Page 1

NUMERO 142 GIUGNO 2017

All’interno ANTOLOGIA NOTIZIARIO INGEGNERI

anno 25 numero 142 giugno 2017 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/1993


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

NOTIZIARIO ordine INGEGNERI provincia Como

SOMMARIO IL PRESIDENTE 1 L’ORDINE INFORMA 2 PUBBLICAZIONI 3 ASSEMBLEA AANUALE 4 INSERTO

NOTIZIARIO INGEGNERI INARCASSA 16 ARGOMENTI 17 GIURISPRUDENZA 18 FISCO 19 MOSTRE 20 LEGISLAZIONE 21 ATTIVITÀ ISTITUZIONALE 22 AGGIORNAMENTO DELL’ALBO 24 SEGNALAZIONI 29

Direttore Responsabile Luisella Garlati Comitato di Redazione Floriana Beretta Michele Bottinelli Manlio Cantaluppi Luisella Garlati Michela Gioacchini Gianmaria Origgi Progetto grafico Lavori in Corso Sede Via A. Volta n. 62 - 22100 Como Telefono 031/269810 Fax 031/301807 E-mail info@ordingcomo.org http:// www.ordingcomo.org

Il notiziario è aperto alla collaborazione di tutti gli ingegneri iscritti all’albo. Gli articoli firmati esprimono il pensiero degli autori; la loro pubblicazione non implica approvazione dei giudizi espressi dagli autori e pertanto non impe gna né il Consiglio dell’Ordine né il Gruppo redazionale. I testi e gli articoli inviati per la pubblicazione non si restituiscono, anche se non pubblicati. Stampato presso Grafica Marelli s.n.c. via Leonardo da Vinci, 28 - 22100 Como In copertina: Assemblea 2017 In quarta di copertina: antologia copertine notiziario

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI COMO Presidente ing. FRANCO GEROSA Vice Presidente ing. MARIA CRISTINA SIOLI Segretario ing. MAURO VOLONTÈ Tesoriere ing. LUCA COZZI Consiglieri ing. GIAMPIERO AJANI ing. FLORIANA BERETTA ing. MANLIO CANTALUPPI ing.iunior STEFANO FASOLA ing. GIORGIO FONTANA ing. MAURO GALLI ing. PIER GIUSEPPE LOZEJ ing. MARZIA MOLINA ing. CRISTIANO PUSTERLA ing. ROBERTO STROPENI ing. GIORDANO ZAPPA


IL PRESIDENTE

Siamo ormai giunti alla conclusione del mandato; così come vi avevo già anticipato, a Giugno si voterà per il rinnovo del Consiglio. Alcuni di noi lasceranno per raggiunti limiti di età dopo parecchi anni, forse troppi, di permanenza all’Ordine. Mi sono chiesto più volte cosa ci spinge a dedicare molto del nostro tempo all’Ordine e credo che la risposta sia una sola: la PASSIONE per la nostra professione, quella dell’ingegnere che, per vari motivi, abbiamo scelto di fare nella vita. Come ingegneri abbiamo l’obbligo di difendere la nostra professione, che, sempre più spesso viene strumentalizzata da coloro che vorrebbero limitare l’autonomia di giudizio che ci appartiene e la partecipazione alle attività dell’Ordine, quale baluardo a tutela della nostra professione è un dovere, non solo morale, di tutti gli iscritti. In alcuni articoli del nostro notiziario, che mi auguro, abbia lunga vita, ho cercato di raccontare le aspettative sul futuro della nostra professione soprattutto per i giovani colleghi che certamente devono affrontare un periodo di incertezza e di difficoltà. Difficoltà che dobbiamo superare attraverso un’azione congiunta di tutti gli Ordini territoriali evitando fughe in avanti ed azioni sporadiche, che non potranno avere successo. Credo di aver sottolineato più volte l’importanza di iniziative sia a livello locale che nazionale, per trasmettere il valore sociale dell’ingegnere e per recuperare quella stima dell’opinione pubblica che purtroppo in questi ultimi tempi si è affievolita e nelle varie occasioni che ho avuto in questi anni, spero di aver contribuito a sostenere la nostra categoria e l’importanza che la figura dell’ingegnere ha nella società. Ma ciò dipende soprattutto da noi, dal nostro comportamento etico basato sul principio di agire secondo “scienza e coscienza” che impone all’ingegnere non solo il rispetto delle leggi, ma anche la tutela del decoro e della dignità professionale. E’ tornato di attualità in questi ultimi giorni il problema della “Tariffa” a seguito la sentenza della Corte di Giustizia

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

BUON VIAGGIO UE che ha affermato la legittimità nell’ambito europeo delle normative nazionali che stabiliscono l’esistenza di minimi tariffari inderogabili. Già nel Congresso di Caserta, nell’ormai lontano 2014, avevo sollecitato il Consiglio Nazionale ad attivarsi concretamente presso le istituzioni per il ripristino dei parametri obbligatori per il calcolo dei corrispettivi non solo per le opere pubbliche. Oggi, anche in forza della suddetta sentenza, spero non ci siano più tentennamenti, essendo ormai evidente che l’abolizione dei minimi tariffari per i Professionisti, a favore di un presunto “libero mercato”, ha di fatto comportato la “svendita” della Professione e dei Professionisti a discapito della qualità delle prestazioni rese e dei servizi offerti alla collettività. Ormai non c’è più tempo e occorre una mobilitazione generale a tutela della nostra Professione che negli ultimi anni, segnati da una forte crisi economica, ha subito una forte riduzione del reddito soprattutto per quanto riguarda i gli studi professionali di piccole e medie dimensioni. Ma è ormai giunto il momento di ringraziare indistintamente tutti i colleghi che ci hanno sostenuto in questo mandato e che hanno partecipato alle varie attività dell’Ordine, in particolare i Consiglieri che con assiduità ed impegno hanno collaborato a far funzionare la nostra struttura che vi assicuro è diventata sempre più complessa ed impegnativa. Un ringraziamento particolare va alle nostre collaboratrici, signore Emma, Elena e Maddalena che, con molta pazienza, ci hanno sopportato e con professionalità ci hanno aiutato a svolgere le innumerevoli incombenze che le nuove normative ci hanno imposto. Per quanto mi riguarda spero di aver contribuito a sostenere la nostra professione e la dignità del nostro Ordine che ho avuto l’onore di rappresentare in questi ultimi quattro anni. Mi auguro, ma ne sono certo, che chi verrà dopo di me possa proseguire su questa strada e rappresentarci al meglio in tutte le occasioni in cui sarà richiesta la nostra presenza. Buon viaggio. Franco Gerosa

1


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

AVVISI

L’ORDINE INFORMA ELEZIONE DEL CONSIGLIO DELL’ORDINE PER IL QUADRIENNIO 2017/2021 A norma di quanto disposto dal D.P.R. n. 169 del 08/07/2005 e dalla delibera del Consiglio dell’Ordine in data odierna, gli iscritti all’Albo degli Ingegneri di questa Provincia sono convocati per l’elezione del Consiglio dell’Ordine per il quadriennio 2017/2021, presso la sede di Como, via Alessandro Volta 62, in prima convocazione nei giorni 6 e 7 giugno 2017 dalle ore 9.00 alle ore 17.00. Affinchè tale votazione sia valida, dovranno intervenire almeno un terzo degli aventi diritto al voto. Votazione in seconda convocazione nei seguenti giorni: giovedì 8 giugno 2017 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.30 venerdì 9 giugno 2017 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.30 sabato 10 giugno 2017 dalle 9.00 alle 17.00 lunedì 12 giugno 2017 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.30

Affinchè tale votazione sia valida, dovranno intervenire almeno un quinto degli aventi diritto al voto. Se non verrà raggiunto il quorum, si procederà alla votazione in terza convocazione nei giorni: 13, 14, 15, 16 e 17 giugno 2017 dalle 9.00 alle 17.00. Tale convocazione sarà ritenuta valida qualunque sia il numero dei votanti. Ciascuna votazione, ove non si raggiunga il quorum, non concorre a formare il quorum della votazione successiva. Si chiede ai Colleghi di accertarsi se al termine della 2a convocazione sia stato raggiunto il quorum e se vi sia la necessità di votare nella terza convocazione. Tale comunicazione sarà pubblicata sul sito dell’Ordine www.ordingcomo.org Candidature

Saranno eleggibili solo ed esclusivamente gli iscritti che invieranno la propria candidatura alla Segreteria dell’Ordine entro martedì 30 maggio 2017 utilizzando il modulo pubblicato sul sito www.ordingcomo.org, da far pervenire tramite raccomandata postale, e-mail, PEC o a mano. 2

In occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio, l’Ordine organizza una serie di incontri presso la sede in Como, via Volta n. 62, secondo il seguente calendario: Giovedì 8 giugno 2017 si vota dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.30 14.30 – 18.30

Seminario TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE E DI PRIMA PIOGGIA 4 CFP Costo euro 20,00 + IVA 20.30 – 22.30

Incontro PAES, DIAGNOSI ENERGETICHE E ENERGY MANAGER: TRE PAROLE CHIAVE PER LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI AL PASSO CON I TEMPI 2 CFP Gratuito Venerdì 9 giugno 2017 si vota dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.30 9.00 – 13.00

Corso di aggiornamento sicurezza nei cantieri LINEE VITA E DISPOSTITIVI ANTICADUTA NUOVA NORMATIVA 4 CFP - valido ai fini dell’aggiornamento ai sensi del D.Lgs. 81/2008 euro 50,00 + IVA 14.30 – 19.00

Seminario L’EVOLUZIONE IMPIANTISTICA E LE AGEVOLAZIONI FISCALI NEL SETTORE HVAC 4 CFP Costo euro 20,00 + IVA Sabato 10 giugno 2017 si vota dalle ore 9.00 alle ore 17.00 9.00 - 12.00

Corso ETICA E DEONTOLOGIA PROFESSIONALE 3 CFP Gratuito


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

PUBBLICAZIONI

14.30 – 16,30

Seminario SOCIAL MEDIA MARKETING 2 CFP Gratuito Lunedì 12 giugno 2017 si vota dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.30 10.00 – 12.00

Seminario CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SECONDO IL D.LGS. 102/14 E UNI 10200 A SEGUITO DELLA PUBBLICAZIONE DEL D.LGS. 141/2016 E VALUTAZIONE ECONOMICA DI NON APPLICABILITA’ SECONDO UNI EN 15459

NEW YORK NEW YORK La Riscoperta dell’America. Arte italiana dal Futurismo alla Pop Art AA.VV. EDITORE: Electa PREZZO: 40 euro

EMILIO AMBASZ Architettura & natura / Design & artificio Architecture & nature / Design & artifice AA.VV. EDITORE: Electa PREZZO: 100 euro

2 CFP Gratuito

CASSINA This Will Be the Place

14.30 – 18.30

Felix Burrichter EDITORE: Rizzoli PREZZO: 80 euro

Seminario di aggiornamento prevenzione incendi RICHIAMI SUL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI E APPLICAZIONE ALLE NUOVE NORME SULLE AUTORIMESSE 4 CFP - valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi euro 50,00 + IVA 20.30 – 22.30

Serata didattica con degustazione L’INGEGNERIA NEI PROCESSI DI PRODUZIONE BRASSICOLI Gratuita

Iscrizione agli eventi sul sito www.isiformazione.it

3


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

ASSEMBLEA ANNUALE

ASSEMBLEA 2017 In data 22 aprile 2017 si è tenuta, presso la sede della Camera di Commercio di Como, l’Assemblea degli iscritti in cui sono stati approvati il bilancio consuntivo dell’anno 2016, il bilancio di previsione per l’anno 2017 ed il bilancio della Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como, che sono pubblicati sul sito dell’Ordine www.ordingcomo.org Di seguito pubblichiamo le relazioni dell’Ordine e della Fondazione sull’attività svolta nell’anno 2016.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DELL’ORDINE SULL’ATTIVITA’ SVOLTA NEL 2016 1) ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI L’Assemblea degli iscritti ha avuto luogo il giorno 16 aprile 2016 con il seguente ordine del giorno: 1) Relazione attività svolta nel 2015; 2) Approvazione bilancio consuntivo anno 2015; 3) Approvazione bilancio di previsione anno 2016; 4) Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como: consuntivo attività e approvazione bilanci; 5) Convegno: Presentazione di progetti e realizzazione di opere di ingegneria promossi dalla Commissione Cooperazione Internazionale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pavia; 6) Consegna della medaglia di benemerenza ai nuovi Senatori dell’Ordine; 7) Premiazione del vincitore del concorso per il logo del Gruppo Giovani Ingegneri; 8) Varie ed eventuali. 2) ATTIVITA’ DEL CONSIGLIO Il Consiglio ha tenuto 17 riunioni nell’anno 2016.

4

Sono state esaminate con esito positivo: Sezione A) n. 35 domande di nuove iscrizioni n. 5 domande di reiscrizione n. 10 domande di trasferimento da altri Ordini n. 46 domande di dimissioni n. 7 domande di trasferimento dall’Ordine di Como ad altri Ordini n. 4 cancellazioni per decesso

Sezione B) n. 1 domande di trasferimento da altri Ordini n. 2 domande di dimissioni Sono state segnalate - ai sensi dell’art. 7, comma 2 del D.P.R. 380/2001 - n. 17 terne di nominativi fra i quali scegliere il collaudatore per opere in c.a. o di strutture metalliche, costruite direttamente dai proprietari degli immobili. Delibere di Consiglio Delibera di Consiglio n. 01/2016 del 27/01/2016 Protocollo informatico ai sensi del DPCM 03/12/2013: nomina del Responsabile della Conservazione dei documenti. Delibera di Consiglio n. 02/2016 del 27/01/2016 Programma triennale per la prevenzione della corruzione, trasparenza e integrità dell’Ordine. Delibera di Consiglio n. 03/2016 del 27/01/2016 Consulenti legali e amministrativi: definizione del disciplinare delle prestazioni e dei nominativi a cui chiedere l’offerta. Delibera di Consiglio n. 04/2016 del 27/01/2016 Regolamento per i rimborsi spese dei Consiglieri. Delibera di Consiglio n. 05/2016 del 10/02/2016 Nuove Linee guida per pareri di congruità. Delibera di Consiglio n. 06/2016 del 23/03/2016 Nomina dei nuovi Senatori dell’Ordine Delibera di Consiglio n. 07/2016 del 27/07/2016 Albo Specialisti Delibera di Consiglio n. 08/2016 del 28/09/2016 Elezioni CNI Delibera di Consiglio n. 09/2016 del 21/12/2016 Nomina del Responsabile dell’accesso civico generalizzato. Delibera di Consiglio n. 10/2016 del 21/12/2016 Aggiornamento delle linee guida sul funzionamento della Commissione Pareri.


Partecipazione a convegni, riunioni, assemblee… CNI Il 61° Congresso Nazionale degli Ordini degli Ingegneri d’Italia tenutosi a Palermo ha visto la partecipazione del Presidente ing. Gerosa, dei Consiglieri ing. iunior Fasola, ing. Fontana, ing. Lozej, ing. Pusterla, ing. Sioli, ing. Volontè e ing. Zappa e del Presidente del Gruppo Giovani ing. Cigardi. L’evento era incentrato sul tema: OFFICINA ITALIA: PROGETTIAMO IL CAMBIAMENTO. L’ing. Gerosa ha partecipato alle Assemblee dei Presidenti a Roma. Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombarda Il Presidente ha partecipato alle riunioni di Consiglio della CROIL. Il Presidente, alcuni Consiglieri e altri colleghi delegati hanno partecipato alle varie riunioni della CROIL e alle Commissioni istituite dalla stessa. Altre attività L’ing. Gerosa, l’ing. Sioli e l’ing. Pusterla hanno partecipato agli incontri per il progetto “Ristrutturare Como”, presso l’ANCE di Como. L’ing. Tripodi ha partecipato agli incontri con i referenti degli Ordini per l’Ingegneria Forense. L’ing. Beretta ha partecipato alle riunioni del Comitato Italiano Ingegneria dell’Informazione. L’ing. Zappa ha partecipato alle riunioni della Commissione Ingegneria e Industria del CNI.

L’ing. Garlati ha partecipato alle riunioni con i rappresentanti degli Ordini e Collegi della provincia di Como presso l’Agenzia del Territorio di Como. L’ing. Cigardi e l’ing. Volontè hanno partecipato agli incontri del Network Giovani. L’ing. Gerosa ha partecipato alle riunioni per le istanze di iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici del Giudice, presso il tribunale di Como. L’ing. Bottinelli ha partecipato alle riunioni del tavolo di lavoro CTU, presso il Tribunale di Como e presso il Collegio dei Geometri. L’ing. Lozej ha partecipato agli incontri per la redazione del listino prezzi delle opere edili. L’ing. Volontè ha partecipato alle riunioni della redazione Scintille. L’ing. Volontè ha partecipato agli incontri sulla Formazione presso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. L’ing. Volontè ha partecipato al Convegno sulla Deontologia organizzato dall’Associazione Pasqualina Mancuso con la collaborazione degli Ordini e Collegi professionali della provincia di Como.

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

3) ATTIVITA’ VARIE L’Ordine ha delegato alla propria Fondazione l’organizzazione di corsi, convegni, incontri, seminari e visite tecniche.

Presidente e membri del Consiglio hanno partecipato a inaugurazioni, conferenze, incontri formativi, conferenze stampa, convegni, a cui sono stati invitati in qualità di rappresentanti dell’Ordine. Si ringraziano vivamente i colleghi che hanno collaborato con il Consiglio. 4) COMMISSIONI ISTITUZIONALI Commissione Parcelle Nel corso dell’anno i membri della Commissione si sono riuniti per la liquidazione di n. 11 parcelle.

5) COMMISSIONI E GRUPPI DI LAVORO DEL CONSIGLIO Commissioni dell’Ordine Tariffe e bandi Qualità Dipendenti Civili e geotecnica Ambiente Sicurezza e Acustica Protezione Civile Energia e Impianti Ingegneria dell’Informazione Gruppo Giovani Gruppo Sportivo Rapporti con Enti e Professioni

Consiglieri referenti ing. Roberto Stropeni ing. Giordano Zappa ing. Marzia Molina ing. Roberto Stropeni ing. iunior Stefano Fasola ing. Mauro Galli ing. Giorgio Fontana ing. Floriana Beretta ing. Mauro Volontè ing. Cristiano Pusterla ing. Franco Gerosa

ing. Marzia Molina ing. Floriana Beretta ing. Giordano Zappa ing. Manlio Cantaluppi ing. Mauro Galli ing. Luca Cozzi ing. Cristiano Pusterla ing. Mauro Galli ing. Pier Giuseppe Lozej ing. Maria Cristina Sioli

Commissione Formazione La Commissione Formazione, composta dal coordinatore ing. Volontè, dall’ing. Beretta e dall’ing. Roncoroni, si è incontrata in concomitanza con le riunioni del CdA della Fondazione dell’Ordine. In tali occasioni sono state valutate le proposte di eventi formativi, gli esoneri, le autorizzazioni per gli eventi all’estero e sono state formulate le risposte ai quesiti degli iscritti in base al regolamento e alle linee di indirizzo sull’aggiornamento della competenza professionale.

5


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ASSEMBLEA 2017 Commissioni CROIL Sicurezza prevenzione incendi Sicurezza cantieri mobili Sicurezza luoghi di lavoro Ingegneria dell’informazione Compensi professionali Impianti Urbanistica Qualità Certificazione Energetica Protezione Civile Ingegneri iunior Giovani Ingegneri Civili Strutture Energia Ambiente Innovazione Prodotto Trasporti Formazione Bandi e Lavori Pubblici Forense Economico estimativa Certificazione Competenze Biomedica Internazionalizzazione Sismica Docenti

membro effettivo ing. Anna Croci ing. Mauro Galli ing. iunior Stefano Fasola ing. Floriana Beretta ing. Alberto Roda ing. Cristiano Pusterla ing. Marzia Molina ing. Antonio Guffanti ing. Cristiano Pusterla ing. Gianmaria Origgi ing. iunior Stefano Fasola ing. Marco Cigardi ing. Pier Giuseppe Lozej ing. Maria Cristina Sioli ing. Giordano Zappa ing. Pierantonio Lorini ing. Mauro Volontè ing. Leopoldo Marelli ing. Pietro Tripodi ing. iunior Roberto Lietti ing. Franco Gerosa ing. Eleonora Guanziroli ing. Giorgio Fontana ing. Fulvio Roncoroni ing. Serafino Castellini

Rappresentanti dell’Ordine presso le istituzioni Catasto - OMI ing. Luisella Garlati Consulta interprofessionale per la sicurezza antincendio c/o VVF ing. Anna Croci Listino prezzi opere edili c/o Camera di Commercio ing. Pier Giuseppe Lozej

membro supplente ing. Giampiero Ajani ing. Gabrio Ghezzi ing. Roberto Negro ing. Fabrizio Pedranzini ing. Leopoldo Marelli ing. Giampiero Ajani ing. Aurelio Marazzi ing. Giordano Zappa ing. Maria Cristina Sioli ing. Fabio Catalano ing. iunior Federico Bassani ing. Mauro Volontè ing. Roberto Stropeni ing. Giorgio Fontana ing. Alessandro Celuzza ing. Massimiliano De Rose ing. Fulvio Roncoroni ing. Gianluca Tosti ing. Michele Bottinelli ing. Luisella Garlati ing. Mauro Volontè ing. Nicola Volonterio ing. Elena Molteni ing. Daniele Turcatti ing. Pier Giuseppe Lozej

ing. Mauro Galli ing. Giampiero Ajani ing. Franco Gerosa

Gruppo Giovani Il Gruppo Giovani Ingegneri ha proposto e organizzato molti incontri culturali e iniziative varie rivolte ai giovani iscritti e a tutti i colleghi. Il Presidente del Gruppo è l’ing. Marco Cigardi che si ringrazia per l’impegno e la dedizione.

6


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FONDAZIONE SULL’ATTIVITA’ SVOLTA NEL 2016 1) ATTIVITA’ DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Il Consiglio ha tenuto n. 11 riunioni nell’anno 2016. 2) INIZIATIVE CULTURALI 04/03/2016 Visita guidata 18/03/2016 Visita guidata 29/04/2016 Visita guidata 29/04/2016 Visita guidata 07/05/2016 Visita guidata 08/05/2016 Visita guidata 13/05/2016 Visita guidata 10/06/2016 Visita guidata 01/07/2016 Visita guidata 14/10/2016 Visita guidata 17/12/2016 Spettacolo musicale

VISITA TECNICA AL TERMOVALORIZZATORE DI COMO ACSM-AGAM In collaborazione con il Gruppo Giovani Ingegneri Como VISITA TECNICA ALL’IMPIANTO DI POTABILIZZAZIONE DELL’ACQUA DI COMO In collaborazione con il Gruppo Giovani Ingegneri Como VISITA TECNICA SVINCOLO AUTOSTRADALE DI MENDRISIO E VIADOTTO DELLA TANA VISITA TECNICA STABILIMENTO ABB DI OSSUCCIO In collaborazione con il Gruppo Giovani Ingegneri Como OPERE ADEGUAMENTO SISMICO PALESTRA/PALAZZETTO DEL COMUNE DI BORGO VIRGILIO In collaborazione con Archivio Cattaneo MANTOVA TORRE DELL’OROLOGIO CON ILLUSTRAZIONE TECNICO-STRUTTURALE In collaborazione con Archivio Cattaneo VISITA TECNICA SVINCOLO AUTOSTRADALE DI MENDRISIO E VIADOTTO DELLA TANA ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIE DI GENOVA CENTRALE ENEL DI LANZADA E DIGA DI CAMPO MORO In collaborazione con il Gruppo Giovani Ingegneri Como VISITA TECNICA AZIENDA F.I.C. CONCERTO DI NATALE

3) INIZIATIVE FORMATIVE 14/01/2016 Seminario gratuito 22/01/2016 Corso 27/01/2016 Corso 29/01/2016 Corso 30/01/2016 Seminario 02/02/2016 Corso 05/02/2016 Corso 12/02/2016 Corso

GUIDA ALLA MANUTENZIONE E AL RECUPERO DELL’ARCHITETTURA RURALE INTELVESE In collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Como ANALISI DEL DPR 15/11 E DEL D.M. 07/08/2012 LE BASI DELLA VALUTAZIONE IMMOBILIARE STANDARD In collaborazione con perCorsi di Estimo PROCEDIMENTO DI DEROGA - IL NUOVO CODICE DI PREVENZIONE INCENDI INTRODUZIONE AI BIG DATA E ALLA SCIENZA DEI DATI COORDINATORI DELLA SICUREZZA PER LA PROGETTAZIONE E PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI In collaborazione con APICO LA CHIMICA DEGLI INCENDI ANALISI E CRITERI DI SCELTA DELLE ALIMENTAZIONI IDRICHE

7


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ASSEMBLEA 2017 8

19/02/2016 Corso 23/02/2016 Corso 25/02/2016 Seminario gratuito 26/02/2016 Corso 26/02/2016 Corso 15/06/2016

RESISTENZA AL FUOCO DELLE STRUTTURE STRESS LAB: PRINCIPI E STRUMENTI PER GESTIRE LO STRESS IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO, L’IMPORTANZA DELLA FIRMA DIGITALE E DELLA PEC, IL RUOLO DEL CTU In collaborazione con Visura EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI In collaborazione con Upel

01/03/2016 Seminario 02/03/2016 Corso 04/03/2016 Corso 04/03/2016 Corso 08/03/2016 Seminario gratuito 09/03/2016 Seminario 11/03/2016 Corso 11/03/2016 Corso 11/03/2016 Seminario gratuito 19/03/2016 Convegno gratuito 21/03/2016 Convegno gratuito 21/03/2016 Seminario gratuito 21/03/2016 Corso 21/03/2016 Corso 04/04/2016 24/03/2016 Convegno

LA GEOTERMIA IN EDILIZIA In collaborazione con Prospecta Formazione LA VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI NEL SETTORE ENERGETICO CORSO DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI I PRODOTTI DA COSTRUZIONE NELLE CERTIFICAZIONI ANTINCENDIO IL CONTROLLO DOCUMENTALE ENERGETICO DEL PROGETTO EDILIZIO In collaborazione con Upel ASSICURAZIONE PROFESSIONALE: LA NUOVA CONVENZIONE INARCASSA - LLOYDS GAS RADON: I RILIEVI DELL’INQUINANTE E LA PROGETTAZIONE DELLA MITIGAZIONE In collaborazione con Prospecta Formazione CORSO DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI IMPIANTI DI RILEVAZIONE FUMI IL CONTROLLO OPERATIVO ENERGETICO DEL PROGETTO EDILIZIO In collaborazione con Upel PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE DELLE UNITA’ DI VENTILAZIONE. ATTUAZIONE DEL NUOVO REGOLAMENTO UE 1253/2014 In collaborazione con Samp IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI PUBBLICI In collaborazione con Enti, Ordini e Collegi delle Provincie di Como e di Lecco LAVORO IN QUOTA IN SICUREZZA In collaborazione con EmmeV e Associazione Linea Vita SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI: GLI ADEMPIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI PER ATTIVITA’ SOGGETTE E NON SOGGETTE In collaborazione con Ordine Ingegneri Lecco e Ordini Architetti PPC di Como e di Lecco CORSO DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI SICUREZZA CANTIERI LE NORME DI SICUREZZA DELLE VARIE FIGURE COINVOLTE In collaborazione con Ordine Ingegneri Lecco e Ordini Architetti PPC di Como e di Lecco

CORSO BASE PREVENZIONE INCENDI In collaborazione con Apico

CORSO AVANZATO DI PROJECT MANAGEMENT LE SFIDE DELL’EDILIZIA DEL FUTURO In collaborazione con Action Group


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 31/03/2016 Seminario 31/03/2016 Corso 01/04/2016 Corso 01/04/2016 Corso 02/04/2016 Seminario 05/04/2016 Seminario 06/04/2016 Seminario gratuito 07/04/2016 Seminario gratuito 08/04/2016 Corso 09/04/2016 Seminario 14/04/2016 Seminario 15/04/2016 Seminario gratuito 16/04/2016 Seminario gratuito 18/04/2016 Seminario 28/04/2016 Corso 05/05/2016 Corso 19/05/2016

INTRODUZIONE ALLA DIRETTIVA MACCHINE 2006/42/CE I REATI AMBIENTALI In collaborazione con la Camera di Commercio di Como LA DOCUMENTAZIONE AMBIENTALE In collaborazione con la Camera di Commercio di Como CORSO DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI - EVACUAZIONE FUMI - LA RESPONSABILITA’ DEL PROFESSIONISTA NELLA PREVENZIONE INCENDI LA CONCEZIONE STRUTTURALE IN INGEGNERIA SISMICA LA PIANIFICAZIONE IN LOMBARDIA DOPO 10 ANNI DI APPLICAZIONE DELLA L.R. 12/2005 In collaborazione con Apico LE NUOVE METODOLOGIE INSERITE NELLA NORMA ISO 9001/2015 ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO DI TETTI E COPERTURE In collaborazione con il Collegio Geometri di Como e Ondulit CORSO DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI EDILIZIA SCOLASTICA - PREVENZIONE INCENDI E DISABILITA’ LA CONCEZIONE STRUTTURALE IN INGEGNERIA SISMICA IL DIRETTORE LAVORI: COMPETENZE E RESPONSABILITA’ NEGLI APPALTI IL DRONE. NUOVE OPPORTUNITA’ PER IL PROFESSIONISTA In collaborazione con Analist Group Assemblea degli Iscritti - SEMINARIO PRESENTAZIONE DI PROGETTI E REALIZZAZIONE DI OPERE DI INGEGNERIA LA GESTIONE DEL TERRITORIO IN LOMBARDIA DOPO 10 ANNI DALLA L.R. 12/2005 In collaborazione con Apico BUILDING INFORMATION MODELING In collaborazione con UPEL

07/05/2016 Corso 10/05/2016 Corso 12/05/2016 Seminario gratuito 13/05/2016 Seminario gratuito 14/05/2016 Corso gratuito 23/05/2016 Convegno 25/05/2016 Seminario 25/05/2016 Seminario

MICROCONTROLLORI: APPROFONDIMENTO SCHEDA ARDUINO UNO I MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SICUREZZA D.Lgs 231/01 In collaborazione con il Collegio Provinciale Geometri di Como LA FIGURA DELL’INGEGNERE FORENSE: RUOLO E PROSPETTIVE In collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Lecco RISANAMENTO DEFINITIVO DEGLI EDIFICI INTERESSATI DALL’UMIDITA’ In collaborazione con Aquapol DEONTOLOGIA ED ETICA PROFESSIONALE LA CIRCOLARE 2/E DEL 01/02/2016 In collaborazione con APICO e Collegio Provinciale Geometri di Como L’EVOLUZIONE DEL PIANO DEL TERRITORIO In collaborazione con Apico L’UTILIZZO DEI GEOSINTETICI NELLA PROGETTAZIONE GEOTECNICA

CORSO BASE CATASTO/DOCFA 2016 In collaborazione con APICO e Collegio Provinciale Geometri di Como

9


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ASSEMBLEA 2017 10

26/05/2016 Convegno gratuito 27/05/2016 Seminario gratuito 30/05/2016 Seminario gratuito 31/05/2016 Seminario gratuito 09/06/2016 Workshop 10/06/2016 Convegno gratuito 10/06/2016 Seminario 11/06/2016 Corso 14/06/2016 Incontro gratuito 21/06/2016 Corso 28/06/2016 19/07/2016 Corso 21/07/2016

EDIFICI nzeb REGIONE LOMBARDIA I PONTI TERMICI: ISOLARE E VENTILARE In collaborazione con ANIT LE NUOVE REGOLE PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE In collaborazione con gli Ordini e i Collegi Professionali di Como e di Lecco COMPLEMENTI PER L’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELL’INVOLUCRO EDILIZIO In collaborazione con Lario Living KNX LA TUA CHIAVE PER IL FUTURO In collaborazione con KNX Italia IL CONFERIMENTO DELL’INCARICO PROFESSIONALE E L’ACQUISIZIONE DEL CLIENTE NEL RISPETTO DELLA DEONTOLOGIA In collaborazione con l’Associazione Pasqualina Mancuso RISCHIO CHIMICO: RICONOSCERE E VALUTARE IL RISCHIO CHIMICO NELLE ATTIVITA’ INDUSTRIALI E PROFESSIONALI LE CARATTERISTICHE BASE DEL QUADRO ELETTRICO BT: LA NUOVA NORMA CEI EN 61439 LEGGE REGIONALE LOMBARDIA 12.10.2015 N. 33

20/07/2016 Corso gratuito 21/07/2016

CORSO DI AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI: IL NUOVO CODICE DI PREVENZIONE INCENDI

14/09/2016 Seminario 17/09/2016 Seminario gratuito 19/09/2016 Seminario 27/09/2016 Corso 29/09/2016 Seminario 30/09/2016 Corso 01/10/2016 06/10/2016 01/12/2016 08/10/2016 Seminario 12/10/2016 Corso

NOVITA’ IN MATERIA DI EDILIZIA E URBANISTICA In collaborazione con Upel VALUTAZIONE DELLE COSTRUZIONI IN EMERGENZA SISMICA LA PROGETTAZIONE EVOLUTA DEGLI IMPIANTI DI SCARICO In collaborazione con Valsir LA FASE ESECUTIVA DELL’APPALTO NEL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI In collaborazione con UPEL COME LE MACCHINE COMUNICANO TRA LORO. UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELL’IoT

PROJECT RISK MANAGEMENT In collaborazione con Kwantis CORSO DI AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI In collaborazione con APICO e Collegio Provinciale Geometri di Como

COMUNICARE BENE IN PUBBLICO Corso IL RUOLO DEL CONSULENTE TECNICO NEI PROCEDIMENTI CIVILI In collaborazione con APICO, Collegio Geometri Como e Ordine Architetti Como INTRODUZIONE ALLA PROPRIETA’ INTELLETTUALE PER INGEGNERI ED ARCHITETTI COORDINATORI DELLA SICUREZZA PER LA PROGETTAZIONE E PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI In collaborazione con APICO


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 18/10/2016 Seminario gratuito 25/10/2016 Seminario 26/10/2016 Corso 16/11/2016 28/10/2016 Convegno gratuito 28/10/2016 Convegno gratuito 04/11/2016 Corso 11/112016

NORME E CLASSIFICAZIONE DEI RISCHI PER QMT E TRAFO MT/BT In collaborazione con Apico GLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE SANITARIA CON TUBAZIONI MULTISTRATO SECONDO UNI 9182:2014 E NORME DEL GRUPPO UNI EN 806 In collaborazione con Valsir EMERGENZE SANITARIE CLASSE A OTTIMIZZAZIONE DELLA DIGESTIONE ANAEROBICA In collaborazione con Seam Engineering I CONCORSI DI PROGETTAZIONE: UN’ESPERIENZA RECENTE E IDEE PER IL FUTURO CORSO DI AGGIORNAMENTO COORDINATORI DELLA SICUREZZA CANTIERI IL D- Lgs. 81/2008 E S.M.I - AGGIORNAMENTO NORMATIVO

05/11/2016 Corso gratuito 12/11/2016 Seminario gratuito 18/11/2016 Corso 25/11/2016

DEONTOLOGIA ED ETICA PROFESSIONALE INARCASSA: PREVIDENZA ED ASSISTENZA PER I LIBERI PROFESSIONISTI

19/11/2016 Corso gratuito 21/11/2016 Corso 22/11/2016

L’ATTIVITA’ LIBERO PROFESSIONALE: ASPETTI FISCALI E PREVIDENZIALI

22/11/2016 Seminario 22/11/2016 Seminario gratuito 24/11/2016 Seminario gratuito 29/11/2016 Seminario gratuito 01/12/2016 Seminario gratuito 02/12/2016 Seminario 02/12/2016 Convegno

IMPIANTI PER IL DRENAGGIO DELLE ACQUE METEORICHE. SISTEMI CONVENZIONALI E SIFONICI In collaborazione con Valsir BUS DI COMUNICAZIONE PER LA GESTIONE E PER L’INTEGRAZIONE APPLICATE ALLA BUILDING AUTOMATION In collaborazione con Apico COGENERAZIONE E MICRO-GENERAZIONE. TECNOLOGIA E INNOVAZIONE AL SERVIZIO DEL RISPARMIO ENERGETICO In collaborazione con Energifera L’ALBO DEI GESTORI AMBIENTALI In collaborazione con la Camera di Commercio di Como RILEVAMENTO SINTETICO DELL’AGIBILITA’ POST SISMICA CON LA SCHEDA FAST OPERE SPECIALI PER IL CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO LA PREVENZIONE DEL RISCHIO SISMICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI In collaborazione con Università E-Campus

CORSO DI AGGIORNAMENTO COORDINATORI DELLA SICUREZZA CANTIERI - RISCHIO AMIANTO E RISCHIO FAV

L’AMBIENTE IN AZIENDA. QUANTO COSTA NON PENSARCI? In collaborazione con la Camera di Commercio di Como

11


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ASSEMBLEA 2017 Al termine della presentazione delle relazioni è stato conferito un riconoscimento ai colleghi volontari nelle zone terremotate Il Presidente dell’Ordine, ing. Franco Gerosa, ha ringraziato pubblicamente gli ingegneri che hanno partecipato alle attività di verifica dell’idoneità statica degli edifici nelle zone interessate dal sisma che ha colpito il Centro Italia. I colleghi che hanno lavorato nelle zone terremotate sono: ing. Alessandro Biondi ing. Michele Bottinelli ing. Filippo Caimi ing. Angelo Capra ing. Marco Fasana ing. Luca Lanfranconi ing. Fulvio Roncoroni ing. Andrea Zuccalà

Da sinistra ing. Gerosa, ing. Caimi, ing. Lanfranconi, ing. Bottinelli, ing. Roncoroni e ing. Fasana

12


Il Presidente dell’Ordine, ing. Franco Gerosa, ha conferito la nomina a senatore dell’Ordine a due colleghi che hanno raggiunto il 50° anno di laurea, dei quali si traccia di seguito un breve profilo: ING. BRUNO CAPSONI

50

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

CONSEGNA DELLA MEDAGLIA DI BENEMERENZA AI NUOVI SENATORI DELL’ORDINE

• Nato a Como il 22.01.1942 • Laurea presso il Politecnico di Milano nel 1967, Esame di Stato nel 1967 • 1967/68 Servizio militare assolto presso lo stabilimento “Beretta” di Gardone Val Trompia, come ufficiale dei Servizi Tecnici Artiglieria • Alla Ditta Ceruti di Bollate (Mi) - 1968/1969 prima esperienza lavorativa come ingegnere meccanico che continuò nella Ditta Massey-Ferguson di Camerlata (Como) - 1969/1970 • per concludersi come responsabile per il mercato italiano alla CLARK AUTOMOTIVE DIVISION, con ufficio a Milano - 1971/1974 • Dal 1974 come Libero Professionista, decisione di aprire a Como uno Studio di Progettazione, Direzione Lavori, Architettonica e Strutturale, di opere Residenziali - Direzionali - Commerciali - Industriali -Concessionarie Auto -Birrificio -Fiera Milano e, per un lungo periodo, professionista di fiducia per Villa d’Este • Come Ingegnere Collaudatore della Provincia di Como, si elencano alcune importanti opere: • Collaudo per il nuovo Edificio Editoriale del giornale “La Provincia” di Como, progettato dall’Arch. Botta. • Come Membro del Collegio Collaudatori, in collaborazione con i Professori Francesco Matinez Cabrera e Leo Finzi, per l’Ente Autonomo Fiera di Milano PORTELLO SUD padiglioni P1 e P2, progettati dall’ing. Giuliani Gianfranco, Titolare Società di Progettazione Redesco di Milano, collaudo statico in corso d’opera.

50 anni! Un traguardo? O una meta guardata con un certo timore? Non saprei! Penso che gli anni passino arricchendoci sì, di nostalgie, ma anche di orgogliosa consapevolezza di non averli sprecati. Ecco, mi piace pensare che il mio curriculum sia soltanto questo : “ In tutti questi anni sono sempre stato capace di avere mantenuto fede alla mia professione in completa libertà intellettuale e politica! “ Ciò mi gratifica più di ogni altra cosa. Bruno Capsoni

13


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ASSEMBLEA 2017

50 ING. DAMIANO ROCCO CATTANEO

• Nato a San Fedele Intelvi (Como) in Via San Rocco n. 9, il 16.08.1943. • Residente a San Fedele Intelvi (Como), Via San Rocco n. 9 • Iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como al n. 509 dal 1968 • 1962 • 1967 • 1969/1972 • 1971/1972 • dal 1969 • dal 1976 • 1980/1982 • 1982/1986 • 1988/1996 • 1994-1998 • 1991 • 1991/1993 • 1985/1996 • 1991/1992 • 1996/1997 • 2000 - 2010 • dal 2003 • dal 2008 • dal 2012

Maturità al Liceo classico A. Volta di Como Laurea in Ingegneria Civile Edile al Politecnico di Milano Assistente al Politecnico di Milano, Facoltà di Ingegneria, Istituto di Edilizia Assistente al Politecnico di Milano, Facoltà di Ingegneria, Istituto di Scienza e Tecnica delle Costruzioni (corso di progetti di strutture) Libero professionista Membro fondatore del Rotary Club Como Baradello per la categoria “Ingegneria Civile-Edilizia” Presidente del Collegio Ingegneri di Como Presidente del Sindacato Ingegneri di Como Presidente dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Como Iscritto all’Ordine Giornalisti Lombardia (elenco pubblicisti) Presidente del XXXVI Congresso Nazionale Ingegneri Revisore dei conti per il C.N.I. al Ministero di Grazia e Giustizia Condirettore del Teatro Sociale di Como Presidente del Teatro Zeta di Como Presidente del Rotary Club Como Baradello Presidente Associazione Archivio Cattaneo Membro della Federazione Architetti Svizzeri Consigliere APPACuVI Presidente Associazione Cesare Cattaneo - onlus Professore invitato al Politecnico di Milano (Corso di Architettura prof.ssa M.A. Crippa) e all’Accademia di Mendrisio (Composizione Architettonica prof.sse Silvia Milesi e Shelley Mc Namara)

• Membro di numerose commissioni edilizie ed urbanistiche, relatore ufficiale a convegni e tavole rotonde in Italia, Svizzera, Olanda e Ungheria. Autore di numerosi saggi pubblicati in Italia e in Olanda • Presidente del Convegno Colore ed Arredo Urbano, Minoprio 1987 • Relatore ufficiale al Convegno Do.Co.Mo.Mo di Eindhoven sul restauro degli edifici moderni, Eindhoven 1992 • Relatore ufficiale al Convegno ATIG 1993, sul risparmio energetico negli impianti di riscaldamento, Milano Hotel Gallia • Relatore ufficiale al Convegno Espe di Lecco sulle Leggi 9 e 10/1991 (Contenimento consumi energetici) • Relatore ufficiale al Convegno “Evoluzione del Concetto di Sicurezza nell’Ingegneria”, Como 1993 • Relatore ufficiale al Convegno: “Impianti sportivi: normativa e finanziamenti”, Alzate Brianza 1992 • Relatore ufficiale alla Fiera del Libro, Torino 2012 • Relatore ufficiale al Convegno del 13.2.2013 al Politecnico di Milano • Autore e/o curatore di numerosi articoli e pubblicazioni, in particolare su Cesare Cattaneo, Barend Rijdes, Leopold Sacher-Masoch, Thérèse Bentzon. 14


GIURISPRUDENZA

Probabilmente questo sarà l’ultimo numero cartaceo di questo notiziario: l’attuale Consiglio è in scadenza e a breve saremo chiamati ad eleggerne uno nuovo, ma già da tempo ci sono perplessità sull’opportunità di continuare l’informazione agli iscritti con questo mezzo. Infatti oggi l’informatica consente nuovi modi, più diretti ed efficaci, di trasmettere le news, inoltre il costo della rivista cartacea è aumentato anche a causa del sempre più ridotto volume di pubblicità, che dava sostegno economico. Infine devo notare con rammarico che la collaborazione attraverso il comitato di redazione ed i contributi delle commissioni si è andato affievolendo e il compito redazionale è rimasto sulle spalle di pochi. Vi saluto pertanto con grande simpatia e vi ringrazio di aver seguito attraverso questo “giornalino” per tanti anni le attività del nostro Ordine e le problematiche legate alla nostra professione. Voglio brevemente ricordare la storia del nostro periodico: • il notiziario dell’Ordine Ingegneri di Como nasce nel 1993, trasformando in forma di pubblicazione “giornalistica” le circolari informative che già venivano inviate agli iscritti. Alla direzione del notiziario si sono succeduti i Presidenti dell’Ordine: dal 1993 al 1997 l’ing. Damiano Cattaneo, dal 1998 al 2000 l’ing. Arturo Bosetti e dal 2001 l’ ing. Luisella Garlati. • Il notiziario nasce come mensile di informazione per gli iscritti e ancora oggi mantiene la struttura così come era stata impostata all’inizio, con le rubriche “fisco”, “giurisprudenza”, “attività dell’Ordine”, “legislazione e normativa” arricchite via via da articoli su argomenti professionali e di interesse culturale. • Fin dai primi numeri i testi sono stati completati con la pubblicazione di immagini di opere di architettura di particolare interesse. • A partire dal numero 51 (novembre/dicembre 1999) ogni numero è organizzato come una monografia, con l’inserto centrale dedicato ad un’opera di architettura, un restauro o un evento particolare, le cui immagini vengono riportate sulle copertine e distribuite nel testo. Come omaggio ai presidenti che si sono susseguiti ed hanno arricchito il nostro periodico ripubblichiamo alcuni in-

ORDINE 115 ORDINEINGEGNERI INGEGNERIPROVINCIA PROVINCIADIDICOMO COMONOTIZIARIO INSERTO 142

NOTIZIARIO INGEGNERI terventi di ciascuno, come ricordo del loro impegno e come “promemoria“ per tutti gli iscritti dell’importanza del ruolo dell’ingegnere nel mondo del lavoro e nella società. Infine un grazie di cuore e un abbraccio affettuoso alle collaboratrici dell’Ordine che nel tempo si sono susseguite nel lavoro redazionale, con grandissimo impegno e partecipazione: Paola, Enrica, Elena, Emma, Maddalena. Luisella Garlati

I


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO INSERTO 142

BUONI PROPOSITI

APPELLO

… IN OCCASIONE DELLA NASCITA DELL’ORDINE DEGLI INGEGNERI DI LECCO

… IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO

Il distacco dei colleghi del territorio di Lecco dall’Ordine di Como non è certamente un episodio che si possa definire né corrente né marginale. Dovremmo chiederci se – senza il concorso della componente lecchese – l’Ordine di Como avrebbe quello che ha e sarebbe quello che è; e la risposta, per amor di verità, non potrebbe che essere negativa. Peculiare, allora, non è il rammarico, pure sincero, di salutare con queste righe molti cari amici (rammarico, peraltro, condiviso anche da numerosi colleghi del lecchese), ma la preoccupazione che le nuove strutture che si formeranno, anziché propositive di concrete innovazioni, possano impoverirsi nell’operatività prima ancora che nella disponibilità finanziaria. Gli Ordini, nelle aspettative della categoria, dovrebbero assumere ruoli più incisivi nel promuovere ruolo e immagine dell’ingegnere; le funzioni “disciplinari” fin qui svolte non sono più sufficienti a tutelare una figura professionale che ha perso progressivamente prestigio e credito vuoi per la scarsa attenzione che ne è stata fatta nelle sedi istituzionali ma vuoi anche per la propria scarsa capacità a rinnovarsi professionalmente, nella organizzazione produttiva e nella formazione culturale. Obiettivi ambiziosi presuppongono interpreti di valore. Se gli Ordini professionali vorranno veramente rappresentare gli ingegneri italiani, dovranno essere capaci di un’azione determinata a trasformare l’ingegnere in un professionista organizzato nella struttura ed aggiornato nel bagaglio culturale, tenendo presente che – con ogni probabilità – ciò significherà la pacifica accettazione di competenze ridotte e settoriali. In questo scenario molti oneri e pochi onori attendono i due Ordini di Como e di Lecco; se, tuttavia, essi sapranno con i fatti giovarsi di azioni e collaborazioni comuni potrà accadere che, rimanendo pochi gli onori, gli oneri risultino meno gravosi per entrambi. È questo il mio auspicio.

Cari Colleghi, l’uscita di scena del Sottosegretario Mirone che aveva portato avanti una riforma degli Ordini appena accettabile; le recenti pesanti affermazioni del nuovo Presidente del Consiglio sul destino degli Ordini; la soppressione della Tariffa Professionale invocata da più parti; la “corsa al massacro” nelle gare per gli incarichi pubblici; la necessità di garantire una efficace presenza nel dibattito culturale relativo alle grandi opere proposte per il Capoluogo e per la Provincia; sono solo uno scampolo dei temi che il nuovo Consiglio dell’Ordine dovrà affrontare nel prossimo biennio. Questi compiti importanti e questo momento tra i più difficili per la vita dell’Ordine richiedono che i Consiglieri abbiano competenza, capacità e consapevolezza dell’importanza del mandato istituzionale.

Damiano Cattaneo Notiziario 21 – Ottobre/Novembre 1995

II

Arturo Bosetti Notiziario 45 – Ottobre/Novembre 1998


Nel gennaio del 2007 veniva approvata dall’Ordine la versione aggiornata del codice deontologico, del tutto simile alla precedente fatto salvo il riferimento ai valori minimi della tariffa professionale (la declassazione della gloriosa Tariffa impone l’uso del minuscolo) cancellati dal cosiddetto decreto Bersani. Ci siamo sempre considerati un’isola felice della professione dove la conflittualità era relegata a pochi casi, ma giungono purtroppo evidenti segnali del progressivo espandersi di situazioni di deterioramento dei rapporti non solo tra cliente e professionista ma anche tra gli stessi tecnici. In un rapporto libero di lavoro che può durare mesi o anni sono più che legittime le diversità di opinione che possono insorgere sulla conduzione di un progetto; le stesse, se ben armonizzate, possono costituire valido strumento di incontro tra esigenze del cliente e idee del tecnico, ambedue non sempre chiare al momento dell’incarico. Non sempre le cose vanno però in questa direzione. Ci si mettono di mezzo: l’esempio deleterio della politica gridata che spinge più alla rottura che non all’accordo; i possibili problemi economici del committente; le critiche di amici, parenti, consulenti improvvisati, su aspetti del tutto parziali ma che, sommati, danno allo stesso l’idea di una completa negatività; a ciò si aggiunge la naturale riluttanza del professionista a rimettere in discussione il proprio operato, soprattutto quando ad essere contestata è la preparazione professionale. Con queste situazioni non si fa molta strada e la rottura è quasi sempre inevitabile. Forse una maggiore attenzione al codice deontologico ed all’etica in generale potrebbe evitare qualche problema o per lo meno creare le condizioni per una risoluzione onorevole. L’articolo 4.1 del codice cita che il rapporto con il Committente è di natura fiduciaria, una bella definizione che, nell’interesse di entrambi, deve trovare piena corrispondenza in contenuti concordati all’atto dell’incarico. Il ricorso, per l’affidamento di incarichi privati, alle stesse metodologie utilizzate per gli incarichi pubblici potrebbe sembrare sproporzionato alla regolarizzazione di un rapporto tra contraenti che si scelgono liberamente senza vincoli procedurali legislativi, tuttavia i riferimenti al disciplinare pubblico costituiscono un valido supporto per dotare il rapporto fiduciario di indispensabili elementi di chiarezza. Sebbene non sia connaturato all’indole ed alle abitudini del professionista tecnico che preferirebbe, ottenuto l’incarico, passare immediatamente all’elaborazione delle prime idee,

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO INSERTO 142

ETICA PROFESSIONALE E RAPPORTI CON LA COMMITTENZA

è assolutamente necessario, qualunque sia il rapporto con il Committente, sottoscrivere con lo stesso una forma contrattuale, che concordi con assoluta chiarezza le reciproche aspettative e anche le modalità relative ad una possibile cessazione anticipata dei rapporti. La risoluzione dell’incarico prima che lo stesso sia portato a termine, in assenza di accordi contrattuali preventivi, finisce quasi sempre in tribunale: il cliente si ritiene danneggiato dal professionista e viceversa. Anche l’Ordine viene coinvolto, non solo per l’esame di parcelle il più delle volte carenti di documentazione sullo stato di avanzamento della prestazione e quindi di incerta liquidazione, ma anche per problemi di subentro di altri tecnici. Il naturale e più che legittimo criterio personale di affrontare le varie fasi di progettazione da parte dei professionisti non aiuta certamente l’Ordine a definire il valore, facilmente contestabile, dell’avanzamento di un progetto non ultimato. Anche per questo motivo sarebbe utile il ricorso preventivo ad una forma anche semplificata, con generosi campi di variabilità, di cronoprogramma progettuale, condiviso e verificato dal committente. Certamente sono complicazioni, forse inutili nel caso di progetti che richiedano tempi limitati, ma quando l’impegno temporale si valuta in anni, uno sforzo in questo senso può essere compensato da una maggiore tranquillità di prestazione. Manlio Cantaluppi Notiziario 99 – Gennaio 2008

III


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO INSERTO 142 IV

DISCIPLINARE D'INCARICO E CODICE DEONTOLOGICO

Tra gli impegni assunti con il programma presentato per le elezioni del rinnovo del Consiglio dell’Ordine vi è quello della difesa e rivalutazione dell’ingegnere nella società nel rispetto dell’etica professionale e della serietà delle prestazioni nell’interesse pubblico. Ritengo che alla base di una seria prestazione professionale ci debba essere una preventiva chiara definizione degli impegni assunti dalle parti, ovvero tra committente e tecnico incaricato, mediante la sottoscrizione di apposito atto. La mancata stipula di tale documento è la causa principale di incomprensioni e del nascere di conseguenti contenziosi. Si è pertanto ritenuto di rendere obbligatoria la redazione e sottoscrizione di un disciplinare d’incarico e nella seduta di Consiglio del 21 gennaio è stato aggiornato il nostro Codice Deontologico modificando il punto 4.3 del capitolo relativo ai rapporti con il committente nel modo seguente: “L’ingegnere deve definire preventivamente e chiaramente con il committente, nel rispetto del presente Codice, i contenuti e i termini degli incarichi conferitigli mediante la sottoscrizione di apposito disciplinare d’incarico contenente, tra l’altro, il dettaglio delle prestazioni da svolgere e gli onorari concordati per l’espletamento dell’incarico con riferimento alla Tariffa Professionale.” Il richiamo alla tariffa professionale non è casuale, ritenendo la stessa un valido riferimento per la pattuizione degli accordi relativi agli incarichi. A tal proposito è da precisare che la commissione dell’Ordine, preposta ad esprimere parere al Consiglio riguardo la congruità delle parcelle, opera valutando le prestazioni svolte e liquidando le corrispondenti competenze sulla base della Tariffa Professionale senza entrare nel merito di eventuali sconti applicati, ammessi dal “Decreto Bersani”, che vengono ritenuti patti contrattuali tra professionista e committente. E’ d’obbligo puntualizzare che la mancata sottoscrizione di un disciplinare d’incarico non causerà il rifiuto di rilascio di parere di congruità delle parcelle da parte del Consiglio dell’Ordine, ma potrà essere motivo di eventuale provvedimento disciplinare nei confronti del collega inadempiente. L’auspicio è che mediante la stipula del disciplinare d’incarico vengano a diminuire i contenziosi garantendo anche la serietà delle prestazioni svolte. Si informa inoltre che la Commissione Tariffe della Consulta Regionale degli Ordini degli Ingegneri della Lombardia sta predisponendo uno schema di disciplinare tipo che verrà diffuso al più presto.

MINIMI TARIFFARI ED EUROPA Mentre per l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) i minimi tariffari sono incompatibili con la normativa europea e nazionale in materia di servizi, in Europa, grandi Paesi continuano ad utilizzare Tariffe Professionali vincolanti per remunerare le prestazioni degli ingegneri e degli architetti. Infatti, nel mese di aprile dello scorso anno, il Governo Federale della Germania ha aggiornato le Tariffe obbligatorie per le prestazioni di ingegneri ed architetti, motivando la decisione di confermare l’obbligatorietà del tariffario affermando: “Scopo della prescrizione di Tariffe minime è la prevenzione di una competizione sconsiderata che metterebbe a repentaglio la qualità delle prestazioni professionali.” Il Governo Federale ritiene, inoltre, che le Tariffe siano anche uno strumento di tutela nei confronti dei consumatori asserendo: “Sul mercato esistono lacune di informazione che impediscono ai committenti una equa valutazione delle prestazioni professionali. In tale ottica i minimi di tariffa, collegati a prescrizioni minime, possono anche contribuire alla protezione dei consumatori.” Per il contesto italiano il nuovo tariffario degli ingegneri ed architetti tedeschi riveste una duplice rilevanza, consentendo di ribadire la piena legittimità delle Tariffe vincolanti per remunerare le prestazioni professionali e che il sistema tariffario è perfettamente compatibile con il Diritto Comunitario. Leopoldo Marelli Notiziario 112 -Febbraio/Marzo 2010


Nanni Monelli in occasione del Convegno “L’uomo ingegnere e l’etica”, evidenziava la falsità e la superficialità del pensare comune che solo alcune professioni, quali quella medica o quella forense, abbiano posizioni più impegnate e di maggiore responsabilità nella società civile, rispetto a quella dell’ingegnere. Così come oggi si attua, è proprio la professione di ingegnere che ha la maggiore possibilità rispetto alle altre professioni, di creare benessere o malessere, non per un solo individuo o per poche persone, bensì per tutta la collettività. A seguito la centralità e la rilevanza delle pratiche ingegneristiche, quali l’organizzazione su vasta scala dei processi di prestazione energetica, la realizzazione di grandi costruzioni civili, le infrastrutture di comunicazione, l’organizzazione urbanistica e la tutela territoriale ed ambientale, la gestione delle risorse naturali e la protezione civile, la professione dell’Ingegnere ha assunto un ruolo determinante quale mediatore delle complesse trasformazioni tecnologiche destinate ad incidere sul benessere collettivo. Occorre infatti non dimenticare, così come giustamente aveva precisato il presidente del CNI Giovanni Angotti nel 1997, che “l’impulso all’economia, la tutela dell’ambiente, il potenziamento e la razionalizzazione dei servizi collettivi, elementi tutti che costituiscono il segno del progresso e del benessere di una collettività organizzata, provengono dall’applicazione della tecnica ed in particolare dagli ingegneri”. Poiché la tecnologia ha effetti pervasivi e profondi nel mondo contemporaneo, l’ingegneria gioca un ruolo centrale in tutti gli aspetti dello sviluppo e di conseguenza è vitale che ci sia una convinzione comune delle implicazioni etiche delle attività ingegneristiche. L’ingegneria è tra le professioni numericamente più diffuse e ha effetti su tutti noi in diverse aree della nostra vita; la valutazione di un ingegnere progettista, a differenza dell’abilità di un chirurgo, può influenzare, in una sola volta, la vita di centinaia di persone. A fronte di un ruolo così importante, l’etica ed in particolare il senso di responsabilità sono qualità inscindibili con l’attività professionale ed in particolare con quella dell’ingegnere. Nell’era moderna, ove la tecnologia domina anche nell’area dei valori umani, si assiste al paradosso per cui gli ingegneri non hanno voce in capitolo nella gestione dell’Amministrazione dello Stato; è necessario pertanto che il ruolo dell’ingegnere nella collettività venga riconosciuto anche al di fuori della ristretta cerchia del mondo tecnico. Spetta dunque all’Ordine promuovere una cultura della responsabilità anche nei confronti delle scelte generali

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO INSERTO 142

L'INGEGNERE E L'ETICA

e quindi promuovere la figura dell’ingegnere nello scenario socio-politico-economico affinché sia presente e ascoltato nei luoghi e nei momenti delle maggiori decisioni; solo attraverso l’Ordine, quale punto di riferimento e di coordinamento, è possibile valorizzare il ruolo etico-sociale della categoria. Già nell’ormai lontano 1984 Silvio Terracciano sosteneva come “gli Ordini costituiscano l’adatto punto di riferimento, ponendosi come garanti della professionalità che rappresentano, non nell’intento di salvaguardare i privilegi di una casta, ma nella volontà di assolvere responsabilmente al proprio compito nella collettività, ….”. Così facendo l’Ordine potrà svolgere quel ruolo di sintesi delle problematiche dei singoli aderenti e di dialogo con le strutture pubbliche, quale autonomo organismo ausiliario dello Stato non inquinato da logiche trasversali estranee alla sua specificità. Franco Gerosa Notiziario 129 - Gennaio 2014

V


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO INSERTO 142 VI

ESSERE INGEGNERI

Anche se il termine “ingegnere”, dal latino ingenium (congegno e capacità mentale), è relativamente recente, la sua figura è presente fin dagli inizi dell’esistenza dell’uomo. Gli albori dell’ingegneria, infatti, risalgono tra il 2000 ed il 4000 a.C. nell’antico Egitto e in Mesopotamia, quando l’uomo abbandonò progressivamente la vita nomade ed ebbe la necessità di costruirsi un rifugio e successivamente di trasportare le merci per terra e per mare. Gli “inzigneri” comparvero verso il dodicesimo secolo ed erano per la maggior parte carpentieri, capomastri e artigiani capaci di tracciare, disegnare e approntare apparecchiature per il trasporto ed il sollevamento. Erano in particolare addetti alla manutenzione delle strade e dei corsi d’acqua e già all’inizio del Trecento, qualificati “ingegneri” progettarono e restaurarono a Bologna case, ponti, argini e mulini. Con il Rinascimento italiano compaiono quelle luminose figure di ingegneri-artisti che hanno lasciato orme profonde in tutti i campi dell’arte; basta citare Leon Battista Alberti e Leonardo da Vinci il cui contributo all’ingegneria è noto al mondo intero. Nel 17° e 18° secolo ingegneri italiani vengono chiamati all’estero per consulenze, per opere di bonifica, di navigazione interna e di regolazione fluviale; ma è solo nel 1800 che nascono le scuole di ingegneria, prima in Inghilterra ed in America e successivamente in Italia. Con i progressi della matematica e della chimica e con le moderne interpretazioni di già noti fenomeni fisici, nel 19° secolo la figura dell’ingegnere industriale si affianca a quella classica dell’ingegnere civile e successivamente negli anni recenti nasce la figura dell’ingegnere dell’informazione. Con la fondazione del Politecnico nel 1863, grazie a Francesco Brioschi uomo politico e illustre matematico ed idraulico, il fermento evolutivo che si manifestava in Lombardia, sostenuto dai gruppi imprenditoriali e dagli intellettuali economisti, trova la sua realizzazione ed il Politecnico diviene realtà e fulcro di tutte le iniziative formative e divulgative in ambito tecnico e scientifico. Finch James K. nella sua “Storia dell’Ingegneria - Dall’antico Egitto al Novecento” afferma che “L’Ingegnere fu ed è un creatore di storia”, confermando che, dietro ogni opera dell’umanità, c’è la figura dell’ingegnere quale anello di congiunzione tra le scoperte della scienza ed il progresso tecnologico.

E’ per questa eredità che, ricordando l’ultimo capoverso della premessa della pubblicazione “Essere Ingegnere”, che il nostro Ordine ha divulgato alcuni anni or sono, “dobbiamo essere orgogliosi della nostra professione e dedicarci sempre in maniera alta, con la mente e con il cuore, esercitandola con passione, scienza e coscienza”. Perchè oltre alla scienza e conoscenza occorre la passione, consapevoli che il nostro lavoro è parte integrante della nostra esistente ed è la prova tangibile dell’intelligenza dell’uomo. Franco Gerosa Notiziario 130 – Aprile 2014


Facciamo spettacolo con il dribbling, di sicuro facciamo goal con il tiro, ma è dimostrato che spacchiamo le difese con il passaggio. Questo è quello che sostiene Massimiliano Bellarte, famoso allenatore di calcio a 5. Un mio presidente (di una squadra di calcio a 5), all’indomani di una striscia di quattro sconfitte consecutive, mi chiese di migliorare la fase difensiva perchè, a suo avviso, la squadra subiva troppi gol. Obiettai che la fase difensiva andava molto bene: purtroppo i giocatori ancora non erano in grado di fare tre passaggi consecutivi e ogni palla persa si trasformava in un’occasione da gol per gli avversari. C’era da lavorare sulla fase di possesso palla, non sulla difesa. Mi rispose che se i giocatori non erano in grado di passarsi la palla allora avrei dovuto fare in modo che la palla la giocassero gli avversari. Come, scusi? Si, avrei dovuto chiedere al nostro portiere di lanciare la palla nella metà campo avversaria e aspettare di giocare di rimessa, in contropiede insomma. Il messaggio era chiaro: non m’importa del gioco, cerca di fare qualche risultato in qualche modo. Cerca di vincere, anche casualmente. La maggioranza delle persone che ho incrociato nel mondo dello sport danno una grande importanza alla vittoria. La vittoria; anche quelli che dicono di non esserne ossessionati, in realtà, lo sono. La maturità di capire che la vittoria non è tutto - anzi non è niente - la posseggono in pochi. Ciò che è veramente importante insegnare a chi pratica sport, è che egli non dovrebbe mai misurarsi con gli avversari che affronta, bensì con se stesso. E’ molto facile comprenderlo per un atleta che corre i 100 metri il quale, pur gareggiando insieme ad altri, si misura con il tempo che trascorre tra lo sparo ed il traguardo: la sua prestazione. E’ più difficile comprenderlo per un atleta che gioca in squadra, perché i fattori che determinano il risultato sono molteplici, anche e soprattutto perché l’avversario, in questo caso, interferisce pesantemente con il risultato. E’ difficile comprenderlo - analogamente - per l’ingegnere che lavora in team, perché i fattori che determinano il risultato sono molteplici. Il prodotto che dovrebbe offrire lo sport è la prestazione, non la vittoria. Sui campi da gioco dovrebbe andare in scena uno spettacolo per il quale la gente sia disposta a pagare il biglietto. E invece il tifoso si diverte solo con la vittoria, e così i presidenti. E’ importante solo il risultato, il punteggio scritto sul giornale del giorno dopo. Il pezzo

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

#FARESQUADRA LA VITTORIA È CASUALE, LA PRESTAZIONE NO. di carta. Così come nello sport, troppo spesso nella professione il pezzo di carta è più importante della prestazione. I committenti non cercano la prestazione dell’ingegnere, ma il pezzo di carta. Ma è proprio solo colpa dei presidenti o dei tifosi? Gli allenatori si piegano ai desideri dei presidenti, così come gli ingegneri a quelli dei loro committenti. L’allenatore che ricerca la vittoria (il pezzo di carta) diventa un mero strumento nelle mani dei tifosi. Saremmo disposti a pagare un allenatore per ottenere una vittoria sapendo che essa è frutto del caso? Certamente no. Saremmo invece disposti a pagarlo profumatamente per avere in cambio una buona prestazione? Si, perchè buone prestazioni determinano maggiori probabilità di vittorie e successi duraturi. Non chiesi mai al mio portiere di lanciare la palla nella metà campo avversaria, gli chiesi anzi di giocarla sempre al compagno più vicino, in modo da mettere in difficoltà l’intera squadra. Insegnai ai miei giocatori l’importanza di passarsi la palla. Inutile dire che a fine stagione fui esonerato. Ma rifarei tutto allo stesso modo, perchè l’idea che inseguo è cercare la vittoria non a tutti i costi e con tutti i mezzi, ma solo con la direzione scelta. Cioè attraverso la prestazione. Solo così il lavoro dell’allenatore acquista valore. Solo così emerge la professionalità. Solo così ci sarà uno spettacolo per il quale la gente sarà disposta a pagare il biglietto. O la parcella. Ing. Massimiliano De Rose

15


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

INARCASSA

NOTIZIE PER GLI ISCRITTI BILANCIO CONSUNTIVO 2016 Il Comitato Nazionale dei Delegati di Inarcassa ha approvato, nella riunione del 20 e 21 aprile, il Bilancio consuntivo per l’esercizio 2016. L’anno si è chiuso con un avanzo economico di 696 milioni di euro: un risultato superiore di 196 mln rispetto al budget e più elevato per 91mln di euro in confronto a quello del 2015. Il soddisfacente risultato economico ha consentito una rilevante crescita del patrimonio sia in valore assoluto - 9,5 miliardi di euro, contro gli 8,8 dell’esercizio precedente - sia in rapporto agli iscritti, il cui patrimonio pro capite è aumentato da 48,7 migliaia a 52,2 migliaia di euro tra il 2015 e il 2016. BANDI E PRESTITI D’ONORE Dal 1º aprile sono disponibili i bandi 2017 dei Prestiti d’onore, per gli associati under 35 e le professioniste madri di figli in età scolare (fino a euro 15.000, con il 100% degli interessi a carico di Inarcassa), e dei Finanziamenti on line in conto interessi, finalizzati all’allestimento o al potenziamento dello studio e allo svolgimento d’incarichi professionali (fino a euro 30.000, con l’abbattimento in conto interessi del 3% a carico di Inarcassa. Maggiori informazioni sul sito Inarcassa. NUOVA CONVENZIONE BANCARIA CON POPSO Con il rinnovo del contratto di tesoreria a Banca Popolare di Sondrio, aggiudicato tramite gara europea, sono state concordate nuove condizioni per i servizi finanziari agli iscritti, vantaggiose rispetto a quelle di mercato. Maggiori informazioni sul sito Inarcassa. RIFERIMENTI UTILI Recupero codici Inarcassa On Line – Card: numero verde 800.016318 RBM Salute: numero verde 800.991775 Assigeco: numero verde 800.978446 Call Center: 02 91979700 Sito Inarcassa: www.inarcassa.it PEC: protocollo@pec.inarcassa.org Banca Popolare di Sondrio - Iban Contributi e/o sanzioni IT67X0569603211000060030X88

16

FONDAZIONE ARCHITETTI E INGEGNERI LIBERI PROFESSIONISTI ISCRITTI INARCASSA E’ terminato il mandato del primo Consiglio Direttivo della Fondazione. Il CND nella riunione del 20 – 21 aprile ha eletto i nuovi membri del consiglio della Fondazione. Sono stati eletti: ing. Egidio Comodo, delegato di Potenza ing. Gaetano Vinci, delegato di Siracusa arch. Antonio Guglielmini delegato di Vicenza Si tratta di tre colleghi seri, pieni di energie e di buona volontà, che dovranno – unitamente ai due membri che saranno nominati dal Consiglio di Amministrazione di Inarcassa – continuare l’azione della Fondazione a sostegno della professione. Un particolare ringraziamento ai colleghi che hanno guidato, fatto nascere e crescere la Fondazione: in particolare il Presidente, arch. Andrea Tomasi, che si è prodigato in ogni modo per rendere la Fondazione visibile e presente sulla scena nazionale e presso la classe politica. Accanto a lui non sono stati da meno i consiglieri: ing. Mauro Di Martino, ing. Marco Senese, arch. Felice De Luca, ing. Egidio Comodo, ing. Roberto Brandi Attività e servizi della Fondazione: • Fatturazione elettronica gratuita • Formazione on-line con corsi e seminari web • Monitoraggio legislativo e giurisprudenziale • Dipartimento per l’internazionalizzazione • Concorsi • Attività contrasto bandi irregolari • convenzioni Tutte le informazioni e i servizi sul sito fondazione: www. fondazionearching.it Il Delegato Inarcassa Luisella Garlati


ARGOMENTI

Dalla nostra collega ed amica Arianna Minoretti, espatriata in Norvegia ed ora responsabile di progetto per tunnel subaquei, riceviamo questa deliziosa lettera, che ci illustra come viene considerata ed assistita la maternità in quel paese. Ci si chiede perché i nostri giovani espatrino: • Trovano collocazioni professionali adeguate al loro livello di preparazione (che – grazie al cielo – nelle nostre università

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

CERVELLI IN FUGA: PERCHE’? è ancora buono) • Ricevono compensi adeguati alle responsabilità che si assumono • Hanno assistenza per la loro vita come potete leggere C’è allora da stupirsi? Ecco la lettera dal nord di Arianna: Trondheim, 23 marzo 2017

o, UN OSPITE SPECIALE agli accessori, alla biancheria per il bagn Così mi trovo a preparare tutto, dal letto gio. Mag 24 al no attor verà arri otta Carl ospite speciale. ospite a trovarci. Ma questa volta sarà un alla dispensa.. come quando arriva un parto, se le loro condizioni fisiche del unta pres data fino a tre settimane dalla rano lavo me mam re futu le egia Norv In dopo-parto. a. Quello che cambia, radicalmente, e’ il lo permettono. Più o meno come in Itali la mamma ha 10 settimane obbligatorie. Poi ita. nasc della ane insieme dal giorno settim due one osizi disp a no han tori I geni e 29 settimane da dividere tra papà e stipendio, 10 settimane dedicate al papà dello 100% il e aver di lie sceg si se ano, Rest quando il bambino inizierà ad andare rnità si riesce a coprire circa un anno, pate e tà erni mat tra ica, prat In ma. mam odo di permesso sia equamente diviso o dedicato ai neogenitori, il fatto che il peri temp di a renz diffe e norm all’e Oltre silo. all’a sessi in ogni suo aspetto. nte di una società che coltiva la parità dei orta imp ltato risu il e’ ma mam e à pap tra uomini o donne, il ‘rischio’ per il datore colloquio, se intendete avere figli: che siate un ad , derà chie vi uno ness , egia Norv In rischio ma come un evento positivo: detto, avere figli qui non e’ visto come un va E, o. di stess lo ente icam prat e’ ro lavo di giori garanzie di permanenza, nel caso ralmente più stabile nelle scelte e con mag gene uta riten do.. e’ mon figli il to dei gira con no ona han pers oli, una con i bimbi picc alle singole persone: conosco coppie che, , lavoratori stranieri. Certo, questo sta poi e’ vista come un problema per la carriera non tà erni mat la figlio in un paese dove un e aver a, vo donn nuo il una con per che, casa a o fatto di nan Sta genitori si alter o del primo anno di vita del bambino, i e’ veramente una possibilità rara. Nel cors di paternità,possono portare il bimbo odo peri nel à, del corpo maschile, i pap rali’ ‘natu ti limi ai erire sopp per e, vato arri dell’allattamento. al lavoro dalla mamma, per il momento la condivisione famigliare: oraria della giornata lavorativa favorisce ne azio nizz orga a stess la che dire da poi C’e’ Credo di non averlo mai seguito.. 15:30 di pomeriggio, orario continuato. alle tina mat di 8 dalle e’ iale uffic rio l’ora nata a crescere con la nostra bambina. la necessità, potremo dedicare mezza gior mo avre ne iera do quan che, ifica sign ciò ma o avere, se volessimo mantenere la carr lusso, che in nessun altro paese potremm vero un e’ to ques che oli apev cons o siam E professionale. zii come le abbiamo avute noi da piccoli, he giornate in giardino dai nonni o gli lung le avrà non otta Carl ra nost la o, Cert iamo sulla qualità del tempo che potrà e’ distribuita in giro per l’Europa.. ma cont iglia fam ra nost la che fatto lice semp il per con loro e quindi tutto sarà un po’ più eremo delle occasioni dedicate per stare trov che fatto sul e cari suoi i con are pass visita a nonni e zii sarà un’occasione giare in paesi diversi per andare a fare viag di nità ortu l’opp solo tre, Inol iale. spec lei per iniziare a scoprire il mondo. di arricchimento culturale e un modo per con me il mio ospite speciale. in sala, i bulbi di narcisi, che aspettano ile mob Sul ra. anco ca Nevi i. fuor rdo Gua mi guarda dal lettino.. aro nel suo cassetto. Una volpe di pezza prep le e gare A presto asciu ad stese e tutin le o Ritir Arianna

Carlotta è nata il 1 maggio 2017, auguri da tutti noi a bimba e genitori!

17


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

MASTER GIURISPRUDENZA

18

LA NUOVA LEGGE LOMBARDA SUL RECUPERO DEI VANI E LOCALI SEMINTERRATI ESISTENTI La LR Lombardia 7/2017, che, secondo le stime della Regione, potrebbe applicarsi a circa 40mila locali, nasce come filiazione della disciplina sul recupero dei sottotetti, nelle sue successive e travagliate versioni, sino alla definitiva costituita dal Titolo IV LR 12/2005, condividendone espressamente le finalità. I sottotetti “verso l’alto” ed i seminterrati “verso il basso”, come a dire usque ad sidera ed usque ad inferos, in una riedizione del diritto di proprietà romanistico. A prima lettura emergono però differenze, “in più e in meno”, come si esporrà nel seguito, che non sembrano dovute a specificità evidenti. Venendo all’analisi, deve notarsi che si tratta di una normativa di cinque articoli, la cui singolare brevità, vorrebbe risultare di semplice interpretazione e pronta applicazione. La legge non ha finalità di sanatoria perché l’art. 1 comma 3 consente il recupero di soli vani e locali seminterrati legittimamente realizzati alla data di entrata in vigore della legge. La stessa norma fissa l’ulteriore requisito della loro collocazione in edifici che siano serviti dalle opere di urbanizzazione primaria. A differenza di quanto previsto dalla omologa normativa che disciplina il recupero dei sottotetti, non viene richiesto il reperimento di spazi per parcheggi pertinenziali. Tale omissione non trova fondamento urbanistico ed introduce una contraddizione perché se l’edificio deve essere servito dalle opere di urbanizzazione primaria, anche i locali seminterrati dovrebbero essere serviti dai parcheggi quali opere di urbanizzazione primaria (art. 69 LR 12/2005). Il limite di altezza interna a non meno di 2,40 m per i locali destinati alla permanenza di persone richiama l’altezza ponderale di 2,40 m per i sottotetti. La norma impone però che devono essere rispettate le prescrizioni igienico-sanitarie vigenti anche mediante l’installazione di impianti e attrezzature tecnologiche, in particolare relativamente ai requisiti di aerazione e illuminazione. A regime, pertanto, si determinerà un confronto, caso per caso, a rischio di complicazioni – salvo regolamentazione preventiva - con le ATS, specialmente quando si creino

autonome unità ad uso abitativo (art. 3 n. 3). Ancora, a differenza della disciplina dei sottotetti, la legge non impone di computare i volumi recuperati ai fini abitativi ai sensi dell’art. 10, c. 3 lett. b) LR 12/2005. Anche tale omissione non trova fondamento urbanistico ed appare incoerente con la disciplina dei sottotetti. Rispetto a questa disciplina, la legge richiede il reperimento, in caso di incremento del carico urbanistico, di aree per servizi e attrezzature pubblici e di interesse pubblico o generale, con possibilità di monetizzazione nelle consuete ipotesi alternative. Questa previsione, determina ulteriore incoerenza con la “disciplina madre” e non pare giustificata urbanisticamente perché il titolo abilitativo richiesto non è espressamente derivante da piano attuativo o permesso di costruire convenzionato e non è qualificato come nuova costruzione, ciò che esclude ogni riferibilità all’art. 28 della legge urbanistica statale ed ai sensi dei principi fondamentali. Ulteriore difficoltà applicativa potrebbe derivare dall’accertamento, caso per caso, della sussistenza – o meno – di incremento del carico urbanistico. Resta peraltro da considerarsi che il passaggio da occasionale a stabile permanenza di persone comporta sempre incremento del carico urbanistico. Mario Lavatelli Avvocato, consulente legale dell’Ordine


MANOVRA CORRETTIVA DI BILANCIO 2017 D.L. 50/2017 UTILIZZO IN COMPENSAZIONE DELLE IMPOSTE A CREDITO Il D.L. 50/2017, in vigore dal 24 Aprile scorso, ha introdotto un ulteriore obbligo in tema di compensazioni: le deleghe F24 per il pagamento di imposte e contributi dei titolari di partita IVA – contenenti crediti in compensazione relativi a IVA, imposte sui redditi e relative addizionali, ritenute alla fonte, imposte sostitutive delle imposte sul reddito, IRAP e crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi – non potranno più essere presentate presso istituti bancari e poste neanche con l’utilizzo del servizio home banking (servizi bancari con accesso da internet). Tale preclusione riguarda anche le deleghe con saldo diverso da zero e dunque con importi da pagare. Sostanzialmente, la presenza dei crediti in compensazione descritti in precedenza obbliga il contribuente ad avvalersi esclusivamente dei servizi dell’Agenzia delle Entrate: • i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate Entratel o Fisconline. Occorre essere utenti abilitati ai canali e possedere un conto corrente presso una delle banche convenzionate con l’Agenzia delle Entrate o presso Poste Italiane, • un professionista o un altro soggetto abilitato quale intermediario dell’Agenzia delle Entrate. In assenza di una specifica decorrenza, l’Agenzia delle Entrate, con la ris. 4.5.2017 n. 57, ha reso noto che, in considerazione dei tempi tecnici necessari per l’adeguamento delle procedure informatiche, il controllo in merito all’obbligo di utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, in presenza di modelli F24 presentati da soggetti titolari di partita IVA che intendono effettuare la compensazione di crediti indicati in precedenza, inizierà solo a partire dal¬l’1.6.2017. Lo stesso decreto ha ridotto, da 15.000 a 5.000 euro, la soglia oltre la quale l’utilizzo in com¬pen¬sa¬¬zione orizzontale dei crediti erariali (IRES-IRPEF-IRAP-IVA-ritenute) è subordinato all’apposizione del visto di conformità (ex art. 35 co. 1 lett. a) del D.Lgs. 241/97). Nuovo termine per la registrazione delle fatture di acquisto. Il termine previsto per la registrazione delle fatture di acquisto e delle bollette doganali (art. 25 co. 1 del DPR 633/72) è stato modificato per renderlo coerente con il nuovo termine per l’esercizio del diritto alla detrazione dell’IVA. Per effetto delle modifiche, l’annotazione delle fatture di

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

FISCO

acquisto e delle bollette doganali sull’apposito registro deve avvenire: • anteriormente alla liquidazione periodica nella quale è esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta; • in ogni caso, entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno di ricezione della fattura e con riferimento al medesimo anno. A titolo esemplificativo, una fattura d’acquisto ricevuta il 2.5.2017 potrà essere registrata, al più tardi, entro il 30.4.2018 (e non più entro il 30.4.2020). Le nuove disposizioni sono entrate in vigore il 24.4.2017; Non è stata però prevista una specifica decorrenza né una disciplina transitoria con riferimento agli acquisti effettuati in precedenza, per i quali, in base alle disposizioni previ¬genti, non è ancora decorso il termine per l’esercizio del diritto in questione. Al riguardo, la Direttrice dell’Agenzia delle Entrate, in occasione dell’audizione del 4.5.2017 dinanzi alle Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato, ha dichiarato che le nuove regole devono ritenersi applicabili soltanto alle fatture ricevute nel 2017, e non anche alle fatture ricevute e non registrate negli anni precedenti (2015 e 2016). Definizione delle liti fiscali pendenti. Viene introdotta, a completamento della procedura di rottamazione dei ruoli esattoriali del D.L. 193/2016, la possibilità di definizione delle liti pendenti rientranti nella giurisdizione tributaria in cui è parte l’Agenzia delle Entrate. Questi in sintesi i termini: • la costituzione in giudizio di primo grado del ricorrente sia avvenuta entro il 31.12.2016; • la lite deve essere pendente, anche presso la Corte di Cassazione o in sede di rinvio, alla data di pre¬sentazione della domanda di definizione, il cui termine scade il 30.9.2017; • l’adesione comporta lo stralcio delle sanzioni amministrative collegate al tributo e degli interessi di mora; • per le liti in cui si controverte su interessi di mora o su sanzioni non collegate al tributo, resta dovuto solo il 40% degli importi in conte¬stazione; • i pagamenti possono essere effettuati in unica rata entro il 30.09.2017 oppure per importi superiori a 2.000 euro in tre rate (30.09.2017 40%, 30.11.2017 40% e 30.06.2018 20%); il mancato pagamento di una rata successiva alla prima legittima l’irrogazione di una sanzione pari al 45% degli

19


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 FISCO

MOSTRE

importi ancora dovuti a titolo di imposta, oltre che l’intera riscossione coattiva del dovuto. Per fruire della definizione della lite, quindi, bisogna pagare, a prescindere dalle pronunce giu¬diziali, gli interi importi a titolo di imposta e gli interessi da ritardata iscri¬zione a ruolo cal¬colati sino al 60° giorno successivo alla notifica del¬l’atto impugnato; quanto già pagato dal contribuente per effetto della riscossione fra¬zionata o della “rottamazione dei ruoli” viene scomputato dal dovuto, ma non si dà luogo, in nessun caso, al rimborso di somme pagate. Ciò anche se, per ipotesi, il processo pendesse in Cassazione su ricorso del¬l’Agenzia delle Entrate a seguito di due sentenze favo¬revoli al contribuente.

TERMINI DI VERSAMENTO IMPOSTE UNICO 2017. Per effetto delle modifiche introdotte in via permanente con il D.L. 193/2016 (art. 7-quater, commi 19-20), i termini di versamento delle imposte derivanti da UNICO 2017 per le persone fisiche, i titolari di partita IVA, le società di persone e le società di capitale, sono così scadenziate: • termine ordinario 30 Giugno (in precedenza 16 Giugno) • termine con maggiorazione 0,40% 30 Luglio (in precedenza 16 Luglio) La scadenza riguarda tutte le imposte e contributi scaturenti da UNICO, le imposte sostitutive (compresa la cedolare secca sugli affitti), tanto a saldo che come primo acconto; invariata la facoltà e modalità di rateizzo. Resta al 16 Giugno il termine di versamento per IMU-TASI. Redatto in data 24 maggio 2017 Walter Moro Commercialista, consulente fiscale dell’Ordine

I SANTI D’ITALIA. La pittura devota tra Tiziano, Guercino e Carlo Maratta Milano, Palazzo Reale 24 marzo – 4 giugno 2017 CHARLOTTE SALOMON. Vita? o Teatro? Milano, Palazzo Reale 30 marzo – 25 giugno 2017 VINCENZO AGNETTI Milano, Palazzo Reale 5 luglio – 24 settembre 2017 GIANCARLO VITALI. Time Out Milano, Palazzo Reale 5 luglio 2017 – 24 settembre 2017 SFILATA IN PALCOSCENICO. 24 costumi scaligeri per i 40 anni degli Amici della Scala Milano, Palazzo Reale 21 settembre 2017 – 28 gennaio 2018 DENTRO CARAVAGGIO Milano, Palazzo Reale 28 settembre 2017 – 29 gennaio 2018 NEW YORK NEW YORK. ARTE ITALIANA: LA RISCOPERTA DELL’AMERICA Milano, Museo del Novecento e Gallerie d’Italia 13 aprile - 17 settembre 2017 AMALIA DEL PONTE Onde lunghe e brevissime Milano, Museo del Novecento 21 aprile - 1 ottobre 2017 LA TERRA INQUIETA Triennale di Milano 28 aprile -20 agosto 2017

20


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

LEGISLAZIONE

LEGGE 20 aprile 2017, n. 49 Conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25, recante disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonche’ per la modifica delle disposizioni sulla responsabilita’ solidale in materia di appalti. (G.U. n.94 del 22/04/2017)

LEGGE 18 aprile 2017, n. 48 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 febbraio 2017, n. 14, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città. (G.U. n.93 del 21/04/2017) DECRETO-LEGGE 20 febbraio 2017, n. 14 Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle citta’. (G.U. n.42 del 20/02/2017)

va 2000/14/CE e con il regolamento (CE) n. 765/2008, a norma dell’articolo 19, comma 2, lettere i), l) e m) della legge 30 ottobre 2014, n. 161. (G.U. n. 79 del 04/04/2017)

DPR 13 febbraio 2017, n. 31 Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata. (G.U. n. 68 del 22/03/2017)

213, comma 3, del Codice. (G.U. n. 49 del 28/02/2017)

Legge 27 febbraio 2017, n. 19 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, recante proroga e definizione di termini. Proroga del termine per l’esercizio di deleghe legislative (Milleproroghe) (G.U. n. 49 del 28/02/2017 – S.O.)

DPR 10 gennaio 2017, n. 23

Decreto Regione Lombardia 08/03/2017 n. 2456

Regolamento concernente modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 162, per l’attuazione della direttiva 2014/33/UE relativa agli ascensori ed ai componenti di sicurezza degli ascensori nonche’ per l’esercizio degli ascensori. (G.U. n. 62 del 15/03/2017)

Integrazione delle disposizioni per l’efficienza energetica degli edifici approvate con decreto n. 176 del 12 gennaio 2017 e riapprovazione complessiva delle disposizioni relative all’efficienza energetica degli edifici e all’attestato di prestazione energetica (BURL n. 12. del 20/03/2017)

ANAC – DELIBERA del 15 febbraio 2017 n. 235

Legge della Regione Lombardia 10/03/2017 n. 7

Linee Guida n. 7 - Iscrizione nell’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house previsto dall’art. 192 del d.lgs. 50/2016. (G.U. n. 61 del 14/03/2017)

Regione Lombardia - Recupero dei vani e locali seminterrati esistenti (BURL Supplemento n. 11 del 13/03/2017)

LEGGE 8 marzo 2017, n. 44 Modifiche alla legge 20 febbraio 2006, n. 77, concernenti la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale. (G.U. n. 81 del 06/04/2017)

DECRETO LEGISLATIVO 17 febbraio 2017, n. 42 Disposizioni in materia di armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico, a norma dell’articolo 19, comma 2, lettere a), b), c), d), e), f) e h) della legge 30 ottobre 2014, n. 161. (G.U. n.79 del 04/04/2017)

Decreto 21 febbraio 2017 Ministero dell’Interno - Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per leattivita’ di autorimessa. (G.U. n. 52 del 03/03/2017)

DECRETO LEGISLATIVO 17 febbraio 2017, n. 41

ANAC - Regolamento del 15 febbraio 2017

Disposizioni per l’armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico con la diretti-

Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici (art. 211, comma 2 e art.

21


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

ATTIVITÀ ISTITUZIONALE MASTER

FEBBRAIO – MAGGIO 2017

2 febbraio L’ing. Volontè partecipa alla riunione della Commissione Formazione della CROIL, a Milano 2 febbraio L’ing. Beretta e l’ing. Gobbi partecipano alla riunione della Commissione Informazione della CROIL, a Milano 15 febbraio L’ing. Sioli partecipa alla riunione della Commissione Energia e Ambiente della CROIL, a Milano 15 febbraio Riunione di Consiglio di Amministrazione della Fondazione, con il seguente o.d.g.: 1. Approvazione del verbale del 18 gennaio 2017; 2. Organizzazione corsi e piano dell’offerta formativa 2017; 3. Comunicazioni; 4. Varie ed eventuali.

17 febbraio L’ing. Volontè partecipa alla riunione della Redazione Scintille del CNI, a Roma 17 febbraio L’ing. Guffanti partecipa alla riunione della Commissione Innovazione Gestionale e Strategica della CROIL, a Milano 17/18 febbraio L’ing. Cigardi partecipa alla riunione Network Giovani, a Roma 20 febbraio L’ing. Lozej partecipa alla riunione della Commissione Strutture della CROIL, a Milano 21 febbraio L’ing. Lietti partecipa alla riunione della Commissione Economico Estimativa della CROIL, a Milano 22 febbraio Riunione di Consiglio dell’Ordine con il seguente o.d.g.: 22

1. Lettura e approvazione del verbale del 25 gennaio 2017;

2. Nuove iscrizioni, cancellazioni ed esoneri dall’attività di aggiornamento professionale; 3. Organizzazione corsi e attribuzione dei crediti formativi; 4. Approvazione del Programma Triennale per la Prevenzione della Corruzione 2017-2019; 5. Albo Specialisti; 6. Commissione Cooperazione Internazionale: proposta di istituzione; 7. Richiesta pervenuta dal Comune di Grandate (CO): ratifica segnalazione per collaudo della cartografia tecnica numerica; 8. Richiesta pervenuta dall’ing. Gianluca Lombardi: ratifica segnalazione elenco; 9. Università dell’Insubria, corso di perfezionamento in materia di contratti pubblici: richiesta di patrocinio; 10. Comunicazioni del Presidente e dei Consiglieri; 11. Varie ed eventuali: 11a Richiesta di patrocinio per eventi formulata da ANIT.

7 marzo L’ing. Gerosa partecipa alla riunione di Consiglio della CROIL, a Milano 8 marzo Riunione di Consiglio dell’Ordine con il seguente o.d.g.: 1. Lettura e approvazione del verbale del 22 febbraio 2017; 2. Nuove iscrizioni, cancellazioni ed esoneri dall’attività di aggiornamento professionale; 3. Albo Specialisti; 4. Comunicazioni del Presidente e dei Consiglieri.

10/11 marzo L’ing. Gerosa e l’ing. Volontè partecipano all’Assemblea dei Presidenti, a Roma 14 marzo L’ing. Gerosa partecipa alla Conferenza Stampa di presentazione di M.E.C.I. presso il Politecnico di Milano (Polo territoriale di Lecco) 15 marzo Riunione di Consiglio di Amministrazione della Fondazione, con il seguente o.d.g.: 1 Approvazione verbale del 15 febbraio 2017; 2 Approvazione bilancio consuntivo 2016; 3 Organizzazione corsi; 4 Comunicazioni; 5 Varie ed eventuali.

16 marzo L’ing. Gobbi partecipa alla riunione della Commissione Informazione della CROIL, a Milano 22 marzo L’ing. Tripodi partecipa alla riunione della Commissione Ingegneria Forense della CROIL, a Milano 22 marzo Riunione di Consiglio dell’Ordine con il seguente o.d.g.: 1. Lettura e approvazione del verbale del 8 marzo 2017; 2. Approvazione bilancio consuntivo 2016; 3. Nuove iscrizioni, cancellazioni ed esoneri dall’attività di aggiornamento professionale; 4. Organizzazione corsi e attribuzione dei crediti formativi; 5. Nomina del Consulente fiscale; 6. Richiesta pervenuta dal Comune di Grandate (CO): ratifica segnalazione per collaudo della cartografia tecnica numerica; 7. Richiesta pervenuta dall’ing. Gianluca Lombardi: ratifica segnalazione elenco; 8. Richiesta pervenuta dalla Tintoria Ruffini: ratifica segnalazione elenco specialisti in strutture; 9. Richiesta pervenuta dal Comune di Appiano Gentile: ratifica segnalazione elenco esperti in opere di urbanizzazione; 10. Richiesta pervenuta dalla Fondazione Luigi Ripamonti: ratifica segnalazione nominativi di esperti in materia di opere sismiche; 11. Richiesta pervenuta dal Comune di Ponte Lambro: ratifica segnalazione nominativi di esperti in materia di opere sismiche; 12. Richiesta pervenuta dalla CROIL: ratifica segnalazione nominativi per commissione di gara; 13. Richiesta pervenuta dal Comune di Binago: ratifica segnalazione elenco specialisti in strutture; 14. Richiesta pervenuta dalla Provincia di Como: ratifica segnalazione elenco specialisti in Ingegneria edile; 15. Richiesta pervenuta dal Sig. Adelchi Miatello: ratifica segnalazione elenco specialisti in Ingegneria elettronica; 16. Richiesta pervenuta dall’avv. Grazia Scarola: ratifica segnalazione elenco specialisti in Fondazioni speciali e opere di sostegno; 17. Rivista di progettazione sismica: proposta di divulgazione gratuita agli iscritti;


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 18. Ing. Gianluca Lombardi: proposta di adeguamento impianto privacy; 19. Comunicazioni del Presidente e dei Consiglieri; 20. Varie ed eventuali.

24 marzo L’ing. Guffanti e l’ing. Zappa partecipano alla riunione della Commissione Innovazione Gestionale e Strategica della CROIL, a Milano 31 marzo L’ing. Ajani e l’ing. Croci partecipano al convegno Commissione Impianti a Vicenza 5 aprile Riunione Commissione Pareri composta da ing. Castellini, ing. Gerosa, ing. Marelli e ing. Sioli 7 aprile l’Ing. Tripodi partecipa alla riunione dei Delegati Ingegneria Forense, a Roma 10 aprile Riunione Commissione Pareri composta da ing. Gerosa, ing. Marelli, ing. Roda e ing. Sioli 10 aprile L’ing. Zappa partecipa al convegno “10 parole chiave dell’innovazione”, a Milano 11 aprile L’ing. Volontè partecipa alla riunione della Commissione Formazione della CROIL, a Milano 12 aprile Riunione di Consiglio dell’Ordine con il seguente o.d.g.: 1. Lettura e approvazione del verbale del 22 marzo 2017; 2. Nuove iscrizioni, cancellazioni ed esoneri dall’attività di aggiornamento professionale; 3. Organizzazione corsi e attribuzione dei crediti formativi; 4. Incontro pre-congressuale in programma mercoledì 10 maggio 2017 a Roma; 5. Festival della luce e Parolario: esame proposta di apertura sede; 6. Mostra dell’artista Pantaleo Cretì sul tema dell’acqua: esame proposta di apertura sede pervenuta dallo Studio legale

Ostinelli Monti Acone; 7. Richiesta patrocinio gratuito pervenuta da Urbanlab per l’evento CITTA’ IN DIALOGO; 8. Richiesta pervenuta dal Comune di Villasanta (MB): ratifica segnalazione nominativi per collaudo di cappelle gentilizie presso il locale cimitero; 9. Pubblicazione L’evoluzione dell’architettura e del design tra recupero, legno e creatività: richiesta di patrocinio gratuito; 10. Comunicazioni del Presidente e dei Consiglieri; 11. Varie ed eventuali; 12. Liquidazione parcelle.

19 aprile Riunione Commissione Pareri composta da ing. Gerosa, ing. Marelli, ing. Roda e ing. Sioli 19 aprile Riunione di Consiglio di Amministrazione della Fondazione, con il seguente o.d.g.: 1 Approvazione verbale del 15 marzo 2017; 2 Organizzazione corsi; 3 Comunicazioni; 4 Varie ed eventuali.

22 aprile Assemblea degli iscritti 26 aprile L’ing. Tripodi partecipa alla riunione della Commissione Ingegneria Forense della CROIL, a Milano 2 maggio L’ing. Gerosa, l’ing. Sioli e l’ing. Volontè partecipano alla Assemblea della CROIL, a Milano 4 maggio L’ing. Cigardi partecipa alla riunione della Commissione Giovani della CROIL, a Milano 5 maggio L’ing. Zappa partecipa riunione della Commissione Innovazione Gestionale e Strategica della CROIL, a Milano 9 maggio L’ing. Volontè partecipa all’Assemblea Iscritti Ordine Ingegneri della provincia di Pavia, a Pavia

10 maggio L’ing. lLozej partecipa al tavolo di lavoro precongressuale “Politiche di prevenzione dal rischio”, a Roma 10 maggio L’ing. Volontè partecipa al tavolo di lavoro precongressuale “Ordini professionali 2.0”, a Roma 11 maggio L’ing. Zappa partecipa alla riunione della Commissione Innovazione di Prodotto e di Processo della CROIL, a Milano 11 maggio L’ing. Beretta partecipa alla riunione della Commissione Informazione della CROIL, a Milano 18 maggio L’ing. Volontè partecipa alla riunione della Commissione Formazione della CROIL, a Milano

23


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

ALBO DEGLI INGEGNERI

AGGIORNAMENTO DELL’ALBO AL 12 APRILE 2017

iscrizione ingegneri: sezione A Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome

Settori di appartenenza Luogo e data laurea

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio

Tel studio

3144A

08/03/2017 Trasferito BACCARIN DAVIDE

COMO 23/12/1989

BCCDVD89T23C933D

A - a ingegnere civile e ambientale

PAVIA 2014

22070 VERTEMATE CON MINOPRIO (CO) - VIA RESEGONE 4

3146A 22-03-17

BORGHI MARCO

BRGMRC86D18B639Q

A - b ingegnere industriale

MILANO 2011

22060 CUCCIAGO (CO) - VIA ALESSANDRO VOLTA 31/B

3137A

MILANO 29/04/2014

CANTU’ 18/04/1986

22/02/2017 Traferito BUCCIARELLI AUGUSTO

MILANO 31/03/2011

TERAMO 12/01/1975

BCCGST75A12L103N

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

L’AQUILA 2005

22100 COMO - VIA PETRARCA 31

3150A 12-04-17

CASTELLI ANDREA

CSTNDR90P25C933Q

A - b ingegnere industriale

MILANO 2016

22012 CERNOBBIO (CO) - VIA ENRICO FERMI 8

3148A

L’AQUILA 21/04/2005

COMO 25/09/1990 MILANO 28/07/2016

340 9286 130

12/04/2017 Trasferito COLZANI STEFANO

SEREGNO 03/08/1986

CLZSFN86M03I625P

A - b ingegnere industriale

MILANO 2011

22060 AROSIO (CO) - VIA G. OBERDAN 47

3142A 22-02-17

CORTI EMANUELE

CRTMNL87T22C933D

A - a ingegnere civile e ambientale

CASTELLANZA (VA) 2016

22070 SENNA COMASCO (CO) - VIA PIAVE 15/A

3149A 12-04-17

FONTANA LUCA

FNTLCU90H15C933F

A - b ingegnere industriale

MILANO 2016

22100 COMO - VIA ZEZIO 71

3145A

MILANO 21/12/2015

COMO 15/06/1990 MILANO 28/07/2016

334 3392 789

22/03/2017 Trasferito LEGUIZAMON HORACIO OSCAR

BUENOS AIRES - ARGENTINA 22/11/1950

A - a ingegnere civile e ambientale

MINISTERO GIUSTIZIA 2005

22034 BRUNATE (CO) - VIA VARESELLO 26 22034

BUENOS AIRES 10/03/1977

366 5404 385

3139A 22-02-17

LIBERA MATTEO

LBRMTT90R02D286T

A - a ingegnere civile e ambientale

MILANO 2016

22072 CERMENATE (CO) - VIA A. VOLTA 50

MILANO 20/07/2011

COMO 22/12/1987

LGZHCS50S22Z600G

BRUNATE (CO) - VIA VARESELLO 26

24

Luogo e data nascita

Codice fiscale

347 6479 760

DESIO 02/10/1990 MILANO 18/12/2015


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

segue iscrizione ingegneri: sezione A Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome

Luogo e data nascita

Codice fiscale

Settori di appartenenza Luogo e data laurea

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio 2567A

Tel studio

17/01/2007 Reiscritto MORNATI ILARIA MARIA

MILANO 03/08/1971

MRNLMR71M43F205P

A - a ingegnere civile e ambientale, A - b ingegnere industriale

MILANO 2006

22040 ALZATE BRIANZA (CO) - VIA PIANTELLA 140

22040 ALZATE BRIANZA (CO) - VIA PIANTELLA 140

392 0302 866

3141A 22-02-17

PAPA MICHELE

PPAMHL84M18C933X

A - a ingegnere civile e ambientale

CASTELLANZA (VA) 2014

22100 COMO - V.LE CAVALLOTTI 6/C

3143A

COMO 18/08/1984 MILANO 03/10/2011

320 6832 569

22/02/2017 Trasferito PASSAQUINDICI LORENZO

TERLIZZI 07/03/1981

PSSLNZ81C07L109H

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

BARI 2006

22100 COMO - VIA DOMENICO PINO 6

22100 COMO - VIA DOMENICO PINO 6

MILANO 26/07/2001

BARI 27/04/2006

389 4403 563

3151A 12-04-17

PIATTI CHRISTIAN

PTTCRS90L06C933H

A - a ingegnere civile e ambientale

BOLOGNA 2016

22075 LURATE CACCIVIO (CO) - VIA GUICCIARDINI 2/A

3152A 12-04-17

PORRO SAMUELE

PRRSML91C07F205M

A - b ingegnere industriale

MILANO 2016

22060 CARIMATE (CO) - VIA NOBILI CALVI 6/B

COMO 06/07/1990

MILANO 07/03/1991

349 7172 916

3140A 22-02-17

RIVA FRANCESCA

RVIFNC84R48F205W

A - a ingegnere civile e ambientale

CASTELLANZA (VA) 2010

23900 LECCO - VIA ASPROMONTE 52

MILANO 29/04/2015

MILANO 28/07/2016

MILANO 08/10/1984 MILANO 23/10/2009

338 9986 348

3147A 22-03-17

TROMBETTA CLAUDIO

TRMCLD90S29E951O

A - b ingegnere industriale

MILANO 2016

22045 LAMBRUGO (CO) - VIA CASCINA GIULIA 4

MARIANO COMENSE 29/11/1990 MILANO 29/09/2016

22045 LAMBRUGO (CO) - VIA CASCINA GIULIA 4 3138A 22-02-17

VOLONTERIOALBERTO

VLNLRT86D17B639N

A - a ingegnere civile e ambientale

CASTELLANZA (VA) 2016

22070 BREGNANO (CO) - VIA RAMPOLDI 30

CANTU’17/04/1986 MILANO 27/04/2016

333 4992 356 25


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ALBO DEGLI INGEGNERI

iscrizioni ingegneri: sezione B Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome

Luogo e data nascita

Codice fiscale

Settori di appartenenza

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio

Luogo e data laurea

Tel studio

83B 22-03-17

TARCA DANIELE

TRCDNL78T10C933O

B - b ingegnere industriale iunior

MILANO 2016

22036 ERBA (CO) - VIA STANGA 6/A

COMO 10/12/1978 MILANO 26/07/2016

22036 ERBA (CO) - VIA STANGA 6/A

cancellazioni ingegneri: sezione A Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome

Luogo e data nascita

Codice fiscale

Settori di appartenenza

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio

Luogo e data laurea

Tel studio

1308A 13-10-87

ANTONACCI BENEDETTO

NTNBDT43B20B923C

A - a ingegnere civile e ambientale

BARI 1977

22036 ERBA (CO) - VIA CAVOUR 5

CASAMASSIMA (BA) 20/02/1943 BARI 15/04/1977

Cancellazione su richiesta12/04/2017 2479A 09-11-05

BARZAGHI ALESSANDRO

BRZLSN72M04B639G

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione MILANO 23/07/2004

MILANO 2005

33393 GIJON SPAGNA - C/ CORIN TELLADO 3

CANTU’ (CO) 04/08/1972

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2448A 18-04-05

BASAGNI ALBERTO

BSGLRT67C29A390I

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione BOLOGNA 13/10/1993

BOLOGNA 1994

22073 FINO MORNASCO (CO) - VIA TICINO 6/23

AREZZO 29/03/1967

Trasferito 27/02/2017 2571A 17-01-07

CACIA ANGELO

COMO 23/03/1977

CCANGL77C23C933O

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione MILANO 24/07/2003

MILANO 2004

22100 COMO - VIA TORNO 5

Cancellazione su richiesta 22/03/2017 2619A

13-06-07

CASADA STEFANO

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione MILANO 18/04/2005

MILANO 2005

22017 MENAGGIO (CO) - VIA NAZARIO SAURO 13

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 26

SARONNO (VA) 24/01/1980

CSDSFN80A24I441W


Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome

Luogo e data nascita

Codice fiscale

Settori di appartenenza

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio

2691A

18-06-08

Luogo e data laurea

Tel studio

CEGLIO FRANCESCO

ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

segue cancellazioni ingegneri: sezione A

ISCHIA (NA) 26/09/1957

CGLFNC57P26E329M

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

NAPOLI 1983

22100 COMO - VIA BELLINZONA 76

NAPOLI 31/05/1983

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 946A 22-01-80

CICERI PIERLORENZO

CCRPRL53T04D416M

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

MILANO 1979

22010 SAN SIRO (CO) - VIA MOLETTA 9

ERBA (CO) 04/12/1953 MILANO 06/04/1979

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 1852A 06-09-96

CONSONNI ALBERTO

CNSLRT61H19F205Q

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

MILANO 1989

22060 CAMPIONE D’ITALIA (CO) - CORSO ITALIA 25

MILANO 19/06/1961 MILANO 20/07/1989

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2530A 03-05-06

DE LUIGI MARTA

DLGMRT80H42F205K

A - b ingegnere industriale

MILANO 2005

22030 EUPILIO (CO) - VIA SCHEIBLER 17

MILANO 02/06/1980 MILANO 26/07/2005

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2829A 06-05-10

DE MARCO GAETANO ANDREA

DMRGNN84H07L319H

A - a ingegnere civile e ambientale

MILANO 2009

22076 MOZZATE (CO) - VIA GUGLIELMETTI 34

TRADATE (VA) 07/06/1984 MILANO 17/12/2008

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2224A

20-04-02

FUOCHI VALENTINO

COMO 02/09/1977

FCHVNT77P02C933B

A - b ingegnere industriale

MILANO 2001

22010 CARLAZZO (CO) - VIA MENAGGIO 48

MILANO 16/10/2001

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 569A 01-04-71

GALLI RENATO

GLLRNT43A15E507R

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

MILANO 1970

21020 VARANO BORGHI (VA) - VIA TRIESTE 8

LECCO 15/01/1943 MILANO 23/03/1970

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2036A 28-10-99

LIZZERI CLAUDIO

LZZCLD74P30E507T

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

MILANO 1999

50125 FIRENZE - VIA DELL’ERTA CANINA 31

LECCO 30/09/1974 MILANO 15/04/1999

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2743A 04-03-09

MAURI ANDREA

MRANDR83E05E507V

A - c ingegnere dell’informazione

MILANO 2008

22046 MERONE (CO) - VIA CAVOUR 10

Cancellazione su richiesta 22/02/2017

LECCO 05/05/1983 MILANO 20/12/2007 27


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 ALBO DEGLI INGEGNERI

segue cancellazioni ingegneri: sezione A Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome

Luogo e data nascita

Codice fiscale

Settori di appartenenza

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio

Luogo e data laurea

Tel studio

2720A 21-01-09

PALADINI ANDREA

PLDNDR83D13B639F

A - a ingegnere civile e ambientale

MILANO 2008

20124 MILANO - PIAZZA CITTA’ DI LOMBARDIA 1

CANTU’ (CO) 13/04/1983 MILANO 22/10/2007

Trasferito 22/02/2017 1291A 29-05-87

PIZZI GIORGIO

PZZGRG51D24D286E

A-a ingegnere civile e ambientale, A-b ingegnere industriale

MILANO 1978

22066 MARIANO COMENSE (CO) - VIA S. DIONIGI 11

DESIO (MB) 24/04/1951 MILANO 22/12/1976

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2735A 11-02-09

POZZI MARIO

PZZMRA80M26E951Z

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

MILANO 2006

22066 MARIANO COMENSE (CO) - VIA GRIGNA 1

MARIANO COMENSE (CO) 26/08/1980 MILANO 23/10/2006

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2006A 05-05-99

RATTI ATHENA

RTTTHN71L53D416W

A - a ingegnere civile e ambientale

MILANO 1998

22037 PONTE LAMBRO (CO) - VIA MONTEGRAPPA 33

ERBA (CO) 13/07/1971 MILANO 22/12/1997

Cancellazione su richiesta 22/02/2017 2431A 14-03-05

TUMMARELLO GUGLIELMO GIOVANNI

TMMGLL75A13L319G

A-a ing. civile e ambientale, A-b ing. industriale, A-c ing. dell’informazione

GENOVA 2001

22071 CADORAGO (CO) - VIA CARDUCCI 10/A

TRADATE (VA) 13/01/1975 GENOVA 07/06/2001

Cancellazione su richiesta 22/03/2017 3013A 05-02-14

ZAFFARONI FRANCESCA

ZFFFNC86S70L319X

A - a ingegnere civile e ambientale

CASTELLANZA (VA) 2012

20010 OSSONA (MI) - VIA IV GIUGNO 9

TRADATE (VA) 30/11/1986 MILANO 25/07/2012

Trasferito 08/02/2017

cancellazioni ingegneri: sezione B Numero iscrizione

Data iscrizione

Cognome e nome Settori di appartenenza

Abilitazione

Indirizzo residenza

Indirizzo studio

Luogo e data laurea

Tel studio

66B 07-03-13

ANCAROLA TIZIANO

NCRTZN71D09C933I

B - a ingegnere civile e ambientale iunior

MILANO 2011

22044 INVERIGO (CO) - VIA MONTEGRAPPA 35

Cancellazione su richiesta 22/02/2017

28

Luogo e data nascita

Codice fiscale

COMO 09/04/1971 MILANO 20/12/2002


SEGNALAZIONI ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142

GENNAIO - MAGGIO 2017

TERNE COLLAUDATORI Data

IMPRESA COSTRUTTRICE

OGGETTO

01.02.2017

GBERTUCCI RAFFAELE

Ristrutturazione rustico in Rovellasca (CO) 1. Ing. BORELLO Riccardo 2. Ing. GARLATI Luisella 3. Ing. OREGGIA Christian

DESIGNATI

08.02.2017

IMPRESA EDILE MOLTENI

Villetta unifamiliare in Casnate con Bernate (CO)

1. Ing. BOSISIO Alessandro 2. Ing. GEROSA Franco 3. Ing. PANZERI Franco

01.03.2017

IMPRESA FUSI NATALE & C. SAS

Edilizia residenziale in Como

1. Ing. BOTTINELLI Michele 2. Ing. GILARDONI Pietro 3. Ing. PAPIS Francesco

22.03.2017

IMPRESA EDIL BRIANZA SRL

Costruzione edificio di n. quattro appartamenti di civile abitazione in Inverigo (CO)

1. Ing. BOTTINELLI Paolo 2. Ing. GREGORIO Patrick 3. Ing. PARINI Francesco

02.05.2017

IMPRESA EDILE F.LLI DUCI SRL

Nuova costruzione edificio unifamiliare in 1. Ing. BRISTOT Roberto Albiolo (CO) 2. Ing. GUSSONI Rolando 3. Ing. PEDUZZI Amalio

29


ORDINE INGEGNERI PROVINCIA DI COMO NOTIZIARIO 142 SEGNALAZIONI

SEGNALAZIONI VARIE DELL'ORDINE Data - OGGETTO

RICHIEDENTE

DESIGNATI

04.02.2017 Richiesta nominativi esperti ambientali

Ing. Gianluca Lombardi

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “AMBIENTE - Rifiuti”

10.02.2017 Richiesta nominativi per collaudo della cartografia tecnica numerica

Comune di Grandate

Ing. DE ROSE Massimiliano Ing. Iunior LIETTI Roberto

Tintoria Ruffini srl 24.02.2017 Richiesta nominativi di esperti strutturali per verificare la stabilità di una cisterna

30

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “STRUTTURE”

24.02.2017 Richiesta nominativi per collaudo opere di urbanizzazione

Comune di Appiano Gentile

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “VIE DI TRASPORTO E TECNICA DEL TRAFFICO – Strade”

27.02.2017 Richiesta nominativi specializzati nella verifica tecnica vulnerabilità sismica degli edifici

Fondazione Luigi Ripamonti

Ing. CAIROLI Angelo Ing. CAPSONI Antonio Ing. LANFRANCONI Luca Ing. MAURI Aldo Ing. OREGGIA Christian

08.03.2017 Richiesta terna per nomina autorità competente ex L.R. 33/2015

Comune di Ponte Lambro

Ing. CAIROLI Angelo Ing. CAPSONI Antonio Ing. LANFRANCONI Luca Ing. MAURI Aldo Ing. OREGGIA Christian Ing. RONCORONI Fulvio

22.03.2017 Richiesta nominativi esperti in ingegneria elettronica

Sig. Adelchi Miatello

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “ELETTROTECNICA E IMPIANTI ELETTRICI – Misurazioni elettriche e di compatibilità elettromagnetica”

22.03.2017 Richiesta nominativi per Commissione di valutazione gare di evidenza pubblica

Provincia di Como

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “EDILE – Impianti Sportivi”

Avv. Grazia Scarola 22.03.2017 Richiesta nominativi ingegneri strutturisti, specializzati in opere di palificazione

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “GEOTECNICA - Fondazioni speciali e opere di sostegno”

22.03.2017 Richiesta terna nominativi per collaudo statico di una palestra

Comune di Binago

Trasmessi elenchi iscritti all’Albo Specialisti categorie “STRUTTURE – Conglomerato cementizio armato” e “STRUTTURE - Legno”

31.03.2017 Richiesta nominativi per collaudo di cappelle gentilizie presso il locale cimitero

Comune di Villasanta (MB)

Trasmesso elenco iscritti all’Albo Specialisti categoria “STRUTTURE – Conglomerato cementizio armato”


SERVIZI A CURA DELL’ORDINE

Orario di apertura al pubblico della Segreteria: Lunedì/Venerdì ore 9,00 - 12,00

Iscrizione negli Elenchi del Ministero dell’Interno di cui alla L. 818/84 - prevenzione incendi Requisiti: iscrizione all’Albo professionale

Il Presidente ing. Franco Gerosa riceve:

e attestazione di frequenza

Mercoledì ore 15,00 (previo appuntamento)

del corso di specializzazione antincendi (fac-simile di domanda sul sito www.ordingcomo.org)

Il Vice/Presidente ing. Maria Cristina Sioli riceve: Mercoledì ore 15,00 (previo appuntamento)

Iscrizione Albo Provinciale dei Collaudatori Requisiti: 10 anni di iscrizione all’Albo

Il Segretario ing. Mauro Volontè riceve:

(domanda carta semplice con curriculum professionale:

Mercoledì ore 15,00 (previo appuntamento)

fac-simile di domanda sul sito www.ordingcomo.org)

Delegato INARCASSA ing. Luisella Garlati riceve

Dimissioni

previo appuntamento

Domanda al Presidente dell’Ordine completa di dati

contatti: 031.242375 (h. 9-12/15-18)

anagrafici e fiscali: da inviare a mezzo raccomandata

email: l.garlati@alice.it

A.R. entro il 15 febbraio. Trascorsa tale data è obbligatorio il pagamento

Consulenza fiscale: dott. Walter Moro riceve:

della quota di iscrizione.

Mercoledì ore 9,00 (previo appuntamento)

Trasferimenti Tariffe

Domanda in bollo al Presidente del nuovo Ordine

Certificati di iscrizione € 5,20

completa di dati anagrafici e fiscali (fac-simile di domanda sul sito www.ordingcomo.org)

Tassa di liquidazione parcelle Parcelle o note informative: 1,5% minimo € 100,00 per ogni pratica esaminata

Iscrizione Albo Specialisti Requisiti: 5 anni di iscrizione all’Albo (scheda sul sito www.ordingcomo.org)


NUMERO FEBBRAIO13207 16

NUMERO 121 gENNaiO 2012

137.indd

All’interno MUDEC - MU SEO

22100 Como Via Alessan dro Volta 62 Telefono 03126 Telefax 03130 9810 www.ordingcom1807 info@ordingcomo.org o.org

1

NUMERO 4 giUgNO - 11 LUgLiO 2010

O 125 NUMERAIO 2013 GENN

NU LUGML ERO 135 IO 20 15

DELLE CULTU

RE MILANO anno 24 numero 137 febbraio 2016 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/ 1993

anno 20 numero 121 gennaio 2012 8/93 Aut. Trib. Como n. del 01/06/1993

all’interno dE la tOUREttE lE cORbUsiER: il cONvENtO

19/02/16

06/02/12 10.35

All’interno BIENNALE ARCHITETTURA 2016 REPORTING FROM THE FRONT

22100 Como Via Alessandro Volta 62 Telefono 031269810 Telefax 031301807 www.ordingcomo.org info@ordingcomo.org

NUMERO 122 APRILE 2012

OI COPE

RTINA 98

anno 24 numero 139 luglio 2016 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/1993

OI COP 139.indd 1

T 27-11-2007

09:51

All’interno i NUOvi sENAtORi dEll’ORdiNE

22100 Como Via Alessandro Volta 62 Telefono 031269810 Telefax 031301807 www.ordingcomo.org info@ordingcomo.org

12:25 Pagin

OI COP 123-4.indd 1

06/07/12 16.37

C

NUMERO 120 lUgliO-sEttEMbRE 2011 OI CO

P 135

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

21 anno 125 numero 2013 aio n. 8/93 genn Como Aut. Trib. 6/1993 del 01/0

.ind

d 1

30/01/13

O

M no lI A cO All’inter sI MEdIEvA pERcOR

Como

62 0 2210 sandro Volta 0 Via Ales 03126981 7 0180 Telefono 0313 rg Telefax ngcomo.o www.ordi gcomo.org ordin info@

2210 Via 0 Com Ale o Telefo ssandr Telefa no 03 o Volta 12 www.o x 0313 6981 62 0180 0 rdin info @ordin gcomo 7 .org gco mo.org

12.05

All’i STORnterno IE CO RAGG

IOSE

All’interno pONtE cEsA RE

anno 20 numero 123 luglio 2012 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/1993

a1

22/07/16 11:10

NUMERO 11-8MaRzO fEbbRaiO 2011

00 Como Alessandro Volta 62 ono 03126 9810 ax 03130 1807 ordingcomo.or ordingcomo.org g

18-4.indd

NUMERO 139 LUGLIO 2016

OI COP

22100 Como 62 Via Alessandro Volta Telefono 031269810 Telefax 031301807 www.ordingcomo.org info@ordingcomo.org

NUMERO 123 lUgliO 2012

cANtÚ OI COP

anno 18 numero 114 giugno luglio 2010 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/ 1993

05/07/10

22100 Como Via Alessandro Volta 62 Telefono 031269810 Telefax 031301807 www.ordingcomo.org info@ordingcomo.org

14.45

d 1

DI SO

CCOR

SO A

COMO ann o num 23 ero luglio 13 20 5 Aut . Trib 15 del . 01/06 Como /19 n. 8/9 93 3

125-4.ind

All’interno CITTADELLA EDILIZIA

anno 20 numero 122 aprile 2012 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/1993

OI COP 122-4.indd 1

21/07/

15

09:56

20/04/12 10.23

Colori comp

ositi

anno 19 118 numero - marzo 2011 febbraio 8/93 Como n. Aut. Trib. 1993 del 01/06/

22100 Como Volta 62 dro Via Alessan 031269810 Telefono 1807 Telefax 03130 o.org www.ordingcom o.org info@ordingcom

all’interno ciNa isOla cOMa

23/03/11

OI COP 120-4.indd 1

16.18

22100 Como Via Alessandro Volta 62 Telefono 031269810 Telefax 031301807 www.ordingcomo.org info@ordingcomo.org

All’interno MANtERO cENtO ANNi di ARchitEttURA

anno 19 numero 120 luglio - settembre 2011 Aut. Trib. Como n. 8/93 del 01/06/1993

24/10/11 10.16

1

22100 Como Via Alessandro Volta 62 Telefono 031269810 Telefax 031301807 www.ordingcomo.org info@ordingcomo.org

Notiziario 142  

Giugno 2017

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you