Page 17

INDUSTRIALE

UN MARCHIO, NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI, È DI NATURA VOLONTARIA E ATTESTA CHE IL PRODOTTO HA CARATTERISTICHE CHE VANNO AL DI LÀ DI QUANTO RICHIESTO DAI REGOLAMENTI E HA FUNZIONE DI TESTIMONIARE, PRESSO GLI UTILIZZATORI, LA QUALITÀ DEI PRODOTTI.

possiede i requisiti essenziali prescritti dalla legislazione comunitaria, ma non permette di evidenziare, sul piano commerciale, le qualità del prodotto stesso. Questo compito è affidato ai marchi volontari di conformità alle norme tecniche, i quali forniscono al consumatore una garanzia supplementare sulla qualità dei prodotti al di là del loro possesso dei requisiti essenziali previsti dalle direttive comunitarie. il valore, sul mercato, del marchio volontario dipende dalla conoscenza che ne ha il consumatore e dalla fiducia che ispira l’organismo che lo rilascia. i marchi nazionali possono incontrare difficoltà ad essere conosciuti al di là delle frontiere, ma il rispetto delle esigenze europee che governano il loro rilascio deve permettere agli organismi che li rilasciano di stipulare accordi di riconoscimento

U

n marchio, nella maggior parte dei casi, è di natura volontaria e attesta che il prodotto ha caratteristiche che vanno al di là di quanto richiesto dai regolamenti (obbligatori) e ha funzione di testimoniare, presso gli utilizzatori, la qualità dei prodotti. esistono in campo nazionale marchi volontari e marchi obbligatori: i primi attestano la conformità a norme tecniche di impiego volontario, mentre i secondi attestano la conformità a regole tecniche di impiego obbligatorio. ad esempio, a livello europeo la Comunità economica europea ha istituito la marcatura CE il cui impiego è obbligatorio. la marcatura CE certifica che il prodotto marchiato

Simbolo della marcatura CE.

15 ordine degli ingegneri della provinCia di roma

Rivista IORoma III-2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you