Page 11

12

Libertà

ABBIATEGRASSO COMUNE venerdì 13 gennaio 2012

Consuntivo 2011 della Fondazione per Leggere, guardando al futuro

In crescita gli iscritti, biblioteche a gonfie vele I 54 Comuni aumentano il contributo pro capite

L

a Fondazione per Leggere manda in archivio un 2011 da incorniciare. Lo conferma il presidente, Cesare Nai, che in attesa del 25 gennaio, quando si terrà l’assemblea generale dei 54 comuni che compongono l’ente (ai quali si dovrebbe aggiungere a breve Casorezzo, che ha già presentato richiesta formale in tal senso), anticipa qualcuno dei contenuti di quella che sarà la sua relazione consuntiva. «L’impegno obbligato per tutte le istituzioni, di questi tempi, è mantenere i conti a posto senza rinunciare a sviluppare l’attività - osserva Nai - In momenti non facili la tentazione è quella di fermarsi, anche se ciò comporta il rischio di arretrare. Noi, invece, pur senza rinunciare a cercare ogni margine di risparmio e di economicità, abbiano messo in campo iniziative nuove per consolidare il ruolo e l’immagine della Fondazione, diffondere il suo brand, cercare nuove adesioni». Il primo dato positivo è appunto l’aumento degli iscritti attivi: «Per noi sono tali coloro che effettuano almeno un prestito all’anno spiega il presidente - a questi vanno aggiunti coloro che, ad esempio, utilizzano il sito o Medialibrary, o leggono le riviste. In ogni caso, gli iscritti complessivi sono ormai 110 mila su una popolazione di circa mezzo milione di abitanti, a dimostrazione che ci sono i presupposti per poter crescere ancora. Nel 2011 abbiamo confermato il milione di prestiti raggiunto nel 2010». In più, la Fondazione ha partecipato a fiere, sagre, mercatini e manifestazioni varie in comuni piccoli e grandi, distribuendo materiale informativo e raccogliendo fondi. «Abbiamo conteggiato 27 uscite di questo tipo - prosegue Nai - Abbiamo potenziato la presenza sulla stampa, anche con iniziative mirate cone quella che presenta sulla Libertà i nuovi arrivi nelle biblioteche; abbiamo patrocinato molti eventi, a cominciare dalla presentazione di libri, che spesso hanno visto le sale piene, smentendo il luogo comune secondo il quale la gente sta incollata davanti alla tv: se l’offerta culturale è valida, il pubblico risponde. Abbiamo cercato di sollecitare la generosità degli iscritti perchè, se è vero che i nostri servizi sono gratuiti

Cesare Nai riceve il premio di Federculture a Roma

Prestigiosa nomina a Milano

E il direttore Parise è diventato dirigente I

Lo stand della Fondazione per Leggere alla fiera di Abbiategrasso perchè finanziati dai Comuni, è anche vero che, per fare di più e di meglio, servono risorse aggiuntive: la campagna per reclutare soci sostenitori ha visto raddoppiare il loro numero, e al di là della consistenza effettiva dei fondi recuperati in questo modo, l’aumento è un segnale positivo perchè si dà qualcosa a qualcuno che si apprezza. Abbiamo ricevuto da Rcs una donazione consistente, di ben 12 mila volumi, che dopo esser stati raccolti nel nostro magazzino centrale di deposito vengono distribuiti in queste settimane alle biblioteche: 8 mila sono già stati consegnati. Infine, abbiamo avviato i Simposi, momenti conviviali a tema che abbinano la cultura letteraria a quella enogastronomica. Nelle nostre intenzioni servono a creare gruppi fidelizzati che possano favorire le promozione dell’ente, diffondendo (meglio se con qualche opinion leader) un sentiment positivo nei nostri confronti. Finora sono andati bene, con punte di eccellenza come la cena all’Annunciata inserita nel programma di Abbiategusto». Annunciata il cui progetto di gestione, che verrà esaminato nella prossima assemblea, rappresenta un’ipotesi di lavoro tutt’altro che marginale nel programma di Fondazione per Leggere: «Il coronamento del percorso effettuato per raggiungere livelli di eccellenza nei servizi istituzionalmente erogati l’abbiamo ricevuto con il premio assegnatoci da Federculture, che ha voluto

riconoscere la bontà della nostra gestione conferendo, per la prima volta, un riconoscimento di questo tipo a un sistema bibliotecario. La progettualità, di cui il capitolo Annunciata è uno degli elementi portanti, ci ha consentito di andare oltre l’ordinaria amministrazione e anche in questo caso il 2011 è andato molto bene. Abbiamo partecipato a due bandi della Fondazione Cariplo, ottenendo un finanziamento sia per Formambiente, percorso partecipato di informazione sulle tematiche ambientali, sia per Vivicultura, che punta a costruire un network per veicolare in modo mirato le informazioni sugli eventi culturali del territorio». E per il 2012? «Intanto ringrazio i 54 Comuni che, nonostante le difficoltà economiche, hanno deciso di aumentare la quota pro capite che ci versano - conclude Nai - Evidentemente credono nel concetto di squadra che abbiamo sempre proposto, invitando a mettere da parte divisioni territoriali e ideologiche. Quest’anno tutti i Comuni entreranno a far parte dell’acquisto centralizzato, conferendo alla Fondazione anche le somme per comprare i nuovi libri. Per il resto, proseguiremo sulle linee programmatiche decise dal consiglio di indirizzo per il triennio che terminerà nel 2014. I due cardini sono l’ampliamento delle collaborazioni con gli altri sistemi bibliotecari e il potenziamento dei servizi. In particolare, trovo interessante Medialibrary, che consente

la lettura integrale di 1300 quotidiani di tutto il mondo: la sua promozione nelle scuole, ma anche con gli assessorati alle Politiche Sociali per consentire agli immigrati di leggere i giornali del loro Paese, è uno dei progetti ai quali stiamo lavorando». Alberto Marini

l direttore generale di Fondazione per Leggere, Stefano Parise, è stato nominato dirigente presso il Settore Biblioteche del Comune di Milano a partire dal 30 dicembre scorso. «Mi congratulo per questo prestigioso e impegnativo incarico – afferma il presidente, Cesare Nai - che sono sicuro sarà svolto con l’impegno Stefano Parise che abbiamo conosciuto in questi cinque anni densi di soddisfazioni e di risultati. Grazie al dottor Parise e al lavoro di tutto il suo staff la nostra Fondazione è una realtà matura che saprà continuare a svolgere un ruolo centrale per la promozione delle biblioteche e della lettura nel sud ovest milanese». «Sono molto grato alla Fondazione, ai Comuni che in questi anni l’hanno sostenuta senza riserve e ai colleghi dello staff e delle biblioteche – ha commentato Stefano Parise - perché insieme abbiamo costruito una realtà che è diventata un esempio a livello nazionale. Spero di saper fare tesoro dell’esperienza maturata nel mio nuovo ruolo». Questa nuova situazione apre inedite prospettive di collaborazione fra le biblioteche dei Comuni della zona e il sistema bibliotecario del capoluogo lombardo.

Partita un’indagine sui servizi comunali

Siete soddisfatti dell’Urp? Ditelo sul questionario E’

partita nelle scorse settimane un’indagine di “customer satisfaction” che interessa diversi servizi erogati dal Comune di Abbiategrasso: tra questi, anche l’Ufficio relazioni con il pubblico, un punto di riferimento dove orientarsi, trovare informazioni e modulistica, presentare segnalazioni, proposte e reclami. Chi desidera partecipare all’indagine, che ovviamente è facoltativa, può compilare il questionario, disponibile anche all’Ufficio “Punto in Comune” di piazza Marconi 3. Si tratta di poche e semplici domande sui diversi aspetti dell’attività svolta, dalla cortesia del personale alla completezza e chiarezza delle risposte fornite, dagli orari di apertura ai tempi di attesa. L’obiettivo, si legge nella lettera di richiesta dell’Urp indirizzata ai cittadini, è «ascoltare il punto di vista di chi utilizza i nostri servizi, e rispondere sempre meglio alle vostre esigenze». Il questionario può essere restituito di persona all’ufficio, inserendolo direttamente nell’urna dedicata: tutti coloro che lo consegneranno riceveranno un gadget in omaggio. In alternativa, è possibile anche spedire il modulo via email o tramite fax allo 02-94692207. L’indagine garantisce l’anonimato: le risposte ottenute saranno strettamente confidenziali e i dati anagrafici che riguardano i cittadini verranno utilizzati esclusivamente per fini statistici. Una volta conclusa questa fase, il Comune renderà pubblici i risultati della rilevazione attraverso i giornali e il sito web. O.L.

Stamattina

Tricolori alle scuole I

n occasione del 215° anniversario della nascita della bandiera italiana, AssoArma e amministrazione comunale di Abbiategrasso faranno dono del tricolore a tutti gli istituti scolastici cittadini. La cerimonia di consegna, alla quale sono stati invitati anche i cadetti della scuola militare “Teuliè” di Milano e alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, è in programma stamattina alle 10.30 nell’ex sala consiliare di piazza Marconi. Parteciperà all’evento il sindaco Roberto Albetti.

Ordine e Libertà  

Giornale di prova

Ordine e Libertà  

Giornale di prova

Advertisement