni,anche se dal Cognome non si direbbe.Abito a Velletri dove lavoro per un'azienda locale come ragioniere da oltre 17 anni. Cerco di vivere attivamente nella Mia Città impegnandomi nel Sociale con un occhio

attento sopratutto alle proposte rivolte al mondo giovanile. Ho deciso di scendere in politica da diversi anni dedicando parte del mio tempo allo scopo di poter concretizzare insieme ad altri, quelli che sono stati i miei ideali e le mie speranze 2) Quali i suoi impegni più impellenti per Velletri qualora dovesse essere eletto? Sicuramente dare un volto nuovo alla politica Veliterna che ha perso ormai la sua credibilità da tempo. Impegnarmi per creare una rete di lavoro in cui i giovani siano i protagonisti indiscussi con le loro nuove idee di riorganizzazione del paese per dare alla Città un aspetto nuovo sia dal punto di vista economico che dell'offerta rivolta ai giovani. Far ripartire il settore dell'agricoltura abbandonato a se stesso da tempo ormai, in attesa di risposte mai pervenute alle tante richieste di sostegno. La CO.PRO.VI. dov'è finita? I fondi Regionali, Statali o Europei perché tornano sempre indietro? Perchè il Comune in tutti questi anni non ha mai creato un punto informazione o qualsiasi altro strumento per aiutare i

nostri Imprenditori Agricoli ad attingere a tali risorse? 3) Un commento sull'attuale situazione della cittadina, cosa ha sbagliato Servadio? Una Città Antica dalla tante bellezze architettoniche che si ritrova nel degrado, nella sporcizia, dove i commercianti storici sono costretti a chiudere le proprie attività perchè mancano i parcheggi e le iniziative aggregative. Su quello che ha sbagliato Servadio non voglio entrare in merito anche perchè penso che le critiche negative non sono costruttive bensì occorre impegnarsi per far si che le cose cambino 4) Come si chiama la sua lista e chi sono i suoi sostenitori? “Noi per Velletri” è il nome della nostra Lista Civica. I sostenitori sono commercianti, operai, professionisti, un buon mix di uomini e donne onesti 5) Una descrizione flash di Velletri, giusto qualche aggettivo Descrivere Velletri Oggi: è tornata ad essere “la Cenerentola dei Castelli”. Una città che ha dato il natale a Cesare Ottaviano Augusto, patria e sepoltura di Ciro Menotti, ha donato alla storia ben tredici Papi: “Diamole la Giusta Giunta e il Giusto Sindaco!!!!”.

ALBANO, SALTI DI PARTITO:

VERCELLONI PASSA AL PDL

Albano - Il Pdl con il suo campione di voti in provincia di Roma, il consigliere regionale Adriano Palozzi ha annunciato stasera ad Albano il passaggio dell’ex assessore alla Pubblica Istruzione, Cinthia Vercelloni dall’Udc al partito del premier Berlusconi. Alla conferenza stampa, tenutasi nella sala giunta di Palazzo Savelli, sede municipale di Albano, divenuto in realtà un happening grazie all’arrivo di numerosi amici e sostenitori, hanno preso parte oltre all’ex sindaco di Marino, Palozzi e alla dottoressa Vercelloni, il senatore Francesco Aracri (Pdl) e gli esponenti locali del partito, Roberto Di Lauro e Massimo Ferrarini che del Pdl è capogruppo in Consiglio comunale. L’Udc dal 2010, dopo aver governato per un decennio con il centrodestra, ha dato il proprio appoggio al centrosinistra e da tre anni è al governo della cittadina dei Castelli col sindaco Pd, Nicola Marini. Tre anni nei quali, secondo Di Lauro “la città si è fermata: ha visto dimezzata l’assistenza domiciliare, ha la società partecipata Albafor che non paga gli stipendi da gennaio tutti fatti che certificano il fallimento acclarato della giunta Marini per cui è nostro dovere tornare a proporci”. Una decisione, quella della Vercelloni, di abbandonare l’Udc per il Pdl maturata proprio nel triennio trascorso. “La mia – ha detto l’ex assessore d’area cattolica – è una scelta giu-

sta per lealtà e coerenza. Anche perché sono sempre più convinta che il Pdl sia l’unico partito antitetico alla sinistra”. Il consigliere regionale Adriano Palozzi nel ringraziare Vercelloni per la scelta effettuata ha sottolineato come “in effetti l’Udc non presentando la lista al comune di Roma abbia deciso autonomamente di scomparire”. Tornando alle vicende locali, Palozzi ha sottolineato come l’ingresso della Vercelloni nel Pdl sancisca che “ci sono tutte le possibilità per fare un restyling del centrodestra anche ad Albano”. Una analisi partita dal momento critico vissuto dal Pdl “superato con l’autocritica, una gestione più collegiale che ha portato il Pdl ad essere nuovamente il primo partito d’Italia”. La soluzione, secondo Palozzi, è nel “radicamento del consenso sul territorio” attraverso cui “il partito cresce”. “Per questo – ha concluso l’ex sindaco di Marino – cercheremo di essere una squadra coordinata a tutti i livelli per poterci presentare come alternativa quanto prima anche ad Albano”. Concetti, quelli espressi da Palozzi, sottolineati in conclusione dal senatore Francesco Aracri che ha voluto sottolineare come “la politica dell’apparire stia finendo”. “Il tema che si porrà all’attenzione dopo le elezioni amministrative – ha concluso – sarà proprio quello della riorganizzazione sui territori”. Pare che il Pdl del Lazio con Aracri


pag. 4

RIETI E VITERBO

L’osservatore laziale

Mostre

TARQUINIA (VT), LA MOSTRA FOTOGRAFICA SUL SEPOLCRO ETRUSCO

“IL TUMULO DELLA REGINA” A PINEROLO

Tarquinia (VT) - A Pinerolo si racconterà la storia etrusca. Il Museo di Archeologia e Antropologia del comune piemontese ospiterà, dal 18 maggio al 22

dicembre, la mostra fotografica “Il Tumulo della Regina - Immagini di una scoperta archeologica nella necropoli etrusca di Tarquinia”. Già presentata al pubblico con successo a Tarquinia nel 2012, l’esposizione si presenta come una sorta di “giornale di scavo” concepito anche per i non addetti ai lavori, con una narrazione coinvolgente, che si snoda attraverso la presentazione di immagini esclusive accompagnate da pannelli esplicativi, per far conoscere i risultati delle indagini archeologiche sul

Tumulo della Regina, il maestoso sepolcro di oltre 40 metri di diametro e risalente al VII secolo a. C. ubicato nel sito della Doganaccia. Mai indagato prima scientificamente, il Tumulo della Regina ha riservato non poche sorprese agli archeologi dell’Università degli Studi di Torino e della Soprintendenza Archeologica impegnati nei lavori. Per le particolarità strutturali e decorative emerse con il procedere delle indagini, questo monumento eccezionale si è rivelato un caso unico nel panorama dell’architettura funeraria etrusca. I risultati delle campagne di scavo hanno avuto notevole risonanza mediatica e grande attenzione da parte della comunità scientifica. Gli scavi e la mostra, curata da Alessandro Mandolesi (docente di Etruscologia e Antichità Italiche dell’Università degli Studi di Torino), sono stati sostenuti dal Comune di Tarquinia, dalla Regione Lazio, da fondazioni bancarie e sponsor privati.

Lavori Pubblici

TARQUINIA (VT), AL VIA LUNEDÌ 12 MAGGIO L’ASFALTATURA DEL

PARCHEGGIO DELLA STAZIONE FERROVIARIA Tarquinia (VT) - Lunedì 12 maggio inizierà l’asfaltatura del parcheggio della stazione ferroviaria. Proseguono quindi a pieno ritmo i lavori di riqualificazione. Rifatta la rete di canali di scolo dell’acqua piovana, completate le banchine, effettuata la potatura dei pini e adeguata l’illuminazione pubblica con l’installazione di pali della luce lungo

RIETI,

ISTITUITO

tutto il perimetro dell’area di sosta, entro la fine di maggio sarà realizzata la segnaletica stradale orizzontale e verticale. In modo particolare sarà razionalizzata la disposizione degli stalli, per aumentarne il numero. «Per migliorare il parcheggio abbiamo ottenuto un finanziamento della Regione Lazio di 190.000 euro. Risorse che non

IL

GARANTE

DEI

PRIVATE DELLA LIBERTÀ PERSONALE.

Rieti - Il Consiglio comunale, nel corso della seduta di ieri, ha approvato all'unanimità il regolamento comunale che prevede l'istituzione del Garante dei Diritti delle persone private della libertà personale. La figura del Garante dei detenuti, che resterà in carica 3 anni dopo la sua nomina, promuoverà, con funzioni di osservazione e vigilanza, l'esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile e alla fruizione dei servizi comunali delle persone private della libertà personale, ovvero limitate nella libertà di movimento domiciliate, residenti o dimoranti nel territorio del Comune con particolare riferimento ai diritti fondamentali. Il Garante promuoverà, insieme ad altri sog-

pesano sul bilancio comunale. - dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Anselmo Ranucci - Consegneremo alla città un’area di sosta adeguata al costante incremento dei pendolari che usano il treno per raggiungere Roma. Un’area di sosta soprattutto più sicura, grazie anche all’adeguamento dell’illuminazione pubblica».

DIRITTI

getti pubblici, iniziative e momenti sensibilizzazione pubblica sul tema dei diritti umani delle persone private della libertà personale e della umanizzazione della pena detentiva. Tra i poteri del Garante, rispetto a possibili segnalazioni che riguardino violazioni di diritti, garanzie e prerogative delle persone private della libertà personale, potrà rivolgersi alle autorità competenti per avere ulteriori informazioni, potrà segnalare il mancato o inadeguato rispetto di tali diritti e condurre un'opera di assidua informazione e di costante comunicazione alle autorità relativamente alle condizioni dei luoghi di reclusione, con particolare attenzione all'esercizio di diritti riconosciu-

DELLE

PERSONE

ti ma non adeguatamente tutelati e al rispetto di garanzie la cui applicazione risulti sospesa, contrastata o ritardata nei fatti. Il Garante dei Diritti delle persone private della libertà personale è nominato dal Consiglio comunale, previo avviso pubblico di selezione. Le candidature e i relativi titoli saranno sottoposti all'esame della Commissione Regolamenti la quale, sulla base dei criteri di valutazione previsti nell'avviso pubblico, individuerà i soggetti ritenuti idonei a ricoprire la carica definendo una rosa di tre nomi che saranno sottoposti al Consiglio comunale per l'elezione. La nomina del Garante avrà carattere onorario e non darà diritto ad alcun corrispettivo o emolumento.


L’osservatore laziale

FROSINONE E LATINA

Eventi Istituzionali

FORMIA,

L’AMBASCIATORE

DELLA

REPUBBLICA

ITALIA RICEVUTO DAL SINDACO MICHELE FORTE

MICHELE FORTE CON L’AMBASCIATORE DELLA REPUBBLICA DI COREA

DI

COREA

pag. 5

IN

Formia (LT) - L’Ambasciatore della Repubblica di Corea in Italia Kim Young – Sek è stato gradito ospite della città di Formia. L’ambasciatore coreano in visita di cortesia, strettamente privata, nella mattinata di oggi ha effettuato un tour della città recandosi nei principali siti storico –archeologici, soffermandosi in particolare presso la Tomba di Cicerone. Nel pomeriggio l’ambasciatore è

stato ricevuto dal Sindaco di Formia Senatore Michele Forte e dall’assessore alla Cultura Amato La Mura. L’incontro di cordiale amicizia è stato suggellato da un gradito e reciproco scam

bio di doni.

Economia & Finanza

FROSINONE, AGEVOLAZIONI PER LA LOCALIZZAZIONE DI NUOVE

ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI E LA RICONVERSIONE DI ATTIVITÀ ESISTENTI NEL TERRITORIO

Frosinone - Nella seduta dell’8 maggio 2013, la Giunta Ottaviani, su proposta dell’assessore alle Finanze e al Bilancio, Riccardo Mastrangeli, ha approvato la delibera avente ad oggetto “Agevolazioni per la localizzazione di nuove attività imprenditoriali e la riconversione di attività esistenti nel territorio”. Alla luce, infatti, della profonda crisi economia ed occupazionale che attraversa la provincia di Frosinone, e, più nello specifico, il “Sistema Locale del Lavoro Frosinone-Anagni”, la Giunta Ottaviani ha deciso di tendere la mano ai cittadini e agli operatori economici prevedendo di adottare delibere inerenti lo snellimento delle procedure di natura autorizzativa e concessoria per la localizzazione di nuove attività imprenditoriali e per la riconversione di attività esistenti, definendo la tempistica ai fini del loro ottenimento. Importanti novità ci saranno, poi, in ordine alle agevolazioni sugli oneri concessori e sulla finanza locale (concessioni edilizie, tares, imu), sempre per la localizzazione di nuove attività imprenditoriali e per la riconversione di quelle esistenti, compatibilmente con gli eventuali vincoli finanziari previsti dalla normativa vigente. Inoltre, il Comune sosterrà l’iniziativa di istituire una conferenza di servizi che abbia carattere permanente e

riunioni a cadenza quindicinale, e si impegnerà a svolgere ogni possibile attività di supporto alla reindustrializzazione dell’area di crisi in raccordo con il gruppo di lavoro istituito con il verbale d’incontro sottoscritto presso il Ministero dello Sviluppo Economico il 14 gennaio 2013, coordinato dal Comitato Provinciale per il Lavoro e lo Sviluppo Economico. “L’amministrazione Ottaviani – ha dichiarato l’assessore Riccardo Mastrangeli – è in prima linea per il rilancio della competitività del territorio e per attrarre nuovi investimenti, in maniera tale da creare un circuito virtuoso che riattivi il mercato del lavoro, attanagliato da una disoccupazione, soprattutto giovanile, galoppante. Inoltre, è allo studio la possibilità di riuso da parte dei privati di alcuni immobili comunali, attualmente inutilizzati o sottodimensionati rispetto alle proprie potenzialità, per una adeguata valorizzazione che abbia ricadute positive sul tessuto economico ed occupazionale. Questa amministrazione con grande senso di responsabilità, pur nel mare di difficoltà in cui è costretta a navigare per i ben noti problemi di liquidità e bilancio ereditati dal passato, non nasconde la testa sotto la sabbia ed affronta di petto ogni

problema, cercando di individuare soluzioni migliorative e funzionali alla crescita e allo sviluppo del territorio. Dopo il passaggio di giunta, porteremo il tutto all’attenzione del consiglio comunale per l’approvazione visto che il dramma occupazionale che sta vivendo il nostro territorio deve essere affrontato con decisione e con misure efficaci”.

RICCARDO MASTRANGELI


11 MAGGIO 2013