Page 18

INDUSTRIALE

reciproco. in tal modo un prodotto dotato di un marchio nazionale può automaticamente usufruire di un marchio estero, riconosciuto nel paese di destinazione del prodotto, e viceversa. per facilitare la stipulazione di questi accordi gli organi comunitari hanno stipulato con CEN e CENELEC una convenzione per la creazione di un “Organismo Europeo per la certificazione e le prove”.

UN MARCHIO ECOLOGICO, DETTO ANCHE ETICHETTA ECOLOGICA DALL’INGLESE ECOLABEL, È UN SISTEMA DI ETICHETTATURA VOLONTARIO PER PRODOTTI AL CONSUMO.

TIPOLOGIE DI MARCHI MARCHIO CE marchio obbligatorio, relativamente solo ai prodotti che sono contenuti in una specifica direttiva (es. Direttiva Prodotti da Costruzione) che accompagna la dichiarazione di conformità emessa da un fornitore relativamente ai prodotti o servizi fomiti, a dimostrazione del loro adeguamento a specifiche direttive CEE e del possesso dei requisiti minimi essenziali. esso si riferisce alle categorie di prodotti definiti nella direttiva ed è indispensabile per consentirne la commercializzazione nella Comunità. per apporre il marchio sui propri prodotti il fornitore deve seguire le procedure contenute nella direttiva stessa. MARCHIO Dl CONFORMITÀ attesta che un prodotto o servizio è conforme ad una specifica. a tale proposito è stato istituito il “Benestare Tecnico Europeo” (in inglese, European Technical Approval, in sigla ETA). Questo è emesso dall’organizzazione della EOTA ed è previsto dalle norme europee, deve

intendersi come: “Valutazione tecnica favorevole dell’idoneità all’uso di un prodotto da costruzione per uno specifico impiego, basata sul soddisfacimento dei requisiti essenziali dell’Opera di costruzione nella quale il prodotto deve essere incorporato.” ai sensi dell’articolo 10 della direttiva CPD 89/106/CEE (Certificazione dei Prodotti da Costruzione), gli stati membri sono tenuti a comunicare alla Commissione gli organismi che hanno abilitato al rilascio degli eta. Questi, secondo l’allegato ii della CPD, devono attivare un’organizzazione per il coordinamento dei lavori, in stretta cooperazione con la Commissione. a tale scopo, nel 1990, è stata fondata l’EOTA, European Organisation for Technical Approvals, organismo senza fini di lucro, il cui segretariato generale ha sede a Brussels. se non esiste ancora la norma tecnica di riferimento per un prodotto (perché innovativo o perché di scarso interesse collettivo) non si può rilasciare la conformità Ce. in tal caso si può ricorrere a una certificazione di conformità volontaria, dove un ente terzo controlla e riporta parametri, caratteristiche tecniche e fisiche e altre informazioni (montaggio). È il caso ad esempio di alcuni materiali isolanti “naturali”. MARCHIO OBBLIGATORIO attesta che un prodotto è conforme ad una norma di applicazione obbligatoria: per esempio, il marchio Ce attesta la conformità alle direttive della Cee e il rispetto dei requisiti minimi essenziali in esse contenuti.

Etichetta “Ecolabel”.

16 ordine degli ingegneri della provinCia di roma

MARCHIO VOLONTARIO di carattere esclusivamente commerciale, serve come elemento di distinzione rispetto alla concorrenza. in genere attesta che il prodotto ha caratteristiche che vanno al di là di quanto richiesto dalle eventuali norme obbligatorie.

Rivista IORoma III-2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you