Issuu on Google+

I CONTRIBUTI SUL QUADERNO soluzione dei problemi specialistici, tenendo conto dei limiti e delle possibilità offerte dal panorama normativo vigente relativamente alla problematica affrontata. In particolare risulta fondamentale maturare e possedere aspetti di natura cognitiva nell’ambito dello studio della normativa di riferimento, quali: a. la capacità di orientamento in termini di riconoscimento ed identificazione degli organismi di riferimento e della documentazione d’interesse per lo sviluppo di progetti ed attività; b. lo sviluppo di metodi corretti per l’approccio ai progetti e la risoluzione dei problemi affrontati, nel contesto e nei limiti del panorama normativo di riferimento...

PROFESSIONE “OCCASIONALE” E PROFESSIONE “DIPENDENTE” SONO COMPATIBILI? a cura di: Ing. R. Silvi

commissione: Ingegneri dipendenti visto da: Ing. G. Genga e sussiste un qualche “divieto”, quali incarichi occasionali retribuiti sono allora eventualmente esclusi dal “divieto”? Quella attività che nella nostra vita lavorativa viene usualmente richiamata come “prestazione occasionale” riguarda in senso più lato rapporti di lavoro salvaguardati da norme valide per tutti i lavoratori Italiani, quando vincolati da un rapporto lavorativo di subordinazione e quindi in questa sede ci può riguardare soltanto in riferimento ad un orizzonte più generale. Ci interessa riferirsi, in particolare, alle attività professionali occasionali dell’Ingegnere, quindi ad attività riservate per legge agli iscritti agli Ordini degli Ingegneri quando si sia già impegnati professionalmente in una struttura organizzativa gerarchica in cui si svolge l’attività di ingegnere in veste di dipendente. Vale la pena, al riguardo, cercare innanzi tutto di compre... ■

S

49 ordine degli ingegneri della provinCia di roma


Rivista IORoma III-2016