Page 1

Dalla scrivania del pastore Roma - “La mia libertà finisce quando comincia la tua” è solo una delle frasi dei cartelli che i partecipanti, al flashmob di venerdì 26 Luglio davanti a Montecitorio tenevano in mano. Quasi tutti imbavagliati, e qualcuno anche con una catena sui polsi, a voler denunciare il rischio di censura e di arresto, per una formulazione del DDL sull'omofobia, ritenuto dagli organizzatori del flashmob, non sufficientemente chiaro, rispetto a cosa debba essere inteso come un atto di omofobia e cosa invece possa essere considerata l'esercizio del diritto di espressione di un proprio convincimento. L'iniziativa, a cui hanno dato la propria adesione anche l'Alleanza Evangelica Italiana, e Cristiani per la Nazione, presenti in piazza con alcuni loro rappresentanti, era organizzata da “uomini donne bambini”, ha visto scendere in piazza numerose associazioni religiose e laiche, nel giorno in cui alla camera era in programma la discussione del DDL sull'omofobia. Lo scopo della manifestazione, spiegano gli organizzatori, non è quello di impedire l'approvazione della legge, ma perché venga formulata in maniera più chiara, contemperando il contrasto all'omofobia ( la violenza o all'istigazione alla violenza e all'odio in ragione dell'orientamento sessuale), con la libertà di pensiero e di parola. Ad esempio garantendo che ci si possa dichiarare in disaccordo con l'istituzione del “matrimonio” tra persone dello stesso sesso, o che le coppie omosessuali possano adottare bambini, o ancora che i ministri di culto cristiani siano liberi di predicare, che la sessualità, può essere esercitata solo nella cornice del matrimonio, intesa come l'unione tra un uomo e un donna, senza incorrere nel reato di omofobia. Il timore che anche in Italia, si possano verificare casi di arresto di predicatori, è infatti più che fondato, perché è già successo in alcuni paesi dove queste norme sono state introdotte. L'ultimo caso in ordine di tempo è quello di Tony Miano un predicatore americano, che agli inizi del mese di luglio è stato arrestato dalla polizia di Londra, chiamata da un passante che si era sentito offeso dalla predicazione di Miano, che in realtà , partendo dal cap. 4 di 1Tessalonicesi, stava facendo un ragionamento più ampio sul tema della moralità, e riferimento all'omosessualità era stato del tutto marginale. Arrestato e portato in commissariato dove è stato sottoposto ad un interrogatorio di 7 ore, prima di essere rilasciato intorno a mezzanotte, senza alcuna accusa. Di fatto non ha potuto esercitare la sua missione di evangelizzazione. Ma ci sono numerosi altri casi avvenuti in questi ultimi anni ad esempio in Brasile, in Svezia e Francia.La realtà di base è che non voglio che mi vengano messi dei bavagli e il mio desiderio è, pur rispettando le persone e le loro ideologie, conformarmi a quello che la Bibbia chiama peccato, qualunque cosa esso sia: bugia, omicidio, tradimento, disonestà, furto, adulterio, falsità. Omosessualità inclusa. La legge suprema è quella di Dio (Atti 4:19).

GIOCO BIBLICO:

_________________________________________________________________________________________

Circolare interna della Chiesa di Dio in Ostia

AGOSTO 2013

“Il Signore è buono; è un rifugio nel giorno dell’angoscia e conosce quelli che confidano in lui.” Naum 1:7 1. L’estrazione a sorte della veste di Gesù?


2. La crocifissione di Gesù insieme a due ladroni? 3. I trenta sicli d’argento? 4. La nascita da una vergine? 5. La nascita di Gesù a Betlemme? 6. La risurrezione di Gesù? 7. Gesù trafitto da una lancia? 8. Le ossa di Gesù non furono spezzate? 9. Il tradimento di un amico?

una notte tenebrosa, nell'antica città di Gerusalemme, Gesù Si rivolse ad uno dei più famosi intellettuali del Suo tempo e gli disse: "Se uno non è nato di nuovo, non piò vedere il Regno di Dio". Molte persone seguono freneticamente ogni sorta di cura nella speranza di rimodellare il viso o di ringiovanire il corpo. Altre cercano il rinnovamento negli studi degli psichiatri, o inseguono una trasformazione spirituale nelle lontane religioni orientali o nei processi di meditazione interiore. Altre sperano di trovare la pace dell'animo e il rinnovamento nella droga o nell'alcool. Ogni strada, comunque, porta inevitabilmente a un punto morto. Perché? Semplicemente perché l'uomo non può rinnovare se stesso. Dio ci ha creati. Solo Dio può crearci di nuovo. Solo Dio può darci la nuova nascita di cui disperatamente abbiamo desiderio e bisogno. I governi possono essere stabiliti o abbattuti. Gli eserciti possono avanzare o retrocedere. L'uomo può esplorare lo spazio esterno o scandagliare le profondità marine, ma il tema centrale dell'universo consiste nello scopo e destino di ogni individuo.

LA BIBBIA IN UN ANNO: AGOSTO BIBBIA 17 . Eccles. 7-9 18 . Eccles. 10-12 19 . Salmi 83-85 20 . Colossesi 1-2 21 . Colossesi 3-4 22 . Cant.d.C. 1-4 23 . Cant.d.C. 5-8 24 .

LETTURA SISTEMATICA DELLA

Soluzione:

Letto e Consigliato Nascere Di Nuovo di Billy Graham Editore: E.U.N.

Descrizione: Nascere di nuovo! E' possibile? Può la vita essere trasformata? Che cosa significa? E' reale? Le vite possono essere profondamente trasformate, i matrimoni vivamente migliorati, e la società influenzata al bene. L'espressione "nascere di nuovo" non è un termine moderno, inventato da giornalisti contemporanei per descrivere recenti orientamenti religiosi. Il termine nascere di nuovo ha già duemila anni di vita. In

1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 .

Giob. 28-30 Giob. 31-33

9.

10 . Giob. 34-37 11 . Giob. 38-42 12 . Salmi 77-79 13 . Filippesi 1-4 14 . Salmi 80-82 15 . Ecclesiaste 1-3 16 .

Eccles. 4-6

Salmi 86-88 Isaia 1-3 Isaia 4-6 Isaia 7-9 Isaia 10-12 Isaia 13-15 Isaia 16-18

25 . 26 . 27 . 28 . 29 . 30 . 31 .

Isaia 22-24 Isaia 25-27 Isaia 28 30 Isaia 31-33 Isaia 34-36 Isaia 37-39 Isaia 40-42

Isaia 19-21

NEWS DAL MONDO: ROMA - In merito alla legge anti omofobia su cui sta lavorando il Parlamento, è stato dichiarato : “A quanto pare, una legge che con il pretesto dell'omofobia limita gravemente


la libertà di istruzione e di educazione, è una priorità per alcuni autorevoli esponenti politici. Il testo in discussione alla Camera, infatti, oltre ad introdurre l'aggravante per reati motivati dall'orientamento sessuale, cosa discutibile ma accettabile, punisce con la reclusione chiunque affermi che un certo orientamento sessuale è preferibile ad altri. Addirittura si spinge a punire la mera appartenenza a qualsiasi organizzazione che affermi la peccaminosità dei rapporti sessuali con persone dello stesso sesso. Una legge meno aggressiva di questa ha già portato in Inghilterra all'arresto di diversi attivisti cristiani, anche se hanno sempre sottolineato il rispetto per le persone accanto alla condanna della pratica.”

02 - Alessandro Fusco 03 - Itacy Santos 05 - Samuele Fusco 06 - Maria Stachie 07 - Nicola Bava 12 - Manuel Prezioso 19 - Maria Marmara

20 - Anna D’Aniello Luana Perri George Schule 22 – Federica Storace 25 – Gianluca La Porta 27 – Roberta Antonelli 30 – Mirella Agrippini

“L’Eterno vi benedica e vi guardi” Numeri 6:23

Tre anni fa, per me e la mia famiglia, iniziava un calvario che ha messo a dura prova la nostra vita. Molte certezze sulle quali credevo di dover costruire la mia vita si stavano rilevando per quello che in realtà erano, ossia prive di spessore; come se non bastasse, poi, dove pensavo di poter trovare solo conforto e consolazione, trovai anche altre sofferenze. Quanti sentimenti contrastanti si muovevano dentro di me: la Fede in Dio, accresciuta da anni di servizio, la Speranza che i miei problemi trovassero la soluzione che meritavo, ma anche la difficoltà dovuta alla prospettiva di perdere il lavoro con il quale riuscivo a dare una casa alla mia famiglia e a provvedere alle necessità dei nostri tre figli, la delusione di essere entrato in un vortice in cui solo chi mi stava togliendo tutto poteva fermare la sua azione, riconoscendo di essere stato strumento nelle mani di persone ignobili (con le conseguenze che ne avrebbe comportato). Con quanto amore, soprattutto in questi tre anni, Dio ha asciugato ogni mia lacrima e ha tollerato i miei “perché?...”; ogni giorno, nonostante la prova, non ho mai smesso di cercare “la Sua faccia” e di ubbidire alle Sue chiamate, trovando in questo la gioia e la pace per andare avanti…TUTTAV IA, non nascondo che al punto in cui mi trovavo, mi ero rassegnato al peggio… e per un po’ ho creduto che questa situazione fosse stata permessa dal Signore affinché, con il modo in cui stavo reagendo, potessi testimoniare, insieme a mia moglie, che non c’era nulla che poteva mettere in discussione il nostro rapporto con Dio e farci smettere di ubbidire alla Sua volontà… ma Dio...poco prima che un giudice emettesse la sua sentenza, mi parlò attraverso il Salmo 78:19-24. Mi ricordò che un Suo figlio non vive rassegnato nonostante i pesi della propria vita, perché la Sua opera non ha ostacoli e io ero (siamo) al centro dei Suoi pensieri…un figlio di Dio vive nella gioia che gli viene dall’ubbidirGli… questo mi fece capire quale è la differenza tra chi ha sentito parlare di Dio e chi lo ha visto operare nella propria vita…CHE MIRACOLO. Smisi di essere rassegnato al peggio e

capii che Dio, per rimuovere quella piccola traccia di orgoglio che era rimasta attaccata al mio cuore, aveva dovuto usare questa situazione per farmi vedere chi è veramente, per rendere più completa la mia vita di credente. Non avevo bisogno di altro…ma Dio… non permise nemmeno che i Suoi nemici (perché i nemici di un figlio sono i nemici di un padre) vincessero su di me… di Alberto De Simone


COSA PENSA UN CUORE SEMPLICE DI GESU’ "Affida al Signore le tue opere, e i tuoi progetti avranno successo" (Proverbi 16:3) Questo versetto l'ho letto talmente tante volte che ce l'ho stampato in mente. Nel periodo precedente agli esami di maturità é stato quello che mi ha confortato di più, dandomi la calma e la sicurezza necessarie, inoltre ha calmato le mie ansie, facendomi capire che sono inutili, importa soltanto la fede in Dio, ovvero credere che Lui mi avrebbe aiutato perché mi ama e io glielo avevo chiesto. Quindi dopo giorni e giorni passati sui libri, e notti passate ad immaginare questi fatidici esami, posso soltanto dire "Grazie Signore" perché mi ha aiutato donandomi la serenità e mantenendomi concentrato, portandomi così ad ottenere un grande risultato. Inoltre, contemporaneamente all'esame di maturità ho dovuto sostenere quello per la patente (che paradossalmente mi spaventava molto di più), ma grazie all'aiuto del Signore sono riuscito a passare anche quello. Queste esperienze hanno potuto soltanto aumentare la mia fede in Dio, perché non importa quanto una persona si impegna o sta in ansia per qualche motivo, basta semplicemente affidare tutto nelle mani di Dio, che provvederà ad aiutarci e rendere possibile ogni nostro progetto, se é nella Sua volontà. Ricordiamoci sempre che Dio non é solo importante...é l'unica cosa che conta!!!

Ultimamente mi sono accorto di avere una paura: stare da solo in una stanza buia. Però so pure che Gesù sta sempre vicino a me…e quando me lo ricordo, mi passa questa paura.

Samuel De Simone di

Riccardo Regis

La mia Testimonianza di Loredana Lelli


La mia ricerca spirituale è iniziata un po’ da lontano, dalle religioni orientali che ho cominciato a seguire quando avevo 15 anni. Volevo incontrare Dio, avevo provato ad entrare nelle chiese ma li non lo avevo trovato…Penso che per me questo sia stato un percorso necessario che mi ha dato tanto. Però mi sentivo come in esilio, sapevo che era Cristo la mia casa ma non sapevo come raggiungerlo. Poi una notte di qualche anno fa, attraverso un sogno, mi ha trovata Lui. Ma non per darmi quella pace e serenità che mi sarei aspettata, ma per togliermi definitivamente la terra sotto i piedi, per far crollare in un attimo tutte le certezze e tutte le speranze che avevo riposto nelle mie amate filosofie. Mi aveva lasciato solo una domanda: adesso che faccio, come ti potrò incontrare di nuovo? Mi ricordo come se fosse ora il giorno in cui ho bussato qui, a questa chiesa, lo stato d’animo che avevo: un misto di urgenza e disperazione. Era tutto il giorno che mi sentivo così e proprio quel giorno non avevo trovato nessuno che mi potesse consolare, la mia migliore amica non c’era, mia sorella non rispondeva al telefono…Ci sono arrivata con le mie gambe fin qui ma sicuramente trasportata da una forza più grande di me. Ho avuto paura di non trovare nessuno, di trovare un’altra chiesa vuota e invece no. All’inizio non è stato facile per me essere qui, ancora attaccata com’ero alle passate convinzioni, entravo spesso in conflitto e no avevo l’umiltà di chiedere al Signore di aiutarmi a capire ma partivo dal presupposto che in fondo avevo ragione io. Sarei ipocrita se dicessi ora che questa natura ribelle non c’è più, probabilmente la porterò con me sempre ma oggi ho meno paura, rispetto a ieri, a lasciar andare ciò che non serve più, perché ciò che non serve più ho imparato a lasciarlo ai piedi di Dio e questo è possibile solo grazie al Suo amore che opera in noi nel silenzio, in modo misterioso. Ci sono due passi in Matteo che racchiudono il senso di quello che per me è stato l’inizio, il primo impatto con Gesù e la speranza nuova che oggi Lui rappresenta per me. Il primo passo è “Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra, ma una spada” e l’altro è “Venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi perché il mio giogo è dolce e il mio carico leggero”.

1 LIBRO AL MESE: PROVERBI Informazioni Generali Autori:

• Salomone è considerato generalmente come colui che ha scritto la maggior parte dei Proverbi. E’ probabile che però egli non sia l’autore di tutti quelli che gli vengono attribuiti. I capitoli 30 e 31 contengono le parole di Agur e di Lemuel.

Scopo principale:

• Dare un’istruzione morale, soprattutto ai ragazzi.

Testo chiave: Pensiero principale:

• 1:4 • Il timore del Signore, menzionato 14 volte.

Panoramica:

• Consigli ed avvertimenti paterni, accompagnati da esortazioni a ricercare la saggezza (capitoli da 1 a 7), l’invito della saggezza (capitoli 8 e 9), contrasto tra il bene ed il male, tra la saggezza e la follia (capitoli da 10 a 20), massime e consigli (capitoli da 21 a 24), proverbi di Salomone raccolti dal re Ezechia (capitoli da 25 a 29), le parole di Agur (capitolo 30), le parole del re Lemuel (capitolo 31:1-9) e la descrizione di una moglie fedele (capitolo 31:10-31).

Argomenti trattati:

Passaggi principali:

• L’appello della saggezza (1:20-23; 8), la sorgente della saggezza (2:6), il grande valore della saggezza (3:13-26), la cosa più importante (4:5-13), il tesoro più prezioso (8:11-36) e l’invito della saggezza (9:1-6).

Argomenti trattati:

• L’ira, la generosità, la correzione dei figli, i tentatori, il timore di Dio. • Gli stolti sono: calunniatori , non vivono a lungo, commettono delitti, giustificano se stessi, sono irritabili, si fanno beffe del peccato, parlano in modo insensato, sono insensibili, sono pericolosi, sono pieni di illusioni, si intromettono dovunque, disprezzano il buon senso, sono volubili. • L’amicizia, la conoscenza divina, la pigrizia, l’oppressione, l’orgoglio, la prudenza, gli schernitori, i conflitti, l’autocontrollo, la lingua, il guadagno ingiusto, la ricchezza, le donne adultere e le donne virtuose.

Insegnamento:

Salomone è stato un emblema, più che un esempio. Egli ha indicato la via della saggezza ma, nell’ultimo periodo della sua vita, non l’ha percorsa. Suo figlio, Roboamo, ha seguito il suo esempio, più che il suo consiglio. Per questo motivo egli è stato un sovrano stolto e corrotto. Seguiamo i consigli cristiani guardando sempre all’esempio di Gesù.


Per quanto riguarda il rinfresco che seguirà la celebrazione vorrei chiedere cortesemente la collaborazione di tutti. Sono anche gradite idee, proposte e suggerimenti per il programma in generale. Grazie. Daniele Meditazione sulla Salvezza

Celebreremo il 40°Anniversario della nostra Chiesa Ci sarà un programma ed un culto speciale con ospiti e testimonianze internazionali. Saranno effettuate le prove per la corale. Vorrei, inoltre, chiedere a chi possiede foto o documenti o altro (specialmente dei primi 10 anni), se mi può contattare.

di Norma Semprebene

Spesso ci si pone la domanda: “che ne sarà di coloro che non hanno udito il vangelo?” Atti 4:12 dice: “E in nessun altro vi è la salvezza, poiché non c’è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati” come può un Dio giusto decretare che la salvezza sia soltanto nel nome di Gesù, considerando che ci sono persone che muoiono senza neanche averlo sentito nominare. Ma se questo dubbio insinua la nostra mente allora dobbiamo tenere in mente il passo che si trova in Genesi 18:25 che dice: “Il giudice di tutta la terra non farà forse giustizia” questa è l’osservazione di Abraamo per affermare i criteri con i quali Dio avrebbe deciso il destino di Sodoma e Gomorra e non solo in questo passo ma in tutta la Scrittura possiamo dire che Dio agirà con giustizia nei confronti di ogni persona del passato, del presente e del futuro, ogni persona che sia vissuta su questa terra. Ritornando alla domanda “Che ne sarà di coloro che non hanno udito il vangelo” ci sono 4 correnti di pensiero che cercano di dare una risposta a questa domanda… Ma chi crede nella Parola di Dio non può essere un pluralista e neanche universalista perchè non hanno un fondamento biblico. Possiamo dire che c’è un certo tipo di inclusivismo senza però trascurare il peccato che c’era prima della salvezza da parte di Cristo. Ma l’esclusivismo riconosce la predicazione del vangelo a ogni creatura e alla necessità di ogni persona di credere in Cristo. Poi chiaramente ci sono cose che ci restano nascoste e che comunque fanno parte della misericordia di Dio. O ancora “14 Ora, come invocheranno colui nel quale non hanno creduto? E come crederanno in colui del quale non hanno sentito parlare? E come potranno sentirne parlare, se non c’è chi lo annunci? 15 E come annunceranno se non sono mandati? Com’è


scritto:«Quanto sono belli piedi di quelli che annunciano buone notizie!»Romani 10:14-15 Qui sembra che invocare viene dopo l’aver creduto, quando una persona crede in Gesù l’invoca. C’è da dire che la fede viene dall’udire se qualcuno glielo annunzia, qui non si tratta solo di predicare dal pulpito, portare la buona notizia significa condividere il messaggio della salvezza di Dio: “Quanto sono belli i piedi di quelli che annunziano buone notizie” Paolo cita Isaia 52:7 qui si intende il messaggio che annunciava a Giuda la fine dell’esilio in Babilonia, ma Paolo applica questo passo ai Giudei dei suoi giorni e anche dei nostri giorni ai quali veniva portato l’evangelo. Per concludere la chiesa è chiamata ad avvertire ogni persona del bisogno che ha di ravvedersi come dice Atti 20:21 “dichiarando solennemente ai Giudei e ai Greci la necessità della conversione a Dio e della fede nel Signor nostro Gesù Cristo”…

:

Bastoncini di pasta sfoglia al formaggio INGREDIENTI 1 Uovo; Parmigiano Reggiano grattugiato 30 gr; Semi di papavero q.b.; Semi di sesamo q.b.; Paprika q.b.; Sale q.b.; Pasta Sfoglia 200 gr circa. Srotolate la pasta sfoglia su di un piano di lavoro e, nel caso la pasta sfoglia abbia forma rotonda, con una rotella tagliapasta a lama liscia ricavate un quadrato. Sgusciate e sbattete l’uovo dentro ad una ciotolina, quindi, con un pennello da cucina, spennellate abbondantemente la superficie della pasta sfoglia. Spolverizzate abbondantemente la sfoglia con il formaggio grattugiato e salate a piacere, poi cospargetela con la paprika, i semi di papavero e i semi di sesamo, distribuendo gli ingredienti su 3 strisce di uguale dimensione. Sempre con la rotella a lama liscia, tagliate la sfoglia in rettangoli larghi 2cm e lunghi 8-

10 cm (potete scegliere anche altre dimensioni in base all’uso). Prendete ogni strisciolina tagliata e torcetela facendo in modo che il formaggio resti sull’esterno, poi riponete ogni bastoncino su di una teglia foderata con carta forno. Preriscaldate il forno a 200° e infornate i bastoncini per 8 minuti nel forno già caldo. Una volta pronti, estraete la teglia dal forno e lasciate raffreddare i bastoncini prima di consumarli


Martedì Mercoled Giove Vener dì ì dì

AGOSTO 6

7

1

2

Sabato

3

Domenic a h. 10:30 4

5

Presidenza: TIMOS MSG: DANIELE

8

9

10

Lunedì

11

Agape Missionaria a Dragona h. 16:00 12

Presidenza: ALBERTO MSG: DANIELE

13

14

15

16

17

18

19

Presidenza: PATRIZIO MSG: E. CAPUTO

20

21

22

23

24

25

26

Presidenza: FRANCESCO MSG: PATRIZIO P.

27

28

29

30

31

2013


Il nostro indirizzo è: CHIESA CRISTIANA EVANGELICA Via Costanzo Casana, 249 00121 – Ostia Lido – Roma  & : 06.56.92.868 E-mail: chogit@tin.it www.chog.it Pastore: Daniele Santonocito

Questo Codice QR contiene il collegamento alla homepage del nostro sito: www.chog.it

Vi ricordiamo che tutti i culti sono visibili in diretta la domenica mattina sul sito www.chog.it

punto d'incontro ________________________________________________________________

Domenica Adorazione

h. 10:30

Culto di

Tutti sono cordialmente invitati a partecipare a queste riunioni. Altre attività speciali sono contenute all'interno sotto la voce “Annunci Speciali”. “Incoraggiamoci all'amore e alle buone opere, non abbandonando la comune adunanza...ma esortandoci a vicenda”. Ebrei 10:24-25

INFORMAZIONI ___________________________________________________________________________________

La “Chiesa di Dio” fa parte dell’Alleanza delle Chiese Cristiane Evangeliche in Italia (A.C.C.E.I.). La base della nostra fede è unicamente la Bibbia. Il punto centrale della nostra predicazione è Gesù Cristo e la salvezza per la sola grazia mediante la fede. Il nostro scopo è di predicare l'Evangelo sia nella Chiesa per l'edificazione di ogni singola persona, che evangelizzare all'esterno coloro che ancora non hanno accolto Gesù come proprio Signore e Salvatore. Chi desidera ricevere maggiori informazioni e chiarimenti può rivolgersi all'indirizzo riportato in alto.

Agosto 2013  
Advertisement