Page 1

La sanità nel Lazio vista dai giornali Mercoledì, 4 dicembre 2019

a cura dell'Osservatorio delle politiche sanitarie del Lazio dell'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Frosinone

Frosinone, esperti a confronto per parlare di Ludopatia Si terrà venerdì 6 dicembre alle 10 presso la Casa della Cultura di Frosinone (ex Mattatoio) il convegno intitolato “Non giocarti la vita”, sulla prevenzione del gioco d’azzardo patologico. L’iniziativa, organizzata dal Distretto Sociale B, di cui il Comune di Frosinone è capofila, con l’associazione No Game, sarà aperta dal saluto delle autorità presenti. Seguiranno gli interventi di Va-

lerio de Gioia, Giudice della Prima Sezione Penale Tribunale di Roma; Tiberio Patrizi, Presidente Associazione No Game; Manuela Bianchi, Psicologa, Associazione No Game; Valentina Cedrone Assistente Sociale No Game. Modera il giornalista e scrittore Emilio Orlando. (Fonte: Il Messaggero, Cronaca di Frosinone, Pag. 41)

Portale Ordine dei Medici di Frosinone / Bando Asl per i pediatri La Asl di Frosinone comunica che è aperto il bando per l’inserimento nell’elenco dei pediatri disponibili ad incarichi libero-professionali. La domanda di partecipazione alla manifestazione di interesse per il conferimento di incarichi libero professionali – specia-

listi nella disciplina di pediatria e il modello di dichiarazione esperienze professionali è scaricabile dal sito dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Frosinone al link: https://www.ordinemedicifrosinone.it/fr/

Frosinone, al Bragaglia convegno sull’inclusività scolastica Mercoledì pomeriggio alle 15:00 presso l’istituto Bragaglia di Frosinone si terrà un convegno dedicato alle azioni condivise per l’inclusione scolastica di ragazzi con disabilità visiva nella provincia di Frosinone. È prevista la partecipazione del presidente dell’Unione Ciechi del Lazio, Cola. Daniele Frantellizzi presenterà una relazione sugli ausili e tecnologie assistive per i ragazzi ipovedenti, Nicola Landino e Marco Guerri avvieranno una dimostrazione pratica degli ausili tifloinformatici nelle scuole. Giovanni Spaziani e

Ilaria Quattrociocchi parleranno della biblioteca multimediale dei libri scolastici resi accessibili agli studenti con disabilita’ visiva in braille, ingranditi e digitali audio. Alba Mazzocchia illustrerà il passaggio al display. La psichiatra Fioramonti, Assunta Cardillo, la terapeuta Chiara Camperi e l’oculista Pietro Bianchi parleranno della patologia visiva in ambito familiare, scolastico e medico. Il presidente dell’Unione ciechi di Frosinone Eliseo Ferrante chiuderà il convegno.

Frosinone, concerto per l’Alzheimer Come accade da quattro anni, l’Associazione Alzheimer dicembre alle ore 18:30 nella Cattedrale di San Paolo Frosinone ODV organizza per le festività natalizie il Apostolo, situata sulla suggestiva spianata dell’Acropoli Concerto di Natale che per l’anno 2019 si terrà sabato 7 di Alatri (FR). L’evento musicale in programma rappre-


senta un momento di coinvolgimento dell’opinione pubblica a vari livelli perché: “di demenza si deve parlare, in quanto l’Alzheimer rappresenta una delle maggiore sfide sanitarie e sociali del nostro tempo”. L’Associazione Alzheimer Frosinone ODV, di cui è presidente

Paolo Reali, è affiliata alla Federazione Alzheimer Italia ed è operativa nella sede dell’ex Ospedale di Frosinone in Viale Mazzini, in virtù del Protocollo di Intesa stipulato con la ASL di Frosinone e con l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

Frosinone, torna l’allarme per le polveri sottili Torna l'allarme per le polveri sottili. Nell'ultima settimana si contano diversi sforamenti per il Pm10 a Frosinone come a Ceccano e a Cassino. Secondo l'ultimo dato disponibile sulle centraline Arpa, domenica Ceccano ha raggiunto 78 microgrammi per metro cubo, Frosinone Scalo e Cassino 63. Il che porta il totale degli sforamenti da inizio anno a 59 a Ceccano, 49 a Frosinone e 42 a Cassino, tutti oltre le 35 giornate, limite massimo imposto per legge. Nessuna altra centralina ha più dei 19 superamenti di Ferentino e dei 17 di Frosinone viale Mazzini. Rispetto allo scorso anno, sempre al 1 dicembre, si nota che Frosinone scalo ha otto superamenti in meno (all'epoca erano 57), mentre au-

mentano a Ceccano e soprattutto a Cassino. Nel primo caso ci sono sette violazioni in più, nell'altro ben 25. Considerato che, al massimo, si potrà sforare fino a tutto il 2019 trenta volte, Frosinone Scalo potrà toccare 79 giornate fuori legge, Ceccano 89 e Cassino 72. Il capoluogo sicuramente si migliorerà e sarà il record minimo di sforamenti da quando l'Arpa li monitora (82 il minimo annuo finora). Cassino, invece, ha già peggiorato i 38 sforamenti del 2018, mentre Ceccano rischia di stare in scia, visto che i 75 sforamenti di dodici mesi fa sono alla portata. Nell'ultima settimana, complice temperature più rigide e pioggia in diminuzione, i livelli delle polveri sottili si sono decisamente innalzati.

Morolo, respinto il ricorso: la farmacia cambierà sede Respinto dal Tar il ricorso presentato dal Comune di Morolo riguardo il parere negativo sulla richiesta di trasferimento dei locali della farmacia Gargani da via Guglielmo Marconi a via Madonna del Piano. Il Comune ha appellato, chiedendone la sospensione, la sentenza del Tar per il Lazio, che ha annullato il suo diniego al trasferimento di sede proposto dall'unica farmacia comunale, rivendicando la legittimità del diniego, volto ad evitare lo spopolamento del centro storico, i cui abitanti avrebbero difficoltà a raggiungere il nuovo abitato. Si legge sulla sentenza che «questa sezione ha rinviato il necessario approfondimento alla sede di me-

rito respingendo la domanda cautelare del Comune in considerazione della mancanza di un danno grave e irreparabile alla salute pubblica derivante dal trasferimento della sede della farmacia in una zona più popolosa e ferma restando la possibilità per il Comune di far aprire una nuova sede nel centro storico. Il che non toglie che lo stesso Comune possa intervenire nell'ambito della pianificazione degli usi urbanistici ed edilizi del territorio a tutela del diritto alla salute ad esempio allestendo o concordando o consentendo forme volte a favorire l'accesso al servizio farmaceutico.

Roma, nasce a Villa Mafalda la casa di cura del Papilloma Virus Nasce nella Casa di cura Villa Mafalda il Centro Multidisciplinare per la prevenzione, la diagnosi e la cura del Papilloma Virus HPV. La nuova struttura è stata presentata ufficialmente ieri a Palazzo Merulana - Fondazione Elena e Claudio Cerasi. Testimonial d'eccezione Rossana Banfi. Il presidente di Villa Mafalda, Paolo Barillari, ha sottolineato l'importanza della prevenzione soprattutto

alla luce dell'incidenza che ha il papilloma virus sullo sviluppo di alcuni tumori molto diffusi. Fenomeno che riguarda anche l'universo maschile con effetti sulla sterilità. È stato annunciato un accordo con Komen Italia che prevede la donazione di parte dei proventi del nuovo Centro a favore dell'associazione sempre in prima linea nella lotta ai tumori. «Grazie a questa donazione - ha


spiegato il presidente di Komen Italia Riccardo Masetti - sarà possibile ampliare le attività della Carovana della prevenzione e offrire a donne che vivono condizioni di disagio sociale od economico, esami clinico-strumentali

non solo per la diagnosi precoce dei tumori del seno, ma anche degli altri tumori ginecologici e delle patologie oncologiche prevalenti nelle donne». (Fonte: Il Messaggero, Cronaca di Roma, Pag. 45)

Civitavecchia, avviata la petizione per la riapertura della camera iperbarica L'associazione Francesco Forno ci riprova, questa volta con l'aiuto della Lega. Sabato scorso, infatti, proprio su iniziativa del Carroccio locale, è stata avviata la raccolta firme per la riapertura della camera iperbarica, battaglia ormai ultradecennale dell'associazione. L’iniziativa della Lega segue la presentazione di un ordine del giorno dello stesso gruppo consiliare che dovrà essere discusso in una delle prossime sedute dell'assise. Il 30 novembre il banchetto per la raccolta delle firme è stato posizionato in largo Monsignor D'Ardia,nei prossimi sabati sarà allestito in altre zone centrali della città dalle 10,30 alle 13. Nel primo appuntamento, sottolinea l'associazione Forno, sono stati numerosi i cittadini che hanno sottoscritto la petizione. «Ora si tratta di coinvolgere anche le altre forze politiche presenti in consiglio - afferma una nota dell'or-

ganismo - ma soprattutto i medici di base della città. I trattamenti della ossigenoterapia sono oltre 15 e in questi casi dal 2005, anno di chiusura della camera iperbarica gestita dalla nostra associazione, i pazienti che hanno avuto necessità di cure sono stati costretti ad andare a Roma o a Grosseto. Peraltro fino al 2005 nel Lazio erano presenti quattro camere iperbariche, mentre attualmente c'è soltanto una struttura funzionante, quella del Policlinico Umberto I di Roma». L'associazione conclude ricordando che nel processo di riapertura è necessari coinvolgere anche l'Autorità portuale, proprietaria della camera iperbarica, che qualche mese fa aveva deciso di farla smontare e portare via dall'area demaniale sostenendo che la stessa non può restare nel porto. (Fonte: Il Messaggero, Cronaca di Civitavecchia, Pag. 39)

Formia, la risonanza magnetica entrerà in funzione a metà gennaio La risonanza magnetica inizierà a funzionare a metà gennaio all'ospedale Dono Svizzero. Lo ha assicurato in aula alla Pisana l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, rispondendo a un'interrogazione del capogruppo di Forza Italia e presidente della commissione regionale Sanità Giuseppe Simeone. Lo aveva annunciato il mese scorso, in un incontro con i sindaci al Dono Svizzero, anche il direttore generale dell'Asl di Latina Giorgio Casati. Volge dunque all'epilogo una vicenda che si trascina da ben sette anni, da quando cioè venne consegnata all'ospedale formiano una costosa apparecchiatura per l'effettuazione della risonanza magnetica, che però, per una serie di misteriosi

motivi (mancanza di locali idonei e di personale specializzato?), non è mai entrata in funzione ed è rimasta abbandonata in un deposito, subendo anche due atti vandalici. L'annuncio dell'assessore D'Amato è stato accolto con moderata soddisfazione dal consigliere Simeone, il quale però sostiene che «occorre comprendere di chi sono le responsabilità di questa vicenda che si trascina da sette anni». Gli annunci sull'attivazione a metà gennaio della risonanza magnetica sono stati comunque accolti positivamente sia dal direttore sanitario del presidio ospedaliero sud Pasquale Montesano che dai sindaci dei Comuni del sud pontino. (Fonte: Il Messaggero, Cronaca di Latina, Pag. 39)

Rieti, evento al Museo Cicolano per la Giornata Internazionale della Disabilità Numeri record per i corsi di Formazione Micologica per il rilascio dell’attestato di formazione propedeutico all’ottenimento del Tesserino per la Raccolta dei funghi epigei spontanei organizzati dalla Asl di Rieti attraverso l’Ispettorato Micologico aziendale. Tre i

corsi gratuiti organizzati dall’Azienda, 114 i “neo diplomati”, formati dagli esperti della Asl di Rieti. La Direzione Aziendale della Asl di Rieti ricorda che l’Ispettorato Micologico aziendale, fornisce gratuitamente e tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle ore 8


alle ore 9.30), la consulenza ai raccoglitori sulla commestibilità dei funghi raccolti e un Servizio di Pronta Disponibilità, attivo da giugno a novembre di ogni anno presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale de’ Lellis di Rieti, di consulenza ai medici su eventuali intossicazioni fungine. La Direzione Aziendale della Asl di Rieti ricorda inoltre che l’Ispettorato Micologico aziendale è a disposizione di commercianti e ristoratori per chiarimenti sulle modifiche apportate dalla Regione Lazio con Determina Regionale n.423 del 28 giugno 2019 sulle nuove modalità di Certificazione

dei funghi epigei spontanei destinati al commercio. I prossimi corsi di Formazione Micologica per il rilascio dell’attestato di formazione propedeutico all’ottenimento del tesserino per la raccolta dei funghi si svolgeranno nel 2020, a partire da marzo-aprile. I cittadini interessati possono scaricare la modulistica dal sito aziendale della Asl di Rieti e trasmetterlo via mail all’indirizzo ispettoratomicologico@asl.rieti.it o in alternativa, consegnarlo a mano presso gli Uffici preposti siti nel Blocco 4 della Sede Asl Rieti in via del Terminillo, 42.

Osservatorio 4 dicembre  

Osservatorio 4 dicembre